20 NOV 2015
intervista

Neuroscienze: "Biologicamente sociali, culturalmente individualisti". (Ed. Mimesis). Intervista all'autrice Maria Grazia Turri

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri - Torino - 15:09 Durata: 19 min 38 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
La scoperta, nell'ambito delle neuroscienze, del sistema dei neuroni specchio - spesso banalizzata e assolutizzata - ha mostrato che un meccanismo (tra gli altri) di apprendimento e comprensione è di stampo imitativo.

Coinvolge il nostro sistema motorio, che è dotato di una memoria preriflessiva e che ci mette in relazione con gli altri anche prima di esserne consapevoli.

Il corpo, che non controlliamo appieno, parla per noi e gli altri ci comprendono.

Empatia e simpatia sono però diverse, pericoloso dare loro lo stesso significato.

Siamo unici e ogni atto che compiamo determina la nostra
identità.

Ma l'altro - la diversità - è importante e ci consente di non fossilizzarci.

Crisi economica e culturale sta provocando forme di condivisione; le dinamiche del processo empatico cominciano ad essere comprese nella loro fecondità da imprese e strutture educative.

Si delinea un passaggio dalla dimensione individualistica alla dimensione comunitaria?.

leggi tutto

riduci

  • Maria Grazia Turri

    Linguaggi della comunicazione aziendale e fondamenti della comunicazione - Univ. Torino

    Membro del laboratorio di deontologia applicata presso il Dipartimento di filosofia dell'università di Torino. Direttore responsabile delle collane: "Filosofia dell'economia" e "Relazioni pericolose" di Mimesis.
    15:09 Durata: 19 min 38 sec