07 APR 2016
intervista

Nagorno Karabakh: il conflitto dimenticato che nessuno vuole far finire. Intervista a Simone Zoppellaro

INTERVISTA | di Roberto Spagnoli - RADIO - 17:28 Durata: 20 min 2 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Il Nagorno Karabakh è una piccola regione di 150mila abitanti da quasi trent'anni al centro di un conflitto tra Armenia e Azerbaijan (sostenuti rispettivamente da Russia e Turchia) scoppiato prima ancora del crollo dell'Urss.

Dopo il cessate il fuoco del 1994, e dopo 30mila morti e un milione tra sfollati e profughi, la guerra aperta ha lasciato il posto ad un conflitto a bassa intensità che ha continuato a provocare vittime e distruzioni.

Quello di questi giorni è l'ennesimo riaccendersi di un conflitto che più che "congelato", come viene ripetuto troppo spesso, è "dimenticato", che
nessuno, per interessi politici, economici e di potere, ha veramente intenzione di far finire e che rischia di degenerare con conseguenze molto gravi non solo per il Caucaso, ma per tutta l'Europa.

leggi tutto

riduci