05 FEB 2002

Intervento di Olivier Dupuis sulla situazione in Medio Oriente

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 2 min 39 sec
Player
Registrazione video di "Intervento di Olivier Dupuis sulla situazione in Medio Oriente", registrato a Parlamento Europeo martedì 5 febbraio 2002 alle 00:00.

Sono intervenuti: Olivier Dupuis (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Barak, Cohn Bendit, Commissione Ue, Medio Oriente, Palestina, Parlamento Europeo, Solana, Ue.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Olivier Dupuis

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    (FR) Signor Presidente, signor Commissario, ritengo che le parole del Commissario Patten - mi spiace che non sia presente al momento - siano assolutamente inaccettabili. Penso che parlare dell'assurdità - punto sul quale siamo ovviamente d'accordo con lui - di distruggere le infrastrutture palestinesi, parlare di eliminazioni selettive dei palestinesi senza spendere una parola per le vittime israeliane sia assolutamente intollerabile. Ma questo è anche sintomatico della politica che porta avanti il Commissario Patten da molti mesi nei confronti d'Israele. Sono lieto che l'Alto rappresentante Solana, sia con noi perché almeno innalza un poco il nostro dibattito in confronto al livello cui siamo abituati in questo Emiciclo. Detto questo, non credo, onorevole Cohn-Bendit, che si possa risolvere il conflitto fra Israele e la Palestina domandando semplicemente un piccolo sforzo a uno e un piccolo sforzo all'altro, che poi sarebbe un grande sforzo sia per l'uno che per l'altro. Barak ha avanzato proposte che tutti conosciamo e tali proposte non sono state accettate. L'Autorità palestinese esisteva e, da quando quest'Autorità palestinese esiste, assistiamo ancora ogni giorno ad attentati suicidi diretti contro Israele. Questa è la realtà odierna. A mio avviso la vera generosità dell'Unione europea, non si configura nei viaggi turistici che ci propone l'onorevole Wurtz. La vera generosità dell'Unione europea sarebbe di dire alla propria opinione pubblica, ai cittadini europei che è necessario avere il coraggio d'integrare totalmente Israele all'Unione europea, unico modo per garantire a Israele la sua sicurezza, per dare infine ai cinque milioni d'israeliani la sensazione di poter vivere in pace a fianco dei palestinesi ma all'interno dell'Unione europea. Questa proposta esiste. Forse, onorevoli colleghi, sarebbe urgente cominciare a riflettervi un po' di più.
    0:00 Durata: 2 min 39 sec