01 AGO 2016
intervista

I veleni industriali e politici di Taranto - Un reportage di Maurizio Bolognetti

SERVIZIO | di Maurizio Bolognetti - Taranto - 00:00 Durata: 31 min 40 sec
Scheda a cura di Alessio Grazioli
Player
Taranto da oltre 50 anni subisce le conseguenze ambientali e sanitarie prodotte da un cocktail di inquinanti riversato sulla città dall'Ilva e non solo dall'Ilva.

Gli effetti sulla salute umana, prodotti da veleni tossico-nocivi-cancerogeni, entrati inevitabilmente anche nel ciclo alimentare, sono stati di recente documentati dall'Istituto Superiore di Sanità attraverso lo studio Sentieri, acronimo che sta per "Studio Epidemiologico Nazionale dei Territori e degli insediamenti Esposti a Rischio da Inquinamento".

Nel novembre 2014 e nel febbraio 2015, in un deposimetro ubicato nel quartiere
Tamburi è stata rilevata una presenza di diossina addirittura superiore ai quantitativi registrati in occasione dell'incidente di Seveso.

Nel 2016, la Corte di Giustizia Europea ha accusato lo Stato italiano di non aver adottato tutte le misure necessarie a tutelare l'ambiente e la salute dei cittadini di Taranto.

leggi tutto

riduci