15 AGO 2016

Nero su nero (Parte II): Interviste per strada a Corleto Perticara

INTERVISTE PER STRADA | di Maurizio Bolognetti - Corleto Perticara - 00:00 Durata: 14 min 21 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Corleto Perticara è il cuore pulsante delle attività estrattive svolte dalla Total in Basilicata nell'ambito della Concessione di coltivazione idrocarburi "Gorgoglione".

La multinazionale francese sta costruendo nel comune dell'Alta Valle del Sauro un Centro olio che copre una superficie di 240.000 m2.

Il Centro di pre-raffinazione, come viene spiegato sul "Local Report 2013" della multinazionale francese, "avrà la funzione di separare e trattare gli idrocarburi" estratti dai 6 pozzi della Concessione.

Da controlli ambientali delle acque sotterranee, effettuati dalla stessa Total tra il 2104
e il 2015, è emersa la presenza di sostanze inquinanti in alcuni dei 30 pozzi e delle sei sorgenti, monitorati dalla compagnia su indicazione di Arpa Basilicata.

Tra le sostanze rilevate in quantità superiore ai limiti previsti dal Codice dell'Ambiente fluoruri, boro, benzopireni, cloroformio, bromodiclorometano, alifati clorurati cancerogeni, ferro e manganese.

I superamenti delle CSC (Concentrazioni soglia di contaminazione), riscontrati e rigorosamente certificati da Total, stranamente non hanno provocato nessuna reazione da parte degli organismi deputati alla tutela dell'ambiente e della salute pubblica.

Anche a Corleto Perticara, come già accaduto in Val d'Agri, non è stato rilevato un "Punto zero" atto a fornire in fase ante operam adeguate informazioni sullo stato quali-quantitativo delle matrici ambientali.

in Basilicata, TOTAL E&P Italia S.p.A dispone di 6 permessi di ricerca e/o concessioni di cui cinque come operatore.

leggi tutto

riduci