31 MAR 2017
intervista

Biennale democrazia. Profughi ambientali: parlano i relatori. Interviste a Salvatore Venezia, Valerio Calzolaio e Marica di Pierri

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri - Torino - 17:18 Durata: 11 min 18 sec
A cura di Enrica Izzo
Player
Registrazione audio di "Biennale democrazia. Profughi ambientali: parlano i relatori. Interviste a Salvatore Venezia, Valerio Calzolaio e Marica di Pierri", registrato a Torino venerdì 31 marzo 2017 alle 17:18.

Sono intervenuti: Marica Di Pierri (giornalista, attivista di "A Sud" e Presidente del Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali), Valerio Calzolaio, Salvatore Venezia.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Accordo Di Parigi (cop21), Acqua, Africa, Agip, Ambiente, Asilo Politico, Banca Mondiale, Bonino, Cattolicesimo, Clandestinita', Clima, Consumi, Criminalita', Decessi,
Democrazia, Dighe, Diritti Umani, Diritto, Diritto Internazionale, Disastri, Economia, Eni, Europa, Formazione, Geologia, Giornalismo, Giornalisti, Giustizia, Guerra, Immigrazione, Impresa, Industria, Informazione, Infrastrutture, Integrazione, Maltempo, Nigeria, Omosessualita', Petrolio, Politica, Poverta', Produzione, Razzismo, Religione, Rifugiati, Siccita', Sicurezza, Societa', Sviluppo, Territorio.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Salvatore Venezia

    Ideatore del dibattito Come il tema dei cambiamenti climatici e dei disastri ambientali, all'origine dell'esodo di milioni di persone dalle terre di origine, è stato accolto dalla Biennale democrazia e introdotto nel calendario della manifestazione
    17:18 Durata: 1 min 17 sec
  • Valerio Calzolaio

    Già Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Ambiente. coautore del libro "Libertà di migrare" Chi sono i profughi, cosa diversa dai migranti (un miliardo nel mondo). I rifugiati hanno uno status riconosciuto dal diritto internazionale; come riconoscere garanzie di vita a chi fugge per ragioni ambientali?
    17:20 Durata: 6 min 4 sec
  • Marica Di Pierri

    giornalista, attivista di "A Sud" e Presidente del Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali

    Autrice del libro "Il mondo dopo Parigi" I migranti ambientali sono spesso mossi da fenomeni ambientali estremi, anche provocati dal modello produttivo occudentale; ci sono anche i profughi direttamente prodotti da quelli che vengono chiamati "progetti di sviluppo" (3 milioni di persone) come le grandi dighe. Le responsabilità delle società petrolifere.
    17:26 Durata: 3 min 57 sec