14 GEN 2020
rubriche

Radio Carcere: Napoli, che c’e’ di male se i detenuti lavorano in Procura? Carceri, dove manca il lavoro e la formazione. Polizia Penitenziaria: quando le nuove assunzioni sono uguali ai pensionamenti e non incidono sulle carenze di organico.

RUBRICA | di Riccardo Arena - Radio - 21:00 Durata: 1 ora 5 min
A cura di Riccardo Arena
Player
Puntata di "Radio Carcere: Napoli, che c’e’ di male se i detenuti lavorano in Procura? Carceri, dove manca il lavoro e la formazione. Polizia Penitenziaria: quando le nuove assunzioni sono uguali ai pensionamenti e non incidono sulle carenze di organico." di martedì 14 gennaio 2020 , condotta da Riccardo Arena con gli interventi di Antonio Fullone (Provveditore regionale dell'Amministrazione Penitenziaria della Campania), Patrizio Gonnella (presidente nazionale dell'Associazione Antigone), Florindo Oliverio (Segretario nazionale della Cgil Funzione Pubblica, Confederazione Generale Italiana del Lavoro), Rita Bernardini (presidente d'onore di Nessuno tocchi Caino).

Tra gli argomenti discussi: Agenti Di Custodia, Antigone, Bonafede, Carcere, Cgil, Conte, Costituzione, Diritti Umani, Diritto, Formazione, Giustizia, Governo, Lavori, Legge, Melillo, Ministeri, Napoli, Penale, Procedura.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 1 ora e 5 minuti.

La rubrica e' disponibile anche in versione audio.

leggi tutto

riduci

  • Antonio Fullone

    Provveditore regionale dell'Amministrazione Penitenziaria della Campania

    Patrizio Gonnella

    presidente nazionale dell'Associazione Antigone

    Florindo Oliverio

    Segretario nazionale della Cgil Funzione Pubblica (CGIL)

    Rita Bernardini

    presidente d'onore di Nessuno tocchi Caino

    21:00 Durata: 1 ora 5 min