09 MAG 1994

La decisione di Antonio Di Pietro di non accettare l'incarico di Ministro degli Interni propostogli dal Presidente del Consiglio incaricato Silvio Berlusconi; un parere sull'assuzione diretta di incarichi di governo da parte dei magistrati; la proposta di separazione delle carriere tra magistratura giudicante e magistratura inquirente; come puo' la sinistra riconquistare l'elettorato perduto ?

FILODIRETTO | di Roberto Iezzi - RADIO - 00:00 Durata: 1 sec
A cura di Valentina Pietrosanti
Player
La decisione di Antonio Di Pietro di non accettare l'incarico di Ministro degli Interni propostogli dal Presidente del Consiglio incaricato Silvio Berlusconi; un parere sull'assuzione diretta di incarichi di governo da parte dei magistrati; la proposta di separazione delle carriere tra magistratura giudicante e magistratura inquirente; come puo' la sinistra riconquistare l'elettorato perduto ?.

Registrazione audio di "La decisione di Antonio Di Pietro di non accettare l'incarico di Ministro degli Interni propostogli dal Presidente del Consiglio incaricato Silvio Berlusconi; un parere
sull'assuzione diretta di incarichi di governo da parte dei magistrati; la proposta di separazione delle carriere tra magistratura giudicante e magistratura inquirente; come puo' la sinistra riconquistare l'elettorato perduto ?", registrato lunedì 9 maggio 1994 alle 00:00.

Sono intervenuti: Ferdinando Imposimato (PDS).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Berlusconi, Giustizia, Governo, Interni, Magistratura, Ministeri, Pds, Sinistra.

leggi tutto

riduci