16 GIU 1994
intervista

La candidatura di Massimo D'Alema per la Segreteria del PDS; la visita del Dalai Lama in Italia e le "minacce" del Premier cinese Li Peng al Governo Berlusconi; il Presidente della Repubblica Scalfaro telefona a Severino Citaristi per esprimergli la propria solidarieta' dopo che i magistrati di "mani pulite" avevano deciso gli arresti domiciliari per l'ex tesoriere della DC

INTERVISTA | di Roberto Iezzi - ROMA - 00:00 Durata: 4 min
A cura di Valentina Pietrosanti
Player
La candidatura di Massimo D'Alema per la Segreteria del PDS; la visita del Dalai Lama in Italia e le "minacce" del Premier cinese Li Peng al Governo Berlusconi; il Presidente della Repubblica Scalfaro telefona a Severino Citaristi per esprimergli la propria solidarieta' dopo che i magistrati di "mani pulite" avevano deciso gli arresti domiciliari per l'ex tesoriere della DC.

"La candidatura di Massimo D'Alema per la Segreteria del PDS; la visita del Dalai Lama in Italia e le "minacce" del Premier cinese Li Peng al Governo Berlusconi; il Presidente della Repubblica Scalfaro telefona a Severino
Citaristi per esprimergli la propria solidarieta' dopo che i magistrati di "mani pulite" avevano deciso gli arresti domiciliari per l'ex tesoriere della DC" realizzata da Roberto Iezzi con Mauro Paissan (VERDI).

L'intervista è stata registrata giovedì 16 giugno 1994 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Cina, Dc, Diritti Civili, Diritti Umani, Giustizia, Italia, Magistratura, Pds, Polemiche, Presidenza Della Repubblica, Scalfaro, Tangenti, Tibet.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.

leggi tutto

riduci