03 MAG 1995
intervista

Il Portavoce nazionale dei Verdi C. Ripa Di Meana sostiene che non bisogna lasciar cadere il rapporto idiologico con la Lega Nord e Rifondazione Comunista proprio nel momento in cui il Segretario del PDS M. D'Alema paventa l'ipotesi di poterne fare a meno; La rivoluzione liberale di D'Alema; Perche' si tenta di impedire ai cittadini di esprimere il proprio parere sui quesiti referendari del prossimo 11 giugno ?

INTERVISTA | di Roberto Iezzi - RADIO - 00:00 Durata: 3 min
A cura di Valentina Pietrosanti
Player
Il Portavoce nazionale dei Verdi C.

Ripa Di Meana sostiene che non bisogna lasciar cadere il rapporto idiologico con la Lega Nord e Rifondazione Comunista proprio nel momento in cui il Segretario del PDS M.

D'Alema paventa l'ipotesi di poterne fare a meno; La rivoluzione liberale di D'Alema; Perche' si tenta di impedire ai cittadini di esprimere il proprio parere sui quesiti referendari del prossimo 11 giugno ?.

"Il Portavoce nazionale dei Verdi C. Ripa Di Meana sostiene che non bisogna lasciar cadere il rapporto idiologico con la Lega Nord e Rifondazione Comunista proprio nel momento in cui il
Segretario del PDS M. D'Alema paventa l'ipotesi di poterne fare a meno; La rivoluzione liberale di D'Alema; Perche' si tenta di impedire ai cittadini di esprimere il proprio parere sui quesiti referendari del prossimo 11 giugno ?" realizzata da Roberto Iezzi con Gianni Mattioli (VERDI).

L'intervista è stata registrata mercoledì 3 maggio 1995 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Centro, D'alema, Diritti Civili, Lega Nord, Pds, Politica, Prc, Referendum, Sinistra, Verdi.

La registrazione audio ha una durata di 3 minuti.

leggi tutto

riduci