13 MAG 1996
intervista

Fausto Bertinotti dice "no" alla Nato e al trattato di Maastricht; Il PRC e' critico sulla lista ufficiosa dei ministri perche' troppo "centrista"; Umberto Bossi, che ha dato vita al primo "governo della Padania" annuncia per il 2 giugno la formazione del "Comitato di di liberazione del nord"

INTERVISTA | di Roberto Iezzi - ROMA - 00:00 Durata: 16 min
A cura di Valentina Pietrosanti
Player
Fausto Bertinotti dice "no" alla Nato e al trattato di Maastricht; Il PRC e' critico sulla lista ufficiosa dei ministri perche' troppo "centrista"; Umberto Bossi, che ha dato vita al primo "governo della Padania" annuncia per il 2 giugno la formazione del "Comitato di di liberazione del nord".

"Fausto Bertinotti dice "no" alla Nato e al trattato di Maastricht; Il PRC e' critico sulla lista ufficiosa dei ministri perche' troppo "centrista"; Umberto Bossi, che ha dato vita al primo "governo della Padania" annuncia per il 2 giugno la formazione del "Comitato di di liberazione del nord""
realizzata da Roberto Iezzi con Armando Cossutta (PRC), Famiano Crucianelli (CU), Ottaviano Del Turco (LISTA DINI).

L'intervista è stata registrata lunedì 13 maggio 1996 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Bertinotti, Bossi, Centro, Ciampi, Difesa, Dini, Economia, Europa, Indipendentismo, Italia, Lega Nord, Lista Dini, Ministeri, Nato, Nord, Onu, Prc, Prodi, Sicurezza, Sinistra, Unione Europea.

La registrazione audio ha una durata di 16 minuti.

leggi tutto

riduci