13 DIC 1993
intervista

Il ruolo del Partito Radicale e dell'Italia nella costituzione e nell'attuazione del Tribunale Internazionale contro i crimini di guerra nell'ex Jugoslavia; la probabile candidatura del Comandante Arkan, ritenuto dal Dipartimento di Stato di Washington un criminale di guerra, alle prossime elezioni per il Parlamento della Repubblica di Serbia potra' ostacolare una eventuale azione del Tribunale Internazionale nei suoi confronti ?

INTERVISTA | di Claudio Landi - RADIO - 00:00 Durata: 4 min
A cura di Valentina Pietrosanti
Player
Il ruolo del Partito Radicale e dell'Italia nella costituzione e nell'attuazione del Tribunale Internazionale contro i crimini di guerra nell'ex Jugoslavia; la probabile candidatura del Comandante Arkan, ritenuto dal Dipartimento di Stato di Washington un criminale di guerra, alle prossime elezioni per il Parlamento della Repubblica di Serbia potra' ostacolare una eventuale azione del Tribunale Internazionale nei suoi confronti ?.

"Il ruolo del Partito Radicale e dell'Italia nella costituzione e nell'attuazione del Tribunale Internazionale contro i crimini di guerra nell'ex Jugoslavia; la
probabile candidatura del Comandante Arkan, ritenuto dal Dipartimento di Stato di Washington un criminale di guerra, alle prossime elezioni per il Parlamento della Repubblica di Serbia potra' ostacolare una eventuale azione del Tribunale Internazionale nei suoi confronti ?" realizzata da Claudio Landi con Antonio Cassese (professore).

L'intervista è stata registrata lunedì 13 dicembre 1993 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Bosnia, Croazia, Elezioni, Giustizia, Guerra, Italia, Jugoslavia, Onu, Partito Radicale, Serbia, Tribunale Internazionale.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Antonio Cassese

    professore

    Professore all'Istituto Universitario Europeo di Firenze e Presidente del Tribunale Internazionale contro i crimini di guerra nell'ex Jugoslavia
    0:00 Durata: 4 min