21 GEN 1997
intervista

Il giudice di pace ha dato ragione a Massimo Corbara, agricoltore, citato in giudizio dalla Shell per aver rescisso un contratto di fornitura di gas aderendo al boicottaggio contro la multinazionale per la complicità con il regime nigeriano nell'uccisione dello scrittore Kensaro Wiwa e di altri otto

SERVIZIO | di Andrea Billau - RADIO - 00:00 Durata: 12 min
A cura di Francesco Marcucci
Player
Il giudice di pace ha dato ragione a Massimo Corbara, agricoltore, citato in giudizio dalla Shell per aver rescisso un contratto di fornitura di gas aderendo al boicottaggio contro la multinazionale per la complicità con il regime nigeriano nell'uccisione dello scrittore Kensaro Wiwa e di altri otto.

Registrazione audio di "Il giudice di pace ha dato ragione a Massimo Corbara, agricoltore, citato in giudizio dalla Shell per aver rescisso un contratto di fornitura di gas aderendo al boicottaggio contro la multinazionale per la complicità con il regime nigeriano nell'uccisione dello scrittore
Kensaro Wiwa e di altri otto", registrato martedì 21 gennaio 1997 alle 00:00.

Sono intervenuti: Maurizio Baruffi (VERDI), Massimo Corbara (AGRICOLTORE).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Africa, Agricoltura, Ambiente, Diritti Umani, Minoranze, Nigeria, Petrolio, Shell, Stragi, Verdi.

La registrazione audio ha una durata di 12 minuti.

leggi tutto

riduci