28 AGO 1997
intervista

Il Tenente dei Carabinieri Canale, stretto collaboratore di Borsellino, ha chiesto un'audizione alla Commissione Parlamentare Antimafia dopo le indiscrezioni della stampa che lo vedono indagato dalla magistratura per le dichiarazioni di alcuni pentiti di mafia che lo accusano di collusioni con "cosa nostra"

INTERVISTA | di Dino Marafioti - RADIO - 00:00 Durata: 1 sec
A cura di Guido Mesiti
Player
Il Tenente dei Carabinieri Canale, stretto collaboratore di Borsellino, ha chiesto un'audizione alla Commissione Parlamentare Antimafia dopo le indiscrezioni della stampa che lo vedono indagato dalla magistratura per le dichiarazioni di alcuni pentiti di mafia che lo accusano di collusioni con "cosa nostra".

"Il Tenente dei Carabinieri Canale, stretto collaboratore di Borsellino, ha chiesto un'audizione alla Commissione Parlamentare Antimafia dopo le indiscrezioni della stampa che lo vedono indagato dalla magistratura per le dichiarazioni di alcuni pentiti di mafia che lo accusano di
collusioni con "cosa nostra"" realizzata da Dino Marafioti con Ottaviano Del Turco (SI).

L'intervista è stata registrata giovedì 28 agosto 1997 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Canale, Carabinieri, Giustizia, Mafia, Magistratura, Parlamento, Pentiti.

leggi tutto

riduci