03 DIC 1997
intervista

Unicost, la corrente di maggioranza dell'ANM, "bacchetta" il Procuratore della Repubblica di Palermo Giancarlo Caselli per i suo recenti contatti con il Pres. del Consiglio Prodi e accusa il Procuratore antimafia Pierluigi Vigna di essere andato al di la' dei suoi poteri sul caso De Donno-Siino - Lo Forte

INTERVISTA | di Lorena D'Urso - RADIO - 00:00 Durata: 21 min
A cura di Valentina Pietrosanti
Player
Unicost, la corrente di maggioranza dell'ANM, "bacchetta" il Procuratore della Repubblica di Palermo Giancarlo Caselli per i suo recenti contatti con il Pres.

del Consiglio Prodi e accusa il Procuratore antimafia Pierluigi Vigna di essere andato al di la' dei suoi poteri sul caso De Donno-Siino - Lo Forte.

"Unicost, la corrente di maggioranza dell'ANM, "bacchetta" il Procuratore della Repubblica di Palermo Giancarlo Caselli per i suo recenti contatti con il Pres. del Consiglio Prodi e accusa il Procuratore antimafia Pierluigi Vigna di essere andato al di la' dei suoi poteri sul caso De
Donno-Siino - Lo Forte" realizzata da Lorena D'Urso con Umberto Marconi (UNICOST), Vittorio Borraccetti (MD).

L'intervista è stata registrata mercoledì 3 dicembre 1997 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Anm, Borrelli, Caltanissetta, Caselli, De Donno, Giustizia, Governo, Lo Forte, Mafia, Magistratura, Mass Media, Md, Paciotti, Palermo, Polemiche, Prodi, Separazione Delle Carriere, Siino, Unicost, Vigna.

La registrazione audio ha una durata di 21 minuti.

leggi tutto

riduci