24 FEB 1998

Algeria: nuovo attentato terroristico degli integralisti islamici

COLLEGAMENTO | di Alessandro Caforio - ALGERI - 00:00 Durata: 4 min
A cura di Guido Mesiti
Player
Algeria: nuovo attentato terroristico degli integralisti islamici.

Registrazione audio di "Algeria: nuovo attentato terroristico degli integralisti islamici", registrato a Algeri martedì 24 febbraio 1998 alle 00:00.

Sono intervenuti: Antonio Russo (giornalista).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Algeria, Integralismo, Islam, Ordine Pubblico, Stragi, Terrorismo.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.
  • Antonio Russo

    giornalista

    Inviato di RR L'ulitma notizia come sempre purtroppo sul lato degli attentati terroristici. Ieri è stato apportato un attentato su un treno che va da Algeri a El Afrun, la linea che collega Algeri con Blida. Sono esplose due bombe ed è ancora da stabilire se all’interno o all’esterno del treno, che hanno causato la morte di 20 persone più circa una cinquantina di feriti. Una strage in piena regola che ha sconvolto ovviamente l’Algeria e di cui non si riesce a controllare nè a capire l’aggressività di questo nuovo terrorismo. Oggi è morta un’altra persona all’ospedale e quindi le vittime salgono a 21. Il colpo sembra essere portato da uno dei gruppi che al momento risulta essere più attivo nella zona sud-est dell’Algeria. Quello comandato da Antar Zouabri, capo della Gia più attiva. Si deve registrare anche che 5 persone sono state uccise nella zona di Tain, vicino a Medea alle 7.45. L’attentato al treno è avvenuto verso le 18.30, l’assassinamento di queste 5 persone è stato portato avanti da dei terroristi del medesimo gruppo. In quest’ultimo mese c’è una recrudescenza ulteriore e sembra esserci un cambio della strategia: avanza l’idea che nonostante la stampa locale parli di un garrottamento del fenomeno terrorista in quanto c’è una forte risposta dell’armata patriota e dell’Anp governativa, per cercare di fermare il terrorismo la strategia di questi gruppi è cambiata. Ora agiscono in piccoli gruppi difficilmente controllabili che rinuncia ai sensazionalismi a favore di attentati che si dislocano, a volte contemporaneamente in diverse parti del paese. L’ipotesi potrebbe essere quella di screditare il governo e la gestione del controllo per riportare alla ribalta internazionale la controparte poltica del movimento terroristico, ovvero il partito dell’ex Fis (...). La politica internazionale dovrebbe poter essere più incisiva anche come appoggio effettivo, Inoltre bisogna dire che l’Algeria si trova in una grave crisi economica, ieri c'è stato un sciopero ad Algeri dove hanno partecipato circa 10mila lavoratori. Questa è l'altra spina nel fianco del governo algerino sopratt per quanto riguarda i lavoratori industriali e quelli del settore petrolifero. Ci sono stati grossi dibattiti con le forze politiche soprattutto tra l'RSE, il partito democratico algerino e il Pt, il partito dei lavoratori.
    0:00 Durata: 4 min