29 NOV 2019
dibattiti

Ergastolo ostativo: la Consulta apre un varco

CONVEGNO | - Milano - 10:00 Durata: 3 ore 13 min
A cura di SI e Delfina Steri
Player
Dopo la decisione della Corte EDU nel caso Viola e le polemiche sui "regali ai boss", la Corte Costituzionale ha messo un punto fermo: la collaborazione non può essere la condizione ineludibile per accedere al permesso premio per i condannati per i reati di cui all'art.

4 bis.

Un confronto tra giuristi sulla storica decisione, sulle sue conseguenze e sulle prospettive per l'esecuzione penale nel caso di reati c.d.

ostativi.

Convegno "Ergastolo ostativo: la Consulta apre un varco", registrato a Milano venerdì 29 novembre 2019 alle ore 10:00.

L'evento è stato organizzato da Camera penale di
Milano e Ordine degli Avvocati di Milano.

Sono intervenuti: Corrado Limentani (avvocato del Foro di Milano), Andrea Soliani (presidente della Camera Penale di Milano Gian Domenico Pisapia), Vinicio Nardo (presidente dell'Ordine degli Avvocati di Milano), Giovanni Maria Flick (giurista, presidente Emerito della Corte Costituzionale), Vladimiro Zagrebelsky (giudice emerito della Corte Europea per i Diritti dell'Uomo (CEDU)), Giovanna Di Rosa (presidente del Tribunale di sorveglianza di Milano), Alessandra Dolci (procuratore Aggiunto e responsabile della DDA della Procura della Repubblica di Milano), Valentina Alberta (membro della Camera Penale di Milano).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Avvocatura, Carcere, Corruzione, Corte Costituzionale, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Costituzione, Criminalita', Ergastolo, Giustizia, Magistratura, Penati, Viola.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 3 ore e 13 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci