29 OTT 1997
intervista

Le iniziative di disobbedienza civile degli antiproibizionisti impongono uno studio conoscitivo e scientifico da parte delle istituzioni sulle droghe; Nel programma della lista Pannella che appoggia Rutelli alle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di Roma si chiede di fare esperimenti di distribuzione controllata di droghe pesanti come in Svizzera: la Bolognesi ribadisce che ci deve essere un coordinamento europeo sulle politiche di riduzione del danno

INTERVISTA | di Roberto Iezzi - ROMA - 00:00 Durata: 5 min
A cura di Andrea Maori
Player
Le iniziative di disobbedienza civile degli antiproibizionisti impongono uno studio conoscitivo e scientifico da parte delle istituzioni sulle droghe; Nel programma della lista Pannella che appoggia Rutelli alle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di Roma si chiede di fare esperimenti di distribuzione controllata di droghe pesanti come in Svizzera: la Bolognesi ribadisce che ci deve essere un coordinamento europeo sulle politiche di riduzione del danno.

"Le iniziative di disobbedienza civile degli antiproibizionisti impongono uno studio conoscitivo e scientifico da parte delle
istituzioni sulle droghe; Nel programma della lista Pannella che appoggia Rutelli alle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di Roma si chiede di fare esperimenti di distribuzione controllata di droghe pesanti come in Svizzera: la Bolognesi ribadisce che ci deve essere un coordinamento europeo sulle politiche di riduzione del danno" realizzata da Roberto Iezzi con Marida Bolognesi (CU).

L'intervista è stata registrata mercoledì 29 ottobre 1997 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Alcol, Amministrative, Antiproibizionisti, Comuni, Cultura, Disobbedienza Civile, Droga, Elezioni, Fumo, Giustizia, Informazione, Istituzioni, Legalizzazione, Lista Pannella, Pannella, Roma, Rutelli, Scienza, Svizzera, Unione Europea.

La registrazione audio ha una durata di 5 minuti.

leggi tutto

riduci