13 LUG 2009
istituzioni

Consiglio Comunale di Goria - Discussione della petizione volta ad istituire un registro dei testamenti biologici

CONSIGLIO COMUNALE | - Gorizia - 18:13 Durata: 2 ore 42 min
Scheda a cura di Delfina Steri
Player
All'odg la discussione della petizione volta ad istituire un registro dei testamenti biologici a Gorizia, presentata dall'Associazione radicale Trasparenza è Partecipazione di Gorizia, primo firmatario e presentatore Pietro Pipi.

Registrazione audio di "Consiglio Comunale di Goria - Discussione della petizione volta ad istituire un registro dei testamenti biologici", registrato a Gorizia lunedì 13 luglio 2009 alle 18:13.

Sono intervenuti: Giorgio Noselli (consigliere comunale di Gorizia, Popolo della Libertà), Franco Zotti (consigliere comunale di Gorizia, Lega Nord), Anna Di Gianantonio
(consigliere comunale di Gorizia), Livio Bianchini (consigliere comunale di Gorizia, Sinistra e Libertà), Andrea Bellavite (consigliere comunale di Gorizia), Dario Obizzi (consigliere comunale di Gorizia, Popolo della Libertà), Federico Portelli (consigliere comunale di Gorizia, L'Ulivo), Daniele Orzan (consigliere comunale di Gorizia, L'Ulivo), Riccardo Stasi (consigliere comunale di Gorizia, Popolo della Libertà), Alessandro Waltritsch (consigliere comunale di Gorizia, L'Ulivo), Roberto Sartori (consigliere comunale di Gorizia, Popolo della Libertà), Gaetano Valenti (consigliere comunale di Gorizia, Popolo della Libertà), Leonardo Zappalà (consigliere comunale di Gorizia, Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro), Bernardo De Santis (consigliere comunale di Gorizia), Lorenzo Lusina (vicepresidente del Consiglio Comunale di Gorizia), Donatella Gironcoli De Steinbrun (consigliere comunale di Gorizia), Ettore Romoli (sindaco di Gorizia).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Associazioni, Bioetica, Cattolicesimo, Comuni, Gorizia, Laicita', Malattia, Radicali Italiani, Salute, Sanita', Testamento Biologico.

La registrazione audio ha una durata di 2 ore e 42 minuti.

leggi tutto

riduci