19MAG2013
rubriche

Rassegna stampa vaticana

RUBRICA | di Giuseppe Di Leo RADIO - 07:00. Durata: 31 min 47 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa vaticana" di domenica 19 maggio 2013 condotta da Giuseppe Di Leo .

Tra gli argomenti discussi: Aborto, Antropologia, Argentina, Benedetto Xvi, Cattolicesimo, Chiesa, Clandestinita', Copti, Cristianesimo, Decessi, Diritti Civili, Diritti Umani, Diritto, Discriminazione, Dottrina Sociale Della Chiesa, Economia, Etica, Europa, Finanza, Francesco, Geopolitica, Giovanni Paolo Ii, Globalizzazione, Ior, Kirchner, Matrimonio, Medio Oriente, Milingo, Minoranze, Omosessualita', Ortodossi, Pace, Pedofilia, Politica, Prescrizione, Rapimenti, Rassegna Stampa, Religione, Ruini,
Sacerdozio, Scola, Secolarizzazione, Siria, Stato, Vaticano, Violenza.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 31 minuti.

leggi tutto

riduci

07:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

La rassegna stampa vaticana
Di Giuseppe Di Leo
Buongiorno è stato presentato ufficialmente al Papa dedizione due mila tredici dell'annuario o pontificio e come scrive Gianni incardinare
Su avvenire del quattordici maggio tra le novità c'è quella della scelta di Papa Francesco di qualificarsi nella pagina iniziale come Vescovo di Roma posticipato
Nella pagina successiva tutti gli altri titoli secondo le stime di ultime stime il numero complessivo dei
Rettore dei cattolici nel mondo è salito un miliardo duecentoquattordici milioni di fedeli scrive cardinale nella pagina ventitré su Avvenire del venti del quattordici maggio nella pagina ventitré
E della scorsa edizione dell'annuario Pent pontificio Benedetto sedicesimo veniva invitato come vescovo di Roma e poi come vicario di Gesù Cristo successore il principe degli apostoli Sommo Pontefice perché se universale
Prima che l'Italia ci vescovo e nutro pulita della Provincia romana
Non che è sovrano della Città del Vaticano e servo dei servi di Dio quest'anno nella stessa pagina
Nell'Annuario pontificio si trova solo su due righe la dicitura Francesco Vescovo di Roma mentre tutti gli altri titoli insieme con insomma di brevi note invio grafiche sono spostate nella pagina successiva
Che alla ventiquattresima che nell'edizione due mila dodici era stata lasciata in bianco
Un'altra novità dell'Annuario pontificio
Che balza subito agli occhi e la ristrutturazione della parte dedicata negli scorsi anni alle gerarchie delle chiese Petri Arcadi che ora risulta suddivisa in più sezioni
Quella riservata richieste patriarcali propriamente dette come per esempio Alessandria dei copti Antiochia dissi ieri
Poiché vi sono le chiese arcivescovi di maggiori
E ancora di chiese metropolitani sui Ulisse il POIN Patriarcati latini come quello di Gerusalemme oppure quello di Lisbona e di
Venezia e anche Marco Roncalli si sofferma nell'analisi
Dell'Annuario pontificio sempre soldi Nirenstein un basso del quattordici maggio la pagina in cui parla di un boom di Iaconi permanenti
Incomba gli ultimi perseguitati
Luci atta appunto si su avvenire del quattordici maggio ricorda questa minoranza perseguitata in un
In Argentina nel Paese nella nazione del Papa
E l'aggressione al figlio di un leader indigeno dei comma ha riportato alla ribalta scrive riuscì a Capuzzi le violenze subite da inattivi comma dalla parte del da parte delle autorità e dei gruppi proprietari
Che vogliono cacciarmi dalla riserva Argentina di formosa
E il Papa espresso la solidarietà
A questi
Minoranze perseguitate il comma in Argentina
C'è un'importante intervista interessante intervista al Patriarcato tra l'altro secondo della Chiesa oscuro copta ortodossa perché in giorni scorsi ha visitato il
Il Vescovo di Roma
Intervista che era sul sito della Chiesa dalle Sandra dei copti d'Egitto è stata ripresa dall'Osservatore Romano
In particolare il si chiede al patriarca della Chiesa copta ortodossa qual è l'impressione che il Papa Francesco le ha lasciato quando ho incontrato la prima volta mentre l'intesa nel suo arrivo all'aeroporto risposta del patriarca dei copti ortodossi è qualcosa di incredibile cioè da non crederci ero in macchina
Quando sua eccellenza Barnaba mi hanno detto il Papa la sta aspettando io ho risposto ma il nostro incontro non sarebbe il domani dieci maggio
Mi hanno risposto sì
Ma il Santo Padre la sta aspettando ora pertanto quanto l'automobile arrivate in Vaticano trovato di fronte a me il papà che mi ha accolto è stato un impatto di grande umiltà di grande amore ciò che ora mi preoccupa è come rispondere a questi gesti di amore
Restando in ambito ortodosso
Gli incontri con
I rappresentanti da Chiesa cattolica il Patriarca ortodosso Bartolomeo è stato accolto a Milano in giorni scorsi dal cardinale
Angelo Scola
Come scrive L'Osservatore Romano del sedici maggio ecumenismo e libertà religiosa sono i due poli attorno ai quali è calamitata analisi ma di tre giorni che il Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo ha fatto a Milano l'incontro ha rappresentato un momento centrale
Delle iniziative della Chiesa ambrosiana per i mille settecento anni dell'editto di Milano
E quindi l'inizio della libertà religiosa in Occidente lo stesso Patriarca ortodosso incontrando incuria il cardinale Scola ha ricordato che proprio a partire da quello storico avvenimento l'editore trecentotredici
Si sono realizzate per l'Europa delle conquiste determinanti nel progresso spirituale dell'umanità
Sono state poste le basi per il riconoscimento dei fondamenti dei diritti umani è stata stabilita per la prima volta sotto forma di legge
Come il principio la libertà religiosa il contributo decisivo dell'editto di Milano alla nascita della civiltà europea è stato sottolineato da Papa Francesco che ha inviato un messaggio al cardinale Scola proprio in occasione della visita del patriarca Bartolomeo a Milano
Voglio ricordare che
Qualche giorno fa
Radio radicale ha dedicato proprio sul tema
Del reddito di Milano due sole tema repertare ingiusta due trasmissioni quella prima era protagonista proprio il cardinale Scola in una chi a Milano parola la presentazione anche di un suo ritorno sul tema anche della libertà religiosa pubblicato da Rizzoli e poi la seconda
Dibattito tra proprio il giurista romanista Lucio Di Giovanni e il lire Nista
Antonio panino moderato la sottoscritto sul tema appunto di Costantino ieri e oggi
Bartolomeo primo intervento a Milano nella lectio
Il cui testo è stato pubblicato integralmente da avvenire del sedici maggio ha ricordato quando i popoli d'Occidente cerca un fondamento a morali diritto solo nell'uomo
E nella nazione dimenticando di o i diritti restano dichiarazioni sulla carta la stessa cosa accade oggi Medioriente non abbiamo timore abbandonano fra l'altro ho detto il Patriarca
Costantinopoli non abbiamo timore di chiusa la violenza contro i cristiani ma non ci siamo di esprimere alla comunità internazionale la protesta insidia prove quotidiane con sequestri e omicidi il testo di questa
Credo interessante intervento lectio del patriarca ecumenico di Costantinopoli ripeto si trova su al limite di di giovedì sedici mangio
In questi anni di fronte alla crisi di potere allo storico Alberto Melloni scorrere assieme quindici maggio riguardoso proprio al tema sollevato dal patriarca l'incontro tra il Patriarca
Costantinopoli e l'arcivescovo cardinale Scola
Ah riflette in questa maniera Alberto Melloni scorrere la sera del quindici maggio dipinto come un credente come furbo sanguinario colme gli inventori chiunque se ne siano di Stato un santo
Difensore dell'ortodossia o della rimessi mo'causa involontaria del più celebre falso di tutti i tempi modello al quale vorrebbero ambire sovrani indicatori ebbene Costantino poni arricchirsi ancora oggi un dilemma
Che non è quello della libertà religiosa ma del potere
Può il cristianesimo dopo Costantino pensarsi senza un rapporto privilegiato il privilegiato proprio
Col potere
Il diciassettesimo centenario dell'prescritto imperiali prosegue Melloni elargizione due voci discolo impatto non è ossa Palazzo Reale a Milano
Che nel centro potrebbe ridursi a questo una dei precauzione ecumenica nobile semmai sensibile a drammi come quello dimenticato un dialetto dove sono stati
Dico fra parentesi capiti due vescovi
Ma potrebbe anche essere l'occasione per andare oltre la libertà e la coscienza dei singoli e delle conventicole credenti così Costantino chiamava la comunità cristiana entro centoventitré può essere l'occasione
Ne trecentotredici pardon può essere l'occasione per riflettere su una crisi profonda che attraversa i nostri sistemi politici
E la nostra vita comune la si chiami in crisi della democrazia o vulnerabilità della rappresentanza calo delle classi dirigenti o smarrimento dell'Occidente
è però evidente che una serie di abiti virtuosi non generici valori con i quali l'Europa ha conquistato a prezzo di indicibile orrori equilibrio e pace bene quegli abiti sono in crisi
Il cardinale o Brian cardinali irlandese è stato dato atto a Francesco invitato a ritirarsi in preghiera impegni intensa e Francesco Merlo su
Su con la Repubblica
Fa un'analisi in cui mischia un po'di tutto devo dire alcune cose anche in maniera esatta altre un po'meno
Ma comunque quello scappellotto al cardinale o Brian pubblicato sul Corriere del sulla Repubblica il diciassette maggio in cui fra l'altro scrive Merlo la preghiera inflitta al cardinale un Traian
Yes viene spacciata in Italia con consapevoli umorismo per durezza estrema per tolleranza zero
Ebbene osserva Merlo se un educatore laico avesse commesso sui suoi allievi gli stessi abusi sessuali che il cardinale operaia commesso sushi seminaristi
In Italia sarebbe stato condannato fino a dodici anni di galera e qui mi pare che ci siano tutte tutte le guerre avanti per arrivare al massimo è anche possibile che il cardinale sia davvero un peccatore tormentato concede
Membro
Che sia consapevole che aprire sfigurato se stesso il prossimo sua colpi di sesso insomma ci auguriamo che dentro di sé e trovi la forza per farsi perdonare identico
Ma tutto questo prosegue Merlo non ha nulla a che fare con la civiltà del diritto
Che solo Ponente oscuramento severamente criminali e risarcendo per quanto è possibile di vittime
Garantisce non solo la giustizia ed uguaglianza fra tutti gli uomini pure dentro la Chiesa ma anche un po'di pace di ordine una speranza di futuro per la serenità dei seminari dei conventi per Città di Dio
Certo anche in Gran Bretagna come in Italia vige la prescrizione di un reato commesso trent'anni fa
Ma la Chiesa sospende per molto meno e può arrivare alla scomunica l'espulsione come accade per esempio il simpatico cardinali Milingo
Come no a Milingo è stato
Esorcista era esorcista ma mai arrivato all'una alla porpora cardinalizia comunque
E che si era Milingo innamorato di una signora che portava il dolcissimo nome di Maria commosso il mondo ma spavento la chiesa che sembra aver paura di lei come il diavolo pura di luce
Perché questo il punto conclude Merlo e come se la Chiesa avesse paura più dell'amore che del disordine sessuale di ministri di Dio ecco perché lo scappellotto al cardinale operaia non è tolleranza zero ma corresponsabilità morale
Con un gioiello abbiamo salutato Papa Francesco il papà della felicità il Papa semplice dei poveri di buoni ebbene non è ancora però il Papa dei giusti si rimetta pure le scarpe
Russo torni a confessare in latino e sia dopo diseguali con i paramenti duro ma cominci finalmente ad applicare la giustizia contro i preti che si macchiano di orrendi delitti sessuali
è
Andrea Riccardi sul Corriere della Sera invece rileva come
Nonostante Francesco si definisca nell'Annuario pontificio spesso se Insiel mente Vescovo di Roma però non si è ripiegato su se stesso
è che vi è una diplomazia tranquilla di
Papa Francesco che riserva sorprese
Scrive Riccardi sul Corriere della sera del tredici maggio la diplomazia ecumenica di Papa Francesco si sviluppa il Mediterraneo
A bordo di cristiani sono provati da più di venti giorni due vescovi via le cui missive all'ortodosso Paoli agenzie il sì via con Margaret Orion s'
Ben conosciuto quest'ultimo a Roma sono nelle mani di un imprecisato gruppo di combattenti siriani
E non si ha alcuna notizia di loro si nota la difficoltà delle piccole coraggiose chiese mediorientali e gestire una delicata emergenza fra la frammentazione degli ribelli l'opacità del potere il disinteresse generale
Papà Bergoglio ha rotto il drammatico silenzio chiedendo una liberazione dei due vescovi
I cristiani in Medio Oriente soffrono in Siria Iraq sono in difficoltà in Egitto mentre in Libano si confrontano con la marea dei rifugiati musulmani dalla Siria che rischia di far saltare gli equilibri libanesi
In questo passaggio epocale c'è un riavvicinamento fra chiese arabe Santa Sede
In passato in Medio Oriente si era fatta sentire l'egemonia antiromana dei copti ora cavato rosso di cui abbiamo sentito intervista all'inizio di questo appuntamento
Mi rassegna stampa vaticana ora però il Coppi capo dei copti egiziani invece il grande l'interlocutore di Francesco sarebbe un errore sottovalutare l'azione di Papa Francesco attribuendogli una visione
Solo interno al cattolicesimo di straniera storia politico religiosa in queste ore pro seguenti
Riccardis ci si chiede che cosa avverrà sulla scena cinese così difficile per i cattolici una notizia è stata sottovalutata il viaggio in Cina del patriarca russo Kirill
La verità noi ne abbiamo parlato questa rubrica la settimana scorsa primo leader religioso ricevuto da un presidente cinese dal mille novecentoquarantanove una vera svolta Cirillo uno straniero che serve cita giurisdizione sui ortodossi cinesi
Sì Jim Pinco lo ha salutato come costruttore dell'amicizia fra russi e cinesi insistendo sul ruolo positivo delle religioni per realizzare una società armoniosa
La visita di Cirillo nel quadro della nuova presidenza cinese può essere un importante precedente per la diplomazia tranquilla di Papa Francesco
Questo Papa che ricorda Giovanni ventitreesimo riserverà sorprese su questi scenari proprio come il Papa Buono che fu uno dei più grandi diplomatici della Santa Sede
Intanto domenica scorsa il Papa Papa Francesco
A ricordato
Perché due cose due princìpi che alcuni hanno suscitato un discussione ma sono due questioni due frasi che
Insomma sono ovvie per il capo e Chiesa cattolica primo l'embrione che va tutelato giuridicamente
La tutela dell'embrione fatturando riconoscerla come una corsa vantasse nell'ambito della visione antropologica della Chiesa altra cosa è il
Identificare l'embrione la persona umana questo su questo
Papa Francesco non va oltre il documento della dignità spesso una foto firmato a Papa Ratzinger il secondo interrompere la gravidanza non è mai una soluzione certamente nella dottrina della Chiesa
L'aborto può essere in alcuni casi un male minore ma mai considerato un bene di per sé
Ma da questo a pensare che poi si possa mettere in discussione
Quindi la legalizzazione dell'aborto con la legge centonovantaquattro non c'è ce ne corre
Anche perché la richiesta delle associazioni cattoliche in modo particolare quello di realizzare quella parte della centonovantaquattro in cui si cerca di persuadere di aiutare quelle donne che sarebbero disposte a Nantes a non abortire se ci fosse un aiuto soprattutto di
Carattere
Economico ma da questo a pensare che
Papà Francesco possa parlare situazioni precedenti a centonovantaquattro in cui ci siano c'erano aborti clandestini questo è tutto un altro paio di maniche perché
Sul tema della secolarizzazione che attualmente è un tema con cui
Questo Papa affatto
Fa i conti anche quando era arcivescovo di Buenos Aires anche se scrive Matteo mazzo Uzzi
Atti che mi sta sul foglio del foglio il sedici maggio non è mai stato Bergoglio un combattente in prima linea in strada dietro striscioni a guidare marce per la difesa dei valori
Non negoziabili dal no all'aborto al rifiuto di lontana sia dall'opposizione matrimoni omosessuali all'adozione di bambini
Da parte di persone dello stesso sesso il cardinale Bergoglio allora l'Arcivescovo di Buenos Aires ha sempre preferito l'ambone delle chiese tavoli delle grandi assemblee
Che periodicamente radunano una vicina all'altra le conferenze episcopali continentali
Nessun cedimento sui valori non negoziabili quindi come invece ipotizzato a Chieti che Tavan Francesco alla stregua di un progressista opposto al conservatorismo di Ratzinger o di cui chi qua
Non si ho visto anche in occasione della battaglia contro la legge del Governo presieduta da Cristina chiederci me che ha approvato in Argentina in matrimonio omosessuali
Comunque mazzo Ucci un altro articolo il foglio del quindici maggio
Ci ricorda un po'in sintesi una sintesi molto efficaci gli umili e che hanno tanto successo di Benedetto sedicesimo alle sette di mattina cercate di aprire un cuore largo capace di amare con umiltà e mitezza altrimenti finire che Sonati nell'egoismo
Diventando facile preda di quel Satana cattivo
Pagatore gran tuffo attore sono i parole alcune parole pronunciate nei giorni scorsi da Papa Francesco ha preso come esempio Ubu Giunta
Papà Francesco nell'omelia della messa mattutina del quattordici maggio a Santa Marta guardate lui giunte alla posto lo che ha tradito Gesù Giuda affermato Papa Francesco era staccato
Nella sua solitudine quest'atteggiamento l'ha portato a tradire il Gesù
La posto ovunque per trenta denari ha venduto il suo Mestre abbia un atteggiamento contrario a chi ama perché ha proseguito Papa Francesco mai ha capito poveretto cosa sia un dono
L'egoista giunto ancora Bergoglio davanti ad alcuni dipendenti di musei Vaticani un gruppo di o punire Pontificio Collegio portoghese linguista cura la sua vita cresce in questo egoismo
E diventa un traditore ma rimane sempre solo
Questo afferma ancora Papa Francesco il dramma della coscienza isolata quando un cristiano incomincia isolarsi sola anche la sua coscienza dal senso comunitario nel senso della Chiesa da quell'amore che Gesù cita
E colui che isola la sua coscienza nelle cui sino alla fine la perde il proprio come in Giunta idolatrato trattato i soldi
Ancora una volta il Papa argentino ha parlato a braccio dall'ambone come un semplice curato di campagna osserva Mazzocchi
Senza testi scritti solo con i passi del Vangelo e letture del giorno sotto gli occhi niente registrazioni né trascrizione ufficiali
Fa così ormai da due missioni mattina all'alba nella piccola cappella del Residence in cui ha deciso di abitare
Per non sentirsi isolato e nella Domus alte Marte che Francesco riesce a farsi fin dal mattino un'idea precisa su ciò che accade nel mondo grazie agli incontri a colazione con gli ospiti di passaggio
E come membri del clero provenienti da ogni parte del mondo meglio libiche nel Palazzo apostolico affermato Papa Francesco in quelle grandi stanze volute da papa Sisto Quinto si corre il rischio di estraniarsi
Di ammalarsi di solitudine
Malinconico Francesco non vuole proprio diventare qualche giorno fa sempre durante la predica mattutina ha chiesto di non imbottigliare la gioia che trasmette l'essere cristiani perché altrimenti ci si ammala
Il cuore affermato diviene stropicciato
E la faccia non trasmette gioia ma nostalgica malinconia insana
Qualche volta constatato ancora meramente Papa Francesco questi cristiani malinconici hanno
Più faccia da peperoncini nell'accetto chieda gioiosi contabilità bella
E poi ancora qui c'è un ricordo all'Osservatore Romano il sedici maggio vescovi e preti
Che si lasciano vincere dalla tentazione del denaro e dalla vanità del carrierismo da pastori si trasformano in Lupi che mangiano la Carrell loro stesse
Pecore non ha usato mezzi termini Papa Francesco per stigmatizzare il comportamento di chi ha detto citando Sant'Agostino prende la carne per mangiarla la Pecorella
Si approfitta fa negoziati attaccato i soldi diventa parla anche tante altre volte Simoni accolto o se ne approfitta della lana per la validità per vantarsi
Aldo Maria Valli sui Europa di venerdì diciassette maggio osserva che finora le parole del Papa sullo IOR altro tema caldo ancorché estemporanee sono state piuttosto esplicito il ventiquattro aprile
Durante la messa del mattino a Santa Marta Francesco parla della Chiesa della sua natura di storia d'amore
E poi mette in guardia dei rischi dice a braccio
Quando la Chiesa vuole vantarsi della sua quantità e fa delle organizzazioni fa uffici diventa un po'burocratica la Chiesa perde la sua principale sostanza corre il pericolo di trasformarsi in una o in Vinci
E subito dopo ma ci sono poco qui quelli dello Jonio scusatemi tutto il necessario gli uffici sono necessari ma sono necessari fino a un certo punto
Come aiuto a questa storia d'amore è stato più forte di lui osserva Aldo Maria Valli non è riuscito a trattenersi e la cosa non deve essere piaciuta granché nella Curia dal momento che l'Osservatore romano non ha riferito l'inciso sulla Jonio
E l'arcivescovo batch Sostituto della Segreteria di Stato ha subito gettato acqua sul fuoco sostenendo che la stampa venga attribuito al Papa parole che travisano il suo pensiero
Però prosegua Aldo Maria Valli ma cosa farà Francesco dello IOR
è vero che vorrebbe addirittura eliminarlo impossibile dirlo al momento osserva il vaticanista dai segnali concreti finora arrivati possibile piuttosto pensare una trasformazione soprattutto nel segno della trasparenza
Mercoledì è stato comunicato che entro fine anno l'istituto avrà un suo sito internet in cui sarà reso disponibile
Anche il rapporto annuale sull'attività inoltre è stato avviato un rapporto di consulenza con la nuova società internazionale di certificazione al fine di verificare il pieno rispetto
Degli standards contro il riciclaggio
è oltre all'Osservatore Romano Europa lo stesso giorno pubblica molto mi evidenza
Il discorso di Francesco contro la tirannia della finanza i doveri della politica
La maggior parte degli uomini affermato Papa Francesco e delle donne nel nostro tempo continuano a vivere in una precarietà quotidiana con conseguenze funesta
Alcune patologie home interno con le loro conseguenze psicologiche la paura e la disperazione prendono i cuori di numerose persone anche nei Paesi cosiddetti ricchi
La gioia di vivere va diminuendo l'indecenza e la violenza su un momento la povertà diventa più evidente si deve lottare per vivere spesso per vivere in modo non dignitoso
Una delle cause di questa situazione sta nel rapporto che abbiamo con il danaro nell'accettare il suo dominio su di noi sulle nostre società con
La crisi finanziaria che stiamo attraversando ci fa dimenticare la sua prima origine
Situata in una profonda crisi antropologica nella negazione del primato dell'uomo abbiamo creato nuovi idoli
L'adorazione dell'antico vitello duro ha trovato una nuova espletate immagine nel feticismo del denaro Elena dittatura dell'economia senza volto ne è scopo realmente umano
Sarebbe auspicabile ha concluso Papa Francesco realizzare una riforma finanziaria chi sia etica che produca a sua volta una riforma economica salutare per tutte
Questa tuttavia richiederebbe una coraggioso cambiamento di atteggiamento dei dirigenti politici
Vi esorto ad affrontare questa sfida con determinazione e lungimiranza tenendo conto naturalmente la peculiarità dei loro contesti il denaro deve servire non governare il Papa ma tutti ricchi e poveri
Ma il Papa il dovere in nome di Cristo di ricordare il ricco che deve aiutare il povero rispettarlo promuoverlo parole che piacciono molto a don Andrea Gallo
Punto in cui
è stato presentato un po'l'introduzione del sull'ultimo libro in cammino con Francesco pronto pubblicato da chiare lettere da il fatto Quotidiano di venerdì ieri l'altro questo libro
Scrive don Andrea Gallo stava per essere dato alle stampe quanto l'undici febbraio è giunto strepitoso l'annuncio delle dimissioni di Benedetto sedicesimo un evento straordinario che ha scosso tutti
Non si verificava da secoli nella serata burrascosa di quell'lunedì undici febbraio ce lo ricordiamo un tutt'ti un fulmine improvvisamente illuminato la cupola di San Pietro semplice coincidenza o immagine premonitori dice il mondo intero si interrogato con stupore incredulità smarrimenti
Tutti mi chiedevano quali motivazioni hanno spinto il Papa un così sorprendente decisione
Chi turbante rispondevo Papa Ratzinger ha posto al centro il bene della Chiesa
Con coraggio e assumendosi le proprie responsabilità
Ora è arrivato Papa Francesco a farci sperare di nuovo in una chiesa dei poveri
Un sollievo dopo ottanta appena sapranno i cattolici accogliere l'invito inequivocabile sofferto a un rinnovamento radicale per ritornare a essere lumen gentium lungo c'è delle genti
Leonardo Becchetti su imitare diciassette maggio dice che non bisogna sorprendersi di questo di quanto detto da Papa Francesco perché le dichiarazioni di Papa Francesco
Di giovedì sedici maggio sull'economia nel discorso agli ambasciatori di diversi Paesi sorprendo non solo chi non ha seguito gli sviluppi recenti della riflessione della dottrina sociale della Chiesa
Sono affermazioni molto forti ma pienamente in linea con la riflessione l'attualizzazione di sui principi e cioè il lavoro il primato di lavoro l'opzione preferenziale che negli ultimi
Alle ore sul nome della globalizzazione il Papa ha parlato contro l'ideologia che promuovono l'autonomia assoluta dei mercati però lo ha fatto nella tradizione dottrina cristiana della chiesa dottrina sociale della Chiesa
è però Giuliano Ferrara
Su un editoriale pubblicato dal foglio venerdì ricorda che bisogna tenere presente due aspetti Papa Francesco è semplice bello come Ratzinger è stato semplice il bello
La differenza sta nell'attitudine diciamo così politica in gergo cattolico si direbbe pastorale del capo di una chiesa che vive nella tempesta del secolo che si vale dell'esperienza e della fede moderna Ignazzi Anna
E questo è Francesco ovvero nel sale Hristo pratico di un pensiero teologico forte che penetra nel profondo delle cause intellettuali morali del modo di essere uomini e donne in questo tempo e in tutti i tempi e questo è stato Benedetto
Il semplificato ore collettivo potrebbe dire per otto anni Benedetto giudicato ora Francesco assolve fa di Cristo l'avvocato difensore di un'umanità che grazie a lui puto ornare imparare l'arte di chiedere il perdono di Dio
Non è così con ogni evidenza oggi gli osservatori diranno che Papa Francesco impasto di Assisi spirito della compagnia
Parlando agli ambasciatori le ha cantate chiare al capitalismo alla tirannia del denaro alla dimensione finanziaria nel sistema fondato sui mercati potenti arbitrali aperti misuratori regolatori per l'essenza di ricchezza e povertà
E vero in un certo senso
Ma c'è dell'altro la radice della crisi osserva Ferrara che peraltro a giudizio del Papa riguarda un mondo che ha saputo migliorarsi con risultati positivi concorrono lo intendere autentico benessere dell'umanità
E nella concezione dell'uomo o Antropologia oggi diffusa
Che porta a miliardi di esseri umani alla disperazione è una vita indecente violenta il grande accusato e la cultura dello scarto che combina il consumo di beni come idolo idolatria del consumo della persona stessa intesa come oggetto
Qui servirebbe conclude il direttore del Foglio in una prospettiva storica e laica un supplemento di riflessione che nella Caritas in veritate e negli orientamenti pastorali di Giovanni Paolo II e della Conferenza episcopale guidata dal cardinale Ruini c'era
Quale sistema sociale può garantire al meglio la propria autocorrezione insieme la testimonianza liberamente privato nello spazio pubblico della dimensione trascendenza trascendente dell'esistenza
Non il sistema egualitario dei grandi miti derivati dalla rivoluzione francese risponde Ferrara non il sistema comunista fondato sull'analisi degli anni marxista della storia universale
Pensi solo il sistema nato dall'Illuminismo dei Padri Pellegrini americani
Dalla filosofia liberale solo il capitalismo offre quella garanzia con tutte le sue brutture di suo impedimento tutti i suoi risultati squillanti dibattito molto interessante molto aperto
Chiudo segnalando un articolo di Daria Lucca sull'otto per mille del mille truffaldino della CEI in cui si ricorda il finanziamento alla alla Chiesa cattolica però dice
Non c'è un c'è un tipo perché il fatto assurdo che in base alla legge si assicurano una quota identitaria delle scelte anche non fatte la Chiesa cattolica cioè in caso di scelte si legge
In caso di scelte non espresse da parte di contribuenti la destinazione si stabilisce in proporzione alle scelte espresse
E questa
E quanto
E questo è quanto prevede la legge duecentoventidue del mille novecentottantacinque che l'articolo quarantasette che seguito appunto alla alla alcun nuovo Concordato voluto da Bettino Craxi
Bene questa scelta presunta non esplicita appunto costituisce un fatto assurdo e un imbroglio su cui
Si sono impegnati i radicali che hanno depositato in Cassazione un quesito referendario che riguarda proprio la modifica della destinazione dell'otto per mille
è con questa
Segnalazione si chiude il tempo proprio volato si chiude questa puntata di rassegna stampa vaticana che potrete riascoltare sul sito di Radio Radicale punto it l'appuntamento è per domenica prossima grazie per l'ascolto e buona giornata
Comunque
Abbiamo trasmesso la rassegna stampa vaticana dj seppe Di Leo
E