28MAG2013
dibattiti

Dal CAD alla PA senza carta: la sfida dello switch off. Riconoscimento "Memoria Digitale"

CONVEGNO | Roma - 12:44. Durata: 2 ore 6 min

Player
Nell'ambito del Forum PA 2013 (XXIV edizione) dal titolo: "Il Paese alla sfida della trasparenza" (28 - 30 maggio 2013).

Tema: "PA digitale: do more with less".

Convegno promosso in collaborazione con ANORC.

Convegno "Dal CAD alla PA senza carta: la sfida dello switch off. Riconoscimento "Memoria Digitale"", registrato a Roma martedì 28 maggio 2013 alle 12:44.

L'evento è stato organizzato da Forum PA.

Sono intervenuti: Maria Pia Giovannini (responsabile dell'Area Regole, standard e guide tecniche Agenzia per l'Italia Digitale), Andrea Lisi (presidente di ANORC), Alberto Masini (business
Development Manager, Public Sector, Microsoft), Luigi Ferrari (vice direttore generale presso il Ministero degli Affari Esteri), Alfieri Voltan (presidente e amministratore delegato del SIAV), Tommaso Guastamacchia (direttore generale del Segretariato Generale della DIfesa, Direzione Nazionale degli Armamenti), Claudio Fornaro (responsabile Prodotti e Servizi per la PA), Ottaviano Tagliaventi (marketing document management di Olivetti S.p.A.), Giuseppe Travain (membro del Dipartimento Pianificazione e Sviluppo Azienda ULSS 12 Venezia), Carlo Mochi Sismondi (presidente del Forum della Pubblica Amministrazione).

Tra gli argomenti discussi: Ambiente, Amministrazione, Asl, Difesa, Digitale, Elettronica, Enti Locali, Esteri, Giustizia, Identita', Infrastrutture, Intesa Sanpaolo, Italia, Ministeri, Premio, Riservatezza, Societa', Stato, Territorio, Venezia.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 2 ore e 6 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

12:44

Organizzatori

Forum PA

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Cominciamo
Buongiorno a tutti se cortesemente potete accomodarvi cominciano i lavori visto che siamo un po'in ritardo e quindi vorrei non
Andare oltre il termine previsto della
Tavola rotonda che era per le quattordici quindi
Anche per quanto mi riguarda farò un intervento il più sintetico possibile per cercare di dare spazio ai colleghi
Allora innanzitutto vi ringrazio tutti colgo l'occasione per ringraziare il Forum AP anche anche quest'anno a come dire organizzato l'evento in un che evidentemente è un momento di ritrovo e anche di attenzione su quello che il Paese sta facendo e materia di ICT
Devo dire che le parole del convegno di questa mattina che voglia riprendere sono due tre che poi
Prima di lasciare la parola agli altri colleghi sicuramente quello dell'orgoglio no dell'orgoglio di
Del della pubblica
Del Funzione pubblica e della necessità di riacquisire come per Paese Enna
Voglia e la determinazione di fare per rapportare fuori dalla crisi è fuori dei problemi in cui viviamo
Ma non avevo il coraggio di fare questa espressione ma me lo hanno dato di interventi che
Erano nel corso della riunione perché è stato ripetuto più volte e credo che questo sia alla base diciamo fondamentale per poter affrontare le sfide che il Paese
A davanti anche in campo informatico
Detto questo volevo anche riprendere l'altro argomento cioè che è venuto fuori
Dalla discussione e che alla base delle azioni che stiamo facendo e che poi scendere anche nelle
Applicazione di cui andremo parlando ed andremo a parlare che è appunto
Anche la necessità di una governance dei processi per la insetti che sia vista in maniera sistemica e unitaria a livello di Paese
Dove di fatto siano rappresentate le autonomie rispettata delle autonomie autonomie locali ma che queste possano lavorare in armonia in sintonia in un processo di verifica ad un livello di Paese
E allora credo che questo sia il Fo punto fondamentale per poter affrontare il tema del nostro convegno dal calda alla Puglia senza carta
Perché la sfida dello switch-off è stata detta nelle parole che
Appunto dei relatori di questa mattina e che dobbiamo non tanto più normale ma realizzare fare applicare le norme
Dobbiamo realizzare sistemi che veda non in maniera uniforme unitaria la partecipazione di tutti i soggetti e di tutte
Le strutture pubbliche che a diverso titolo sono interessate nella nella realizzazione di questi
Sistemi perché altrimenti continueremo a fare delle banche Plastic mix che possono essere molto valide nel singolo territorio ma che poi non hanno più significato che non rispondono allo scopo al o alla finalità che il legislatore per alcuni elementi si era proposto se alcune iniziative non vengono realizzate su tutto il territorio non abbiamo risolto i problemi che diciamoci si pongono e questo credo che sia un elemento decisivo sul tutta diciamo le iniziative pervasivo per tutte le iniziative
Questo che significa significa e che quindi quando si parla di infrastrutture infrastrutture di paese debbono essere
Pensate e realizzate proprio nel rispetto di questi principi e allora io credo che oggi per avviare questo convegno e per dare
Come dire un'indicazione concreta di quello che sta facendo l'Agenzia per l'Italia digitale anche qui un ringraziamento alle citazioni che sono state fatte stamattina sia dal Presidente del Forum
Dal direttore generale Confindustria Italia dottor Parisi insomma questa augurio all'agenzia per poter effettivamente svolge il proprio ruolo nell'ambito delle istituzioni
è proprio questo quello di creare
Infrastrutture nazionali che però sia hanno
Sviluppate e rese disponibili a tutte le pubbliche amministrazioni in una maniera cooperativa coordinata e con sensuale lasciatemi questa parola ovvero scelte
Ed elaborate dietro una dello fu attiva e proficua attività di atti di collaborazione
Lei che parte dalla stesura della norma e dalla applicazione nel tempo della stessa nelle varie strutture della Pubblica amministrazione due esempi importanti anzi ne faccio tre-quattro sta Marmo corro molto per lasciare poi la parola agli altri
E quindi intanto per l'applicazione del CAD vorrei ricordare a qualcuno dei relatori nel corso della
Di questa tavola rotonda parlerà poi dell'applicazione che questa norma porta la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del regole tecniche berla
Firma digitale e quindi non abbiamo più semplicemente delle proposizione in ormai viene norma operativa e questo finalmente da
Valenza giuridica anche alla firma avanzate a tutte quelle applicazioni che trovano giovamento dall'applicazione di queste
Regole tecniche sul nostro sito abbiamo pubblicato le linee guida per il contrassegno informatico ancora una volta abbiamo qui un'applicazione pratica della
Della utilizzo di strumentazione che permette
Diciamo di gestire il documento informatico anche nei casi in cui e non abbiamo la possibilità di fruire digitalmente del documento e quindi in una senza anzi insieme in una situazione transitoria quale quella attuale in cui
Non tutti
Hanno superato il digital dirai e quindi sanno trattare documenti informatici questo è un altro elemento importante
Per poter creare questa condizione della reale utilizzo dell'informatica e di una della eliminazione della carta
Ma direi che sicuramente aldilà di questi che sono ancora strumenti vorrei citare diciamo che sono una novità del momento insomma in quanto la
La Gazzetta ufficiale che riporta il decreto è del ventidue maggio
Il il decreto per la fatturazione elettronica e l'amico Lisi che lavora su queste ore abbiamo anche e così che anche altri che partecipano qui sul tavolo medici cito ad esempio il rappresentante del sistema bancario
Un'altra delle norme attuative che rispondono proprio a quei principi di dicevo stamattina
Di realizzazione di sistemi che vanno oltre la singola norma ma che prevedono attraverso l'attuazione di specifiche tecniche regole e infrastrutture centralizzate la creazione di una
Strumentazione di una modalità organizzativa direi realizzare questa nuova modalità di trattamento del documento informatico in questo caso fattura elettronica
Che risponde proprio a quei principi che avevamo
Questa mattina sono stati citati nei vari
Nelle varie relazioni dei diversi ministri
Cioè il rispetto dell'autonomia cioè
La infrastruttura centralizzata il sistema di interscambio a livello nazionale che rappresenta il punto unico di ingresso e di
Rapporto con la
Con i fornitori tra fornitori e pubblica amministrazione ci sono le regole di funzionamento che permettono quindi il processo totalmente automatico
E quindi sicuramente è una modo
Come dire innovativo di proporsi nel cambiamento che dovrebbe portare a quei risparmi che oggi sul Sole ventiquattro Ore il Politecnico richiamo ancora una volta
Di risparmio che la non solo la pubblica amministrazione ma anche i fornitori e tutta diciamo il sistema economico italiano verrebbe alcune arrivare altrettanto cito sempre per
Dare esempi di importanti livelli che possono rappresentare sistemi che possono rappresentare il cambiamento è anche il sistema dei pagamenti a favore e la pubblica amministrazione ancora una volta il modello
Che viene ad essere realizzato attraverso l'attuazione della norma dell'articolo cinque del calda rivisto ai sensi dell'art due l'articolo quindici della legge Sviluppo Italia
Fa un'analoga impostazione quindi attraverso un'infrastruttura centrale
Cosiddetto nodo dei pagamenti che permette un interfacciamento nel sistema economico finanziario è permesso alle pubbliche amministrazioni e di consentire ai propri cittadini
Di pagare con una modalità
Uniformi attraverso tutti i sistemi di pagamento oggi messi a disposizione anche per tutti gli altri tipologie di pagamento allora questi sono diciamo
Testimonianze concrete e azioni
Che permettono di capire come l'Agenzia per l'Italia digitale si sta muovendo per creare delle risposte efficaci a quelli che erano diciamo le indicazioni che sono state anche date stamattina eccome orientamento che vede come diceva il ministro Delrio
La combinato composto della visione strategica con la volontà
Della manutenzione della voglia di fare che evidentemente comunque ancora rimane una sfida perché deve vedere tutti gli attori e i partecipanti in maniera coesa che determinata
Ultimo non vanno a le esempio che voglia ancora portare
Per completare il processo della
Della piazza Enza carta nella creazione dei poi archivistici per
Selvatici ove dei documenti
A informatici e quindi dei documenti e la pubblica amministrazione
Anche questo in qualche modo è stato citato questa mattina il problema è che la documentazione prodotta dalla pubblica amministrazione è una documentazione
Che alla sua importanza e che deve essere mantenuta no con tutti quei criteri
Di sicurezza e validità che non possono essere lasciati
Diciamo senza regole o non presidiati opportunamente allora anche qui nel rispetto sempre della capacità del combinato composto tra quelle che sono tre
Capacità della amministrazione centrale della possibilità di una governance a livello di Paese
Mettere insieme le esperienze e invece strutture che sono state già realizzate a livello territoriale
Perché anche un sistema uniforme di conservazione a livello nazionale che possa garantire e quindi assicurare sia le pubbliche amministrazioni che i cittadini della bontà della trattamento di queste informazioni sia i fini della conservazione ma anche della riservatezza e del trattamento
Allora fatti questi esempi che rappresenta non lo diciamo noi gli elementi sui quali passare grave dicevo hanno dalle regole dalle norme all'attuazione effettiva
Di cosa si può fare e di come farlo io lascerei la parola agli invitati perché possano con le loro esperienze testimoniare o aggiungere diciamo
Azioni azioni o come dire suggerimenti a quello che sarà opportuno fare per raggiungere questo switch-off che tutti ci auguriamo
Lascerei quindi la parola all'andare dall'avvocato Andrea Lisi Presidente diano Arc Associazione nazionale per l'operatore responsabile conservazione sostitutiva che ancora una volta in sede pubblica voglio ringraziare terra
L'iniziativa allo spirito e la dedizione che sta dando a questa diciamo tematiche e quindi all'apporto ancorché struttura che
Organizzazione associazione privata a tutto la lì la attività che sta svolgendo il Governo su questo fronte pe
Che della informazione e la cultura l'assistenza
Che deve essere data a tutti gli operatori che anche privati che si vengono a
Diciamo
A trovare nella necessità di realizzare quanto è necessario per aggiornare le proprie strutture i propri sistemi non è affatto banale che ci vogliano organizzazioni che lo sappiano fa
Va bene io sarò molto rigida residenti lo dico per tutti perché purtroppo oggi volevamo dagli avvocati sono terribili meglio giusto unendo Research
Parlo
Faccio
Allora
Io non so si possono proiettare le slide eventualmente
Ecco c'è qua perfetto
Ha però devo avere il
Allora mi sono già bruciato il primo minuto
Allora vediamo un po'
Io avevo preparato varia slide De Rita speravo di poter parlare un po'di più ma mi hanno detto giustamente che
I tempi sono stretti e quindi proverò a dare soltanto alcuni suggerimenti con una premessa
La digitalizzazione non va banalizzata per nulla nel senso che
Tante volte si tende guardare dell'informatica una parte soltanto quella relativa alla semplificazione e quindi ci si innamora dell'informatica
Guardate che da una parte sicuramente con l'informatizzazione la digitalizzazione si semplifica si può semplificare ma si possono fare anche dei danni incredibili e quando si parlava di
Archivi digitali eccetera necessità in qualche modo di far aderire le Pubblica amministrazione soprattutto quelle locali e poli archivistici bene a mio avviso è propone esigenza insopprimibile
Perché sviluppare come per come cercherò di dirvi in pochissimi minuti
Un sistema di conservazione digita la norma e addirittura poi riuscire anche ad essere riconosciuti per quello che si è fatto e noi alla fine di questa sessione premieremo anche quindi riconosceremo alcune pubbliche amministrazioni che
Probabilmente senza vere delle delle delle delle basi normative veramente solide
Sono riuscite comunque a costruire dei processi legati al reddito digitalizzazione documentale che partissero da un inizio e poi finissero con quello che il processo di conservazione perché molto spesso sull'onda di semplificare ci dimentichiamo dei pezzetti
E in più come vedremo il legislatore non sempre ci aiuta
E quindi organizzazioni come l'associazione a nord che ringrazio la dottoressa Giovannini per le parole no di incoraggiamento perché l'associazione che sta costruendo molto e cercare incitare comunque verso l'innovazione
Ma organizzazioni anche come se d'agenzia dell'Italia digitale poi tante volte si trovano isolate in un quadro normativo che non è proprio
Scritto no come come come forse dovrebbe essere
Allora
Proviamo adesso soltanto a capire intanto di che cosa ci dobbiamo occupare cioè che cosa dovremmo chiedere alla normativa guardate che la normativa soprattutto quella primaria non dovrebbe infilarsi nei processi di un po'di Brigitte digitalizzazione dovrebbe su soprattutto invece imparare
A fare quello che da sempre normativa fatto con la primaria cioè fissare dei punti generali
I principi generali che però rimangono costanti nel tempo in modo da agevolare le prassi
Quelle che invece non ci sono soprattutto le buone prassi e modo aiutare quei giudici a costruire un'esperienza
Spinse non ce ne sono a livello giurisprudenziale in Italia purtroppo perché perché non si arriva mai quel contenzioso e qualche volta ci si mette d'accordo oppure si fa troppo poco perché si arrivi al contenzioso
Allora che cosa bisogna fare con il digitale guardate bisogna costruire dei sistemi
Che garantiscano tutto questo non è banale cioè garantire riservatezza in una transazione Elettronica che avvenga in un'area riservata quindi garantirà dal cittadino digitale di recarsi presso l'ufficio digitale di essere riservato in tutto ciò che fa in quell'area
Ovviamente previa autenticazione identificazione corretta noi ancora non abbiamo cittadini che abbiano veramente una carta d'identità elettronica una carta nazionale servizi se non in alcune aree dell'Italia quindi cittadini ancora si improvvisano nell'identificarsi dei sistemi
Nodi digitalizzazione di una pubblica amministrazione e se non c'è un'identificazione corretta non si può avviare un processo un procedimento amministrativo elettronico sono le regole non del diritto dell'informatica ma della diritto amministrativo per foto ce lo dimentichiamo
Oppure ancora possibilità di dimostrare nel tempo la formazione di una volontà delle parti negoziare c'era la parte ha avviato un procedimento in è inserito un'istanza in forma ma ci siamo preoccupati di dimostrarlo
C'è davanti a un giudice che cosa portiamo un oggetto informatico illeggibile oppure ci dobbiamo preoccupare di garantire sicurezza integrità in un processo
Anche di conservazione
Guarda di tutti tutte queste cose oltre che fornire un'adeguata informazione a chi poi si trova davanti non più l'ufficio fisico un ufficio digitale per tutte queste cose purtroppo spesso ce lo dimentichiamo
E invece guardate che e indispensabile invece partire dalla per arrivare alla Z
Una cosa quello che la normativa purtroppo non ci aiuta a costruire con con un minimo di grado di certezza perché quei principi generali
Non ce li ricorda in maniera costante rigida perché ogni volta invece legislatore soprattutto a livello a livello primario cioè le leggi di emergenza le finanziarie a cui siamo abituati più volte l'anno
Si ricorda sempre che c'è questa digitalizzazione questo pallino della digitalizzazione sull'onda dell'emozione ed è la volontà di risparmiare
E in verità con la digitalizzazione non sempre si risparmia ora ci sia sempre una norma nuova
Sull'atto digitalizzazione documentale e forze guardate vi ho la sensazione che il primo che non ci crederà la digitalizzazione documentario nella pubblica amministrazione ma proprio legislatore che continua a legiferare in materia di digitalizzazione quasi per convincere se stesso
Cioè
Guardi
Perché guardate le faccio gli esempi faccio degli esempi proprio sulle
Varie norme materia digitalizzazione che dovrebbero costruire tutto questo scenario complesso
Che già scene il Codice dell'amministrazione digitale forse anche da troppo tempo c'è tutto questo lo vedete di questa questa questa costruzione sistematica che dovrebbe consentire la pubblica amministrazione
Di sviluppare i servizi verso destinatarie di comunicare tra pubbliche amministrazioni molla garantirvi certificazione servizio on line e pubblicità legale on line i procedimenti amministrativi elettronici
Ma tutto questo che già c'era nel Codice dell'amministrazione digitale non sempre trova delle risposte certe all'interno della
Del diciamo delle Nord gli ultime norme soprattutto in materia di digitalizzazione
Allora intanto approviamo a porci una domanda
Qual è la domanda principale che ci ha sempre mentre queste benedette norme ci sono e guardate ve lo ripeto anche io so e complesse nebuloso il quadro della digitalizzazione documenta l'italiano ma ci sono anzi
Tocchiamo convincere legislatore che non ci sono
E chiudo che se sia un po'tranquillo e aiuti invece forze riguardante
Aiuti forse organizzazioni come l'agenzia lettere digitale e tutti gli tutti tutti magari ministeri che in qualche modo questi cono preoccupare di applicare ricreare prassi
A generare classiche regole più specifiche e principi generali lasciamoli così come sono perché sono continueremo
A porci quella domanda iniziale perché
Viviamo in questa sorta di vertigine non conosca il passo
Verso la digitalizzazione e quindi Polo perché abbiamo saper TG né chiediamo al legislatore nuove norme che invece ci faccia date invece lasciamo tranquillo a meditare su quello che ha già fatto perché guardate quante ce ne sono di norma sulla digitalizzazione
Ci sono anche troppi
Abbiamo anche le ultime regole tecniche sulla firma digitale sulla firma elettronica avanzata ricordato dalla dottoressa perciò Vannini Quinci abbiamo tutte le norme
Quelle che non ci sono comunque ce ne facciamo bastare quelle quote perché perché le regole tecniche sulla conservazione digitale che stiamo aspettando possa troppo tempo per carità però comunque c'è un consentito oggi a chi l'ha voluto fare tributo genera buone prassi comunque ci hanno consentito quella della delibera CNIPA numero undici del due mila e quattro comunque di far sopravvivere oggetti digitali
Basta sviluppare magari quelle regole con una certa rigidità e aprirsi magari al mondo magari degli standards internazionali dove già delle impostazioni archivistiche ci sono e si ritrovano qui non è che non si possa fare
Non ascoltino ad aspettare eccedere legislature di legiferare ancora basta affermiamolo anziché citato anzi quando sentite visto che c'è una Commissione aiutate anche me però c'è la Commissione che si sta occupando ancora documento informatico di conservazione digitale di edili Peck perché poi la pecca o di altre altre diavolerie tecnologiche blocchiamo doc bloccata veste ben saprete come se in cui c'è da dire no non c'è bisogno di altre norme generali ce l'abbiamo
Ci abbiamo anche troppe e anche quando guardate il legislatore
In quest'ultimo periodo si è occupato vedete di un Agenda digitale
E e ci addirittura perché aveva la sensazione di essere bacchettato dall'Europa e ne ricordarci che in verità noi prima dell'Europa le regole sulla digitalizzazione documentarmi Adamo costruite
La maggior parte delle no dei princìpi generalissimi ancora più generali dei nostri
Che l'Europa c'è un posto all'interno del Agenda digitale in verità erano già contenuti nel Codice poi vero che non li stavamo attuando magari quel principio
Però per una volta ma è con orgoglio avremmo dovuto rispondere alla alla d'Europa no a chi ci chiedeva di regolamentare ancora una volta in materia di Agenda digitale che in verità faccio parte di quei principi c'eravamo già nel Codice l'amministrazione digitale
Ma come al solito il legislatore sempre la sensazione di non aver regolamentato abbastanza e con la paura di questo marito digitale perché la pura celava
Ha voluto aggiungere al complice altre norme sull'agenda digitale spesso non bensì schematizzate tra loro e quindi diamanti con princìpi generalissimi
Sempre con la sensazione che non basta
Diciamo
Facciamo c'è bastare norme
Guardate che molti altri processi amministrativi voi l'avete sviluppati in assenza di un quadro normativo così sa così però così complessa
Anzi con meno norme e temo per questo le avete fatte value purtroppo i procedimenti amministrativi per chiamate le mani meno legati non chiedete al legislatore di lega rimane
Incominciate invece a sviluppare processi chi dandovi del digitale
Ma come con un minimo di rigidità come vedremo c'è con attenzione principio a quei principi che la digitalizzazione documentale pretende
Allora che cosa si trova nel Codice dell'amministrazione digitale delle ultime norme tante varie finanziarie e troviamo delle regole ripeto molto generali
Delle anche delle possibilità nuove
Vedete come Lele valori scenari delle firme biometriche come e si e naturalmente c'è una cosa positiva un accorpamento di enti
E pretendiamo l'ostacolo aumento l'Agenzia dell'Italia digitale per una volta accorpato enti
Grazie e in modo da gestire finalmente un'istituzione unica che si occupi di questa materia a mio avviso smentite di sorta
Se c'è l'Agenzia delle entrate bene faccia sviluppiamo veramente un'agenzia dell'Italia digitale come vedremo a mio avviso purtroppo a livello strettamente giuridico non è proprio così
Perché l'hanno chiamata Agenzia per l'Italia digitale ma non le hanno affidato gli stessi strumenti
Che
L'Agenzia per le delle entrate e chiaro che
Poi
Quando poi andiamo a guardare tutte ste norme
Qualche volta ci rendiamo conto che in questa abbuffata normative il legislatore si è dimenticato qualcosa vi farò qualche esempio e in questi ultimi cinque minuti che ho
E non vi leggerò tutte queste norme di però soltanto degli esempi per farvi capire come certe volte legislatura dice ma però fa abbastanza allora intanto partiamo dall'Agenzia per l'Italia digitale all'agenzia sanitaria digitale sono stati dati un sacco di cose importantissimo
Di verifica di costruzione di regole tecniche di verifica di enti di assistenza proprio anche a voi nell'avverrà per redigere pareri tutto quello di cui si sente la necessità peccato che poi
Guardando poi effettivamente a chi deve riferire l'Agenzia delle cave digitale si scopre questa Agenzia dell'Italia digitale io mostro che ha cinque testi deve riferire la Presidenza del Consiglio dei Ministri per un sacco di altri ministeri
Guardate
Quanti ministeri ci sono c'è il Ministero Presidenza del Consiglio dei Ministri Ministero dell'economia Ministero per la per la pubblica amministrazione Ministero dello sviluppo Ministero dell'istruzione
E qui ne manca uno fondamentale si procuri dovevamo mettere tutti mettiamo e quelle che manca il Ministero dei beni culturali
Cioè parliamo di digitalizzazione documentale ci rendiamo conto di quanto sono importanti gli attivi e ci dimentichiamo del ministero che si occupa proprio della materia e che giustamente ogni volta and rinviato certi processi
No che sembravano ormai già semplificati perché giustamente poneva l'attenzione una questione fondamentale cioè quella dell'archivio
L'archivio digitale che deve essere altrettanto sicuro come quello cartacce
E qua
Ecco il proprio il fatto che manchi questo coordinamento col Ministro dei Beni culturali creerà un problema inevitabilmente
Crea problemi e coordinare tutti questi ministeri che tra loro non sono abituati ad essere coordinati beh ci vorranno sforzo grosso da parte del
Del AdA cosa insomma che è stato citato più volte io spero che ce la faccio perché campane emergenze delle tre digitale così disegnato piace sicuramente di più rispetto a prima
Ancora guardi faccio vedere qualche altra articolo certe volte il legislatore proprio pure fare rivoluzioni ma non si rende conto che le rivoluzioni già c'erano se
Vi faccio vi chiedo soltanto questo piccolo sforzo
Perché queste slide che lascerò a disposizione leggetevi questo articolo sulle dichiarazioni sulla possibilità di
Inviare e di richiedere scusate attraverso la compilazione di modulistica di richiedere terminate
Certificazioni anagrafiche e legislatore si inventa atto con una normativa rivoluzionario nel due mila dodici la possibilità di sottoscrivere un latin con firma digitale oppure preghi edificazione con la carta d'identità elettronica
In verità tutto questo nel Codice dell'amministrazione digitale eccetera
Tant'
Dal due mila cinque
Nell'articolo sessantacinque che anzi rendeva molto più elastico questo processo perché il legislatore con la fretta di regolamentare con una legge di emergenza
Per acquisire dichiarazione quindi per richiedere dichiarazione anagrafiche si è dimenticato la carta nazionale dei servizi e quindi a leggere questo articolo c'è quasi il rischio che in qualche modo si possa fare solo in un modo è chiaro che poi queste normative vengono in qualche modo per carità
Sì lo so ma via via nel tempo grosso che riguardi guardo e quindi
Adesso va dal tema vado verso il tema il problema vedete quante difficile regolamentare in emergenza la digitalizzazione non va regolamentato in emergenza regolamentare invece con maggior attenzione fidandosi di quello che c'è e magari il legislatore si dovrebbe reggere ci sono altri esempi
Non so perché questo qui certe volte non va naturalmente cioè ci sarebbe anche il tipo di cui parlare tanti tanti esempi in cui il legislatore ha detto una cosa e qui si è contraddetto subito dopo io però vi vorrei lasciare
In questi casi con una sensazione quando il legislatore si confonde tanto a volte e quindi continuo a ribadire
Sempre le stesse cose e e guardate di esempi ce ne sono anche troppi la sensazione che si avverte in questi casi
E questa cioè si almeno da giurista me viene provo un prurito sul naso ma una mosca di questo bambino dire proprio così la sensazione
E questa sensazione allora dovete avvertire voi voi dovreste essa dovreste essere aiutati dalla legislazione con principi chiari e invece dovremmo piano piano essere aiutati di più da
Legislatore pretenderlo impatti imparato invece a pretenderlo ma non bloccando ri avviando di processi come vedremo alcune alcune pubbliche amministrazioni comunque hanno fatto
Allora
L'ultima cosa che voglio dire invece andando un po'avanti sono alcuni principi
Andamentali
Altri due minuti concedetemi
Che sono imprescindibili intanto quando si gestiscono documenti informatici e il legislatore questa volta in maniera precisa che vi ha detto che bisogna conservarle in digitale
Allora se abbiate processi con firma digitale alcune volte legislatore vi obbliga a farlo perché presenti contratti tra piatti oggi devono essere gestiti in forma digitale con firma digitale bere ricordatevi che però il legislatore poi nell'articolo
Quarantaquattro trentatré terzo comma del codici dall'amministrazione digitale vi dice che in maniera permanente per cui documenti dovete mantenere digitali ricordatevelo per avviare tutto questo ma bisogna naturalmente sviluppare un sistema un sistema che sia naturalmente affidabile
E guardate quali caratteristiche al sistema di conservazione su queste
Anche queste generalissimo per poterlo sviluppare con rigidità bisogna naturalmente attrezzarsi e con gli attivisti ci sono una risorsa indispensabile perché il piccolo Comune da solo non ce la fa denunciato zebratura finito
Ecco sono l'unica cosa che vorrei soltanto farvi vedere a parte queste slide sono i principi generali del manifesto della memoria digitale allora guardate che
Alla fine di questa chiacchierata ci sarà la premiazione
Una prima azione che è stata sviluppata mondana nord Vodafone ovviamente ritardo ma organizzazione più complessa questo questi stati generali della memoria digitale che cos'è e una piattaforma programmatica che ci siamo inventati insomma Carlo Monguzzi smonti a Gianni pensatori ad amici proprio
Che si riconoscesse una piattaforma programmatica che si riconoscesse in certi principi fondamentali e in modo da permettere di far convergere istituzioni e soprattutto il mondo associativo che è sempre stata la materia
Su alcune principi insostituibili in cui dobbiamo credere
E che in modo anche da fare naturalmente da
Da chiedere tutte queste cose al legislatore quali sono intanto le norme generali ci sono
Sono spesso contraddittorie non ne aggiungiamo altre per favore blocchiamo PCI
Le regole tecniche dovrà dovrebbero essere aggiornate forse il meccanismo del DPCM non enti appropriata diamo potere l'agenzia dell'Italia digitale di sviluppare norme tecniche senza doversi coordinare con tre con altri quaranta ministeri non sono quaranta per carità ma tra sottosegretari Ministeri in Italia sappiamo e Commissioni che difficile svilupparne con le tecniche regole tecniche che arrivano dopo dieci anni sono vecchi
Spesso rischiamo che nero regole tecniche arrivino così
Non esiste la digitalizzazione a costo zero ci sono norme in Italia che continua a dire questa fesseria è una balla
La digitalizzazione documentale costa all'inizio poi semplifica
Poi garantisce quelli garantisce trasparenza processi più sicuri su questo siamo d'accordo ma
Non pretendiamo l'impossibile dalle pubbliche amministrazioni
La digitalizzazione all'inizio posta in risorse umane in hardware software processi nuovi
Digitalizzazione non farla subito con semplificazione dietro c'è complessità il cittadino vive la semplificazione mal dietro un processo di digitalizzazione documentale c'è una complessità notevole e bisogna imparare
Se mi pare tutti digitalizzati quindi complesso ma necessario però se lo facciamo insieme garantendo quale scienza tra professionalità diverse allora avremo un futuro che potrà potrà
In qualche modo riconoscersi in un passato digitale autentico è questo quello a cui dobbiamo aspirare grazie
Indicazioni sappiamo che le norme saranno sufficienti che effettivamente alloggi momento di operare e questo la nostra volontà lasciamo a questo proposito la parola
Al dottor Alberto Masini business debole per manager della mai dello Stato
Con la quale in effetti abbiamo fatto anche non esperienze congiunte di innovazione in campo
Di documentazione e di sistemi digitali
Proprio nella intenzione di risolvere e complessità del sistema per facilitare e semplificare l'uso di questi strumenti
Quindi integrando piattaforme ma di gestione documentale la piattaforma
Ma è gratuito sotto di office e quindi è un esempio di quello che
Esperienza abbiamo avuto ma sicuramente ce n'era ancora altre più interessanti perché
Ci dà uno sguardo al futuro immagino grazie
Io ricordo il tempo perché purtroppo mi dispiace però che le cose da dire sono tante manderei è stato un po'più
No dato proprio fuori quindi vi chiedo a tutti di mantenere dieci minuti grazie propri quella fu umano un'esperienza molto interessante perché partivamo da un presupposto che
Il no una buona quantità di amministrazioni
Esisteva una filiera del documento che era una filiera che aveva dei punti critici era una filiera in cui il documento
Veniva interrotto veniva stampato rimodificato
Ad
Non era una filiera fluida chi si è occupato magari di
Di di manufatto Enrico addirittura di Automotive sa che quando c'è una filiera non florida
Non solo il prodotto finale sarà un prodotto che costerà molto di più ma con tutta probabilità sarà un prodotto sbagliato un prodotto che rischia di di rompersi
Per cui abbiamo iniziato ad analizzare questa filiera e abbia iniziato a vedere quali erano i punti di rottura uno dei primi punti di rottura era la nascita dell'informazione per l'informazione nasceva
Per per per nostra fortuna in buona parte da nostri strumenti e poi si interrompeva e finiva ad esempio dentro delle delle stampanti formazione nasce digitale
La differenza rispetto a quando vent'anni fa ogni Stato occuparmi di pubblica amministrazione che adesso l'informazione nasce digitale nel cento per cento delle amministrazioni
E però poi dopo la cosa si rompe la così improvvisamente deve comunque
Non riuscire a vedere un passato successivo ad esempio il passaggio fondamentale che è quello della collaborazione l'informazione non nasce
Dal genio ispirato di una singola persona ma nasce dai lavori di gruppo
Quindi perché non iniziare a pensare che il gruppo deve lavorare sulla stessa informazione in maniera totalmente i tagli trasparente
A questo modo portiamo un'informazione a un livello successivo e così riusciamo andare avanti fino ad arrivare quello
Di cui ci occupammo in particolare con con la dottoressa Giovannini cioè di fare in modo
La dico in maniera molto banale che da Worms io potessi avere un pulsante che era salva firma state protocollate
Sembra una banalità ma in questo modo io non ho bisogno io operatore dell'informazione non ho bisogno di passare attraverso una serie di sistemi con interfacce riversa nate magari in momenti diversi
Ma io
Da un unico strumento riesca a gestire
La la la la filiera fino al momento della della archiviazione definitiva del del documento dell'atto della determina quello che
O quello che
è stata veramente per certi versi una fatalità ma portato dei dei risultati abbiamo fatto interviste agli utenti emittenti si era andati tutti molto contenti di una semplificazione simile ripeto
è veramente una banalità ma
Le banalità quando cambiano un modo di lavorare e lo cambiano in positivo riescono a portare agli ai risparmi che Politecnico
Ci ricorda sul Sole ventiquattro Ore benissimo ben vengano le banalità facciamo tante piccole manualità riusciremo veramente farsi sentire Lippi passi che i passi che servono
Ovviamente la cosa non è così semplice come in questo momento ve lo raccontata innanzitutto dottoressa Giovannini ha ricordato un problema fondamentale che è quello della
Certificazione quasi della bontà e della qualità dell'informazione mi sono
Mi sono appuntato
E di
Riuscire ad avere sempre la certezza che quell'informazione
E quella certificata abbiamo visto che il quadro normativo c'è e modificabile e semplificate credo forse la parola migliore più modificabile semplifica bile
Però c'è cioè e questo è già molto già molto importante
Quello che in questo momento occorre su cui dobbiamo intervenire probabilmente
Fare una foto del momento tecnologico peraltro abbastanza complesso e vedere dove SIS dove stanno punti di rottura e dove stanno le le complessità
Ora se se io faccio brevemente questa foto anche leggendo magari i
I migliori giornalisti che abbiamo qua in Italia anche all'estero
In tema di di innovazione di informatizzazione vediamo che nelle amministrazioni ci sono tre grosse tendenze
E sembrano tutte e tre state inventate per minare la certificazione del dato sembra sembra iscritti
Che l'innovazione a volte la faccia apposta avvenire i in in direzione contraria agli sforzi normativi e queste tre tendenza sono quella della introduzione di dispositivi personale delle amministrazioni
Quello che i i giornalisti americani hanno chiamato visto che hanno una forma passione sfrenata per gli acronimi vivo anch'io di prendi a Londra fare cioè la gente si compra un dispositivo
A casa su quale gestisce la propria vita digitale e inizia a portarle in ufficio e vuole che l'ufficio che è il responsabile dei sistemi informativi e tutta la struttura glielo avvincente alla gente
Ovviamente
Portando un livello di non certificazione rispetto a quanto i sistemi informativi avevano fatto
Alcune amministrazioni hanno reagito dicendo noto questo non lo porti
Ma alla fine
Tutti quanti chi più chi meno ha dovuto fare marcia indietro e ha dovuto accettare questi dispositivi anche perché comunque portavano veramente innovazione portano veramente innovazione
Nell'amministrazione quindi
Teniamo questo punto come una delle delle prime tre fotografie
La seconda è il tema del cloud
Lo accenno solo
Brevissimamente per insomma evitiamo facciamo un forum Piaf sul plafond neanche un solo convegno
E comunque pensare al fatto che
La riduzione dei costi in termini di gestione dei sistemi informativi passa anche dal fatto di appoggiarsi
Presso provider magari italiani o provider che hanno che hanno sedi ad esempio nella Comunità europea
Microsoft sicuramente uno di questi questo comporta il fatto che mentre prima il responsabile dei sistemi informativi doveva
Garantire al direttore generale del Comune ad esempio
Il fatto di avere una una filiera sicura
Adesso la sicurezza deve essere garantita da Starr esproprio hi-tech che un fornitore sterno o dalla Microsoft o dalla Ugo lodata ama sono quindi una filiera che si è complicata
Andando anche al di fuori del del dei nostri le nostre muri
E la terza cosa i soci al network
Ormai son pochissime amministrazioni che visito e che Hannover locati vari sistemi ovviamente tra i vari sistemi telefonici tipo Skype ma fino a passare a blocchi su improbabili blocchi su Twitter su Facebook
Una
Per cui ero qualche giorno fa ma ha detto no no ne possa andare su Facebook cinque minuti al giorno
Medico si ok nove
Siti si può ma hanno spiegato se mette sul sul firewall un controllo del dell'urla viene interrotto ma
Dico va bene ma perché cioè
Se il dipendente della pubblica amministrazione e l'Amministrazione sa
Sta sugli strumenti informatici a perdere tempo il problema non è
Se il buco o non è lo strumento informatico il problema è
La perdita di tempo quindi vediamo bene di
Portare avanti la del la qualità del lavoro e non non fermare gli strumenti
Ora con questi tre temi fondamentali
Quale la parola chiave per iniziare a venir fuori
A ad affrontare e vincere la sfida la sfida dello switch-off come
Come come si chiama questa sessione la parola citata proprio nel nell'intervento introduttivo della parola governance
Cioè il ruolo della pubblica amministrazione in questo momento è solo quello di dare solo
Non è poco ma quello di dare una governance e riuscire a dare indicazioni indicazioni che permettano agli strumenti esistenti di funzionare all'interno delle strutture
Il
E riprende i tre temi molto molto velocemente crea detto stop relazionare al tempo infatti proprio molto velocemente
Avere dei dispositivi personale all'interno del dei propri sistemi informativi non è un problema
Quando questi dispositivi possono essere gestiti ed esistono strumenti di gestione dispositivi DD di divario di varie marche vari produttori
Noi offriamo il nostro quinto sotto ma anche nostre concorrenti dando dispositivi che possono vivere all'interno dei sistemi formativi
Per quanto riguarda la cloud la governance non è dire
No l'applauso non si può fare non si possono utilizzare sistemi fuori dal nostro territorio nazionale perché comunque le norme ci sono otto insomma a livello di Comunità europea e l'Italia
Le in varie aziende che hanno sedi in Italia tra cui quella che che che rappresento hanno riconosciuto la propria conformità questa norma quindi il problema non è
Dove il data center ma come quanto data center e quali certificazioni appunto quali norme quel data center
Utilizza tra l'altro
In modelli ibridi perché è impensabile che da oggi tutto si sposta sul cloud o tutto resta a casa o tutto vada un provider ci son cose che devono essere offerte en profani per cose che possono essere offerto da noi
E cosa che devono restare a casa e infine sui social network sono un'opportunità un'opportunità di aumentare la trasparenza e la comunicazione della pubblica amministrazione stiamo vedendo come vanno le elezioni in Italia stiamo vedendo quanto poco la gente
è legata all'Amministrazione forse l'amministrazione che comunica con il linguaggio della gente di fuori forse diventa una commisurazione che invita ad avere dei collegamenti più dire
Bene grazie grazie
Indubbiamente ha introdotto riusciamo questi
Argomenti importantissimi e anche se
Tiranno
Ma certamente brutalizzare nuovi dispositivi può avvalersi del cloud parlare in una lingua diversa con strumenti rappresenta un modo di fare innovazione usate come nella Pubblica amministrazione una sfida importante che non è facile Luigi Ferrari
è il vice direttore generale Direzione generale per l'amministrazione l'informatica e le comunicazioni del Ministero degli affari esteri il Ministero tra
Quelli che più tra i vari Ministeri ha dedicato alla materia della gestione documentale della dice della gestione dei flussi e dei procedimenti amministrativi quindi ci darà
Visione delle cose fatte perché il Ministero grazie
Io
Ratio la la dottoressa Giovannini con la quale abbiamo come Ministero degli affari esteri una consuetudine di rapporto
Piuttosto lunga
Ci ha accompagnato
I molti progetti importanti
Sviluppati in favore dell'erogazione di servizi per i cittadini e per le imprese e quindi mi fa particolarmente piacere essere da lei introdotto a questo dibattito cercherò anche
Di soddisfare le sue aspettative di un intervento molto contenuto
Per una ragione diciamo incidentale
Al Ministero degli affari esteri abbiamo un blog è gestito dall'istituto diplomatico che si occupa
Di formazione che qualche settimana fa ci ha inviato un contributo piuttosto definitivo sulle presentazioni particolari sui power point in cui in questo contributo
E ha detto quello che noi tutti pensiamo e non abbiamo mai avuto il coraggio di dire cioè che le lunghe presentazioni sono estenuanti non solo per chi le fa ma soprattutto per le persone a cui vengono inflitte la mia già e a breve i
Alcuni le prime slide sono in tutto cinque o sei sono state già ampiamente coperti dagli interventi precedenti e quindi ve ne farò Grazia
Sono qui per parlare di un progetto che noi abbiamo chiamato progetto ad hoc che è un progetto di dematerializzazione che costruisce una piattaforma di lavoro digitale
In cui il flusso di attività e basato sul principio cooperativo il work flow diventa vuol floppy attivo in cui ciascuno può naturalmente dare il suo contributo fino alla finalizzazione del due
E attiva la piattaforma grazie autunnale al finanziamento della Presidenza del Consiglio
Che è stato ereditato proprio dall'Agenzia dell'Italia digitale
E da questo punto di vista siamo in una fase ampiamente esecutiva il Progetto funziona già al Ministero degli affari esteri sede centrale della Farnesina e nel corso dei prossimi diciotto mesi
Sarà esteso alle duecentoventi sedi
Della rete diplomatica e consolare che al Ministero degli affari esteri
Questa è una delle menti voi ed una delle delle slide di cui faccio grazia essendo stata già trattata anche questa
In questa viene disegnato l'architettura del sistema che naturalmente mette a fattor comune
Svariate applicazioni
Integrati in un unico sistema che consente di gestire contemporaneamente
Nell'acquisizione ottenere documenti posta elettronica certificata funzionalità di protocollo funzionalità di gestione del personale ed altre applicazioni ora
Passando
Ha i numeri
Il progetto ad hoc avuto uno sviluppo in termini quantitativi piuttosto imponente
Siamo ormai
Vicini a quattrocento mila documenti gestiti e questo questi numeri nel corso dei prossimi diciotto mesi sono destinati aumentare
Disciplina dieci volte perché appunto da esserci un utente unico ancorché molto grande chiamato Farnesina
Verrà esteso a appunto a duecentoventi sedi all'estero del ministero
Parliamo di numeri anche in termini di risparmi
Come possiamo vedere le spese postali al Ministero degli affari esteri sono diventate praticamente inesistenti siamo passati da quasi ottocento mila euro nel due mila otto
A sessanta mila euro nel due mila dodici nel due mila tredici
Crediamo di di non superare i cinquanta mila euro infatti nei primi due mesi dell'anno siamo sotto i dieci mila
Per quanto riguarda la spedizione ricorre diplomatici che è una voce di bilancio piuttosto impegnativa per quanto riguarda il Ministero degli affari esteri e siamo
Passati da spendere
Ci sono numeri molto più significativi molto ingenti per gli anni precedenti perché nel due mila dieci già il il sistema
A in avanzata stato in avanzato stato di realizzazione ma comunque si è anche qua registrato una riduzione di spesa di molte centinaia di migliaia di euro finalmente la carta
Solo dal due mila undici al due mila dodici il calo è stato di circa venticinque per cento
Le Mezzolo finire le slide sono finite solo due considerazioni
La prima e che questo progetto probabilmente non è particolarmente diverso da da da altri che altre amministrazioni stanno sviluppando quello che noi abbiamo fatto forse
Di diverso e che abbiamo cercato di diffonderlo attraverso l'istituto del riuso
Abbiamo concluso accordi con due amministrazioni in particolare con il MIBAC Misseri benedire Attività culturali e con il Garante per la produzione di operare garante per l'approvazione della privacy
Che hanno acquisito la nostra piattaforma a titolo ovviamente gratuito
In cambio loro si sono impegnati a sviluppare determinate funzionalità di particolare interesse per l'attività delle due Amministrazioni che naturalmente tornavano utili anche per noi
Questo crediamo sia veramente una una sette un targhetta molto importante quello di condividere le esperienze di mettere a fattor comune
Qualcosa qualcosa che ha dimostrato nel tempo di funzionare e di dare risultati sia in termini di gestione
Efficiente sia soprattutto anche in termini di riduzione dei costi
Per quanto riguarda infine
L'ultima l'ultima considerazione che volevo condividere con voi e quella
Oggi nostro convegno
Dedicato alla memoria digitale la la
Cos'è la memoria digitale ci siamo mai chiesti
Diversamente dal passato quando c'erano ancora le amministrazioni dei bravi archivisti forse anche dei bravi commessi che ora come tutti sappiamo non ci sono più
Senza un organo anzi è un'organizzazione digitale del patrimonio documentale del patrimonio informativo
Tutto un insieme di contributivi in termini
Di intelligenza in termini di approfondimento in termini di
Riflessione andrebbe terzo semplicemente essi spalline Libe sismici volerebbe
Nel mare magnum dei contenuti
Che siamo abituati a a vederci passare sotto gli occhi
A a stento leggere nella sintesi quando la sintesi cioè nel nostro nella nostra messaggistica l'abbiamo opportunamente prevista proprio per dare la possibilità agli utenti
Di capire
Degli elementi essenziali del documento e valutare la possibilità di dire di leggerli di approfondirli
E quindi dobbiamo renderci conto che il patrimonio informativo frutto del nostro lavoro immaginate il Ministero degli affari esteri centoventi ambasciate dove si cerca di capire quello che succede nei Paesi di accreditamento
Prima che accada
E che
Non non vi sto a dire che importanza abbia questa capacità di previsione nell'ambito di di delle scelte che poi il Governo il Ministro degli esteri il Presidente del Consiglio sono chiamati ad operare
E quindi uno strumento essenziale di organizzazione del
Del nostro sapere e poi come ultima come ultima domanda come ultimo anno
Se vogliamo anche stimolo a questo confronto io mi
Mi domando alle volte ma
Tutto ciò tra
La digitalizzazione a cosa serve poi sostanzialmente cioè oltre
Come dire a corrispondere a delle previsioni normative a quanto il CAD ci chiede e quanto il CAD ci ci impone
Ci sono anche
Come dire dei vincoli a livello internazionale che ci inducono a proseguire su questa sulla strada della digitalizzazione
Anche se già in sé di carattere economico e finanziario è stato giustamente però osservato che la digitalizzazione non è mai a costo zero come ogni investimento comporta un investimento toh
Per
L'investimento esservi pagato in tempi forse non lunghissimi ma che comunque sono dei tempi non immediati
Ebbene la domanda
Che ho posto
Se se mi interrogo su questo la risposta che che mi viene da dire
E che però l'obiettivo essenziale della digitalizzazione e quello di dare un contributo significativo allo sviluppo del sistema Paese
Sviluppo del sistema Paese vuol dire crescita crescita del nostro Paese della nostra economia della nostra capacità di corrispondere
Alle esigenze dei cittadini e delle imprese come Ministero degli affari esteri abbiamo molto vivo e molto presente questa esigenza
Proprio perché attraverso le esportazioni attraverso la capacità di a comprare stranieri in Italia pensiamo ai flussi turistici noi
Siamo in grado in questo momento di erogare circa due milioni di visti
Di cui rampante sono visti turistici solo a Mosca si danno settecento mila visti all'anno
Settecento mila visti la gran parte appunto per finalità turistiche che oltre a garantire un gettito rilevante in termini di percezioni consolari dell'ordine di molte decine di milioni di euro
Voi potete immaginare che tipo di ricaduta abbiano soprattutto in tempi di crisi sull'economia
Considerato settecento mila persone che si recano in Italia
Rischio immigrazione clandestina pari a zero e quindi consumano servizi alberghieri servizi di ristorazione shopping e quant'altro e quindi io sono sempre più persuaso che
La digitalizzazione la sfida di rendere l'amministrazione più efficiente renderla una risorsa per il sistema Paese
è una sfida cruciale soprattutto in termini di rendere
Per i cittadini e delle imprese servizi efficienti e di fare percepire il valore e l'indispensabilità del lavoro pubblico grazie da cosa
Grazie la sostanziale
La
Tematica del riuso che è uno dei temi in più importanti di Trani non rilevanti che la pubblica amministrazione si sta ponendo
E l'agenzia per l'Italia digitale sta lavorando con la gestione del Catalogo degli uso proprio per
Generare questa riutilizzo e utili ma hanno anche un'uniformità di trattamento attraverso
Tavoli che possano concertare poi la manutenzione evoluzione dei prodotti
E quindi passerei la parola al dottor Alfieri portando al presidente e amministratore delegato sia arduo
Che è uno dei più importanti tra i fornitori di piattaforme documentali alle quali chiediamo diciamo cosa si propone
Per la pubblica amministrazione grazie
Terra ovviamente senza operare
Invece
Buongiorno a tutti io vorrei riprendendo anche quanta giusto detto
Il mio predecessore partire dalla mia dal nelle mie così considerazioni dalla crisi
Non perché voglio fare uccellaccio ma perché credo che questo ci imponga delle scelte imponga diciamo così alla nostra attenzione la necessità e direi soprattutto l'urgenza
Di introdurre innovazione e e cambiamento questo perché perché secondo me non ci troviamo di fronte non una crisi congiunturale
Come mio raffreddore che spero che tragga giorni passi ma una crisi strutturale
Strutturale significa che
Non passerà così rapidamente questo perché perché semplificando ci troviamo di fronte a una sfida globale
In cui le nostra economia competono con nell'economia dei Paesi emergenti che hanno dei fattori di costo che sono incommensurabili
Rispetto
A quelli che sono i costi del nostro sito produrlo produttivo un operaio
Dei pari di un Paese del terzo mondo costa cento euro
Semplificando il nostro ne costa mille
Allora è le cose
Se sono che la ricchezza
Si sta spostando dalle nostre tasche a quelle dei Paesi emergenti non è un caso che
La Cina delle più grosse banche che esistono al mondo
è quel fattore dell'urgenza e soprattutto trovare dei paradigmi nuovi
Non si può competere sullo stesso terreno siamo già già perdenti
Paradigmi nuovi che per quanto ci meeting ci compete secondo me sono i fattori abilitanti su modalità ride ricercarsi
Nella
Organizzazione
Sorretta da una forte introduzioni per di tecnologia e soprattutto buone norme
Perché organizzazione faccio un esempio la Toyota erano tipo piccola fabbrica di automobili che alla fine della seconda Seconda Guerra Mondiale in un Paese disastrato si è trovata ad operare
E introducendo il famoso sistema Toyota che poi è diventato un paradigma internazionale è diventata oggi la più grossa fabbrica di automobili del mondo
La tecnologia
Oggi per andare a Pechino ci va una giornata
Marco Polo ci mise tre anni e mezzo e promette rischiava di più di quello che si stia cunicoli ridiedi via di oggi ecco questi su sono fattori abilitanti sui quali credo che noi dobbiamo
Pensare di intervenire con con rapidità ognuno per quel per quanto di propria competenza perché sono quelli che sono in grado di secondo me di farci di dare una forte spinta l'evoluzione del nostro sistema produttivo
E dalle Ritter risultati che possono ristabilire
Determinati equilibri che da una qualche decina d'anni si sono ridotti rompendo
Vorrei fare qualche vi presenterò qualche riflessione su
I qualche fattore secondo me importante focalizzando in questo caso sulla sua pecche
Che è qualche cosa che tutti noi conosciamo
Che tanti avversano anche ma che ormai diventato un fatto importante molto più complicato complesso e innovativo di quanto
Non non si sospetti ha prima a primo ha prima di di primo acchito noi che siamo dei delle mestiere ve lo possiamo ve lo possiamo certificare
Dicevamo normative organizzazione
Tecnologia come fattori abilitanti per dare un forte contributo alla alla crisi della nostra economia
Molte cose sono state fatte
Sono d'accordo che tante norme e ci sono forse applicazione un po'meno
Direi che è sufficiente si può fare forse ancora ancora di più di meglio ma ci sono già tante normative che danno la possibilità
Di operare è importante
Portare avanti le iniziative delle realizzazioni io vi farò diciamo così cenno anche ad alcuni casi che siccome sono veramente di di e e cioè eccellenza
Beh
Come dicevo la pecca a
Aderire risvolti interessanti è da un bel poche cioè viene un viene usata abbastanza sempre di più questo è il trenta
Di uso della della pecche risparmi rispetto alla alla posta ordinaria mi dispiace per i miti poste ma le raccomandate sono implica in come dire in caduta libera e così pure la posta ordinaria laddove invece la pecche ormai ha raggiunto cinque milioni di caselle e quindi è in crescita
Importante
E
Però ha delle caratteristiche la PEC intanto è un documento elettronico che valido solo informato elettronico
Poi un'altra caratteristica si dà per ricevuto e letto nel momento in cui viene depositato nella casella del destinatario indipendentemente su questo apre la posta elettronica o meno
Fornisce data certa
Ma dà anche origine alla decorrenza della termine se io prendo la multa da quel momento in cui qualcuno me la spedisce depone i giorni e poi la eventuale multa subito suppletiva
E con una raccomandata
Però
è meglio di una raccomandata è gratuita
Immediata
E gestisce anche il contenuto le raccomandate
Meglio gestiti non soltanto la busta sono fondamentalmente
Non può essere perso può contenere documenti dei quali è indispensabile per esempio la fattura mantenere poi la traccia e poi per per tanti anni
E poi equiparata la
Firma elettronica avanzata di cui alcun recente da una recente norma del
Che è stata
E matematica emanata
Beh come dicevo la perché l'innovazione trasversale riguarda tutti è immediatamente utilizzabile trasversale possibile
Pervasiva
Però a una piccola caratteristica che può essere considerato come dire un una specie di cacciavite negli ingranaggi è un documento elettronico valido soltanto modalità elettronica
Però deve essere messo in mezzo a tanti altri documenti che le tre oggi non sono come fax carta e così via come gestire
Il fascicolo la pratica che faccio stampo la pecche elementi mese le carte oppure DG dei sulle carte
Se Next
Gruppi come dicevo la pecche è un documento istituzionale non è individuale
Tutte le pecche vanno lette anche tempestivamente poi un'altra variabile possono esserci in Italia con migliaia come gestirle
Poiché è un documento riservato come riserva assicurare la riservatezza
Deve essere tracciato se qualcuno il destinatario della pecche chi la deve leggere è in ferie o in malattia come assicurare che la pecche sia letta e poi segua il percorso giusto
Poi
Va ovviamente bisogna gestire anche le ricevute e poi
Posso ci può si possono avere documenti
Diciamo così che devono essere che sono possono essere sottoscritti digitalmente e poi c'è anche la visita di conservarla conservarla a lungo termine
Ecco che c'è necessità tutta una serie di automatismi di controlli
Di verificare gestione dei flussi che possono essere estremamente
Importanti e anche Cuccia ali
Per la sicurezza e per gestire la corretta gestione anche dal punto di vista legale delle responsabilità amministrative soprattutto per un per un ente pubblico di questo documento diciamo così così per per va pervasivo
Troppo
Next
Quindi vanno distrutti il flusso delle informazioni
Gestire gestito l'accesso ai contenuti ibridi quando cerniera mantenere
Diciamo si conferma ancora
Vada avanti allora al ARPA ad alcuni rapidamente ad alcuni casi
Se mi sembra di aver di essere ancora
Entro i dieci minuti anche ad altre
Dei quindici quadrato comunque pagina dieci cito alcuni
Alcuni casi lo hanno a che l'organismo degli agenti e mediatori finanziari
è una costola della Banca d'Italia
A realizzato credo forse il primo nel primo caso di documenti completamente gestiti digitalmente da un portale
E quindi agente di speciale vengono mandati tutti i documenti e la cosa particolare che poi
I tutti i processi interni sono tutti digitali sorretti da apposti gestori diffuso o workflow approvativi
I cui dice che prova che anche un piccolo comune può
Diciamo così adottare delle soluzioni molto avanzate sportello documentare per il cittadino tutte le pratiche comunali sono gestiti tramite questo sportello ma anche qui tutti i processi interni sono gestiti modalità
Diciamo di GTT tale
Con estensione del servizio che a ventiquattro ore trasparente tracciatura
Automazione del back office e procedimenti automatizzate
La Guardia di finanza si è dotata di uno strumento che le consente di gestire mille duecento Caselli tecnico tutta la complessità che potete immaginare
E circa venti mila messaggi al giorno prova ne sia a carattere che può essere usata in maniera anche intensiva
E poi un altro caso
Quelle delle in dell'impresa e che hanno iniziato soprattutto per l'affetto la legge sessantadue
Ad utilizzarla perché come strumento di data certa per avere la sicurezza dei pagamenti visto che su previsti pagamenti a pensare a sessanta giorni era pecche lo strumento che oltre automatizzare la spedizione delle fatture sia ingresso che in spedizione
Anche assicurare dalla data certa per avere certezza dei dei dei pagamenti quindi molte cose si possono fare e importante rendersi conto che
Le normative ci sono bisogna agire
Grazie dell'attenzione grazie dal TAR forzando
Anche terra avverrà messo in luce questo aspetto importante che le componenti o gli strumenti che sono stati diciamo nel tempo previsti
Debbono tra loro essere integrate quindi la pecca un grosso strumento
Mi ha dato i suoi frutti tra l'altro ricordo l'indice delle pubbliche amministrazioni cui
Debbono essere registrati da parte delle pubbliche amministrazioni Hilla indirizza Ditek quindi l'indirizzo a cui possono essere
Spediti o trasmessi documenti informatici
E il fatto che questi aspetti diciamo trattati quindi la gestione documentale adesso è in grado di trattare tutti i canali
E i canali di trasmissione come la pecca rappresentano quindi la possibilità di gestire la filiera in tal modo totalmente telematico e quindi dare dignità al documento informatico
Passerei quindi la parola dottor Tommaso guasta macchia Direttore generale del quinto reparto del Segretariato generale della Difesa
Direzione nazionale degli armamenti perché possa diciamo rappresentare l'esperienza della di un'altra importante Pubblica amministrazione anche qui
La difesa peraltro così articolata nella sua organizzazione che e quindi abbiamo vissuto un po'nel passato non tutta l'introduzione della
Digitalizzazione della della dell'educazione quindi sentiamo quale lo stato avanzamento grazie forte grazie la soppresso
Allora come è stato introdotto sono Tommaso questa macchia responsabile del quinto reparto di segreta dal Segretario generale della Difesa
Una delle attività attribuite alla mio reparto è proprio quella della informatizzazione delle informatica nel settore dell'area tecnico-amministrativa
Brevemente vorrei fare un accenno alla nostra macro organizzazione emissione difesa è strutturato in due macroaree una parte operativa di una parte tecnica amministrativa
Io sono allocato nella parte Peckinpah mi sentiva che si occupa di e-procurement di
Di tutte quelle attività di personale tutte per attività che servono a supporto e l'operatività dell'aria dell'altra aria quella
Operativa
E nell'aria operativa nella sesto reparto trotto tra maggio e difesa le rappresenta proprio identificarla prima la la la responsabilità principale nel settore informatico o nell'ambito della nostra missione
Miglior lavoro in stretta coordinazione colloco sesto reparto per quanto riguarda tutte le le attività discendenti nella rete come ispettiva
Come si diceva noi l'anno scorso abbiamo dato un accenno sulla su come interamente avevamo implementare il CAD nella nostro settore e do io oggi sono pia rappresentato in pochi gli sviluppi che ci sono stati
Anche molto interessanti molto importanti perché in quest'ultimo anno c'è stato un forte e una forte impegno in questa trasformazione
Intercorso della presentazione
Diciamo che
Vive ogni tanto farò dei richiami a una diversa hard declinazione dell'acronimo carta Teresa pianti quanti dei codici la missione digitale ma già nella prima mastrino abbiamo individuato come un cammino di attuazione nell'alveo della Difesa
E diverse che sono gli accade quindi il contributo della difesa alla costruzione dell'azienda digitale
Mi fa piacere vedere sentito dal collega che ha visto degli esteri che abbiamo una un acronimo molto simile del nostro sistema di il protocollo e di gestione documentale non l'aveva chiamato ad hoc con della
Un commesso un po'in maniera né diversa da quello posto questo deve essere il nostro acronimo significa amministrazione Difesa documentale
Questa dal nostro sforzo di vivibili e che attività che ci siamo dati
Tutto questo il sistema chiaramente detto architettura potrà policentrica e molto la sintetica agli ottavi si tratta della gestione informatizzata della propria flusso documentale
Sappiamo di quanti Napoli capistazione il flusso documentale che la base del funzionamento delle nostre amministrazioni
Il protocollo ingresso in uscita e la firma sono degli elementi essenziali che stabilizzano questo processo
Noi
Il tutto è stato progettato il nostro progetto il nostro il nostro sistema su un'architettura orientata ai servizi che consente quindi in maniera diretta di poter
Attivare su questa su questa base una serie di applicativi più specifici vedete sulla sulla sinistra
Il sia si corso e concorsi sono pacchetti e diciamo che sia che orientato anche all'industria con cui noi abbiamo
Rapporti nei rapporti di procure mentre per cui c'è una fase di
Di
Che con impeto in questo modo coinvolti direttamente Linzi un'industria nell'attribuire i codici vivificazione dei loro prodotti e i concorsi chiaramente perché i cittadini
E vorrei richiamare l'attenzione sulla su un punto che ci ha visti un po'diciamo penalizzati nell'implementazione di questo sistema lo dico da parte
Pozzo a quello che sta sotto il modello indicato nella nella nella presentazione IVA visite dei sinistri Process Management ovvero
E tutto ciò che bisogna bisognerebbe fare in cambiamento di organizzazione di processi affinché il progettino in tutti i sistemi informativi possa avere per salire la massima efficacia
Verbale Della delle loro della loro applicazione ebbene qui c'è tutta la zona tutta la fase della resistenza al cambiamento
Diciamo che si poteva fare molto di più in questa in questa questa attività e perché
Per poter gli attacchi bisogna accettare dei compromessi tra mantiene andrà avanti nella Progetto e cercare di
Accontentare alcune aree di resistenza questo chiaramente va un po'adempimento del dell'efficacia complessiva del sistema però
Ciononostante sono degli scopi che bisogna pagare ma
Ripassando successivamente in maniera interattiva sul processo
Chiaramente abbiamo a che fare con
Collaboratori più corporativi e quindi in quella seconda fase l'implementazione dall'associazione può essere più efficace
L'aspetto fondamentale del nostro progetto è quello della della creazione proprio in maniera in maniera diciamo nativa del del documento informatico quindi il documento mi degenerato in maniera informale così come previsto la card e tutti e questo ne consente una certa diciamo gestione in maniera in maniera conforme ai requisiti della legge
Chiaramente non possiamo tralasciare che abbiamo ancora l'attività è collegata al cartaceo e quindi la fase di ingresso prevede una dematerializzazione sempre in maniera conforme requisiti dal caldo fatta da personale
Autorizzato e quindi in quel momento il documento cartaceo gira non gira più rimane ferma
Fermo all'ingresso della nostra organizzazione
E gira soltanto la sua versione informatizzata viene lavorato maniera informatica e e viene prodotto viene rilasciato poi
A valle di una firma digitale in maniera altrettanto informatiche ove necessario
Purtroppo non tutte le amministrazioni con tutte le organizzazioni sono già Aponte corsisti al protocollo siamo costretti a fare una copia materializzata conforme all'originale informati
Qual era la situazione a maggio del due mila dodici avevamo segato in questi omogenee mille migliaia di utenti duecento cinquanta mila originali farmaci prodotti
Ora siamo arrivati a ventitré arredo alziamo geni abbiamo più di cinque mila utenti circa un milione di originari informatici prodotti
Da attività ed ancora in fase di sviluppo abbiamo da dare a me raggiunge cinquantacinque aree orgasmi omogenee e poi altre Bellaria nostra quale mi Sativa poi dandone vari operativa ci sono tre dodici are data
Implementare per arrivare quasi sedici mila utenti e a un quattro milioni di documenti hanno
Parallelamente il rapporto che il dello stesso sistema è stato
Recentemente esteso alla forza armata dell'esercito che chiaramente di numeri sono molto più coscritti e quindici c'è una una
Previsione di centoventi mila utenti dieci milioni documenti informatizzati
Una dei più recenti
Così applicazioni verticali che con cui facevo prima del giorno prima e l'Appia messe che è un'altra alla mente program manager nel sistema
Che una sistema praticamente che e si basa sulla sulle risorse sulle sugli strumenti che mette a disposizione protocollo informatico per consentire una
Per realizzare una preposto prioritario all'interno sia da aggiornare
Di di e non solo documenti ma anche i dati contenuti documenti quindi noi possiamo dire a disposizione
Non solo il documento che contiene questi dati va bensì aggregare i dati in vario modo secondo le finalità
Che che necessitano tipo per esempio l'attività indoor internazionale che caratterizza il nostro dicastero
Cerco di accelerare proprio presa impone ai residenti quindi per la qui trovate nell'intestazione un'altra forma di né di declinazione della pura cade collaborazione applicativa dei materializzata
Proprio per
Cercare di
Allargare quanto più possibile la significato della del trattato
Un altro applicativo che volevo citare che di recente in fase di di di di di teste in questi giorni l'appunto è uno strumento che insomma nel il supporto alle decisioni che vengono assunte all'interno dell'Amministrazione
E quindi e anche questo strumento viene informatizzato è uno strumento molto flessibile perché consente di allargarsi
In maniera trasversale PRI pareri di coordinamento fino ad arrivare al vertice Perrelli per gli aspetti decisionale
Chiaramente anche l'appunto si avvale delle risorse del protocollo perché si va ad attingere documenti di riferimento all'interno della
Dell'archivio del nostro sistema documentale che va a produrre e documenti in firma in uscita direttamente sulla scrivania e Veltroni pronti per la firma digitale
Proprio in questo ambito come temo applicativi verticali stiamo perfezionando villa contratto in forma digitale recentemente abbia avuto l'incontro con la ragioneria ecco nella Corte dei conti entro giugno c'è questo obiettivo
Poco diciamo così dice Chadha in genere di portare prima in maniera digitale alla registrazione dei contratti sopra so sopra soglia
Entro la fine dell'anno può arrivare ad estendere questo processo a tutta la farà tutto io ogni tipo di conti contratto
Veramente sfidante perché finalmente abbiamo a che fare con altre amministrazioni che disponibili ormai panche per legge a rispettare rendendo no avevamo decade e quindi a
Evitare quell'onere di materializzare per la documentazione a valle del processo già informatizzato
Un ultimo argomento che volevo rappresentare che veramente anche questo ma degno di essere portato all'attenzione di tutti nell'ambito del processo di tema Trizza azione e l'attività che x Dematté x amate in attività di
Dei meccanizzazione dedicata che è nata circa tre anni fa presso lo stabilimento di Gaeta uno stabilimento che viene gestito dall'Agenzia Industrie Difesa che una un ente di diritto pubblico vigilato dal ministro della difesa
E e questo stabilimento prima era grafico Poligrafico dell'esercito quindi produceva carta adesso invece mi è stato convertito in processi Dematté ricezione sono state installate dieci linee di dematerializzazione
E nato inizialmente per consentire di sgomberare delle delle delle delle caserme dei centotto all'intelligenti documenta documentali dell'Esercito che all'interno di Roma perché servivano questi a queste aree
Per scopi diversità messe a disposizione dal suo di danza
Successivamente abbiamo visto che oltre questa attività di di di di di scontro era anche venuto fuori anche l'opportunità di
Fornire un servizio ai cittadini
Integrato con la nostra attività con il nostro protocollo informatico e quindi si è creata questa sinergia tra l'attività fatta un anno si è dato generale con l'attività fatta presso lo stabilimento di Gaeta
Per realizzare un'architettura di questo tipo qui che praticamente vede
La possibilità al cittadino enti pubblici di poli INPS di accedere direttamente a questo questi servizi tramite device più più più più più più diffusi dalla dall'iPad dalla computer ha della totem Codega dai totem presso lo stessi centotto
E poi queste queste richieste vengono elaborate da da da un dato da un motore di ricerca interno Asa a disposizione dell'amministratore di sistema che accede ad esse
Linee di
Di
Processi per fornire una risposta in tempo diciamo quasi quasi reale
Questo e un obiettivo che e su cui stiamo lavorando speriamo di poterlo
Raggiungere in tempi abbastanza contenuti in definitiva sulla
Su quel su Gaeta
Si vuole ma dirimente appena le norme ce lo consentono di poter attuare in maniera proprio strutturata normativamente adeguata i la funzione della conservazione noi attualmente procedi con serva Ciglione e in
In predisposizione documento predisposto per la conservazione però la fettina conservazione ed attueremo addetta comma già abbiamo
Il conservatore individuato è formato in maniera dedicata stiamo così diamo preparando con la norma con la struttura e poi appena
Saremo pronti lo implementeremo se condotte dal nove ciò considerando le norme tecniche saranno diffuse sine die attuare anche la funzione di conservazione che implicitamente dedicata esigenza difesa
Ma siamo pronti anche ad ad esplorare opportunità presso altre Pubblica amministrazione
In definitiva questa l'ultima slide di quest'Aula da diversi modi della decade continuare avanza me l'avanzamento della DC di azione e il cambiamento e l'adeguamento della difesa al Codice transazione digitale
Con la dematerializzazione dei processi di collaborazione autorizzazione e distribuzione che faciliteranno
Consultazione anche l'accesso alla documentazione cittadini richiedenti o ad altri enti tra pubblica di stazione questa ci siamo divertiti avvenimento bene l'area Sensi
Sicuramente sono mortificata di dover tagliare il tempo perché le cose che ha detto sono importantissime per dare una valenza a quello che lei citava
Voi siete il più importante spenditori e della pubblica amministrazione quindi quando parla di i contratti dematerializzate nella mandato di pagamento verso la Ragioneria rappresenta un significativo
Passo avanti nella digitalizzazione concreta peraltro i contratti
Salvo pena la nullità dovrebbero essere fatti solo digitalmente quindi
No diciamo ancora una volta è una coerenza tra le norme quello che diceva prima l'ISI per cui insomma
C'è più che leggi dobbiamo fare applicazioni partiamo con adesso dottor Claudio Fornaro che quale responsabile prodotti e servizi della pubblica amministrazione banche intesa
Ci porta all'esperienza del settore bancario nella digitalizzazione nella utilità degli strumenti che sono stati introdotti dalla norme influenza i recenti norme sulla firma grafo medie quindi l'importanza e questi strumenti hanno nel rapporto che la banca con la sua trentenne grazie
No ti prego guardate chiediamo livelli osannato anche perché purtroppo oltre che a fatto mezzora al nostro tema la faccio neanche orario tempestato collocati in un arco temporale non proprio
Diciamo gradevole perché l'orario di pranzo quindi
Mi scuso con tutti i relatori perché le relazioni meritava molto più spazio anche volta più possibilità di commenta umano credo che no rischiamo che l'Aula si concluderà insomma no sia giù al porto altro sul sulla prima
Come vedete come il gruppo il pro San Paolo come complessità come esigenze non ce ne aggiungeremo accasciarsi accede lasci succede studieremo a casa devono
Come esigenza di innovazione semplificazione non è una
La vita è un'esigenza è un obbligo per un gruppo grande come il nostro voi vedete diciotto diciotto marchi sul territorio un'esigenza forte di Asti essere vicina al territorio che noi rappresentiamo come direzione marketing che io rappresento ma con una
Forte legame al territorio che questi marchi locali cercano i cogliere come loro specificato le loro esigenze
Di qui anche un rapporto con la pubblica amministrazione molto consolidato l'argomentazione rappresenta in buona parte quel territorio noi cerchiamo di intercettare con la denominazione che noi ci diamo di banca dei territori con i nostri marchi che appunto e cercano di intercettare le pubbliche amministrazioni locali e quelle
Tessuto sociale ed economico che gravita attorno alle nostre realtà locale
Pensate quanti documenti quanti pezzi di carta quante firme quanti archivi e le nostre strutture i nostri clienti vedevate nelle DOCUP nella slide precedente dieci milioni di clienti cinquemila pubbliche amministrazioni gestite
Evidentemente
Abbiamo immaginato
Chi qualche anno fa che forse
è giunto il momento
Normativa o non normativa di fare dei passi importanti per
Gestire una gestione letterario Magistro elettroniche dei documenti che ci fa lì citasse le ricerche la produzione alle nostre controparti una
Assoluto risparmio di quelli che sono milioni di documenti che nascono in digitale Tor vanno su una stampante toner poi ritornano in digitale attraverso processi di back-office
Di api lavorazione interruzioni processi che potrebbero essere intuendo e sono invece in farciti di errori perché purtroppo nella rilevazione dei documenti scritti da altri
E quant'altro sì commettono anche a Roma
Abbiamo concentrato i nostri sforzi in tre filoni fondamentali fra i tanti che stiamo seguendo e poi ne citerò a qualcuno il progetto Everest la montagna di carte talché noi abbiamo affrontato la gestione elettronica delle fatture la digitalizzazione della pubblica amministrazione in questo processo molto importante ci aiutano due partner che sono
Oltre i diciotto luoghi Ricciotti marchi che avete visto prima sono in futuro Papa che si occupa con me società del gruppo Intesa San Paolo dell'ultimo miglio del rapporto remote banking con il nostro cliente ci sia
Cliente impresa e che sia pubblica amministrazione è un i malati classicità partecipata dal gruppo Intesa San Paolo di di cui io il mio ruolo di essere Presidente che si occupa di tematiche di conservazione documentale di firma digitale di firma grafo metrica
In tutti quei processi di conservazione innovazione in questo ambito sono fondamentali per un gruppo come il nostro
Ho fatto
Ho
Anche il sistema
Sostenne stava fame
Il sistema che ha deciso che bastano poche sulla
Adesso ne fa tre perfetto torniamo fermi la firma grafo metrica e ha avuto una immediata
Realizzazioni attivazione nell'ambito dei se dei prodotti della banca
E
Come vedremo poi in seguito anche come gestione servizi verso la pubblica amministrazione voi sapete bene che le normative ultime della pubblica amministrazione hanno reso molto complicato che una banca fare un conto economico sostenibile dal suo e dei servizi la sua pubblica amministrazione noi ci stiamo
Ritarando ri configurando in servizi di gestione di conservazione del nove
Pone evidentemente diceva che prima dicevamo prima non nulla si fa gratis nulla è indolore forse ci sono ma evidentemente sono costi che vengono abbondantemente ripagati con tutti quelli che sono di gestione di questi servizi innovativi tendiamo a rappresentare
La banca adottato tutti gli sportelli di una sistema di firma tra fumetti che anche qui è rappresentata
Vedete quanti milioni di pezzi di carta e i nostri clienti ormai firmano quotidianamente su tavolette su su sul tavolo
Cafone perché
E tutti questi documenti vengono conservati elettronicamente a disposizione di qualsiasi verifiche di quel sia sì e gestione documentale
Evidentemente per brevità trascuro di andare in dettaglio i clienti
Diventano e quindi non non non economici a livello di tempo a disposizione
Ma questi servizi stiamo offrendo la nostra pubblica amministrazione che anche lei ha bisogno oltre a quello che vedremo poi sul tema della firma digitale per propria noi
Agli ho creduto e non la firmi tale da tanti anni siamo certi che c'è un'authority
La frittata eravamo già nel progetto ad entrarci qualche anno fa
E stiamo cercando con un anno con la pubblica amministrazione stizzita
Dei feedback positivi che ci segue in questo processo di innovazione di adottare i loro sportelli dotare le loro strutture
Di fronte anche ad un cittadino di soluzioni grafo metriche che sono di facile utilizzo perché firmare su queste tavole esso è assolutamente facile intuitivo più che la vera elettori smart card e quant'altro che sappiamo poiché i tempi di fusioni
Gli altri strumenti
Velocissimamente ho cambiato argomento cadetto argomenta sono passato alla saturazione l'altro di quei filoni che avete visto nella nella nel disegno della tavola tracce
La fatturazione elettronica hanno i servizi crediamo da un sacco di anni penso che il primo progetti fatturazione elettronica dall'ora San Paolo avesse porta avanti nel due mila due
Dove volevamo immaginare quello che stava succedendo in altri Paesi
Europei e iniziati uniti dove
Con degli standards definiti le aziende si scambiavano fatture elettroniche da lì nasceva la modalità di pagamento Elettronica
La normativa certa normativa esiste la normativa è ormai completa anche nell'ultimo decreto attuativo noi ci crediamo molto in questo momento anche come
Volano utilizzo della pubblica amministrazione che sostanzialmente poi collegare i propri fornitori a un portale
Nesso disposizione un portale Vieste consente le norme attuative con tutte le regole del caso di veicolare le fatture elettronico i nostri fornitori trasmettono tutti le fatture in modalità elettronica
I benefici per la pubblica amministrazione il percorso verso la digitalizzazione della pubblica amministrazione noi abbiamo circa nove milioni e mezzo di documenti l'anno che qui dalla Carta passavano all'Elettronica
Dicevo prima che ma che prima erano un fine che prima era una procedura ma che prima era l'anagrafe del Comune ma prima ancora eccetera eccetera noi vorremmo tanto e qui poi sentisse digitali ci dà una mano ci dovrà dare una mano avere una posizione del contribuente
Da poter interrogare da poter consultare da poter mettere a disposizione del cittadino da poter
Gestire i pagamenti e le pendenze in modo totalmente Dematté Rizzato oggi sono ancora troppi pezzi di carta e dalla pubblica amministrazione ma non cittadino e non sette anni e mezzo e cercando aiutare le pubbliche amministrazioni clienti intero San Paolo in questo processo
Vedete che
Quattro milioni e mezzo di disposizione telematiche gestite attualmente del gruppo Intesa San Paolo entro la fine dell'anno pensiamo di arrivare a sette milioni e mezzo di pezzi di carta della Pubblica migrazioni che ogni anno gli enti pubblici trasmettono alle nostre procedure informatiche
Quattro esempi velocissimi di cosa noi stiamo
Immaginando il tema della ma di una situazione
Due milioni di avvisi immaginati gli studenti universitari immaginate di quelle che la sanità immaginate di tutto quello che un pezzo di carta la prossima tare se e quant'altro che andrà
A casa del cittadino
Noi vogliamo dematerializzare vogliamo fare in modo che l'utilizzo di pagine web dedicato piuttosto che nei piuttosto che sms contribuisca a questo
Abbiamo realizzato interi portali per questo scopo ad esempio il portale per l'Emilia Romagna il portale per gli anni
Crediamo fortemente che i costi dell'avviso è pura cartaccia devono e superati e crediamo che di lì possa staccarsi il pagamento elettronico e l'agenda del cittadino elettroniche
Il progetto Sibiglio intercorre benché interbancaria su
Assolutamente un progetto decidete
Fortemente motivati
La possibilità di raccogliere le informazioni dei grandi bolle trattori e tra questi la pubblica amministrazione dicevo prima la TARSU a stare sotto altre cose
Deve raggiungere in modalità faccio il cittadino presso i propri strumenti di un venti in che normalmente usa senza bisogno di costringerlo spostamenti o di individuare qual è lo sportello del tesoriere
Vogliamo che l'innovazione
Consente di portare un'agenda del cittadino un'agenda elettronica in cui c'è il pagamento che dovrà fare delle assicurazioni piuttosto della bolletta ricordandogli elettronicamente quello che dovrà pagare euro aiutandolo a cercare
Quello che abbia pagato e magari non
Stiamo lavorando fortemente col corpo e mente interbancario per portare anche la TARSU in questo immaginati
Le quattro deleghe F ventiquattro o quattro bollettini che raggiungeranno le nostre case sale raggiungersi mutato va verso il nostro un venti indi e potessimo degli atti la nostra delega e potessimo trovarla fra dieci anni conservata a norma di legge
Altro filone molto importante come banche cerchiamo di percorre e il mobile payments
Il movente I è uno di questi prodotti che si basa sulla tecnologia
Del momento sulle convenzioni che non sta banche sta facendo il più i grandi gestori di Telco è
Una soluzione che ci consente di pagare la gli abbonamenti la
Qualsiasi cosa attraverso i nostri strumenti nostri smartphone ormai
Ampiamente discussi l'ultima al muro
Pagamento dei parcheggi pagamento anche qui di soluzioni che ci costringono a cercare il pezzo di carta da grattare piuttosto che altre cose abbiamo convenzioni in corso con i più importanti
Aziende di trasporto pubblico per fare in modo che attraverso anche qui lo smartphone si riesca a dare
Attivazione al pagamento di una sosta a essere avvisati quando la sosta sta per scadere poterne reiterare il pagamento e andare a sufficientemente a chi deve controllare gli strumenti elettronici per poterlo fare
Sono stato sufficientemente veloce spero graziati poi
Dispiace il tempo è stato pochissimo le cose molto interessanti d'altro canto su alcuni di questi argomenti e ne parliamo su altri tavoli sicuramente
Tutte le attività sui pagamenti debbono rientrare nell'ambito dei progetti di livello nazionale che vedo
Diciamo nella impossibilitati generare nella
Con infrastrutture regole uniformi la partecipazione e la diffusione di questi strumenti a livello Paese è chiaro che questo rappresenta uno sforzo importante da parte di tutti di riuscire
Generare una integrazione ed interoperabilità che una cooperazione competitiva che permetta diciamo di combinare da un lato una cooperazione per arrivare all'uniformità
Mantenendo la competizione su quelle parti del processo che privilegiano dissipa avanti credo che intese rappresenti uno di questi operatori grazie
Allora andiamo avanti gli ultimi in sostanza i migliori perché saranno ancora più bravi degli altri
Lascio la parola al dottor Ottaviano taglia venti del marketing document management dell'Olivetti che sarà velocissimo perché ovviamente porta l'esperienza
Di una struttura importante che ci ricorda l'Italia di
Degli alberi
Quindi a lei la parola grazie chi Olivetti è una multinazionale italiana operiamo in cinquantatré Paesi e questo è un segno che le cose che facciamo evidentemente sono apprezzate anche fuori dall'Italia
Devo dire che siccome collaboro con limiti da tre anni non ho vissuto quello che era
Solo vissuto gli ultimi tre anni una bellissima realtà in crescita che sta facendo cose molto belle
Vi parlerò anch'io di dematerializzazione e devo dire io non non ho motivo di lamentarmi perché credo che abbiamo
A anche se da pochi giorni degli strumenti che sono fondamentali sono formidabili no
Non so cosa sia successo però grazie sono state emanate le regole tecniche in materia di generazione apposizione delle firme delle
In particolar modo delle firme elettroniche avanzate
E quindi viene abilitata alla firma elettronica avanzata una cosa molto importanti mi soffermerò dopo un minuto
E poi c'è il discorso delle fatture elettroniche anche questo sono stati arrestati emesso il Regolamento in materia di emissione di fatture troneggiano due strumenti che sono fantastici oggi possiamo dire che esiste la
La firma elettronica avanzata
Retorica avanzata e tanto bella che era già descritta nel Codice civile nel cioè codici faceva prescritto cosa si poteva firmare non a pena di nullità noi se senza la firma digitale o coccolato pubblico ma
Il corso di di amministrazione digitale descriveva questa time tramite avanzata demandando a queste regole
Da qualche giorno le abbiano quindi abbiamo questa infatti me tramite avanzata che ha valore di forma scritta quindi è una cosa relativamente ovviamente ai casi in cui è applicabile
E
Cito vado molto velocemente visto le caratteristiche che le radiografie Medtronic avanzata una perché è importante la Finmeccanica avanzata perché il nostro problema è de materializzare i documenti che devono essere sottoscritti no
Gli altri è facile si mettono in uno scanner siamo espertissimi di scandalo sul serio che mettono in conservazione sostitutiva Roma
I documenti che hanno una fiera ma come faccio a dematerializzare Lino come fa un perito grafologa stabilire
Il l'identità del firmatario in base a una fotocopia
E quindi finora l'unico modo B chiaramente no ci viene in mente diciamo bene creiamo li digitale fin dall'inizio ma che che essendo digitali fin dall'inizio fino a ieri abbiamo solo la firma digitale per firmarli
Ora la firma digitale e assolutamente ormai disponibile all'interno di gruppi di organizzazioni non specialmente la pubblica amministrazione
Ma i cittadini non ce l'hanno e quindi vale quando io devo firmare all'interno ma quando devo far firmare un cittadino che mi viene davanti Luini certificato di firma digitale quasi sicuramente non ce l'ha non solo in Italia in tutto o in tutto il mondo
E escludo la Danimarca sono casi è un caso molto particolare poi magari raccontano ma in tutto il mondo più o meno è così
La firma digitale molto vecchie non è mai nata non è cresciuta e ancora rappresenta una nicchia allora
La firma elettronica avanzata oggi è lo strumento per fare in modo che
E tutti possano firmare
Tutti quelli che si presentano telefono posso affermare una uno dei delle
Delle firme elettroniche avanzate non è l'unica naturalmente ma più naturale è la firma grafo metrica la firma grafo medica è semplicemente la firma che abbiamo sempre fatto la nostra firma autografa nostro primo Tolfa non fatta su un pezzo di carta
No
Non dovrei dire di
Diciamo fatta su un dispositivo elettronico chinati matrone che ha fatto a sua disposizione tragico che ha certe caratteristiche
Ma soprattutto alla quale viene applicato un processo che è compianta alle regole tecniche che abbiamo visto prima quindi la firma è tra le la firma grafo metrica è una più è talmente avanzata ed è un processo non pensiamo che sia semplicemente prendere la firma con un dispositivo che ci permette di tirare fuori quattro dati è tutt'altra cosa
Però partiva grafo metrica è lo strumento che ci permette di
Far firmare a tutti e ci si consente di avere un documento digitale che ciascuno può firmare perché ciascuno è capace di firmare e
Una una banca ha fatto questa brochure
No
Mi piace molto no perché addirittura lo usa come strumento di marketing dice semplice sicura veloce dice sua cliente
Allora
è una cosa così bella che vi ha raccontato prima la collegati Intesa San Paolo che ripassa paesone prima partirà il due mila undici
Ma dopo son partiti tutte le banche assicurazioni ormai centri servizi
Era così bella che sono partiti quando ancora le le norme tecniche non non erano compiute quindi non si poteva ancora parlare di Finmeccanica avanzata ma semplicemente di firma elettronica ma i vantaggi erano tanti in termini di immagine in termini di risparmio sui costi che comunque
Chi aveva il problema di molti documenti che dovevano essere firmati e e passato subito a questa questa tecnologia
Allora dove può essere applicata nella pubblica amministrazione e
In tutti i casi in cui arriviamo a un certo punto i nostri applicativi arriva a un certo punto nel quale stampato un foglio di carta che deve essere firmato in tutti questi casi possiamo applicare la firma grafo metrica
Nell'ambito di come con valore di firma elettronica avanzata
Non solamente allo sportello ma anche immobilità quindi ma ormai sono disponibile anche dei bus che ci consentono di dare una particolare identità riconoscibilità quella firma anche in mobilità
Cito il il comunicato stampa di d'intesa dove
Fin dall'inizio dichiarò questa grandissima erano accettazione che aveva questa tecnologia parliamo del novantasei per cento quindi il ieri il problema era ma le persone anziane accetteranno questa tecnologia assolutamente sì no
Da dai più giovani agli anziani questa è una tecnologia che consente di firmare digitalmente
Una firma firma elettroniche avanzata
Ed è alla portata di tutti ed è accertata veramente da un un una grande maggioranza hanno delle persone che sono chiamati a firmare sicuramente un altro percentuale così alta non può essere raggiunta con nessun altro sistema di firma
Che dire della del valore etico di questa tecnologia ancora volta attingo a comunicato stampa di Intesa San Paolo
L'Everest no cioè citava prima cioè è Intesa San Paolo produce non hanno tre volte un'altezza di documenti pari a tre volte l'Everest
Detto interno dove sono trecento milioni di fogli di carta all'anno mille seicento tonnellate ventiquattro mila alberi all'anno
Allora
Questo e è stato eliminato abbiamo eliminato il fatto di dover abbattere ventiquattro mila alberi all'anno per fare documenti di carta che immediatamente dopo ci creano dei problemi perché devono essere dematerializzati
Penso a quante foreste possiamo risparmiare trattando in questo modo i documenti la pubblica amministrazione
I vantaggi dalla velocizzazione dei tempi di attesa alla all'inoltro automatico in tempo disponibilità in tempo reale no perché a questo punto di viene passato automaticamente da un ufficio un altro
Al alla riduzione dell'attività allo sportello e quindi e e poi alla al fatto che questi documenti non devono più essere De Marco realizzati non devono più essere archiviati come documenti cartacei quindi un
Risparmi molto sensibili ma le risorse dove le troviamo
Allora quello che caratterizza questi progetti è che
Il pay back timer velocissimo è inferiore ai dodici mesi
E quindi il suggerimento che vedo è proprio quello di pensare che se partiamo subito cominciamo subito a risparmiare quindi risparmiando liberiamo le risorse per pagarci il Progetto e e questo si conclude già nell'ambito di un anno di esercizio pensate che queste soluzioni
Sono richiestissime per esempio nel mondo delle banche ne abbiamo già detto in Spagna in Portogallo dove le banche hanno più difficoltà economiche
Investono su queste cose perché hanno un ritorno che è immediato o che non sono soldi spesi sono soldi risparmiati
Olivetti su questa cosa ha cominciato a lavorare da diversi anni oggi
Prima facciamo otto ma Tiziano circa settanta mila Portelli all'anno quindi mondo delle banche il mondo delle Poste non le assicurazioni fornitori di servizi su tutti i mondi nei quali abbiamo già consolidato una fortissima esperienza che mettiamo a vostra disposizione
La fatturazione tra le case ed è stato bello parlarne però non c'è tempo e quindi vado avanti
E quindi niente vi ringrazio perché crediamo che sia veramente gentile
Senza Baratella che meriterebbe tanto spazio dispiace però è stato incisivo nel dare visibilità dell'importanza di questa
Tecnologia e dell'introduzione di questa
Formulare insomma di firma digitale Giuseppe tra RAI e non
Del Dipartimento pianificazione sviluppo dell'azienda USL dodici di Venezia ci racconta invece che cosa stanno facendo nella loro
L'azienda corro Corno porcellum dico quindi sicuramente parliamo di salute siamo tutti interessati ma diciamo no sarò rapidissimo allora rappresentazione scorreva perché ci sono tante immagini
L'azienda ULSS dodici di Venezia fa parte delle aziende sanitarie del Veneto è una delle ventuno
Aziende sanitarie del Veneto ed una delle quattro della nuova Provincia di Venezia il
La difficoltà nella passo subito alle alle criticità la difficoltà nell'informatizzare nel dematerializzare tutto quanto sta proprio in alcuni da atti di quattro mila settantotto dipendenti che sono non sono tantissimi ma sono professionalità tutte diverse una dall'altra con grandissima
Capacità tecnica Marcon una spesso difficili difficoltà a fare sistema l'altra grossa criticità è il territorio
Perché in questo territorio ci abitano ci sono i residenti e tutti i residenti della territorio della U.L.S.S. veneziana sono nostri utenti per cui la grossa difficoltà di un'azienda sanitaria è quella lì di mettere assieme
E di informatizzare le informazioni che possono essere rivolta all'esterno e oltre i nostri residenti ci sono i turisti gli studenti
Venezia è un polo universitario per cui a tanti non residenti che sono all'interno del nostro del nostro territorio
E
Il territorio è diversificato perché ha un la parte lagunare l'arcipelago
Nel quale i trasferimenti sono complicatissimi è una parte in terraferma che invece
Simile a tutte le altre zone d'Italia
Per muoversi all'interno della della della laguna ci vuole lo stesso tempo che da Venezia andare a Milano per cui
Gli spostamenti con i mezzi pubblici sono veramente complessa
Quindi gli impegni della nostra azienda è stata o è stato duplice in questo questo sistema di obiettivi che ci siamo dati ce ne sono alcuni che riguardano proprio la digitalizzazione
Quello di rendere i nostri servizi il più possibile accessibili partendo dalla da quello che è un po'il
L'accesso più più più moderno della dei servizi sanitari per cui attraverso un sito internet
Nella quale nel quale abbiamo messo nelle zone centrali tutti dei servizi a icone che identificano dei processi
Che solitamente erano fatte con lunghi passaggi cartacei da parte del
Del cittadino come come vettore di informazione all'interno dell'azienda
Il
Nelle negli obiettivi c'è anche quello di ridurre le carte e tra queste se a questi obiettivi c'è la possibilità e l'apertura del servizio di prenotazione on line
Dei propri esami e quindi avendo la ricetta del medico di medicina generale e basta
Compilare i campi ci si presenta esattamente così come lama la ricetta e si compia nei campi e questo si può fare di giorno di notte ventiquattro ore su ventiquattro senza dovere fare delle file
Presso gli sportelli alla a questo progetto chiaramente
Seguirà l'unificazione con la e prescrizioni cioè col fatto che il medico di medicina generale prescrivendo già in digitale
Permetterà all'utente di andare a ricercare già le sue impegnative all'interno triennale del database e quindi anche l'inserimento dei dati verrà verrà ridotto fino al passaggio successivo che è quello che il medico di medicina generale
Posso direttamente dare l'appuntamento alla al paziente
Ha seguito invece del del
Del degli eventi sanitari c'è la possibilità di ritirare i referti online e attualmente il trend del due mila e tredici di ritiro dei referti di laboratorio è in
In crescita anche se lieve considerate che noi abbiamo una popolazione estremamente anziana per cui è una delle delle U.L.S.S. con la popolazione più anziana alle in Italia sicuramente nel Veneto
Altri servizi sono quelli di un po'più Smart che permettono alla agli utenti di inserire alcune informazioni cliniche all'interno di di autotutela
Cioè di autosuff gestione della salute tipo
Il peso corporeo la quantità di attività fisica
Svolta e che possono essere introdotta in un documento
Stampabile ma soprattutto possono essere inviate ad un indirizzo di posta elettronica quello del medico di medicina generale
E e tutto questo a delle implicazioni estremamente importanti per quei pazienti
Presente del
Paziente che ha scompenso cardiaco che deve tenere monitorato il Tesoro il peso corporeo la quanta attività fisica viene viene viene fatta la pressione arteriosa diabete
E
L'altra cosa che ci interessa è quella di cercare di SAP di avere un feedback dagli utenti su come il livello del gradimento dei nostri servizi anche questo qua è un servizio è un un servizio accessibile on line
Per cui diventa molto più semplice la gestione del
Delle informazioni
Da un lato c'è quella che viene definita in gergo la qualità percepita da parte dell'utente per cui un grosso sforzo nel cercare di capire
Quelle che sono le esigenze del paziente dall'altro invece cercare di migliorare il più possibile la qualità erogata e anche in questo ambito qua la digitalizzazione ha un ruolo fondamentale
Questa qua la storia del nostro sistema di gestione della qualità il sistema di gestione e la qualità della nostra azienda passa dall'avviso e da delle leggi nazionali che vengono recepite a livello regionale
Che e impongono di descrivere le attività che vengono svolte anche il il recente decreto Balduzzi poi diventata norma
Descrive la necessità di avere del procedure del dei percorsi di iscritti che identificano quello che i medici devono fare per fare correttamente le loro pratiche cliniche
Avere un sistema di gestione dalla qualità per noi era fondamentale perché abbiamo diversi aspetti organizzativi quelli amministrativi e quelli clinici che devono essere trattati nello stesso modo se no l'azienda diventa assolutamente ingovernabile
Per questo abbiamo implementato un sistema di gestione della qualità ma che gestisce sostanzialmente veri e propri processi da quelli clinici e quelli amministrativi
All'interno di un sistema
Informatico in una versione guardo che ci ha permesso di passare da una duplice versione cioè quella del sistema di gestione e la qualità e quella della organizzazione vera e propria dell'attività di tutti i giorni ad un unico sistema
Nella quale di dati sono scritti e condivisibili da tutti quanti
Abbiamo dovuto fare formazione tantissima perché la parla cosa difficile e quella di di riuscire a far lavorare tutti nello stesso modo professionisti diversi di età diverse di
Estrazioni culturali
Estremamente imbarazzante
E
E quindi di farle lavarle lavorare allo stesso ad uno stesso processo che effettivamente come ho sentito dire prima è un investimento iniziale la dematerializzazione costa cara costa costa cara
In in termini di risorse umane perché
Quelle ore di formazione sono ore sottratte all'assistenza da parte di
Medici infermieri assistenti sanitari di quello che abbiamo siamo riusciti ad ottenere quello lì di trasformare alcuni documenti che sono tipici della
Dei DOCUP del del
Della gestione dei processi da
Cartacei all'interno di scaffali
Per cui irraggiungibili come erano così a qualcosa di accessibile a tutti i dipendenti della nostra azienda da dentro la fuori l'azienda
E nel giro di un anno sono stati prodotti nove mila settecentoquarantaquattro documenti di descrizioni di processi clinici ed amministrativi
E poi il sistema permette anche di avere una report personale
Di tutte le attività che finché una persona fa integrandole con
La formazione e le competenze personale
E fra le competenze tutte le attività che spengono svolte per esempio gli outlet in ambito di qualità
Permettono di mantenere le informazioni in maniera automatica e
Anche di calcolare i costi di alcune attività che vengono svolte in
Come un il costo di una riunione a
In base al tempo alle persone al le persone
Ecco vi lascio con l'immagine sono state inadempienze stato gentilissimo
Abbiamo
Morti che per la
Volevo
Sappiamo che si smonti ridono qua ho fatto da qui il come che naturale ritorno sulla seconda appuntamento di oggi
Un ringraziamento particolare prima di far fare alla premiazione
Di questo riconoscimento ma pur non abbiamo potuto chiamarlo Premio perché prendiamo compete al premio competono graduatorie M. M. M. dire che queste meglio di quello abbiamo voluto evitare ringrazio in maniera particolare Pepe Giovanni intanto che ha per fare da
Sia stata nostra
Conduttrice per questo per questo evento ringrazio voi per la pazienza perché CREL come l'ex sempre le cose quando si affastellano uno sull'altro c'è qualche po'di ritardo quindi scusatemi
E ringrazio soprattutto annurca
Mente spengo il telefonino ancorché che nostro
Sono nostri amici e nostri pacchetto diciamo amici prima di tutto amici poi anche partner in questo in questo lavoro da tanti anni per cercare di
Di portare di enti far sì che le le leggi diventino attuazioni
Oggi dicevamo che abbiamo bisogno più di manuali che non di norme più di esempi che non di leggi più di otto più di assistenza che non di stazioni e questo è quello questo è lo spirito che ci guida
Fare manuali invece che norme fare santo assistenza invece le sanzioni fare fare esempi invece le leggi le leggi che abbiamo già avute tante abbiamo anche più di quelli che ci saremmo dobbiamo intanto degli qualche li mattina però sostanzialmente vanno abbastanza bene
Detto questo quindi con questo grande ringraziamento analogiche e con questo invito a seguire questo questo iniziativa che abbiamo messo insieme hanno messo in piedi loro noi stiamo dando una mano che sono gli stati generali della memoria digitale che sono un bel esempio di di frodi provare a capire che cosa vuol dire fare memoria in questo momento perché un Paese che non ha memoria un Paese che non ha futuro ci ha sempre detto ma la memoria bisogna Rattazzi onore c'è adesso quindi
Prima facciamo gli archivi cartacei prima ancora le biblioteche prima con l'Alessandria adesso onde far dedurre che digitale
Ciò detto io darei inizio alla
Premiazione
Di questo di questo riconoscimento e quindi se devo impedire cultura
Dato che sia così io mie mi vestire delle penne del pavone perché gran parte del lavoro è stato fatto Dardano quindi non è non mi sembra giusto chiamiamo delle
E chiamiamo le le sei amministrazioni che abbiamo
Di cui abbiamo evidenziato delle buone pratiche il tempo è abbastanza ridotto per cui non vi chiederemo di fare grandi esposizioni mi ci mettiamo invece qui davanti perché invece le foto sta arrivando fotografo così le foto le facciamo
Di fronte a questa vela
Consentito semmai soltanto scusami Carlo io vorrei ringraziare soltanto lei componente della della Commissione perché alla fin fine per valutare questi progetti ed è stato bello valutarle ne sono arrivati anche tanti a insomma voi era difficile può riuscire a capire anche quale fosse il progetto più giusto a premiare le abbiamo premiate sei
Aver infine riconoscendo che cosa farà per riconoscendo non soltanto la
La conformità alla normativa perché è una cosa bella che siamo riusciti a fare con Carlo attraverso gli stati generali dell'amore digitale
Abbiamo chiamato all'interno della Commissione di valutazione personalità diversa totalmente diverso
Che tra loro dovevano confrontarsi per capire se un progetto l'ha fatto bene o no quindi c'era l'avvocato perché c'ero io che faccio parte della Commissione c'era Carlo
Ma poi c'erano Franco Ruggieri che poi è anche presente qui che un esperto se qualcuno lo conosce ma comunque molto presente quando si parla di digitalizzazione documentale perché l'ingegnere che si occupa proprio di firma digitale di Standard sulla digitalizzazione documentale
Certo c'è da parte della Commissione Giovanni mancati un esperto proprio di firma digitale a livello tecnico
E Gianni pensatori con archivista guardate voglio soltanto dire una cosa importante non ci dimentichiamo di attivisti perché prima quando parlavamo di Claudio di Peck best Oprandi documenti quando parliamo di documenti
Se bisogna conservarli bisogna ricordarsi che ci sono figure professionali che vanno garantite nella conservazione dell'amore digitale aiutate operando d'intesa con altre figure come come tutte queste figure che siamo riusciti a coinvolgere nella Commissione
Adesso basso ridò la parola Carlo verrà giusto farvi questa attenzione se io faccio solo il presentatore insomma ovviamente perché punto il lavoro è stato fatto danno h
Chiamo all'ASL o di Torino due
Costruito unità da relazioni esterne e ufficio comunicazione digitale new media
Per il sistema di sa digitalizzazione per consenta di amministrativi dematerializzazione conservazione a norma e messo on line nei documenti della pubblica amministrazione Marco Nicola Ranaldo cioè
Ecco cioè
Ecco qua
Ideatore del progetto di sarà espulsa dell'ufficio comunicazione digitale new media
Chiamiamo adesso del Comune
Di Anzola un solo atto vedo bensì come si dice pazzo Anzola perciò due possibilità lo sbaglio porlo sbagliata
Di Anzola la gestione integrata dei documenti digitali e ritira il premio Patrizia saggi il direttore dell'area amministrativa innovazione
Dai
Due di lettere
Allora poi abbiamo il guardate questo con un progetto molto particolare perché abbiamo riconosciuto anche uno sforzo e l'attenzione anche gli standards internazionali del Conservatorio di musica Luigi Cherubini di Firenze
E la conservazione la conservazione diversa perché di oggetti musicali quindi martellato il dotto il dottore ingegnere Roberto neri referente propone il progetto Marte Lab
L'INAIL e l'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro il Progetto l zero ponte fra il Security porta
Il il responsabile tutto Flavio Iodice dirigente la direzione centrale e sistemi informativi e telecomunicazione dell'ENEL
Forse
Segnato qualche premio se lo prendo sempre lì nel vuol dire
Vai testo l'ultimo Provincia
Di Forlì e Cesena
L'iter di digitalizzazione documentale presso la Provincia quindi tutto un progetto proponeva dall'a alla zeta come sui come dicevo all'inizio di questa chiacchierata Sabrina Cattani responsabile servizio di protocollo informatico gestione dei flussi documentare degli archivi un attivista
La mia ignoranza prima di cominciare questo lavoro quando pensavo agli archivisti pensavo Comuna scusi un un mestiere polveroso ho scoperto che sono i più innovativi del del Paese magari avessimo innovazione da piatto uno ce l'abbiamo tra gli attivisti ma magari proprio
E alla fine un sacco di amici sono diventati amici archivisti informatici ho imparato un sacco di cose da questo
Allora adesso Regione Friuli-Venezia Giulia anche qui proprio la conservazione quindi congelatore digitale quindi parliamo di conservazione digita la norma viene qui a ritirare il premio Andrea presta conosco e una giurista quindi lo specialista giuridico-amministrativo
Grazie allora grazie a tutti voi grazie di questa atti ormai me
Pomeriggio insomma piene mattina inizio pomeriggio il
Il Fonti ha cominciato questa mattina e continua per i prossimi due giorni e mezzo con una serie di età di cui moltissime dedicate alla digitalizzazione della pubblica amministrazione mi permetto di ricordarvi
Il trenta mattina Agostino la cosa racconterà qui finalmente le linee strategiche l'Appia digitale qui siamo tutti curiosi di capire che il ministro stamattina c'è una buona notizia misto Dalia perché ci ha detto che l'agenda digitale sarà in capo alla Presidenza del Consiglio perché risolvono insomma ognuno cioè le sue preferenze ma almeno una scelta insomma in questo momento mi sembra che fosse necessaria una scelta
Questa scelta mi
Probabilità questa scelta deriverà pence penso un un impulso nuovo che speriamo costino ci racconti
Giovedì mattina in questo ambito grazie grazie di nuovo Andrea grazie a tutti arrivederci