15APR2014
rubriche

Rassegna stampa estera

RUBRICA | di David Carretta Radio - 07:11. Durata: 19 min 47 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa estera" di martedì 15 aprile 2014 condotta da David Carretta .

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Banca Centrale Europea, Banca Mondiale, Crisi, Draghi, Economia, Est, Esteri, Euro, Guerra, Obama, Putin, Rassegna Stampa, Russia, Sanzioni, Siria, Ucraina, Ue, Usa.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 19 minuti.
07:11

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno ascoltatori di Radio Radicale martedì quindici aprile questo appuntamento con la rassegna della stampa internazionale accurati David Carretta diversi temi di cui ci occuperemo questo oggi partiremo
Dall'Ucraina ieri c'è stata a Lussemburgo una riunione dei ministri degli esteri dell'Unione europea dopo
Che nel fine settimana la russi lamentato la pressione un'escalation militare o paramilitare che dir si voglia nelle città dell'Est del Paese
Si evoca la possibilità di nuove sanzioni anche se ventotto sono
Divisi su quali sanzioni adottare
Correggeremo editoriale dal Washington post di ieri escalation in Ucraina il titolo secondo il quotidiano americano probabilmente troppo tardi ter evitare una guerra ed voi Wall Street Journal la seconda invasione della Russia Putin cancella Obama dalla mappa interna dell'Ucraina è il sotto il titolo ironico del quotidiano economico
Americano infine
Unifichiamo un editoriale di ieri allerta all'estero per il quotidiano
Conservatore francese la minaccia e di una guerra civile sul modello della
Io posso darle atto vengo ad occuparci anche di Siria paese che è entrato nel suo quarto anni di guerra civile l'interrogativo che si poneva ieri al Paese nel suo editoriale tiene della Siria
Bashar al-Assad si sente rafforzato dall'indifferenza occidentale di fronte
Ai suoi crimini in chiusura
Parleremo anche
Di economia in particolare dell'euro forte Mario Draghi nel fine settimana a Washington per i vertici primaverili del Fondo monetario internazionale Banca mondiale
Ha detto e la BCE potrebbe adottare ulteriori misure di politica monetaria accomodante per reagire
All'attuale tasso di cambio della moneta unica europea per le Monde questa crociata di Super Mario contro l'euro forte eh quella giusta
Questo il titolo dell'editoriale di oggi ma cominciamo dall'Ucraina
Ed al Washington imposte escalation in Ucraina probabilmente troppo tardi per evitare una guerra scrive
Il quotidiano americano leggiamo una settimana fa alcuni estremisti avevano occupato palazzi governativi in tre città dell'Est dell'Ucraina
In quello che il Segretario di Stato John Kerry aveva definito uno sforzo illegale illegittimo della Russia
Di creare una crisi premeditata con agenti appagamento che vi aveva minacciato sanzioni contro il settore alcuni settori dell'economia russa tra cui quello minerario quello energetico e quello bancario
Ma nei giorni seguenti l'Amministrazione Obama non si è mossa se non contro alcune personalità minori responsabili dell'occupazione in Crimea
In una riunione a Washington giovedì nemmeno i Ministri delle finanze del G sette sono riusciti a mettersi
D'accordo su qualche
Nuova misura nessuno di questi Governi può però diversi sorpreso dell'offensiva ampia sempre più vivace
Lanciata nell'est dell'Ucraina da sabato scorso secondo
Alcuni osservatori indipendenti in almeno altre quattro città dell'est del Paese sono arrivati autobus carichi di uomini mascherati in uniforme con armi russa che hanno
Attaccato Cupa ti palazzi governativi domenica ci sono stati degli scontri proprio nel momento in cui le forze ucraini hanno cercato di riprendere uno dei palazzi della città di sloveni anziché
Per l'ennesima volta americani ed europei hanno accusato la Russia di essere dietro gli attacchi l'ambasciatrice americana all'ONU Samantha Power ha detto che ci sono
Chiari segnali di coinvolgimento di Mosca ma
Per l'ennesima volta non è stata data alcuna risposta
Tangibile da parte degli Stati Uniti la domanda per imposte fino a dove la Russia potrà spingersi prima di provocare una reazione
Occidentale da settimane il presidente Obama dice che
Un intervento militare nell'Ucraina e dell'est innescherebbe sanzioni
Americane con conseguenze molto più ampie delle misure prese il venti marzo scorso contro una manciata di accoglimenti di Vladimir Putin e conta una banca russa
Stando la lettera delle parole di Thierry e Power quell'intervento militare in corso una dura
Reazione incidentale avrebbe potuto fermare l'offensiva russa
Dopo gli evoluto eventi della scorsa settimana
Ora molto più difficile le vittime degli scontri di domenica potrebbero essere l'alibi che Cremlino cerca per ordinare un'invasione
Dell'Ucraina da parte delle decine di migliaia di soldati che ammassato vicino alla frontiera il Governo ucraino per parte sua ha giustamente detto di non poter permettere alla Russia di conquistare le sue città con la forza
Senza opporre resistenza l'Amministrazione Obama ha deciso di non adottare misure significative la scorsa settimana in parte perché stava aspettando quella che descriveva come
Un'apertura diplomatica un incontro a quattro che ci sarà giovedì a Ginevra tra i Ministri degli esteri di Stati Uniti Russia Ucraina e Unione europea ma questo incontro sempre che
Ci sia non ha chance di portare
Ha una soluzione accettabile per l'Ucraina
Mosca chiede che il Paese si è fatto a pezzi e che le aree a destra sotto sua influenza abbiano un detto sulla politica estera dell'Ucraina vistata debole risposta alla sua aggressione
Mosca non ha alcun incentivo ad abbandonare la sua strategia potrebbe essere dunque troppo tardi per prevenire una guerra nell'Ucraina dell'Est manifestati uniti devono adottare rapidamente le misure promesse da Obama anche
Altrimenti perderanno quel poco di credibilità che hanno ancora in Ucraina se i combattimenti proseguiranno gli Stati Uniti devono anche prendere in considerazione la richiesta di chi è vero dirigere armi per il suo esercito se gli ucraini saranno costretti a combattere tra il proprio Paese
Beh devono essere aiutati così
Il Washington posti il Wall Street Journal
Descrive quanto sta accadendo
In Ucraina delle siccome la seconda invasione della Russia questo il titolo di un editoriale scrive il giornale
Il Presidente Obama invierà la prossima settimana nel vicepresidente John baite né a chi opera per dimostrare il sostegno dell'occidente contro le intimidazioni
Russe ma baite non potrebbe essere costretto ad accelerare la sua missione
Perché perché la prossima settimana Bladimir Putin potrebbe esserci già impossessato di un'altra fetta dell'Ucraina
In realtà invasione russa dell'Ucraina dell'Est potrebbe essere già in corso nel fine settimana uomini armati e mascherati che hanno
Tutte le apparenza di forze speciali russe anche se non portano alcuni segnali di Tare
Hanno occupato le stazioni di polizia e altri palazzi di gran parte dell'est dell'Ucraina questo esattamente il modo in cui il presidente Russo ha invaso la Crimea anche in quel caso nel tempo che c'è voluto l'Occidente per rendersi conto di ciò che
Stava accadendo i giochi
Erano fatti la differenza questa volta che l'Ucraina sta rispondendo da sola con un po'di rigore e il Governo di chi ha mobilitato i suoi militari per quella che ha definito un'ampia operazione antiterrorista nella se il Paese
Non permetteremo la Russia di ripetere lo scenario di lacrime in altre regioni ha detto lei Presidente ad interim Oleksandr Turci Knopf
Di scontri armati a Slovenia Austria in altre località hanno già provocato le prime vittime
L'aderenza potrebbe essere
Esattamente ciò che Putin vuole come pretesto per inviare il suo esercito regolare il nome della protezione delle minoranze russofone anche questo era previsto nella sceneggiatura Crimea
Ma l'Amministrazione Obama ha rigettato la richiesta di aiuti militari da parte di chi è Baiutti che ora
Potrebbero essere utili e che comunque avrebbero potuto rallentare il prevalga cinismo del Cremlino
Putin ha visto la debole risposta occidentale alla presa della Crimea ha seguito la retromarcia di Obama sulla Siria
Il suo calcolo ora è che promuoversi senza dover temere serie sanzioni economiche un rafforzamento dalla presenza americana alle frontiere
Tra i Paesi NATO e la Russia Putin potrebbe anche pensare che aumentando la pressione militare sull'Ucraina alla fine realizzerà ciò che vuole senza un'invasione vera e propria
Questa settimana Stati Uniti Russia e Unione europea Ucraina discuteranno di una soluzione diplomatica a Ginevra
La soluzione per Putin a imporre a chi è fra di Russo come seconda lingua la promessa di non entrare mai nella NATO e l'Unione europea e una riforma federalista che renderebbe l'Ucraina dell'Est sostanzialmente
Indipendente con la possibilità di scegliere di unirsi alla Russia
Putin alla fine vuole che siano proprio l'Unione europea e gli Stati Uniti a dire a chi è il perché non c'è altra scelta tra l'accettare queste condizioni o rischiare un'invasione russa con questa seconda opzione militare in poche settimane
Gli Stati Uniti devono smettere illudersi che Putin sia interessato nella diplomazia
Il suo dell'obiettivo e ridisegnare la mappa del dopo guerra fredda dell'Europa a vantaggio
Della Russia con la falsa diplomazia se può con la forza se necessario così
Conclude il Wall Street Journal il
Suo editoriale definiamo invece lancia l'allarme
Jugoslavia allerta allestiti titolo dell'editoriale di ieri la minaccia di una guerra sul il modello della
Jugoslavia scrive il quotidiano conservatore francese
Da giorni e la NATO gli Stati Uniti suonano l'allarme quaranta mila soldati russi ammassati alla frontiera dell'Ucraina pronti all'azione
Attendono la prossima fase del piano di Mosca e ci siamo la destabilizzazione dell'Ucraina in marcia sarebbe naïf credere che gli eventi del fine settimana siano solo il frutto del desiderio delle popolazioni russofone di aderire
Alla Madre Patria russa
Da care chi va a Donetsk che la situazione è molto più complessa ed esplosiva che in Crimea
Occorre misurare la gravità della minaccia quella di una guerra sul modello della Jugoslavia ma su scala molto più grande perché si tratta del più grande Paese che separa l'Unione europea dalla Russia
La di routine ha fatto i suoi conti secondo le Figaro prendendo la Crimea senza colpo ferire sia esposto al rischio di perdere l'Ucraina
Il suo colpo di mano nella penisola ha rinnovato il suo prestigio interno alla Russia ma la sua vittoria sarebbe
Desidero dei revisori ha se alla fine
Putin lasciarsi del resto
Del Paese il resto dell'Ucraina agganciarsi all'Europa e la ragione per cui farà tutto il possibile per impedire che le elezioni del venticinque maggio installino a chi è un potere legittimo e rappresentativo
Lo spettro di questa sconfitta strategica motiva gioco attuale del Cremlino combinazione di minaccia militare di pressione economica energetica di diplomazia con il piano di partizione dell'Ucraina attraverso la sua
Federalizzazione e infine agitazione separatista quella cui si assiste in queste ore nell'Est del paese
Non è un caso scrive le figlia fosse i primi morti
Ravvivano pericolosamente l'attenzione prima appena prima di una sessione di negoziati
Tra Russia Unione europea e Stati Uniti a Ginevra gli occidentali non sono così naïf ma faticano a capire fino a dove potrebbe andare il nuovo imperialismo russo
La loro arma preferita resta quella delle sanzioni economiche sanzioni che possono essere rafforzate per pensare di più su un Paese che non produce quasi nulla ed esporta solo idrocarburi
Ma se Putin insiste nel voler schiacciare l'Ucraina non resterà altro agli europei
Che alzare le difese della NATO e armare gli ucraini un tanto peggio tanto meglio che dovrebbe far riflettere lo zar Russo così
Lo citiamo che dunque cambia campo l'inizio di questa crisi aveva proposto una sorta di conferenza tra occidentali
E russi per decidere le sorti dell'Ucraina
Tenendo la fuori in qualche modo dal dalla NATO e dall'unione
Europea qui addirittura si parla
Di alzare le difese della NATO soprattutto al mare
Di ucraini dall'altro lato sempre a proposito di Ucraina
Di Wall Street Journal pubblica un commento di metrica rischi su come
Treni poli di chi entra si sentano abbandonati dagli occidentali che non sono in grado di rispondere a questa strategia
Spietata ma molto efficace di Bladimir Putin di conquista tranquilla
Di una parte del Paese occidentali che sono immobili anche su un altro dossier si trascina ormai da quattro anni la Siria e lo faceva notare ieri in un editoriale
El Pais che ne della Siria all'interrogativo Bashar al-Assad si sente rafforzato dall'indifferenza occidentale di fronte sui crimini scrive
Il quotidiano spagnolo sono passati due mesi dal secondo round di negoziati sulla Siria Ginevra senza che ci era stato alcun progresso allo stesso tempo con l'Ucraina che monopolizza l'attenzione dei principali attori internazionali
L'urgenza per quello che è uno dei più tragici conflitti di questo secolo sta progressivamente scemando
La guerra civile in Siria promossa dal regime sterminatore entra nel suo quarto anno con centocinquanta mila morti tre milioni di rifugiati all'estero otto milioni di profughi in patria
L'indifferenza esterne impedisce anche di indagare su nuove accuse di uso di armi chimiche da parte di Bashar al-Assad quasi otto mesi dopo l'attacco alla periferia di Damasco con cui
Paga salato mille quattrocento civili
Il molto rumore per nulla di Ginevra la rinnovata offensiva delle Forze armate siriane contro un'opposizione divisa e caotica
Il sostegno in armi uomini e denaro a regime di Damasco che viene dalla Russia dall'Iran hanno fornito un vantaggio strategico ci dirà al tiranno siriano
Assad che in settembre rischiava di essere bombardato dagli americani per aver superato la presunta linea rossa sull'uso di armi chimiche ore convinto
Poter sopravvivere e usa tutte le sue carte per far credere alle potenze democratiche di essere essenziale per il futuro della Siria per impedire che il Paese finisca sotto il controllo di forze
Già di liste Assad controlla solo un quarto del territorio di un Paese devastato ma parla senza vergogna della sua rielezione alle presidenziali di giugno
La vergognosa paralisi occidentale all'inizio alimentata dalla politica contemplativa di Barack Obama
Sta rafforzando sempre più il dirigente siriano sottolinea il Paese
Il suo regime beneficia tanto dell'attitudine aggressiva di Putin Ucraina quanto del conformismo di un Obama più interessato a un accordo sul nucleare con gli Ayatollah in Iran
Che a fare pressioni sul Teheran per fermare
Il loro socio sanguinario in Siria
Bashar al-Assad rimborserà solo di fronte alla minaccia credibile dell'uso della forza solo gli Stati Uniti sono in grado di minacciare la forza e mo'd'credibile e senza
Negoziati l'assassinio di massa proseguirà in Siria nell'indifferenza
Delle potenze che dovrebbero essere chiamate a impedirlo così
E il PAI essi in questo editoriale per chiudere invece vogliamo occuparci di
Euro euro forte nel fine settimana Mario Draghi
Nelle riunioni primaverili del Fondo monetario internazionale dalla Banca mondiale annunciato
Che la BCE potrebbe muoversi per reagire l'attuale tasso di cambio durano un'entità unica europea anche se in chiave ovviamente di politica
Monetaria perché ha un impatto sull'inflazione questo e mondo saluta un editoriale quella che nel titolo definisce la giusta crociata di Super Mario contro l'euro forte scrive il quotidiano francese
Discetti ci diranno che Super Mario ha troppa fiducia nel potere della sua parola
In altre parole che il presidente della BCE Mario Draghi parla troppo e fa poco
Ma ci sono delle dichiarazioni che rappresentano un impegno e quelle di
Tragiche sabato vanno nella giusta direzione sono importanti per la crescita
E l'occupazione il padrone della BCE si è espresso Washington ha maggiormente le riunioni di primavera del Fondo monetario internazionale dalla Banca mondiale
Conosce qual è il quadro ovvero della zona euro gli indicatori economici sono più che mediocri nella zona euro attraverso una fa di attività economica molto debole la disoccupazione altissima l'aumento dei prezzi è così basso zero virgola cinque per cento su base annua
Che pessimisti temono una crisi di deflazione di lunga durata la crescita non ripartire perché i consumatori e investitori anticiperebbero futuri cali dei prezzi rinviando
I loro acquisti o Investimenti e poi l'assenza di inflazione rafforza il corso dell'euro di fronte ad altre grandi movente
Il tasso di cambio dalla moneta unica raramente è stato così elevato le monde ricorda che l'euro si apprezzato del sei per cento sul dollaro del nove sullo yen
Giorno dopo giorno la moneta unica flirta con il tasso di cambio vicino a uno virgola quattro sul dollaro è troppo elevato
Nei settori a basso valore aggiunto questo penalizza le esportazioni europee tra chi ha risposto dicendo che è un rialzo del tasso di cambio dell'euro necessiterebbe di un ulteriore stimolo
Monetario queste dichiarazioni sono in netto contrasto con l'abituale prudenza della BCE sul tasso di cambio lasciano chiaramente intendere che il vigore dell'euro rende fragile la crescita
è dunque necessario che l'euro sia meno forte per questo
Drago Draghi dice che
Si tiene pronto a condurre una politica monetaria più comodante anche attraverso misure non convenzionali che significa iniettare più liquidare l'economia in particolare per compensare l'impatto negativo dell'austerità di Bilancio
Lo dicevamo poco margine con il suo tasso direttorio che ha un livello storicamente basso zero virgola venticinque per cento
La misura preferita potrebbe essere tassi negativi sui depositi delle banche presso la BCE oppure l'acquisto massiccio di obbligazioni pubbliche dei Paesi
Della zona euro arma che stanno usando abbondantemente la febbre americane la banca d'Inghilterra conclusioni di le Monde le dichiarazioni di Draghi hanno già fatto abbassare il tasso di cambio dell'euro
Se questa discesa non dovesse confermarsi
Non basterà più
Parlare per influenzare i mercati Super Mario dovrà finalmente agire
Ci fermiamo David Carretta una buona giornata l'ascolto di Radio Radicale