20MAG2014
dibattiti

Regione Piemonte: quali politiche su lavoro e imprese per recuperare il terreno perduto negli ultimi quattro anni?

DIBATTITO | Torino - 18:15. Durata: 1 ora 24 min

Player
Registrazione audio del dibattito dal titolo "Regione Piemonte: quali politiche su lavoro e imprese per recuperare il terreno perduto negli ultimi quattro anni?", registrato a Torino martedì 20 maggio 2014 alle 18:15.

Dibattito organizzato da Associazione Radicale "Adelaide Aglietta" di Torino.

Sono intervenuti: Marco Del Cello (membro dell'Associazione Radicale Adelaide Aglietta di Torino, Radicali Italiani), Roberto Placido (consigliere della Regione Piemonte, Partito Democratico), Giuseppe Garesio (vice presidente di Assolavoro), Diego Castagno (segretario di Libertà Eguale di Torino),
Igor Boni (presidente dell'Associazione Radicale Adelaide Aglietta di Torino, Radicali Italiani).

Tra gli argomenti discussi: Ammortizzatori Sociali, Apprendistato, Cassa Integrazione, Crisi, Diritti Civili, Diritti Sociali, Disoccupazione, Economia, Elezioni, Formazione, Giovani, Governo, Impresa, Investimenti, Istituzioni, Istruzione, Lavoro, Mercato, Ministeri, Occupazione, Partiti, Piemonte, Poletti, Politica, Reddito, Regionali 2014, Regioni, Renzi, Sindacato, Ue.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 24 minuti.

leggi tutto

riduci

18:15

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora mi presento per chi ci ascolterà poi attraverso Radio Radicale io assumo Marco Del cento militante da situazioni radicalità Italietta e qui siamo appunto nella sede dell'associazione a Torino in via Botero undici F
Stasera siamo qui per parlare dei problemi del lavoro nella Regione Piemonte e ne parliamo appunto con Giuseppe Galesi o che il vicepresidente di Assolavoro associazione di categoria delle Agenzie per il lavoro
Roberto Placido consigliere regionale del Partito Democratico e Diego castagno acché Segretario di libertà uguale a Torino
E infine naturalmente Igor Bonin candidatura di Cagni liste del Partito Democratico alle elezioni regionali testé avranno questa domenica appunto in Piemonte
Io dico solo due parole per introdurre il tema se noi guardiamo i dati del mercato del lavoro
In Piemonte vediamo una fotografia sconfortante
Gli ultimi dati certi disponibili e dico perché abbiamo sono quelli di Agenzia Piemonte lavoro si riferisca all'ultimo trimestre del due mila tredici ebbene in questi sogni questi sono i tre mesi sono andati persi quaranta mila posti di lavoro
E questo è un dato che addirittura peggiore del corrispondente dato dello stesso periodo del due mila dodici quindi non è
Non sono stiamo uscendo dalla crisi ma sembra che addirittura avere nel mercato del lavoro la crisi stia peggiorando
Di cosa si nasconde dietro questi numeri nelle da un lato abbiamo
Un esercizio di disoccupati cioè di persone che in parte sono giovani che escono dal sistema dell'istruzione dalla scuola dell'università e non riesco a trovare un'occupazione
E in altra parte sono persone che invece avevano un lavoro e l'hanno perso quindi disoccupati senso proprio del termine
D'altra parte abbiamo impresa e che devono confrontarsi con una situazione di profonda incertezza economica
E quindi anche quando si decidono ad assumere cercano figura professionali già formate quelle competenze di cui hanno bisogno da inserire immediatamente
Al lavoro
E non vogliono caricarsi dell'investimento in formazione professionale che potrebbe
Portali intanto richiede un costo è un impegno notevole potrebbe portare ad avere delle figure formate
Magari tra quattro cinque anni quando le condizioni di mercato saranno completamente diverse magari quelle professionalità non saranno più utile
In mezzo tra questa domande questo fatto che non si incontrano sia per lo spazio per l'intervento delle istituzioni pubbliche quindi lo Stato ma anche le regioni che in questi anni di crisi hanno svolto un ruolo da protagonista
Purtroppo però questo ruolo si è sostanziato la solita logica italiani dell'emergenza cioè del fornire un sostegno al reddito e disoccupati quindi attraverso erogazioni monetarie
Questo approccio però che appunto rispondeva all'emergenza
Col passare degli anni comincia a mostrare tutti i suoi limiti perché è evidente che una persona che rimane per troppo tempo
Lontani dal lavoro avete degradarsi a sua professionalità e quindi più tempo le persone passano in cassa integrazione
O qualche misura con un sostegno all'aiuto pubblico migliori sono poi le chance che possono inserirsi produttivamente nel mercato del lavoro
Almeno a livello a cui si trovavano
Sarebbe quindi opportuno a questo punto integrare interventi di politiche del lavoro cosiddette passive per il sostegno al reddito con delle politiche attive più incisive sul piano della formazione e dell'accompagnamento disoccupati
Verso un nuovo lavoro
E su questo vorrei sollecitare il presente comincerei dal Consigliere Placido
Come basse
Grazie buona sera a tutti e grazie dell'invito non ho accettato volentieri anche
Per quello che posso di dare
Una mano ai Borboni essere eletti in Consiglio regionale perché in questo Consiglio regionale
Con un Partito Democratico che sempre più di centro e meno di sinistra
Serve avere delle presenze in qualche modo riconducibile alla sinistra
Nel senso più largo e del
Del termine attenta ai diritti civili
Anche se
Mi capiterà
Di non essere sempre d'accordo che radicali ma alla
Non l'ho mai nascosto fra l'altro non è che
Fra i tanti difetti non sono ipocrita ma Novella
La sfida importante che dopo quattro anni di disastro di colta
Serve cambiare pagina e a vivere in un Consiglio regionale
Dove ci siano presenze intorno non con non nascondo la preoccupazione di liste debolissime assolutamente inadeguate
Che non è un problema personale non cambiamo la situazione tanto per capirci uno da solo non cambia mai la situazione
Liste deboli inadeguate impreparate
Alcune candidature sono imbarazzanti anche nel mio partito nel PD
Assistiamo a una
Una un periodo veramente anzi mentre servirebbe servirebbe invece alzare il livello perché quando la sfida è molto difficile
Lo stesso destino che una schifezza che colpevolmente non abbiamo eliminato perché c'erano interessi hanno eliminarlo
Posso capire dalla maggioranza
Ma un po'meno quando questi cento canto l'opposizione compreso il Partito Democratico voglio ricordare che le stime era stato costruito ideato permettere figure di altissimo livello siamo quasi al cavallo di Caligola
Cioè non
Non
Non
Quindi
E e ripeto la situazione alla Regione Piemonte drammatica perché ci sono dodici miliardi di euro di Bilancio
E dodici miliardi anzi di più di euro di debiti quindi non ci sono soldi e fare le riforme
Adesso parliamo di lavoro vengo all'al tema senza soldi serve oggettivamente non basta un Presidente
Con l'esperienza con capacità politicamente fra i più intelligenti che
Che ci sono non solo nel PD ma in generale
Io mi auguro che Sergio Chiamparino e non faccia avere il errore che fece la Bresso adesso fra i tanti errori al di là del dall'arroganza di se
Esasperante di alcuni suoi assessori e anche lei ci ha messo un po'del suo a farci perdere
Perché non ha vinto colta perdemmo noi
Non si convinse colte così lo dico anche in
Italiano corretto
La breve sono degli orrori che fece pensava penso allora che la Procura regionale fosse una grande provincia cosa sballata sbagliatissime io mi auguro Sergio Chiamparino non faccia l'errore di pensare che la Regione un grande comune
L'ordine problematiche sono completamente diverse
E allora una situazione drammatica
Dove non ci sono soldi cioè non ci sono più come un po'di anni fa
Tra i quattrocento milioni di euro con le quali decide delle politiche poi potrei farla scelte sui trasporti su la casa o sul lavoro
Quindi senza
Nozze coi fichi secchi diventa difficile fare una
E sul lavoro io Vistola sul decreto che è passato in in Parlamento con chiari scuri poi per fortuna
Grazie anche all'azione del gruppo del PD
Con più chiari rispetto agli scudi possibili di come era partito col ministro
Poletti e ne siamo in un momento io ne avrò il tutto nel debba occupare perché siamo con la chiusura delle Province in un Paese che non fa non è in grado di fare riforme complete
Non si affronta così valuti la riforma dello Stato con approssimazione in termini di mode
In un Paese serio le Province diceva fra tre anni chiudiamo le Province sulle competenze saranno queste saranno con il personale andava lì
Al Circolo ARCI di Borgo vittoria dove sono stato dal direttivo messo allora dal partito come funzionava mesi prima si saprà come si votava a un mese dalla scadenza elettorale non sapevamo ancora se potevamo però provincia meno
Ma neanche nei Paesi sudamericani c'è altro che
Grandi riforme il nuovo allora
E lì c'è un tema perché al tema del lavoro è diviso a metà fra la Regione alle Province
Ora
Nel momento in cui la Provincia non c'è più
Presumo che torni tutto alla alla Regione su questo magari
Del pregare se non sarà d'accordo io sono molto critico con i centri come si chiamano
Centri dell'impiego sono stato inutile che continuate sono stato un mezzo fallimento sarà un fallimento completo si sono spesi un mare di soldi lavoro funzionano quasi meglio i gli uffici
Di di Collocamento siano abbiamo si è creato una realtà come la formazione professionale che
Una delle grandi follia del nostro Paese dove si sono spesi
Miliardi di euro comunitari
Per mantenere in piedi strutture assolutamente inadeguate e spesso che servivano a finanziare sostenere se stesse con un livello dei formatori imbarazzante che avrebbero avuto necessità loro di essere formati
E si noi pensiamo che questi vi passavano i figli dei lavoratori cioè di quelli che noi dovremmo
Preoccuparci
Diventa oggettivamente difficile quindi o c'è
Qualche idea particolare
Io mi alzo in piedi con bandiera rossa varate
Avevano altri un mero illusorio fosse Bandiera rossa
Valutata sono Monterrey dire nostalgico attacca
No perché l'avrei capito subito criterio calciatore e cleared venendo quindi io andando la ricetta perché ce l'avessi come dire
Mi permetto di segnalare i problemi
Che sono capire bene chi si dovrà occupare di che cosa con l'altro con la scomparsa delle Province
Cosa fare anche il
C'è un segnala un problema fornendo andando in giro in questi anni me lo diranno ancora domenica mattina perché mi hanno ricordato ieri domenica pomeriggio era una processione faccia anche le processioni
Da non credente perché nel sud nord del sud delle processioni sono una festa di popolo
Religioso ma popolare quindi normale che
Anche chi non è credente partecipare processione sondato Lia la processione prima firma con tutti quanti e un contratto una signora
Che tracciano Belfanti vedere non smentire un po'che non ci vedevo meno male domani mattina viene domenica mattina vado come tradizione mi salto la messa per i motivi ho detto prima
E alla Chiesa di San Domenico perché c'è la festa dei sarte delle estetiste cioè le parrucchiere delle estetiste
E lì mi ritirando come mi dicono i sarti quando vado a loro festa così altri artigiani che stanno scomparendo non fate niente per aiutare l'apprendistato allora ti decreto Poletti non fa continuano a fare niente
Se noi pensiamo di continuare a ingabbiare con rigidità costume in centro per forza è che uno deve studiare
Prima di fare l'apprendista e non si danno sostegni veri agli accanto a quelle categorie che di fra l'altro lavori che stanno scomparendo compreso i ciclisti sono appassionato
I ciclisti stanno scomparendo ci resti come quelli che c'era una volta uno non è che può andare sempre da Decathlon o da qualcun altro
Che
Stavo per dire in cura Cristo si può dire
Come si diceva da ragazzi ma senza essere offensivo no no ecco Brati ringrazio
è un problema anche per per gli anziani per le donne per il giudizio incontra averlo
In un raggio un conto invece dover fare un percorso e si continua a non
Intervenire su queste problematiche che sono che sono lavoro che sono lavoro
E si continua a fare operazioni folle molto demagogiche che fanno immagine li abbiamo e termino su questo
Abbiamo realizzato un
L'accusa che ceda tanto nei Paesi anglosassoni quindi in Inghilterra negli Stati Uniti in Francia da un po'di tempo che non c'è in Italia fa fatica a prendere piede
Che sono i nuclei di valutazione io faccio parte del del Comitato ristretto nazionale dei nuclei di valutazione che vuol dire
La valutazione di come ha funzionato una legge
No
Se si supera la cosa tutti italica io chiedo di valutare come ha funzionato questa legge perché siccome sono all'opposizione voglio fare il fondello a chi governa uno
Poi i risultati arrivano quando magari è finita la legislatura e ci si trova al contrario e quindi viene anche meno quell'affetto si perde la cosa vera interessante importante che è di capire
Una legge fatta che risultati ha dato
Perché non si fanno le leggi troppe ad alcune magari anche non straordinarie e poi non si capisce mai il risultato di quella legge
Cosa che normale nei Paesi anglosassoni funziona anche in Francia
I gli esecutivi recente legge dallo stesso Governo non hanno piacere di essere valutati
Ho
Questo è un aspetto
Che però non può funzionare così può essere comprensibile ma non può non può funzionare così e Micheli cito l'esempio fatto proprio sulla valutazione di un provvedimento della Giunta Bresso
Marche
Si potrebbe fare la fotocopia su tutte le altre Regioni ogni tanto ancora ho sentito l'altra settimana dieci milioni di euro per favorire l'occupazione unta
Tutto a imprenditore perché assume una persona e impresa
Abbiamo esaurito i primi dieci milioni di Euro ne mettiamo altri dieci giornale tutti quanti che bravo quell'assessore grande risultato risultato un paio di palle perché
Se poi si vanno a prendere e questo è un risultato del del del nucleo di valutazione si vanno a prendere gli andamenti delle del delle assunzioni
In tutte le regioni italiane
Boh
In quel determinato periodo rispetto alle periodi equivalente si vede che la il trend e lo stesso nelle altre Regioni che non hanno nessun centesimo risultato si sono regalati venti milioni di euro alle imprese
Che avrebbero assunto lo stesso le persone si sono intascati a gratis delle risorse allora o si interviene sulle cause che determinano
La necessità di occupare altrimenti con interventi come questi demagogici e populisti non cambino risultato perché un'impresa
Piccola grande o media nel momento in cui ha bisogno ed è in grado assume quindi le assunzioni ci sono
La parte io banalizzarlo ma tutt'altro che banale del piccolo
Artigiano fatto l'esempio degli estetisti parrucchieri dei sarti vale per i falegnami i ciclisti e l'elenco è molto lungo
O si interviene strutturalmente sulle cose altrimenti si regalano soldi per finire sui giornali
Senza modificare assolutamente i trenta perché sono uguali anche dove i soldi non li danno e la cosa ancora più grave perché come ho detto prima e chiudo soldi non ce ne sono
Con un pericolo gravissimo
Dopo la chiusura delle Province
Il perimetro si poteva chiudere anche le Regioni in un quadro serio di riforma dello Stato che voleva dire ragionarci un po'di
Magari un anno o due e capire come li si ridisegna tutto perché c'era troppa roba Trotta troppo costoso troppo
Rallentava troppo il sistema Paese
Questore perché noi rischiamo di e questo è uno dei con la modifica al Titolo quinto che faranno dopo i disastri e le sciagure di Consiglio regionale allora è stato presente Consiglio regionale della Campania
Che conosco personalmente perché come vice Presidente ogni tanto andavo reale alle così a Roma
Noi assisteremo a un neo centralismo la modifica al Titolo quinto che sarà fatta
Mi auguro che pompa passa mi ha fatto dei disastri bisognerebbe chiedergli danni
Però nessuno compagno Bassanini però c'è anche la moglie si può mai rubato bene ha fatto dei disastri spero anche nella pubblica amministrazione dove il
Si è preso il buono della del del privato tanti di quei soldi che fa paura no senza le responsabilità e la cosa non
Non non funziona quindi per la modifica del Titolo quinto né assisteremo neo centralismo statale
Con tutta una serie di competenze che torneranno a livello a livello nazionale questo è il quadro che un ottimista temerario come me vede con grande preoccupazione
Passo la parola giusta crederete
No no anzi stava restante stavo esordendo dicendo un'altra cosa ad esempio su due prime non avanzo esso innestare una robe in edicola stasera perché su due temi importanti come ad esempio quello dei centri per l'impiego
E quella dei contributi per le assunzioni a pioggia l'impresa del Governo letta ancora prima io sono assolutamente d'accordo accolte tanto di rabbia zero e questo conferma che possiamo lavorare insieme per la candidatura di Igor Boni se vogliamo
Entrare nello specifico nel senso che
Il ragionamento che voglio fare parte da questo presupposto perché io credo che la crisi
Di questo Paese che come diceva giustamente l'UIC dovremmo essere in ripresa ma in verità non lo siamo e anzi l'occupazione continua a peggiorare
E quindi la situazione in cui ci troviamo in cui rischiamo di trovarci anche nei prossimi mesi perché se Renzi non riesce
Ha nel suo semestre di presidenza a trattare con l'Europa una ridefinizione del fiscal compatte degli altri vincoli che abbiamo noi nel due mila quindi sono inserite saremo un Paese sfasciato che non so
In quali condizioni riusciamo riuscirà a reggere un minimo di omogeneità di coesione sociale
E quindi è assolutamente impensabile anche noi con questa ripresa che tarda a queste persone economica che abbiamo riusciamo nei prossimi anni a reggere gli impegni europei che irresponsabilmente il professor Monti assunto dopo la caduta del Governo Berlusconi
Perché se si vanno a vedere i dati di fatto siamo in una situazione effettivamente pazzesca
In una situazione effettivamente pazzesca per cui ci auguriamo tutti che a Renzi riesca a vincere che sia sconfitto il populismo e responsabile di Grillo perché sappiamo che molta gente arrabbiata poter aggredirlo perché arrabbiata perché avevo ragione etc
Ma la condizione per cui Renzi possa davvero Lucia nei prossimi mesi a rinegoziare questa situazione europea senza che
Abbiamo nuovamente
Una situazione in cui l'Italia rischia di essere quella che è scarse fa saltare lei euro cioè come ci trovammo nell'autunno del due mila undici
Se non riusciamo a fare questo andiamo ora ad una ad una d'un aggravamento della situazione e andiamo
Verso mesi e verso anni in cui magari i nostri problemi fossero solo abolire le Province o fare una ridefinizione tra centralismo regionalismo eccetera i problemi saranno Benazir però
Voglio dire mi sembra che
La crisi italiana ci costringe tutti ad un grosso sforzo per cercare di arrivare ad una ragionevolezza e
Ad una modernità come dicevamo i tempi di Craxi
Per risolvere i problemi italiani e i problemi del lavoro sono come voi sapete la cartina di tornasole
Di questo livello di ragionevolezza di serietà e di modernizzazione del modo di affrontare i problemi
Ad esempio quanto ricordava scusami ricondotto nome quanto ricordava Marco l'inizio il passaggio dalle politiche passive alle politiche attive è stato un passaggio di grandissima rilevanza di grandissima ragionevolezza
Che è stato però lentissimo e difficilissimo da ottenerne siamo ancora nel guado ci stiamo arrivando anche se le persone più serie più intelligenti come appunto Placido hanno già capito da tempo cioè
Insistere per basare tutte le nostre politiche di welfare
Sull'assistenza a chi ha perso il lavoro che giustamente va va tutelato va garantito alla cassa integrazione i
I sussidi su cooperazione vanno tenuti
Ma
A realizzare il passaggio che dalle politiche squisitamente passive cioè queste passiamo le politiche attive e che cioè non dobbiamo garantire il posto di lavoro ma dobbiamo garantire il lavoro
Che noi dobbiamo fare in modo di non dare soldi a te disoccupato soltanto perché tu possa vivere tirare avanti che è una cosa ovviamente che dobbiamo darti
Ma dobbiamo anche darvi tutti gli strumenti per riportarvi nel mondo del lavoro e quindi la formazione che va fatta e non deve solo servirà i formatori
E agli enti formativi l'accompagnamento al lavoro il tentativo di ricollocare atti
La possibilità di dotarsi di tutti quegli strumenti tecnici
Legislativi e operativi per riportare la gente nel mondo del lavoro senza che l'impresa abbiano pure di assumerti perché se ti assumono si sentono incatenati ingabbiata in un rapporto che non finisce più l'articolo diciotto e quant'altro
Noi dobbiamo uscire da questa situazione effettivamente primitiva che ha bloccato tutte le iniziative
Che volevano portare verso un sistema di politiche attive di modernizzazione del mercato del lavoro sul modello delle flexsecurity cioè Coffa Cal come si fa nel nord
Bisogna copiare i modelli del nord Europa basta copiare sono modelli che funzione hanno dove la gente lavora dove c'è la massima occupazione dove la gente viene assistita nel quale mese spendiamo un sacco di soldi in politiche assistenziali che non portano a niente
E che non concludo niente anzi che aggravano i problemi
Quindi e davvero al momento in cui bisogna cercare di esistere per uscire da queste secche
La legge Biagi in questo senso fu un grandissimo contributo per andare ad una evoluzione del mercato del lavoro che Biagi ricordava è essere il peggior mercato del lavoro del mondo perché era nel contempo
Il più rigido
Mercato del lavoro ma anche il per il mercato lavoro più elastico più permissivo pensiamo ai milioni di persone che operano nelle cooperative spurie sono tutti i giorni sfruttate
Da veri e propri caporali guardate a maggior parte cooperative sono sporche non pensate le grandi cooperative emiliane
Che son cooperative severe
Ma quasi tutte le cooperative di facchinaggio sono cooperative spurie basta andare a chiedere la vedo una maglietta dell'Ikea
Basta andare chiunque qualsiasi lavoratore che lavora per queste
Cooperative di facchinaggio dall'Ikea Carfora ATI NTA e quant'altro
Basta pensare all'abuso delle partite IVA all'abuso dei contratti di collaborazione cioè tutte quelle forme di scappatoia all'italiana che sono stati inventati sono sviluppate perché non abbiamo avuto il coraggio di affrontare i temi veri come sono stati invece affrontati
Nelle società del Nord
E qui è tutto un groviglio di situazioni centri per l'impiego hai perfettamente ragione siete per l'impiego funzionano malissimo noi ci collaboriamo io mi occupo di di un'agenzia per il lavoro sono vice Presidente Associazione nazionale noi tutti i giorni ci confrontiamo i centri per l'impiego
E tentiamo di dire guardate che dobbiamo collaborare perché il nostro obiettivo comune e di mandare lavorare la gente voi lo fate perché siete pagati dallo Stato non lo facciamo perché ci facciamo pagare dall'impresa e realizziamo un ricarico
Che ci facciamo pagare non dalla porto ovviamente ma dall'impresa
E quindi entrambi abbiamo la stessa volontà lo stesso obiettivo dateci gli elenchi di chi è in cassa integrazione di chi è in mobilità collaboriamo insieme a farlo
Quasi sempre troviamo le porte chiuse poi molto spesso troviamo ovviamente decente per l'impiego dove c'è gente intelligente che ha capito collaboriamo pienamente lavoriamo insieme
E otteniamo insieme grandi risultati
Quasi sempre però veniamo vissuti come dei concorrenti
Sai che adesso parte l'aiuto garanzie di cui parla ormai in tutta Europa l'Italia un miliardo e mezzo da spendere in due anni sulla garanzia giovani c'è questo sistema di finanziamento del ricollocamento per cui
Partirà anche ne avrei già partita anche una Regione Piemonte anzi è stata la prima a farlo partire
Per cui c'è una serie ci sono una serie di finanziamenti che consentono di prendere il giovane dai diciotto ai ventinove anni adesso che disoccupato in netta e quelli che non studiano non lavorano e non sono in formazione
E attraverso un programma di accompagnamento di formazione con corsi di formazione specifici speriamo fatti bene
Di motivazione di percorso quindi anche motivazionale vengono riportati al lavoro quindi di Collocamento di scouting eccetera
Vengono riportate lavoro anche eventualmente con contratti di tirocini e dove non si riesce a ottenere l'assunzione a tempo determinato a tempo indeterminato
E dove noi come agenzie per il lavoro col collaboreremo a pieno titolo con i centri per l'impiego e quindi siamo stati riconosciuti come collocatori privati che lavoreranno insieme collocatori pubblici siamo certi
Di poterlo fare con grandissima efficienza perché abbiamo in Italia migliaia di sportelli in tutti i paesi più sperduti ce ne siamo diventati un po'come le farmacie sia un po'dappertutto e quindi abbiamo contato col mercato sia con la domanda che con l'offerta
C'è stato un periodo prima che la Commissione europea Inter di Unione europea intervenisse in cui qualcuno ha anche proposto di spendere questi soldi per assumere trenta o quaranta mila impiegati in più nei centri per l'impiego
Naturalmente l'Europa ha protestato note poi siete per l'impiego cosa sono in Italia perché in Piemonte sono poche centinaia di addetti in Sicilia sono quattro mila detti
Cioè siamo siamo siamo in condizioni per cui il cento per l'impiego è diventato un altro di quelle di quelle fonti di sostentamento di UE il far
Per carità beneficio di povera gente eccetera che ha avuto lo stipendio dal settore in pieno per mettere a se stesse mica da dover lavora gli altri
Quindi
Si tratta di rimettere mano a tutta questa serie di situazioni che ci vuole una cultura politica profondamente rinnovata
Che in parte del Partito Democratico cioè
Magda e su questi temi andiamo d'accordo da almeno trent'anni
è però si siamo già un po'vedi vedi sommario non ce l'abbiamo fatto quanta strada in comune
In altre parti della sinistra non vedo la stessa consapevolezza però il fatto che su questi temi mi trovo d'accordo con Placido potremmo dire che e non nella sede dove il gol Boris ha invitato
Io che sono un socialdemocratico di destra mente Placido è notoriamente un democratico di sinistra nei gesti di lei ha detto abolita devolvere interrogatorio se perfino gli atenei andare d'accordo vuol dire che possiamo fare grandissime cose cioè vuol dire che il PD
Può diventare effettivamente uno strumento importante e adesso di queste riforme c'è assolutamente bisogno
Non se ne può più fare a meno
E bisogna rafforzare dentro il Pd quelle forze che hanno il coraggio di guardare in faccia la realtà e dire queste cose io penso che il Giobatta di Renzi
Anche se insomma siamo solo alle premesse sia un fatto importante la legge delega che è stata data di riforma
Del contratti di lavoro perché premente porterà Hadassah ad approvare il modello di chi non la proposta di chino quella del contratto a tutte le crescenti cioè quello che per tre anni sostanzialmente cancella l'articolo diciotto
Consente l'azienda di assumere per tre anni di godere sostanzialmente di un periodo di prova dove se ti lascia a casa
Cita una un inciso una una una forma di
Di indennizzo di un tot per ogni anno che il fatto di lavoro eccetera secondo me è una forma importante di sblocca del mercato lavoro a patto
Che non si trasformi in una cosa se cioè il contratto di la proposta di Ichino del contratto tutte la crescente
Deve andare di pari passo con una riforma del resto del mercato del lavoro dove si abolisce questa cosa dei contratti a termine così come uscite dal decreto Poletti delle cinque proroghe in tre anni che effettivamente è una cosa che
Non sta né in cielo né in terra addirittura siamo stati criticati dall'Europa per un eccesso di liberalizzazione dei contratti a termine c'è il contratto terreno pose provocato cinque volte una gara fesseria
è una contrazione in termini l'Europa ha detto che l'Italia ha liberalizzato troppo sui contratti a termine tutte in sé anche in situazioni siamo arrivati
Quindi contratti Terme ma il nuovo ricondotti e vanno di fatto aboliti in quella formula lì perché sono già riassorbiti nei tre anni che tu hai e dove sei esente l'articolo diciotto
Vanno limitate le partite IVA e i contratti di collaborazione solo dei casi definiti molto strettamente definiti perché tu non è più bisogno
Di usare la partita IVA o il contratto di collaborazione come scappatoia taroccato il perno irrigidire tre del contratto a tempo indeterminato
E quindi va ripensato tutto nostro modello
Del mercato del lavoro e di politiche del lavoro perché non si è più il peggiore in Italia e questo bisogna farlo ora in tempi rapidi se vogliamo
Rilanciare effettivamente il lavoro perché poi
è vero che il lavoro non è che si crea perché si liberalizza lavoro perché se un'azienda
Lo ricordava placet ha bisogno di assumere assume e ci sia l'incentivo che non ci sia l'incentivo assume
Io ho sviluppato un'agenzia per il lavoro che adesso ha trecentocinquanta dipendenti abbiamo sessantacinque filiali in Italia
Quando avevo bisogno di assumere assumeva primo perché il mercato tirava io devo fatturare devo dare risposte clienti assumeva ossia che mi verso l'incentivo serio ed estero io assumevo avere assunto qualsiasi condizione
è chiaro che nel momento in cui il costo del lavoro e minore o meno vincoli eccetera assumo di più mi butto di più ad esempio mi piaceva molto anche se la contermini interessi
Di associazione la proposta del sociologo come si chiama quello scrive sulla stampa
Ricolfi quando fece con la proposta in cui disse
Brava rilanciamo sul modello tedesco peraltro Channel lì nel dato che noi dobbiamo mandare la gente a lavorare a qualsiasi costo anche se non è così redditizio lavoro che fanno
Diamo la possibilità di allargare ancor di più la la fascia degli apprendisti che costano poco facciamoli costare ancora meno dove lo Stato rinuncia anche a quel dieci per cento di contributi che pagano gli apprendisti
Dove lo Stato rinuncia anche quel minimo diktat di tasse che pagano gli ha previsto che parla di lavoratori però su un apprendista
Facciamo costare l'assunzione di un giovane diciamo da i diciotto e trenta anni facciamola costare non più di dieci mila euro l'anno dove lo Stato ne prende mille
Il lavoratore ne prende otto nove divanetti all'azienda e ti costa di un lavoratore dai dai dai diciotto ai trent'anni ti costa
Dieci mila euro l'anno a questo punto ci sarà un rilancio inevitabile dell'occupazione le aziende che pensavo di non investire a quel punto investo in un'azienda che pensare di aprire un negozio una filiale a quel punto la prego
Perché rispetta il venticinque trenta mila euro di costerebbe un operaio un impiegato comune gli sarebbe costato un terzo in meno e intanto assorbiamo quel milione e mezzo disoccupati giovani che ci sono oggi tre poi la fascia
Dai diciotto e trenta anni vuol dire un milione e mezzo due milioni disoccupati che una cosa incredibile
Avremmo avuto il vantaggio di far entrare tutti questi giovani nel mercato del lavoro dalla porta principale e non dalla cooperativa spuria dal lavoro nero
Dalla commessa che viene assunta con tre ore al giorno ne lavora dodici di due-tre ore bianco ottennero eccetera eccetera
E facendo entrare anche tutta questa gente mercato lavori dare una formazione sul lavoro per il Po e non dimentichiamoci che la formazione più importante quella on the job come diciamo c'è quella dove lavori certo imparare
A diventare operaio specializzato imparare a fare ci Cristo falegname se lo fai se non lo fai difficile che impari delle scuole professionali
Dei sindacati o delle associazioni parrocchiali e quindi bisogna assolutamente che noi mandiamo la gente a lavorare
Dove l'incentivo non deve essere tanto quell'incentivi alla Governo letta che sono stati dati ma devono essere invece
Finanziamenti che riescono a fare incontrare la domanda e l'offerta di lavoro
Che riescono a finanziare una formazione che sia una formazione seria e non la formazione che ricordava prima Placido che c'è ancora tra l'altro tra parentesi
Il Piemonte la Regione più arretrata d'Italia dove se tu non sei una società di formazione di una cooperativa o no profit ma se una società di formazione europea che deve fare suo profitto
Come quel chiunque altro per fare quel mestiere in Piemonte non può lavorare
Ad esempio sull'aiuto garanzie le uniche società di formazione che posso lavorare con noi agenzie per il lavoro sono quelle non mi ricordo più fasce BCE non mi ricordo mai questa terminologia
Strana dei numeretti cioè quelle no profit
Noi che siamo tutte società per azioni che siamo profit doppi non non sappiamo che rivolge si dobbiamo andati a cercare l'ente di emanazione sindacale parrocchiale non so se anche partitica loro credo se no gli avrebbero già messo in galera
Quindi è una roba
Ed è l'UE ed è l'unica Regione Italia che ancora questa procedura assurda dove tu voi lavorate la formazione solo se sei no profit
Che poi non profit abbia visto che cosa voleva dire insomma fallimento dello Yad dell'OCSE reale di tutti gli altri enti di formazione di quel genere
Ma mi pare normale l'unica in Italia rimasta e nemmeno un assessore come la porchetta o che pure aveva il centrodestra di una
Ragazza anche abbastanza coraggiosa
Nemmeno lei è riuscito a smuovere sto meccanismo Ceglie rendete conto l'assurdità io non credo che Placido difendesse spero per qua perché sarebbe
Fuori dalla storia difendere quell'interesse lì sono rimasti delle cose molto più rischiose
Più difficili da combattere ed è importante da questo punto di vista ritorno
Sul sulle cose dicevo all'inizio che noi troviamo quella cultura politica la facciamo vincere portando in Regione personaggi come Igor Boni e riusciamo a trovare questa intesa in cui tra persone ragionevoli riusciamo a parlarci
A capirci al di là degli ideologismi perché poi troveremo ancora quelli dicono no al contratto tutte le crescente di Ichino che RNC vuole per tre anni
Fa saltare l'articolo diciotto una forma bieca
Di sfruttamento e di abuso del lavoratore sorte cazzate se non usciamo da questo nove quadro cioè mai
A svecchiare sto mercato lavora fa lavorare i giovani ma ci vuole un'opinione pubblica ha nell'ambito delle forze politiche ormai ampia che vada appunto da Placido ai socialdemocratici destra come mese non ce la faremo
Su qualche punto serio che voi radicali nel PD
A maggior ragione dovete continuare a sviluppare proventi siete rimasti gli unici dopo che fallito nostro esperimento di Rosa nel pugno credo che siate un riferimento per gente come me come noi abbastanza importante e fondamentale
Se riusciamo nelle sedi come le vostre continuare fare questi dibattiti anche dopo le elezioni io penso che adesso un po'perché la crisi e quella che de destinata ripeto non a migliorare ma ancora peggiorare il prossimo mese
Un po'perché la situazione cambiate quindi c'è stato una maturazione le persone nel senso che sulla ragionevolezza della flexsecurity delle politiche attive stiamo convergendo quelli più di destra e quelli più di sinistra perché appunto
Nei dati di fatto che la realtà ci mette sotto il naso in maniera evidente in maniera cruda in maniera reale
Le posizioni maturano e che si può effettivamente confrontare le idee confrontare proposte arrivare a delle conclusioni e dobbiamo veramente se vogliamo risolvere qualche problema del lavoro
Porci davvero questi obiettivi uscire dalla generica denuncia che non c'è lavoro che si sta male che
Bisogna occuparsi dei deboli
Dei media oltre che dei meriti come dicevamo negli anni Ottanta anche dei bisogni tutte cose sacrosante però bisogna mettere in moto
Dei meccanismi seri che riusciamo a produrre se riusciamo a tirarci dietro i sindacati compresa la CGIL
Le forze di sinistra e le forze moderate insomma se si riesce a mettere in piedi quel minimo di base di cultura politica sui temi del lavoro che in Italia io vedo abbastanza vicine dove finalmente forse riusciamo convergere
Su alcune ipotesi comuni
Dico Castagna
Se io dopo questo intervento di di bere faccio
Faccio un po'fatica a trovare altri argomenti ma ci ci provo e allora parto dalla dalla situazione regionale degli ultimi cinque anni
Allora in in Piemonte non solo la formazione funziona come diceva bene quel cioè
Chi chi può farla la possono fare gli enti di emanazione sindacale e datoriale oppure
Religiosa avendo alcune tipologie particolari che Louis dimenticava la tipologia
E quella di tipo C succedono poi dei dei casi molto strani che quando occorre introdurre dei criteri di premialità
Cioè quando la formazione finalmente non viene più intesa come formazione fine a se stessa ma nel senso della specie nel senso dell'assicurazione per l'impiego
E quindi nel senso delle politiche attive per il lavoro perché in realtà tale dovrebbe essere no cioè la formazione dovrebbe
Essere una politica attiva per il lavoro hai questo strano caso che gli unici soggetti che sono in grado di favorire la ricollocazione cioè le le le le
Le Apl sostanzialmente le agenzie per il lavoro
Ce le interinali con me come volgarmente si chiamano
Hanno questa rincorsa all'ente di formazione di tipo C con delle ATI improbabili per cui alla fine sostanzialmente viene
Riconosciuta la fatica che queste agenzie di formazione compiono nella loro nel loro business per garantirsi la tipologia formativa
Tradotto
La PLI x fa una ATI con l'ente formativo zeta dopodichè la formazione viene pagata in funzione della premialità cioè in funzione del fatto che è servita per ricollocare
Da solo la PLI non potrebbe accedere a quel bando caso unico in Italia caso piemontese
Altro caso unico in Italia
Sempre ragionando nell'ottica della formazione come modalità per ricollocare quindi per garantire il lavoratore o per garantire un accesso al lavoro
La Regione Piemonte si inventa con poi l'Assessore porchetta o
Un esperimento che secondo me è stato molto interessante e nel contesto locale così meritorio ok lei chiama riattivato
Il quale vincola la formazione alla ricollocazione cioè si prende il disoccupato ragionando su alcune su alcune porte di uscita quindi metalmeccanico leciti
è il tessile lo si forma in vista di una nuova ricollocazione si riconosce la premialità nella misura in cui la persona viene ricollocata
Il paragone tra il Piemonte la Lombardia e seguenti in Lombardia si garantisce la premialità anche se quel lavoratore
Viene tra virgolette ricollocato del mercato del lavoro attraverso l'apertura di partita IVA per cui diventa
Nel quindi attraverso il criterio dell'auto imprenditorialità
In Piemonte invece questa cosa hanno si garantisce la premialità solo nella misura in cui il lavoratore viene riassunto da un'altra azienda
Per cui si decide scientemente che l'unica forma lavoro da incentivare da tutelare è quella dipendente e non quella auto imprenditoriale okay questo tanto per darvi
Due due criteri dietro questi due criteri secondo me c'è una concezione c'è una cultura non soltanto del mercato del lavoro ma anche del lavoro
Che drammaticamente diversa dalle due realtà stiamo parlando di cento chilometri non stiamo parlando di due Paesi lontane
Che io riassumerei un
Po'così
Primo
In Italia ci si è concentrati per anni sulla contrattualistica cioè l'Italia alle riforme del mercato del lavoro vengono assegnate ai giuslavoristi nessuno si è mai preoccupato di andare a ragionare sul lavoro in quanto tale
Cioè si è pensato per anni e che un contratto il mercato duale del lavoro per dirla l'appaiono non era
Dovuta al fatto che c'era un lavoro
Meno specializzato meno evoluto per cui più debole ma si pensava che il lavoratore debole fosse debole in quanto non avesse un contratto forte
Questo è un errore catastrofico perché il contatto forte non garantisce una presenza sul mercato del lavoro forte
Se io faccio il commercialista o l'avvocato non oggi dieci anni fa o dei dischi che mi riparano di più da quello che fa a che adesso l'operaio incatena in una ditta praticamente decotta
Tanto per capirci
E non mi interessa sia la partita IVA oppure se ho il contratto a tempo indeterminato quindi
La tutela del lavoro va fatta su altri parametri non soltanto sui parametri del contratto quindi questo questo è il primo tema
Il secondo tema il mercato del lavoro in Italia è sempre stato
Sviluppato negli anni a partire dalla legge Treu o che la legge più lì più più più
Più più feroce in questo senso e tra l'altro la legge del centrosinistra non è una legge del centrodestra quindi
è giusto anche ogni tanto ricordarla queste cose rispetto alla legge Biagi
Il sistema tende a sbloccare in entrata quindi polverizzato Lele polverizzati contratti introducendo dei criteri integrativi
Ovviamente per contrasto blocca in uscita allora finché noi non sblocchi amo in uscita noi non avremmo mai sbloccata do il mercato del lavoro inutile si bloccano in entrata
è inutile aumentare i contratti in entrate le tipologie di contratti nel tratto di trovare lavoro in Italia da punti di vista contrattualistico è relativamente semplice
Quindi l'imprenditore a torto o a ragione finché non si sblocca il lavoro in uscita dal punto di vista del lavoratore non si fidano assume a torto o a ragione questo il dato di fatto
Arrivo su Ichino
Seguivo con interesse la suggestione per cui si pensava che il Piemonte potesse essere in particolare la Provincia di Torino potesse essere sperimentale per introdurre
Dello Ichino di oggi temo però la butto lì come suggestione provocazione
Nel senso che lo conosco ho fatto dei dibattiti con Ichino l'ho portato al divario in mezzo e la movida far salva Riese
Ne abbiamo fatto di tutto col col col povero Ichino io credo che il modello Ichino non sia un modello sostenibile in un contesto di economia in crisi
Per il modo che il modello Ichino sia perfetto per un'economia
In cui c'è il PIL che cresce
In un sistema in cui le previsioni del PIL vanno riviste al ribasso per cui non hai più zero otto per cento ma è lo zero virgola cinque reale io temo che il sistema Ichino
Delle delle tutele crescenti sia uno un sistema rischioso
Lo dico a malincuore essendo stato comunichi mi hanno convinto essendo tuttora
E poi visto che insomma amo essere anche un po'un po'conciso se impura provocazione io mi aspetto
Siccome alla fine
Io credo che i problemi i problemi piemontesi siano sostanzialmente
Cosa fa che lavoro facciamo fare
Penso a Torino che la più depressa di tutte ma come io mi aspetto che il candidato medica
Che lavoro fa fare alle persone che rimangono parte momentaneamente sprovviste
Allora mi aspetto che non si faccia come nell'era Pentenero in cui l'Assessorato alla formazione era abbinato all'assessorato alla istruzione e la delega era quella
Mi aspetto un assessorato al lavoro e alle politiche attive del lavoro vorrei no vorrei che non ci fosse più una scritta Assessorato alla formazione vorrei che ci fosse
Il la scritta Assessorato alle Politiche attive del lavoro perché a quel punto o la contezza che c'è la
Consapevolezza politica
Della portata della questione e c'è finalmente la consapevolezza politica di trattare la formazione esclusivamente come
Garanzia per il lavoro da parte del lavoratore e da parte del non occupato
E chiudo
Citando il rapporto rotante al quale ho avuto la sfortuna è la tristezza di partecipare con un Fassino imbestialito
Arrabbiatissimo con i ricercatori del rapporto rotta
Motivo dall'arrabbiatura era io vado in giro a cercare i soldi per Torino e voi vi permettete di dire che qui va tutto a rotoli allora
Il professore fa i conti e quindi tira fuori i dati lei scrive su un libro se il dato è quello alla la parte Mario non opinione
Se c'è un mix aumento disoccupati lo scrivi non è che non lo squilibrio e poi l'investitore non ti mette i soldi a Torino ma comunque sottocartella laica
Dalla insomma la la caratteristica del personaggio rapporto rotta conclude dicendo che Torino deve diventare non la
Era doveva essere la Giunta del fare fantastico
Torino
Barra
Mio Dio
Torino indipendente Walter
Più fino
Penso di sì
Prego
Alla Torino Torino bara Piemonte potrebbero tentare di mettendo assieme facendo sistema insomma come diavolo vogliono
Diventare la città o la Regione del poter fare cioè
Una città una regione in cui si vanno a cercare
Le modalità le le le leggi tutti gli interventi necessari
Per garantire a chi ne ha voglia di poter fare questo non è la deregulation l'assenza di Stato palle tutte stupidaggini questa è la
Accettazione che oggi l'economia è cambiata e che oggi servono delle regole diverse
In cui teoricamente bisogna creare le strutture e i sistemi per
Poter fare delle cose
Altrimenti io non credo che si possano dare altre risposte la bacchetta magica evidentemente non c'era nessuno che lavoro faranno gli espulsi dal metalmeccanico non lo so
Io credo però che introducendo una nuova cultura del lavoro okay slegata dall'ideologismo ma legate dall'ossessione della contrattualistica
Possa essere una opportunità straordinaria anche soprattutto per certa sinistra sulla quale su questi temi ci si ci si confronta e ci si impegnerà ecco mio
Bilancio queste due provocazioni grazie
Carboni
Grazie a Marco
Credo che le cose sentite non sono state fatte ma l'ha fatto banali e credo che malgrado non siamo in tanti sarebbe stato utile sarebbe utile
Sentirle tante volte queste cose pure quando si parla di lavoro il rischio è sempre sentire slogan confrontarsi un po'ideologicamente senza andare a guardare il problema in modo pragmatico
Comincio dicendo questo noi abbiamo con idee per Torino finché l'associazione che
Guidata capitata Castellani fatto negli anni scorsi un'indagine statistica sulla città di Torino
Andando a chiedere in tutti i quartieri a tutti se i ceti sociali maschi e femmine tutte le età le quali era la priorità che ciascun cittadino sentiva
Negli anni scorsi la questione sicurezza in città era un aspetto molto importante che veniva se non al primo posto comunque sì si posizionava decisamente in alto
E la questione invece il lavoro e diventata assolutamente prioritaria rispetto a tutte le altre questioni che ci sono sembra banale sembra che insomma lo sappiamo giacché così però i risultati erano eclatanti praticamente
La stragrande maggioranza di cittadini di tutti i ceti sociali individuano le questioni del lavoro come assolutamente
Per unitaria
In tutto questo la politica che risposte da
Ma io vedo che le risposte sono
Superficiali sono spesso troppo superficiali
Sono superficiali lo dico anche rispetto a Renzi perché il G il Giobatta che è stato citato prima indubbiamente
Prova tenta di mettere sul piatto qualcosa
Però il rischio è che nel anche la parte di comunicazione di slogan vinca molto molto rispetto ai contenuti che invece sono un po'più evanescenti
Dietro e anche a livello regionale anzi dico peggio a livello regionale le cose non vanno meglio e qui racconto un episodio sono ho partecipato
Ad un incontro programmatico del centrosinistra il tema era il lavoro si radunavano le forze politiche che sostengono Sergio Chiamparino c'erano le forze sindacali
Io da persona che
Non ha nel proprio DNA conoscenze
Adeguato almeno che ha la sensazione di avere conoscenza adeguata e sul tema
Ho cercato di studiare di prepararmi di di di negli negli intervalli di tempo disponibili di provare a ragionare su qualcosa per arrivare lì preparato
I la notizia negativa ecco fatto bella figura
Ecco fatto bella figura perché
Lecco e e che ero il più giovane e che ero il più giovane
Perché ero più giovane questo significa che la strada da percorrere e in questo vengo incontro alle cose dette da Roberto e in parte anche da Beppe
La strada è molto lunga e molto lunga e anche in questo centro sinistra molto lunga perché se
In quella riunione avessimo fatto questa discussione
Beh avremmo forse scritto nel programma di Sergio Chiamparino
Qualcosa qualche vocazione qualcosina
Di innovativo perché poi occorre innovazione lì sono uscito dicendo mesi ho fatto bella figura troppo eletto Beppo esausto fatto bella figura io che di queste tematiche cerco di informarmi ma certamente non sono l'aspetto che più
Posseggono le mie conoscenze la questione è abbastanza preoccupante
Passo a un altro ragionamento l'altro un'altra riflessione io ho scelto nella mia campagna proprio parola quella della laicità
Da lei citati e ne declinata sempre come gli aspetti dei diritti civili che citava Roberto prima le scelte individuali e via dicendo che sono quelle invece nel DNA radicale molto più
Magari ho nel mio DNA molto più che le questioni del lavoro ma invece credo che la l'approccio laico a questo tema che elimini tutte le parti di ideologia che occupano il tematiche del lavoro
Tematiche che sono ancora molto presenti io dico in molta parte del del sindacato italiano è qualcosa di necessario cioè dobbiamo affrontare questo tema
Con pragmaticità guardando una realtà che è completamente cambiata rispetto al passato e sapendo che dobbiamo progettare senza avere la bacchetta magica questo sì perché chi arriva e dice risolviamo prego grida contro disoccupazione immagina che sa di valori
Il problema sia risolto è un mentitore al cento per cento perché il problema evidentemente complesso come abbiamo detto adesso però l'approccio del resto l'approccio laico cioè senza
Ideologia e senza preconcetti senza tabù ragionando in modo pragmatico sulle cose
I radicali che su questo hanno provato in modo un po'magari cioè cercare di tagliare con l'accetta le cose già dieci anni fa con dieci o anche più anni fa con il con i referendum ragionando già di articolo diciotto di abrogazione dell'articolo diciotto cercando di dire
Che
E forse era di sinistra occuparsi di chi non aveva i diritti
E qualcosa che credo sia importante che ho vissuto importante non abbiano tra politica e che ho vissuto poi personalmente
Perché quando abbia Zenden Roberto lo sa perché ci siamo parlati su questo tante volte all'hip la è arrivata la cassa integrazione in deroga della cassa integrazione in deroga da una parte
Ha salvato il posto di lavoro per ora dei dipendenti a tempo indeterminato ma dall'altra ha prodotto l'immediato mandare a casa tutte le partite IVA tutti i contratti a termine che c'erano in azienda
La parta ed dei lavoratori fra protetti non protetti in Italia esista ed esista sempre di più creando una disparità di trattamenti che è evidente e che deve essere
Deve essere risolte mi piace molto la questione che diceva Beppe prima
Cioè passare da politiche passive la cassa integrazione in deroga a politiche attive perché è inutile che noi stiamo a a rimanere aggrappati a posti di lavoro che non ci sono più le dobbiamo rimanere aggrappati lavoratori cioè cercare di portare i lavoratori che hanno perso il posto di lavoro
Verso una una nuova un nuovo futuro
Lavorativo e questo
Non viene fatto Claudia porchetta o che è stata citata
E io dico è stata certamente uno dei migliori Assessore della Giunta accolta forse si può anche dire ci voleva poco vista la qualità degli assessori della Giunta Cotta e del Presidente del Presidente Cota però
Circa la porchetta fatturazione
Di tampone mettendo delle toppe tentando di mettere delle toppe di qui di là di su di giù ma io non ho visto in una situazione di crisi nella crisi perché Marco del Cielo ci ricordava i dati iniziali la Regione Piemonte e in particolare la Provincia di Tor Rino hanno i peggiori dati di perdita del lavoro del Nord e Centro Italia il peggiore i dati di cassa integrazione in deroga del nord e centro Italia
E evidente che l'azionista situazioni di crisi nella crisi il Piemonte avrebbe dovuto essere all'avanguardia nelle politiche del lavoro non semplicemente cercare di mettere delle top per pure e tutto questo non è accaduto e ci siamo limitati a mettere a punto qualche toppa cercare di risolvere qualche crisi aziendale a volte riuscendoci a volte rimandando il problema
A volte appunto usando
Un ammortizzatore come la cassa in deroga che congela una situazione non prova a risolvere nulla ma rimanda in avanti la palla sperando che magari la crisi economica passi che tutto possa rientrare
Solo che se ne formazione Diego ha già detto un po'le cose che o che volevo dire io molto peggio di come l'ha detto lui
Però è evidente che la formazione nel momento di crisi è l'aspetto fondamentale ed è evidente anche che spesso la formazione serve molto l'agenzia e formative meno a chi dovrebbe ricevere quella formazione e in questo credo che sia necessario
Prendere
Le cose che Roberto diceva rispetto
Alla valutazione alla valutazione del del denaro che viene investito denaro è poco oggi
La formazione a una un ruolo assolutamente fondamentale rappresenta un po'il materasso dove lavoratore che perde lavoro cade rimbalza e spera di rientrare da un'altra parte non nello stesso posto dove era oggi quel denaro
Che viene speso per formazione ogni tanto speso bene ogni tanto speso male però bisognerebbe riuscire a discriminare meglio quali sono i denari spesi bene quali sono i denari spesi male per riuscire a concentrarsi
Su quelli spesi meglio selezionando anche per capacità e merito agenzie formative che almeno a mia conoscenza in molti casi tendono a ad autolimitare la propria vita in quanto agenzia senza però poi produrre
Un un effetto sul
Positivo sul territorio
Finisco con una proposta che noi stiamo facendo adesso
La questione di Ichino anche a me affascinato mi affascina ancora perché sicuramente Ichino è persona
Che io dico dice cose di sinistra di una della nuova sinistra che io immagino perché tende a mettere in luce a fare fuoco
Nel senso fotografico Ande su la parte non protette dei lavoratori
Denunciando un sindacato questo magari Roberto sei voglia di dirmi cosa pensi della del del dell'azione sindacale un sindacato che tende invece a continuare a proteggere
Difatti propri scritti che sono essenzialmente pensionati e lavoratori atti dipendenti a tempo indeterminato mentre invece chi è più in difficoltà e tutta l'altra parte del mondo del lavoro disoccupati contratti a termine partite IVA eccetera che
Che sono totalmente non protetti che non hanno nemmeno rappresentanze spesso perdono il lavoro senza neanche l'onore delle cronache
Ritornando all'inizio poi riprendo discorso
Nel in quell'incontro con Chiamparino ho detto chiaramente e ho chiesto che le partite IVA
Gli imprenditori da questa sinistra fossero finalmente ufficialmente considerati lavoratori come un lavoratore dipendente perché il rischio che vedo io almeno da parte di centrosinistra
E che si consideri sempre gli operai dei lavoratori l'imprenditore e il padrone c'è quel queste categorie io che
Che non che non esistano più possiamo ancora utilizzarle però chi possiede un'azienda mette i propri soldi chi ha una partita IVA in particolare chi era una piccola azienda e ci mette quindici ore di lavoro al giorno magari cercando di campare
Senza nessun ammortizzatore è un lavoratore diciamo almeno tanto quanto me che sono lavoratore dipendente
A tempo indeterminato dicevo tornando a di chino
Le tutele crescenti
Sono un aspetto secondo me che dovrebbe essere invece tentato e valorizzato però c'è un aspetto che Ichino ha inserito in questa finanziaria e che è possibile sperimentare in Piemonte che il contratto di ricollocazione
La Finanziaria lo ha inserito c'era inserito Ichino all'interno del finanziaria secondo me in una situazione di crisi
Questa ipotesi dovrebbe essere messa
Alla prova e dovrebbe essere a questo uno dei tentativi che la Regione fa
Funzione contratto di ricollocazione niente è solo lo lo schema Tirzo ma molto semplicemente se se sbaglio Marco del cielo che è esperto di questo
Mi corregge Lisbona sostanza
Il lavoratore che ha perso il lavoro qualsiasi lavoratore di nuovo non semplicemente chi come me potrebbe essere licenziato dalla ditta dipendente a tempo indeterminato sottoscrivo un impegno volontario sottoscrive il contratto di ricollocazione
A questo punto il
Il lavoratore
Si impegna e si viene messo in collegamento con le agenzie del lavoro
Che lo affidano che li forniscono un voucher in buona sostanza che può spendere da privati che hanno agenzie private che hanno il compito affidandolo a un tutor specifico di formarlo
E riportarlo dentro il mercato del lavoro dove sta secondo me l'aspetto
Centrale e buono di questa riforma è che le agenzie private
Ricevono un
Una con compenso fisso ma hanno un compenso variabile aggiuntivo importante se e solo se quel lavoratore trovo effettivamente un posto di lavoro
Perché questo creerebbe la possibilità intanto di fare business per una serie di agenzie private che la cosa non fa male
Ma dall'altra seleziona in automatico cioè fornendo del denaro solo chi a la capacità la professionalità di riportare nel mondo del lavoro chi oggi la perduto
Tutto questo metterebbe su un po'sullo stesso piano chi ha perso il lavoro e oggi non siamo sullo stesso piano dall'altra parte e creerebbe dal mio punto di vista un circolo virtuoso di
Formazione ovviamente lavoratore non può
Rifiutare il posto di lavoro che gli viene offerto ovviamente a lavoratore
Viene offerto un posto di lavoro confacente alle sue competenze ovviamente non può smettere suo percorso formativo sono questi sono paletti che loro lavoratore sottoscrive ma questa sperimentazione non che sia risolutiva non rappresenta la bacchetta magica ma sicuramente rappresenterebbe un tentativo
Che potremmo provare che io vorrei
Provare
Ultima cosa che dico è questa io non so come finirà la queste lezioni ringrazio tutti voi che
Siete venuti qua anche per le parole belle che avete detto nei miei confronti dico che di assume a tempo indeterminato senza compenso se fosse eletto per avere un supporto su tutti questi aspetti ma al di là delle battute credo davvero che
Ecco o comunque vada questa questa avventura dobbiamo mettere insieme storie diverse tradizioni diverse e poi non sono così diverso evidentemente perché occorre competenza per provare a modificare le cose
Ripeto ho l'impressione che il primo passo che dovevo fare in Italia e conquistare un nuovo sindacato non contro i sindacati ci mancherebbe altro un nuovo sindacato a cominciare dalla CGIL questo che serve sentire Roberto
Che cosa ne pensa
No
Programma
Mette il cuore in pace soldi non ce ne saranno per pagare consulenti perché prima del paese che da mezze misure esprimersi esagerato
In un senso con alcune cose oltre l'imbarazzo e adesso come sempre si esagera
Nell'altro
Sai cosa veramente incredibile
Prima di
Due cose Flash perché non l'avrei detto se non avessi sollecitato il prosciutto dalla sollecitazione per dirlo una lì prima
Classico esempio dove
Non si è riuscito io poi avevo anche altri casi inizierà ho citato una volta approvare l'esperimento di un'azienda pubblica che si prova a mettere sul mercato
Guarda in questo Paese si fa tutto sul
Si può fare Sita ma versa cadenze ci ha fatto lasciamo perdere proprio bene ma lasciamo per attraversare intendo drammatica di più del
A Marina di voglio bene da ragazzino quindi
è una cosa
Quindi
Per mancanze anche a volte bisogna avere fortuna mancava qualche soggetto che provasse a fare presto perché sul litro che svolge una funzione importante c'è mercato magari una volta ne parliamo adesso anche un po'più di di tempo non tantissimo
Invece faccio un esempio allora mi sono detto la dei lavoratori di una cooperativa
Dice non ci siamo rifiutati di
Accettare quel lavoro che può sembrare una follia e ci hanno ragione perché
Ieri la Svizzera ha rifiutato il referendum dove si arriverà a tre mila e passa euro al mese il salario minimo cioè un nostro usciere in Consiglio regionale prende mille cinquanta euro
No perché altrimenti si perde di vista negli Stati Uniti Clinton cerca di portare a dodici dollari l'ora il salario minimo nei dipendenti pubblici e non ci riesce
Dodici dollari vuol dire uno virgola tre otto euro
No così incominciamo a dare qualche riferimento questi lavoratori si sono rifiutati ecco perché ancora senso la sinistra
Perché venivano pagati devono pagare tre virgola otto euro l'ora cazzo
No
E con un regolare contratto riconosciuto il naso in un ospedale a Torino ma vi sembra possibile
Tre virgola ottantacinque euro l'ora
è questa cooperativa ha vinto la gara d'appalto dopo un estenuante tiritera con l'altra cooperativa di un collega consigliere che ha detto stavolta fare un figurone per lui dava cinque euro l'ora quasi no
Al Consiglio di Stato che sono le colonne d'Ercole come dal capitolo ma in Piemonte superate quelle vuol dire non c'è non c'è più nulla quindi quello pagava quasi cinque euro all'ora perde contro un'altra cooperativa e così io poi
è mancato il tempo cesto all'Ufficio legislativo legale al gruppo
Ma la lega delle cooperative sono funzioni che sono disciplinato non è che
Ma quale era quel benedetto contratto io ho detto me lo dovete fare vedere che garantisce
Rispetto del contratto tre virgola ottantacinque tre virgola nove euro l'ora perché oltre lo sfruttamento e l'umiliazione e l'umiliazione è una persona di poi togliere tutto ma non la dignità e umiliarla
Quindi
Elemento vengo al sindacato perché non mi sottraggo mai sindacato che è fondamentale
In un
In una democrazia compiuta e fondamentale il vero problema che noi abbiamo tutte le gli organismi rappresentativi in crisi
I partiti rappresentano dei cittadini
Unione industriale era presente per l'impresa le imprese Ascom e i commercianti apri i piccoli e medi gli artigiani gli artigiani i sindacati fanno fatica a rappresentare i lavoratori e
Fatta la premessa che fondamentale ruolo del sindacato e sono spesso
Sempre più elemento di conservazione
Difendono l'esistente e non riescono a capire il Paese al mondo che cambia
Velocemente molto più veloce di quello che già e ero andato a leggere tempo addietro
Cosa fece Di Vittorio
Il momento di grande trasformazione quando le masse contadine sugli spingevano sulle città operaie non riesce a coniugare quelli che arrivavano
Con quelli che c'erano già cosa che il sindacato non riesce a fare con tutti i giovani che hanno esigenze professionalità sperare anche voglia diverse che non è detto che per forza vogliono fare i dipendenti
No la CGIL con i delle in incrociò specialmente a Milano
Sono dirigere sugli no benevola o continuare a fare ma cosa tre mesi poi si fermavano poi altri quattro mesi e correggeva manca il coraggio
No
è il dopo i partiti che sono a Roma i minimi termini e comanderà o chi c'ha i soldi che i partiti alcuni poli sono solo più lo strumento
Khalil prossimo saltare sarà sindacato
Questo e sarà un problema un problema serio perché verrà meno un altro elemento di
Equilibrio regolatore in un sistema visti sindacato termico mi scuso se ci ho messo un po'di più
Svolge sempre più una funzione di conservazione
Perché in Italia manca il coraggio anche di essere scomodi anche di fare le scelte coraggiose e sindacati in questo momento non svolge questa
Questa questa funzione noi svolge neanche le impongono svolgono neanche le imprese e gli imprenditori che spesso non sanno che pesci prendere
Ma sarebbe veramente lunga io mi scuso perché era poi sono già le sette e venti sul mai dato un secondo giro ti ringrazio manca veramente tempo volentieri
Per approfondire anche perché mi interessa interesse per non so se ti ho risposto
In maniera sufficiente grazie oltre quello che pensare
H
Abbiamo ancora qualche minuto
No sul sindacato interessante perché
Il sindacato effettivamente questo sindacato prima va in crisi si volle cambia e meglio è perché
E diventato ormai uno dei peggiori strumenti di conservazione
Allora premesso che la funzione della sinistra il sindacato è indispensabile perché ci sono questi e il mondo imprenditoriale mica fatto tutto da Santi fatto anche da delinquenti che hanno il coraggio di pagare la gente tre euro all'ora quindi figurati
Il sindacato ci vuole importantissimo noi ad esempio come settore siamo alle altissimi col sindacato perché il sindacato ci aiuta
Ad andare a scoprire a sostituire quelle are appunto di lavoro nero di lavoro precario di cooperative spurie che dicevamo prima dove noi le sostituiamo equidistanza fatturato per cui
Noi lavoriamo serissima mente col sindacato
E ci troviamo bene ma ciò detto
Il sindacato in Italia una delle principali forze conservatrici e bene ha fatto Renzi a negargli una concertazione che su quel tavolo ogni volta diventava l'affossamento
Di qualsiasi provvedimento serio il sindacato difende i pensionati perché la maggior parte scritte sono pensionati e lavoratori pendente grandi aziende punto tutti gli altri rappresenta
Nella societarie ricordava Diego e anche Igor in Haute e quelli ma sono i pensionati infatti l'Italia spende per le pensioni più di così è stato preso europeo anche perché avendo fatto il ritardo le riforme
I fondi di investimento eccetera le pensioni sono basse ma l'Italia il Paese che spende di più pensioni tutelati più udienze e poi lavoratore delle grandi imprese che sono tutelati fino all'invenzione della cassa in deroga
Che ha portato ulteriore Investimenti a ulteriore congelamento di queste politiche passive che non diventano mai attive eccetera il sindacato è un fortissimamente consolazione che deve cambiare deve secondo me
Riunirsi in un'unica forza sindacale basta con CGIL CISL e UIL che non ha alcun senso bisogna che sia sconfitta nella CGIL la parte più estremista
In questo anche qua mi trovo vicinissimo a Renzi Blair in Inghilterra è riuscito a fare qualcosa di serio quando ha sconfitto sindacato di minatore che allargherà la FIOM inglese insomma se non si sconfigge cono quelle frange
Inconcludenti parolaia e demagogica quelle che stavano con Bertinotti prima con Nichi Vendola adesso non ne usciremo mai se la CGIL che il più grande segnale italiano viene sempre ricondotto al guinzaglio
Da questi estremisti non ne usciremo mai cioè non ed al tavolo di concertazione non ci sarà mai più perché dopo Renzi più nessun Governo potrà sedersi
E discutere con la Camusso finché la Camusso no rompe con quelle forze per fortuna al congresso cominciato a farlo
Gli altri sindacati la UIL e Cisal sono ormai dei dei delle ombre dei simulacri se stessi la UIL non parliamo io sono di estrazione cui io sono cresciuto a lui prima di fare politica o di fare il giornalista
Lui lo giunti non esiste più Angeletti sta andandosene via e la crisi di questi sindacati son tutti così la UIL l'elemento più evidente al posto di Angeletti andrà al Segretario organizzativo che un personaggio imbarazzante come
Detto usato questa parola diverse volte Placido a ragione un personaggio imbarazzanti uno che non sa all'italiano era segretario che in settimana Will adesso mi ricordo i nomi sull'analisi di come si chiama già
O no però Bonanni
No labolani Chaco anche
Alzata d'ingegno
Ma adesso segretario UIL sarà questo Segretario organizzativo che il capo della cui siciliana che quella che amo di proprietà un ente di formazione
Che si chiama Domenico che come si chiama l'ente di formazione da U.I.L. perché in alcune regioni fallito ma in Sicilia rimane che ha due mila cinquecento dipendenti in Sicilia
Io rappresentante di quegli interessi Presidente del è sarà il prossimo segretario già della UIL
Esotico conosco benissimo mi sfugge il nome una persona imbarazzante il segno della crisi c'è questi sindacati
Prima muoiono e meglio è per la sinistra per i lavoratori deve devono essere sostituiti da altre forme organizzative ma non hanno più senso la cui l'accisa sono dei carri
Clientelari la CGIL alla fine
Finché non hanno il coraggio di fare come Blair che ha rotto secca del minatore sono a rimorchio di queste frange estremistiche che non hanno più nulla di io dei casi potare narrare potestà delle ora parlarne l'ultimo caso a Genova dove abbiamo dopo un'azienda deve
Insomma de sono sto a raccontare troppo complicato ma sostanzialmente la FIOM sta impedendo l'assunzione di trenta cinque nuovi lavoratori per difendere tra i licenziati per ragioni giuste
E allora finché non c'è la causa del tribunale che giudizio dà ragione non si riesce ad assumere trenta persone nuove cioè cose da pazzi cose assolutamente che poi tutti conoscete
Quindi questi sindacati così come sono vanno sconfitti il più rapidamente possibile ripeto non perché bisogna abolire sindacati ce n'è bisogno ce ne sarà sempre bisogno devono essere più forti
Ma devono essere più forti per tutti per i lavoratori dipendenti per i pensionati e per tutti quelli che devono entrare nel mondo del lavoro e non ci entrano perché sono quei sindacati prima di fare le barricate e a difendere quelle rigidità
Cioè dobbiamo avere il coraggio di dirlo e dobbiamo avere il coraggio anche a sinistra di scatenare la discussione del Casino dobbiamo essere più decisi
Chiamparino credo che la penso esattamente come Mekong sto dicendo io anche oltre per fortuna
Ma dobbiamo essere più deciso ormai non c'è più tempo non riusciamo più c'è tra un anno saremo nel casino del fiscal Compart spero che avremmo ordine al petto rinegoziato qualcosa dove siamo trovati tra un anno
Nella stessa situazione del novembre due mila undici cioè non abbiamo più tempo non abbiamo più tempo perché c'è un debito pubblico immenso c'è un'economia che non riparte se l'Italia non trova rapidamente delle proprie vocazioni
Dei settori proiettare su cui investire delle politiche industriali efficaci il modo migliore ottimale di usare quei pochi soldi che abbiamo che non vanno sprecati che vanno utilizzate col bilancino
Se non riusciamo in pochissimo tempo fare un'inversione di tendenza non ce la faremo ripiombare model causa e il Partito Democratico e il primo partito italiano ed è quello che ha le maggiori centrodestra non c'è più Berlusconi non c'è più fantasma
Del resto dalla nuova destra fa ridere Fratelli d'Italia ci son tutte cose ridicole non c'è più niente c'è il PD e eccepiti bisogna e ci stringiamo tutti insieme insomma intorno si costruisce la difesa del degli interessi del Paese
Ripeto in una ragionevolezza che ormai non possiamo più dire sottovoce la CGIL molto spesso in mano frange estremistiche parolaia e e irresponsabili e dobbiamo dirlo ma deve dirlo anche uno di sinistra come tetto che capisce siamo dici tu
A me fa piacere se questo Ministro del lavoro che un emiliano un vecchio comunista di sinistra un moderato un socialdemocratico
Anche d'Europa del nord come mentalità che sarà quello che deve fare questa operazione ma deve farlo anche gente di sinistra come te
Cioè bisogna dire questi qua larghi Airaudo tutta questa gente non stanno più in piedi non non non esiste non non deve più concepibile in un Paese normale
Che questa gente conti qualcosa allora Vendola sarà sconfitto lezione sarà spazzato via speriamo l'UE la sinistra greca
è tutto ambaradan che ha messo in campo
Ma bisogna che venga fatto in modo deciso il PD di Renzi di Chiamparino di questa gente di Fassino degli stati di di chi c'è e deve saper svolgere questo ruolo senza rinunciare
Senza avere paura senza essere troppo timido perché ormai non è più tempo c'è ormai bisogna fare come resa andare avanti come un carro armato far saltare il tavolo di concertazione sperare che il sindacato
Cambi da solo toglierli tutti questi soldi che al sindacato
Gestisce un sacco di soldi a un esercito di funzionari insomma son tutte cose che devono sparire non stanno più in piedi che entri in Italia si evita di tutti i classici flessibilità e snelli dobbiamo solo avere il sindacato che ricco tronfio
Pesante burocratico a difendere sui propri interessi bisogna smantellare ste robe
E devono farlo come di sinistra come te Placido perché se non lo fanno come di sinistra come te lo farà a destra
Ce lo farà la capisci lo farà a tacere perché non c'è ancora in Italia Berlusconi non è stato nemmeno lontane e lo farà male contro gli interessi dei lavoratori a sinistra
Devono farlo gli uomini di sinistra io che sono socialdemocratico di destra mi ritengo un però l'uomo di sinistra devo riuscire a trovare le sede le idee in comune con gente come tempi perché se non lo facciamo noi e lo fa qualcun altro lo farà male come diceva giustamente il cui
In castagna
No io non cito ora data a parte le le non lo non voglio pare del sindacato
Vorrei capire come potrebbe essere domani cioè cito una frase di Schumpeter mi pare di sì credo di sì che che ragiona sul sempre sul mercato duale dice allora il
I non garantiti
Libri e vengono equiparati agli avventori di un treno la metropolitana per cui si entra e non si vede l'ora di scendere per cui non si ha il tempo di di chiacchierare col vicino
Perché nel momento in cui Trussardi non vedi l'ora di dighe che si attua fermata
Sindacato alla Giorato per anni sul tentativo di assimilare di dirci riciti negato cerca la matrice
A naso
Oggi deve accettare una sfida di
Individui non riducibili a matrici
E non riducibili a classi aggregate ne accetti tu oggi i lavori e ha ragione sulle reti di relazione che hanno gli individui quindi è una società network
E ti faccio due esempi ai tempi della Treu
è allegato un libro di mattina che non volevo leggere poi l'ho letto
Che ragiona sussidi col sul sul sulle interinali allora e Luis se la prende con l'approccio che ha la sinistra sulle interinali che li chiama precari istmo no allora
Tema il sindacato la sinistra i tempi di tre o a conguaglio Cusani interinale DS nel Mercante di braccia di essere
Il il nell'a causa della precarietà
In realtà
L'interinale non è la causa della precarietà e segue la medicina cioè
è un po'come andare dal medico è arrabbiarsi che c'è la malattia nasce la malattia allora c'è un medico che cerca di curare la malattia
Oggi invece l'interinale ritenuta come il cento per l'impiego supplente sopra stati dieci anni è cambiato questo paradigma
Oggi paradigma che deve secondo me è tentare la via che che che
Che posso tentare di di di di prendere il sindacato
Cercando di superare il livello puramente concertativo è quello di nuotare in mare aperto ragionare sul lavoro a prescindere dal contratto
E chiaramente se si ragiona sul lavoro si ragiona in in termini prospettici cioè si lavora nel su su su quelle che sono le nuove idee anche bene
Cioè se cambia il modo di lavorare deve cambiare anche il modo di rappresentare il lavoro e lavoratore punto
Ragionando su un ultimo tema che ci è sfuggito io volevo dirlo poi mi sono dimenticato
Nel cioè quello del lavoro povero oggi e che che citava giustamente Roberto i tre euro e cinquanta all'ora sono figli sia sono figli
Garantiti dallo Stato con appalti statali sono figli ad esempio di quella pratica balorda che a un certo punto era stata introdotta del massimo ribasso
Prima dell'offerta economicamente vantaggiosa in cui tu andavi a garantire il ribasso anche sulla prestazione orale del lavoratore
Allora se tu fai il massimo ribasso su gare di fornitura di lavoro e ovvio che io vado a ribassare la
Retribuzione al lavoratore dal momento che in quelle gare il novanta per cento la retribuzione del lavoratore
Sì al massimo ribasso metto una gara per garantire la guardiania di un di un ente è ovvio che io ti ribasso il il delta del lavoratore
Ed eseguite le faccio tanti poi non tre potrei fare tanti non li faccio RAI il tema del sindacato però
C'è anche quello del lavoro povero capisci cioè e non puoi andare a
Ragionare esclusivamente sul bisogno al sindacato che penso io
Sindacato che tutti mette assieme il il bisogno cercato ritenete assieme al merito
Facile banale e lo dice martedì nel novanta siamo ancora qui siamo ancora qui
A ragionare sulla premialità delle doti a pensare che settori collo che un lavoratore come partita IVA in Piemonte lontano pagare in Lombardia si
Questo è il tema ok ed è un tema di ritardo culturale secondo me allo affronti il nodo dal punto di vista culturale secondo me non riesci a trovare una dimensione moderna per il sindacato scusa
Allora io
Ringrazio tutti i relatori per i loro interventi ricordo che i Borboni candidato alle elezioni regionali del Piemonte nella circoscrizione di Torino quindi si può votare a Torino e provincia
Nella lista del partito democratico il sito internet della sua campagna elettorale www punto Igor Bonin punto it
E lì ci sono anche tutte le sue proposte in materia di lavoro
Per gli altri temi che la campagna
Dire che possiamo concludere qui