06 FEB 2015

La Basilicata dei Vel-Eni e del diritto alla conoscenza negato: editoriale di Maurizio Bolognetti

EDITORIALE | di Maurizio Bolognetti - Latronico - 00:00 Durata: 5 min 26 sec
A cura di Enrica Izzo
Player
La Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza e la Direzione Nazionale Antimafia da oltre un anno indagano sullo smaltimento dei reflui petroliferi prodotti da Eni in Val d’Agri e su altre vicende connesse alle attività di estrazione e coltivazione idrocarburi.

L’inchiesta, dopo la consegna della perizia prodotta dal CTU Mauro Sanna, promette sviluppi clamorosi.

Arpa Basilicata, a due mesi da una richiesta di accesso agli atti avanzata dall’Associazione Radicali Lucani, afferma di non essere in grado di fornire informazioni sui rifiuti speciali e pericolosi prodotti dall’Eni perché,
a detta del Direttore dell’Agenzia Aldo Schiassi, l’impiegato che curava il "Catasto rifiuti", dopo essere stato trasferito presso un altro Ente, ha portato con sé le password di accesso e gli atti che aveva curato per conto dell’Agenzia.

leggi tutto

riduci