19 LUG 2015
manifestazioni

Processo a Medea: madre omicida o moglie tradita? Dal dramma classico alla simulazione processuale

MANIFESTAZIONE | - Segesta - 18:00 Durata: 1 ora 48 min
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Nel 23esimo anniversario della strage di Via D'Amelio, in cui persero la vita il Magistrato Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta, viene presentata una simulazione processuale che prende spunto dalla tragedia di Seneca, che vede Medea imputata dell'omicidio dei propri figli.

Ad interpretare il dramma processuale sono: Renato Lo Schiavo (docente di lettere classiche al Liceo Ximenes di Trapani, nei panni di Seneca), Chiara Badalucco (giudice del Tribunale di Trapani, nei panni di Medea), Rodolfo Sabelli (presidente dell'ANM, rappresenta l'accusa nei confronti di Medea), Giovanni Sofia
(avvocato del Foro di Salerno, avrà il ruolo di difensore di Medea), Carmelo Passanisi (avvocato del Foro di Catania, sarà l'agoreuta che intratterrà il pubblico e la giuria popolare sul tema della "difesa dell'indifendibile"), Antonella Magaraggia (Presidente di Sezione del Tribunale di Venezia, giudicherà l'imputata ed emetterà la sentenza).

leggi tutto

riduci