30 SET 2000
intervista

Ernesto Caffo, presidente di "Telefono Azzurro", ha scritto una lettera aperta al presidente dell'Ordine dei giornalisti e al presidente della Federazione nazionale della Stampa per denunciare la violazione del Codice deontologico dei giornalisti avvenuta con la messa in onda dei filmati di pedofilia

INTERVISTA | di Roberto Spagnoli - RADIO - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Luca Bruno

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Ernesto Caffo, presidente di "Telefono Azzurro", ha scritto una lettera aperta al presidente dell'Ordine dei giornalisti e al presidente della Federazione nazionale della Stampa per denunciare la violazione del Codice deontologico dei giornalisti avvenuta con la messa in onda dei filmati di pedofilia.

"Ernesto Caffo, presidente di "Telefono Azzurro", ha scritto una lettera aperta al presidente dell'Ordine dei giornalisti e al presidente della Federazione nazionale della Stampa per denunciare la violazione del Codice deontologico dei giornalisti avvenuta con la messa in onda dei filmati di
pedofilia" realizzata da Roberto Spagnoli con Ernesto Caffo (professore).

L'intervista è stata registrata sabato 30 settembre 2000 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Comunicazione, Cronaca, Fnsi, Giornalisti, Giustizia, Informazione, Mass Media, Minori, Ordini Professionali, Pedofilia, Penale, Polemiche, Rai, Servizi Pubblici, Sessualita', Stampa, Telecomunicazioni, Telefono Azzurro, Televisione, Violenza.

leggi tutto

riduci