02 AGO 2002

Strage di Bologna: Fischi alla commemorazione del 2 agosto per Buttiglione e Guazzaloca

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 46 min 27 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Dalla piazza contestazioni per i rappresentanti istituzionali presenti sul palco Bologna, 2 agosto 2002 - Come ogni anno parenti dei famigliari delle vittime, rappresentanti delle istituzioni e persone che semplicemente non vogliono che la strage terroristica più grave avvenuta in Italia in 50 anni di Repubblica sia dimenticata, si sono ritrovati a Piazza Medaglie D'Oro a Bologna, davanti alla stazione centrale, per commemorare le vittime del 2 agosto 1980.

Ancora fischi e urla di offesa durante la commemorazione.

Era già successo in passato - l'anno scorso la contestazione fu per il
presidente della Camera Casini - e questa volta è toccato al sindaco Giorgio Guazzaloca e, soprattutto, al ministro per le Politiche comunitarie Rocco Buttiglione.

Guazzoloca sbeffeggiato Fischi aumentati di intensità quando il sindaco di Bologna Guazzaloca ha citato Letizia Moratti per l'iniziativa di coinvolgere gli studenti nella giornata della memoria del 2 agosto.

Guazzaloca ha proseguito imperterrito, mentre poco dopo Buttiglione, investito da fischi e urla - "vergogna", "è una provocazione", "fascisti", qualche accenno di "Bella ciao" - non si è fatto a sua volta interrompere e ha scelto di rispondere "agli intolleranti".

Buttiglione: anche i fischi sono democrazia "Questo Governo e questa Italia - ha detto il Ministro - non cederanno a nessuna intimidazione, così come l'Italia ha saputo resistere al tentativo di togliere la libertà conquistata con la guerra di Liberazione con il concorso di tutti gli italiani.

Grazie a chi mi ha ascoltato e a quanti mi hanno contestato.

Anche questa è democrazia".

Dopo 22 anni, anche se apparenti verità sembrano aver accontentato la giustizia italiana, i parenti delle vittime e gli italiani stessi si ritrovano nello stesso luogo e nello stesso giorno per non dimenticare e soprattutto per chiedere alle istituzioni che vengono a porgere il loro cordoglio, di fare chiarezza su una vicenda che ancora appare come una ferita aperta per tutto il Paese.

leggi tutto

riduci

  • Paolo Bolognesi, presidente "Unione famigliare vittime per stragi

    <br><em>Indice degli interventi</em>
    0:00 Durata: 13 min 48 sec
  • Lettura dei messaggi del presidente della Repubblica e del Presidente della Camera dei Deputati

    0:13 Durata: 3 min 9 sec
  • Giorgio Guazzaloca, sindaco di Bologna

    0:16 Durata: 14 min 1 sec
  • Un minuto di silenzio

    0:30 Durata: 1 min 47 sec
  • Rocco Buttiglione, ministro delle Politiche comunitarie

    0:32 Durata: 13 min 1 sec
  • Conclusione della manifestazione

    0:45 Durata: 41 sec