27 MAG 2010
intervista

Scuola e istruzione. J. Pema: "Non dare importanza all'educazione significa non avere un futuro migliore. Il 60% del bilancio tibetano per l'istruzione, utilizzato il metodo Montessori. Aiutateci concretamente a difendere, con la nonviolenza, i diritti umani dei tibetani e degli stessi cinesi".

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri - Milano - 22:57 Durata: 22 min 4 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
Jetsun Pema, a Milano su invito della: "Associazione per i diritti umani e la tolleranza" è presidente del Tibetan Children's Village, il programma educativo della comunità tibetana esule a Dharamsala.

Nel 1995 l'Assemblea Nazionale Tibetana in esilio le ha conferito il titolo di: "Madre del Tibet" per la sua dedizione verso i bambini tibetani.

Istituito nel 1960 per 51 bambini, il Tibetan Children's Village accoglie oggi oltre 14.000 studenti in 17 scuole: un progetto educativo che coinvolge il 10% della popolazione esule.

"Scuola e istruzione. J. Pema: "Non dare importanza all'educazione
significa non avere un futuro migliore. Il 60% del bilancio tibetano per l'istruzione, utilizzato il metodo Montessori. Aiutateci concretamente a difendere, con la nonviolenza, i diritti umani dei tibetani e degli stessi cinesi"." realizzata da Emiliano Silvestri con Fiorella Cerchiara (Presidente Associazione per i diritti umani e la tolleranza - Monza), Jetsun Pema (Presidente Tibetan Children's Village).

L'intervista è stata registrata giovedì 27 maggio 2010 alle 22:57.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Autodeterminazione, Cina, Dalai Lama, Diritti Umani, Istruzione, Minori, Pema, Premio, Scuola, Tibet, Violenza.

La registrazione audio ha una durata di 22 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Fiorella Cerchiara

    Presidente Associazione per i diritti umani e la tolleranza - Monza

    L'associazione nasce nel 2004 per far conoscere i diritti umani, che vanno fatti conoscere prima di parlare della loro applicazione. Il premio "eroe dei diritti umani", oggi consegnato a Jetsun Pema per il suo impegno per l'istruzione è un premio, giunto alla terza edizione, pensato per omaggiare chi sta mettendo in pratica i diritti umani.
    22:57 Durata: 2 min 7 sec
  • Jetsun Pema

    Presidente Tibetan Children's Village

    E' la sorella del Dalai Lama del Tibet, Tenzin Gyatso Disastrose le condizioni dei tibetani in tibet, privati della libertà e dei diritti umani; molte difficoltà con il Governo cinese; il dialogo non sta andando da nessuna parte ma il Dalai Lama e il suo popolo sono pronti a riprenderlo in ogni momento, all'insegna della nonviolenza e della pace. La cultura tibetana è stata distrutta dall'occupazione cinese; il nostro progetto educativo vuole tramandare la cultura e la religione del nostro popolo; creare un equilibrio tra la spiritualità e il mondo esteriore. Qualunque sia il tipo di educazione, la cosa più importante è che l'essere umano sia benevolo. Il Governo tibetano in esilio destina più del 60% del suo bilancio al progetto educativo, centrato sul principio buddista di lasciare sviluppare l'individualità del bambino. Il metodo Montessori è il metodo educativo ufficiale del Tibetan Children's Village, scelto perché consente al bambino di camminare, senza forzature, al proprio passo; perché parte dal principio: "ogni bambino ha qualcosa dentro di sé" e rende possibile che questo "qualcosa" sia portato fuori. Un metodo in sintonia con il principio tibetano volto a lasciare sviluppare l'individualità del bambino. Il Dalai Lama sostiene l'importanza capitale dell'educazione, della scuola; ritiene che i bambini siano i semi del futuro; che investire nell'educazione, nell'istruzione dei bambini significa investire nel futuro. Non dare grande importanza all'educazione dei bambini significa non investire nel futuro, non avere un futuro migliore. Importanti atti concreti per sensibilizzare tutti sulla situazione del Tibet, atti concreti per la difesa dei diritti umani anche degli stessi cinesi. Continuiamo sulla strada della nonviolenza con il Partito Radicale Nonviolento transnazionale e transpartito.
    23:00 Durata: 19 min 57 sec