10MAG2013
rubriche

Agi China 24 - Notizie politico - economiche dalla Cina

RUBRICA | di Valeria Manieri RADIO - 12:42. Durata: 22 min 3 sec

Player
In studio Valeria Manieri (Radio Radicale).

In collegamento Eugenio Buzzetti, collaboratore e corrispondente da Pechino di AgiChina24.

La politica estera: le nuove tensioni tra Cina e Giappone per Isola di Okinawa; gli inquieti confini cinesi e la crisi con l'India sul tetto del mondo, nel Ladakh indiano, sull'Himalaya.

La visita del leader palestinese Mahmoud Abbas e quella del primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu in Cina, gli incontri con vertici cinesi e la posizione di un Dragone che vuole giocare un ruolo di maggiore importanza nello scacchiere mediorientale.

Il caso: la maxi multa al
regista Zhang Yimou, reo di aver messo al mondo 7 figli, contrariamente a quanto previsto dalla politica del figlio unico.

L'economia: dai dati sull'inflazione fino ai rapporti tra Ue e Cina su dazi ed esportazione dei pannelli solari cinesi.

www.radioradicale.it / www.agichina24.it.

leggi tutto

riduci

12:42

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale agisce nei ventiquattro siamo nel consueto spazio settimanale con il portale dell'AGI dedicato alla Cina ritroviamo un collaboratore di questo portale che Eugenio Wozzeck in collegamento da Pechino che collaboratore appunto gli agi cena ventiquattro nonché redattore ben trovato
Ben trovata Valerio Bongiorno del conduttore di Radio radicale
E questi davvero
Ci sono parecchie notizie che campeggiano sul portare a di scena ventiquattro punto it divario stampo pass siamo da argomenti di politica estera e di visite ufficiali quindi in particolare tocchiamo temi di nuove
Intenzioni tra Cina e Giappone questa volta sull'isola di Okinawa fino alla visita di Netanyahu
In in Cina con diciamo
Alcuni riflessioni che poi tratteremo anche nel corso dell'approfondimento che siamo soliti fare subito dopo questo spazio di notizie ma le notizie sono da Beretta
Davvero tante perché vanno da accenni casi speciali sulla anzi eccezioni speciali sulla politica del figlio unico fino a notizie diciamo macro economiche sui dati dell'economi in una
Cinese nonché anche con una notizia che apre in queste ore il portare a dicendo a ventiquattro punto it riguarda i rapporti l'Unione europea e Pechino con Pechino che dice eh no al protezionismo nelle parliamo ovviamente dell'argomento dei dazi dell'Unione europea in particolare l'argomento è sulla linea l'energia rinnovabile i business legato ai pannelli solari
Cinesi se Eugenio è d'accordo io partirei proprio dalle notizie di
Politica estera i rapporti tra Cina Giappone e Cina e Israele

Colle ricordarvi Valeria le acque del mare ci mediorientale sono tornate ad agitarsi questa settimana al centro della disputa tra Cina e Giappone questa volta non c'è apparentemente l'arcipelago
Delle Tenca Q che Pechino rivendica come diamogli UE sono quelle isole disabitate che sorgono nord delle cose di dita e quante l'Isola di Taiwan presso detti Mana diciamo a rinfocolare le polemiche è un altro CIPE lago quello dell'Air UK U.L.S.S. dove sorge l'isola di Okinawa che la più importante è che anche in sede di una base navale e aerea degli dell'esercito statunitense lo sa in è cominciato tutto mercoledì scorso con un editoriale
A firma di alcuni studiosi dell'Accademia di cento sociali cinese che il più importante si intende fare
Della capitale in cui sostanzialmente Silvio gli studiosi che avevano compilato questo in questo quarto editoriale
Comparto appunto sul quotidiano il popolo dicevano da è ora di riaprire la disputa del la questione del sulla sovranità
Dell'arcipelago delle delle riunioni
Non è una diciamo novità perché già anche nel recente passato questo tema era stato
In qualche modo trattato dalla stampa dalla stampa cinese il Global Times che allo spin-off del
Del quotidiano del popolo nel luglio scorso quindi luglio due mila dodici aveva dedicato un un articolo approfondito la questione ma anche in tempi più recenti sempre il Global Times che è molto attento alle questioni di sovranità territoriale
E la fin qua anche quindi l'agenzia stampa cinese avevano interpellato alcuni studiosi alcuni politici riguarda la questione oggi la polemica attorno alle revoche mi sembra morsa assente
E sostanzialmente torna alla ribalta quello che il vero obiettivo della
Del Governo cinese ovvero la sovranità sulle isole che vengono chiamate da che loro chiamano chiamo gli U
E che i sono amministrate dal Giappone come se in caco quindi di nuovo urla una polemica tra
E i due tra la seconda la terza economia del pianeta ricordiamo
Gli trascina e Giappone e ancora una volta diciamo attorno ai idonee del del mare del mare cinese orientare le riunioni per affermare diciamo in un articolo di qualche settimana fa alla sovranità sulle su Twitter You il Global tanto appunto aveva pubblicato un
Un articolo in cui veniva interpellato uno studioso che basandosi su un'auto vecchia cartina del mille ottocentosettantacinque
Dimostrava come quelle le revoche fossero parte della Cina imperiale ed era colline affetti perché solo quattro anni più tardi nel mille ottocentosettantanove sarebbero state
Conquistate
Dal Giappone Eugenio peraltro brandina della questione delle isole delle contese con del Giappone vediamo una una Cina un po'agitata i confini perché è notizia di qualche
Giorno Fadel della cosiddetta Pace scoppiata sul tetto del mondo invece nella frontiera contesa sull'Himalaya tra India e Cina ci sono insomma in questo periodo parecchi focolai parecchi tensioni ai Ai confini cinesi
Sì questo è un periodo piuttosto piuttosto agitato per per i confini cinesi
Tra India e Cina e abbastanza aggressivi devastanti non è una tendenza ad alta esattamente le le su quel cimelio avevano chiaramente sforato possiamo dire quelli che sono dei confini tracciati sulle mappe geografiche ed erano entrati
Per diversi chilometri in in in territorio indiano in quell'occasione poi adatti indiano
Esattamente
Zani non si nega sente molto controversa
Da sempre molto controversa e perché in effetti poi la disputa era rientrata però noi sappiamo che la Cina
A appunto ha sempre avuto questi problemi di di confini e di sovranità territoriale su alcuni territori
E sembra quasi come tra l'altro ricorda oggi uno uno studioso
Uno studioso giapponese al
Cennamo a me importa sembra quasi che la Cina
In qualche modo sia con la disputa indiana che con questa nuova polemica sul rio o più
Voglia ritornare
In qualche modo ai confini dell'impero cinese e questo studioso stato interpellato oggi lo Stato c'eravamo imposte
Diceva sostanzialmente che è una cosa che non ha senso che citava proprio il nostro Paese l'Italia
Dicendo sarebbe come se l'Italia di
In qualche modo affermate la propria sovranità su tutta l'Europa perché ha un tempo apparteneva
All'impero romano quindi in qualche modo la Cina sembra fare un'operazione
Il Po elettorale con l'Amministrazione si camping oppure è qualcosa che diciamo si porta dietro da
Tra l'altro ricordiamo ricordiamo anche che la scorsa settimana il settimanale di economista aveva dedicato una copertina proprio camping gambe
Che era vestito in una
Berti imperiale che non era
Una veste imperiale qualche prima era la teste imperiale che
Indossava l'imperatore Cerroni che è stato l'imperatore che nel mille
E settecentonovantatré
Si è rifiutato di a ricevere Lord George ma cartoni che era inviato di sua Maestà per che era andai raggiunti in Cina con lo scopo di
Aprire un ambasciata e delle linee commerciali con il con l'allora Celeste Impero
Il titolo dell'Economist era molto chiaro diceva
Le parti la CRIF versamenti ma anche Frey facciamo Peppa come se fosse ancora mille settecentonovantatré
Sì sottintendeva chiaramente delle ambizioni quadri imperiali dal nuovo
Del nuovo Presidente del nuovo presidente cinese quindi TV probabilmente possiamo vedere una un riverbero della
Della politica di Nadia certi nel come si definisce in tempi
Problemi incompleta in tutte queste questioni vollero colpirebbero Economics con
E invece spostando scia ad Ovest della Cina o meglio cerchi da est si SISP no sta anzi chi da Ovest si sposta estero ovvero Netanyahu o che fa visita a Pechino in contrari che ci Anna esigibile Pinga una visita molto importante non ci sono grandissime novità però
è evidente un ruolo anche di questa nuova leadership che vuole giocare un compito un ruolo maggiore nello scacchiere geopolitico mediorientale si è parlato di processo di pace di confini e anche di rifornimento
Di armi e cosa ci puoi dire di più il gene su questa su questo in incontro ufficiale Israele in Cina
Sì ricordiamo che questa settimana agli incontri ufficiali sono stati due perché nello stesso momento erano in Cina sia il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu che il Presidente dell'Associazione nazionale
Palestinese Mahmoud Zahar pezzi però non si sono incontrati vis-à-vis possiamo dire
In Cina mentre abbatte arrivato prima di di Netanyahu di qualche giorno e mentre
Mahmoud Abbas era stata al colloquio Consigli ci impegna in a Pechino Netanyahu si trovava a Shanghai a fare visita
Alla comunità italiana che dire nella grande alla Finanziaria cinese al museo sei rifugiati israeliani in Cina
La verità di entrambi appunto Forte Pechino sperava in qualche modo
Che la verità potesse
Portare a un incontro tra i duelli terra che però come sappiamo non è avvenuto il
Punto diciamo il punto più importante la principale novità
Di questo doppio incontro diplomatico è stata chiaramente la
Diciamo la presa di posizione o in qualche si riassume nei quattro punti
Per il ritorno alla pace in Medioriente che aveva citato lunedì scorso si Gibin e che sembrano in qualche modo andare in una direzione contraria rispetto
Al tradizionale basso profilo della Cina sulla questione
Mediorientale Netanyahu può poi firmato diversi accordi con cinque accordi di cooperazione
Con la Cina la presenza del suo omologo lì che ci hanno e che il Primo Ministro
Cinese e per il valore totale di quattrocento milioni di dollari la cooperazione tra Cina e Israele una cooperazione
Che chi bada diciamo la Cina ammirarla la ricerca nel campo delle tecnologie per la difesa israeliane infatti uno di questi accordi riguarda la ricerca e lo spazio tale
E anche le tecnologie per per l'agricoltura e infatti anche un altro libertà accordi riguarda appunto le tecnologie per l'agricoltura
Altri tre accordi riguardano la cooperazione finanziaria la cooperazione rinnega ampi scientifici e tecnologici per un valore come abbiamo detto complessivo di quattrocento milioni di dollari
Gli scambi commerciali tra i due Paesi da quando si sono
Aperti alle linee diplomatiche
Sonora aumentati nell'arco di vent'anni in maniera esponenziale dei cinquecento milioni
Del dei primi anni Novanta siamo arrivati agli otto miliardi attuali è ovviamente il Primo Ministro israeliano spera che porta o salire questo interscambio e possa arrivare anche a dieci miliardi
I dolori nel prossimo futuro
Gianni andando rapidamente verso la conclusione di questo notiziario ci sono altre notizie una più diciamo legata appunto come dicevamo alla politica al figlio unico a cui non si sfugge nemmeno se si è un regista del calibro internazionale comuniste salatissime dall'altro invece ci sono interessanti dati riguardo l'andamento dell'economia cinese come dicevamo sui rapporti protezionismo
Europeo nei confronti della Cina sul tema specifico come quello dei pannelli solari e quindi l'energia rinnovabile
Iniziamo magari da questa notizia
Di Giannelli muro che ha preso una multa di diciannove milioni di Euro perché ha sette figli
Sette figli ben sette figli avrebbe Gianni in un secondo il il Governo cinese diciamo una quota molto alta e diciamo in qualsiasi Paese anche da noi ma particolarmente in Cina punto dove vige
Oramai da quarant'anni la politica del figlio unico
Ricordiamo che i ultimi dati che erano usciti ancora qualche settimana fa avevano svelato purtroppo la triste
Realtà di centinaia di milioni di aborti negli ultimi quarant'anni da quando la politica del figlio unico entrata è entrata in vigore
Questi sette fedi non potevano passare inosservati a lungo probabilmente
Al il Governo di Pechino e infatti dovrà pagare il celebre regista di lanterne rosse dovrà pagare una multa di diciannove milioni di euro che
Decisamente una multa
Molto molto sostanziosa
Quindi questo delicato probabilmente più eclatante della
Della del della politica del figlio unico del suo mal funzionamento che spesso
Costringere
Le famiglie cinesi che hanno due o anche tre figli a non registrare
I figli diciamo in più purtroppo è brutto usare questo
Termine per degli esseri umani ma purtroppo capita oppure a registrarli in maniera
Ari da farli risultare a quanto accadeva negli anni ottanta nati prima dell'entrata ufficiale in vigore della
Della legge quindi è un tema quello della politica del figlio unico che ancora
Sotto i riflettori in Cina e sulla quale il Governo
Non ancora decisore esattamente che cosa fare se non ci porta a prolungare per altri dieci anni
Questa politica che noi
Troviamo piuttosto discrimina così nel noi non ci sente stesso è emerso
Guarda invece dello stato di salute della economia cinese ci sono so dei nuovi dati interessanti
Da forse da commentare anche a proposito dell'inflazione peraltro la grossista grossa preoccupazione cinese
In generale sì e in generale l'inflazione sempre unire una una preoccupazione per la per la Banca centrale ci mette e
Nella giornata di ieri è uscito il dato mensile relativo ad aprile scorso i prezzi al cui al consumo sono cresciuti
Del due virgola quattro per cento su base annuale e però un dato che non si distanzia molto dalle aspettative degli analisti che ci attendevamo due virgola tre
Gli argenti rilievi e crescita rispetto al al dato di marzo che dava un aumento più contenuto del due virgola uno per cento
I prezzi alla produzione frena nove al due per virgola sei per cento ad aprile contro
Un atteso due virgola tre per cento anche qui a Rialto rispetto
Alla percentuale di marzo che attestava sull'uno virgola nove per cento quindi il dato è in crescita e la Banca centrale fra oggi ha ricordato di non di non chiudere gli occhi sul dato dell'inflazione di non come dire di non abbassare la guardia perché
Un problema che è sempre dietro l'angolo
In Cina ed è un barometro molto importante per
Valutare anche forse la attenuta la tenuta sociale nel senso
Che i generi di largo consumo qualora aumentassero chiaramente
Non non sarebbero apprezzati dalla dalla popolazione dalla dalla popolazione locale Bindi
Potrebbero portare a un malcontento diffuso e quando che la Cina più temi come sappiamo è
L'instabilità sociale soprattutto in un momento in come questi in cui l'economia
Seppure in ripresa è tornata ad essere incerta e gli analisti stanno rivedendo al ribasso le stime parla crescita entro
Entro fine anno
E invece in chiusura questa notizia su queste frizioni sui dazi dell'Unione europea nei confronti della Cina riguardano un business è molto importante come quello dei pannelli fotovoltaici che sono sempre più in grande diffusione soprattutto do in Europa inizia a prendere piede davvero anche
In Italia che dire su questo
Beh possiamo dire partendo dall'ultimo dato che il commissario al Commercio europeo Karl decurta
Proposto ufficialmente di imporre dazi al quarantasette per cento agli esportatori cinesi di pannelli solari un dati che
Potrebbero diventare dati provvisori ricordiamolo potrebbero diventare
Attività al sei giugno prossimo Pechino ha cercato allo stesso tempo di smorzare i toni di riaffermare
La propria alla per la la propria posizione sostanzialmente le dichiarazioni ufficiali sono state
In qualche modo rappacificati dicendo non vogliamo assistere a una guerra commerciale tra le due parti e speriamo che l'Unione Europea prenda con cautela
Quarta decisione sui produttori di pannelli solari ricordiamo che la Cina
Da sola influisce per circa il sessantacinque per cento dei delle celle dei moduli solari che compongono appunto
I pannelli famosi Fanelli incide per il sessantacinque per cento circa dell'intera produzione mondiale e ricordiamo anche che
Il mercato europeo è il più importante mercato di sbocco proprio perché a Roma il settore fotovoltaico cinese che sta attraversando anche un momento piuttosto difficile con
In nel mese di marzo c'era stata il fallimento del dichiarato bancarotta del gruppo Santanché
Che era il più importante gruppo cinese per i pannelli solari e vicino alla bancarotta ci sarebbe anche un altro gruppo tra i più importanti alle di K
Che ha difficoltà a ripagare i creditori quindi
Sicuramente la situazione per i gruppi cinesi che negli scorsi anni soprattutto dal due mila nove due mila undici
Avevano conquistato una quota di mercato pare Danny all'interno dell'Unione europea pari all'ottanta per cento del volume d'affari di questo settore chiaramente questo è un momento è un momento difficile per
Per i produttori cinesi che soffrono di sovrapproduzione sono magazzini pieni e di merci e che però
Non avrebbe senso vendere contarci così alti fidarsi di ricordiamo che si tratterebbe
Qualora venisse confermata questa proposta e del quarantasette per cento di dazi provvisorie che entro
Dicembre all'Unione europea deciderà se renderli attivi anche per i prossimi
Cinque enormi e con lo spazio dedicato alle notizie di questa settimana
Che vengono approfondite curate anche raggi cena ventiquattro sul portala di cena ventiquattro punto it e ci fermiamo per qualche istante per poi passare all'approfondimento che riguarderà in particolare appunto la visita di che Netanyahu in Cina grazie ancora