25MAG2013
rubriche

Conversazione settimanale e filodiretto con Mario Staderini

RUBRICA | di Andrea De Angelis RADIO - 10:40. Durata: 1 ora 1 min

Player
L'Assemblea referendaria del 1° giugno a Roma sui referendum promossi da Radicali Italiani.

Il finanziamento pubblico ai partiti e le riforme proposte dal governo.

Il referendum per una nuova politica sulle droghe.

I cinque quesiti referendari per la giustizia giusta, depositati in Cassazione dal comitato promotore dei referendum presieduto da Marco Pannella e dalla Lista Pannella.

Puntata di "Conversazione settimanale e filodiretto con Mario Staderini" di sabato 25 maggio 2013 , condotta da Andrea De Angelis che in questa puntata ha ospitato Mario Staderini (segretario, Radicali Italiani).

Tra
gli argomenti discussi: Alemanno, Amministrative, Anagrafe Degli Eletti, Antiproibizionisti, Associazioni, Banche, Berlusconi, Bilancio, Bossi, Carcerazione Preventiva, Carcere, Cassazione, Cgil, Cie, Clandestinita', Comuni, Corte Costituzionale, Coscioni, Costituente, Criminalita', Democrazia, Depenalizzazione, Diritti Civili, Divorzio, Droga, Economia, Elezioni, Enti Locali, Finanziamenti, Finanziamento Pubblico, Fini, Giovanardi, Giustizia, Grillo, Immigrazione, Imprenditori, Impresa, Incarichi Extragiudiziali, Informazione, Istituzioni, Lavoro, Legalizzazione, Letta, Lista Pannella, Maggi, Magistratura, Marchini, Marino, Maroni, Monte Dei Paschi, Movimento 5 Stelle, Narcotraffico, Nencini, Pannella, Parlamento, Partiti, Partito Democratico, Partitocrazia, Permesso Di Soggiorno, Politica, Popolo Della Liberta', Prodi, Proibizionismo, Psi, Radicali Italiani, Razzismo, Referendum, Responsabilita' Civile, Riforme, Roma, Scandali, Separazione Delle Carriere, Sicurezza, Siena, Sindacato, Societa', Sondaggi, Spese Elettorali, Stato, Stranieri, Tasse, Tossicodipendenti, Usa.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 1 ora e 1 minuto.

leggi tutto

riduci

10:40

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Come preannunciato già da questa mattina ospite negli studi di radio radicale il Segretario di radicali italiani Mario Staderini
Ciò Mario c'alte buongiorno agli ascoltatori allora Mario quest'oggi ampio spazio dedicato alla tua presenza qui perché rispetto al consueto non ci metteremo a una dall'intervista ma
Apriremo più più avanti anche
Le linee di Radio Radicale quindi daremo la possibilità ai nostri ascoltatori di interloquire con te di farti delle domande però cerchiamo un po'di introdurre questa
Questa puntata questo
Questo spazio Conte dando una serie di appuntamenti perché ce n'è uno su tutti
Che da un po'il senso non solo di quanto fatto finora la radicalità ed anche di quanto dovrà fare soprattutto nei prossimi mesi radicali italiani a dire
Il prossimo primo giugno a Roma è stata convocata un'Assemblea un'assemblea che darà fondamentalmente il via alla
Campagna di raccolta firme sui referendum promossi dai radicali italiani che inizieranno per la raccolta firme sarà poi materialmente il sette giugno parliamo di questo appuntamento al primo giugno a Roma si finalmente è un sì
Va a concretizzare nella fase operativa diciamo così
Un processo che ormai va avanti da mesi praticamente quasi da un anno in cui nelle varie sedi radica italiani abbiamo costruito discusso di quelli che potevano essere di un'iniziativa referendaria con un pacchetto che è stato individuato e sul quale
E ci ritroveremo proprio il primo il primo giù il primo giugno qui a Roma Conconi compagni di strada che siamo riusciti fino adesso
A mettere insieme che in queste ore ancora spero e credo cresceranno nel numero anche nella qualità
Praticamente noi avremo un'occasione quella del primo giugno per fare il punto
Con i diversi promotori dei diversi referendum ricordiamo i quesiti referendari i quelli che riguardano il lavoro e l'immigrazione quello che riguarda il finanziamento pubblico dei partiti
Il referendum che colpisce l'otto per mille referendum su
Sulle droghe quello sul divorzio bene su questo pacchetto che su cui abbiamo lavorato in questi mesi sia andato costruire un fronte che che devo dire appena partire
Dal tema dell'immigrazione è un fronte ad AGEA un da un certo punto di vista sorprendente anche importante infatti
Su quello che ritengo essere ancora oggi uno dei temi politicamente più importanti tra quelli referendari che abbiamo proposto cioè quello dell'immigrazione
Abbiamo avuto un riscontro che non era così scontato perché anche le obiezioni
Che in particolare in questo momento nel momento in cui è ripartita
A in particolare ad opera dei il dei media
Di carta stampata di carta di televisione del centrodestra o comunque di proprietà di Silvio Berlusconi
Desideri partita una campagna molto forte sicuri Tarija direi in parte anche xenofoba razzista di propaganda vera e propria degli elettori e che ha tradizione a ridosso delle amministrative normalmente esattamente ai totali
Grazie ma io credo che sia anche un lancio di una campagna di più lungo periodo in vista delle elezioni politiche così come fu tra il due mila sei due mila otto in cui l'aumento dei casi di cronaca nera anche con particolari accenti
Relativi agli stranieri si dice appunto il rumeno siano chino piuttosto che la singola persona e che ci fu tra il due mila sei al due mila otto durante il Governo Prodi per preparare pago la campagna
Seguita agli a del del due mila otto che vede Berlusconi
Trionfare alle elezioni proprio alla luce di una discrasia quell'altra i tempi
In cui in televisione venivano dati I notizie di cronaca nera in particolare riguardanti i cittadini stranieri e quelli che invece erano i trend e reali dei reati ecco proprio in un momento in cui è ripartita questa questa campagna seguitare e che quindi
Potrebbe far considerare
Potrebbe far crescere il timore
Di impegnarsi su un referendum su dei referendum che tocchino questo termine
è invece questa obiezione che ancora persiste da parte di alcuni operatori di alcuni gruppi che lavorano da sempre sul fronte di negazione invece non è non ha prevalso sul resto infatti
Abbiamo avuto ormai un un fronte sull'immigrazione e sui due referendum immigrazione ricordiamo lì uno per abrogare il reato di clandestinità
Che ha un valore sicuramente politico una buona portata simbolica rispetto ad un reato che alla la sua aberrazione nell'essere la criminalizzazione di uno status di una condizione
Non di una condotta di soli reati si se esistono quando ci sono delle condotte l'altro il il referendum che cerca invece di colpire quelle norme discriminatorie
Che ostacolano di fatto il il le possibilità di lavoro regolare di soggiorno regolare degli immigrati cioè in pratica ci sono una serie di norme introdotte dal pacchetto sicurezza Maroni che sono quelle le cause
Per cui quella concorrenza sleale che Olmert sugli italiani che oggi viene e gridate lanciata
Da anche dalla data dalla base dal dato dall'al senso comune cioè quella per cui è ma allora accettano condizioni così bassi a livello economico e così dura a livello di lavoro che ci fanno concorrenza sleale bene
Questa condizione nessuno ha avuto la possibilità di sapere che è determinata da delle norme del pacchetto Maroni
Che proprio perché rendono molto soggetto alla perdita del permesso di soggiorno o e quindi alla clandestinità o alla possibilità di ricatto dal datore di lavoro costringono l'immigrato a trovar c'è una condizione in cui ho deve accettare condizioni intimi insieme o va nel sottobosco la criminalità allora vi dicevo su questi referendum si è costruito un primo fronte io credo molto importante
Che ha visto non solo da subito l'adesione del Partito socialista di Riccardo Nencini con cui si sta lavorando su questo fronte ma anche con la decollati l'adesione e la partecipazione attiva
In particolare mi piace ricordare Piero soldini che è responsabile nazionale dell'asilo e immigrazione della CGIL con tutta una serie praticamente i quadri dirigenti i quadri dirigenti soprattutto di non italiani di partenza della CGIL
Si sono su questo aggiunti penso a Giarre nebbie lungo che è responsabile del coordinamento immigrati fly della CGIL nazionale Ivan salienti del Progetto gli invisibili Kuros danese
A abbuffa ai Ermolai cari UI che si aggiungono ovviamente al movimento degli africani di Ouattara
Alla Mercedes Frias di prendiamo la parola al Primo Otto Bitjoka all'imprenditore dietro l'Olanda che hanno imparato a conoscere tante volte
E gli ascoltatori di Radio Radicale il gruppo di lasciate centrale che il gruppo che si è impegnato molto rispetto a riuscire a dispetto ai diritti umani nei CIE per poi arrivare alle associazioni che si sono aggiunte insomma
Alcuni o molti di loro saranno presenti il primo il primo giugno
All'assemblea qui a Roma
Allora lavorano in diretta che all'Assemblea ricordiamolo aperta anche ai cittadini non ci saranno solamente interventi di come è tradizione della sagrato cercheremo di dedicare in particolare la mattinata
A una presentazione complessiva e poi alla
ATI apriremo proprio un una finestra ad hoc sulle questioni dell'immigrazione per poi nel pomeriggio completare diciamo la presentazione dei quesiti e lasciare anche lo spazio di intervento quindi segnata in questa data primo giugno a Roma
Dalle nove e trenta Assemblea referendaria con cui fare appunto questo primo questo primo punto di lancio in vista del sette otto nove giugno dove e partirà raccolta firme in giro per l'Italia con i nostri compagni che in queste ore
Stanno cercando appunto di fare il miracolo di riattivare più anche di quanto già è stato fatto con la con le proposte di legge l'iniziativa volare sulla garanzia
All'appuntamento sabato primo giugno a Roma la sala Capranichetta n via Monte Cero duecentoventicinque alle ore nove e trenta settimane o la restando sui referendum su questo pacchetto referendario
Sono temi e che sono all'ordine del giorno dell'agenda politica radicale danni per non dire da decenni
E ciclicamente
Per chi alla avventura o sventura di seguire le cose radicali ci si trova di fronte alla H temi che qui più volte vengono
Accusati di essere impopolari o non urgenti invece ci si trova di fronte all'attualità
Politica italiana che pone di volta in volta questi temi al centro dell'attenzione al centro dell'agenda politica nazionale Sona capacità dei radicali di imporre
I temi
All'agenda politica nazionale piuttosto che di farsi trascinare dall'agenda politica degli altri no
Una volta sostanzialmente oggi del finanziamento pubblico dei partiti perché i radicali lo diciamo da decenni
Lottano contro il finanziamento pubblico dei partiti contro questo finanziamento pubblico dei partiti sono stati promotori negli anni Novanta di un referendum che ha abrogato
Il finanziamento pubblico dei partiti poi sostituito dai rimborsi elettorali ricordo manifestazioni anche con dirigenti radicali vestiti da Banda Bassotti sotto sotto le aule del davanti a Montecitorio per denunciare la reintroduzione di questi meccanismi o addirittura l'alza mento delle soglie insomma
Poi
Parte una movimento popolare che chiede l'abolizione di e oggi partiti sembrano esserci tutti quanti accorti della necessità di quanto meno riformare questo sistema
Almeno a parole
Oggi c'è stata in queste ore sia stata ma ci sono le due indiscrezioni che arrivano dal Consiglio dei Ministri che punto parlano di un
Revisione di questo meccanismo dove cosa ne pensi
Ma ieri faceva un po'sorridere vedere Dahrendorf sia Berlusconi a Brunetta
Cercare di attestanti intestarsi
L'ARPA tra diciamo la paternità di questa abolizione del finanziamento che quanti di questi pesano votato la riproduzione esatta misura io ricordo per lo meno avendo sta essendo stato tra i raccoglitori delle firme per i referendum le prima del novantatré e poi del due mila
Ricordo qual era il clima di allora il clima
Nel Paese che era immediatamente a favore
E firmava subito il referendum al suo per l'abolizione del finanziamento dei partiti e quello che invece era il clima della partitocrazia che unita come un sol uomo accusava con le solite frena che conosciamo tutti e che adesso sono stati messi un po'da parte
La fanno sulle vittima politica e quant'altro ma credo che questo sicuramente cioè un merito
Dell'iniziativa del Presidente letta che è stato quello di rompere il tabù il tabù per cui dato fronte praticamente unito dalla parte vorrei che sia per anni era considerata impensabile l'ipotesi
Del dell'abrogazione del finanziamento pubblico dei partiti e questo sicuramente è un dato è anche una vittoria sicuramente radicale perché quella intollerabilità
Che anche questa volta è emersa nell'opinione pubblica rispetto a questo uso e a questo sistema
è un intollerabilità che alla sua forza la sua evidenza di scandalo proprio perché ci sono stati referendum radicali
C'è chi diciamo ha riferendo sosta ribaditi sì va bene ma se non ci fosse stato quel referendum nel novantatré e quel referendum vinto dare adito a dare dichiari nel novantatré beh non ci sarebbe oggi quella legittimazione
Nella reazione popolare mettiamola così che avrebbe che ha un effetto importante dalla classe politica tanto da far temere andiamo però a vedere quello che accade cioè vedere per credere
Perché ci ritroviamo con in realtà una furbizia giornalistica
L'abrogazione che avverrà non sarà del finanziamento pubblico dei partiti ma sarà l'abrogazione delle norme
Che approvate di recente sul finanziamento pubblico dei partiti che verranno sostituite da altre quindi dovremo vedere
Di che cosa ci sarà un'altra ricordiamolo
Finanziamento pubblico ai partiti si intende in senso tecnico e quando i soldi dello Stato vanno direttamente al partito per le sue attività ordinarie che ci faccia quello che vuole per pagarci apparato e su questo credo che c'è una contrarietà
Assolute ormai
Difficile da da da scheda da da spostare diverso invece la questione rimborsi elettorali qua ci sono punti di a chiarire e dovremo giudicare qual è il quale sarà il disegno di legge o primo perché sarà un disegno di legge del Governo che quindi dovrà essere poi
Accolto i più ordinato in Parlamento rispetto ai tanti altri di seggi legge con i tanti sistemi diversi già presenti
E allora i punti chiave da chiarire saranno innanzitutto i rimborsi elettorali se saranno anche sia Buliga abrogati come ad esempio chiede il nostro referendum
E come chiedeva referendum del due mila
Oppure se rimarranno e in quale quota ma soprattutto se me lo di Marra hanno con quel sistema completamente irrazionale se non con una logica conservativa della distribuzione proporzionale
Tra i partiti in base ai voti
In pratica il sistema che probabilmente verrà presentato sarà un sistema di rimborsi elettorali
Legato esclusivamente a chi avrà avuto degli eletti in Parlamento e sarà attraverso una redistribuzione ex post cioè successivamente al voto
Dei diciamo dei soldi in base andrà è vero allega piè di lista con le spese documentate però in proporzione a voti quel qualcosa che è completamente contraria al principio del rimborso elettorale rimborso elettorale se ha senso
E io dico che a volte non ha senso
Se ha senso lo ha perché
Consente di accedere alle elezioni a chi altrimenti non se ne va in onda non sarebbe in grado di farlo un esempio c'è un Collegio maggioritari nominale
E si può in quel caso prevedere una fiche minima iniziale che viene data subito in anticipo da parte dello
Do per poter consentire magari al candidato quisque de populo di poter competere alla pari di chi invece ha un partito una struttura dietro
Ma altrimenti se invece c'è una redistribuzione proporzionale insomma
E tu prendi il trenta per cento dei voti quindi tutto prenderà il trenta e diritto il trenta per cento rimborsi beh questo vuol dire che si moltiplicano in partenza le disparità tra i partecipanti quindi questo è un punto assolutamente devi dire determinante da chiarire
Così com'è che da chiarire se le donazioni di privati saranno concesse saranno possibili solamente alle persone fisiche come io ritengo che sia corretto e come anche in America a partire dall'avvocato lessi che c'è un grande movimento d'opinione proprio di
Gare le norme per evitare quello che accade in America cioè la cattura del Congresso ormai da parte del complesso militare industriale
E e quindi questo il punto lo saranno possibili donazioni solo ai privati persone fisiche o anche alle persone giuridiche che a quanto mi risulta non vanno a votare quindi non dovrebbero l'avviso poter finanziare la politica ma ancora l'articolo quarantanove come sarà attuato e soprattutto ha fatto bene ad Emma Bonino almeno così leggiamo delle crociera dei giornali
A porre la questione
Dei di che tipo di servizi
Lo Stato deve offrire alla politica Ebadi si badi bene alla politica non è partiti
Perché anche chi ad esempio cittadino si vuole organizzare per concorre con iniziative popolari di democrazia diretta deve avere degli strumenti uno per tutti diciamolo gli autentica attori Emma sott'fino ad un punto dirimente la questione degli accessi alla televisione che è quello il vero finanziamento gigantesco molto più dei due miliardi e sette che si sono spaventose partiti
In negli ultimi negli ultimi vent'anni
Quello del riso nel vero finanziamento indiretto che ha creato le disparità più grosse ecco questi sono tutti interrogativi che andremo
Spero a capire in poche in pochi giorni forse una settimana dieci giorni dal disegno di legge che verrà presentato e che permettono comunque di poter dire beh noi siamo pronti dal sette giugno con il nostro referendum
Che potrà sicuramente servire a a a non fare troppi scherzi in parlamento oppure invece intervenire qualora si facessero quegli scherzi anche perché c'è un referendum
Che Di Pietro letto che ha dichiarato appunto di aver lui depositato firma per questo referendum però purtroppo
Per lui e purtroppo forse per i cittadini perché dovremo appunto rimetterci in moto
I referendum che sono già stati depositati da Di Pietro da passerelle da Rifondazione della FIOM
I primi del membri mia i primi giorni di gennaio di quest'anno sono referendum che verranno con la certezza possiamo dirlo rispetta precedenti
Resi improcedibilità la Corte di Cassazione perché appunto sono stati depositati dieci giorni dopo l'indizione delle elezioni da parte del Presidente La Repubblica e quindi questo meccanismo fa sì che non potendosi depositare con i referendum nei sei mesi successivi all'indizione di elezioni purtroppo quelle sono firme che andranno al massimo e di qui la necessità di tornare insomma
L'argomento è tornato centrale è un argomento che vedremo come verrà trattato dei partiti i commenti dei tesorieri dal PDL al PD mi fanno un po'pensare di quello che che potrà accadere in Parlamento e comunque noi siamo pronti su questo a ad avere di nuovo i cittadini che che ci diano la forza per aiutare in questa riforma
Senti su questo referendum quello sul finanziamento pubblico partiti ricordati come i radicali già nel novantatré nel due mila sono fatti promotori di un'iniziativa referendaria in proposito e non è che nel soltanto otto è votre nel settantotto
Ma questo non è l'unico caso rispetto al pacchetto referendario presentato perché insomma ci si trova nuovamente per esempio di intervenire in materia di droga esattamente ne abbiamo da una parte ha avuto
E abbiamo lavabo avremo anche la necessità di far comprendere come la battaglia contro il finanziamento dei partiti è una non è semplicemente un problema di soldi un problema di sprechi ma è un problema di visione della società visione del rapporto tra Stato e cittadini
Quella battaglia radicale è una battaglia che punta
A
Una riforma dello Stato che metta al centro la persona piuttosto che i partiti
E per quanto riguarda il referendum sul
Diciamo sulle droghe che abbiamo depositato e su cui partiremo il se il la raccolta delle firme
è un riprendo ma anche qui che nello specifico colpisce stabilisce un principio un principio chiaro mai il carcere per fatti di lieve entità cioè parliamo di quei fatti che tendenzialmente
Sfociano oggi in una possibilità di reclusione da uno a sei anni ma sono in gran parte fatti non corrispondenti all'organizzazione criminale
Di spaccio o quant'altro ma sono fatti chieda di tensione all'autogol attivazione al trasporto
Portano molto spesso i consumatori a diventare a tramutarsi in dei veri e propri criminali secondo la legge quindi questo è un referendum che a stabilisce questo principio mai il carcere ma è la reclusione per queste situazioni che possono essere appunto essere beccati mentre si coltiva cinque piante piuttosto che una essere magari intercettati per strada quando si è andata a fare un acquisto più importante e quello diciamo mensile
Di di sostanza stupefacente che quindi va oltre i limiti che vengono automaticamente i dati sul consumo personale
E che quindi portano ogni volta questi situazioni a
A trasformare il consumatore in un criminale e a dover sottostare a quella che sarà alla discrezionalità del giudice della mutazione allora non è solo questo del referendum che introduce questo principio
Ma è un referendum che ha a alla bassi come
Nel novantatré e con l'altro referendum radicale ma come la battaglia storica antiproibizionista radicale
Alla base un diverso un modo una diversa visione
Di come governare un fenomeno sociale e cioè il consumo di stupefacenti che non può essere governato nell'illusione che con la gara era
Si possa arrestare questo fenomeno ma attraverso la legalizzazione attraverso la regolamentazione attraverso una disciplina che consenta da una parte
Di
Ridurre anche quelli che sono i costi sociali sanitari ed economici
Del tredici sionismo perché parliamo di costi sanitari per la qualità del prodotto che ben viene poi consumato costi economici per quelli che sono i costi anche che lo Stato sostiene nella attività di repressione nell'attività poi giudiziaria alle attività poi anche di di
Di sostegno sono costi sociali perché criminalizzare
Far mettere diciamo nel nel nel margine dell'illegalità
Quattro virgola tre milioni di consumatori che ci sono in Italia B sicuramente ha una portata particolare soprattutto quando poi i quattrocento mila mila di questi consumatori diventano dei piccoli spacciatori quindi soggetti anche
A quel tipo di pene
Ed ha un costo soprattutto anche in in opportunità perse pensiamo anche a quelli che sono i calcoli recenti rispetto alla possibile entrate
Per una tassazione per una
Per un appunto tassazione di quelle che sono stati bollo convenzione del TAR per il tabacco per intero quindi ci ritroviamo però a dovere ancora una volta tra le sul referendum riuscire a riportare e-mail da agenda politica e nel dibattito pubblico una questione sociale che
I cui numeri abbiamo detto sono numeri da far paura perché i quattro tre virgola milioni di consumatori si aggiungono gli ottocento mila persone che già hanno subito un procedimento amministrativo che su o stai segnalati al prefetto hanno ricevuto ritiro patente o quant'altro abbiamo ventotto mila detenuti il quarantadue per cento o il quarantadue per cento dei detenuti nelle nostre carceri sono per violazione
Della legge sugli stupefacenti
Abbiamo trenta miliardi di euro che ogni anno vengono regalati alle mafie che si comprano le nostre città ai sì e inquinano la nostra economia allora
Tutti questi numeri non sono serviti in questi anni ad ottenere un solo spazio uno di discussione pubblica rispetto all'effetto di trent'anni di politica proibizionista e con presa la Fini-Giovanardi che ha aggravato il tutte allora i referendum ma questo si pone questo come obiettivo rimettere al centro dell'agenda politica questo questo tema
Le politiche proibizionista e i loro effetti e proporre una visione alternativa una visione appunto che come ho detto non è quella che si illude con lo Stato penale di ridicolo di arginare un fenomeno sociale
Ma invece e quella che tenta attraverso la legalizzazione la regolarizzazione di ridurre i danni e migliorare anche quelle che possono essere il vivere civile la nostra società
Settimane parlato di in qualche modo di giustizia è parlato di carceriere martedì prossimo il comitato promotore dei referendum preserva Marco Pannella con il coinvolgimento formale anche della Lista Pannella
Depositerà presso la Corte di Cassazione cinque quesiti referendari per la giustizia giusta su responsabilità civile dei magistrati separazione delle carriere custodia cautelare incarichi extragiudiziali e progressione delle cartiere
Ma se in questa de ieri in cui praticamente in contemporanea con l'uscita di questo comunicato ho preso ne ho preso conoscenza e ovviamente devo dire ammetto c'è stata c'è stato un po'di sorpresa da parte mia proprio perché
Non in tutte diciamo le riunioni prevedibile in quel processo
Di mesi con cui siamo arrivati alla alla presentazione della del pacchetto referendario che ho descritto in precedenza
Diciamo alla fine non non era non era stata in alcun modo opposta non tanto la questione del referendum giustizia che invece è stata nell'ultima direzione posta da Rita e alla quale infatti ho dato quel ho dato una di diciamo non tanto la disponibilità quanto una controproposta quella
Di valutare rispetta un pacchetto che non essendo i radicali più come dieci anni fa quindici anni fa in grado di poter mettere in gioco il proprio patrimonio e avendo anche delle risorse umane ben inferiori quello di eventualmente sostituire
Ad alcuni qualora fossero stati pronti a perché poi non erano stati preparati in particolare sul carcere preventivo nonostante alcune sollecitazioni non si era riuscito a trovare un testo che superasse il referendum diciamo la bocciatura della Corte costituzionale proprio unto dicevo
In quella direzione era stata appunto posta la questione almeno come mia valutazione è quella che non avendo quelle forze di
Di qui dieci quindici anni fa concentrarci su un pacchetto di cinque referendum anche perché bisogna avere dei compagni di strada assolutamente per farcela
Importante quindi eventualmente magari sostituire e qualora fossero stati presentati o pronti delle prendo sulla giustizia con alcuni di quei del pacchetto attuale
E in modo da poter inserire o altrimenti avanzare un'offerta pubblica cercando appunto dei compagni di strada su questo alla sorpresa la proprio perché appunto
Ci si è trovati il comunicato davanti senza
Aver potuto partecipare a della decisionali incontri su questo
E questo devo dire sicuramente
Sicuramente aria è stata un po'una sorpresa anche rispetto a quello che è stato
Poi in questi in questi mesi il il percorso di arrivo alla resa operativa del pacchetto referendario
Per cui devo dire da questo punto di vista sono anche contento sono anche felice che ci sia stato
Il alla fine il confluire
Da parte di tutto il partito dei di tanti degli altri compagni
Che rispetto a un Progetto di di battaglia politica quello referendario che invece fino a poco tempo fa è stato è stato invece giudicato negativamente ci si diceva appunto
Che bisogna concentrare che bisognava concentrarci sulla sul Satyagraha
Amnistia intendendo quella come battaglia giusta per la giustizia che non c'erano le condizioni democratiche per poter arrivare a partire con i referendum
E poi all'improvviso invece si presentano questi referendum quindi
E da questo punto di vista devo dire bene le sorprese radicali aiutano sempre a migliorare
E a dare una completezza anche diciamo a quelle che ha più Puma una maggiore opportunità vediamo adesso come si riusciranno con i due comitati con me con i tempi a riuscire a coordinare col comprendere anche qual è
Perché a quel diciamo a parte una breve umbre una breve confronto ieri con Marco Pannella non
Non non siamo ancora con la conoscenza di quale cioè quale progettualità ci sia dietro questa prima
Diciamo in questo primo annuncio il deposito dei referendum e auto che speriamo appunto che si riesca in qualche modo a fare in questo caso
Un una moltiplicazione dei pani e dei pesci anziché una
Un'abile una dissipazione nel senso appunto che queste due treni che scade esso stanno viaggiando paralleli riescono a rafforzarsi reciproci replica reciprocamente anziché invece a indebolirsi
Settima io brevemente prima di sentire colorano chiederti nostri ascoltatori tu prima
Parlarvi della del dell'emergenza sicurezza no che sembra
Esser giornata in voga
I mezzi di informazione istituzionali del nostro Paese particolari figure del centrodestra
Cosa che dicevo io accade periodicamente a ridosso delle amministrative amministrative che ci sono domani e dopodomani domenica e lunedì si vota in tantissimi comuni in Italia in particolare lo diciamo nella capitale
Sicuramente il
Il Comune
Che desta una maggiore attenzione voi per l'importanza della città vuoi anche per
Al momento l'incertezza sull'esito
Perché se fino a un mese fa ci avessero detto che Alemanno era
Aveva possibilità di essere confermato nessuno probabilmente ci avrebbe creduto nemmeno Berlusconi che in passato più di una volta
Ha chiesto la domanda di fare un passo indietro rispetto alla propria ricandidatura oggi invece ci troviamo di fronte a insomma dei candidati che si contrappongono quasi alla pari Marina Alemanno sembrava essere molto molto vicini stando i sondaggi
Ma
Noi ben vedendo le piazze di ieri
Dei vari dei vari comizi e devo dire anche per la prima volta c'è stato quest'anno nel il regime italiano ha voluto offrire di Rosa perché uno spaccato di quattro candidati anzi chiede soldi di due assist ovviamente a tutto danno però ve lo si faccia dire di Sandro Medici che
Un un candidato che politicamente sicuramente ha molto più valore
Più storia anche più radicamento sociale rispetto ad altri che sono stati preferiti uno su tutti i Alfio Marchini tali televisioni però ecco vedendo le piazze di ieri mi verrebbe da dire che è confermato che a Roma tutta l'attenzione adesso più che sulle elezioni e sul derby e che si giocherà di Coppa Italia Roma Lazio domenica
Anche dei dei qui presenti insomma ma si dà devo dire che anche anche da parte mia credo che
Visto il livello Malara mo'previsto purtroppo non siamo riusciti
A ad avere gli strumenti per sovvertire questa tendenza diciamo l'attenzione magari effettivamente più quella larga del derby calci
Stico piuttosto che alle elezioni se non fosse e allora qua finiamo di scherzare se non fosse perché c'è un candidato in particolare
Interessante credo per gli ascoltatori della radio e che Riccardo Maggi nostro compagno radicale che è candidato all'interno dalla lista civica Marino
Così come all'interno della lista di cui oggi del diciamo delle liste municipali sono presenti alcuni candidati
Che altri radicali compagni che sono stati protagonisti anche di iniziative su Roma in questi in questo periodo da Davide Tutino
A Demetrio Bacaro a Paolo Rizzo che all'uomo che leggete se il ragazzo che leggete sembri cui lettere leggete sempre in rassegna stampa
Alessandro capi Cioli a Molinari insomma
Credo che c'è un motivo probabilmente per essere determinanti ad andare al voto
In questo un week-end e il motivo è quello di garantire con le parole di Emma Bonino che questo Consiglio comunale possa essere cambiato cambiato radicalmente grazie a un Consigliere Riccardo Maggi
Che ha determinato un possibile consigliere che ha determinato in questi anni infatti non irrilevanti per questa città
E che hanno modificato anche quelle che già sono state in questo in questa ultima consiliatura alcune delle
Delle riforme all'interno all'interno del del nostro del nostro Comune almeno per quanto mi riguarda essendo anch'io romano cioè da una parte e la battaglia su anagrafe degli eletti che ha portato ad una riforma
Anche se parzialmente attuata la riforma dello Statuto che ha modificato anche tutti quelli che sono le le procedure per la democrazia diretta sia quelle riforme mancate
Perché appunto non rispettate dalla ad Alemanno sulla questione diritti civili sulla questione del bilancio e quant'altro insomma sono elezioni che
A Roma hanno questo significato e mi porteranno appunto andare a votare proprio o con queste ragioni di fondo e che però mi sembra vedano anche
A Siena solamente che ne so io un'altra compagna
Storica nostra di radicale Giulia Sini essere candidata nella riduzione dei radicali italiani sono assolutamente sia lei sia Riccardo mangi lei si è candidata all'interno di una lista lessicali nascessi Enna rinasce
E anche per lei ci sarà l'occasione proprio di votare una persona
Che come Giulia che sia per le sue capacità professionali e di studio sia per attività politica
Proprio nel settore in cui si era ed è diventata in questi ultimi mesi al centro delle attenzioni di cronaca nera
Da questo punto di vista cioè la questione del Monte dei Paschi di Siena ben Giulia su questo si è caratterizzata per una sua attenzione
Capacità di iniziativa
In questi ultimi anni proprio sul fronte economico delle riforme in materia di concorrenza materia di superamento di quelli che sono i difetti classici del sistema economico che credo che molto utili risulteranno per quella che che laicità di Siena
Assolutamente e allora insomma out tra l'altro lo diciamo a beneficio di chi ci ascolta che questa sera di partire dalle ventuno Riccardo Maggi sarà ospite di Radio Radicale per un lungo filo diretto che
Accompagnerà sino alla
Sino alla mezzanotte quindi appuntamento per quel che riguarda la programmazione di Radio Radicale Mario se sei d'accordo io aprirei linee secondarie cosa vogliono dirci nostri ascoltatori il numero di telefono per intervenire allo zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno lo ripeto
Zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno sono le undici e sedici minuti questa Radio Radicale quaranta secondi per ciascuno di voi senza filtri come nella tradizione della nostra emittente chi prende la linea
Va in onda ospiti in studio di Radio Radicale il Segretario di radicali italiani Mario
Staderini e intanto ricorderei il primo giugno alle ore nove e trenta a Roma Assemblea referendaria si possono trovare le informazioni
Su cambiamo noi punto it dove appunto questo bacchetta referendaria presentato
E si annuncia la assemblea del primo giugno qui a Roma dalle nove e trenta e cambiamo noi punto it per le informazioni complessive
Abbiamo una telefonata da Termini Imerese pronto orfano a porre poltrone mammaria Staderini concordano ad avere un'amicizia si è offeso allora volevo chiedere poi toccherà Faenzi
Io creativa davanti alla Carnegie dal collante per dieci anni fa fatica a trovare una separata come esperto Cariparo contagiato automatico anche qui c'era guardando interna Carboni
Sulla droga convenire a Potenza radicali o meramente avvierà alla parata darebbe Carlo attrezzarci scusa Salvatore non ce l'abbiamo chiamata De Lillo ma sappiamo che la preghiera regalerà avrà campare aggravante
Secondo me perché Radiant contorta interrogata dai sono al palo poco allagamenti con la droga ma anche quella dei collaudate quattro consentire fatalità Granze Salvatore non Viterbo rispondiamo pronto Pepe citava abiterebbero vi presentate
No distorsione confezionano trovato dagli organi dove ho trovato una vita con nessuno
No con nessuno motivo perché non c'è ovvero fotografa e quello voi di rispondere tranne in aereo Mario però può fare e io devo sì grazie
Grazie despota disponiamo per radio
Prima rilasciata dalla Mario a beneficio di non ci sono liste radicali in quanto tali per questa competizione amministrative ce l'abbiamo ricordato ci sono dei
Compagni radicali che si sono candidati in altre liste autonomamente in qualche modo
Però a tema
Sì allora dal partiamo da qua no Viterbo non se non almeno da quanto mi risulta non solo non c'è una lista radicale ma non
Non s'non non mi risulta ci siano dei candidati anche che siano iscritti a qualche soggetto radicale ma il motivo da questo punto di vista quello storico
Dei radicali quello per cui nelle elezioni amministrative non ci si presenta in maniera automatica proprio perché si è consapevoli
Di quali sono i limiti i rischi anche di quelle di quelle elezioni ma ci si presenta lì dove
E sia un particolare un motivazione politica e possibilità anche di costruzione di un'alternativa
Rispetta cura al governo della città e quindi si vede che appunto a Viterbo non si sono create queste condizioni
Invece per l'amico per Salvatore che ci va radicali e di di di di andare sotto casa di Grillo sui referendum droga e quant'altro per chiedere sostegno ma allora non c'è dubbio che la settimana scorsa credo una decina di giorni fa io anche
è scritto a Beppe Grillo proprio per avvisarlo di questo progetto di questo pacchetto referendario e per cercare anche un incontro profondi proponendogli un incontro comune per discutere di quel pacchetto referendario di valutare qual è la posizione che vorrà assumere lui ma anche per discutere
Di quali sono
Le occasioni e le
Mosse da fare per difendere lo su uno strumento di democrazia diretta come quello dei referendum rispetto a a quella che è la realtà
Perché non ci dimentichiamo uno il primo giugno ci vedremo a Roma nell'Assemblea referendaria ma
Per discutere dei temi per presentare i quesiti ma anche perché noi sappiamo ed è uno degli obiettivi di questa campagna referendaria
Che c'è una serie di ostacoli che vengono frapposti da sempre
A chiunque voglia esercitare il diritto riconosciuto gli dall'articolo settantacinque della Costituzione cioè il diritto a promuovere il referendum che sono gli ostacoli di sempre se non addirittura aggravati dalla condizione attuale cioè parliamo
Della difficoltà come al solito se non una missione impossibile una mission impossible di recuperare reperire
Numero adeguato sostanziale
E quelle quegli autentica tori delle per raccogliere le firme che sono previsti dalla legge in una situazione pazzesca in cui lo Stato italiano impone un onere ai cittadini di
Cioè quello di presentare firme autenticate da un certo tipo di persone bipedi pubblici ufficiali
E dall'altra non fa nulla
Permettere
I cittadini in grado di soddisfare quell'onere in pratica se dovessimo stare alla legge oggi un gruppo di cittadini che non sia una struttura di partito organizzato che qui via milioni di euro di finanziamento pubblico o migliaia di consiglieri comunali e provinciali ha come unica possibilità per raccogliere i veri referendum
Depositarli nei Comuni depositare nel sedile comunali
E fare andare i cinquecento e passa mila cittadini deve seguirlo comunali a firmare ebbene
Noi con l'associazione Coscioni per le proposte di legge sulle dall'Asia abbiamo fatto questo esperimento Matteo Menardi potrà confermarlo abbiamo spedito associazione ha spedito associazione Coscioni ha spedito a mille Comuni sopra mi sembra
E i dodici mila abitanti il testo delle proposte di legge da poter chiedendo di inserirle nelle sedi comunali per far raccogliere firme cittadini
E su un mille comuni sì e no cento poi
Sono stati solerti Mandel non è neanche solerti sono stati in grado di recuperare la carta che gli era stata mandata con raccomandata
Scusate
E metterà a disposizione dei cittadini cioè spendendo soldi e questo lo dovremmo far presente sicuramente al Ministro delle al Ministro dell'interno
Al fanno e non solo spendendo soldi propri si mandano nell'unico modo che lo Stato oggi ritiene sufficiente quando sappiamo che invece per strada si raccolgono le firme
Si mandano mille
A mille Comuni i documenti e questo Stato colabrodo questa burocrazia distrutta italiana
Si ritrova solamente nel dieci per cento dei casi a avere questi episodi do investiti in utili perché nel Comune si ritrovano i fogli altrimenti in tutti gli altri non ci sono
E questa è la prima più elementare difficoltà che abbiamo ma ci sono poi quelle sulla conoscenza dovremmo strappare spazi di conoscenza e la Commissione vigilanza ancora una costituiva che sarebbe fondamentale anche su questo che possa innovare rispetto al passato invertire una tendenza in cui si fa zero e formazione e si punta veramente esclusivamente al fatto che falliscano dei referendum perché non ci sono queste possibilità ecco
Su questo su tutto questo su questa parte di battaglia
Anche su questo Beppe Grillo ha chiesto di poter confrontarci in comune
In attesa di magari arrivare a quelle modifiche costituzionali di cui parla per proporre referendum sull'Euro referendum propositivi e quant'altro però non vorrei appunto che si aspettasse esclusivamente
Che arrivi Godot e che quindi non si faccia quello che già oggi è possibile piuttosto che invece inseguire il futuro perché beh perché
Devo dire Rita sull'immigrazione ad esempio beh io sfido proprio Maroni e lo stesso Grillo Han
Un dibattito pubblico loro dovrebbero essere i primi a mio avviso a raccogliere le firme sui nostri referendum perché poi si possa avere un dibattito pubblica in cui gli italiani
Giudicheranno se le politiche securitaria Plebis sionisti un po'razziste
Della lega di Maroni siano stare abbiano prodotto risultati efficienti anche a quei fini da sceriffi che loro che loro propagano ogni volta oppure no beh su questo credo che il fatto che il Paese possa discutere anziché inseguire
Le cronache i fatti di cronaca nera sarebbe molto importante
No con le prossime telefonate Milano pronto
Vogliono buona promuove l'hanno mandato un piccolo documento una petizione che ho fatto io sull'organizzazione quant'altro se volete approva anche la vostra Verbaro globale
Poi ho detto io ma ci vuole il Comitato per i rimborsi elettorali fare in modo che sia una cassa centrale poi
Anzi appunto
Sperperi partecipanti viene data la scempio dei ritorni
Steward faceva così anch'io singolarmente che voi lascito del TAR mettiamo a disposizione un
Un po'per poteva far ma la mia campagna elettorale sono in totale quella di otto a ai vuoti perché per poi
Esso però ritengo che prende più voti e quello che come noi come come radicali come grazie ancora Milano pronto
Buongiorno a un giudizio
Se in Italia il pesce il dovere attorno e
Vecchie Soleo ostracismo sono sinonimi di fascismo constatata la perpetrazione indirette radiofonica chi abituali ci sono di chiusura sprechi sarcomi ancora giovedì
Io e la trasmissione condotta da dire sulla Pestalozza si possano definire fascisti tutti quegli ascoltatori consapevoli di giorno solo tacciono ma sostengono anche economicamente alla RAI in questione
Sopra i pensieri chiocciola yahoo punto come il mio giudizio meriti descrivete inviando recapito telefonico e ieri sia nero condirettrice di quella radio in Marina Petrillo teorico
Grazie ovviamente non si parlava di questa radio ma se non conosco il raro Maniero
Ah ecco quindi sono
Quindi diciamo solo sorpasso questa quest'ultima telefonata
Mentre invece domandare ad emendare l'amico di Milano ha collocato ad esempio oltremodo prima ad un esame di fashion il problema è proprio questo in Italia lì qual Time così come l'uguaglianza nelle condizioni di
Esso alle elezioni è il punto principale che è stato negato culturalmente oltre che politicamente per quarant'anni per cinquant'anni e proprio su questo rimborsi elettorali andranno ad essere giudicati qualora come io temo verranno inseriti
Nuova legge elettorale perché altrimenti la questione è evidente se sia aumentandola
Se si aumenta la con la quota
Su cui un partito che partecipa alle lezioni può può pensare dia di ottenere è evidente che facciamo un esempio se su cento milioni di rimborsi elettorali mettiamo mettiamo conto
Se vi fossero divisi proporzionalmente al voto chi prende il trenta per cento dei voti lo sa benissimo che prenderà tra il venti e trenta per cento di voti potrà spendere
Tra i venti e trenta milioni di euro chi invece rischia perché magari ci informazione è stata quella che è stata un'semplicemente perché la sua offerta politica non sarà gradita poi dopo dagli elettori
Appunto rischia appunto di prendere tra l'uno il due il tre per cento e quindi spendere potete spendere qualcosa come dieci venti volte in meno un suo concorrente allora è chiaro che
Questa disparità di partenza verrebbe verrebbe aumentata
Assolutamente zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno per intervenire in diretta a Radio Radicale lunedì ventotto minuti studio con noi il Segretario identica italiani Mario Staderini ne approfittiamo anche per ringraziare Piero Scaldaferri che ha dall'altra parte del vetro che
Oltre a mandarci in onda risponde anche le vostre telefonate andiamo a Roma pronto
Buongiorno dottor Franco Zunino a sentire il mio intervento articolo quarantanove della Costituzione si accede al quarantotto ore delle varie accorti il ritardo al pericolo che il ritardo io provengo da una specifica Voltolina del due mila tre l'inizio due mila otto unità di carriera all'interno del Parlamento
Sulla quantità del finanziamento e sulla qualità progettisti che in questo modo nella democrazia ma sulla demografia per quel qualcuno fa il centralismo democratico e antidemocratico aprivano gli iscritti un partito poi Prontera di queste regioni
Dopo le scorribande
L'approvazione potrebbe anche la portata di mano speriamo che lo sia raffazzonata come avviene grazie a un franco ancora Roma pronto non sono andato a Roma Andrea adeguato a Roma qualche euro quella dell'onorevole Pedrini
Ma se il buongiorno allora conoscenza onorevole qualcosa di concreto e attento turca dagli hutu ventiquattro punto it
Ripeto punto otto tarda ricevuto ventiquattro punto it
Poi un po'il punto pagina giudizio punto it
Un corso anarchia
Soccorso Ostiense punto Stoccarda giusto ventiquattro punto it tutto sia giusto
I colleghi
Lo facciamo lo facciamo
Grazie a metà strada anche perché quaranta secondi vediamo se riusciamo a recuperare velocemente un altro paio di telefonate distrarre
Le domande andrebbero ma considero che conosciamo e non portano molto potenza pronto poco riproduzione Antonio prego Antonio ad abbassare la per favore isola ha detto che la parola compagno una stronzata Rosy Bindi ha chiamato i radicali soprusi
Non lo so perché voi continuate ad usare ancora questa parola ping pong del satellite
Curda grazie grazie ad un anziano siamo rispondeva tutta Catania pronto
Pronto buongiorno buongiorno
Abbia
Volevo sapere rispetto alla Movimento cinque il
Perpetuato una campagna diciamo politiche fuori dell'ippica fuori dalle televisioni dai telegiornali
Il
Polemiche che ci sono state riguardo la competenza radicale nel
Le produzioni del pianeta
Più che opportuna uno sbaglio di Obiettivo rispetto
Al collega aree di risultati politici del CNEL in piccolo non presenta televisiva grazie
Mario
Allora partiamo da qua così poi mi aiuti a ricordare le altre domande rispetto alla questione me qua vanno un po'precisati quindi i punti di partenza Tale cinque stile sia stato fuori dei media
Non è vero che il cinque stelle abbia scelto di non partecipare per indicazioni di Grillo
Ai talk show e quindi a quelli che sono i prodotti avariati
Della nostra cosiddette informazione quest'altro è un altro conto sapendo però che comunque i passaggi proprio questa scelta che è stata la tra virgolette una scelta vincente
Da parte del Cinque Stelle da parte di Beppe Grillo ha consentito poi che ai si contrappone essi anche a livello mediatico da una parte
La classica presenza in studio degli altri soggetti boh esponenti politici a che cosa quei video di tre quattro cinque minuti e presi direttamente dei comizi che venivano comunque passati quindi questo sicuramente è un elemento
Che serve un attimo a richiarire la questione così come però va riconosciuto al cinque stelle la capacità negli anni passati a Beppe Grillo in particolare di attraverso il blog organizzare una comunicazione che
Va a permeare la Rete Conad contavo con tutta una serie di meccanismi
A permeare la Rete
Di un rumore di fondo mettiamola così creando delle
Delle delle condizioni anche emotive e grazie a questo realizzazione sulla Rete a essere riuscito comunque prima che le televisioni si accorgessero ad eccezione di Santoro che invece gli ha dato spazio sempre
E anche negli anni passati
Per riuscire a ottenere delle forze di organizzazione a livello di mobilitazione ricordi Vaffaday e quant'altro che comunque non erano scontate nonostante l'appoggio la con la copertura televisiva per quanto riguarda i Radicali no questo è un punto centrale
è chiaro che nel momento in cui un partito di opinione come partito come storicamente è stato il Partito Radicale
Viene Emilia nemmeno lo strumento attraverso il quale riuscirà a raggiungere l'opinione pubblica e in particolare se pensiamo all'ultima
All'ultima campagna elettorale quando il simbolo era un simbolo appunto che parlava di un tema l'amnistia che invece a livello di approfondimento politico contro legge non aveva avuto necessario spazio quindi
E semplificare troppo questo aspetto è il rapporto tra voti e presenze televisive secondo me non conviene è vero però che rispetto al passato ci sono dei dati nuovi e che il cinque stelle su questo
A pure in una lettura più complessa sicuramente innovato
Assolutamente Azzaro sei quattro otto otto zero cinque quattro ne andava avanti ancora per una decina di minuti sino all'undici e undici e quarantacinque circa per poi proseguire con nella programmazione di
Radio radicale vi ricordo che in studio con nuovi cioè il Segretario di radicali Mario Staderini che ci terremmo magari gli ultimi minuti Marius S. di accoglimento di questa trasmissione per ricordare l'appuntamento dell'undici giugno
C'era mi sembra dei denti poi precedente una un un compagno Andrea mi sembra da Torino che Ciriaco perché continuare a usare la parola compagni ma la potenza era da Potenza beh qua cioè l'argomento che
Che i radicali storici hanno sempre portato avanti che è proprio quello di non abbandonare una parola bella
Marco Pannella ce lo ricorda sempre come appunto companies allora compagno semplicemente Aki invece la usava in maniera più rituale o anche
O anche con con serietà altro non ricordo quale fosse il primo invece Lanfranco da Roma parlava di finanziamenti erano
Ha telefonato un po'complessa insomma allora varrà sulla se la sfrutto per parlare di un fatto piccolo magari ma indicativo di come il nostro Paese e questo mi
Voti di graziare anche Giuliano fondo dico mica dei governatori con cui abbiamo lavorato su questo e che produrremo anche moralmente una denuncia la Commissione europea
Rispetta la questione Ferrovie ce ne abbiamo avuta sì l'ho letta abbiamo avuto pochi giorni fa il presidente delle Ferrovie ormai da tanti anni Moretti farsi bello perché ha prodotto un utile di trecentottanta milioni di euro Berruti dello Stato Ferrovie dello Stato s'salvo non dirci che
Ci siamo serviti noi per farlo uscire che di questi trecentottanta milioni di utile trecentoquarantacinque milioni in pratica li paghiamo noi cioè sono i cittadini italiani e le imprese italiane che attraverso le loro bollette energetiche pagano l'utile consento la Moretti di farlo quello con l'utile questo perché perché per una norma che risale al mille non a cinquanta uno anni fa quando lei nella querela l'energia elettrica fu nazionalizzato da
Lei Ferrovie ci dettero un pezzo di rete elettrica all'ENEL
Ed allora c'è una tariffa agevolata elettrica che hanno le Ferrovie dello Stato e che viene pagata dal nord dalle nostre bollette in pratica un due virgola tre e due virgola quattro Euro l'anno per ogni utente domestica
E più invece è una cifra più alta per le imprese ecco tutto questo che peraltro a nostro avviso è un aiuto di Stato
E che non ha nessun senso perché per quale motivo io consumatore elettrico
Devo andare a pagare diciamo l'utile delle Ferrovie dello Stato non lo so anche perché trascorsi cinquantun anni non c'è nessun motivo di ammortizzare o altro quella quel tipo di
Di acquisizione per cui ecco questo aspetto è uno dei tanti modi in cui dimostriamo che in Italia si fa tassazione attraverso o lobby nascoste come molto spesso sono le bollette
Siamo a Roma pronto
Garantiamo ai fanali rammarica nasce quindi vincente si
Tra l'immensa
In eredità regalata esce evasione dovevo chiedere ai progressi volevo far notare versati immutate intenderà gravi ustioni e volevo dire
Grazie anche all'Aci abbiamo avuto una conferenza a campo largo Argentina degli interessi Imad appunto agli marinai Checchini Arlacchi speriamo che va tutto bene e che anche per i parchi meravigliare carriere
è coerente perché crediamo che
Tanzi Vincenzina grazie in Graziano a Piacenza pronto
E attenta in linea prego quei alcuni si chiedono come si fa a rimpiangere impellente mi fascista io non so rispondere perché non ha vissuto in quel periodo mi chiedo come faranno italiane rimpiangere molti dei periodi POR cioè
Ostracismo compreso che l'ultimo cui non possiamo più andare per la strada perché
Fece qualche assentiti poco speculare la testa e allora si facciano delle domande i signori
Grazie
Grazie vediamo se riusciamo a prendere altre telefonate zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno per intervenire in diretta a Radio Radicale lume trentotto minuti
Magari riusciamo a prendere le ultime due o tre telefonate per poi
Concluderei con questo spazio che abbiamo dedicato alla presenza di Mario Staderini Segretario di radicali italiani quindi studio con noi Mario che
Come sapete protagonista ogni venerdì mattina radicale questa settimana anzi cercherei abbiamo fatto questo incontro Assemblea nazionale di Antigone dove peraltro è quantificare a buon diritto a fare un droga anche loro
Da una parte avranno il nostro sostegno sulle tre leggi di iniziativa popolare che hanno proposto cioè quelle sul tortura sulla giustizia e sulle sulle droghe dall'altra
Appoggeranno credo che saranno intento trenta Piazzi insieme a noi in Italia con concluderemo i banchetti e per i referendum che partiranno appunto
La settimana prossima Treviso pronto
Palermo
Senza avere niente
Cioè il
Qua la globale quale quali inferiore ovvero di chiacchiere ma sono tutti gli sprechi
Anche il rapporto tra l'altro ieri nominativo al punto quattro non ci ascoltano che deriva dal suo incarico
Qui trattato criminale comma dice Marco va
In Trentino chi stava sempre più uccidendo tutta la verità istruttorie tutto ripercorre tutte le chiacchiere che parte io onorevole
Vorrei avere
Come possiamo più patrimoni appare chissà quali pari a riparare pareri panchine nei programmi RAI
Una volta per tutte pagine ed è l'impatto un patto vero un patto ora per ora
Europeo vorrei parlare ai territori laddove le carceri
Riparlerà a rivalutare il timone aeroporto allora
Grazie prendiamo l'ultima per quest'oggi da Milano pronto
Ieri il cibo da Milano località ritornino appare la politica quella vera su AVEPA la Corte con l'amnistia delle carceri e carceri su una cosa che riguardano chi è in carcere
I cinquantatré milioni gli italiani non sono in carcere e quindi tornate a fare politica e lasciate perdere le carceri
Cioè non ci sono posti
Dei detenuti si costruiscono nuove carceri dovrà dicono anche i bambini tornate appare politica
Grazie
Mario ma in coda abbiamo avuto in telefonate più sei più vivaci più vivaci dobbiamo dire
Va allora no farsi arrestare altro ma senza dubbio poi bisogna anche vedersi in quale modo se se farsi arrestare perché si è tirato un sasso s'e sparava qualcuno perché magari si è fatta una disobbedienza Scola disordine politichese obbedienza civile gli appunto la minori chiamata a Treviso
Non gli dico di avere fiducia perché da quel punto di vista ognuno ha le sue vale sulle votazioni però non c'è dubbio che ha tra le
Sono il diritto e le azioni dei tribunali l'attraverso non violenza Marco Pannella Rita Bernardini hanno condotto insieme nella testa
Una battaglia lunghissima in quest'ultimo in questo ultimo anno e mezzo si possono ottenere dei risultati si possono costruire delle delle iniziative che a volte possono avere anche la necessità di una disobbedienza civile che porta all'arresto a voi e altri no quindi all'amico di Treviso magari dopo un pavento per risentirci su questo anche per avere dei suggerimenti per capire se vi faceva riferimento alla
Arresti per iniziative violente oppure per quant'altro mentre invece all'ultimo né all'ultimo ascoltatore che ci ha chiamato beh io credo che sia sbagliato contrapporre però
Le iniziative pur diciamo della la battaglia per l'amnistia che la battaglia
Ricordiamocelo non tanto e non solo per le carceri per una condizione umana nelle carceri ma quanto invece la battaglia per la democrazia per lo Stato di diritto che attraverso
O la ripartenza dell'infrastruttura giustizia e quindi anche il superamento delle condizioni di tortura delle carceri può rimettere in moto il nostro Paese ecco questa battaglia così inquadrata
Credo che non vada contrapposta ma anzi si intriga perfezione
Con il tentativo di rafforzarla ad esempio con iniziative referendarie che riguardano temi che sono collegati a mio avviso alla questione giustizia perché quando parliamo di trovi quando parliamo di immigrazione quando parliamo anche di divorzio breve interveniamo sul carico giudiziario e facciamo riforme anche rispetto a politiche criminali e non solo
Di repressione
Però appunto queste battaglie rafforzano a mio avviso anche quella per la lente la per la riconquista di democrazia stadio di Trenitalia che
L'obiettivo della battaglia sull'amnistia
E che quindi possono tranquillamente anzi devono andare insieme posso andare incrociando si possa andare in maniera parallela
Ma sicuramente
Rimettono in moto una serie di anche risorse
Che ci possono essere nel Paese e che magari altrimenti non verrebbero fuori
Ma allora in conclusione vi ricordiamo nuovamente l'appuntamento verrà sabato primo giugno a Roma alle nove e trenta presso la Sala Capranichetta in piazza Montecitorio centoventicinque una grande assemblea per
Grande vedremo lo speriamo sicuramente grande nei contenuti aspettiamo che i compagni radicali cittadini e gli altri esso promotori deve fare come siano presente perché ricordiamo era sarà un'assemblea dei vari promotori dei diversi referendum non tutti sostengono tutti e cinque tutti e sei referendum
Eh ma si cerca di essere in questo almeno un fronte comune e per la tutela dell'istituto delle possibili a di fascia quindi l'appuntamento
Al primo giugno ma come detto tutto alle nove e trenta in questi in questi giorni poi vedremo appunto il ventotto ci sarà il deposito dei quesiti sulla giustizia
E vedremo appunto come far crescere in questi giorni anche la questione da una parte
E dell'autofinanziamento che è indispensabile dall'altra la questione della legalità spero che in questa settimana la Commissione di vigilanza
Venga venga venga costituita proprio per pulire questioni e nel frattempo so che e Michele De Lucia sta facendo un lavoro enorme rispetta i compagni
Di radica italiani in giro per i punti di riferimento in giro per l'Italia per cercare appunto di farci trovare insieme socialisti di Nencini pronti per per un buon avvio di raccolta firme il sette l'otto giugno avremo lunedì un incontro con Sinistra ecologia Libertà
Che su alcuni se non su tutti i referendum intenzionata ma ci confronteremo appunto l'uno e via partecipare attivamente a questa campagna referendaria e quindi andremo un po'a definire anche questi aspetti
Ed allora ci fermiamo qui grazie a Mario Staderini per essere stato con appuntamento Conte qui da Radio Radicale venerdì prossimo alle dieci e trenta comuni come ogni settimana