10 LUG 2013
intervista

"Le ombre del silenzio. Suicidio o delitto? Controinchiesta sulla morte di Luigi Tenco" : intervista a Pasquale Ragone

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo - RADIO - 14:17 Durata: 58 min 2 sec
Scheda a cura di Alessio Grazioli
Player
La morte del cantautore Luigi Tenco, avvenuta durante il festival di Sanremo del 1967, è stata catalogata immediatamente come un suicidio.

In questi ultimi anni alcuni giornalisti hanno realizzato delle controinchieste che hanno riaperto l'indagine su questo caso.

I giornalisti Nicola Guarnieri e Pasquale Regone hanno studiato la vicenda scoprendo, attraverso le dichiarazioni di uno storico, un fascicolo del Sifar intestato a Tenco.

A questo si aggiunge una rivelazione fatta da Aldo Moro al brigatista Mario Moretti, secondo la quale Tenco sarebbe stato inviato inconsapevolmente, durante il
periodo del servizio militare nel dicembre del 1965, da un gruppo di destra in Argentina per consegnare dei documenti ai golpisti che avrebbero deposto il Presidente argentino Illia nella primavera del 1966.

I giornalisti hanno anche raccolto testimonianze sulla militanza di Tenco nel PSI e nel PCI.

Nell'inchiesta gli autori hanno anche analizzato il rapporto tra Luigi Tenco e una sua fidanzata, figlia di un generale dell'aviazione, poi implicato nel golpe Borghese del 1970.

Ecco a quali conclusioni sono giunti gli autori.

leggi tutto

riduci