09MAR2014

Congresso Nazionale di Fare per Fermare il Declinio

CONGRESSO | Firenze - 09:25. Durata: 5 ore 21 min

Player
Registrazione audio di "Congresso Nazionale di Fare per Fermare il Declinio", registrato a Firenze il domenica 9 marzo 2014 alle 09:25.

L'evento è stato organizzato da Fare per Fermare il declino.

Sono intervenuti: Francesco Bini Verona (coordinatore della Regione Toscana di "Fare per fermare il Declino", Fare per Fermare il declino), Alessandro da Re (membro della direzione nazionale di "Fare per fermare il Declino", Fare per Fermare il declino), Ezio Bussoletti (membro e decano della Direzione Nazionale di "Fare per fermare il Declino", Fare per Fermare il declino), Corrado Rabbia (candidato
coordinatore nazionale di "Fare per fermare il Declino", Fare per Fermare il declino), Michele Boldrin (coordinatore nazionale di "Fare per fermare il Declino", Fare per Fermare il declino), Luigi Grillo, Federico Chino, Andrea D'Alessandro, Edoardo Colzani, Giovanni Bellofiore, Valeria Viara (membro del Comitato etico di "Fare per fermare il declino", Fare per Fermare il declino), Frederic Gebhard, Fabio Ghia, Massimo Laccisaglia, Andrea Peinetti, Paola Spadafora, Ezio Maestri, Luigi Desiderato, Stefano Sarasso, Efisio Pinna, Franco Puglia, Giorgio Odello, Federico Pozzoli, Giorgio Catania (membro della direzione nazionale di "Fare per fermare il Declino", Fare per Fermare il declino), Giuseppe Carteny, Nicola Bono, Mario Melillo, Paolo Piergentili, Mario Giardini, Fabrizio Sbardella, Enrico Silvestri, Giovanni Acerboni, David Cioccolo, Giuseppe Cipriano, Danila Maddonini, Raffaele Pillo, Natascia Finotto, Cinzia Renzi, Costantino De Blasi, Marco Esposito, Fabio Bertazzoli, Luigi Ciambrone (presidente nazionale di "Area Liberale Italia"), Santo Versace (presidente e fondatore di Altagamma (Associazione delle Imprese Italiane di alta gamma)), Stefania Schipani (presidente del Partito Federalista Europeo), Claudio Barbaro, Alessandro Massari (membro della Direzione, Radicali Italiani), Alessandro Cè (presidente di "Uniti verso Nord"), Rudi Russo (fondatore dell'Associazione “ReAgire!”), Antonio Borghesi, Massimo Laccisaglia, Niccolò Rinaldi (parlamentare europeo, Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa), Mauro Terlizzi.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Alde, Amministrative, Banche, Blog, Comunicazione, Diritti Civili, Economia, Enti Locali, Europa, Europee 2014, Facebook, Fermare Il Declino, Fondazioni, Germania, Grillo, Informazione, Internet, Investimenti, Italia, Legge Elettorale, Liberali Italiani, Liberalismo, Parlamento, Parlamento Europeo, Partiti, Partitocrazia, Petizione, Politica, Regioni, Ricerca, Societa', Sviluppo, Territorio, Ue, Volontariato.

La registrazione audio del congresso ha una durata di 5 ore e 21 minuti.

leggi tutto

riduci

09:25

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

C'è una parte in cui c'è l'inizio dei lavori dovesse nome e un quarto forti
Cerchiamo di partire a nove mezzo
Quarto d'ora accademico
Ci saranno un po'di interventi un po'di saluti freccia luce cioè
Vorrei vedere se riusciamo alle nove e quarantacinque a far partire il dibattito non ce la dovremmo fare se dobbiamo fare
Quella presentazione delle due mozioni quella di Corato rabbia di mica devo il treno
Alle dieci
E dalle dieci alle undici e trenta
No io ci sto provando a parlare ma voi
E non mi date retta
No no decisione dobbiamo essere autodisciplina sì siamo autodisciplina
Siamo bravi
No no noi dobbiamo imparare dobbiamo imparare lo stiamo facendo
Ci vuole un po'più di convinzione
Così
Bene
Abbiamo altri tre minuti e poi nove e trenta
Si programma e letto gli altri che ad ogni legge poniamo al programma fatto dopo
Gli interventi dalle dieci alle undici e trenta dei delegati i candidati che alla Direzione nazionale dei
Candite delegati che si sono iscritti a parlare ancora non sappiamo numero totale
Si apre la votazione on line buoni Boni Broni
No mi riuscì
Chic
Ho appena detto che siamo bravi
Ciao forme
Che sappiamo fare le cose poi invece
No no state buone retta detrarre trenta nove e trenta si fa
Un altro minuto di ricreazione qua e partiamo dai
Ha chiesto di
Mi ricordavano che i candidati dato che
Veniamo da da aree geografiche differenti i anche delegati che si presentano dicano anche il loro nome e cognome mortale così
Riusciamo a conoscerci meglio
Quindi dalle undici e trenta alle tredici voto on line
Alle undici e trenta sono previsti gli interventi dei degli ospiti beni cammino per cambiare
A mezzogiorno e la presentazione di nuove iniziative dodici e trenta la pausa pranzo quattordici e trenta si riprende con la proclamazione degli eletti
Alle quindici le conclusioni del nuovo coordinatore nazionale la quindici e trenta la chiusura della parte pubblica
Va bene va bene direi che si può partire
Un po'partire con i saluti carissime
Mi sono preparato due note proprio una cosa velocissima per non rubare tempo prezioso al Congresso
Congresso che ho l'onore il piacere di aprire
E nel farlo porto i saluti della Direzione Regionale Toscana dei Comitati toscani della Toscana tutta una terra che è una volta era ospite di di tante industrie fiorenti che oggi invece purtroppo
è specchio fedele della realtà italiana e del declino italiano
Prima di fare altre considerazioni so che anche Alessandria previsto ringraziamento a tutti coloro i quali si sono
Impegnati per rendere possibile il congresso ma vorrei che
Che da questa sala partisse sin da subito un caloroso applauso per coloro caloroso applauso
Va bene va bene
A tutti coloro che si sono impegnati questo che questo questo applauso è per voi
Un po'di note personalissimo una sintesi veramente alcune alcune considerazioni personali ora di solito l'oratore a questo punto fa una citazione di quelle un po'importante la Martin Luther King e ho fatto un sogno
E io non faccio sogni
Perché quando chiude gli occhi o gli incubi
Perché io vivo in un incubo devono un incubo
Il debito pubblico è aumentato
Le tasse sono aumentate
Nei settori dove si può potremmo primeggiare scivoliamo perdendo posizioni preziose nonostante non ci sia una ripresa a livello mondiale sto parlando del turismo
Abbiamo una percentuale che è pari al quattro per cento laddove ad esempio la Grecia ci supera abbondantemente con l'undici per cento
Quindi le ragioni che hanno portato alla nascita di di di fermare il declino due anni fa sono ancora
Sono ancora lì effettivi e sono ancora tutte
Le stesse hanno ancora avuto una loro validità hanno la loro ragion d'essere non quello di occorre cambiare questa classe dirigente politica imbelle
E attuare un programma di dieci punti che ha un programma di emergenza evidentemente non torno non è che un programma
L'emergenza possa dilungarsi su tanti su tanti punti da qui la necessità di celebrare i congressi cioè per ribadire con forza è chi siamo e cosa vogliamo e dove dobbiamo andare
Però vi devo chiedere una cosa fate una cortesia
Dobbiamo smettere di giocare a fare i politici
Dobbiamo smettere di fare i politici e tornare ad essere noi stessi cioè l'ingegnere docente l'imprenditore
Dobbiamo
Mantenere intatta quell'autenticità che ci ha riconosciuto e che ci rende distintivi rispetta gli altri non diamoci gravi alla
Galeazzo Musolesi e se sapete che a questo personaggio purtroppo per voi avete
Diverse primavere sulle spalle per questo noi ci rivolgiamo a persone che come noi vogliono veramente innovare innovare la la politica che non entrano
Nel nostro movimento sotto mentite spoglie cioè che entra all'interno di fare per fermare il declino cercando di spingere verso quella o quell'altra parte politica
Ancora oggi sappiate che i partiti tradizionali si rivolgono e confeziona loro progetto politico utilizzando i termini Carini al alle tratto italiano meritocrazia democrazia partecipazione equità fiscale
Lavoro lavoro che il tema che ci attanaglia getta nella tutte le tutte le le famiglie tutti gli italiani
Ma non sono credibili non hanno fatto in trent'anni di di di promesse tradite non lo faranno certamente adesso
Gli unici che possono veramente innovare questo percorso siamo noi ma ci dobbiamo credere
Ci dobbiamo credere non dobbiamo
Cadere nel tranello di questi scudi umani persone nuove magari anche oneste che mossi da tutt'altre intenzioni vengono manovrati da persone impresa in Tabili che però manovra nell'ombra male questo
Questo lo sappiamo bene sappiamo bene così come sappiamo che tutto il nostro programma che ha copiato ci vengono copiate anche il linguaggio cime recuperata anche il simbolo
Gli unici che non si accorgono che della capacità e del potenziale che possiamo esprimere siamo proprio noi
Allora noi dobbiamo credere in noi stessi
Non dobbiamo farci ammaliare da queste sirene costituite da questa classe politica imbelle allora sapremo che potremo veramente cambiare
Il destino del nostro Paese potremo quindi scopriremo che c'è una luce in fondo Antonello e che quella luce
Non è un treno in corsa che ci viene incontro perché quel treno in corsa siamo noi grazie viva l'Italia che l'Italia che la
La parola
A Alessandro Haber
Buongiorno a tutti benvenuti Alessandro dare direzione nazionale
Io assieme al Stefano scolare il collega De Grazia nazionale da Alberto Barbanti responsabile che ci sono uno di quelli che ha collaborato a mettere in piedi la macchina organizzativa che ci ha portato qui oggi
Il senso del mio intervento è solo uno
E quello di ringraziare pubblicamente tutti volontari che nell'ombra rubando tempo al proprio lavoro la propria famiglia e molto spesso di notte
Hanno
Anneo reso possibile il fatto che oggi non ci sia qui tutto sommato con un sistema di voto anche che si è piaciuto molto semplice molto moderno che probabilmente nessun altro movimento a
E quindi fatemi fare i nomi perché ritengo che sia doveroso dire chi ha contribuito
A fare questo lavoro che vi garantisco è stato enorme per quanto siamo un movimento molto piccolo
Bisogna ricordare infatti che questo lavoro comportava diverse cose innanzitutto la gestione del tesseramento in tempo molto in tempi molto brevi con sistemi di pagamento diverso e c'era anche il cartacce quindi è stato veramente un lavoraccio
E quindi io vorrei ringraziare proprio per quel che riguarda la parte del tesseramento
Ovviamente Alberto Barban
Federica bassetto Fabiana Gianni Gallina Michele lombardi e anche se lui non lo voleva Mario per altri Soriero e perché ha lavorato anche lui a tirarsi fuori voglio
Per quel che riguarda sempre invece la realizzazione del sito internet abbiamo creato una pagina positiva che poi è stata riempita molto e negli ultimi giorni anche con le mozioni sempre Alberto babbani e Paolo minuti
Per il servizio di must mail ho detto con tutte le informazioni sul congresso elemento ufficiali oltre che le tanto discusse mail di appello al voto del candidato anche loro un lavoro velocissimo bravissimi Marco Del Corno e Oscar cadenti
Poi abbiamo avuto la fase del voto e c'era un servizio di assistenza con un descrivere sfruttando la segreteria anche loro efficienti non abbiamo avuto grossi problemi
Risposte sempre molto veloci Brunella Delfino Maria Piera D'Alessandro è già nate gaudente
Infine per allora per i congressi regionali fisici poi vorrei ringraziare tutte le direzioni regionali uscenti perché gli hanno organizzato i fisicamente loro mentre per l'organizzazione logistica qui a Firenze del Congresso nazionale
Anche qui c'è stato un gruppo di lavoro che ha lavorato Mario birra Lorenzo benino Stefano scolari Mauro Terlizzi Federico Bini Verona ovviamente Gianna dei Gaudenzi Efisio Pinna Gianluca Rossi emerite ma ieri un grande applauso che a loro
E poi consentitemi invece uno ringraziamento personale perché voi non non avete idea che razza di lavoro abbia fatto in tutti i settori l'ho nominato diverse volte ce l'abbiamo qui alla mia sinistra Alberto barbari una macchina da guerra
Gli arriva mi arrivavano le mela le quattro cinque di mattina Stefano scolari può essere testimone una macchina da guerra grazie a tutti grazie allora è stato un lavoro meraviglioso
Ezio Ezio bussa letti decano della direzione nazionale
Scusate mi hanno detto che nei congressi non cioè la cravatta che invece mi devo la giacca diretta
Ha solo detto
Anche perché domani il mio compleanno sui
Possono decano essenzialmente credo perché sono più rincoglionito di tutti voi è questo il vero motivo
Sentite devo ringraziare tutti la vostra presenza oggi è un fatto importante
Vuol dire che quello che era successo
Dopo l'evento di febbraio siamo riusciti a superarlo
Abbiamo ereditato una situazione tragica siamo riusciti a mettere insieme un partito
E siamo riusciti a mettere insieme un partito devo dire piuttosto brillante
Talmente brillante che ci possiamo permettere il lusso di avere due mozioni che si sono confrontati quindi non ci siamo trovati di fronte a un partito bulgaro il contrario
Ci siamo confrontati
Ci siamo contatti
E quindi la mia responsabilità come uno dei membri della direzione nazionale e fargli un sunto in tre
In un cd quello che siamo riusciti a fare e quello che non siamo riusciti a fare
Sicuramente tutti quanti
Concorderete sul fatto che la comunicazione come ci sarebbe piaciuto avere
Non ha funzionato bene soprattutto agli inizi
Il problema banale e che tutto sommato siamo un partito di gente che per campare fa un altro lavoro e che quindi siamo tutti trovare di fronte al fatto che bisogna lavorare e non facciamo questo lavoro fu il Time come altri partiti
Questo è più un fatto importante ma come ha detto prima Alessandro la dimostrazione che le cose stanno cambiando e che la comunicazione da un po'di tempo ha cominciato a funzionare molto bene funzionerà sempre meglio
E questo è il fatto essenziale perché se i singoli militanti degli iscritti non sono informati un partito non può andare avanti non può funzionare
Il commitment tanto per dirla l'inglese che frattanto cicchetto ci vuole altrimenti le cose non funzionano
Le scelte politiche
La mozione di Michele Boldrin che ottantotto per cento ha votato
è una dimostrazione al mio personale avviso ero fra quelli che l'hanno votato e che l'anno abitua hanno aiutato a scrivere credo che sia stata
Una di estrema onestà nel farvi vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto
La parte negativa la parte positiva
Voglio ricordare a tutti quanti che noi
A Bologna l'anno scorso
Abbiamo preso un impegno che quello di superare il partito così come e andare avanti
Con una forma diversa di partito e di movimento che oggi e da tempo chiamiamo il partito che non c'è
Perché siamo tutti consci e convinti che piccoli non si va da nessuna parte
è uno dei grossi errori di coloro che se ne sono andati anche se non piangiamo particolarmente per questa perdita ma è pur sempre una perdita
E il fatto di aver preferito
Di essere minoritaria convinti di possedere la verità
Rispetto a noi che abbiamo detto non abbiamo la verità la stiamo cercando insieme dobbiamo costruire insieme qualcosa
Fatto molto importante
Cioè non abbiamo un bisogno e non ne avevamo bisogno nemmeno prima dei sacerdoti del liberismo
Abbiamo bisogno come tutti quelli che ha elencato prima Alessandro di gente che si rimbocca le maniche che cerca di risolvere i problemi della gente
Non con un'auto compiacimento di quanto è bravo bello intelligente
Ma essere in grado di rispondere i problemi della signora Rossi con le sporte
Perché se è partito siamo solo così possiamo avere la faccia il coraggio e la capacità di presentarci a delle elezioni e sperare di essere votati
Solo così possiamo e dobbiamo presentarci inizialmente se del caso con numeri piccoli come opposizione sperando di diventare e lavorando per diventare un partito nuovo un partito di massa altrimenti non serve a niente
Il club della caccia non ci interessa
Che siccome tanto tutti me lo chiederanno vi do subito l'informazione sul problema delle elezioni europeo
Dove il caos regna sovrano non a caso non stiamo per in Italia per niente
Fin dall'inizio noi abbiamo posto una serie di paletti chiari e precisi di quelle che erano le condizioni per le quali fare avrebbe accettato di partecipare alle elezioni europee
Con un gruppo di movimenti differenti che a
Condividessero un programma comune fatto essenziale B questione estremamente qualificante
E molto importante non ci fossero facce vecchie o facce chiacchierata
Fatto fondamentale
Perché non possiamo andare a predicare certe cose e poi accettarne altre che sono ancora peggiori
E non a caso vedete vedrete da tempo che sta circolando anche oggi l'abbiamo visto
Il discorso del nome di Cirino Pomicino che è stato volutamente messo in circolazione da chi sta tentando in tutti i modi
Di sabotare questa nostra iniziativa e l'accordo con gli altri partiti altro fatto fondamentale
Qualcuno ci ha contestato certe scelte
Torniamo al discorso di prima nel momento in cui siamo consci e non vogliamo possedere la verità mi domando con quale diritto andiamo a fare la conta dei globuli rossi negli altri
Dimenticando da quali Magnanini Lombi noi siamo matti
E chi come me come molti di voi ha messo la sua faccia alle elezioni sa bene come ne siamo usciti
Quindi per favore leviamo anche questo
E cerchiamo di essere pragmatici andare avanti
Abbiamo ancora un problema che speriamo di risolvere il quattordici di questo mese
Abbiamo un partito nel gruppo di quelli con i quali stiamo dialogando e con i quali sta dialogando FER osta attacca il coordinatore europeo dell'ambiente che cambia continuamente posizione nel giro di una settimana
Non faccio il nome ma è come se fosse civico è una scelta
E questo partito
Questo partito fin dal primo incontro ha detto a no ma noi siamo
Presenti nella Parlamento adesso siamo anche presenti al Governo quindi di conseguenza mettiamo il nostro simbolo così
Al limite mettiamo quello di Centro Democratico così cacche Padi Mosca un pochettino da una parte e poi basta voi scomparire te fatte i portatori d'acqua
Garbatamente e vi assicuro che con il carattere che ho io è stato difficile alto controllarsi
Gli abbiamo spiegato che tutto sommato prima di tutto ci dovrebbe essere Panucci si fa un accordo pari dignità fra tutti i partecipanti
E che avevamo qualche dubbio sulla loro reale capacità di presenza territoriale rispetto a noi che siamo dappertutto
E qui ancora sono buono ci sono un sacco di signore quindi eviterò un dialogo piuttosto familiare
Non gli è andato bene se ne sono andati mandando una lettera circa un mesetto fa del quale ricevono non vogliamo assolutamente essere in un accordo con fare concentro democratico perché ne siamo più belli più intelligenti più buoni
Però al loro interno qualcuno con l'uso di cervello ce l'hanno che ha ha detto dico ma siete scemi col cavolo che riusciamo a recuperare il quattro per cento contrordine compagni si ritorna dentro sono ritornati
E a ridarle te come si dice a Roma punto e daccapo hanno detto fermi tutti va bene ritorniamo e vi perdoniamo come se fossimo noi quelli che ha avevamo sbagliato
Ma in ogni caso si va con il nostro simbolo cambiamo anche la mia Europa che non era bellissimo in scelta europea
Ma si fa come diciamo noi
Dire ancora una volta garbatamente ed è stato ancora più difficile della prima gli abbiamo detto che la cosa non ci convinceva se ne sono gli andati piuttosto infuriati
Finalmente abbiamo deciso a livello italiano europeo che il quattordici di questo mese chiudiamo chi c'è c'è chi non c'è non c'è
Ferme restando quelle che sono le nostre posizioni noi non ci siamo spostati di un Epsilon
E quindi o si accetta quello che noi abbiamo detto non perché è un diktat di fare ma perché è un minimo di dignità di correttezza per un partito che pretende di essere serio e trasparente
Oppure
Altrettanto un messaggio chiaro siccome non ce l'ha ordinato né il medico né il vescovo facciamo solo le amministrative
Dato il loro comportamento
E quello che succede oggi domani non lo so quindi aspettiamo il quattordici per vedere per capire quello che succede ma sappiate che da parte della direzione nazionale fatto fondamentale siamo un tutt'uno su questa linea e questo è un fatto importante
E la dimostrazione di dignità di serietà
E chiudo semplicemente dicendo questo
Votate secondo coscienza
Sappiate che per noi che siamo gli uscenti non è stato facile ci siamo impegnati fino in fondo
Capiamo di aver ricevuto delle critiche alcune delle quali accettiamo altre no perché li abbiamo ritenute ingiuste rispetto a quello che abbiamo dovuto
Subire e trovare abbiamo evitato pro bono pacis di fare circolare alcune informazioni e credo che sia stata una scelta giusta anche in questo senso su quello che abbiamo trovato dobbiamo guardare al futuro
Per cui quando Francesco bene ha detto Lugli agli incubi e sono gli incubi comuni a tutti quanti noi è vero
Ma dobbiamo superare dobbiamo svegliarci dobbiamo andare avanti Epifani perché la gente il nostro Paese ha bisogno di questo è il nostro partito è in grado di farlo e con quei concluda grazie
Prima dice cedere la parola una
Comunicazione di servizio abbiamo anche
Attivato ISSI Canalis di social network
In particolare su Twitter abbiamo il titolo chiocciola fare due mila quattordici a stargli a fare congresso invito tutti quelli che sono all'ascolto di Radio Radicale o sulla
Sullo streaming che a inviare
Intuite a rifiutare i messaggi che vengono bisogni usati su schermo
Non l'ho detto l'ho detto adesso me ne scuso siamo anche presenti su Radio radicale quindi diffusi anche su tutto il territorio nazionale oltre che con lo streaming che consente un notevole numero di connessione indiretta oltre cinquecento in particolare
Questo punto il programma stiamo rientrando anche nei tempi questo è bene
Prevedeva una intervento degli ospiti ma credo che sia posposta alle undici e trenta e quindi entriamo nelle vivo del Congresso con l'apertura del dibattito e la parola Corrado rabbia
Scusate ricordo che i candidati hanno dieci minuti di
Tempo per esporre la propria mozione
Se allora
Intanto buongiorno a tutti
Io prima di iniziare un mi permetterete di dire tre cose
La prima noi prendiamo atto del risultato di questa votazione e quindi bisogna fare i complimenti a Michele fategli un applauso
Usabili mi prendono ritengo sia giacca e cravatta
E poi volevo ringraziare voi sono stati mesi difficili settimane difficili per me che è un'avventura così non avevo mai provata sono stati particolarmente difficili
Se siamo qua e siamo tanti ho girato un po'l'Italia in questi questi mesi e non ho mai visto una bella platea come questa quindi grazie anche a voi un applauso per voi
In ultimo ma
Non per ultimo devo ringraziare tutti quelli che ci hanno sostenuto
è stata una sfida importante se ha ricordato che qua ci sono due mozioni io ringrazio tutti quelli che ci hanno sostenuto siamo partiti in dieci dopo due settimane
Sì dopo due settimane eravamo cento dopo quattro eravamo duecentocinquanta avessimo avuto un po'più di tempo magari però
Fate un applauso anche a quelli che ci hanno sostenuto grazie
Allora adesso ce c'è un problema importante come essere minoranza Ezio prima ha parlato di
Di ristretto di coerenza
Mi sta tremando la voce del Consiglio avere sul FAS e noi vogliamo fare questo noi vogliamo essere rispettosi di che ci ha sostenuto
Essere coerente con quello che abbiamo scritto
Quindi non sarà semplice ruolo di minoranza non e lo vogliamo fare bene e quindi oggi noi non possiamo venire qua e dire che ci siamo innamorati delle europee
Una
Un'avventura che riteniamo sbagliata l'abbiamo detto
Poi se mi ha tolto qualche parola perché le ha dette lui al posto mio
Ma noi non ci crediamo e continuiamo a non crederci certo non saremo un'opposizione
Che andrà via non saranno posizione che mette i bastoni tra le ruote ma continueremo a dire che questa
Scelta di andare ad europee per noi è sbagliata
In più come ricordato Ezio
C'è stato
Questi cambiamenti nell'ultimo minuto insomma questa alleanza dell'ALDE che sempre più confusa sempre più complicata
E noi diciamo che è sbagliato
Noi continueremo a dirlo
Continuiamo a dire che nostro veti o non possono e non devono essere europee ma le amministrative gli aspetti dico e spero che abbia ragione Ezio e che si guardi solo alle amministrative ci sono quest'anno quattro mila ottantatré Comuni
Il se non ricordo male l'ottanta per cento sono comuni sotto i venticinque mila abitanti
Io non posso credere che con la base che abbiamo preparata qualificata con voi non si debba e non si possa puntare lì quello deve essere il nostro obiettivo li abbiamo veramente la possibilità di incidere
Su quattro mila ottantatré Consigli comunali noi lì dobbiamo
E non è possibile farlo adesso qualcuno poi mi dirà che le europea apre ci dà la possibilità
Di avere un un un riscontro anche
Per le amministrative non è vero perché ci assorbirà in pieno le europee ci assorbiranno in pieno e non ci andremo a concentrare lì dove veramente possiamo incidere quello un obiettivo la nostra portata siamo piccolini
Andare alle europee significa
Sicuramente
Sicuramente disperdere energie denaro e tantissimo tempo dedichiamo quel tempo agli obiettivi che ci sono più congeniali quelli che sono più alla nostra portata ma vi immaginate cosa vuol dire
Mettere consiglieri gli assessori di mostrare magari qualche Sindaco dimostrare che noi non siamo solo un bel programma ma che siamo veramente capaci di incidere noi abbiamo l'abbiamo scritto chiaramente la nostra mozione
E noi continueremo a insistere su questo punto e ci concentreremo e daremo una mano a chi si vuole impegnare per questo obiettivo
Mi dispiace non in un continuiamo a non crederci vogliamo essere coerenti con quello che abbiamo detto e continueremo a dire che per noi la scelta dell'Europa è una scelta sbagliata
Vediamo il secondo punto la nostra mozione parlava di c.p.c. oggi non ho capito adesso a che punto siamo con il CIPE ci perché nel negli allegato nell'allegato uno da mozioni di Michele
Si è parlato di questa nuova realtà
A
Dobbiamo chiederci che cosa cos'è questa nuova realtà personalmente io non ho capito chiaramente perché non c'è indicato
Chi saranno i membri di questa nuova realtà
Con chi cammina faremo questo passo percorso
E quali sia lo scopo perché non l'abbiamo scritto chiaramente noi non crediamo alle alleanze cadute ai le alleanze l'aggregazione che vengono dall'alto non ci crediamo
Noi la l'abbiamo sostenuto anche questo chiaramente per noi uno più uno in questo caso non fa due ma rischia di fare una e mezzo se non addirittura zero otto
Non è detto che mettendo insieme dei gruppi
Piccoli Medicare ampie si sommino le forze non è detto non è detto e noi non ci crediamo
Cosa bisogna fare certo neanche noi vogliamo rimanere piccoli e non abbiamo deciso che fare rimanga piccole né vogliamo impegnarci affinché fare diventi grande mai un altro modo
Riprendendo le costituendo lo spirito iniziale di fare
Riprendendo quello spirito incendiario ciò
Quello spirito incendiario che infiammabili cuori
Ma non è solo
Non sono solo parole queste lo facevamo davvero lo facevamo davvero e noi in otto mesi ci siamo dimenticati di fare questo di coinvolgere le persone
Io io mi ricordo chiaramente quando sono entrato in fare non avevo mai preso la tessera di partito se oggi sono qua a presentare una mozione
In poco più di un anno ho fatto un percorso ma
Perché sono innamorato di questo partito qualcuno a volte mi ha detto Emma l'amore poi passa perché l'ICI prima c'è la passione no no no
Io sono innamorato perché non saprei chi votare altrimenti perché questo è l'unico partito che mina la possibilità di credere in qualcosa ma non lo voglio perdere quel messaggio
Non per diciamolo non perdiamo lo coinvolgiamo le persone non convergiamo solo i vertici coinvolgiamo le persone
E tutto questo si sposa benissimo con le amministrative abbiamo la possibilità di andare lì dove incidiamo dove possiamo incidere ritorniamo essere movimento
Ritorniamo essere movimento basta guardare agli iscritti non ci interessano niente iscritte vero portano trenta euro va bene io prima di essere iscritto sono stato aderente ho fatto una della convocazione molto superiore trenta euro
A guardare sempre il numero degli iscritti continuiamo guardarci l'ombelico noi dobbiamo guardare gli aderenti dobbiamo coinvolgere le persone e lo sapevamo fare lo sapevamo fare continuiamo a farlo
Certo per fare questo questa anzi mi ha anticipato su un sacco di cose Ezio infatti sono sono stato sono rimasto un po'spiazzato perché bolle volevo dire io certe cose invece non ha premiato legato me l'ha detto lui
L'organizzazione la comunicazione non ha funzionato inutile dirlo abbiamo abbiamo avuto noi predichiamo giustamente
Una riduzione di burocrazia lo snellimento delle procedure ma noi non siamo così al nostro interno non l'abbiamo fatto
Cerchiamo di semplificare noi dobbiamo essere un movimento veloce rapido questa la politica io capisco che la Rete Facebook ed in questi in questa campagna se demonizzato Facebook
Ma non demonizza non è lo strumento solo le persone che lo gestiscono lo strumento siamo noi se non lo sappiamo usare è un problema nostro non è di Facebook
Se non ci fosse stato in Facebook io non lo so se ci saremmo stati tutti questi
Tutti quanti oggi
Perché quanti son venuti a conoscere fare per grazie a Facebook hanno avuto informazioni in molti casi è stato l'unico veicolo di informazione e ci siamo aggregati ho conosciuto le dieci persone
Che con cui abbiamo iniziato questa avventura le ho conosciute tuteli tutti su Facebook tutte
E sono fiero e contento di aver riconosciuto e su Facebook
Non è un problema lo strumento siamo noi che stiamo sbagliando siamo noi continuiamo a litigare a farci le cose la diversità non deve essere un problema se io dico una cosa diverso a Michele non può essere un problema
Se l'obiettivo mio e suo e quello di costruire un fare più forte
Non può e non deve essere un problema
Semplifichiamo la e rafforziamo la comunicazione interna
Noi abbiamo una base che ha voglia di parlare la politica dei dei prossimi anni si farà così con l'internet con la Rete la gente ha voglia di parlare di esprimere
Guardate cosa succede con questo col blog di Grillo lì la gente si sente parte di un grande progetto perché parla viene coinvolta voi
Per carità di Dio dicono cose Follini però
Hanno la possibilità di dire cose folli tutte insieme poi c'è uno più folle di loro che le porta avanti un minuto per
Adesso mi fermo
Va bene minuto in più me lo concede che prima
Mi tremava la voce
Quindi andiamo avanti su queste cose sono stati a
Prima che mi porti al tempo devo ricordarlo il punto sulla cultura voi sapete che noi abbiamo portato l'undicesimo punto quello che chiediamo
Alla a fare ed inserire un undicesimo punto io capisco che fare nasce come movimento molto spinto sulla parte economica come è giusto che sia perché questo Paese ormai sta andando a rotoli
Il programma un programma straordinario ma perché non aggiungere un undicesimo punto è stato un punto un problema per noi è spiegarlo perché è stato difficilmente compreso anzi in alcuni casi è stato addirittura bistrattato questo punto
Ma voi vi rendete ormai siamo a Firenze che è la patria del Rinascimento italiano
Nei momenti migliori d'Italia ha creato cose straordinarie cose straordinarie
E lei perché c'era ricchezza e perché c'era cultura quindi se c'è cultura c'è ricchezza e non è il contrario non è la ricchezza che porta la cultura la cultura che porta la ricchezza
Abbiamo un patrimonio straordinario chiuso nei musei distruggiamo le coste
Tutto la cultura e anche economia qualcuno dice con la cultura non si mangia in Italia ci si dovrebbe fare pranzo cena colazione tutto quanto c'è un Paese straordinario avviarmi alla conclusione
Mi vuole caccia
No
E mi hanno concesso una nana e ragione faremo quindi io non so chi di noi e noi abbiamo dato indicazioni più o meno vaghi e di di chi è leggere in direzione nazionale non lo so non lo so chi verrà eletto di noi
Io so solo una cosa che chiunque verrà eletto porterà avanti i punti che abbiamo presentato una mozione in modo costruttivo serio ma coerente
Quindi non cambieremo le nostre posizioni su questo rimarremo fedeli a quelli che ci hanno dato il voto perché come diceva Ezio prima essere minoranza e anche questo grazie a tutti
Chiamo ora
A
A parlare
Michele Boldrin
Buongiorno tutte a tutti benvenuti
Ho due scelte uno cerca di parlare di politica uno cerca di replicare all'intervento precedente a credo che sceglierò la prima
A facevo solo due cave attiva
Espliciti come un po'nel mio stile uno devo dirlo francamente mi domando
Dove Corrado
Suppongo le procedure cui discute prima dei di fare discorsi pubblici sono stati in questi mesi
E uso come esempio
Questo la cultura
Allora
Ventura strana parola vuol dire un po'tutto
Quindi ovviamente
In un programma che vuole essere concreto mettere un'affermazione apodittica del tipo vogliamo che la cultura sia importante voi capite come dire vogliamo essere tutti belli felice liberi anche vivi per quanto mi riguarda anche un po'più giovani quel che sono
Ovvero non morta nuovi cellule
Poiché c'è poi un altro significato l'Italia un Paese che per ragioni storiche pieno di monumenti opere d'arte cose belle che queste possono avere un impatto turistico
Vero
Mi domando dove gli amici che sostengono
Questa idea della cultura siano stati nell'ultimo anno e mezzo esistono documenti scritti ma non di questa direzione addirittura del gruppo precedente dei sette fondatori mi ricordo cose fatte da me
Sull'abolizione amministrare i beni culturali sui provveditorati Abele eccetera eccetera eccetera cose concrete
Non lo so perché l'aumento l'undicesimo punto davvero cioè picchi faccio questo esempio perché mi domando se stiamo parlando fra persone che si ascoltano
Siamo due treni nella notte con per di più i fari spenti
Nel secondo caso non ci si riesce a parlare e ci si passa accanto in direzioni opposte a me piacerebbe che discutessimo ascoltandoci ho riascoltato mi piacerebbe che prima
Diremo manca l'undicesimo punto manca il dodicesimo e tredicesimo quattordicesimo quindicesimo eccetera ne mancano di punti si provasse a riflettere su quello che è stato detto e fatto in questo anno hanno è qualcosa che è passato da quando
Con gli altri sei scrivemmo quei dieci punti ricordi non pretendiamo essere la Bibbia
Pertanto devono essere semplicemente una lista di cose estremamente concrete e qui torna la politica
Chi noi riteniamo essenziali vadano fatte in questo Paese nell'altra legislatura o due se vogliamo che il Paese smetti declinare che ci per quanto mi riguarda è tuttora il problema non ce ne sono altri
è la ragione per cui mi sono messo a far politica Morando lavoro divertente che facevo è la ragione per cui da due anni ho rischiato un po'di tutto perché il Paese sta declinando e ci sono delle cose da fare che tra l'altro sulle leggesse attentamente si renderebbe conto che non sono
Tutte cose strettamente economicistico economiche
Certo da un lato
Tutto ciò che fai in una maniera o nell'altra nella misura in cui influisce assoluto e condizioni di vita sul torello giusto star bene dei consumi natura felicità
è una questione per ma quando noi discutiamo di come rifare la scuola italiana e l'università non c'è una questione
Ciò non è la stessa roba dei tassi di interesse
Quando vogliamo discutere su la rete di servizi su quello che va
Fatto dallo Stato o meno ne semplicemente una questione economicista
Quei dieci punti segreti dovevano stare in ottocento parole perché pur passando cioè cinque mila testa quelli erano i soldi che avevamo per stare sui giornali italiani trentacinque mila e quindi
Il vincolo dell'Ottocento parole fu
Ha come dire usato saggiamente nel mese della scrittura dosando anche le virgole quindi se fosse lo legge con attenzione alcune cose ci sono
Perché dico questo dico questo perché bisognerebbe provare a vedere se riusciamo a dare un po'avanti e a porci di nuovo il problema politico che ci ponemmo tra luglio e settembre del due mila dodici
O se continuiamo a guardarci dentro l'ombelico e a parlare dell'ombelico nostro
Personalmente nella mozione che abbiamo scritto che ho scritto ma che
Credo il grosso la direzione uscente condivida abbiamo provato a guardare avanti
E allora io invito francamente anche la cosiddetta a me non piace questo meccanismo italiano della maggioranza alla minoranza non l'ho praticato in direzione nella direzione di questo e ho pagato pesantemente l'ha già ricordato Ezio ma va benissimo farlo di nuovo
Che le ventiquattro persone elette sono veniva dovessero quindi Scuto se poi come è successo quattro di queste sono lì appena mi per i fondelli
Non importa alla fine
Chi ha preso per i fondelli se stesso sa di più i loro che noni noi siamo ancora qui loro possono apportare la la bambina stamattina o ieri nientepopodimeno a Stefano De Luca
Quello a cui
Ci sono regole non so se oggi gli onori porteranno gli insegnanti abbiamo dovuto ascoltarci in relazione perché io andavo a parlare con Stefano De Luca è qualcosa che va da parte dei tenta di Silvia questo delinquente questo schifo di uomo con cui oggi stanno parlando ponessimo tra palco De Luca e li abbiamo messi chiare chiare
Per lui che non è riuscito a mantenere la parola data mica colpa mia nella propria mantenuta gli avevo detto al primo giorno guarda Stefano
Per lei è una cosa seria c'è una storia qua bisogna riuscire a trovare maniera permetta la gente assieme stati guarda caso con i militanti con la base del PLI ci andiamo d'accordo De Luca siccome sì evidentemente aveva altri obiettivi o male ha raccontato altre cose ho già dovuto cambiato idea va benissimo
Va benissimo che non fanno sbaglia
Chi non fanno sbaglia
Abbiamo sbagliato a tre ad atteggiarsi come dire aperti a trattare la minoranza non da minoranza ma da parte della direzione no ho qua davanti tre persone su quattro Igwe sulle prassi la facciamo parte la minoranza imparato lavorati assieme loro impattava con me per quanto mi
Arda un quarto sta lì una quinta salato cattolici erano iscritti prima
Delle soluzioni
A manca Alberto lo vorrei vedere va be siccome c'è un paio di volontari poverino adottano a lavorare quindi farò lo stesso con con le persone che verranno dalla cosiddetta minoranza ed è per quello che e finisco sulla parte interno davvero
Mi sono un po'preoccupato stando seduto lì a certe parole su questa cosa europea amministrative
Vengo dopo sul perché sia così ovvio che bisogna esserci europee che viene da piangere a doverlo ripetere ma mi sono un po'preoccupato quest'idea che la coerenza
In un partito che vuole stare assieme significhi che se la maggioranza in questo caso i nove decimi di chi ha il diritto di votare non è d'accordo con me io comunque continua a fare
Solo quello che ho detto di voler fare e non quell'altra parte non solo adesso ascoltato bene ma ho avuto come l'impressione sentirmi dire non islamica bivacco copriremo però sull'Europa ci volevamo d'accordo affari vostri ragazzi
Io lo dico Cometa io parlo esplicito unico parole ambigue messa così mia maschi fio a capiamoci
Capiamoci
Per questa mi ricorda i comitati che quando facevamo una roba fra c'è una mano e su quella roba lì non siamo nella Corte il banchetto non lo facciamo
No è
Capiamoci subito io così non ci sto
Ha chiesto
Una perdita di tempo
è una perdita di tempo
E per alcuni di noi anche i cargo costoso
Perché facendo altrimenti magari due due due Saldarelli si riescono a guadagnare quindi cerchiamo di capirci a prenderci per i fondelli un'altra volta Boldrin non ci sta
Quindi o si esce
Che davvero dopo aver discusso votato deliberato anche litigato c'è una linea la sia applicata l'altre le piramidi Almanza mare Reno oppure tutti a casa altrove scioglimento
Capiamo
E allora perché le europee
Ma perché ovviamente l'europea uno perché proprio perché siamo piccoli a seguito dei tanti disastri anche errori nostri eccetera eccetera noi quattro mila comuni non ci siamo
Avere le quattro mila comitati
Magari no food peccato che se son duecento soltanto i un minuto okay un minuto son fregato completamente allarme mi si era lotto la voce scherza
A
Allora alle amministrative ci saremo ogni posto dove riusciamo a farle ci saremo
E chi sta nei comitati che stanno in regioni sa benissimo e c'è un gruppo nella direzione che da quattro mesi lavora su questo non va domani da quattro mese
Perché starci bisogna fare la Civica di qua e la Civica di la il gruppetto di quale trovare quelle trovare quegli altri perché in un posto gettasse in sette in quell'altro sei noto in una se in tre
Noi ci siamo
Però proprio per come siamo
E non Cusi estremamente diffusi sul territorio
E siccome ci caratterizziamo comparti do che le idee che LEA che le cose le individuate prima degli altri
Tanto che
Qualcosa rabbia che ce le copioni c'è un misto no io sono l'autore di comproprietari delle due sono un misto di sensazione condomino con un'idea da un lato di come ho avuto una buoni data ricoverata altro meno il credito no lo avevano l'importo però siccome siamo quella cosa lì
Nelle grandi eventi sulle grandi così in cui riusciamo caratterizzarci
Non alle europee il posto dove riusciamo a dire delle cose serie che hanno detto che abbiamo detto prima degli altri che era capito prima degli altri su cosa fare in Italia per restare in Europa con la mia all'Italia
Cercheremo di dirle in maniera cattiva e forte in modo che non ce le coppie non subito okay e riuscire a ottenere una minimo
Di palcoscenico nazionale chi altrimenti non abbiamo perché sia chiaro il palcoscenico nazionale ci ha negato per svariate ragioni ragioni e c'è negato su questo non ho tempo per tornarci circa una rosa di quello che le falle
Le conclusioni specialmente ora dove si è accesa perché così va letta signori lo scontro con scelta civica il comportamento certa civica di confronti nostri all'europea
Petrini importa così tanto a questi signori confusi a mio avviso un po'suicidi
A me dispiace che facciano colo che è un fatto non posso deciderlo l'atteggiamento
Pichì dal loro punto di vista sia aperta una specie di competizione per questa grande area che ne abbiamo individuato due anni fa chiamatela come volete non ci metto neanche più nove tanto avete capito chi sono BO
Il venti venticinque milioni che poi non si identifica e nessuno delle due parrocchie e che qualche desiderio di cambiare questo stato questo Paese per davvero e non a chiacchiere ce l'hanno
Okay si è aperta la grande competizione per piccoli miserabili stupidi anche puzzolenti che noi siamo in quell'area lì siamo l'unica alternativa che c'è oltre
La scelta si perché si ritiene a depositare questa loro ne abbia a cuore il problema di farci sparire dalla dalla costa per quella ragione che l'Europa e bisogna esserci con le unghie e con i denti
Perché l'effetto moltiplicatore di esserci europei sulle liste che presenteremo le amministrative nei Comuni dove può riusciremo ad essere sarà enorme se voi togliete quella cosa lì
Non c'è più niente
Perché il tipo di esseri umani che riesce a trarre per fare una lista europei completamente diverso
Da quella che ha tra i per fare il Sindaco
A di un Paese di una città eletti uno sia meglio l'altro sia peggio sono due tipi di essere umani diversi con specializzazioni capacità diverse
Gli uni interessati a gestire il loro ci la loro città il loro Paese Cévese gli altri interessati a discutere di energie europea di sistema della difesa la lava la fame perché no
Ma perché no ho chiuso quindi basta con questa cosa che noi non ce la facciamo noi siamo contro le due cose vivranno assieme
E solo si vivono assieme riusciamo a manifestare quello che abbiamo da dire perché di nuovo capiamoci la mitologia della base una mitologia
è una mitologia lo dico francamente non è vero che esiste questa enorme rete di cose che producono idee noi
E io laddove c'abbiamo i comitati che hanno lavorato sulle realtà delle città c'abbiamo qualcosa da dire sul peso ma piuttosto spie su Cremona su vigevano piuttosto che
E so non mi viene in mente durato seguiamo delle liste c'è un più le mozioni
Ma in generale non è che abbiamo molto da dire sullo specifico dei Comuni mentre abbiamo qualcosa più da dire appunto sulla politica energetica sull'euro a sulla politica fiscale c'era perché pensiamo nati così quindi rendiamoci anche conto di questa cosa
è uno di cui facciamo un appello all'unità cercando di farlo per davvero ma per l'unità non retorico non con gli entusiasmi in fiamme ma concreto
Se usciamo da questo congresso una decisione Polino delle cose da fare accettiamo di farlo davvero davvero davvero tutti assieme quella è l'unità noti
L'altro grazie
Va bene c'è un otorinolaringoiatra in sala
Piccola cominciare a lecco dei delegati e dei candidati alla direzione nazionale sono trentatré persone
Ciascuno avrà due minuti e mezzo a disposizione perché dobbiamo rimanere nello slot che avevamo stabilito vi prego vi prego
Ne siamo precisi siamo siamo precisi ne siamo nati così
Invito il primo iscritto
Luigi Grillo ti chiamo qua sul podio e intanto come l'esame si prepari
Chino
Buongiorno grazie al pubblico il ragazzo male
Due minuti e mezzo grazie prego o diventa difficile parlare dopo Michele però io vorrei
Sgombrare un campo
Subito
E dire se noi oggi siamo qui è per merito suo
Dobbiamo riconoscere a Michele il coraggio che ha avuto un anno fa
Quindi al di là di tante retoriche
Questo è un dato di fatto
Vorrei anche dire che intanto mi
Mi presento adesso sono stato Presidente regionale Veneto
Non mi sono più candidato
Per un momento di smarrimenti o nel senso che
A un certo punto non avevo più voglia di fare qualcosa
Però poi mi sono subito l'insolito
Perché mi sono domandato una mattina quando mi sono svegliato perché ti sei messo in politica
Mi sono messi in politica perché mi
Anch'io voglio cambiare questo Paese
E questo sempre il concetto che mi è passato per la testa ho sempre lavorato perché voglio cambiare questo Paese
Voglio anche dirvi che sono orgoglioso di partecipi di essere parte integrante di questo movimento e tutti noi dobbiamo essere orgogliosi di far parte di fare
E lo vedo spesso al nostro interno che non c'è questo orgoglio
Perché io ho coniato oltre la meritocrazia condivisione e trasparenza ho aggiunto due
Termini tolleranza e lealtà
Tolleranza perché dobbiamo essere tolleranti con chi la pensa diversamente da noi e dobbiamo discutere con queste persone che sono parte integrante del nostro movimento
Ma soprattutto devo dire lealtà
Ma le alta prima di tutto nei nostri confronti all'interno nostro dobbiamo essere leali tra di noi
E se anche noi la pensiamo in maniera diversa come diceva prima riprendo le parole che ha detto Michele dobbiamo discutere scannati ma poi dobbiamo tutti mirare verso lo stesso obiettivo
Ecco perché noi dobbiamo essere leali ma dobbiamo essere leali prima nei confronti del movimento e poi nei confronti nostri
E ci torno sopra questo termine lealtà
Perché in realtà significa anche
Pensavo in maniera diversa discutere arrabbiarsi incastrarsi però poi alla fine tutti dritti verso nella stessa direzione avviati alla conclusione e mi avvio alla conclusione
Quindi per quanto mi riguarda io continuerò a impegnarmi come mi sono sempre impegnato e pongo fare io sarò il servizio di fare e non fare al mio servizio grazie
Va bene abbiamo chino si prepara D'Alessandro
Buongiorno sono grido che non sono delegato per la Regione del Trentino-Alto Adige ovverosia chi alle amministrativa preso una sonora bastonata
Perché non è riuscita a convincere i suoi elettori che c'era qualcosa da cambiare decaduta nella trappola di non riuscire a parlare con la gente da vicino e quindi siamo convinti che il c.p.c.
Possa andare avanti debba andare avanti vogliamo affiancare tutti i giovani che ci hanno seguito nelle altre liste trasferire quello che fare un può diventare in qualcos'altro stando lì vicino
E seminando un po'di cultura
Questo l'obiettivo della direzione regionale che c'è adesso parliamo di trenta persone un manipolo di persone che sono disposti a fare questo e hanno bisogno di costruire questo formate trasferirlo
Siamo per quello che riguarda le europee crediamo che ci dobbiamo essere
Quello
Che abbiamo capito e che questo contenitore va allargato chi è liberale
Quello che chiedo alla Direzione nazionale di farci capire che dentro questi dieci paletti che mettiamo lì probabilmente persone che hanno fondato la Margherita
Che sono il prototipo di come si costruisce socialismo reale in una regione come la nostra dove il pubblico è dappertutto non possono veramente venire non ci possono stare
Non faccio nomi e cognomi ed è chiaro a tutti voglio dire parliamo di chi adesso dentro Popolari per l'Italia tutto il resto
Va bene dobbiamo vederlo ci sta questi sono veramente al di fuori di un pensiero liberale di persone che vogliono ridurre lo Stato all'interno
Che che vogliono lo Stato all'interno della vita privata tra vita privata e l'ambito degli imprenditori dei cittadini
Quindi appoggiamo alla mozione di Michele c che abbiamo veramente non ci poniamo nemmeno il dubbio se essere leali o meno noi crediamo che fare sia l'unica alternativa per cambiare questo Paese ci crediamo fino in fondo ci siamo spesi
Abbiamo fatto del dei tentativi abbiamo capito dove abbiamo sbagliato
Continueremo a farlo
Vi ringrazio
Chiamo D'Alessandro
E si prepara Colzani
Buongiorno
Diceva egli diceva Iosif Stalin che quando la giusta linea politica è fissata
Il lavoro di organizzazione e ciò che decide tutto compresa la sorte della linea politica stessa della sua realizzazione ed o del suo insuccesso
Noi dobbiamo guardare alla nostra organizzazione perché
è vero quello che diceva Michele che sperare di andare alle amministrative di combattere in quattro mila comuni
Sarebbe bello ma se avessimo almeno non dico quattro Milano almeno duemila comitati mentre abbiamo molti meno
E soprattutto i nostri comitati sono principalmente a livello di citando i grandi città o di provincia
Io ritengo che invece noi dobbiamo cominciare
A mutuare da altri partiti di massa se vogliamo diventare un partito di massa
Un'organizzazione territoriale molto più
Granulare
Io ritengo
Che questo ci permetterà di raccogliere consenso e anche militanti anche in aree sociali che non sono quelle strettamente diciamo di nostra elezione e ci permetterà di fare
Esperienza politica e questo mi ricollego a quello che diceva Corrado
Cioè il fatto di entrare nelle nei Consigli comunali cominciare a rispedire a fare quell'esperienza che quasi tutti noi proveniendo dalle dalle dalle professioni non avendo mai fatto politica in maniera professionale
Questo è per niente ci manca
Allora nella mia idea di organizzazione
Dobbiamo arrivare ad avere se possibile
Un comitato io preferirei chiamarlo circolo a me piacciono PD piace di più sulla parola circolo volevo suggerirlo alla futura direzione nazionale di abbandonare questo questo questa parola Comitato commissari
Diciamo lidi di di Vecchiati vecchia politica mi piace di più l'idea del Circolo
Dovremmo cercare quindi di costruire un circolo in ogni Paese e se vogliamo essere usciremo in ogni circoscrizione delle grandi città
Quindi compito della Direzione nazionale sarà quello di elaborare una declinazione a livello locale delle nostre idee principi generali e proporlo a questi circoli
Compito delle direzioni regionali sarà quella di organizzare mantenere la Rete di confronto e di reciproco aiuto ora i circoli locali avviarsi alla conclusione
Proporre o loro ovviamente tematiche a livello regionale
Compito di circoli sarà infine quello di proporre riunioni collettive su tematiche a livello strettamente locale
E sollecitare screen quella la cosa più importante sollecitare gli aderenti a coltivare i legami individuali in ambito locale per portare nuovi simpatizzanti all'interno dei circoli stessi
Questo io credo che ci porta permettere di crescere di crescere anche nella base quella che quello che a Michele non dice di non crederci tanto che è una è un mito quello della base certe un mito quello della valle ma solo provando ci provando a costruire
La il la la Rete estremamente granulare di circoli locale possiamo sperare di arrivarci a riderci
Quindi era D'Alessandro del presidente di detti Ranieri dicono che dove vuol dire che appoggia la mozione Boldrin un primo momento nove
Alessandra Dal Fabbro siamo
Siamo Colzani
Due minuti e mezzo chiedo l'uditorio però di rispettare i relatori e quindi
Di stare in silenzio chi vuole parlare ci sono delle sale più attigue
Buongiorno a tutti mi chiamo Edoardo Colzani sono delegato nazionale della Lombardia appoggio la mozione Boldrin
Quattro brevi considerazioni la prima è che sono qui orgoglioso di essere qui a un anno di distanza
La nostra esordio questo lo percepisco come un momento rei fondativo e fondativo al tempo stesso
Rifondazione perché ci troviamo a un anno di distanza per
Guardarci nuovamente in faccia parlare di politica con la P maiuscola parlare di contenuti e non più solo di strategie
Abbiamo riportato all'attenzione dieci punti era qui vogliamo tutti ripartire rifonda TV perché ci stiamo accorgendo che
Dobbiamo andare oltre a fare dobbiamo creare qualcosa di più grande una casa che ospiti una elettorato sempre più maggiore e sempre più scontento e senza rappresentanza
Dobbiamo costruire queste l'ambiziosa sfida il partito che non c'è
Quindi per questo sono orgoglioso di essere qui
E per questo come delegato o
L'onere e l'onore di poter scegliere chi dovrà contribuire a questo progetto
E vi esplicito quali saranno i criteri che tutta Europa riconfermare chi con impegno convinzione si è dedicato in quest'anno esponendosi anche dure critiche spesso molto ingiustificate
Per costruire il partito che non c'è che quindi ha posto le basi e crede in questa iniziativa e chi
Nuovo giovane attivo sul territorio ha deciso per la prima volta di impegnarsi credo che dobbiamo essere in grado di valorizzare l'appello e la disponibilità che queste persone ci offrono e che quindi è giusto ampliare la direzione nel senso di consentire l'ingresso anche a forze nuove ali infatti tale nuova a gente che abbia voglia di lavorare
Da qualunque parte stia come ha detto Michele maggioranza minoranza no siamo tutti qui per un unico progetto
Guardate io mi sono candidato alla dire Lombardia sono rimasto fuori per pochi voti due o tre voti chi se ne frega io ci sono per la diarrea Lombardia io ci sono satellitari finché volete far credere a quello che volete io
Un'ultimissima cosa in quest'anno
Per quanto i giornali forse non ce l'abbiano riservato troppe attenzioni in questa non è non fatto tanto abbiamo fatto congressi abbiamo fatto il dente abbiamo lanciato anche dei messaggi penso non più in alto del Colle
Penso basta stretti di Stato abbia abbiamo creato il Gruppo giovani per fare che come dice l'amica Lorena villa è già oltre a fare
E quindi che davvero mi avvio alla conclusione da qui dobbiamo ripartire per valorizzare tutto quello che abbiamo creato fino ad oggi non disperdiamo queste energie non li spendiamo questi progetti
Grazie il turno di
Dare
E allora dalle finisce in fondo
Bello Fiore
Bene
Alcune domande
Per si prepara Yara
Anche per Giovanni due minuti e mezzo
Sissignore
Io
Sono mi considero delegato di fare
Non della singola Regione d'altra parte la mia storia vent'anni a Torino nato in Sicilia a Roma da altrettanto credo che
Mi possa candidate a questo
Mi chiedo subito scusa
Se in realtà farò la cosa soltanto elencando alcuni semplici punti e prego voi di riuscire a fare il collage se ci riuscite perché il tempo è limitato e voglio sicuramente sicuramente dire alcune cose
Innanzitutto i punti che mi hanno guidato sia nel fare il coordinatore
Regionale che da quando sono entrato come candidato alle politiche quando è stato
Impegno lealtà
Fedeltà e responsabilità
Impegno perché dobbiamo impegnarci dobbiamo prenderci con ironia secondo me sulle cose che facciamo ma dobbiamo anche impegnarci ed essere consapevoli un Michele Boldrin potrà essere il Presidente del Consiglio se le cose cambieranno un Ezio bussole ti se continuerà avanti potrà andare all'estro potrà andare a fare il Ministro alla Pubblica Istruzione e così via quindi dobbiamo essere tutti consapevoli
Di quello che stiamo facendo e di quello che vogliamo fare lealtà lealtà nei confronti di tutti lealtà nei confronti nostri e degli over pari e dobbiamo rispettarli secondo me al di là di quello che poi dicono perché poi la sostanza delle nostre parole che si devono trasformare in azione che in realtà
Faranno emergere le differenze e le sostanze nella sostanza delle cose che ci sono
La fedeltà la fedeltà e quanto lì fare per cui io ho iniziato e intendo andare avanti anche oltre fare e andare anche al partito che ancora non c'è userei oserei dire più che il partito denunce anche perché così forse siamo leggermente più comprensibile perché anche questo è uno dei nostri problemi il punto d anche di rabbia tanto per citarne un altro l'undicesimo
è un modo secondo me di dire una cosa giusta una cosa che comunque dentro fare c'era ma detta secondo me in un modo che in realtà era molto incomprensibile a tanti
E questo
E quello che
Volevo dire in ultimo la responsabilità perché bisogna essere responsabili quando sia un ruolo a lasciare alle persone visto che siamo liberali la libertà di comportarsi come meglio credono e assumersi la responsabilità
Di sostenere le posizioni corrette anche al di là delle eventuali critiche abbiamo inquilino incontro mentali che possono essere e possono esserci nel nelle comportamento degli altri
Quindi su questo il mio
Criterio che vi suggerisco per votare e quello della
Meritocrazia della competenza delle seminare esattamente quello che è stato fatto
Da come si è partiti a come sia arrivato esaminate ogni caso e su questo ragionate perché tutto il resto la colpa è al di fuori di noi secondo me è un problema grave perché io vi dico ho gestito
Della mia vita mille persone più o meno che ho conosciuto tutti quelli che mi raccontavano anch'ella converrà sempre degli altri ho finito in realtà poi non era proprio così anche nel fare trattative c'è un modo per gestire le cose il risultato non è indipendente dai ed è dipendente sia dai valori che dal modo in cui faccio le trattative stesso
Scusatemi ho finito
Viaria
Se qualche errore ricordati prima chiudere la mozione più appoggio
Buongiorno buongiorno se non la prima donna che parlano buongiorno io Serravalle riavviare Anzola una piemontese trapiantata a Roma quindi a chiedere e dire che l'Italia dentro
Io devo dire non ho gli incubi
Io ho un sogno e lo devo avere perché ho trentun anni perché omicidi perché credo nel mio paese perché i miei nonni hanno fatto la guerra e mi hanno consegnato l'Italia e Milano affidata
Allora vi dico non dando lamentiamoci per gli incubi segniamo impegniamoci per questo sogno non è retorica non è retorica non è retorica io sono qui oggi lasciami figli a casa vi pago una tata e ciascuno di voi fa la stessa cosa
Non vi chiedo il voto per meglio oggi faccia la delegata per elette non eletta non importa quello che a me interessa che da domani siamo veramente tutti
Uniti
E non è
Come dire un qualcosa di
Banale io sono d'accordo con Michele che non so dove che davvero ciascuno di noi deve
Come dire
Remare nella stessa direzione ma bisogna farlo con trasparenza dicendo sì le cose in faccia e cercando di essere gli uni con gli altri realmente coerenti quindi io vi chiedo sogniamo e segnano con questa responsabilità vi ringrazio
Purtroppo
Buongiorno
Frederick che pare delegato nazionale per la Regione Lombardia
Nonché candidato nella nuova direzione nazionale
Io sono una persona che a trentatré anni sono stato abituato nella mia vita a lottare adottare molto duramente
Perché a vent'anni
Per una conseguenza indiretta della catastrofe nucleare di Chernobyl ho perso la vista agli occhi
E mi trovo da allora
Costretto ad andare in giro con questo cane che vedete al mio fianco
Io voglio lottare
Voglio lottare mi sono candidato per la mozione di Michele perché credo fortemente in quello che Michele sta facendo e per quello che sta lottando
Io vorrei lottare per alcuni punti nello specifico sarò molto concreto
Voglio che in Italia sia bassi la drammatica percentuale
Del quarantotto del quasi quarantadue per cento della disoccupazione giovanile
è uno schifo questa cosa e
è uno schifo che noi accettiamo questa percentuale quando ci sono Paesi dell'Unione europea che hanno solo il sette per cento e dico solo perché per me anche il sette per cento e tanto
Voglio lottare perché questa società a iniziare da noi da noi da noi stessi eterno e come piccolo partito
Si fondi sul merito sul merito qualcosa che noi italiani abbiamo messo in disuso nel nostro cervello
Però il merito e quello che manda avanti le società il meglio delle Società
Voglio aspettare affinché questo Paese
Possa investire più di uno virgola un per cento nella ricerca sviluppo e innovazione perché io un giorno possa sperare ma concretamente di poterci tornare da i miei occhi finché sarò in vita
E concludo
Con un
Con una proposta specifica
Che questa
Noi italiani diciamo sempre che l'Europa ci bastone l'Europa di qua e di là però abbiamo anche qualcosa noi Italia da insegnare a loro
E nessuno forse qua in Sala Rossa
Ed è la legge numero trentasette che l'Italia addotto sin dal lontano mille novecentosettantaquattro
Io sfido chiunque qua
A dirmi di cosa parla questa legge bene è una legge semplicissima banale
Però nel legge
Che per me è fondamentale perché mi consente di andare in giro ovunque con il mio cane guida
E quindi un presupposto fondamentale dei diritti umani e delle pari opportunità
Se io giro in Europa una legge del genere non la trovo in tutti stati né me
Non è la
Così tanto osannata Germania
Io mi sono visto buttar fuori da supermercati da musei da cinema negozi in Germania
Perché non accettavano il mio cane nonostante io sia un non vedente quindi costretto a girare con il cane
E pertanto
Mi sto battendo in prima persona affinché il contenuto di questa legge venga recepita come un Regolamento della Unione o europea
Grazie
Va bene vedrete a pensare se andare mai saltato il turno se in fondo quindi via e si prepara laccisaglia
Sono Fabio D'Elia delegato estero candidato candidato alla DNA e per Michele Boldrin scusatemi Maccora sono fortemente preso tra quello che ha detto fratelli
Il indubbiamente a molte possesso mantenere i piedi per terra
Io non sono così ottimista come è stato Ezio
Anzi guardando i numeri chi sono quelli a cui bisogna far riferimento
Io mi rendo conto che quella
Quell'incubo a cui ha fatto riferimento il nostro ospite qui e diretto proprio a fare
Nel senso che ventidue mila novecentocinquanta iscritti e già questo numero da un'impressione mi hanno votato mille novecentocinquanta
Di questi mille novecentocinquanta circa settecento sono stati scritti nell'ultimo mese
Il che significa che
Secondo me possono essere anche occasionali
A conti fatti siamo poco più di mille
Che credono ancora in questo movimento
Questo è un dato di fatto che dovrebbe essere costituire il punto di partenza da cui ricostruire il fare di Michele Boldrin
Tutto questo potrà essere fatto facendo riferimento su due punti essenziali uno giovani l'abbiamo ascoltato uno adesso mi ascolteremo il futuro mi auguro che le nostre scelte
Da da delega di oggi vengono convogliate soprattutto sui giovani
Perché e loro il futuro in funzione di quello che
Aimi l'esperienza Michele Bordo interessa ma vorrei dire anche i capelli bianchi che mi porto costantemente la mia vita possono far riferimento
Quindi coniugare queste due cose
Il tutto ancorato a un altro punto di riferimento del dialogo
C'è stato un Luigi richiederne andar d'ombra un noto esempio di questo non ci può essere
Condivisione la politica
Condivisione di valori
Di idee di azioni non ci può essere condivisione senza dialogo cioè la comprensione reciproca su questi due aspetti vi saluto e difficoltà
Affidare a anche perché due minuti
E mezzo
E si prepara e inetti
Ora solo il primo Canda candidato per la mozione di
Dicorato rabbia
Effettivamente
C'era stata un'atmosfera un po'trionfalistica ma io devo dire che parecchio deluso a dare da fare
Ovviamente della delusione dipende dalle aspettative che uno aveva aspettative molto alte ed è per questo che che sono deluso
Son deluso dai diede risultati in termini numerici che ha citato via poco fa sono deluso dalle dalle realizzazioni in termini concettuali perché non siamo andati avanti rispetto i dieci punti
Quando poi si parla della della mozione cultura Michele la mozione cultura bisognerebbe leggerla per criticarla perché siamo sulla cultura non parla assolutamente soltanto dei monumenti o di cosa del genere
Credo che dopo questo congresso ci siamo molto divisero a tornare a parlare di politica non ci continuiamo a dividere questi congressi perché c'è una regola demenziale
Statutaria ed elettorale che ci porta
A necessariamente a dividerci mozioni io ho già detto all'oggetto la prima
Primo congresso togliamo questa regola la regola è rimasta
Per la divisione che c'è stata la prima volta è quella che c'è ancora adesso risultato di questa regola che dobbiamo assolutamente togliere perché se no invece del merito
Noi avremo un partito di anni cioè un partito
Indiani sono quelli che sapete dalla citazione di di di Miglio che ricevevano somme è stato l'anno di nessuno se non quelli che seguono qualcuno e sono fedeli e non sono lì per il merito
Logicamente finché sarò io a fare i conti dovrà collaborare anche se sono nella mozione di minoranza ci sono molte cose che possiamo fare meglio
Avevo suggerito di fare un libro bianco degli sprechi
Cosa molto importante c'è un una un riassunto organizzato di tutti gli sprechi che ci sono in Italia ho anche suggerito di fare un tutù di tutte le cose da fare per ridurre la burocrazia dell'impresa
Lavori organizzati che non abbiamo mai fatto
Riguardo al partito che non c'è non ha parlato nemmeno Michele Boldrin comunque faccio gli auguri al partito che non c'è che avrà come coordinatore nazionale Peter Pan
Però
Siccome l'abbiamo fallito nel metodo in quanto mancata sia la comunicazione sia il coinvolgimento
Devo dare un warning se ci comporteremo allo stesso modo
Col partito che non c'è risultati saranno gli stessi avviati a conclusione non basta cambiare nome vogliamo cambiare metodo se vogliamo avere dei risultati diversi
Camosci che inetti e si prepara Spadafora
Anche per penetri due minuti e mezzo
Questo è il tempo a disposizione buongiorno a tutti
Io sono pendenti sono candidato con rabbia
Volevo cominciare
Con l'orgoglio di chi ha lavorato un anno
Collaborando
Sicuramente non essendo contro nessuno anzi
Posso posso dire
Avendolo visto che l'impegno a Dini Michele è stato ai limiti del fisicamente possibile
Per cui io non ho assolutamente anzi ringrazio Michele per tutto quello che ha fatto
Dopodiché ci sono stati importantissime errori
Di cui non mi interessa molto a me interessa il futuro
E mi però occupa molto
Che
Si continui a cercare di costruire un partito più grande su cui credo nessuno ha dei dubbi
Credo che
Tutti vogliano costruire un uno
Un qualcosa che possa andare incidere
Nella realtà
Però per farlo bisogna
Bisogna essere conseguenti l'ultima volta che
Corrado ENI che resistono
Scontrati
Virtualmente
Michele a ha parlato di qualche milione di voti che dobbiamo raggiungere
De signori
Io l'ho vissuto
Io c'ero
Qualcuno di voi si ricorda del nove dicembre
Qualcuno di voi si ricorda dell'atteggiamento del partito con quelli che esso che potrebbero che dovrebbero essere i nostri elettori
Noi
Continuiamo ad avere degli atteggiamenti per cui parliamo sicuramente con delle forze politiche
Cerchiamo degli accordi
Personalmente io trovo che non porteranno i voti
Gli accordi con le forze politiche
Non sono quelli quegli accordi che riportano i voti saranno quando noi riusciremo ad andare a parlare
Sul territorio andare a parlare con quelli che sono stati definiti Forconi e sono stati definiti i Forconi perché sono gli Forconi sono stati gli unici che hanno accolto in movimento
E se non vi basta il il nove dicembre possiamo riparlare del possiamo parlare del sedici gennaio come si chiama dello
Della manifestazione dell'Ascom Pavia
Commercio già
Concludo allora molto velocemente posso sicuramente assicurare a Michele
Che non siamo minoranza contraria continueremo a lavorare come abbiamo fatto in quest'anno costruendo ad esempio in Piemonte
Una bella realtà che ha fatto convegni congressi tutto ciò che è stato necessario
Però signori
è necessario fare un cambio di passo non solo enunciare bisogna essere coerenti
Con le parole io sono d'accordo ripeto
A costruire un partito diverso un partito più grande
Però
Come bisogna essere
Presenti sul territorio e meno sofisticati nel
Nelle nell'accettare
Le collaborazioni il tempo è poco grazie
E per poco dobbiamo parlare tutti mi questo nel tempo quindi
Spadafora e si prepara maestri
Buongiorno a tutti in uso cercherò di essere breve io sono per delegato nazionale lumbard via bresciano e appoggio la mozione di Boldrin
Pure dire solo due cose molto personali diciamo di vita vissuta come
Base come facente parte di diversi casi
Per me come e molto importante e condivisibile quello che diceva prima
Michele ovvero il dover trovare una linea comune e affrontarla assieme e questo è fondamentale e sicuramente questo può dare una mole Unione delle
Una concretezza che è fondamentale per un nuovo partito però secondo me è importante anche non scordare
Di dare voce tramite la base di dare voce alla gente alle istanze della gente che ormai sfiduciata dalla politica attuale e non ha proprio più
Più voglia quasi di ascoltare ma se siamo in grado di
Sensibilizzare queste persone di ascoltarle e di saper parlare loro forse anche a con due linguaggi diversi chiaramente in un diciamo per delle amministrative con un linguaggio
Più non dico più tangibile più popolare forse il termine non è appropriato e perdere europei con un linguaggio chiaramente volto a dei temi molte più importanti e più alti dobbiamo però a venire
Molta presenza sul territorio e
Dare voce alla gente la gente quando presenti abbiamo portato
Dei temi concreti come sono stati per esempio le campagne non basta sprechi di Stato e anche la mozione la raccolta delle firme non più alto del Colle
La gente
Era coinvolta si sentiva
Importante si sentiva rese importante ed è importante secondo me dare valore
A queste a queste voci perché solo in questo modo andremmo prendere quel famoso elettorato che di cui tutti noi parliamo quella gente che adesso non ha più voglia di votare
E perché sfiduciata da ciò che effettivamente si trovi intorno noi siamo differenti dobbiamo farla differenza e dobbiamo mostrare in questo modo quindi
Maggiore concretezza portare dei temi forti
Condivisibili e quindi in questo modo sicuramente riusciremmo a bere di risultati soddisfacenti grazie a tutti
Allora chiamo sul podio maestri e si prepara desiderato
Pensando a tutti e sono Ezio Mestre sono della Direzione nazionale uscente rappresento la mozione di polvere di me lo sottolineo perché io sono arrivato in direzione nazionale per un altro binario
Io sono stato eletto nella minoranza una delle due minoranze dell'epoca in quota Roberto Italia questo per capire perché invece io oggi sostengo convintamente Michele Boldrin
Luogo lo sostengo perché
La strategia che idealmente propone e che sposi produce sul piano dell'interazione all'interno dell'organismo delle dalla Direzione nazionale
Che infatti Zama prima su cui non ritorno sostanzialmente dovrebbe indurci a non perdere di vista il nesso che esista tra quello che nel nostro gergo interno abbiamo imparato chiamare come il partito con un cioè
Il partito che non c'è un nesso con l'Italia che non c'è con l'Italia che vorremmo
Sostanzialmente questo l'atteggiamento il punto di vista che dovrebbe guidarci nel chiederci medie corretta quella strategia oppure merita di essere criticata
La mia adesione convinta questa prospettiva nasce dal fatto che non vedo alternative
Alla allo sforzo che dobbiamo fare per costruire il partito con non c'è come passaggio indispensabile per realizzare l'Italia che non c'è quindi l'Italia che vogliamo deve portarci a produrre il partito che vogliamo
Sapendo che il partito non deve essere un fine ma deve essere un mezzo uno strumento
E allora sostanzialmente abbiamo due modi di vedere di osservare la dinamica
Che attraverso un po'il nostro dibattito più o meno ha causato ed è sostanzialmente quella di chi indicando la luna o osserva la luna osserva il dito credo che gli amici che appoggio la mozione di rabbia
Che sostengono sostanzialmente le posizioni per molti versi condivisibili abbiano questo
Limite di guardare il dito e non guardare la luna non dobbiamo ICI avere il coraggio di guardare la luna quando indichiamo sostanzialmente
La necessità di andare oltre a fare
Andare oltre a fare comporta dei rischi e qui sentivo prima evocare un approccio para notarile diteci fatte del d'inventario di chi parteciperà a questo processo
Invece i cammino per cambiare un processo aperto che comporta inevitabilmente dei rischi
Ma sostanzialmente pre prevede e impone per tutti i partecipanti la necessità di arrivare con il proprio bagaglio ma di essere pronti a fondere l'idea del melting pot che caratterizza la conclusione sto perfetto benissimo
Quindi sostanzialmente l'Italia che vorremmo costruire credo di avere tre peculiarità uno sostanzialmente costringere allo Stato Asmar chiarire
A essere meno arrogante qualcuno diceva Stato a mo'modesto Stato moderno quindi basta con lo Stato che pretende di trattarsi e finisco
Di volta in volta come sudditi come servitori e come clienti vogliamo uno Stato che ci tratti da adulti che accetti l'idea di un rapporto paritario Grazia fiducia
Chiamo desiderato si prepara sarà asso
Buongiorno a tutti sono Luigi desiderato vengo dalla
Regione Lombardia sostengo convintamente vorrei dire convintissimo a mente la mozione di Michele Boldrin
E faccio una piccola mandato che ho anch'io ho solo due minuti e mezzo di parlerei per due ore e mezza ma pazienza
In questa sala mancano due scolaresche che cantano la canzoncina al nostro Presidente eletto con l'ottantotto per cento sono contento perché almeno noi siamo seri
La prima cosa la seconda cosa che volevo dire la prendo dallo spunto perché purtroppo mi ero scritto alcune cose ne ho due da dire
La prima è ho sentito dire che Michele Boldrin potrebbe fare il Presidente del Consiglio
Scusate
Esiste una locuzione latina che si dice che chi che vuol dire temporaneamente e che fa ad interim
Secondo me potrebbe fare anche il Ministro delle Finanze potrebbe fare ministro sviluppo economico potrebbe fare ministro dalla ricerca scusate trovatemi che cosa non potrebbe fare Michele Boldrin
Perché la sua competenza e la sua capacità di vedere il futuro non è di nessuno di noi ma nessuno neanche di quelli che sono la
E l'ultima cosa che vorrei dire è un invito alla e leggenda
Alla alla e leggenda Direzione nazionale e lo faccio accoratamente
Noi dobbiamo imparare
Ad essere anche dei virus dunque noi andiamo
Dobbiamo avere il coraggio capacità di parlare con questo oggetto infernale che si chiama microfono davanti alla bocca
Andare a dire e non in bambola sì
Come succede troppo spesso ci parliamo addosso noi dobbiamo io al congresso regionale lombardo ho detto che dobbiamo arrivare ad incendiare le platee
Perché noi dobbiamo conquistare la gente come quando si va a conquistare una donna dobbiamo essere simpatici dobbiamo fare in modo che loro vengano da noi
E quindi non bisogna essere degli stock affissi bolliti di fronte a un microfono bisogna avere il coraggio di dire quello che si pensa
Troppo spesso abbiamo visto invece persone che davanti a un microfono hanno le le ginocchia che fanno Giacomo Giacomo
Personalmente a me succede per fortuna io questo problema non c'è o forse perché ho cantato da giovane quindi mi è andata bene
Però ha fatto solo tre concerti poi mi hanno cacciato di conseguenza
Perché forse stona vota troppo ma pazienza a anche alla domanda Ahmed sul passato allora quello che quello che volevo dire la di la dirigenza nuova quindi la nuova direzione ponga un accento particolare
Sulla comunicazione e sulla capacità di portare gente da noi
Grazie
Chiamo su un podio siete belli caldi ore bene bene sa Saras si prepara Pinna mi comprenderete durissima per me adesso
Io me la
Sono scritte se non altro che due due minuti e mezzo che sono delegato sostengo la mozione di Michele
Mi sono scritto due cose volevo dirvi
Velocemente
Ciò che credo che ci ha tirato tutti in questa avventura
Non è tanto il velleitarismo a ideologico di cui parliamo né a destra e sinistra ma quanto il pragmatismo ideologico
Non che non ci piace vari parlare insomma di come voglia cambiare il mondo ma se siamo qui
Non è perché le nostre idee ricette che diciamo valido vadano applicate siano rivoluzionaria ma rivoluzionario fosse in
Quel momento in cui ci siamo coagulati
La genesi di fermare il declino di fare
Perché complici fossi tempi in cui viviamo
In quel momento ci ha mostrato che esiste la possibilità di creare un elettorato
Di coagulare lo diciamo intorno a queste idee
E la devoluzione non è tanto
L'idea in sé ma quanto di questa idea possa essere applicata in Italia di oggi
E che questa riduzione possibile
E quindi questa io credo alla luce del pragmatismo applicato e non tanto delicate pragmatismo predicato da questo punto di vista io credo sia abbagliante del motivo per cui io mi sono schierato a favore di Michele Boldrin
Nel buio politico di questi tempi abbagliante
Se all'uscita della nostra visione della nostra linea politica
Buio politico di questi tempi che fatto essenzialmente interessi di bottega lo vediamo anche non troppo lontano
Dalle nostre idee e anche i poltrona purtroppo
E abbagliante per chi quella luce vuole vedere
Mano in questo vogliamo sperare dobbiamo sperare che ci sia un numero sufficiente di persone che siamo disposti a vederla a condividerla
E a lasciare perdere posizioni sicure per sposa per sposare un progetto di riforma radicale dello Stato ed è questa la nostra scommessa che altri in numero sufficiente avere il coraggio per questa visione
Il semplice dare una casa i liberali
Io lo sono liberale non erano stati scommessa allo scopo esistono case più confortevoli de più confortevoli che la nostra magari anche con mobili gli occhi è finito e di maggior pregio e sicuramente più comode
Quindi su questo fronte per quanto mi riguarda sono tutti a unire
E tenere unite le forze sul progetto di già
Sprint fresca atto il cuore io dico quando l'abbiamo letto la prima volta su quotidiano alla conclusione di di quel sabato di luglio due mila dodici queste per la strategia però oltre la strategia distanti l'esecuzione
Fare tutto ciò io chiedo che i candidati Amendola Direzione nazionale si esprima su cosa vogliono fare per attuarla non tanto esternamente cosa su cui ho fiducia alquanto internamente
Il nostro movimento dispone di un piccolo esercito di pochi di persone motivate e disposti a spendersi in tempo energia e credibilità
La di ndr nel dovere di fornire a queste persone di strumenti presto incisive
Servizi interni che funzionano comunicazione puntuale e precisa ed efficiente vorrei anche che chi ha dato a rispettare aiutare un numero sotto un nome su tutti al di là di ogni riferimento al passato Luigi Zingales venga utilizzato al meglio
In ultimo
E queste importanti torniamo tutti a divertirci io dico
Nel lavorare la volontari della cosa pubblica ho finito ho finito come ebbe a dirmi che le stesse qualche mese fa in questo o un movimento di volontari ma di volontari amici onore
Divertiamo ci quindi fa bene a noi fa bene a fare
Siamo qui in Messico e farà Puglia
Sono originario punibile oppure
Le imprese successiva buongiorno a tutti Efisio Pinna
Firenze appoggio la mozione Boldrin
Quando ho fatto l'intervento all'assemblea regionale della Toscana ho fatto questo gesto che tratto dal film Patch Adams
Cioè sulla capacità di andare oltre questo non è quattro questo è un altro numero
Dipende dalla capacità che ognuno di noi ha di non fermarsi e ciò che gli altri mediocri guardano
In questo senso
Dobbiamo quindi cominciare a lavorare per uno cambiare un linguaggio che possa far cambiare pensieri azioni delle persone e linguaggio Candy comportamenti non ci sono dubbi
Dottoressa
Le seconde ritengo che il tema dominante debba essere visto che nessuno lo fa da nessuna parte gli Stati Uniti d'Europa noi dobbiamo stare in Europa noi dobbiamo presentarci per l'Europa
Perché altrimenti è come dire che ci presentiamo solo a Molfetta che la mia città di origine
Ma ci conoscerebbero soltanto lì
Dobbiamo invece saper guardare traguardare a livello europeo
E non
Sedendoci su atteggiamenti di carattere provinciali stico come per esempio fa la lega Nord piuttosto che fare il movimento di Grillo
Nessuno parla in questi termini perché manca il coraggio di saper guardare oltre di andare oltre il semplice nostro steccato nazionale
E allora credo che ci manchi un grande il nuovo modello culturale che metta al centro la persona
Non c'è nessuno sviluppo se non c'è al centro la persona
Senta persone non si va da nessuna parte
Le persone nuovo no
Tutte le rivoluzioni che possono si possono fare ma senza le persone non si va da nessuna parte noi possiamo essere liberisti ma sapendo coniugare anche una coscienza di carattere sociale per cui
Voglio ricordare che la parola economia significa e tratto dal greco o i che onomastici significa regolare l'ambiente
Quindi i temi sono ambiente cultura diritti civili come ci ha ricordato il nostro caro amico dobbiamo cominciare anche noi a parlare di questa roba qui
Perché attenzione che primo poi arriveremo a far sì che
Sarà il come faremo le cose che determina il che cosa fare non ci sono dubbi
Se noi non apriamo sul come il che cosa lo lasceremo da parte per cui arrivo alla fine siamo amici ma naturalmente lo Fanzago ciò che
Voglio solo che
Lancio un messaggio di carattere proprio antropologico e culturale noi siamo cresciuti sulla logica del mosto qualità media
Signori non ci va più da nessuna parte mortuari morso media vita mia vita tua allora per chiudere con dei numeri che sono importantissimi
Desidero rammentare un rapporto del c'è perché il Centre for Economic San business esserci di Londra che dice
Che soltanto tra quindici anni
La Cina sta Walter agli USA e l'India supererà il Giappone udite udite l'economia britannica oggi al secondo posto sarà al primo e l'Italia dove sarà al quindicesimo posto fra appena quindici anni
E allora voglio lanciare una formula con un acronimo e metti o EM sta per merito pista per pragmatismo o sta per onesti andiamo oltre grazie
Grazie
Chiamo Puglia
E si prepara Otello
Cari amici buongiorno sono Franco Puglia
Sono delegato per la votazione vi prego
Sono delegato per la mozione di Michele Boldrin e sono stato anche letto a membro della direzione regionale Lombardia
Ci vorrebbero ore per dirvi tutto quello che vorrei dirvi per evitare queste perché mi sono concessi due minuti quindi mi limiterò a leggere un documento che più di due minuti non porterà via
Questo Congresso non ha lo scopo di eleggere il coordinatore nazionale infatti le regole che Latiano uscente ha voluto scrivere hanno già predeterminato l'elezione di Michele Boldrin in funzione dei delegati eletti con vincolo di mandato
La conferma congressuale quindi a carattere formale
Questo congresso però deve anche leggeri ventiquattro membri della nuova direzione nazionale
Dicevo prima e la sua mozione congressuale che ottantotto delegati su cento devono approvare
Abbiamo fallito dice nella sua mozione convegno non tanto nella definizione della linea politica o degli obiettivi da perseguire o nel contenuto delle nostre proposte ma nella loro implementazione
Nella messa in pratica nella traduzione dei bei propositi in atti concreti
Ci siamo dimostrati in altre parole velleitari ed incapaci sul piano organizzativo ed aggiunge poco dopo qui importi è risultato finale
Questo coordinatore questa direzione nazionale in queste direzioni regionali non solo riuscite a portare a casa la crescita quantitativa del movimento che intendevano perseguire
Allora approvando la mozione di Boldrini in queste parole diventano per me programmatiche significa che un ricambio della Direzione nazionale uscente per me appare indispensabile ed io invito quindi
Tutti i delegati a tenerne conto se è vero che conti e condividono i contenuti del MIP mozione Dini che le polveri non dimenticando tuttavia che non si può fare di tutta l'erba un fascio
Io esprimerò quindi pubblicamente in maniera motivata il mio voto come delegato
Tenendo conto di quanto io so del nostro movimento grazie ad una sono fattori io il mio che è stato per infiniti motivi un po'privilegiato e mi fa conosce approfonditamente questo movimento di persone che lo compongono
Ed esprimerò quindi qui pubblicamente la mia
Preferenza per i seguenti candidati
Alla Direzione nazionale di fare
Fabio Bertazzoni
Fabrizio Sbardella
Danila ma Donnini Fabrizio Labate farete richiedeva Riccardo con Turbian e poi ce ne saranno anche altri che voterò ma questi sono per me prioritari abbiamo scelto un cugino
Invito tutti voi a riflettere molto bene dopo aver valutato attentamente vento all'indicazione di voto che veste ricevuto
Vengo alla mia conclusione
Dice sempre Michele Boldrin nella sua mozione vi chiedo di eleggere mi coordinatore nazionale con un mandato totale oltre che a breve tra sostanziale fare nel partito che non c'è e farlo al più presto possibile e poi prosegue nei quaranta giorni che intercorrono tra oggi e del Congresso diventerà sempre più chiaro con chi il partito che non c'è si possa costruire
Detto altrimenti non sarà un voto a scatola chiusa ecco qui io voglio osservare
Che il giorno cinque marzo sono stati pubblicati due documenti integrativi della mozione di Michele
Documenti che delineano in maniera preliminare e palesemente un po'affrettata una migrazione verso un partito che appare diverso sotto il profilo organizzativo nel senso di auspicare la creazione
Di una
Organizzazione che sino ad oggi è mancata conclusa ma che sostanzialmente ancora da fare o poche righe mutano sebbene con
Sebbene con un del diverso nome che tuttora indefinito
Senza alcun cenno a possibili partners e senza una visione che indichi le concrete possibilità di confluenza e convivenza con tali formazioni politiche
Comunque finalmente l'introduzione del principio della separazione tra incarichi propriamente politici ed organizzativi
Un anno di prediche dico io finalmente convinto bene finalmente anche il chiarimento circa lo scioglimento di fare soltanto dopo che sarà stato creato il nuovo contenitore politico
Amici lo stato dell'arte e che siamo praticamente a zero che loro partito è tutto da inventare di sana pianta chi saranno i progettisti
Certo non soltanto Michele Boldrin e quindi mi auguro ne preleva quanti hanno non hanno saputo costruire nei mesi scorsi fra quello che abbiamo non offrirà devono arrivare meritocrazia e non ho altro da aggiungere
Chiamo Otello si prepara Pozzoli o non è che a me piace a fare il vigile
Non è che diciamo
Troppi vi invito diciamo
A
Acconto
Se va bene Stelvio Linate
Il caffè per tutti non lo pago esterna
Val Giorgio
Sono Giorgio vello delegato nazionale per la Toscana tre piccole riflessioni fatte insieme all'altro delegato alla toscano assegniamo Pertini consigliere regionale Gianluca Rossi siamo tutte e tre del Comitato di Livorno
In cammino per cambiare e la brillante iniziativa che ci ha fatto recuperare entusiasmo è connesso la speranza di poter incidere sul futuro dell'Italia migliorandolo
è lecito aspettarsi il successo di questo precetto caratterizzato dall'aggregazione di forze e movimenti vicini nei miei principio ma singolarmente numericamente insufficienti a scardinare il palazzo
Nonostante queste premesse in cammino per cambiare e ancora in fase di rodaggio
Sicuramente per colpa dell'uomo ormai datato siano realtà fortemente circoscritta spaziale cioè poche Europa e temporale solo l'arco di una legislatura
La capretta Mostafa Michele da tutti noi in questo anno verrà premiata come merita
La seconda riflessione riguarda l'opportunità di confluire integralmente al nuovo soggetto politico
E quindi valutare la possibilità e la opportunità di mantenere una identità che sta rapidamente
Recuperando forza oltre alla considerazione all'attenzione che a dire il vero non sono mai mancate cioè a dispetto quando parla gente parla con noi che è questo l'abbiamo sempre avuto la percezione
Un punto di riferimento quindi importante con il rischio in caso di sua trasformazione in altro soggetto sia pure in continuità di dover ricominciare un difficile approccio con l'elettorato
Io credo che fare abbia già avuto le sue giornate più tristi e che il proprio cammino per cambiare si abbandonare fermare il declino questo sì che ha perso vitalità e presa sulla gente
E cercare di Ferente i compagni di viaggio per un'aggregazione paritaria ma plastica il futuro di un cammino per cambiare non deve essere quello da mazza ferrata bensì di una galassia tentacolare cioè costituita da realtà vicine
Ma orientate su bacini elettorali differenti la terza veloce riflessione
è rappresentato dalle nostre origini movimento nate da persone comuni che hanno deciso di aumentare il proprio impegno civico e sociale
E dalle quale deriva la necessità di mantenere ferma la rotta sull'obiettivo che ci ha portato ad avvicinarci e a mettersi in gioco in un mondo sconosciuto difficile ed infido
Bando quindi ad individualismi ma gioco di squadra niente personalismi ma vitalità di gruppo ricerca ad escludere consenso esclusivamente per i principi
Ideali e i programmi che ci hanno portato qui oggi a parlarci abbiate concluso il nostro valore aggiunto rispetto alle decine raggruppamenti disperazione di Real democratica
è di non avere passato ma di essere proiettati con decisione verso il futuro al solo scopo di dare un contributo fattivo e vitale alle sorti dell'Italia
Grazie
Foto Pozzoli
Pozzolit scusate Pozzoli e allora si prepara Cattaneo Catania non so
Buon buongiorno buongiorno a tutti sono Federico Pozzoli sono delegato nazionale
In Lombardia appoggio la mozione Michele Boldrin
In aggiunta sono membro della della direzione regionale
E l'ho già membro della direzione regionale precedente punto che per me è fondamentale che
Volevo sottolineare oggi era quello di come
Sia importante
Lavorare insieme uniti al di là di maggioranze minoranze io
Sono entrato dalla da chi Direzione regionale come come atti persona che appoggiava la mozione di
In minoranza e ha lavorato benissimo con presenta Cadonaghe Pinardi che
Che qua che qua oggi e con tutti gli altri membri della direzione regionale
Il più seconda cosa in questa direzione regionale in tono ancora confine come rappresentanti la mozione perdente
E auspico che si possa anche questa volta lavorare tutti insieme uniti perché siamo già piccoli penso che se se non se non non abbiamo l'umiltà di mettersi al servizio del partito
E di accettare anche le divise le le le
Le posizioni di chi ha una di e che ha preso più voti di noi e quindi è in maggioranza penso che non andremo da nessuna parte e la stessa cosa auspico che possa accadere per la prossima
Direzione nazionale che quindi che si sia in appoggio a Voltri notissima proprio appoggiare abbia la Direzione nazionale ci sia in grado di darci una una linea unitaria che poi tutti andremo a seguire
Auspico poi
Perché lo l'ho riscontrato sul campo come come difficoltà che la Direzione nazionale lavori molto più a stretto contatto della direzione
Da regionale quindi ci sia molto più contatto fra chi sta in sul territorio e quindi delle regioni e chi sta Direzione nazionale a questo proposito una proposta che mi sento dire di
Di poter fare e che
Periodicamente una volta al mese una volta ogni due mesi la Direzione nazionale possa essere allargata ai coordinatori regionali perché questo dà ritengo una cosa molto importante che possa essere qui di coinvolgimento e possa aiutarci poi fa lavorare meglio sul campo
Secondo argomento velocemente le volte Bussolati all'inizio già qualcosa ha detto di importante anche se i dubbi mi sembra che siano tanti io sono assolutamente d'accordo che ci si presenta europee
Però però dico non presentiamo ci a tutti costi cioè nel senso che io dei nomi che che che sono che sono girati Sonia Alfano Moscardi
Tabacci tutte io vorrei capire poi queste persone effettivamente
Che il grado di lì non accettazione i principi liberali e possono avere perché se guardo al loro passato di considerazioni politica di ciò che sia vicino alle nostre nonne che ne abbia
Trovate tantissime
Tanto più che può in alcuni di questi appoggiano
Apertamente il Governo e il Governo Venzi e mi sembra che la nostra posizione sia sempre stata quella lì al compito scusa piazza conclusasi sì
C'è sempre stata quella di non essere nella parte né dall'altra allora se poi dopo a livello europeo ci uniamo a persone che probabilmente non con un condividano i nostri
Le nostre idee forse non facciamo la scelta giusta per cui che prendiamo le lotte ma essendo ben sicuri che che le persone con cui saremo alleati e siano in sintonia con con le nostre idee del Miazzo
Grazie
Chiamo Catania
Ranieri come di fatto perché sono nato a Catania
Sì proprio alla Lombardia perché a un anno mio padre ha avuto la brillante idea scusate dei siciliani parola si lavora meglio fondo troppo
Sono appoggio Michele Boldrin come delegato sono capitato direzione azionare sono anche membro del se uscente
Spero questo mandato che sia più breve possibile perché se sarà per il mandato di questa nuova direzione sale vorrà dire che
I pali dove non c'è avrà avuto luce finalmente
Ed è
Importante per noi che si possa andare a misurarsi e l'internato partito
Non dobbiamo avere paura di confrontarci con altri dobbiamo essere come diceva prima Luigi un virus nel senso di contaminare positivamente gli altri partiti di quello che ne vogliamo di quello che noi siamo e di di quello che l'espressione
Chi siamo noi lo sta civile deve portare nella politica
Quindi
Per questo motivo il partito che non c'è deve nascere non c'è non ci sarà Peter Pan come coordinatore nazionale ma sarà eletto di coordinatore nazionale qui mi spiace il sarcasmo che ho sentito è una cosa che veramente ci porta fuori binario
Se vogliamo la coesione e sono contento che qualcuno l'ha evocata la coesione servirà per contaminare il partito la coesione servirà per evitare di avere ulteriori polemiche
Sterili io sono entrato in una direzione azionare anch'io come Ezio con la mozione ignoranza abbiamo lavorato le persone intelligenti di quella mozione hanno saputo fare coesione ha saputo lavorare insieme
Abbiamo fatto tantissime riunioni siamo stati a Roma diverse volte in quest'anno quindi
L'impegno non è mancato e è chiaro che il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto non è che si può fare tutto c'era sempre qualcuno che non sarà contento di quello che è fatto però dovete sapere che le persone che sono candidati in viene hanno dato il massimo e continuano a dare il massimo
E siamo qui per questo grazie
Chiamo al sul podio carne si prepara Bono
Care amiche cari amici fattivi
Mi scuso sin da subito se magari via citerò qualche parola in modo non elegante o se non sarò particolarmente luci Toma purtroppo ieri con altri giovani del Gruppo giovani abbiamo avuto la Marzano idea di fare le sei e quindi stiamo Confort provati però
Ha fatto benissimo
Mi chiamo Giuseppe Gargani sono uno studente universitario di venticinque anni
Membro della direzione regionale del Lazio uscente
E oggi sono qui in qualità di delegato nazionale della nazione e di
Candidato la direzione nazionale
Appoggio la mozione oltre fare di Michele Boldrin ne condivido lo spirito il significato politico
E penso che sia l'unica dotata di una prospettiva politica seria e che sia l'unica dotate sia l'unica che potrebbe
Rilanciare l'iniziativa politica del nostro partito
E ho scelto di candidarmi lanciare il cuore oltre l'ostacolo
Perché vorrei portare la mia passione il mio impegno e il mio modesto anzi niente molto probabilmente più più che modesto poco occhio proprio meno che modesto che scusate
Contributo intellettuale la costruzione del partito che non c'è perché
Io penso che l'unica possibilità di rilancio che abbiamo la costruzione di un partito di ispirazione liberale ma non solo pragmatico che sappia sviluppare una visione della società ampia
E
Che sappia fare anche quello che non siamo mai riusciti a fare
Presa d'aria di motivi cioè sviluppare un confronto interno un confronto politico che
Ci faccia andare oltre i nostri dieci punti
E sviluppare delle posizioni in caso di siano delle condivisioni di vedute e quindi ci permette di parlare a più persone e di più cose di questioni sostanziali per il nostro Paese
Io mi avvio subito alla conclusione e
Volevo dire che se sono qui oggi
Se ho trovato anche diciamo il coraggio di presentarmi
Alla Direzione nazionale lo devo a tante persone
Ma lo devo anche soprattutto ha una bellissima esperienza umana prima ancora che politica
Che il Forum giovanile del nostro partito c'è il gruppo dei giovani per fare
Perché in questo gruppo visto aveva già concluso sì uno spirito di servizio una capacità anche di confronto politico che forse abbiamo un po'perso in questo partito
E quindi ringrazio Lorena Laura Daniele e tutti gli altri
Io non non so quale sarà risultato qualunque sarà risultato io continuerò a darmi da fare a impegnarmi
Dovessi anche essere l'ultimo giapponese su questa bellissima isola del divertiti
Giosa arcipelago liberale e quindi in bocca al lupo te a tutti i candidati buon voto a tutti i delegati e ricatto
Siamo su
Sul podio Bono
E si prepara Melillo
Cari amici io sono l'unico delegato nazionale della Sicilia
Appoggio ovviamente la mozione Boldrin
E credo che
Questo congresso che propone
Il realizzato poco più di due mesi fa e non tutti erano convinti dell'opportunità che venisse tenuto si sta rivelando invece
Un nuovo momento di grande previsione del evoluzione del
Momento politico nazionale perché cade
Il un momento in cui sono venute molte importantissime cose la prima e che si è lavorato e se quindi data la spinta alla
Costituzione del partito che non cessa non c'è una scadenza non c'è l'impegno non c'è la capacità di mettere approfitto determinate attenzioni
è
Quindi il partito che non c'è e nelle condizioni di vedere la nascita in un momento giusto e caratterizzato anche ad un altro aspetto fondamentale e caduta
Il mito del rottamato
Il rottamatore non c'è più il personaggio il cavaliere bianco dovrà risolvere problemi d'Italia che molti erano convinti che era nato come nuovo
L'uomo della provvidenza al posto dall'ambito del del rottamatore c'è ora la conferma del ruolo di Renzi che uno punto è l'autore del sistema
Partitocratico nazionale
Un soggetto
Che
E afflitto da una condizione dell'ascesi smog esasperato a un'ipertrofia dell'io
E un nuovo personaggio che non riesce a mantenere gli impegni in altre parole una specie di Berlusconi spruzzato del rosso senza la fissa del bunga bunga ma come quello assolutamente inadatto
A risolvere problemi del Paese
Era nato
E aveva teorizzato Governi di nomi e numeri ridotti e abbiamo visto che con un altro porre giungeva superava il record o di Prodi dicendo otto tra ministri e sottosegretari
Aveva promesso un Governo di spessore cinque sei inquisito non li ha mai avuti nessuno ma soprattutto
Autunno Governo che per quanto riguarda lo spessore evidenzia situazioni di delle tanti alla corrida e una magnifica inesperienza elevata
A assistente insomma una persona che non appartiene alla logica di quelle che possono essere le soluzioni da offrire al Paese questi dehors alcunché elemento
è difficile valutare l'episodio non è membro supplente fatto sono contento di questo
Traduca
Della tua presidenza
Per concludere noi abbiamo in questo momento la possibilità
Di dire a questo Paese che non ha più da tempo punti di riferimento
Come stanno le cose
Io ho aderito affare perché siete l'unico partito siamo l'unico partito che non ha solo un grande manifesto poi
Vi dico in quel manifesto si dice la verità sulla condizione del Paese si indicano però anche le soluzioni e qual è questo altro partito
Che dice la verità
E indica le soluzioni ecco perché
C'è una grande potenzialità
Che non è espressa una potenzialità inespressa dovuta a problemi organizzativi e molti hanno chiamato questa questione che si devono deve andare per la nuova direzione ma sopra tutto per il partito che non c'è il punto fondamentale da risolvere arrivo vedi che sono nella nella fase che sto per arrivare
A una conclusione così mi interrompi
La lotta al momento
Orgasmo insomma per
è quasi un buon ricordo l'otto
Per cui
Per concludere
Abbiamo bisogno di rivedere le nostre la nostra organizzazione abbiamo bisogno di meno feste buco e di più piazze
Ecco voglio concludere con questo concetto un partito
Ed è una associazione di persone di di carne dice ribello di presenze non è un messaggio subliminale
Noi dobbiamo tornare ad essere anzi dobbiamo diventare più di quanto non sia stato fatto in passato e poi nel tempo si è perso un partito di persone che parlano da altre persone spiegano come stanno le cose e indicano la via
Devo dire
No non volevo fare un discorso interno ductus ma neanche discorsi tante decine diciamo questa
Va bene Melillo
Si parlava del gas
Buongiorno aggiornato TIA sono Melillo delegata della Campania
Io sono formato dell'età bis quindi purtroppo puntualmente
Ho il terrore quando si arriva anche quei microfoni è un problema allora dicevo sono delegato della Campania
Sono un convinto sostenitore di Boldea in
Infatti nel mio discorso molto breve onde evitare appunto processi tanto ICI come si è detto
Secondo me ne abbiamo due certezze in questo momento
Una è Michele Boldrin
E l'altra è la grande forza dei volontari che tutti i giorni lavorano sul territorio per mantenere vivo il nostro partito
I comitati regionali qui giovani persone che lo fanno senza
Guadagnarci nulla da questa attività politica anzi
Ci perdono energie tempo si fanno a volte anche dei nemici perché specchio facile milita in un partito grande io l'ho fatto quindi so di che cosa parlo
E queste sono due grandi forze che abbiamo perché Michele Bordo che ha un grande leader
Una persona la il cui carisma indiscutibile la capacità intellettuale altrettanto
Però accanto a lui ci vuole una grande forza
E noi in questo momento ci apprestiamo a votare la Direzione nazionale che dovrà affiancarlo
E se nella vita non ci sono certezze quindi siamo il partito del merito chi ha dato una grande contributo Cisa ci saranno volti nuovi ognuno è libero di scegliere
E va fatto basandosi su questo parametro il primo
Che qualsiasi direzione nazionale a quindi oggi
Alla guida del nostro partito deve a forzare il rapporto con il territorio
Fare squadra in questo senso
è fondamentale perché noi già siamo pochi se poi non riusciamo neanche a organizzarci affari squadra fra di noi siamo rovinati
E la seconda cosa fondamentale e che dobbiamo costruire una visione basata su due termini anche uno primario generale uno specifico mi guardo in particolare
Che ancora non ho sentito il primo il futuro in modo serio il che vuol dire visione politica di un partito non solo un programma politico
E la seconda il sud perché questo partito è un po'troppo Milano cento eco a volte si dimentica che esiste un territorio che produce il trentatré per cento delle esportazioni dei prodotti agroalimentari primari
E che in questo momento è stato spalmato su tutti i media mondiali come il territorio della terra dei fuochi e noi siamo stati un po'tiepidi nel commentare per esempio queste come questo e concludo sì mi avvio a concludere
La visione politica è fondamentale è una cosa che
Per costruire un partito è indispensabile la visione politica non è i dieci punti dieci punti sono meravigliosi sono un po'un'ossatura di rigore
Dal quale partire vorrei che da qui si parlasse di individuo video lo GE
Di forza politica comune di diritti civili abbraccio fa fortemente Frederick ed è su questo una persona che stimo e che ha lanciato un gamma grande un grande tema sul quale dobbiamo lavorare
Quindi ricordiamoci il sud e la visione politica più ampia che vada oltre il programma che nasca dall'ascolto
Del territorio è fondamentale altrimenti noi non riusciremo ai crearci un'identità forte saremo sbaglia nati all'interno di qualsiasi eventuale
Migrazione o ricostruzione di partito perché se dobbiamo possiedono forzo da fare con una forte identità
E mi ha chiamato il famoso discorso interrotto
E
Niente semplicemente vi vorrei invitare ripeto
A tenere fortemente conto di chi lavora tanto su questo territorio nazionale lo fa bene a mente col cuore e questo è fondamentale grazie
Grazie
Alessandro dare
Si prepara Piergentili io sono un po'più alto dette letta bensì quindi
Devo alzare parte io due parole molto concrete da da friulano come sono ovviamente sono dragato nazionale anch'io rappresento il mio territorio dir fermassero uscente anche candidato la direzione nazionale
Ma la prima considerazione che volevo fare non so se ci stiamo guardando intorno cosa siamo oggi e se vi ricordate cosa eravamo a Bologna
Qualcuno ha ricordo del Congresso di Bologna
Bene
Eravamo il doppio né tesserati che hanno portato ma io l'entusiasmo e la passione che sto vedendo oggi non l'avevo sentita
Sono molto sincero e dei questori se posso dire il merito va Michele non solo e non tanto perché ha fatto da traghettatore congresso di Bologna non era un congresso era transitorio questo è il primo vero congresso di fare
Michele non solo ha tenuto in piedi il movimento con la sua leadership con la sua capacità ma mantenuto questa promessa che poi tanti ci avevano contestato di farlo questo Congresso e questa è la nascita di fare
è il primo vero congresso in cui noi ci stiamo discutendo fuori dal passato terribile che abbiamo avuto febbraio e quindi di questo noi dobbiamo essere molto orgoglioso
Poi vorrei fare un ragionamento sempre interno noi voi oggi dovete votare la Direzione nazionale io avuto la fortuna di esserci e quindi di avere avuto diciamo ha fortuna che di vedere i meccanismi dall'interno e come funzionano
Le grandi difficoltà che ci sono anche a creare un'organizzazione che ne abbiamo parlato
Ne abbiamo parlato prima
Beh
Un'altra considerazione che mi viene da fare e io ho visto molte persone che giustamente ambiscono entra in direzione nazionale si sono candidate stanno lavorando per farlo
Beh sappiate che non è un onore
è un onere
è un sacrificio totale
Per tale
Negli ultimi due mesi noi facciamo direzioni nazionali anche via dunque ogni due giorni dalle nove di sera alle due di notte è un sacrificio
Si sappia quindi
Il messaggio che io voglio mandare
Chi lo fa si renda conto che non va a mettere un culo su una poltrona
Vavalà forare per una passione a servizio del partito deve avere la possibilità di farlo siamo onesti in termini di tempo di impegno
Sacrificare la la la propria professione fine quindi vorrei torniamo un po'tutti con i piedi per terra noi lasciamo per cambiare questo Paese e dobbiamo essere diversi anche noi al nostro interno rispetto agli altri movimenti
E quindi
Chi fa
Chi sceglie di di
Di portare quindi di avere la fiducia dei propri elettori e di avere questo onere lo deve fare con questo spirito di servizio e con questo amore per il movimento e l'unica cosa
Che ci deve guidare non c'è altro perché sappiate che è un sacrificio a prescindere dalle idee diverse di ognuno di noi dalle mozioni abiti discuteremo Ingres nazionale dovete sapere non siamo come siamo stati descritti
Degli anni tutti collide uguali con Michele ci sono delle discussioni furibonde su cui si trova poi una sintesi conclude ma
E concludo
Chi si è candidato e anche tutti i delegati che devono votare ricordate di questo è servizio è amore per fare che oggi noi per la prima volta lo ricostruiamo grazie
Chiamo Piergentili si prepara giardini
Buongiorno sul palo Piergentili sono candidato alla Direzione nazionale nella mozione di Michele Boldrin io mi sono avvicinato a fare un po'Pellestrina motivazioni
Comuni a tutti noi che però nell'osservatore specifico della mia attività io sono medico e lavoro il Servizio sanitario nazionale ho trovato
Come dire delle motivazioni in più perché
La degenerazione l'invasività della politica con la p minuscola che adesso ci governa nel settore è una cosa
Vergognoso
Quando a parte l'ha colliso azione dei direttori generali delle ASL eccetera ma quando lo
Un primario
Un medico per diventare primario non si rivolge alla Comunità professionale la comunità scientifica ma si rivolge al politico al consigliere regionale o a chi vuol dire che l'inquinamento e la deviazione
Che la classe politica e ci sta governando da anni
Ha portato il sistema a passati limiti ha passato il limite cioè bisogno di una grossa opera di ricostruzione delle nostre stesse coscienza
Perché il sistema è stato inquinato allora
Alla passata Direzione nazionale l'uscente mi ha chiesto di
Come dire cercare mette su un gruppo di lavoro sulla sanità cosa che ho fatto con altri colleghi ne ho trovati solo tredici sette Cipriano Roberto Piccolo
E Marzia di cui non mi ricordo il cognome chiedo scusa l'Alzheimer incombe e abbiamo prodotto un documento che abbiamo offerto alla Direzione nazionale uscente e spero
Che la prossima
Moglia considerare io
Spero se anche non fossi eletto di poter continuare a dare un contributo per questo settore attività che a me sta
Profondamente a cuore perché sono profondamente innamorato del mio lavoro e credo che il servizio sanitario nazionale sia uno delle grosse risorse
Che abbiamo e abbiamo un programma di lavoro importante perché dobbiamo coniugare la scarsità delle risorse necessita di diminuire le tasse con la necessità di salvaguardare la qualità del sistema che è possibile
Se tutti
E sto parlando i miei colleghi facciamo il nostro lavoro
Tra l'altro volevo dire quando cominciato a indagare in giro scoperto che nelle regioni ci sono pochissime persone nel di fare che si occupa di sanità solo tre ne ho trovati
E quindi quelle primo punto dove dobbiamo lavorare per avviarsi a concludere
Perché lì passarci constatabile per cento del bilancio regionale quindi sono a disposizione e vi ringrazio per l'ascolto
Siamo sul podio giardini si prepara
Sbardella
Buongiorno a tutti sono Mario giardini vengono dal Lazio sono candidato alla direzione
Nazionale come vedete credo io essere uno degli ultimi a parlare quindi siamo vicini al GRA pieno per cui vorrei parlare di bicchieri se possibile
I bicchieri che vengono visti i mezzi pieni mezzi vuoti io francamente livello svuotati dei due terzi degli iscritti
Li vedo completamente vuoti di risorse finanziarie
E mi chiedo dove un'organizzazione che non cura le proprie risorse umane in maniera adeguata sei le proprie risorse finanziarie possa voler andare se non si occupa innanzitutto di questi problemi
Quindi al di là del tutto quello che ho sentito perché mi sembra interessante io credo che però il primo punto che deve considerare la nuova direzione nazionale
E quello di fermare il declino mano del Paese di fermare il declino di fare
Quindi io non so chi sarà eletto oggi mi auguro che ci sia un drastico
Ricambio nella direzione nazionale perché questi due punti che sto citando sono sicuramente due punti di fallimento
E sono incontestabile perché sono i numeri non è un fatto personale e ho fatto che io metto in rilievo perché vorrei che questo partito diventasse quello
Che era quando tutti noi abbiamo dato la nostra adesione
Io fondato a Roma il secondo circa il comitato che è stato costituito
Ai tempi della lezione eravamo in ottantatré
Due mesi dopo eravamo trenta
Dieci mesi dopo ancora siamo ridotti a dieci se tiro io l'anno la moglie siamo in nove
Allora io chiedo ripeto di eleggere una nuova direzione nazionale
O di confermare quella di prima questo sta i delegati deciderlo ma chiedo che venga messo come priorità di questo partito questi due punti perché se non li risolviamo non si va da nessuna parte
Un'ultima cosa che volevo dire è questa non è vero che non ci sono competenze io vengo da un quartiere di Roma dove le competenze ce ne sono sono diffuse
Che
Qualcuno di voi sicuramente conosce perché l'euro Milazzo ecco
Ed è un quartiere di centosettanta mila persone
Cioè una città media italiani
Quello che volevo dire che dobbiamo renderci conto che ci sono delle risorse in questo partito che non possono essere spesso nella maniera tradizionali
Ci sono imprenditori avvocati professionisti e così via che vanno utilizzato per quelle persone quindi non avere chiaro quale
Il cliente finale cioè qual è l'elettorato al quale noi ci rivolgiamo significa pretendere di parlare a tutti e questo è un errore
Tutto qui grazie
Far bella si debba Silvestri
Buongiorno mi chiamo Fabrizio Sbardella o sessanta anni mi sono candidato alla Direzione nazionale approfittano inizio per salutare l'amico Carlo carenza neo eletto coordinatore della Lombardia
Seri motivi non può essere presente lo aspettiamo anche perché la Lombardia avrà bisogno di lui e della nostra collaborazione
Bene mi sono candidato con l'idea di mettermi al servizio di questo piccolo partito mi piace Alessandro questo concetto
Acquisire per servire non si deve permettersi mostrano o per avere incarichi
Perché questo mi sembra un atteggiamento giusto mettersi a disposizione degli aderenti degli iscritti lavorare per fare squadra per fare gruppo
Nei prossimi mesi carico di lavoro a cui andremo incontro sarà pesante perché abbiamo due grandi momenti raffrontare momento europeo con l'ALDE okay come lo faremo non lo so decideremo è un momento nazionale che è in cammino per cambiare
Ora io milioni offro al vostro servizio per questa seconda fase nella fase del cammino per cambiare cioè quello che andremo a cercare di fare nei comuni di quello che andremo a cercare di fare le piccole realtà
Io vi chiedo io mettermi al vostro servizio fondamentalmente per operare sul territorio con intento di aggregare forze giovani dinamiche preparate
Che si prendono l'impegno di entrare nell'amministrazione locali portandoli buonsenso realismo e competenza
Per poter promuovere sul territorio al dibattito ma non tra le sigle le sigle i partiti già esistenti questo ci saranno altre persone che se no ma tra le persone
Tra le persone che vorrebbero fare qualcosa che pensano che questo Paese abbia delle grosse difficoltà ma che non sanno a chi rivolgersi non sono in quale contenitore dei ragazzi okay e queste persone sono tantissime sono moltissime
Poi
Mi sono candidato perché sono convinto che il nostro futuro non sia nell'individuazione esasperata delle diversità okay ma la ricerca disperata dell'Unione che noi abbiamo bisogno di unione ma non solo tra di noi Unione anche con altre forze con il territorio con la gente
Se ritenete che
Questa mia proposta possa essere valida vi chiedo di votarmi
E comunque le chiedo di votare fondamentalmente le tre donne che ci sono che hanno avuto il coraggio e la faccia di
Di candidarsi poche votate le in massa perché comunque la presenza femminile all'interno del del partito è fondamentale avviarsi a concludere in caso contrario spero che da oggi pomeriggio una volta che i giochi sono fatti che ci saranno i vincitori e perdenti
Ripartiremo tutti insieme e coesi uniti poche insieme
Senza rotture scelta frazione esce
Lo scopo per il quale stiamo lavorando e molto più importante delle nostre personali ambizioni che dei nostri personali desideri dire grazie
Sul podio
Silvestri si farà Acerboni
Come
Amiche e amici buongiorno a tutti
Mi chiamo Enrico Silvestrin
Ho silenzio mai una
Ma discreto abbastanza lunga militanza in fare ho contribuito molto il mio diciamo il mio curriculum in questo movimento penso sia abbastanza vasto
Sono stato delegato alle elezioni politiche ultime per la Liguria quindi ho vissuto
Sin dagli albori diciamo tutta la di vicissitudini ho notato con mia grande soddisfazione allora che fortunatamente
Fermare rifare per fermare il declino si trovò nonostante alcuni
Abboccamenti con questi o altri personaggi si trovò a essere dalla parte gli moderata fosse anche un po'casualmente si è trovato ad essere un partito in moderato
Alle elezioni politiche dopodiché sappiamo tutti quello che è successo e come sono andate a finire le cose
Dopo quel periodo io ho continuato a diciamo attenere insieme un buon numero di amici che speravano comunque che da quello zoccolo di
Di persone che ci avevano in ogni caso scelto nonostante gli errori che erano stati indubbiamente commessi si riuscisse a ricco a continuare da lì
Purtroppo così non è stato
Io ho partecipato a molte iniziative anche dato qualche contributo che qualche amico anche in direzione nazionale non faccio nomi perché se no sembra che cerchi sponda da qualche parte
Ma cercato di dare suggerimenti anche qualche progetto che potrebbe anche essere ripescato
Spero anche che la nuova direzione nazionale nel caso che naturalmente io mi candido per ad ignoranza per Corrado rabbia
Mi auguro che la nuova direzione nazionale comunque
Possa vedere un orecchio anche per le proposte nostre della minoranza
Anche se saremo e sicuramente rappresentati perché comunque dietro a chi sarà in direzione nazionali ci sarà il nostro gruppo che continuerà a lavorare a dare contributi io personalmente sono uno dei dieci
Che ha formulato la mozione ricostituito il cammino per cambiare
In prima battuta sono uno dei primi dieci firmatari quindi
Quello che non non mi dilungo sulle ragioni per cui ho fatto perché sono state espresse da Corrado da altre persone voglio solo dire questo riguardo l'organizzazione interna è un mio punto particolare perché in particolare quello
è l'aspetto che ho curato nella stesura di quella mozione
Noi siamo per la riduzione della del del numero della direzione dei dei componenti della direzione nazionale
Quando abbiamo cercato di spiegare questo è stato interpretato come se ritenessimo che non c'è abbastanza da fare invece secondo noi c'è molto da fare ma
Non è che per scegliere le persone che devono stare
Chiede che debbono fare organizzazione debbano essere tutti di in in direzione nazionale anziché invece necessario che si distinguono abbastanza nettamente
Le funzioni politiche che devono essere piuttosto densa e veloci
Dalle funzioni organizzative
Io stesso ho scaricato a proporci finisco solo una frase
Io stesso per far capire che lavoriamo sulle idee che abbiamo espresso nelle mozioni
Insieme ad altre persone abbiamo già scritto un'ipotesi di passaggio
A un tipo di organizzazione diverso quindi se noi potremo presentare nella prossima direzione nazionale anche queste nostre idee e che queste nostre idee vengano considerate nel loro merito
E di col dovuto rispetto io credo che ci possono essere anche dei punti di collaborazione facilmente raggiungibili grazie grazie
Camosci buoni si prepara cioccolato
Buongiorno sono giovane Cervoni sono candidato per la mozione rabbia
Io volevo rivolgermi agli ottantotto delegati solo loro
Che in appoggio
Alla mozione oltre fare
Qualsiasi cosa io dica non voteranno e d'altra parte
Io non potrei votare qualsiasi cosa abbia detto abbiano detto che ho sentito anzi ce ne sono alcuni
Cade delle correnti c'era da votare ma non posso
Ora questa
Impossibilità
A mutare opinione
Non è una bella cosa in un congresso
Che dovrebbe essere luogo dove
Tutti si prendono in carico
Le rispettive idee
E vengono dibattute
Se non c'è la possibilità di mutare opinione
Perché i giochi sono stati fatti prima
Forse non è neanche senso avere opinione quando si arriva qua
Nel senso che
Il giochino che fa di prima
Non è una bella cosa che un congresso non possa discutere cioè può discutere al fronte stiamo discutendo ma non con l'effetto di prendere in carico le istanze degli altri
Cioè qui in sostanza fa la differenza ciò che è stato fatto prima non qualche viene fatto adesso
Vi do tra i tanti dati di realtà due
Il primo riguarda lo scioglimento
Che devo dire nell'Addendum ultimo non ho trovato alcun dato chiaro rispetto a quelli promessi nella mozione un self
E tranne una cosa che alla nuova realtà
Così un rinominato il partito che non c'è
Se è possibile se sarà ancora più verticistico burocratico di fare attuale
Secondo dato le europee
Io vorrei
Dire una cosa che forse a Corrado Schüssel sul giro sa dimentica non lo so leone di San contrarre europee presago tra europee la Centrale Europea perché abbiamo fatto un po'un ragionamento abbiamo fatto un po'di numeri emerso non ce la faccia
Per superare questa cosa vengono fatte attualmente derive
Degli accordi non so come chiamarle alleanze mi interessa il termine avviarsi a concludere sì i quali dicono fondamenta maturato sono con micro
Vecchi arnesi
Della rivoltante politica di questi venticinque anni
Che ci hanno permesso hanno il più volevamo rompere i blocchi destra sinistra centro di farci collocare dagli altri gli avversari politici
Nel centro moderato tanto destrorso pseudo liberale ci hanno dato al no una configurazione ideologica hanno anche non la vogliamo
Può essere questo è il pragmatismo e ideologico e io dico che assomiglia molto all'opportunismo craxiano
Con concludere prego siamo la monaca di Monza continuiamo a dire di sì
Volendo dire di no
E allora io faccio appello a tutti gli ottantotto cui mi sto rivolgendo
Per recuperare
Per recuperare ciò che c'era portato qua dentro un anno e mezzo fa
Per recuperare però che ci ha provato quadro maggio perché non potremmo fare altre cose noi volevamo fare altre cose volevamo esser in un'altra situazione siamo in questa
Se non facciamo questo non c'è un altro partito un altro nome altra cosa se non si cambia questo metodo noi non andremo da nessuno parte
Vi ringrazio
Chiamo
Ciò a cui si prepara Cipriano
Per quanto può esser bello salire sul palco dopo Giovanni le parole di Giovanni sono sempre parole che apprezzo
Vorrei iniziare scusandomi con Michele perché purtroppo non potrò fare la Serenata Michele che ha fatto desiderato non ci riesco sono candidato la direzione nazionale
Con la mozione era abbiamo studi prego scusate vi prego siamo tutti stanchi sì però ci stiamo avviando abbastanza bene alla fine
Abbiamo
Il
L'attenzione che meritano tutti
Tutti i candidati tutti i delegati
Ovviamente questo testata insisterà riconosciuto Graziani
Il tema fondamentale perché non posso fare la Serenata Michele atto tra di azione nazionale uscente è proprio per
Quello che è successo mentre Michele parlava prima in cui citava voglio parlare di politica e ha parlato di tutt'altro
Dobbiamo parlare di politica abbiamo bisogno di parlare di politica e parleremo di politica il problema è che tutti questi mesi si è fatto tutt'altro
E i territori sono stati completamente scollegati da quello che erano le decisioni che venivano presi o non prese dalla Direzione nazionale
Dove voglio arrivare voglio arrivare a quello che sarà il uno dei nostri punti che porteremo all'interno della direzione nazionale all'interno della Direzione nazionale ne saremo leali leali con chi ci ha portato e le api con fare
Fare per noi è e rappresenta il nostro movimento siamo contrari allo scioglimento in qualcosa che non sappiamo cosa fare e vogliamo che fare diventi un grande partito un grande partito fatto di persone e non fatto dall'alto
Il punto fondamentale dato i due minuti e mezzo che voglio
Chiarirvi su quello che sarà la nostra attività in direzione nazionale sarà un'attività di andare sul territorio
Per lavorare con le persone del territorio portare forte e chiaro qual è il messaggio politico della Direzione nazionale perché dovrà essere
Una di azione nazionale che prenda decisioni politiche in cui si discuterà in cui noi discuteremo e dovremmo lavorare con la base ci sono molti comitati sul territorio che quando parlavano con le persone
Non sapevano che cosa comunicare questo da adesso in poi non può più accadere perché se no dallo zero virgola cinque per cento
Passeremo alla completa scomparsa dal palcoscenico politico e dato che qui in questa sala ci sono tante persone con tanta voglia di tutte due le mozioni con una voglia di fare
Gigantesca dovremo lavorare per questo per lanciare un messaggio politico sul nostro programma su quello che vogliamo fare
Vi ringrazio
Grazie
Siamo Cipriano
Si prepara Madorni
Anche per Giuseppe canonici due buongiorno a tutti
Giuseppe Cipriano vengo dalla direzione regionale salute dei miei amici su della Toscana
Sono medi che sono uno di quelli che ha scritto il documento sulla sanità
O provveduto a rimettere in moto diversi comitati che in Toscana se ne erano andati via bastasse questo sarei più che contento ma l'occasione è ghiotta è ghiotta perché
Si scioglierà il movimento e si ricostituiva on partito
E quindi
Noi vogliamo esserci fondamentalmente non abbiamo l'ambizione nota ambizione personale sta dentro
No io voglio dare il mio contributo di pensiero e appoggia ovviamente la mozione vuol dire il perché al di là di ogni considerazione se caricato addosso al partito e la reso visibile
Quindi
Diva dovuto però se mai dovessi entrare non lo so in direzione
Sicuramente mi batterò perché le minoranze possano lo spazio e le idee
Io voglio parlare di politica
Mi sono stufato di essere sospeso
Io voglio parlare con la gente voglio parlare di ambiente voglio parlare di politica energetica io voglio che i giovani di fare siano
Il laboratorio politico per tutti noi
Se non riusciamo a capire queste cose
Siamo sempre qui a fare una considerazione patologica di quello che eravamo di quello che potevamo essere
Faccio il medico una piccola precisazione quando si parla di virus si parla di un'entità infettanti in senso negativo non positivo vi prego adottiamo dei termini che siano più
Vorrei chiudere perché tanto i discorsi poi li vogliamo fare quando siamo dentro la mischia dobbiamo dare delle idee
Io vorrei chiudere con la storia delle alleanze delle integrazioni delle aggregazioni
Recentemente ho visto un film
Che mi ha veramente colpito viva la libertà di Roberta dando non certo punto c'è una domanda
Che poteva essere fatto a noi
Ma voi con Kibaki alleate
E lui risponde
Io voglio alle armi
Con la coscienza degli italiani se noi faremo questo saremo un grande partito grazie
Grazie
Vado Ninì si prepara Pillo
All'altezza facciamo così
Allora mi presento mi chiamo da Mila ma Donini abito in provincia di Milano quindi vengo dalla Lombardia e sono candidata alla Direzione nazionale in quota la mozione oltre fare proposta da Michele Boldrin
Allora io sono un po'l'elemento di rottura forse rispetto a quello che ho sentito fino ad ora in quanto io vengo dal territorio perché cinque anni fa avevo fatto una scelta un po'coraggiosa mi era stato proposto di partecipare una lista
Durante le elezioni appunto del Sindaco comunali e quindi già avevo deciso che
Era il momento di uscire di casa
E di Fini smetterla di criticare oppure lamentarmi e cercare di fare qualcosa di positivo almeno per la mia città che appunto Elena
Quindi la mia esperienza è diversa da allora in cinque anni ho partecipato a una Commissione comunale seguo i lavori del Consiglio comunale con regolarità quindi quello che
Io volevo anche portare non siamo presenti sul territorio
Avevamo avuto anche un Consigliere che ci aveva rappresentato in Consiglio comunale
Che al momento poi sfortunatamente non c'è più ma siamo legati al territorio e proprio perché siamo legati al territorio io appoggio e anzi
Se ci saranno le condizioni politiche auspico che si partecipi a queste elezioni europee perché noi sul territorio se vogliamo esserci abbiamo bisogno della spinta che viene da la notorietà la pubblicità da questa chance che ci danno le europee
Io considero
ALDE non probabilmente il nostro alveo ideale
E sono un contenitore tecnico l'ho definito così qualche giorno fa con degli amici che ci permette di partecipare non abbiamo forza autonoma non abbiamo finanze non abbiamo possibilità
Per correre da soli dobbiamo entrare da qualche parte non possiamo riconoscerci ovviamente nelle altre formazioni presenti quindi quali sta cioè la nostra così Rita non ci piacerà al cento per cento ovviamente se le condizioni non saranno assolutamente accettabili credo che non si deciderà comunque di partecipare
Ma in ogni caso questa per noi e noi una grossissima opportunità e non ce la dobbiamo assolutamente lascia aperti
Lasciar sfuggire insomma la dobbiamo prendere
Inoltre sul territorio perché comunque avuto la fortuna nel novembre del due mila dodici prima avevo già comunque diritto al manifesto perché l'idea è che gli avevo lette mi avevano entusiasmato diciamo vi era un po'informata di queste idee
E ha avuto la fortuna di incontrare delle persone speciali
E con la la fondazione di questo Comitato che assi del Sempione che comunque e copre un territorio piuttosto vasto della nostra zona
E con queste persone speciali
Non abbiamo mai rinunciato a portare avanti le nostre idee ci sono tanti amici tante persone che sono diventati amiche
Alcune hanno sposato magari dei differenti in questo momento ma sono sempre persone che noi stimiamo moltissimo e con le quali continueremo a lavorare e quindi proprio per la presenza sul territorio io invoco questa unitarietà no
Al di là delle posizioni diverse comunque in un qualunque partito esistono e devono esistere perché è una pluralità di idee porta sempre una qualcosa di positivo un'aggiunta ovviamente perché chi non accetta critiche insomma dire che non non a propri piedi per terra
Quindi lo spirito è quello di essere sia vero unitari di portare avanti la questo progetto in cui io credo moltissimo
Perché secondo me purtroppo tutti abbiamo creduto in fare però è un nome che non ci dobbiamo
Togliere è un nome che ci porta dietro un'eredità
Pesante anche negativa quindi lo dobbiamo cambiare questo nome con dispiacere ma dobbiamo fare e qui mi permetto Artico che non c'è non è vero quel non c'è
Quel partito c'è già perché siamo noi che lo stiamo costruendo gli altri poi arriveranno seguiranno le idee sono buone io son convinta che avremo sicuramente una un riscontro positivo
Stiamo
Diamo Pirillo e si prepara Finocchio
Salve a tutti sono appiglio Raffaele candidata la direzione nazionale
Solo un viso nuovo per molti ma credo per tutti quanti tranne per quelle della campanile sono qui presenti proprio vorrei tanto prima che mi dimentichi di suggerirà Franco Puglia se vuole al termine la sua lista dei
Del del degli eletti al momento del voto
Fango Puglia delle che io ho soltanto visto finora soltanto il mio offeso dunque che ha fatto piacere vedervi cane osserva
Io sono qui perché credo che i doveva innanzitutto oltre che piacere essere qui con voi che parlate di presentarmi come candidato
Ho fatto tutta una carriera possibile chi in questo partito era possibile fare dal da soldato soffrono fatto sotto la pioggia i gazebo ancora oggi se mi capita di faccio senza dispiace e me ne
Da direzione regionale ho fatto la mia breve anche l'esperienza e ora
Grazie colore rivedranno potrei essere in direzione nazionale per dare il mio apporto credo che innanzitutto chiglia debba fare questo percorso e quindi assume l'incarico di direzione nazionale
Si assume un onere molto gravoso perché
L'eletto a direzione nazionale ha una responsabilità deve essere innanzitutto presente
Presente non solo in direzione nazionale ma anche in rapporto alla territorio per cui io
Cosa che non ho visto per la devo dire questa questa cosa non ho visto nella precedente Direzione nazionale almeno per quanto riguarda la mia regione Campania io appoggio Boldrin perché mostrina apprezzo le sue idee
Credo di poter lavorare bene con lui lavorare bene con lui non è che significa sempre dire di sì ad ogni cosa lavorare bene significare essere anche critici rispetta delle idee che vengono espresse
Perché la criticità esprimere criticità rispetto a un progetto rispettano idea e sicuramente sempre favorevole al progetto stesso
Sedie vuote non me le piacciono l'ha già detto quindi ventiquattro eletti dovranno esserci sempre presso il Chiostro direzione nazionale
Nella direzione regionale gli ho preferito che si ricandida se lo ha fatto piacere anche i giovani perché credo che i giovani abbiano e debbano avere lo spazio nel nostro partito abbiam consola sono nel nostro partito sono il nostro futuro i giovani e quindi hanno delle
Già che forse hanno di più
Avanti coi danni mancano dice noi ci siamo impegnati in cui siamo impegnati in un poco più anziano un po'più avanti con gli anni è perché vogliamo dare un futuro ai giovani
Futuro significa né dagli spazio le partite che noi
Cercheremo di di di portare avanti e di creare
Riguardano tre si va bene io insomma valuti una cosa vorrei dire non faccio distinzione tra nord e sud non c'è più praticamente da distinguere zone sottosviluppate zone invece nomina
Siamo tutti quanti nella stessa barca il nord e quale assoluta
Il fatto che hanno a che ci siano tanti comitati in più rispetto a quelle del sud ma significa anche hanno consentito una crisi economica e che assunto perversa da tanti anni che purtroppo
Noi ci siamo abituati a convivere ad arrangiarci con le nostre
Peculiarità e con le nostre caratteristiche che abbiamo di carattere al nord l'hanno vista l'hanno vissuta esse sono adesso adoperarli sempre per perder pervenire liquidata a trovare una soluzione che ringrazio tutti
Maggior
Natasha fino a otto
No non sedute è sceso ancora Renzi De Blasi Esposito Bertazzoni
Ce la fate resistenze entrerà in un terreno però
Cerchiamo di
L'ora cercherà di mantenere i tempi voi paghiamo un patto e voi
Cercate di di di non alzare la voce di non parlare fra di voi sbagliavo tutti sono attrezzati in atto e mi presentata la mozione rabbia
Dunque dovrà chiarire una cosa perché l'età un amico che si chiama Pirozzi ieri sul sito ha scritto che noi saremmo molto vicini a Dalí allora io questo signore amico non lo conosco però posso dire che
Natasha fino a otto la qui presente soldato semplice
Quando tutti eravamo qui con a fare gli uccellini ad aspettare il verbo da quelli che poi se ne sono andati con le ali attaccava frontalmente quei signori sul sito contro sarà vale De Nicola quindi mi aspetto le scuse personali a questo signore
E vorrei che questi equivoci questi scivoloni non avvenissero più
Cinque secondi per gli affitti allora io ho due immagini di questo partito l'immagine che mi piace di più del nostro coordinatore nazionale che adesso non vedo e quando
Circa due mesi fa virus
Ha fatto una bellissima intervista e ha salutato con un ciao fiori i ragazzi del Veneto che facevano i Forconi io venuto quale tutto il mio orgoglio io non sono mai stato Unaprol dirmi anale avrei voluto abbracciare lì mi sentivo proprio facente parte di questo per difetto
Su quello è quello che voglio la seconda immagine purtroppo di qualche giorno fa alla presentazione di Alda di alte 'sta roba con il messaggio di Prodi che va bene abbiamo sentito tutti ma soprattutto col faccione di Tabacci quello non è il partito che io voglio
Quello non è il mio partito
I settanta mila che abbiamo perso e che sono lì fuori ci scrivono ancora
Ci scrivono ancora e ci dicono di non farla quella cosa non dobbiamo farla dobbiamo combattere contro certa civica eccetera ma quei personaggi no li perdiamo tutti e non dobbiamo perderli
Allora Michele Boldrin ci dice
Votante la mia mozione tanto l'avete già votata tutti per andare oltre fare
Bene io vi dico andiamo oltre Michele Boldrin allora andiamo oltre mi che le quote in no come persona uno dei fondatori lo ringrazio ma vedete qualche altro fondatore qui
No ci hanno dato la bicicletta elargiamo e dobbiamo pedalare quindi vi dico tiriamo fuori i nostri precari
Diventiamo tutti dei cuori in Papini e andiamo oltre oltre a tutto quello che ci è stato proposto ma anche oltre la persona di Michele Boldrin che è bravissimo ma noi dobbiamo guardare avanti per riprenderci tutti settanta mila può fare con un voto
Siamo Renzi
Scanso di equivoci a Firenze siamo Renzi Cinzia
Si prepara De Blasi
Ma guarda tutti mi chiedono se sono parente di Renzi ultimamente elemento e trascritta se fosse stata sua spina oggi ma una vaschetta se è sua sorella dico se fosse stato mio fratello l'avrebbe sparato tante cazzate per cui
Tanto ciao a tutti benvenuti e anche agli ospiti io sono Cinzia Renzi ma vedete candidato direzione nazionale termica del Boldrin e Direzione nazionale uscente
Io volevo porre l'accento su un paio di cose
Allora io come
Molti sanno non era una grande fan di Michele anziché il contrario e soprattutto per l'idea già
Da Bologna di andare oltre e fare quindi di fare un partito di chiudere fare ed era molto attaccato su questo
E lo sa anche lui anche quando io come sapete non so ma non ho seguito gli amici nati e ne sono contenta ho lavorato molto bene squadra con tutti gli amici dell'Atm che anzi ringrazio
E quando Michele ha proposto la mozione la bozza della mozione
Punto del partito che lancia anche lì io sono stata una grande oppositore esce alla fine mi ha convinto anche io fattore ha detto amicale Tabacci farà non vado neanche a votare poi mi sono resa conto
Abbiamo parlato tutti quanti ci siamo confrontati ma non solo io anche altri amici della DNA abbia fatto grandi discussioni
Alla fine però ci siamo convinti
Che questo un passo che bisogna fare così con altri amici che entreranno in questo partito del nuovo partito perché signori io ero una per essere nudi e puri sono entrata infatti proprio per questo perché
Dopo vent'anni di militanza era un altro partito non ne potevo più dello schifo che ho visto
Per cui
Volevo ora ragionavo così però piano piano mi sono resa conto che si possiamo essere noti e puri ma rimarrà rimarremo quelli che siamo non supereremo sicuramente l'un per cento
E
Noi noti e pure in un per cento perdere troppo ma
E un'altra cosa sancì mai fatto parte del filo
Quindi noi alzo e me ne vogliano cambiare l'Italia quindi dobbiamo trovare chi ci segue in questo cambiamento e quindi dobbiamo essere aperti a tutti quelli che spostano alla nostra causa
Se serve mi dispiace dirlo a tappiamo ci momentaneamente il naso ovviamente dobbiamo teneri forme fermi alcuni saldi principi con alcune regole e dei paletti che abbiamo messi su quelli che sicuramente non arretreremo
Però dobbiamo essere aperti
Veramente a tutti per questo cambiamento
Faccio e chiudo con un appello agli amici dell'altra mozione cioè io insieme ad altre ricordato amicale siamo l'esempio che anche se all'inserviente venivamo da mozioni diverse
Se vogliamo lavorare insieme si può lavorare insieme si può costruire si può essere
Si discute perché in direzione nazionale credetemi sono state veramente delle grosse discussioni in molte volte alcuni di noi hanno votato
Hanno votato e si sono adeguati alle decisioni della maggioranza e hanno portato fino in fondo anche pubblicamente
Avanti le decisioni della maggioranza tra direzione nazionale se pur non condividendola quindi io mi auguro che tutta la Direzione nazionale lavori veramente
Con spirito di squadra inclusività anche sui territori con tutti i territori insieme soprattutto anche con quelli che non sono della stessa mozione grazie
Grazie se accettiamo Costantino De De Blasi
Il passaggio del testimone diciamo di nome di fatto
Salve Costantino De Blasi credo di essere l'ultimo a parlare se no non ho ancora Lotito Bertazzoni
No va be'era un modo per introdurre per dire che il
Se ero l'ultimo era perché sono arrivato in ritardo e quindi
Va bene buon congresso tutti quanti volevo dire due parole velocissime
Oggi in questi giorni si stanno confrontando due diverse mozioni ma siccome sapete si chiama Oltre fare prevede un certo cammino certo Progetto l'altra sia ricostruire lo spirito di originario di fare allora io quello che voglio dire che lo spirito originario di fare sta nella mozione oltre fare
Perché perché quando siamo nati un anno e mezzo fa quasi due anni fa
C'era già scritto quello che avremmo voluto fare quello di andare oltre la forma partito così come li normalmente intesa ma costruire qualcosa di più grande intorno a cosa intorno ad un'ideologia intorno ad un movimentismo no intorno delle idee le idee sono lì dentro l'idea idee che sono nella mozione oltre fare sono ed è originaria dalle quali siam partiti e con le quali siamo cresciuti
In certi momenti del della nostra vita anche in modo molto veloce tumultuoso ma son quelle le tele verso rimaste
E le la forza delle idee non sta tanto nella forma che si dà ma il fatto che queste idee vengono difese in ogni occasione in cui ceda difenderli perché rappresentano dei principi
Ci sono state molte critiche in ordine alla questa avventura politica elettorale che stiamo per intraprendere si parla dei nostri alleati Tabacci non Tabacci altre eccetera eccetera
La cosa importante la cosa fondamentale la cosa sulla quale i nostri tesserati entusiasti sequestrati devono essere
Convinti devono esserci atti di questo e che rispetto a quei principi noi non deroghe Remo mai
Perché sono i principi che sono tenuti uniti e ci sono i principi che hanno dato speranza a tante persone
Che per vent'anni come me per esempio non avevo più voglia di votare quando arrivava schede elettorali a casa la mettevo in un cassetto e l'abbandonavano sei dimenticavano poi magari si seguivano i risultati elettorali perché la passione politica quella purtroppo purtroppo o per fortuna un'opzione non si abbandona
Però c'era questo disinteresse questo disincanto fare rappresentato un ritorno di interesse di volontà di entusiasmo verso la politica non possiamo perderla dobbiamo sempre ricordare
Che leve che ci hanno unito sono ancora molto forti verranno portate avanti grazie
Grazie abbiamo chiamo Esposito e si prepara Bertazzoni
Prego siamo tutti stanchi siete tutti stanchi io mi sono fatto un'ora in più di treno perché io che non si è rotto va beh fa niente
Veniva dal sud ovviamente
Sono Marco Esposito vengo da Napoli rispetto a molti di quelli presenti qua potreste quasi la memoria storica del movimento visto e considerato che sono fra i primi duecentocinquanta firmatari
E questa è stata del partito che non c'è
Io me la porto dietro dal maggio di due anni fa quando con Michele Boldrin organizzammo a Torino la riunione vennero i stipare attive in Oscar Giannino
Ve ne è un po'di gente venne anche
Baldassarri
Che doveva venire Tabacci quindici non è
E da allora che ce lo troviamo fra i piedi
Tanto ciò premesso sono fra quelli convinti che dobbiamo assolutamente
Andare oltre fare abbiamo perso settanta mila
Non lo so solo una cosa che con la nuova legge elettorale e per come continueranno sulla legge elettorale o noi cerchiamo di diventare qualcosa di più grande o siamo a casa tranquillamente ci mettiamo a fare il nostro lavoro inutile
Io con queste parole so disconoscendo un figlio perché prima di fare personale di creare un figlio tra le altre cose già il nome fermare il declino all'epoca non mi piaceva in cammino per cambiare mi piace ancora meno spero che finalmente si scelga un nome più decente
Il
Ne ha facoltà
L'ordine
Da perfetto napoletano non o proposte non solo critiche
Ho fatto una miniera mozione molto semplice oltre a doverci soglie re ripeto per la legge elettorale io faccio un esempio economico qui c'è un economista molto noto
Poi che
Sempre meno gente va a votare
Quindi si è c'è una forte domanda di politica
Perché sul cinquanta per cento va non va a votare col dire che non trova partiti che il che lo interessino arriviamo a cui il sistema di chi è al potere e attualmente di ridurre la domanda di ridurre l'offerta
Quindi praticamente loro con queste soglie di sbarramento fanno in modo che l'offerta anche di noi politici di mio il Campansi sia assolutamente di tutto e quindi scegliamo uscite
Tranquillamente guardate compagni di strada ce li potremmo scegliere fino a un certo punto poi vengono così come sono
Purtroppo l'ultima cosa e che io ho fatto una proposta che oltre di andare di scioglierci come partito e di mantenere invita l'associazione fare per fermare il declino che non sarà più un'associazione politica
Sarà un'associazione a questo punto basata su dei valori quelli a questo punto Scisci chiamo veramente chissà con una Ichino sta con noi
E di rendere la stessa associazione assolutamente più snella concludo buon appetito perché vi vedo tutti quanti pronti per un come pubblici amico per ricordare fare
Diamo Fabio
Che è l'ultima quindi chiedo di essere rigoroso nel rispetto dei tempi no essendo l'ultimo posso parlare tutto col tempo che mi pare ma non tanto però essendo il dominus dico anche che dopo l'elenco dei delegati dei candidati
Sarà un minuto di tempo a per una replica brevissima punto pelvica le polverine per Corrado rabbia sì vorrà
A me utilizzare anche questo tempo a disposizione vai
Fabio per Tazzoli Milano sono
In DN in questo momento sono ricandidato per la DNA
Allora parlo per ultimo sveglia temi per favore quei due là in fondo che dormono grazie
Il tarlo per ultimo e quindi non ho assolutamente nulla da dire in più rispetto a quello che è già stato detto perché sarei veramente un genio incredibile se riuscissi a tirar fuori qualcosa di originale in questo momento
Avevo fatto però uno in una piccola idea Michele ma ha chiesto di dirvi una cosa che non è una precisazione e quindi dovuto cambiare tutto scusatemi se parlo a braccio allora Tabacci è stato citato più di una volta
Ragazzi mettetevi in testa una cosa in cammino per cambiare un Progetto noi stiamo cercando di fare un partito
Disperazione liberale con tutte le persone e movimenti gruppi associazioni che hanno
La nostra idea né idee simili alle nostre ok Tabacci non c'entra nulla va bene mettete aveva in testa cercate di capirlo
Capite la differenza che c'è tra costruire un progetto insieme a persone che la pensano come noi invece fare un'alleanza tattica e le l'orale al solo scopo di poterci presentare e poter farci vedere sui giornali sulle televisioni per quello che noi siamo ok
E diverso
Questa cosa purtroppo troppi di noi non l'hanno capita e
Molti non l'hanno voluta capire e vi dico anche un'altra cosa ci sono un po'di provocatori soprattutto su Facebook e su internet che ci giocano sopra ci giocano sopra perché ce l'hanno su con noi
Perché ci invidiano perché non fanno parte di fare perché hanno scelto altre parrocchie e allora continuano istigare a a raccontare la mezza menzogna a ma voi andate con Tabacci a ma voi andate con Monti
Io vi chiedo una cosa per cortesia anzi le chiedo due la prima tutte le volte che sentite una cosa di questo tipo reagito e spiegate come stanno sul serio le cose
La seconda tre che le chiedo sbagliato tra
Tra tra
Va detto tre
La seconda che richiedo cazzo votate mi sono candidato
Della terza che è la più importante
Fatevi un bell'applauso perché noi siamo qui grazie a voi grazie a tutti i ragazzi
Va bene
Prima di passare e dice la parola agli ospiti c'è il tempo per un minuto
Per Michele Boldrin si può fare un un intervento e lo stesso anche per Corrado rabbia accorpate con anche Peppe un minuto se vuole sulle strade ma guarda io te l'avevo chiesto perché siccome c'è una parte del dibattito mi stava
Non irritando mi stava annoiando
Eh ma Fabio ma ha fatto la corte siedono buttata lì perché non non per somme rovesci minuto quindi parlerà la voce di fondo
Però io non lo so in quante lingue in quanti testi bisogna scriverlo in quanto interviste documenti uno lo deve dire
C'è un progetto politico magari non le piace magari non va bene ma che c'è cioè dal manifesto il marito manifesto scritto io l'ultimo paragrafo dice per costruire un partito che centocinquantuno al tempo del sono passati due anni su centocinquantatré
Io anni di storia d'Italia ci hanno negato
Signori in Italia un partito di massa liberale popolare perché a me piace chiamarlo così perché riconosco l'esistente in questo Paese privato io sia più laico è attivo attuate le conoscete e non lo nascondo eroga scarico
Esista una tradizione fondamentalmente liberale che usa parole diverso ma dice cose simili ai cosiddetti autoproclamati liberali dopo che si chiama popolare
C'ha le sue sbavature ma per carità perché quelli di Bari non ce li hanno tutti c'era una sbavatura Prato Regione culturale Diana politica con la quale voglio confrontarmi perché quello sì a parte
Di quelle forze sane del Paese lo voglio cambiare capace di produttori buone quel progetto liberi
Il nome che mirava a cambiare c'ha ragione Marco Roberto Gambelli che qua sa che ce lo siamo inventati
Come dire l'Alberto
Non lo vedo Moreno alla disperata va bello butteremo via ma la sostanza è si lavora dalla associazione più piccola di o di un son potute venire alcune piccole liste civiche del sud che rappresentano trenta quaranta persone
A cose molto più grandi come
A modernizzare l'Italia che è qui presente o nella misura in cui
A risolvono un po'di ore voi gli amici radicati sul territorio per cercare di trovare il terreno comune quello il progetto
Dopodiché
Dopodiché proprio perché si ha un'identità
Il rischio è mio stile prevista negli Stati Uniti quando quando vogliamo prendere in giro nel senso che era con far finta che sia una novità dice ma una banalità ragazzi alle elezioni si fanno le alleanze tattiche elettorali vi informo
Non so se ne avete mai sentito parlare
Si cerca di farle
Cerca di fare
Nella maniera più coerente possibile il minimo necessario per preservare la propria identità con gente che non sia
Totalmente opposta date ora francamente questo demonizzare Bruno Carlo Dell'Elce era dello sciopero albergo me lo me lo nello scaricarlo delle conclusioni ma è un po'ridicolo
è un po'ridicolo
è un po'ridicolo stiamo cercando con una fatica enorme perché se leggete i giornali lo vedete
Di costruire un minimo di aggregazione che abbia un programma concreto un'identità perché è una presenza di tipo
Liberale in generale a queste elezioni europei ci sia d'accordo il Centro democratico che non è solo Bruno Tabacci e non è solo Cirino Pomicino come qualcuno interessato continua a far finta
A di essere anche Rudy lusso dove dove sei e tant'altro e tanta gente per bene okay che hanno culture e cose simili alle nostre con queste persone facciamo nella misura in cui si riuscirà a farlo che non è ovvio
Al giorno d'oggi acquista ora okay
Un'alleanza elettorale dopodiché se dopo l'alleanza elettorale per caso sul territorio proprio per davvero ci sono anche convergenze più solida programmatiche se ne parla ma al momento
Il Centro Democratico mantiene la sua identità e non fa parte del non non non ha detto voglio aggiungermi a
Né io ho detto eccetera quindi smettiamo di discuto una cosa che non sta insistendo che non esiste che nessuna intenzione di fare discutiamo di quello che stiamo cercando di fare questura reddito altrimenti la discussione congressuale non serve a nulla
Per me va benissimo che dei paragoni noterà Cimoli potete paragonare quel diavolo che volete ma almeno paragonata me lo su qualcosa di
Diedero voglio dire a De Michelis che mi piacciono i parti non mi lavo i capelli neanche io
O al fatto che come disse due concludo buon Massimo Cacciari che almeno ciò cori
Qualche battuta di verde privato la Pira quando De Michelis una lontano tanta qualcosa come piace in ascesa a un dibattito mi sembra seduti da Codice Massimo Mazzola pensando a come su tutto perché è un rischio ha detto il PSI Gianni grazie storico di famiglia
Io
Rispetterò il minuto vanto
Le abbiamo sentite tutte oggi io vi invito solo a riflettere su una cosa se
L'attuale coordinatore nazionale futuro coordinatore nazionale fatica così tanto con voi e con il popolo di fare a spiegare che Tabacci non c'entra niente con noi io vi chiedo
Immaginarvi cosa può pensare la gente che è di fare conosce poco o niente mi dispiace che non c'è niente con la
Contava a me non interessa capaci però abbiamo un'identità abbiamo un'identità e io la volevo preservare avrei voluto e ci avrei provato a preservarla
Se facciamo fatica a noi a capire queste cose vi lascio immaginare la fa tanto famosa signora Maria che cosa qua pianali questo niente non capirà niente di tutto questo
E quindi per me questo e punto fondamentale capisco anch'io che cioè non è che siamo deficienti che siamo venuti giù da Marte lo capiamo che c'è una una un'alleanza
Elettorale che non è programmatica questo lo capiamo ma lo capisce la gente che dobbiamo andarci a riprendere
Per me no per noi non lo capisce e quindi abbiamo bisogno diventi di separare bene questo discorso fare con questi movimenti grazie a tutti buon pranzo e buona buona giornata
Grazie fermi fermi fermi ferite
Altre il pranzo e alle tredici adesso sono previsti gli interventi degli ospiti che hanno anche loro due minuti a testa il primo iscritto
Cioè a me hanno torto ancora
No alla non si può fare nessun tipo di Pato apicali tredici svizzere Fini ci tolgono la sedia quindi
Area liberale Italia Luigi Giambrone
Due minuti
Allora salve parlare a questore dura è pari
Scena mediatico vi prego che Piero Calamandrei siamo in Toscana quindi
E scrisse in elogia i giudici scritto da un avvocato quando in un paesino sudava Toscana non ricordo quale
Erano Antar da giornate più o meno come siamo adesso verso questore giudice di disse al pubblico ministero e all'avvocato la soluzione una condanna dell'imputato dipendono dalla vostra brevità
Siamo se il Pubblico Ministero
E dice dopo
Eh sì sì ovviamente due mesi di reclusione lo sperpero Calamandrei
Per la difesa
Prenderemo attenzione non era facile del magistrato si alza con l'avvocato che era pieno Calamandrei guardi giudice e sta così
E si siede
L'imputato falso ora
E io sono Luigi Giambrone presidente nazionale di area libera l'Italia l'altra navi robe perché anche su Facebook qualcuno
Certezza bentornati o altro
E vi dico anche equa mi dispiace molto perché non ricordo se arrabbio altri mi hanno tolto il personaggio preferito Peter Pan perché dice questo ecco io sono in cammino per cambiare fu sono il primo che parla
In carne e ossa più in in carne e crescita ossa comunque noi siamo in cammino per cambiare aria Ribera Alitalia questo movimento ore ore a discutere con l'amico Stefano c'è Vasco che voglio ricordare per primo che oggi non c'è con Fabio
Bertazzoni con Ezio Bosso lette altri abbiamo trovato dei punti in comune abbiamo deciso
Di il far parte di questo movimento più ampio
Non sono Capitan Uncino ma avete tolto Peter Pan però e è questo allora io dico soltanto il porto il saluto di tutto il mio movimento
Dobbiamo vederci insieme per dividere i Paesi più siamo PC alleggeriamo
L'abitazione concluso sì la ringrazio ovviamente faccio all'imbocco Lupi alla Presidente Michele Bordo rinnego cui ci siamo trovati
In perfetta sintonia e cosa dirvi e non ci considerate altri o nuovi certo siamo nuove però se non fosse venuta a Roma il quattordici dicembre
Non avrei conosciuto Fabio Ezio Franco Puglia che oggi in barba lo conosciamo personalmente oltre che inviti raccolta dobbiamo essere tanti per unirci avremo modo poi per camminare insieme per conoscerci per confrontarci anche per scontrarci
Ma questa è la politica grazie buon lavoro a tutti
Adesso il fitto Santo Versace
Buongiorno a tutti e grazie per l'invito
Io sono qui per fare ho parlato con Michele sono disponibile a fare penso giustamente come sappiamo in tanti che oltre il cinquanta per cento i cittadini italiani non si sente rappresentato dalla dalle attuali forze politiche penso forse il sessanta addirittura
Quindi c'è un grandissimo spazio
Ha fatto molto piacere sentire questa entusiasmo rivedere questa partecipazione
Oggi ancora più dell'altra volta il quattordici dicembre a Roma prende coscienza che fare può essere il perno
Di quello che è sicuro del partito che non c'è
Penso che poi se
Si fa un salto di qualità sul piano organizzativo
E si lavora molto di più tutti quanti insieme non esistendo pochi si fa un congresso né minoranza né maggioranza esista e fare
Si può veramente trascinare gli altri
Egli integrarli entro fine
Quindi a quello che ho studiato
Spiega quello che vedo
Inutile in giro da quello che sento anche se c'è
Un personaggio forte che sta cercando di camminare da solo io penso che questa struttura che prima del nell'equivoco Giannino era data oltre il cinque per cento perché me lo ricordo parlavo con realismo e neanche con gli altri
A tutte le potenzialità per essere il faro il punto di riferimento per tutti quegli italiani che non sanno dove andare che vanno al supermercato della politica non trovano il prodotto che cercano e si rifiutano di votare grazie
Grazie
Diamo Niccolò Bolognini Martinotti modernizzare l'Italia
Non è in sala
Partito federalista europeo Stefania Schipa
Innanzitutto
Grazie dell'invito
Mi presento a coloro che non mi non escono sono Stefanetti pani Presidente il Partito federalista europeo
Vorrei esaudire così in un modo un po'quasi sentimentale che me lo concedete tra i nostri partiti e nata una bella amicizia e come tutti gli amici c'è forse fra di noi qualche diversità
Che però
Come
Tra tutti gli amici diventa un elemento di unione perché dico questo
Perché partiamo da punti di partenza un po'differenti per quanto ci riguarda noi vogliamo un'Europa federale vogliamo un'Italia che ritrovi il suo orgoglio nazionale mai stretto collocamento collegamento con il contesto europeo e internazionale
E soprattutto che unisca come è stato già assetto sottolineato prima un po'di più il nord anzi molto di più il nord e il Mezzogiorno d'Italia
Peraltro sono calabrese e quindi il Rinascimento del sud mi sarebbe particolarmente a cuore
Noi
Vogliamo una cosa anche più ambiziosa vogliamo addirittura un nord Europa che si avvicini al sud Europa e che non si fermi in Germania perché l'Europa siamo anche noi noi italiani
Quindi partiamo forse da chiavi di lettura piuttosto diverse che però
Più che diverse sono complementari
Fra di noi c'è un elemento di unione che va oltre qualunque differenza
Noi abbiamo fondato la nostra politica il nostro modo di fare politica sull'entusiasmo sulla voglia di costruire sulla voglia di cambiare
Per questo è importante unire le nostre forze piccole o grandi che siano l'importante è non essere soli non sbanda arsi
Portare avanti un progetto comune un'organizzazione comune
Sappiamo che questa è una difficile prova quella delle europee
Però
E anche l'occasione per fare finalmente una politica però e non una politica contro una politica
Dell'Unione e non dell'Adisu Unione mi piacerebbe che insieme mettessimo di dire Tizio e Caio è cattivo ma che dicessimo noi all'Italia
Noi siamo quelli giusti noi siamo quelli buoni e non è vero che l'elettorato non lo capisce bisogna dirglielo
Noi abbiamo il primo di una lunga serie di appuntamenti che quello delle elezioni europee e abbiamo aderito alla lista con l'albero e con questo inseguiamo un sogno un progetto ambizioso
Quello di ricostruire una forza liberale e democratica e federalista ed è questa la nostra occasioni
Ed è questo quello che ci unisce perché anche noi vogliamo fare
Grazie diamo
Claudio Barbaro modernizzare l'Italia
Velocissimamente un po'per i due minuti un po'perché ho avuto la fortuna di assistere tutti i lavori congressuali
E credo che il modo migliore per rendere omaggio alla Si.S.E. congressuale sia quello di cercare di essere quanto meno in linea con
I contenuti che l'Assemblea ha cercato di
Porre all'attenzione
Dei presenti per cui radicalmente cambi tutta la scaletta vado soltanto apportare i saluti cercando di dare anche un elemento di contributo alla vostra discussione modernizzare l'Italia è un'organizzazione che è nata da qualche mese che è stata fondata grazie anche al contributo dell'onorevole Enzo Raisi ex parlamentare del PdL prima
E di Future Libertà come il sottoscritto Santo Versace tra l'altro o visto con piacere è stato mio collega all'interno
Del gruppo del PDL per motivi diversi voi non ci siamo ritrovati sullo stesso fronte la mi fa piacere di vederti oggi qua Santori sono veramente felice riscontrato questa sintonia
Ma porto anche il saluto del mondo dello sport dicevo che
Che c'entra il mondo dello sport e sono Presidente dell'ASI un ente di promozione sportiva riconosciuti dal CONI rappresento
Seicento mila persone in tutta Italia è un argomento che mi piacerebbe riproporre la vostra attenzione perché lo ritengo centrale nelle dinamiche di crescita di ogni società evoluta ma ripeto questo è un ragionamento che recupereremo successivamente
Ma
Voglio fargli i complimenti perché ho sentito concretezza competenza passione non voglio introdurmi dire meglio di quelli che sono stati argomenti di natura congressuale che ieri lascio alla scelta dei
Delle rispettivi emozioni però quello che ho colto è un sentimento sul quale vorrei soffermarmi per un solo secondo prima di andare a chiudere per cui sia tranquillo e moderatore ed è quello della normalità
Ho respirato normalità in questa sala non ho sentito urla non ho sentito aggressioni non ho sentito nulla di ciò e vengo da un perito politico in cui l'aggressione invece sarà una costante del modo di fare politica una costante
Che non voglio più avere nulla a che fare almeno per quello che mi riguarda bene allora se questa normalità dovremo trasportarla in concreto nel dibattito politico
Non voglio parlare dell'alleanze perché è un tema scivoloso non voglio entrare nel metrò lascio a voi le lascio a voi se mai lo riprenderemo successivamente ho le mie idee non è questa la sede
Però abbiamo di fronte un centrosinistra che si appresta a diventare normale forse con qualche cazzata di troppo come ha detto qualcuno poco fa
Dall'altra parte dall'altra parte c'è un centrodestra che in tema di normalità diciamo è ben distante permettetemi una sola battuta l'ho sentita ieri
A una visita di controllo per le mio ginocchio mi ha fatto ammazzare dalle risate facendo un paragone tra Berlusconi e Renzi mi hanno detto siamo passati da un Cazzaro coi sordi detta alla romana a un Cazzato senza sordi questa è la la sintesi in quella sede la situazione
Bene però io credo che c'è un elemento sul quale dobbiamo porre la nostra attenzione perché c'è un qualcosa del dibattito politico attuale che deve richiamare la nostra attenzione perché c'è un elemento di normalità sul quale dobbiamo assolutamente accendere i riflettori
Mi riferisco al dibattito sulla legge elettorale concludere è vero è vero
E vado a concludere Renzi gode di buona stampa l'Italie gomma
Addebitata a qualsiasi altro politico sarebbe stato tacciato del peggiore dei mali possibili assolutamente ne sono profondamente convinto c'è un elemento in termini di normalità che legata a questa sede a questa scelta
L'abolizione del Senato o comunque la designazione del Senato significa lo scardinamento del bicameralismo perfetto significa che noi andremo a chiedere sarà molto difficile che ciò possa avvenire
A dei parlamentari di abrogare se stessi bene ragionando in questi termini me ne frego scusate il termine di quello che potrà essere mio futuro se vado a chiedere ai parlamentari di cambiare così radicalmente l'Italia partendo da questo dato grazie a tutti e buon lavoro grazie
Siamo alle Sandro Massari per i radicali chi sfora c'ha la responsabilità di pace palle pranzo
Carioni cari amici di fare grazie per questo invito io rappresento radicali italiani faccio parte della Direzione nazionale porto i saluti della segretaria Rita Bernardini del tesoriere Valerio Federico
Dal Congresso un congresso a cui io sono abituato a me sembra che ce la bellezza dello scontro liberale anche della
Della lealtà dello scontro liberale e ipotesi di scioglimento che hanno i radicali non sono non sono ignoti
E
Voi sapete il soffriamo come l'araba fenice
Che scegliamo ogni anno pezzi di costituiamo
Io non entro appunto nel merito del del dibattito che è stato molto molto ricco però ho notato che fate riferimento al sistema attuale con un bis bipolarismo muscolare mi ci ritrovo in questo ne parliamo di due grandi aggregazioni che sono diversi ma sono soci
E quindi c'è assolutamente la necessità di un obiettivo che è quello da rivoluzione liberale l'Italia non ha mai conosciuto purtroppo questo stato di cose
Sapete però qual è la nostra analisi in Italia
Si programmano democrazia ma non è uno stato di diritto perché spesso sono proprio le istituzioni che non rispettano
Le leggi che nei cittadini invece dobbiamo
Dobbiamo rispettare queste famoso capitali insomma io non vi sto a ricordare tutto quello che accaduto ma la legge elettorale che è stata toccata la Corte costituzionale la Fini-Giovanardi il finanziamento pubblico la legge sulla procreazione assistita elezioni fatte con firme false Carrubbelle successive il caso tipico nel Lazio che abbiamo denunciato che ci ha costretti
Ad uscire dalla dalla dalla rappresentanza perché appunto siamo stati come dire
Non conformi a un patto abbiamo svelato le ruberie
Però perché son qui
Altrimenti non non avrebbe senso
Io sono qui per fare cose insieme noi Preside apprezzeremo sempre obiettivi puntuali con chi ci sta l'alleanza laica delle forze
E con
Tanti tanti amici ormai e circa un anno che
Ragioniamo insieme di temi concreti io vorrei ringrazio non solo Michele Boldrin a mezzo busto letti Fabio Bertazzoni con cui è stato veramente un dialogo proficuo abbiate la conclusione questa azione concreta io ve lo dico subito che dovrebbe vorrei vorrei vorrei andare a parare
Voi sapete quanto è stato dannoso la riforma del Titolo quinto quindi tutto il problema dell'astensionismo politico del voto di scambio il socialismo municipale questa è una cosa molto importante non dimenticate l'antiproibizionismo che non è soltanto una legge infame
Che considera
Dei delinquenti quelli che al massimo possono esser malati e Milton Friedman ce l'ha spiegato guardate che l'antiproibizionismo e funzionale anche al miglioramento del
Sistema della società facendo sì che i proventi
Delle cessioni di sostanze stupefacenti non vada anarco mafia ma vada allo Stato è una petizione particolarmente importante su cui abbiamo lavorato insieme per la separazione tra le banche le fondazioni
E come detto radicali italiani inviato una petizione per la separazione le banche e le fondazioni
Al Presidente di Camera e Senato
Io prego la dirigenza di fare di aderire e di sostenere questo appello che sta raccogliendo illustri personalità che lo sostiene no no per poi fare una terza azione di attività di convincimento di parlamentari attuale il nostro Parlamento perché pongano altre proposte di legge
Per calendarizzare questo che è uno dei problemi insomma io vi ringrazio per quanto state facendo perché cambiare dalla base
è l'unico modo per poter migliorare il Paese e voi lo state facendo grazie
Grazie stiamo Alessandro c'è uniti versano
Anche per il
Dove bene innanzitutto vi ringrazio per avermi invitato
Ma io credo che questo sia un momento importante il valga la pena di tentare la strada
Di un partito veramente riformista
L'aspetto ideale di questo partito deve definire esattamente il ruolo dello Stato deve secondo me ispirarsi alle pari opportunità nel merito avere grande attenzione al ceto medio e alla salvaguardia degli ultimi
Deve essere caratterizzato da poche cose l'ha detto Boldrin ma credo che tutti siate d'accordo deve sommovimento fortemente liberale ma fortemente popolare
Deve essere un movimento fortemente federalista è fortemente europeista
Deve essere un movimento estremamente concreto
Pochi punti alcune chiare priorità diminuzione della spesa pubblica
E lotta all'assistenzialismo lotta in Monopoli lotti e conflitti di interessi avete già detto lotta alla legalità all'illegalità diffusa e lotta alla criminalità diffusa e poi ci sono tanti altri temi ma bisogna concentrarsi su alcuni
Temi specifici
Cosa vuol dire andare oltre e fare è chiaro che noi siamo e siamo qui per questo motivo logicamente io ho sentito in alcuni interventi dalle venature di settarismo che sono assolutamente giustificabili
Ma in questo momento chiudersi in una riserva indiana Nona
Non ha significato
Dobbiamo cercare
Io
Credo di metterci
La mia storia personale per quello che vale e la mia coerenza per quello che vale perché credo che siamo tutti d'accordo sul fatto che l'aspetto più importante di un uomo politico è la coerenza rispetto a quello che dichiara
Ha i cittadini però io voglio riconoscere e chiudo un merito storico a fare non è che fare scompare dalla circolazione anche se vince la mozione Boldrin
Fare avrà un ruolo comunque ci auguriamo anche storico magari di punto di aggregazione importante di tutti coloro che vogliono cambiare
Radicalmente il nostro Paese l'ultimo punto l'operatività se ci troveremo a lavorare insieme io credo che ci siano tre aspetti sui quali dobbiamo puntare a nonostante dizione viste anche le ordinanze le conclusioni ho finito
Le forze estremamente ridotte avere una leadership ben identificabile allargata anche abbia visibilità
A vere una comunicazione efficace e giustamente come ha detto qualcuno che mi ha preceduto non dimenticarsi del radicamento sul territorio grazie
Diamo crudi Russo cento democratico due minuti
Anche per chiudere
Buongiorno buongiorno mentre l'altra pare che non mi tocchi un compito semplice non è un'area
Presto
Gli aveva nei due minuti suppongo scusate
Restare nei due minuti sul sia esatta
No vi ringrazio per l'invito lo accolto con molto piacere qui partecipo oggi con felicità e gioia perché
Ritrovo anche tanti amici fra di voi con cui Stocco lavorando in questi giorni che ho già incontrato a partire dai territori anche dopo un perfetto rapporto nella mia città
Con gli esponenti di fermare il declino
Ora
Una cosa va detta Centro democratico non è un demonio in questa situazione Bruno Tabacci nonostante abbia una storia
Forte significativa alle spalle
Non non è il vostro nemico oggi è una persona seria è una persona che si rende conto e soprattutto per le elezioni europee c'è una sfida importante da fare
E quella della gente seria contro i populismi io dico della lega e del Movimento cinque Stelle soprattutto
Nel momento in cui la gente seria scende in campo
Unisce le forze e si prende la briga di spiegare alle persone
Come stanno davvero le cose e si deve contrapporre a quelli che stanno facendo in modo di far divenire la paura delle persone più semplici che non colgono i meccanismi della macroeconomia come
Potrebbe potrebbero fare molti di voi
Bene si vogliono approfittare di quella paura per trasformarlo in voto elettorale per trasformarlo in consenso
Se ora alla gente che ha deciso di non morire né socialista né populista di destra
Si guarda in faccia e dice che questo momento importante perché si traccia linea per l'Europa e per l'Italia e lo vuole fare insieme secondo me c'è da parte di Lehman
Io non sono qui a rappresentare un partito confessionale anche perché non ne avrei titolo non ho affatto tutti i sacramenti che mi si richiedeva da ragazzino mi sono sottratto
Molto presto agli indirizzi della mia famiglia ho fatto battaglie da coordinatore nazionale dei giovani di V con dieci mila iscritti i giovani
Per il testamento biologico per il riconoscimento dei diritti alle coppie omosessuali ho fatto chiedo anche la liberalizzazione delle droghe leggere per togliere un bilancio importante alla 'ndrangheta
Avviata con come dire
Quindi a un certo punto quando ovviamente quel percorso età e valori ha virato verso un'alleanza con le forze comuniste e ho fatto mio piccolo grande bagaglio che sia e sono andato a incontrare altre persone che come me hanno deciso di costruire
Sotto
Lei cita
Dei liberali e democratici italiani
Comunque il piglio popolare perché il fare accademico non paga con quel piglio popolare di stare in mezzo la cento hanno deciso di fare una forza più grande se io facendo le elezioni europee
Riuscisse a fare eleggere qualcuno di questo queste persone che stanno al tavolo o un amico di fare ne sarei orgoglioso e felice buon congresso
Grazie
Grazie
Partecipano sia pure inviato dei messaggi anche
Valditara crescita libertà che vi do lettura del messaggio che arrivato è con piacere che invia a voi amici di fare per fermare il declino i saluti di crescita e libertà
Noi siamo una rete di cittadini che non credono più nei partiti come le abbiamo fin qui conosciuti ma che credo non è l'impegno civile nel nome della libertà per contribuire a dare all'Italia l'opportunità di rinascita di crescita vera
Per noi alcuni punti sono irrinunciabili abbatte le tasse su tutti gli italiani non solo su alcuni a danno di altri abbattendo nel contempo la spesa pubblica e si devono mettere più soldi in tasca ai cittadini
Modificare la legge fornello che ha ingessato il mercato del lavoro qui cambiare lo Statuto dei lavoratori che molte parti è ormai superato dobbiamo combattere seriamente la disoccupazione
Sia dei giovani sia di chi ha cinquant'anni che rischia di non rientrare più nel mondo del lavoro
Abbattere la pressione burocratica con meno regole meno leggi e meno Stato
Tagliare le unghie al drago della politica più sovranità popolare meno potere alle oligarchie contrastare seriamente l'immigrazione clandestina favorendo l'integrazione che sia utile l'interessi nazionali
Noi intendiamo difendere gli interessi del ceto medio quel ceto di produttori che tiene in piedi l'Italia
Vogliamo difendere le sue proprietà mobiliari e immobiliari e le sue legittime aspettative siamo per una risposta dura capaci se del caso di paralizzare il Paese contro qualsiasi ipotesi di patrimoniale
Con chi è d'accordo su questa piattaforma possiamo costruire un fronte comune per liberare l'Italia speriamo possa essere con tutti voi questo intervento priva d'Italia
Mi comunicano anche che è iscritta a parlare Antonio Borghesi
Anche per l'Ulivo due maggio sì buongiorno grazie grazie dell'invito porta ovviamente il saluto mio mi chiamo Antonio Borghesi o passato politico in Italia dei Valori convenuti Russo che ha parlato prima
E anche un po'degli amici con i quali mi confronto da tempo ho una mia storia politica che non rinnego ma che alle mie spalle
E che mi ha portato in età ormai matura in campo con l'ambizione proprio di rappresentare quell'area
Liberale popolare di rinnovamento che voleva cancellare
La partitocrazia che si era installata nel nostro Paese
Anche con metodi con azioni di tipo radicale e che io ritrovo come caratteristiche nel partito che non c'è o in cammino per cambiare al quale ho aderito quest'autunno
Che non ha mai smesso di professare enti anche se son passati quindici anni da quando ho iniziato a farlo spesso dove stavo in in piena minoranza
Non entro nel nella
Merito dei di quello che state discutendo ma credo che sia perché lo vedo come un passaggio a quel qualcosa di nuovo che in queste milanesi comunque
Ho avuto modo di confrontare con
Con Michele con le altre persone che hanno sono appena intervenute con Santo Versace eccetera
E è ovvio che ogni cambiamento come quello che state decidendo in questo congresso porti controversie io spesso qualche riserva sulla partecipazione europea con questa alleanza come anche altri
Ma quello che è importante che ci sia la visione che va oltre poi questa partecipazione perché penso che l'identità nuova non può essere un'identità di questo partito per cambiare non può essere un'identità che nasce dalla vecchia
Politica
Io credo che fare da questo punto di vista sia un nucleo centrale perché non ha mai avuto anime democristiane
E non è mai stata legata a qualcosa di vecchio e penso che questo dovrà essere ripreso subito dopo con le questioni del merito della legalità della questione morale della lotta
Alla spesa pubblica e soprattutto perché si cominci a dare incarichi anche di governo
A quelli che a chi ha già dimostrato nella vita di saper fare e non
A coloro che acqua a qualcuno che nella vita non ha mai lavorato neanche un'ora come purtroppo sta accadendo anche oggi
La politica sulla la politica del fare
Che non può essere quell'area industriale a degli annunci ma che sia una politica del fare vero ecco l'unica cosa che mi sento di affidare
A Michele se sarà lui
Come credo a a portare avanti questo disegno poi
Un'attenzione se può
Io vedo un piccolo pericolo che qualcuno stia già tentando di lanciare un'OPA su quel progetto
Perché lo ha già fatto in passato ecco questo è un avvertimento rispetto al quale bisogna
Fare molta
Guardare le cose con molta attenzione
Vi ringrazio e buon lavoro grazie
Vi do lettura anche degli ultimi due messaggi che sono arrivati da parte
Di Cristiana Muscardini movimento conservatori sociale formatori
Caro Michele cari amici i momenti difficili vi prego perché sono gli ultimi due messaggi sono poi andiamo a pranzo cioè l'intervallo per il pranzo
I momenti difficili richiedono scelte coraggiose scelte ponderate fatte da persone capaci dopo aver discusso e confrontato le reciproche storie di prendere decisioni
Sarebbe un grave errore attendere ancora mente la partitocrazia anche nel nuove forme
Di apparente dissenso è passata dal pensiero debole a non pensiero
Se stessimo in silenzio commetteremmo un torto verso coloro che ci hanno guardate ci guardano con speranza
Il vostro movimento ha creato legittime aspettative di cambiamento e come conservatori sociale formatori pensiamo si arrivato il momento di riunire in un coordinamento nazionale esperienze programmi idea ed entusiasmi per fare un decisivo passo avanti
Verso il cambiamento della politica nazionale ed europea
Nella nostra storia c'è la coerenza di comportamento e di scelte comprovate nel tempo da atti parlamentari articoli pubblicazioni e dal rispetto che abbiamo ricevuto anche da chi rappresenta movimenti diverso dal nostro
Per combattere la corruzione l'illegalità bisogna tagliare le unghie alla burocrazia di regime semplificare le norme rendere celere la giustizia certa la pena
Combattere la corruzione e le legalità porterà risultato di riunificare l'Italia garantiranno i posti di lavoro e ci farà riconquistare credibilità in Europa
Sconfiggere la corruzione l'illegalità per agli strumenti per offrire assoluti pari opportunità e per stabilire la meritocrazia non il clientelismo come metro di valutazione
Vogliamo una società libera e via Libertà solo quando le regole sono poche chiare condivise applicate e quando viene punizione quel certa per chi sbaglia
Crediamo che accanto alla Carta dei diritti ci debba essere anche la Carta dei doveri dei doveri delle istituzioni verso i cittadini e dei cittadini verso le istituzioni
Nella società del terzo millennio la nostra capacità di utilizzare promuovere ogni nuova tecnologia non deve significare diventare schiavi del virtuale
Perché la tecnologia deve rimanere al servizio dell'uomo e non viceversa
Dobbiamo garantire che il processo sia comprensibile e fruibile da tutti abbiamo delle responsabilità verso i più giovani e dei doveri verso i più anziani più deboli
Per ridare credibilità alla politica dobbiamo riformare le istituzioni ma anche di dare forza la passione i nostri progetti
Un vecchio detto recita che non parte non arriva ciascuno idolo era partito da sentieri diversi e ci siamo incontrati sulla strada difficile del cambiamento radicale
Oggi è arrivato il tempo di camminare insieme perché anche altri possano condividere con noi pensieri ed azioni e questo l'augurio che rivolgiamo alla vostra Assemblea cristiana Muscardini
L'ultimo messaggio è quello
Se riesco aprire fiducia ecco qua di Corrado Passera
Caro Michele
Care amiche e amici di fare
Che ringrazio ancora una volta per l'invito a partecipare la vostra importante giornata di oggi come ti ho detto a voce non potrò essere fisicamente presente ma ci tengo a farvi giungere queste mie parole di convinta partecipazione
Mi sento innanzitutto di ringraziare i temi congresso per quanto fare ha fatto fino ad oggi per dare all'Italia la visione nuove concreta della politica e ancor di più per ciò che intende fare in un momento in cui le scelte da prendere sono delicate e non scontate
Il cammino di fare che avete orgogliosamente con successo continuato a portare avanti nonostante i problemi che una nascente forza politica si trova ad affrontare quotidianamente
E permettetemi di considerarla anche un'autocitazione merita di essere garantite rilanciato con nuove Energia
Il quadro politico che abbiamo davanti agli occhi e di natura morta se non di astrattismo confuso
Serve grande coraggio e generosità nel superare frammentazioni e divisioni che oggi impediscono di offrire una vera costruttiva alternativa alla vecchia politica
La legge elettorale in discussione in Parlamento conferma purtroppo
Conferma purtroppo che siamo in ancora immersi nella seconda Repubblica
Non è in questa lettera che voglio racchiudere le posizioni mie ed Italia unica sulla legge elettorale le riforme economiche la visione di un Paese che si intuisce mentre non è quello in cui gli italiani meritano di vivere
Molte volte ci siamo ritrovati a dibattere e a condividere nei tanti appuntamenti organizzati da fare a cui ho partecipato di questi altri temi sempre con la consapevolezza
Che serva la perché sempre con la consapevolezza che si può e si deve cambiare ma profondamente
Italia unica compie oggi due settimane ed è già in cammino in giro per l'Italia le tappe del viaggio che ho intrapreso per arricchire il nostro programma attraverso l'ascolto e il dialogo con le comunità e le realtà locali e ricconi giorno di idee e consigli
Molte tra le persone che incontro hanno in fare un punto di riferimento forte nell'eterni valori
E anche questo caro Michele cari tutti rafforza in me quel sentimento di vicinanza a cui facevo riferimento
E spero che questa vicinanza si rafforzi ancor di più nei prossimi mesi in cui famiglie impresa sentiranno ancora più forte la pressione di una crisi che continua e alla quale si continua a non dare risposte adeguate
Che sarebbero invece disponibili
So che oggi affronterete una scelta storica nonostante la giovane età di fare so con quanta passione avete lavorato combattuto e ancora oggi siete disposti a fare
Gli avversari di sgambetti politici la difficoltà di far sentire la propria voce non devono fare i marmi
Lei deve fare possono contribuire a rimettere in moto sia l'Italia che l'Europa e sono certo che anche oggi e ancor di più da oggi le farete valere con grande amicizia Corrado
A questo punto c'era un'ultima comunicazione di servizio votare tu quasi
Vuol solo per comunicare che
Visto che siamo andati un po'anche lunghi con il dibattito sia prima dei delegati che poi degli ospiti e che poi ci sono stati qualche problemi con la Wi-Fi
Proroghiamo il termine del voto non dalle tredici e trenta originario fino alle quattordici cioè mezzora in più in modo tale che recita adesso a mangiare chi deve ancora votare quindi il voto si chiude per la Lezzi Perrella prova se la mozione lezione coordinatore nazionale
Rettore grazie nazionale alle quattordici avete un'ora mi raccomando votate
Grazie a tutti i più della sessione mattutina un afflato a tutti quanti grazie alla partecipazione
Allora iniziamo con un i risultati relativi al voto delle mozioni e quindi anche delle lezioni e Procuratore nazionale
Dopodiché
Ovviamente daremo la la la parola giusta l'assemblea ricorre autorelazione eletto e successivamente li stiamo finendo adesso daremo anche i risultati della direzione nazionale
Allora risultati sono ufficiali
Aventi diritto al voto ovviamente cento votanti novantotto
Non hanno votato uno per la mozione rabbia e uno per la mozione Voltri
Fari
Fari
I risultati sono quindi la mozione oltre a fare di Boldrin prende ottantasette voti la mozione ricostruirlo spirito autentico di rabbia undici
Di scusate di fare dirà di Corrado rabbia di fare
Per il partito
La stanchezza
Qua correi adotti riporteremo lo spirito autentico
La prima parte la invia il latte ripostiglio poi quando arrivo qua sparisce la luce le l'attribuzione dei seggi in direzione nazionale quindi col metodo proporzionale ventuno seggi alla mozione di Michele Boldrin e tre
Alla mozione dicono allora abbia a dopo per risulta tendenza nazionale un applauso Michele polvere
Quindi
Se
Facciamo attenzione ma se la comunicazione ufficiale Michele Boldrin nuovo coordinatore nazionale e la mozione oltre a fare approvata dall'Assemblea nazionale di fare
La parola al nuovo coordinatore nazionale Michele Boldrin
Metti qui dite voi né allora grazie della chiamiamo una rinnovata fiducia
Beh proviamo metterci a fare anzitutto mi scuso con quelli che son fuori sembra nella sede che non fa non sbaglia e la personale dell'hotel che ci ospita siccome abbiamo chiesto tre stanze perché poi ci dividiamo nelle tre Commissioni
Da buoni attivi si son ci appaiono anti è risultato che adesso qualcuno sta in piedi e Simona caldo va bene e la vita ma spot sfogliamo ci moderatamente
Io mi son mi sono tolto la giacca perché sono
Non ce la facevo più e a non so come sia l'ordine del giorno per cui oltre a ringraziare io devo chiedere a agli addetti genera il maestro di cerimonia cosa tocca
Credo che occorra vedere i risultati della direzione se non sono pronti sic neanche in preparazione un po'della discussione del pomeriggio che avevamo un po'preparato
Con la Direzione uscente programma ecco eh lo so però il programma sono le conclusioni mie però che vorrei fare perché vorrei chiarire una serie di cose anche dirle
A credo che inattesa di avere risultati per i componenti della direzione vorrei fare due cose prima di provare a tirare delle conclusioni senza tediarvi troppo tra
Illustrare cosa servono le tre Commissioni che abbiamo realizzato nel pomeriggio che sono tanto importanti forse anche di più dal punto di vista pratico della mattina
Perché abbiamo tre cose che ci attendono uno discutere seriamente di come modificare come migliorare l'organizzazione quindi abbiamo costruito una Commissione organizzazione
Che deve anche servire non solo per pensare a noi stessi ma anche a pensare come sul territorio
Tutti i livelli cioè dai dei comitati o circoli a me piace devo dire il nome circolo
I comitati mi ricordo la mia adolescenza come faccio Pardo del Cubo
Giordano Bruno Comitato unitario di base dicevo avanti compagni questa è la fase dei comitati unitari di base siccome mi suona male circolo quali va be comunque quello che volete voi
Ma citata di di capire come integrare queste cose nostre incoerenza che con la discussione la mattina la mozione che abbiamo presentato con la presenza territoriale dei vari gruppi movimenti e associazioni che come avete visto
A
Stanno condividendo questo processo lungo di aggregazione che abbiamo ha promosso e quindici siccome ci sono sia persone non tutte ma sono alcune di questi movimenti credo che dovrebbero essere lì
E poi abbiamo di lavoro sulle amministrative ovviamente già avviato però questo non buona occasione per cominciare a mettere i tasselli seconda Commissione su quello
Ai problemi che abbiamo dove ci siamo dove non ci siamo anche lì molte delle associazione che sono avvicinate sono presenti a livello territoriale vorrebbero cooperare con noi per le amministrative quindi va fatto un po'un lavoro lì e poi bisogna riflettere sulle europee e sul programma con cui ci presentiamo
E chiarire chiarire un po'quali sono le prossime aste quindi delle tre Commissioni sono organizzate così quindi
In nome dell'anarchismo individualista che ci caratterizza invece decidere noi a priori chi va dove
C'è libertà di scelta sì cerchiamo di andare là dove pensiamo di poter contribuire di più insomma
E se poi siamo troppi in una pochino altra qualcuno saggiamente si sposti
Quindi spiegato questo vorrei anche dare la parola se c'è ecco lo vedo Mauro Terlizzi Mauro che fa nella non so come dire il consulente l'esperto a un'altra norma
Carriera
Di consulente politico advisor eccetera ci sta cioè ci arrivato volontariamente a noi negli ultimi due tre mesi
E ci ha aiutato un po'a riflettere sul processo che stiamo a che stiamo affrontando quindi vorrei dargli la parola perché raccontarci un po'di cose che son fatte
Abbiamo anche investito una parte piccola dei pochi soldi di attivo che si è riusciti a raccogliere in questi mesi in un sondaggio
Molto ampio che credo Mario Mauro non avrà tempo per illustrare le son quasi duecento pagine e lo metteremo a disposizione fra qualche giorno a tutti però magari ci può dare un'idea dei risultati
E poi da lì va be materiale che si tratta di utilizzare ma almeno lo conoscete e c'è un punto di riferimento fatto quello magari di tutt'altra direzione Song diventano disponibili e poi poi ci posso concludere con
Un quarto d'ora
Procediamo così poi a meno a ci sono credo delle mozioni da votare mi stavo scordando la cosa più importante
Sto pensando se è meglio votare prima l'emozione
Direi di sì allora ha visto che sono state proposte da delle persone specifiche io darei la parola alle persone che l'hanno proposto si capisco bene ve ne sono due formalmente presentate da versare
Una che non so se Fulvia mi sbaglio la presa d'atto
Come quelli dell'Emilia Romagna e se vuoi illustrare la
Secondo me è meglio che lo fai tu perché non vedo perché io debba
Come dire interpretare con le parole mia impressione dargli anche se lo condivido in questo caso ma
Avrà basta brevemente mi avete trovato impreparato perché mi avevano detto che io non dovevo dire minuto quindi
In Emilia-Romagna cioè noi avremmo purtroppo a parte vorremmo portare avanti questa idea inattesa dia vere
Definito bene con chi andare a queste le elezioni europee che è un discorso che ancora in itinere
Noi vorremmo tanto per essere pragmatici e come si dice soprattutto noi signore mettersi avanti se quindi le nere dopo che cosa succede
Un qualunque schieramento noi andiamo noi avremo un altro problema da affrontare che è quello di decidere
Pure nelle varie liste i vari candidati legate ai ai partiti o all'IMU di menti o uno o a chi verrà con noi
Quindi in noi abbiamo pensato che sarebbe un bel segnale già adesso che i nostri candidati
Fossero già definiti e avvallate dal voto del Congresso cioè quindi decidere a priori decidere già tra di noi ci potrebbero essere i nostri
Dimodoché quando si andranno la Direzione nazionale o chi andrà a trattare
Per vedere nelle liste chi ci sarà
Noi comunque abbiamo delle persone che sono state scelte dal Congresso c'è quindi non si potrà discutere
Di questa cosa qui perché questo è un punto fermo su una mappa per riprendere una trasmissione di più ventiquattro quindi noi vorremmo chiedere
Con naturalmente alle normative in le modalità eccetera verranno decise dalla direzione
Però di eleggere già da adesso per ciascuna circoscrizione almeno uno medio due
O anche più insomma i delegati che cioè i delegati le persone che dovrebbero poi entrare nelle liste
Per la candidatura dell'europea questo era la mozione che non avevamo richiesto
Allora
Io avevo capito lo straniero è stato merito l'abbia presentata prego Giorgio

Non l'ANICA oggi no no no no no no no è
M. noi o no Roberto certo certo
No scusa no no sono stata io che non ha mi hanno accolto preparata ve l'ho detto non mi sono preparata e niente perché mi avevano detto notturno agire entreremo neanche la mozione con me quindi
Mediano lì ma è la tranquilla così tanto
Senta
Masci
Posti
Grazie Roberto
Se
Oggi forse
Sergio tratto
Zero certa certe necessità certo fatti era esattamente
Allora
Il cavo provo a fargliela affinché lo spirito era esattamente quello che io non avevo capito giusto perché poi dalle parti bitumi odio capito sbagliò no no no ma c'è il capitolo pro
O rifare la sintesi la promozione che votiamo è la seguente facciamola integrare a passo anche leggere integriamo la con il codicillo Versace che condivido
E cioè che decidiamo oggi che e proporre il metodo entrando nello store ultimo comunicato ne facciamo cenno forse nonna
Che la scelta dei candidati la faremo possiamo anche darci una data indipendentemente da tutto il resto ovviamente dipende da me da foto riuscire ad esserci magari dopo
A spendo due minuti per spiegare ancora quali prognosi che vi siano
Con un metodo pubblico che consiste nelle seguenti tappe
Chiediamo abbiamo già cominciato alcune Regioni hanno già mandato suggerimenti eccetera però chiediamo pubblicamente nel giro di tre giorni
A chi si sente di candidarsi o chi vuole essere candidato io credo sarebbe utile che vi fosse da parte delle nuove direzioni regionali
Uno sforzo di valutazione di aiuto anni candidati comunque dando anche libertà individuale a chi
Mettiamo i nomi dei curricula le presentazioni a disposizione sul sito entro
Ma ci vorrebbero quelli che gestiscono il sito che non non voglio perdere l'impegno che poi non sono in grado di assolvere tecnicamente
A entro il venti venticinque marzo
Visto che ormai militanti iscritti e simpatizzanti son capaci di gestire avevo le votazioni le elezioni elettronicamente facciamo una cosa stile liquidi feedback in cui la gente esprime preferenze
E poi per circoscrizione i primi due sono i candidati laddove
Io direi che il metodo giusto ossia di candidare in ogni circoscrizione un numero di persone pari al numero di preferenze che si possono esprimere che sono credo tre Nicola del nord-ovest due nelle altre credo una
In cui
Tre anche nel centro ecco congas non mi ricordo esattamente ma credo che nel nord e siano due e il sud e isole siano due uno
Quindi le persone che in ogni città o visione raccolgono più consensi vengono candidate
E ci impegniamo quindi a farlo così in maniera trasparente con una votazione esplicita di preferenza gli aderenti
C'è siccome la data limite per la presentazione delle liste è credo il diciotto aprile il sedici aprile una cerchiamo di fare tutto entro la fine di marzo in modo da essere presente in anticipo se siete d'accordo
Va bene sì sì d'accordo a l'approviamo per alzata di mano ed è il metodo che seguiremo per scegliere le candidature a chi è d'accordo
Per alzata di
Pareti relegato
Resa ma
Si utilizzerà attaccata al collo rischiamo lo strozzamento collettivo
A o che se qualcuno è contrario a del un metodo diverso da proporre
Allora
Controprova contrari nessun astenuto
Bene allora questa mozione l'abbiamo approvata ce n'è una seconda che credo sia stata proposta da Massimo laccisaglia
A a cui darei la parola per illustrarla
Allora scusate non so che questo che credo che vada poi votata in una maniera un pochino più esplicita perché la mozione
Un pochino più complicate tanto volevamo firmata da dieci delegati
Che volevamo tirare latte
Sì ore su un punto che riteniamo fondamentale che è quello dello scioglimento di fare e come debba e come debba avvenire quando debba venire questo scioglimento
La vostra devo leggerla necessariamente presso nel possibile votarla se non la leggo allora
La mozione presentata dal candidato coordinatore nazionale Michele Boldrin oltre fare risultata largamente maggioritaria
Con tale mozione viene riconosciuto dalla maggioranza degli associati l'interesse strategico a superare fare per confluire in una nuova e più ampia realtà
D'altra parte i contorni del Progetto non paiono allo stato sufficientemente definiti
L'Assemblea ritiene opportuno quindi ribadire la propria sovranità in materia di scioglimento dell'associazione decisione che non può in alcun modo essere delegata ad alcun altro organo in conformità dell'articolo quarantadue dello Statuto
L'Assemblea quindi
Impegna la neocostituita DM a nominare due relatori uno di maggioranza e uno di minoranza che relazionino entro novanta giorni l'Assemblea stessa sull'avanzamento del progetto di fusione di fare per formare il declino con altre entità con essa compatibili
Delibera che l'eventuale scioglimento di fare non possa avvenire senza un'esplicita delibera dell'Assemblea in conformità dell'articolo quarantadue dello Statuto dall'Associazione commento molto brevemente
Allora la addendum di Boldrini aveva precisato che ci sono due alternative a questo punto uno lo scioglimento immediato di fare che Boldrin spesso non ritiene opportuno perché noi non siamo pronti per sciogliere ci
Due dare mandato alla DNA oggi perché quando lo riterrà opportuno e quando ci saranno le condizioni
Sciolga sia libera di sciogliere fare
C'è però una terza opzione che è quella di ripresentarsi con scorrette la più naturale del mondo di presentarsi in Assemblea con un progetto che allora sarà
Definito e compiuto e votare lo scioglimento ed Assemblea come mi sembra normale in un organo devo democratico
Mi sembra che sia una soluzione Tura misura cautelativa sono misura prudenziale noi come delegati qui rappresentiamo gli associati
E siamo l'organo che deve tutelare l'interesse degli associati quindi una misura di prudenza una misura cautelativa e di dire quando questo progetto sarà definito è giusto che l'Assemblea ritorni sovrana e in questo momento si torni
A presentare il progetto in assemblea io credo che molti stesso debba essere
Sì sì sentirsi tutelato dalla mozione del genere non vedo come si possono approvare perché i non c'è nessun rischio semplicemente è giusto che sia l'Assemblea a mantenere la sovranità di questa decisione si torni a decidere invece l'assemblea decide dello scioglimento a ragion veduta quando le condizioni ci saranno
Non vedo controindicazioni alla mozione del genere che non è assolutamente da intendersi contro il partito che non c'è quando ci sarà ci sarà è vero potremmo votare
Siccome appunto questa una certa complessità perché almeno dieci voti li abbiamo
Perché sono
Sotto i firmatari credo che ci dovrà
Gestite da stabilire una procedura
Con cui questa mozione debba essere votata che non so quale possa essere francamente terrestre pubblicata e poi votata
Ha poc'
Se avete delle domande discutere mani alzate per cui che c'è un parecchie mani alzate
Sì forse a meno che non ci siano osservazioni ulteriori
Vedo tante mani alzate quindi
Impiegano località
Quali sono i due punti per i nostri gruppi di uno solo due punti uno è impiegata sulle seriamente due punti possono e non è l'obiezione che vengono votati separatamente impegna la neocostituita DNA nominare due relatori
Uno di maggioranza e uno di minoranza relazioni entro novanta giorni l'Assemblea sull'autovettura Progetto eccetera eccetera e lato delibera che l'eventuale scioglimento di fare
Non possa avvenire senza un'esplicita delibera dell'assemblea per la possono essere votati separatamente asse vediamo un attimo su questo si può votare per alzata di mano se volete
Stefano
Mia
Adesso la dico Luigi
Resto
Già
Vivono
Curvare
Neanche
Semplificare procedure
Il ricorso
Io
Personalmente
Allora darei la parola a Nicola
Che era già aggiungendo che contro poi mi fermerei con i contro perché se no a e se c'è qualcuno che vuole argomentare ulteriormente a favore la mozione
Microfono e cuore
Altrimenti
Ma Luigi anticipato la sostanza è questo il senso
Si sa se allora la mozione lo diceva che non ci sono controindicazioni l'unica contendere che indicazione e la logica
Perché noi abbiamo Espresso come congresso due mozioni una delle due mozioni ha scelto già lo scioglimento di fare in vista della formazione del partito che non c'era
La direzione nazionale che viene eletta viene letta per
Il lottando due per cento l'ottantasette per cento sulla base di questa opzione politica
La delega non è una delega a una futura azione la delega era già operativa se noi avessimo maturato gli aventi oggi ci saremmo sciolti Boldrin avrebbe preso la parola per dire Chisholm diamo
Ci sono stati elementi perché in politica i tempi non li detta
Certamente la volontà di solo di uno ma l'ha detta la volontà dell'insieme che inducono per far uscire meglio il progetto a ad aspettare eventi successivi quindi la delega è nella natura stessa
Della questione né infine per concludere ha un senso votare per
Parti separate per punti diversi perché
I punti i due punti convergono solo su un'unica direzione quella di burocratizzare una un evento che è una scelta politica ora questo partito se non sbaglio nasce
Per fare alcune cose tra cui la rivoluzione della sburocratizzazione ma possibile mai che abbiamo il il Regolamento interno più burocratico tutti partiti esistente
Verrà Lago
Vogliamo perfino
Vogliamo estero burocratizzare le cose chiare semplice definita su cui non ci sono dubbi qua ci sono già da Four leggenda contro ma non c'è nessuno che non ha capito perché era chiaro sin dall'inizio
La parola a qualcuno a favore
Sfortunate
Ma solo se a favore vere o se no no io
Altrimenti io
La
Ande movente
Aveva
Va bene prego
Pagati dai
Cani era una battuta io ho chiesto ho chiesto la votazione e la votazione per punti separati perché non è assolutamente vero dei due punti sono convergono sulla stessa posizione
Uno è un punto operativo e che quello il primo punto quello che viene chiesta la la formazione di una Commissione sul quale io sono voterò contro perché trovo che sia
è vero che è un inutile complicazione il secondo punto è un punto formale ma non possiamo rinunciare la forma alle formalità
In semplicemente per inseguire la semplicità
Lo statuto prevede
è un'associazione possa essere sciolta solamente da un'Assemblea non da una Direzione nazionale pertanto o l'Assemblea vuota quale di la lascio lì mento o deve essere convocata
Allora
Due
Abbia diversa scusate state buoni perché avete capito non stiamo parlando privi tutti posso parlare non stiamo parlando sontuosi suonando di formano le le le le gli scambi di di di di
Gli scambi così non funzionano allora eliminiamo subito una eliminiamo subito un fraintendimento
Anzi il milione e due uno se qualcuno avesse letto attentamente la mozione che ha vinto il congresso che è stata scritta con la colazione di svariati ma che alla fine ho speso io
Nella sua versione finale e chiarissima nella sua condizionalità
Non dice da nessuna parte
Non richieda nessuna parte un mandato in condizionale
Io c'ho la vecchia abitudine professorale che quando qualcuno in sala non mi ascolta sto zitto
A allora non richiede da nessuna parte di darmi un mandato di dare una motivazione di sciogliere fare quando ci tira
Specifico una serie di condizioni in particolare non dice da nessuna parte che intendiamo violare lo Statuto
Quindi nella misura in cui lo Statuto prevede
Che si scioglimento deve essere esso deve essere approvato dall'Assemblea nazionale
è ridondante rivota allo caso per continuare a quel punto è accettato e chiuso nella misura in cui la mozione
In questione non dice chiediamo anche che l'articolo quarantadue venga
A sospese o rimosso cancellato quindi non ci piove
Okay quindi dire che il primo punto per quanto riguarda
Che la decisione finale avvenga attraverso una votazione dell'Assemblea c'è nella misura in cui non c'è nessuna richiesta di violare lo status per questo sia chiaro
Ora ciò che ovviamente non è chiaro per la semplicissima ragione che non lo possiamo decidere noi non avendo capacità di vita sono i tempi e le modalità
Perché i tempi e modalità sono specificati politicamente la mozione dicono una serie di condizioni quando quelle condizioni la direzione riterrà si siano aver rate
E siano realizzate nei fatti chiederà l'Assemblea guardate
A vizi di Fg siamo arrivati a quel punto
Siete pronti o no però la conduzione della medesima
E tutto il lavoro politico che serve sia sul territorio che nazionalmente perché questa cosa si realizzi
Non può essere una cosa che decidiamo qua a tavolino con i novanta giorni trentasei giorni scusate mi perché la capacità di
Per nominare gente che c'è qua
A Mitt piuttosto che i conservatori sociali di mettersi d'accordo con noi a livello territoriale convergere esser convinti che loro stessi si sciolgono un'altra cosa bla bla bla lo deciderà la storia
Potrà venire in dieci giorni o dovrà venire in cento giorni potrà venire in trecentoventidue giorni francamente sembra oggi ho io mettermi qua a dire
Novanta giorni eccetera non mi sembra una follia
Ancor meno mi sembra ragionevole nella misura in cui è leggiamo una direzione alla quale diamo per favore
Alla quale diamo l'incarico di conduzione politica diversa del movimento fino al prossimo congresso appiccicargli una Mini Commissione di due e tra l'altro non ho capito cioè c'è finiamo a fare relazioni minoranza e maggioranza dai ragazzi
A
Ma
La quale deve fare così cani da guardia di una direzione democraticamente regolarmente aveva congresso io questa parte mi rifiuto avere
Deve avere due
Fuori che mi stanno a gestire quello che facciamo a
Le chiavi lasciate a casa ma
Insomma simbolicamente le passo a quindi direi la parte per quanto riguarda il fatto che non si violi lo Statuto ma ma ci mancherebbe vediamo convocato questo congresso
Controlli l'esistenza di molti specialmente a livello regionale che non lo volevano fare i già tutto chiaro abbiamo detto perché abbiamo visto lo statuto mi son preso la carne anche da moltissimi amici fra cui la Puglia
E non solo a Fulvia Luigi e altri è quindi proprio perché detto no cioè sullo Statuto punto i rossi gli Statuti non si violano no non c'è nessun problema violeremmo quindi
A io non avendo alcun grave grave no scusa ti ringrazio recapitato questo chiarimento molto importante perché io avevo frainteso che si sì perché la la direzione nazionale potesse sciogliere fare quando ha bensì ritenuto ci fossero le condizioni così non è ne prendiamo atto
Ci riserviamo di ritirare la mozione però comunichiamo ci riserviamo di ritirare la mozione Graziani che
Grazie
Allora chiarito
Cioè l'intervento dal fondo
Prego prego prenda il microfono perché è meglio ancora
Ragazzi però davvero posso dirlo io ho capito io ho capito che sia chi siamo italiani e qua mi scuserà Carlo Pinardi se mi vien da dire siete
Però io questo eccessivo formalismo di non mi fido neanche di mia mamma allo Stato campo un portico
Non so
Che qualcuno porti un notaio
Ce l'abbiamo notaio no
Tonelli
E firmo qualcosa
Prego ma comunque mi sembra abbastanza chiaro suvvia a chiediamo di non confondere prego prego vieni vieni vieni perché microfono sia meno confondere la politica con
Io vi chiedo soltanto di considerare soprattutto adesso al nuovo coordinatore terribilmente difficile fare promozione per una proposta politica di un partito il fallimento
Va bene cercheremo di spiegare allora cosa vuol dire
Per la quaranta ecco io vorrei che per fare un invito davvero ed il mio non è polemica se volete professorale
A ma non polemico io trovo come dire tedioso
Discutere argomenti che hanno soluzioni
Già previste Spiric
Scritto su documenti ufficiali mi rendo conto che legge documenti di otto pagine
Con attenzione cercando di controlli e le virgole e punti e virgola l'uso dei verbi e che lo dice un i congiuntivi e non il che non gli imperfetti possa tediare però mi dispiace italiana quella cosa lì
Preferisco di gran lunga l'inglese che più rapido però per comunicare allora non è possibile arrivare continuamente a discussioni che poi di fatto rinviano a cose che abbiamo già scritto capite è una e questo è uno dei fenomeni
Di guardarsi l'ombelico senza ascoltare cosa un detto scritto gli altri che francamente ci sta massacrando qui forse c'è proprio bisogno di una rivoluzione culturale ma è semplice
è quell'antica prima di parlare riflettere leggere
Aiuta ci saremmo evitati questi ultimi quindici minuti a
Allora un'ultima cosa sembra che il ribadire cioè ci sono è vero che c'è voi sapete che
E questo anche se fa parte forse del fatto che lo Statuto e pesante io lo ritengo una cosa utile anche se non abbiamo mai usato
Noi abbiamo un comitato di garanzia che fondamentalmente dovrebbe servire o deve servire per garantire che quando vi sono questioni
Etico-morali di comportamenti individuali o di gruppo che ci sembra di no violare
Ah ci sembra grazie ci sembrano violare ca
A
I principi etici e lo sta il Codice di garanzia nostro esamini la situazione
Tanto per essere chiari se non avessero fatto la scelta che poi hanno fatto i veramente le persone che sono andati in Ali numero due
Credo che per alcuni di essi vi fosse una plateale situazione di violazione di alcuni nostri principi di base e quindi lo si sarebbe usato poi si decide non usarlo a e va anche bene scelgano di quelle cose che voi usare il minimo possibile
Punto è che il Comitato cioè non vedo alcuna ragione per abolirlo perché essa è uno strumento di garanzia di tutti
Per qualche ragione evidentemente fra gli associati gli scritti non deve esserci grande interesse nel medesimo e non si è candidato nessuno
E c'è stato un candidato fuori termine
Quindi annuncio lo metteremo sul sito pro lo annuncio qui che noi io almeno vorrei che quel comitato
Venisse eletto
E avesse la fa ci fosse lì
è la classica bomba atomica che non voglio usare però
A voi avere e quindi
Per favore chi ritenga di avere le doti e le capacità la lì l'indipendenza personale per farlo prenda appena questa cosa in considerazione
Mi hanno anche detto che arrivato anche se Nicolò Rinaldi
Che speravamo di avere stamattina poi però Nicolo aveva un un conflitto con
A
A con un altro impegno a Roma Nicolò è parlamentare europeo di ALDE vice presidente adirati a livello europeo e quindi credo che il suo contributo sia utile
E allora cambiamo leggermente il programma e do la parola Nicolò
Qui così vi chiederò richiedo Charlie com'è avvenuto
A mi chiedo di essere
Bravo succedono Sokal sicuro che capace e però dieci dal suo punto di vista
Quello che vuole dirci
Prego
Ha due minuti buongiorno a tutti
Anzitutto mi devo congratulare con Michele e naturalmente anche con collar con lo sfidante perché pensa siamo arrivati al dunque di una percorso congressuale
Se ho ben capito sono
Il primo parlamentare forse l'unico parlamentare che interviene a questo congresso
è una benedizione per voi
Perché se c'è una causa cioè io che non faccio io stavolta sì seguire orientamenti di cristiano è altro può facilmente attaccabile
Troppo facile di non so voi ma io che non faccio questo lavoro di professore mi sono candidato nel due mila nove con all'Italia dei Valori ma è stata la prima volta che mi sono candidato ha una una qualche lezione
Proventi in genere i congressi di partito nel nostro Paese in particolar modo una liturgia
Non giustissima lunga e dispendiosa gli sforzi di energie qua vedo che non ci sono parlamentari che i tempi sono estremamente rapidi poi siete venuti a Firenze che è la mia città e quindi comunque anche istituzionalmente dare
Una parola di benvenuto molto bene al di là di questo poi c'è
La
Senza scherzi la sintonia politica forse anche la sintonia umana forte che con
Tutti gli amici di fare subito riscontrato
Qui non
No no
Ma
Nomina in un incontro che non è che non è semplice perché quello per cercare di preparare una lista delle alleanze democratici e liberali per l'Europa alle prossime alle prossime consultazione
Noi siamo un Paese
Dove tutto sommato l'Europa la percepiamo come qualche cosa di terzo no costantemente l'Europa hanno deciso l'Europa l'Europa ci ha detto come quando si dice piove no qualcosa di impersonale
Diamo sempre anche devo dire l'ultima uscita del Presidente del Consiglio tutto sommato è stata sinto ma non accettiamo lezioni dal dare dall'Europa i compiti a casa d'Europa come se
Se noi non fossimo non dovremmo essere parte integrante di quel processo decisionale ma in realtà
Ma sono un Paese anime che in gran parte ha rinunciato a far parte di quel consesso nei fatti a non siamo fuori fuori
Fuori fuori per corruzione fuori per evasione fuori per
Le centoquattro procedura di infrazione un primato in Europa che sono in corso nei nostri nei nostri confronti fuori per il costo dell'istituzione fuori
Volto Economic Forum ci ha collocato come efficienza della pubblica amministrazione trecentoquarantotto paesi a economie industrializzate del mondo presi in esame accento quarantatresimo posto come efficienza divisa sostanzialmente
Essenzialmente ultimo siamo un Paese che a ventotto miliardi dall'istituzione europea di utilizzare nel periodo due mila sette due mila
Tredici e ne abbiamo utilizzato il cinquanta virgola quattro per cento eccetera eccetera eccetera
Ma ora dell'anomalia e anche questo
Modo di fare politica italiano
Che completamente sconnesso da quelle che sono poi le famiglie politiche europee di di appartenenza all'Europa bene o male ciascuna famiglia tutt'altro che perfetta ciascuna ALDE compresa
Alle sue contraddizioni ma comunque
C'è un dibattito politico che articolato tra socialisti conservatore ambientalisti liberaldemocratici
Diciamo sinistra radicale e poi che non sono una vera e propria famiglia diciamo gli anti europee
Nelle loro variegate variegate phone e in Italia
Si guarda queste cose allora Renzi sarebbe il socialista no del del nostro del nostro Paese
Berlusconi ha occupato il Partito popolare che ha quello insomma che ha una tradizione certamente più più più nobile di quella che rappresenta oggi grazie anche a personaggi come come due
Famiglia ambientalista sostanzialmente da noi ormai
Eva forate e poi diamo questo mondo nostro
Laico
C'è interista centrosinistra centrodestra sicuramente europeista che in buona parte io credo che sia frutto anche
Di una parte migliore del Paese che non ha rinunciato ancora a lasciare ad altre forze politiche ad altri esponenti di gestire gli affari della nostra società
L'Italia ha avuto una sorta di di borghesia
Illuminata c'è un certo punto se come ritirata dal campo dell'azione ha delegato qualcuno delegato Berlusconi delegato
Pd delicato
Di Pietro o altri
A far sì che fosse coloro che portassero avanti l'agenda politica del nostro nel nostro Paese senza più rimboccarsi le maniche come cittadini e lasciando che la politica diventasse quello che ha il potere e quello che decide tutto quanto il resto se vi è una città
Qui sapete abbiamo tra poco la consultazione per il Sindaco è già stato tutto deciso
Statuto deciso con due sms durante l'intervallo della partita alla birrette dello Stato è proprio andata così non ma siccome bisogna
Creare il rito e l'inganno e ci sono le primarie del Partito in modo che così si può dire a noi tutto fatto naturalmente con il consenso rispetto
è crismi dovuti della partecipazione popolare ma insomma è in realtà un un modo di fare che rispetto quanto accade in Europa e veramente un'altra un'altra un'altra cosa
Allora con una fare
E non soltanto con fare ma per quello che
Posso dire soprattutto con con con fare me
Ezio bus rete che ha accompagnato questo processo di
Consultazione sin dall'inizio
Può essere testimone stiamo cercando di arrivare
Al punto di approdo di quella che dovrebbe essere una presenza nostra di questo mondo che non è soltanto un mondo politico di sigle ma è un mondo culturale un mondo di un tipo di cittadinanza è un modo di essere italiani
Che in genere si mettono costantemente una posizione un po'scomoda più difficile rispetto agli altri una posizione
Dove magari bisogna essere più reattivi non abbiamo né premi né né prebende non non appartiene amo a nessuna di queste grandi chiese che sempre dominano il destini nel nostro Paese tessono lettere sono cessano le fila
E il nostro è stato un approccio da parte dell'ALDE
Forse sbagliato forse è giusto non lo so ma certamente molto inclusiva e partecipativo
Tutti ci hanno detto ama no con quello dei parlare troppo piccolo con quello dei parlare mezzo pazzo e comunque non deve parlare non è non è non è liberaldemocratico
Ci penso io te la faccio io la mail la metto su io facciamo una riunione io tu qual trova becco
Che faccio
Sai bene che fatica insomma operare in in in questo modo e abbiamo cercato invece proprio di procedere
In una metodo con un metodo alternativo che credo esattamente come faccio a fare pone al centro il programma non gli impegni che poi ciascuno deve prendersi non soltanto i candidati ma naturalmente le forze politiche che vogliono partecipare a questo project
Crediamoci
L'Europa
E lì
Quello che viene deciso in Europa
Non riguarda la sigla il candidato altro ma riguarda la vita
Quotidiana di ciascun cittadino
Le prossime elezioni avranno un impatto enorme per il cinque anni della nostra società italiana non c'è politica di bilancio che il tenga se non è in realtà una politica che ha credibilità chi è concordata con Bruxelles ricordati de in Europa
Vengono approvate il settantadue per cento delle leggi in vigore nel nostro nel nostro Paese
Questo non può essere un appuntamento né per tagliandi del Governo né per trombati riciclati che si devono candidare nel per ascoltare gli egli sfogatoio a volte con ben ragione non da poco ma insomma sull'inefficienza
Delle istituzioni europee o o o quant'altro abbiamo bisogno di uno spirito
Concreto
Potrei dire colto cioè comunque preparato rispetto alle questioni che sono in campo e anche garibaldino cioè con un po'con un po'di fiducia
Non so se alla fine avete cambiato il simbolo e il nome del del partito o se questo verrà verrà fatto
Però ricordo una bandiera
Mazziniana che ho visto una volta in una vecchia sezione del Partito repubblicano perché forse si sta attenti periodi un po'più gloriosi uno della politica italiana bandiere di prima della prima guerra mondiale quindi
Un secolo fa tutta rossa la
Rosso come il colore di fare lettera
Tre slogan sopra
Educativi
Lavora spera
Tre imperativi
Io quando ho visto che ha detto che è sotto fa dovrebbe essere il programma un secolo dopo del nostro Paese educativi cioè se non lo fanno gli altri pensaci tu da solo educati aggiornati conosce il tuo mondo cerca di capire quello che sta accadendo appropriati degli strumenti di informazione come sono importanti tra l'altro per il nostro rapporto con l'Europa lavora
Lavora vuol dire anche se non è il lavoro lo stare con le mani in mano
Datti da fare impegniamoci volontariato politica apprendimento e comunque
Essere presente nostra società e poi questo spera di cui c'è tanto comunque bisogno in Italia al di là delle battutine del Presidente del Consiglio o di qualcun altro spera vuol dire avere fiducia presto
Grazie Nicolò per l'intervento direi se ci sono i risultati no non abbiamo cambiato né nome né simbolo a anzi
A se ci sono risultati allora Alessandro
Allora
Va beh Mustapha ma come si dice partiamo dai tre seggi della mozione rabbia
Vado a salire con il numero di preferenze
Con otto preferenze e poiché le chiamerei anche qui così facciamo anche una foto ci facciamo vedere Monte vecchi
Complimenti
Io
Con nove preferenze ciò coloro
E non è qui
Non c'è
Eccolo qua
Complimenti
Con undici preferenze Corrado rabbia
Passiamo ai ventuno della mozione Boldrin
Però purtroppo costa cosa che hanno
Però se venite magari qua perché sono fuori dalla porta a
Riescono perché mi rendo conto hanno ci hanno regalato la stanza prima e quindi
Con quarantacinque preferendo
Se Diarra
Con
Quarantacinque preferenze Piergentili
Con quarantasei preferenze maestri
Come cinquanta preferenze cartelli
Con cinquanta preferenze allevato
Con cinquantadue preferenze Aliberti
Non è bello
Qualcuno ci recuperi nello
Con cinque con cinquantatré preferenze Cipriano
Con cinquantatré preferenze Catania
Campania
Con cinquantaquattro preferenze non è qui l'abbiamo detto prima Alberto Longo
Cont cinquantasei preferenze ma Bonini
Un'altra donna
Con cinquantasette preferenze Botox
Non è Claudio
Eccolo qua
Con cinquantasette preferenze Gae Bardi
Con sessantadue preferenze Renzi
Come sessantaquattro preferenze Mosca
Con sessantaquattro preferenze bussò letti
Con sessantotto preferenze Bertazzo oli
Come sessantanove preferenze Bono
Pongo settanta preferenze De Blasi
Come settanta preferenze Tonelli
Con settantatré preferenze Marson
Scusate annuncio io con settantacinque preferenze dare
Finito
Se la fai avrebbe agito
Manca la
Sereno
Tuttavia
Dal verbale utilizzale
Allora la direzione convocata prestano che a mezzanotte
Spero abbiano sentito
A
Scaricarsi i nuovi arrivati li congratulo ben particolare gli do il benvenuto egli ricordo una cosa sta momento essenziale di lavoro è
Somma senza il quale non si esiste andare in Rete scaricarsi da gratis
Capire come funziona a che lo usiamo
Bene
Allora darei la parola a Mauro Terlizzi
Come annunciato
Mauro prego
Prego si
Grazie della della dell'opportunità di scambiare due considerazioni non voi intanto volevo farvi i complimenti perché
Io invece penso che i congressi fatti come il vostro siano il sale della terra della politica e non è che ce ne siano poi molti è in Italia se ci pesa di convention ne fanno tanti con taglio televisivi di congressi
Veri con le mozioni delegati la gente che parla che interviene invece non ne fanno molti quindi complimenti a voi che reputate la politica e la democrazia due cosette
Collegate non da poco
Io appunto dopo questa mano consulenza mio mestiere appunto quello del
Consulente politico di comunicazione e marketing politico la cosa che abbiamo naturalmente come citato dalla bandiera repubblicana di cui sopra impara la prima cosa che abbiamo pensato di fare
E per fare è stato quello di fare una ricerca dettagliata per cercare di mettere insieme un po'di informazioni oggettive non soltanto quello che voi come
Comunità organizzata riuscita di esprimere che già in moltissimo ma anche
Anche per verificare quello che voi pensate si vale eccetera adesso poi come giustamente ha detto Michele
Sarà il prosieguo non non vi non rubo tempo alle vostre riflessione presentandovi chi programmate di tavole che in cui ognuno da spiegare che
Che ammazzano anche i cavalli bidone estrema sintesi
Intanto questo è un Paese che profondamente disperato
I numeri che ne vengono fuori anche da coloro che ci dicono che tutto sommato mantengono una discreta visione positiva del proprio andamento di vita comunque una prospettiva nera per il futuro
Insieme al fatto che invece aumentato di che molto di quello che dicono proprio va proprio male e sono scontento
C'è una proiezione di Futuro e imbarazzante nel senso che più di sessanta per cento degli italiani la vede nera per il Paese la vede nera per se stesso
Che non è la stessa cosa perché certe volte come ognuno di noi sa c'è una dicotomia decisi cioè un casino ma io me la me la mela sbagliando
Perché se la sua numeri ancora più interessanti capisco perché un grazie
D'altra parte però rimane un dato che io ritengo straordinario vogliono abbiamo fatto una serie di domande a trabocchetto che noi definiamo dicotomica no cito per vedere la reazione anche contraddittoria
E solo meno di un terzo ma quarto degli italiani che ricavano devo pensare da me non devo pensare per gli altri devo badare miei interessi e non mi interessa quello che capita agli altri un momento di difficoltà
Il settanta per cento degli italiani dice che al momento di darsi da fare perché e farlo per gli altri e con gli altri questo io ritengo sia il miglior credito che voi avete come forza politica
Cioè vuol dire
Sì quelli o chiudiamo le porte sono invitiamo quindi nei corridoi Diana sopra il bar
Sicuro e nove diventa più non avevano una sauna la situazione si scalda anche prima anche peggio che vedevo le mozioni per cui
L'analisi che esce è che il punto saliente poi così torbido accollo vostro di conclusione
E quindi sostanzialmente che non esiste l'antipolitica ma un disperato bisogno di richiesta di politica che non si trova
Adesso applaudite gli italiani perché poi io ve lo porto io poi ci credo tra l'altro ma ci credevano che pure
Otto milioni di voti al Movimento cinque Stelle saranno siano il dieci al venti per cento di quelle un atteggiamento
Di negazione di antipolitica di antisistema l'altra è un'incazzatura disperata che qualcosa deve capitare
Quando la maggior parte degli italiani dice bisogna darsi da fare il sessantatré di delle per cento delle persone a cui chiediamo ma lei si interessa
Di politica o no risponde di sì cioè i due terzi tagliare indicano che si interessano di politica in qualsiasi latitudine cosa succede che la politica non c'è
Allora è chiaro questo una valutazione al di là dei numeri che che io dove dette l'esempio sulla questione dei costi della politica no
A questo punto è molto speculato e anche perché c'è qualcuno che ci gioca Di Mezza mi modesto avviso
E scambi i costi della politica con i costi della democrazia bisogna stare attenti IMI perché se no dopo bastano quattro magnati modello Putin e poi la partita è chiusa
Quindi è un po'più vasto però il problema è che se io vado da un ciabattino e gli chiedo per favore mi risolvibile Scarpello mi dice tre euro te le rifaccio
Cioè c'è un altro grandissimo apprezzo tre ore pochino vado e le scarpe non sono risuonate anche quei tre euro diventano una montagna di quattrini perché non ha fatto il suo lavoro questo esce dalla ricerca
C'è una dicotomia di una politica che non incontra chi deve rappresentare e viceversa
Poiché esiste una cosa molto divertente per la vostra area perché per la prima volta non abbiamo introdotto anche le famiglie europee cosa che né i sondaggi italiani non si fa mai
Ed è uscita rispetto a coloro che come forme politiche possono avere il tentativo la parola la voglia la pretesa di rappresentare ad esempio l'area liberaldemocratica
Viene fuori che le forze politiche sono meno di un quarto di quello che gli italiani esprimono come famiglia europea cioè
Dirsi liberali in Italia un culto e il piacevole c'è infatti le dirò che mi va bene con la famiglia come rappresentazione quattro cinque volte la quantità dei
Dei pareri positivi alle forze che dicono di rappresentare quell'area è enorme
Cioè se le forze messe tutte assieme saranno due o tre per cento di dire io mi riconosca e scegliere la famiglia liberale e il dieci dodici per cento
C'è un venticinque ventisei per cento di popolari
Un quindici sedici per cento di socialisti democratici un cinque sei per cento di estrema sinistra e via via no i Verdi stanno al cinque per cento però qual è la lezione carissime amiche e amici
Prendo l'esempio del Verdi cinque per cento degli italiani dicono e ci sentiamo parte della famiglia dei Verdi in Europa non li vota nessuno i Verdi italiani però attenzione a fare traslazioni
Automatiche se il dieci per cento degli italiani dice io mi sentirei di essere parte della famiglia liberale europea non è detta che non la vota e se qualcuno non gliela offre non so se non si dà da fare
La cosa straordinaria che vi lascio come ultima considerazione
è sostanzialmente questo in questo dieci per cento non ci sono questa ricerca a circa trenta indicatori cioè sono la segmentazione della risposta peretta sesso formazione
Grandezza dei centri abitativi stato d'animo stato economico voto politico precedente Noce sono un sacco di cose molto divertente contrari tale su cui dovremmo studiare per offrirvi al meglio le opportunità di campagna
Prossimo venturo
Ecco se liberali stanno al dieci per cento nella fascia diciotto venticinque stanno al tredici quattordici per cento
è straordinario come nel due
Decidi centrali
Trenta dai trentacinque cinquantaquattro siano sotto la media sette otto per cento e risalgono con chi ha più di sessant'anni ma io ritengo straordinario e questo è una roba che dovete giocarmi voi se non vanno cercate voi non c'è bisogno gioca
Che la fascia più giovane degli elettori e sopra la media rispetto al fatto di garantire un'offerta liberaldemocratiche incredibile c'è un'Italia
Che è andata oltre io credo che sia da generazioni Erasmus che tutti non filano che al DNA europeo io ho una figlia di sedici anni non vota però mia figlia non dice non c'è una lira
Non lo dice
Io lo dico lei dice non c'è un centesimo perché è nata nel novantotto quando odiato ma la lira i primi soldini che ha preso eroi gli davo le mole dei colleghi uno quindi attenzione quindi la potenzialità c'è
Voi avete dei compiti molto ardui da affrontare anche verso vola da voi stessi
La battuta che vedo meno convegni e più comizi
Meno università più ceto produttivo
I vostri errori sono coloro che si sono suicidati per uno Stato che non funziona
No da nord a sud c'è la storia di stigmatizzare voi dovreste andare in giro con il lutto al braccio quello che per due mila euro in più di burocrazia si è suicidato perché non riusciva a gestire la propria aziendina competitiva
Le punte maggiori sono e gli imprenditori e lavoratori dipendenti ma anche un Cindy pendenti ma anche un sacco di lavoratori dipendenti che desidero ammodernare questo Stato
Dovete indicare chi sono i nemici non in maniera green Lina quando si vince nessuno però vedete se voi mi dite che vanno abbassate le tasse io vi dico che sono contro la fame nel mondo
Come si fa a dire di no novantacinque per cento ha detto son d'accordo quindi lo state a perdere tempo a fare in un certo signore che fanno tutti gli altri da destra a sinistra di temi come
Secondo punto siate di rottura
Intelligentemente di rottura non si manda solo il vaffa dopo il vaffa che anche liberatorio anche in psicanalisi lo si fa fare
Dopo mi dici cosa fai perché al terzo vaffa che tu mi dici che ci mando io questo voi non ve lo potete permettere sette una punta d'avanguardia sappiatelo
Avete finito il vostro ciclo interno se è passato un altro mese a guardarci l'ombelico non ci siete più la strada è tutta vostra i gazebi sono vostri
I comizi sono vostri le che le categorie produttive sono la vostra come dire oggi incredibilmente
E la battuta finale la la legge vero di apertura del Corriere della sera del mitico De Rita dice l'unica speranza per la politica è quella di
Fare prego
Direi che dopo l'intervento di Mauro le conclusioni son fatte quindi a facciamo
Conclusioni velocipedi per la prima volta in vita mia almeno nella vita politica a che a breve spero finisca presto a mi sono preso delle note per cercare di stare in ordine non andare a braccio
No no per evitare l'opposto ne so che sono lasciati al cervello vada finiamo domani mattina allora io vorrei provare a ribadire alcune cose
Anzitutto
Come anche l'intervento precedente ha confermato in un dibattito l'obiettivo strategico non è cambiato
Quindi siamo qui per fare e cercare di fare
Le cose ci siamo proposti due anni fa nel manifesto le proposte che siamo venuti elaborando in questi diciotto mesi e io credo anche concreta mondo quindi primo invito a alle persone che son quale centocinquanta persone che sono qua
Fra cui poveri alcuni
A nei corridoi
Ricominciamo a fare lo sforzo entusiasta di utilizzare il nostro sito immateriali i documenti e le proposte che abbiamo elaborato per apprenderle e fare di ognuno di noi una persona in grado di fare comizi
Ah perché se l'obiettivo strategico è questo occorre anche che diventi l'obiettivo strategico di ognuno dei centocinquanta duecento che sono il gruppo dirigente di fare
Le centoventi persone che fanno parte delle direzioni regionali i venti Presidenti regionali i ventiquattro da diverse nazionali e i cento
A delega ci sono alcune sovrapposizioni
Ma son circa duecento duecentoventi persone che dovrebbero essere in grado non solo di avere chiaro che l'obiettivo non è cambiato
Ma che si sta adattando le mutate condizioni politiche ma anche di capirne le articolazioni riuscire a trasformarlo in comizi detto molto francamente così fra di noi in maniera familiare basta questa idea che
Siamo in tre
A parlare in pubblico bisogna diventare trecentotrentatré
Ok
Seconda cosa
Il maledetto partito che non c'era il benedetto partito che non c'è signori esprime una realtà di fatto il partito che anche Mauro nelle sue brevi commenti stava descrivendo in Italia non c'è
Non c'è mai stato
E se c'è una cosa folle ambiziosa che ci siamo posti da fare Sandro posto uno dei fondatori quando fonda monodisco America che mi perdonerete ma dal punto di vista a mio e l'embrione da cui poi è nata l'idea di fermare il declino almeno per me lo è stato
Perché l'attestato uno strumento radar su cui dopo venti se
Per anni che me ne frega avevo ho ricominciato in termini di cinque ho cominciato ad interessarmi di politica di questi un italiano quando l'idea venne da Andrea Moro e Alberto Bisin e chiamammo Sandro Sandro disse ma
Mi sembra una causa persa però siccome non me ne sono perso mai uno in vita mia mi interessano solo le cause perse ci sto
Fermare il declino era la stessa cosa e lo facemmo Sandro io con la stesso spirito gli altri pensavano che fosse così persa che visionate avanti voi che a me viene da ridere e rimasero a fare il blog
Il partito che non c'è se volete è una causa persa ma è l'unica per la quale vale oggi la pena di provare a sforzarci lottare perché il partito di questo Paese ha bisogno non c'è
E quindi cerchiamo di renderci conto che quello che ci stiamo proponendo di fare non ne
Cancellare il pezzo di storia ma con una parola che era un po'la tosare in direzione poi ci abbiamo riso
E abbiamo deciso che era veramente troppo complicata è un po'troppo religiosa per usarla stiamo cercando di Trani sostanziare fare
In una cosa che riesca a diventare il partito di cui questo Paese ha bisogno questo il processo e quindi in quel processo faremo tanti errori
Ma li correggeremo
Ci renderemo conto che abbiamo preso la strada da quanti sciocche polemiche ho dovuto sopportare per quell'unica Assemblea romana per andare a verificare se tutto trentatré per cento cioè Baccini
C'era ciccia o c'era solo cacca abbiamo scoperto che c'era solo cacca
Però ci siamo tolti il dubbio
E non ci abbiamo messo tanto io non mi vergogno ero mai
Devi ha chiesto gli amici romani di organizzarla mi è sembrato un atto giusto
Perché quando voi esplorare il terreno a disposizione le persone con cui voi parlare vai anche laddove il terreno è più difficile fangoso per vedere se per caso sotto c'è qualcosa è troppo facile dire che certo gli amici di
Il Comitato di fare di Abbiategrasso sommamente d'accordo con noi vanno recuperate disonestà su quello a era facile andare a verificare se sotto trentatré per cento o sotto il Partito Liberale Italiano c'è la sostanza
A io credo sia stato un atto utile e credo che occorra continuare a fare
E questo continueremo a farlo il partito di cui abbiamo bisogno ancora non c'è e continuare a pensare e su questo davvero insisto che non abbiamo capito tutto
Che siamo gli unici con la moralità adeguata gli strumenti adeguati
Che siamo gli unici che hanno capito come salvare l'Italia è che l'unica cosa interviene a fare sia continuare accrescendo generalmente attirando aderenti mi dispiace eh sbagliato
è proprio
Fallimentare
Ci trasformerà in un gruppuscolo extra parlamentare che mi ricorderà negli anni passati lo scrissi una mozione di di quaranta anni fa non è sua intenzione di arrivarci a quel tipo di punto di vista sul mondo ho già dato
In giovane età comprensibile non ha più voglia di dare non è vero che le cose che noi diciamo sul tutte giuste adesso non lo so in questo momento quale sia sbagliata ma sono sicuro che ce ne sono di sbagliato
Sono sicuro che non ho ha parlato con la gente giusta sono sicuro che non coinvolto ancora la gente giusta e per andarla a trovare devo corrermi rischi di parlare con persone
Sospettabile diverse da me
Altrimenti non esiste e devo correre il rischio io capisco l'avvertimento che ci ha dato stamattina Antonio Borghesi sono attuati devono anche
Avere il coraggio di andare a parlare confrontarmi possibilmente recare persone più noti e visibili minori
Perché altrimenti quella de qua parlo per vita personale ragioni per cui la gente come me se n'è andata sto Paese e perché l'Accademia italiana sceglie sempre
Di assumere quelli che non si mettono in ombra quelli che non riscontro in un rischio di avere l'OPA
L'ho posto il
Cioè quelli somma di sono un po'scempi OSCE mi dite così di sicuro per quanto di bassa qualità tu sia fai sempre bella figura ecco la regolato imparato personalmente altrove ma credo che chi lavora
Nel privato che si confronta con la concorrenza chi si fa il marzo l'abbia imparato pure è che se vuoi migliorare devi confrontati con quelli
Più capaci dite quelli che ha avuto più successo quelli che sono più visibili che io dico in quel momento sembra avere qualche idea in più lite se vanno nella stessa direzione sono
Il referente giusto quindi nessun imbarazzo tanto per non far dubbi per continuare a confrontarsi con Corrado Passera tanto per togliere dubbi okay il fatto di sia più visibile di me o di voi o di noi non mi preoccupa
Se abbiamo filo da tessere contestiamo se abbiamo delle cose da contribuire le contribuiamo se va bene quel che dice fa abbuono se non va bene ammenda
Ma assolutamente nessun complesso di inferiorità perché altrimenti rivendiamo un gruppuscolo così va interpretata la cosa perché così stiamo facendo da sei mesi ha stappato
Lo scioglimento è un'altra sostanza azione e siamo convinti e fieri e consapevoli essi comuni
Dell'idea di fondo nell'analisi abbiamo fatto se da italiano da prenderci il lusso il rischio di andare a confrontarci anche con gente più visibile di noi proprio perché non abbiamo questo complesso di inferiorità
E quindi il processo dietro a in cammino per cambiare eccetera vorrei
Con che continuasse continuerà
Alcune delle persone dei movimenti da che stanno aderendo che anche loro Consiglio interessante li avete visti stamattina gli interventi altri ci sono con i quali sta lavorando ma è un mandato generalizzato all'intero movimento e questa è mancata
Io mi sono reso conto che tra Bologna e Perugia questo mandato questo messaggio non ero riuscito non siamo riusciti a trasmetterlo e loro lo rinnoviamo
è compito anzitutto delle direzioni regionali delle diverse degli dei responsabili provinciali dei comitati andarseli a cercare queste persone
Che a volte hanno la forma di tassazione culturale
Di un gruppo di giovani di si salviamo l'Italia per dire
Di imprese che resistono di quello che volete voi hanno quella formali e terreni andare a cercare sul territorio hanno voglia parlare sono anche la forma magari da Confcommercio che ne so
Degli andarli a parlare e dire guarda c'è bisogno di costruire questa cosa stiamo provando a costruirla su queste proposte ci sta per lavorare insieme
Ho riusciamo a capire che questo porti lo scioglimento non è un atto formale è un processo di costruzione di un'altra cosa che in rinviamo con il nostro contributo con la nostra gente con la nostra organizzazione
All'inizio non abbiamo capito questo alloro fallito
Okay perché è questo che dobbiamo fare non c'è un atto formale di scioglimento e per quello prima mi sono posto la mozione che ho detto le cose da dire e questo continueremo a fare perché se questo strumento politico non riusciamo a costruirlo
Allora direi
Che
Abbiamo decisamente fallito cioè siamo riusciti a predicare magari bene ma poi non avendo convinto non avendo aggregato altre forze
Che potrà essere d'accordo con lui siamo rimasti piccola minoranza illuminata contenta di essere punto contenta di essere speciale ma incapace di influire sulla realtà invece l'unica cosa che deve interessare se si fa politica e di influire sulla realtà
La politica non è il luogo della religione non è il luogo della predica non è il luogo della testimonianza
Tutte cose utili ma si fanno altrove
Utilissime si fa un altro in politica si cerca di cambiare la realtà
E i compromessi che sceglie di fare devono essere calibrati cioè devono essere in grado di farti
Ottenere un risultato senza alterare la tua identità senza compromettere in maniera tale che alla mossa successiva avendo tu per sulla tua a identità e credibilità non sei più in grado di cambiare niente per il sei in parole molto francesi sfruttarlo
è quel filo sottile attraverso cui devi lavorare ma quell'ora
Quindi
Assolutamente cerchiamo di capirci su cose il processo di costruzione del partito anche perché oggi e lo dice anche di nuovo ha detto anche male non c'è scampo
E questo è l'altro messaggio chiaro che dobbiamo riuscire a capire
Il quadro politico del Paese sia andato evolvendo dare lezioni di febbraio dal nostro primo congresso in maniera tale ed è anche semplificando
Sta diventando sempre più palese che la pura operazione di cattura dei voti
Attraverso il messaggio semplice populistico di
La soluzione facile basta cancellare tutti mandare tutti a casa la classe politica perché ci hanno rubato e se recuperiamo quello che non mitica mente rubato siamo ricchi tutti
Perché è colpa dei banchieri tedeschi l'accumulo una quello che volete voi l'IBAR lei ora cioè il messaggio grill Lino a parlare già sta con la Sando sotto il peso della nelle fantasie fondamentalmente che ha raccontato agli italiani
Incapace di produrre un'alternativa politica e progettuale a quello che la politica tradizionale fa oscilla fra velleitarismo e poi incazzatura interne per cui perde i suoi stessi deputati
Questo ovviamente ci offre un grande spazio politico a noi perché quella gente che ha votato qui nove milioni che ha votato lì e gli altri dodici o tredici che non ha votato sono ovviamente ma questo l'abbiamo lo andiamo ripetendo da nove mesi
Però bisogna metterlo in pratica sono ovviamente le persone che si sono
Come dire de ideologizzate P rapidamente che son messe in libertà
E alle quali quindi il tipo di messaggio che ne vogliamo
Trasmettere e più facilmente comunicabili e forse anche accettabile prendiamo parlarci questa gente e qui di nuovo egli fuoriuscita del Movimento cinque Stelle i deputati i senatori anche loro esponenti locali in difficoltà che capiscono
Che non vanno da nessuna parte non è che può andarsi a trovare Boldrin
O la direzione nazionale bisogna andarseli a trovarla dove sono
Da Pavia a Crema da da da da da da Caserta Alessandria dicono mi a caso perché sono lì e a quelle persone occorre andare a parlare e questo è un mandato che abbiamo tutti
Vale per questi come fare il ragionamento che facevo che facevo tolto di mezzo quello cosa c'è c'è uno stranissimo meccanismo che mostra un po'come alla fine
Quello che abbiamo chiamato in un documento il bipolarismo muscolare sia di fatto sia di fatto
Una delega
Da parte del mondo berlusconiano a Matteo Renzi
Che rappresenta una specie di nuovo mitico a e miracoloso
Di governare il Paese in cambio di una garanzia di monopolio sull'opposizione
Perché questo è il fatto
Okay quindi qui dovrebbe dobbiamo avere la capacità nei prossimi giorni la proveranno per carità è più un grande limite nostro di accesso ai media di capacità di comunicazione dovranno riuscire a spiegare una delle cose che io ho visto della del sondaggio che ha fatto
A Mauro ma che poi uscito anche sul al
Un sondaggi Simi lo indicano e che tragicamente
La maggioranza degli italiani pur essendo dubbiosa sulla natura dell'accordo
Berlusconi Renzi alla fine no chiamiamolo così
Ne
Capisce trova accettabile l'Italie comma qualcuno prima mi suggeriva dichiaro di cambiargli un po'il nome chiamarlo i tagli FUS perché è una legge fa strage
Di uno degli elementi della democrazia ora io trovo ed è una misura di più della decadenza del Paese spaventoso che si è stato impossibile c'abbiamo anche provato di fare entrare nel dibattito
Pubblico su quella legge la seguente semplice osservazione perché gli italiani dicono mi va bene l'Italie CUS gli va bene perché garantisce la governabilità
Ora una misura della si dà da dell'ignoranza politica che che e del dell'omertà nel dibattito attraverso questo Paese la seguente nessuno ha provato a fare la seguente osservazione
Per garantire la cosiddetta governabilità che vuol dire fondamentalmente garantire se
Che dopo le elezioni parla del del Parlamento se una coalizione un gruppo omogeneo che indica un candidato alla Presidenza Consiglio raggiunge una soglia minima
Ha centotrentotto va benissimo quaranta trentacinque
Quello è un dettaglio no di consensi e ragionevole dargli un premio di maggioranza in maniera tale che possa avere un Parlamento dove controllando cinquantaquattro cinquantatré cinquantacinque per cento dei seggi
A un supporto costante al Governo che poi questo Parlamento e questa maggioranza e parlamentare del rischio senz'altro la funzione che un Parlamento deve svolge una democrazia parlamentare
Totti
Incluso Sartori
Alcuni colleghi commenteranno e ti sorprende ma non importa si sono scordati che nelle democrazie parlamentari Parlamenti svolgono seconda funzione oltre a quello di garantire la governabilità e la solidità dell'Esecutivo e cioè quello di dare la voce
E la possibilità di rappresentanza alle minoranze tu governi
Governi
E i Governi per i cinque anni che fa abbiamo eletto nessun giochetto nessuna trasformismo però sia chiaro che nella misura in cui esistono gruppi sociali interessi punti di vista altri dai tuoi esistono dei gruppi di minoranza
I quali non possono impedire di governare però possono utilizzare il Parlamento e gli strumenti di comunicazione che che che questo fornisce per spiegare agli italiani in questo caso all'agenda lettorato che esiste un punto di vista diverso su quel problema
E quindi permettere un'entrata una mobilità una contestabilità di chi di chi governa platealmente una funzione di un Parlamento una qualsiasi democrazia rappresentativa ci siamo scordati
Completamente che questa
Di questa cosa per cui tutti son contenti ad avere una cosa che non esisti non su un'altra democrazia parlamentare mondiale
Perché da nessuna parte se guardate troverete al contempo il premio di maggioranza e lo sbarramento ma non al dodici o all'otto per cento neanche a quattro o trovate l'uno otto laterali
Ma tutti e due si erano ritrovati
Richiama altrimenti non si può fare e ce l'ha detto che non si può fare ne abbiamo presentato mi ha fatto girare ci riproveremo di nuovo sperando di avere un po'più di visibilità mediatica le prossime settimane
L'osservazione banale è sufficiente dare cinquantacinque per cento dei seggi parlamentari
Alla coalizione di maggioranza al primo al secondo turno che dir si voglia e ripartire l'altro quarantacinque per cento dei seggi parlamentari che nel caso italiano poi con seicento e passa deputati sono pure troppi ma
Devastanti quattrocento
Fra
I Gruppi di minoranza e proporzionale questo permetterebbe a gruppi che magari hanno l'uno e mezzo due per cento che è senz'altro poco di avere una voce di esprimere il loro punto di vista
E dico offrire a chi vuole ascoltare un'alternativa non tocca per nulla la governabilità non fa assolutamente niente ma nel caso italiano una cosa
Eliminando il monopolio sull'opposizione signor Silvio Berlusconi
Gli toglie la capacità di ricatto che che evidentemente il signore in questione e i suoi i suoi accoliti intenderanno usare per c'è traccia ma quello che sta succedendo e io stamattina che ho esposto Antonio Borghesi che va detto è spaventoso pensare
Cosa sarebbe quando ipocrita e
Permettetemi venduta sia la grande stampa italiana se una legge del genere
Invece di essere stata proposta dal nuovo miracolo italiano a personificata in Matteo Renzi fosse stata proposta qualche anno fa
Da qualsiasi altro esponente politico avremmo avuto le grida a più forti sulla acqua democrazia giusta giuste perché pare
Io trovo abbastanza spaventoso che il mondo l'ambiente intellettuali e torno al PD sia così affamato di un minimo di potere dopo sessanta anni di attesa
Da essere in grado di buttarsi alle spalle
Una tradizione anche legittima e onorabile valida no di difesa del Parlamento come rappresentanza delle minoranze che dalla voce a chi non è d'accordo
Urbi raggiungere l'accordo ecco quello
è un esempio dello spazio enorme
Che ne abbiamo a disposizione perché non ci credo che un ragionamento del genere spiegato ha una buona quantità italiani non possa essere sia compreso che accettato come perfettamente legittimo io non ci credo che davvero l'elettore medio italiano
Se una persona che ritiene che se l'otto per cento dei consensi del Paese non ha il diritto di essere ha presentato in Parlamento fa sentire un alto
Quindi questo è il partito che stiamo cercando di costruire il per quello non c'è perché il plateale che se voi guardate lo spazio politico oggi a disposizione non c'è nessuno che abbia fatto questa banale osservazione una valutazione che a me sembra
Ovvia
Però nessuno ci ha provato il limine meno hanno gridato a questo a quello che alla fine nella loro non so se ignoranza o www
Ho
O desiderio pur di non proporre nulla di credito e nessuno nel mondo Cremlino provenire no aspettate c'è un'altra maniera di garantire governabilità e rappresentatività ed è questo
Era solo esempio quindi questo ciò credo che abbiamo davanti questo il compito questa cosa della della legge elettorale l'orlo esemplifica perfettamente riuscire a
Anche negare
Le persone i gruppi sociali che gli escono a capire questa
Questa banalità che ne hanno il bisogno e che non trovano oggi nella nel supermercato dalla politica un a
Una una un qualcosa che che li rappresenta
Ed è per questo capite che
Io ho insistito continuerò a insistere spero che ce la facciamo a essere presenti alle europee
Perché nelle nel dibattito sull'europei ci ritroveremo di fronte a qualcosa di molto simile a quello che ci siamo trovati di fronte nel caso dell'Italia
Avremo davanti da un lato un mondo variopinto che a questo punto vada la lega a parte il Movimento cinque Stelle a una certa parte del mondo di Forza Italia che ama suggerire queste cose senza dirlo esplicitamente
Che attribuirà appunto con toni populisti e peronisti alle ora la Commissione europea i tedeschi alle banche
E che quindi
Dirà all'Europa e male l'Europa che ci uccide il patto di stabilità che ci uccide e avremo dall'altro puramente lasciato quasi solo il PD perché se capisco bene quale sarà la strategia elettorale di Forza Italia sarà una forma di
Come dire assunto ignorare i problemi lanciando battute cercando di catturare un po'di voto populista con qualche battuta anti euro senza dirlo
E l'uno dall'altro la la solita riproposizione in stile PD che avendo fatto la scelta a Partito Socialista Europeo lire ha fatto una scelta molto chiara
La scelta molto chiara di un'Europa che funzione una certa maniera con maggiore spesa pubblica ci sarà l'insistenza sulla necessità
Di M. di emettere
Debito a livello europeo eccetera eccetera per rilanciarla speso e non si toccherà in nessuna maniera le questioni che invece noi riteniamo essenziali che non sono solo quelli della riduzione della spesa delle tasse in Italia sono anche quelle
Del cambiamento del ruolo dell'Europa della delimitazione dei poteri atti alla Commissione europea vengono dati dello dell'attribuzione di ruoli precisi di diritti inalienabili agli Stati nazione eccetera eccetera
Tutti i temi che mi ci toccherà annui mettere sul tappeto cercando di spiegare e qui mi devo dirlo ma sorpreso un'osservazione che ho visto girare intorno al movimento critica nei confronti miei da direzione quando abbiamo cercato di spiegare
Che proprio perché ricchi crediamo strategicamente nel fatto che il federalismo europeo nel debba essere costruito
Aggregando la gente eccetera crediamo anche
Che costruire un'Europa federale richieda una un minimo di costituzione a europea che attribuisca agli Stati nazione dei poteri inalienabili dei diritti inalienabili proprio questa la radice il federalismo
A più di qualcuno ho trovato in giro a spiegarmi che non avevo capito cos'era il federalismo sia riprenderlo questa cosa qua
è proprio quella cosa in cui ex Pluribus unum metti assieme una serie di
Unità di potere siano in questo caso gli Stati le Regioni quello che volete voi l'autonomia alle quali attribuisci dei poteri dei diritti inalienabili ed altri
Le invece trasferisci attribuisci a un'entità federale perché più efficiente averlo lì perché è più appropriato averlo lì sia esso la ricerca o la politica di immigrazione sì e se la politica estera la politica di difesa
Ma lo fai proprio perché preservi allo stesso tempo che le scuole elementare
I trasporti la sanità e quel che voi tu la scelta della lingua con cui si sa che a scuola questa spetta allo Stato e non spetta alla Commissione europea decidere di che dimensione di che tali devono essere i preservativi che usano gli italiani
Non capire che il federalismo è quella cosa lì si battuta fatta a
Da allora faccio anch'io il
Non le trovo di meglio non capire quella cosa lì
Devo dire mi ha lasciato un po'sorpreso che avvenga all'interno del nostro movimento su questo io credo che dovremmo come direzione unico Mediaset cominciare a lavorare seriamente e cercare di capire cos'è
Il federalismo europeo e in che senso noi chiediamo che vengono dati i ruoli e funzioni precise che i poteri vengono stabiliti non si viva
In un mondo in cui la Commissione a secondo di come dire il vento politico gli equilibri gli accordi fra un Paese l'altro si attribuisce o non si attribuisce poteri interviene non interviene in certe aree a in maniera del tutto del tutor disordinata
Quindi
Giocare un ruolo elezioni europee riuscire ad avere una nostra presenza un'identità a qui mi ha mi mi associo completamente l'intervento che ha fatto Nicola Rina Nicolo Rinaldi prima e assolutamente un obiettivo che noi dobbiamo darci
E io qui vorrei veramente sperare vorrei veramente sperare che su questo su questo terreno nei prossimi tre mesi
E nella sua sinergia con le elezioni amministrative riusciamo a verificare se davvero dopo questo congresso dopo le affermazioni di unità dopo la discussione anche aspra che abbiamo avuto
Siamo riusciti ad andare oltre la fase della ricostruzione del movimento siamo recita andare oltre
La fase del dibattito interno del mea culpa dello scarso del superamento a del trauma a di febbraio siamo riusciti Averna catarsi vera
In cui abbiamo identificato un ruolo una direzione politica e anche nei distinguo che per carità devono rimanere siamo diventati capaci
Di aprirci e allo stesso tempo di accettarci e di accettare il gioco di opinioni di maggioranza la maniera in cui operiamo e quindi a fare nostra di tutti
La linea le indicazioni politiche che ma
Magari al momento della dell'inizio del congresso non erano di tutti ma non solo di una parte per quanto questa parte forse i nove decimi degli aderenti perché questo è il terreno di prova
E decide o noi rilanciamo perché la la lo spirito con cui nel gennaio dal dicembre gennaio febbraio dell'anno scorso siamo riusciti a a uscire sul Paese a farci vedere a farci sentire a dare speranza a migliaia di persone da questo
Che c'erano delle cose molto chiare in quel caso non erano state decide democraticamente strano inventata sette signori parlando sì per telefono in teleconferenza
Erano un messaggio molto chiaro molto preciso e un messaggino Torre diverso e prive di valore che facevano gli altri e dietro c'erano migliaia di persone che ho detto va bene ciò dei distinguo c'erano da altre
Occasioni sono andato e militanti aderenti ho detto ma perché non parlate
A della questione morale ma perché non dite nulla sul terzo settore ma perché non c'è niente sulla famiglia per carità la varietà di opinioni c'era la gente giustamente o non dite niente su questo su quello però alla fine c'era
Una
Capacità di aggregarsi attorno un messaggio che era forte convincente abbastanza che dava l'idea di una cosa nuova ecco io credo che dobbiamo avere chiederci ognuno di noi onestamente oggi nei prossimi giorni se vogliamo provare a rifare
Questa cosa perché o ci crediamo su questo iniziamo fino al prossimo congresso
Di frantumarsi davvero nell'NI continui distinguo sì io sono d'accordo su quello ma non esattamente su quell'altra cosa quindi su un'altra cosa faccio polemica e invece andare a fare i gazebo o creare un nuovo Comitato passo il tempo a discutere su quell'altro dettagli in cui non si è d'accordo con me
Quindi o riusciamo a superare questa fase che francamente considero lo dico con totale franchezza infantile
è una forma di infantilismo
E coltelli paritetico o riusciamo andare comunque oltre questa frase una catarsi avvenuta oppure davvero siamo nei guai io spero che non lo siamo avuto la sensazione che me la grande maggioranza delle persone sia convinta che l'obiettivo cioè
Che lo spazio cioè
E che possiamo andare avanti e ricostruire sui fatti lo spirito originario di fare ricostruirlo sul terreno comportandoci
Non dicendolo ma comportandoci come ci siamo comportati in dicembre del due mila dodici in gennaio due mila tredici febbraio due mila tredici
Perché è una questione di comportamenti perché nel momento in cui noi diamo questa immagine e sterno i cui cominciamo a propagandare a dire le cose in cui crediamo
In maniera omogenea con entusiasmo con concordi nazione fra di noi quell'elettorato ampia ho qui il dieci per cento quel tredici per cento che c'è che è già pronto ad ascoltarci verrà
Se invece passiamo il tempo a fare dei distinguo
Quell'elettorato non verrà andrà altrove perché è un elettorato che alla fine molto più programmatico di noi cerca delle risposte c'era un partito Polo convinta
E se il partito potrebbe convincerlo ma passa il tempo a guardarsi l'ombelico contarsi imperio decidere qual è il più lungo qual è il più corto
Tra l'elettorato dice guarda
Sono già
Stanco e sfiduciato di mio seppur sei l'alternativa allora non c'è scampo mi dedico mila dico altre cose quater e davvero così perché la speranza illusoria che noi ci inventiamo adesso presenza televisiva tutti i giorni
E abbiamo la stessa questo lasciamolo stare cioè questo non c'è noi possiamo metterci predisporsi che vogliamo possiamo chiedere agli amici consulenti darsi da fare eccetera eccetera ma questo non avviene
Quindi io a questo vi invito ma non voglio fare un invito
Come dire retorico all'unità non è quello voglio fare un invito concreto ognuno di farci un esamino di coscienza a dire sì i contenuti i progetti che ci sono in questa cosa
Non li condivido al cento per cento ma sono abbastanza per motivare che io mi ci metto di mio BO se sono abbastanza per motivare che io mi ci metto il mio convincimento e gli stimoli lascio per il prossimo congresso da qui al prossimo congresso lavoro per realizzare quelle cose lì
Se invece non lo sono va benissimo
Sto zitto me ne vado altrove
Questa è un'idea una domanda più in ogni ognuno dei delegati o delle persone che qui ognuno dei militanti che ci ascolta deve farsi e darci una risposta concreta onesta molto rapidamente perché fra una settimana o due siamo in ballo io credo per davvero
E finalmente esce perché dico una cosa è proprio un segno di questo volersi aprire
Vorrei fare una proposta oggi noi come ho detto prima a abbiamo letto la direzione abbiamo un'Assemblea nazionale a questa Assemblea nazionale con abbiamo specificato delle diamo alla fine come da Statuto la decisione finale su cosa avverrà quando avverrà
A di nome di quel
E io credo che proprio
è molto ma avete visto molte persone valide oggi ce ne sono state almeno una decina che son venute qui a parlare che vengono da fuori che vengono dati all'esterno di fare non erano i fare alcuni mesi fa sono avvicinato in forme e maniere diverse
E lo son contento che sia avvenuto
Questa direzione avrà lavorato anche male medio caramente però queste persone sono quadri ce ne siamo andati a cercarlo assoluta cercare noi e altre e loro movimenti grandi o piccoli che rappresento non son qua e sono qua per lavorare con noi
E con loro io voglio continuare a lavorare
E cercarne degli altri
Siccome non abbiamo un Presidente dell'Assemblea nazionale vorrei
Farvi una proposta
Poi salutare che Statuto le procedure me le invento al momento quindi
Mi dirà vi dirà come procedere legalmente formalmente perché questo tutto questo sia legale
Questo ci ha legale che si introduca la figura
Del presidente dell'Assemblea nazionale
è che questa carica con un gesto che sia simbolico e credo che sia di contenuto decidiamo di darla Santo Versace
Male
Puntuali
Il quale
Essendo noi della gente pragmatica ma fatto sottobanco la promessa
Se al prossimo congresso premono le forme un po'più elegante
Grazie
Ringrazio Michele per la proposta
Vi ringrazio tutti voi per averla accettata all'unanimità
Il mi sento molto onorato di questo
Io ho guardato sempre con attenzione e cura fare fermare il declino già dalla sua costituzione
Poi ci sono stati trascorsi vi siano state quando ci sarà l'occasione di cominciare a parlarsi con Michele ci siamo capiti subito
Mio veramente mi riconosco completamente e compiutamente in quello che voi avete nel programma in quello che dite in quello che fate l'ho fatto anche personalmente
Io l'ho fatto
Anche come parlamentare l'opposizione all'interno del partito di Berlusconi
I DS in Aula Luigi chi tra gli altri che le intercettazioni non sarebbero mai passata legislatura citazioni perché fin quando c'eri stasera se non in Aula ritiene io sono contro i corrotti sono uscito a quel partito
Perché ci ho messo un po'di tempo e mi scuso
Perché ero troppo impegnato a girare il mondo per l'avversario cartelle per la lotta contro la contraffazione Los Angeles delle persone alla Mosca piuttosto che a Beirut in altri posti come su cui tempo capire
Che la persona come non deve neanche accettare la candidatura colpo nelle col popolo dei ladri perché
Comunque ribadisco il concetto di stamattina il sessanta per cento degli italiani come diceva bene ma Omar io c'ero arrivato per fatti miei per non sa cosa vota l'una
Un un prodotto un partito che gli piace
Quindi
Grazie un'e-mail tre nel cinque mila dieci
C'è la possibilità di entrare ma c'è l'assoluta io vi ringrazio di quello come ente di questo porto inerme dato di poter lavorare
Io sono giovanissimo
Ammetterla niente stabile quarantaquattro anni perché sono del quarantaquattro e dico che sia quanta quattro
Quindi state tranquilli che l'energia non manca che avete un impegno totale aperto leale e trasparente ma effettivamente Michele ha detto giusto
Non si può chiamare in direzioni diverse avete presente non so quanti di voi a Mila il canottaggio chiudiamo tutti gli sport ho giocato a pallacanestro sedici a nove virgola Renzi rugby
Per lo sport che per eccellenza chiede da veramente il senso di cosa iniziano insieme il lotto comune chi non lo conosce sullo studio eleggiamo sembra dobbiamo essere più compatti più forte il nostro
Allora grazie direi la sessione plenaria conclusa buon lavoro a tutti i dieci minuti di pausa ci vediamo alle Commissioni