09MAR2014

In nome del popolo sovrano - Congresso nazionale di FDI - AN (seconda giornata)

CONGRESSO | Fiuggi - 09:21. Durata: 5 ore 21 min

Player
Congresso di fondazione di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale (Fiuggi 8 - 9 marzo 2014).

Registrazione video di "In nome del popolo sovrano - Congresso nazionale di FDI - AN (seconda giornata)", registrato a Fiuggi domenica 9 marzo 2014 alle ore 09:21.

L'evento è stato organizzato da Fratelli d'Italia.

Sono intervenuti: Giovanni Donzelli (capogruppo in Regione Toscana, Fratelli d'Italia), Monica Picca, Francesco Pastorella, Alberto Cigismondi, Francesco Filini (capogruppo nel Municipio 3 di Roma Capitale, Fratelli d'Italia), Gianluigi Cassandra (avvocato, presidente dell'ASI di Salerno),
Gianfranco Turino, Francesco Bevilacqua (presidente della costituente regionale di FdI - AN per la Calabria), Paolo Truzzu, Ciccio Rizzo, Federico Rocca, Paola Frassinetti, Marco Perissa (presidente nazionale di Giovane Italia), Giulio Natali (consigliere del comune di Ascoli), Andrea De Priamo (portavoce della costituente di FdI - AN per Roma Capitale), Viviana Beccalossi (Assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia), Carlo Ciccioli, Marcello Gemmato, Cesare Ortis, Pierfrancesco Gamba, Pasquale Maietta (deputato, Fratelli d'Italia), Giovanni Di Giorgi (sindaco di Latina), Carlo Fidanza (parlamentare europeo, Fratelli d'Italia), Marcello Taglialatela (deputato, Fratelli d'Italia), Francesco Lollobrigida (responsabile Nazionale del settore adesioni, congresso e primarie, Fratelli d'Italia), Isabella Rauti (consigliera del ministro dell'Interno), Fabio Rampelli (deputato, Fratelli d'Italia), Antonio Guidi (politico e scrittore), Ignazio La Russa (deputato, Fratelli d'Italia), Guido Crosetto (coordinatore nazionale, Fratelli d'Italia), Giorgia Meloni (deputato, capogruppo alla Camera dei Deputati, Fratelli d'Italia).

Tra gli argomenti discussi: Adozione, Afghanistan, Agricola, Agroalimentare, Alitalia, Alleanza Nazionale, Almirante, Amato, Artigianato, Banche, Berlusconi, Burocrazia, Cannabis, Cinema, Comunicazione, Corte Costituzionale, Costituzione, Crisi, Cultura, Decessi, Destra, Difesa, Diritti Civili, Diritti Umani, Disoccupazione, Droga, Economia, Enel, Esercito, Esteri, Europa, Famiglia, Finanza, Finmeccanica, Fisco, Formazione, Forza Italia, Fratelli D'italia, Germania, Giovani, Girone, Giustizia, Globalizzazione, Governo, Grillo, Immigrazione, Imprenditori, Impresa, India, Infrastrutture, Investimenti, Irap, Istituzioni, Istruzione, Juncker, Kyenge, Latorre, Lavoro, Lega Nord, Legge Elettorale, Letta, Livatino, Marina, Matrimonio, Mercato, Merkel, Monti, Napolitano, Nuovo Centrodestra, Occupazione, Omosessualita', Padoan, Parlamento, Partiti, Partitocrazia, Politica, Poste, Ppe, Preferenza, Presidenza Della Repubblica, Presidenziale, Primarie, Protezionismo, Razzismo, Renzi, Riforme, Salute, Senato, Sinistra, Societa', Stipendi, Storace, Stranieri, Tasse, Tav, Telecom, Trasporti, Turismo, Ue.

La registrazione video del congresso ha una durata di 5 ore e 21 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

09:21

Organizzatori

Fratelli d'Italia

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Dichiariamo aperti
I lavori della seconda giornata del primo congresso nazionale di fratelli tale Alleanza Nazionale
Alle nove era prevista l'illustrazione delle mozioni io chiamo le mozioni se è presente qualcuno di quelli che le vuole illustrare alla parola se non le diamo per illustrata
Oggetto manifesto sovrani Istat contributo al documento programmatico Fratelli d'Italia
è presente qualcuno in sala che le vuole illustrare
C'è Pelosi o Fini si sono
Arrivano passiamo a quella dopo
Poi quando arrivano si ritorna
Quest'altra
Legge se legge nazionale servizi educativi zero sei impegni programmatici sul settore istruzione
Qualcuno presente di questa
No
Questa è data per illustrata
Ordine del giorno indirizzi per le politiche culturali disse di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Prima firma Federico Mollicone
Nessuno è presente la diamo per illustrata
Altra mozione del
Coordinamento di Padova di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Qualcuno è presente
La diamo per illustrata
La mozione a tutela delle vittime
L'attuale
No no no già pienamente atti presentata Barbara venete Tele un altro quattrocento cinquecento firme non so quante sono e tutti i firmatari c'è qualcuno che vuole intervenire per illustrarla
La diamo per illustrata
Mozione
Bonica picca tutela e valorizzazione dei beni culturali
Cinzia Pellegrino prima firmataria sè perfetto può venire ad illustrarla tre minuti a disposizione
Sì sì chi è questa
Dica perfetto
Monica voi la mozione ce l'hai ce l'hai perfetto
Tre minuti grazie
Si
Buongiorno a tutti devo dire insomma oggi o al giornale importante da ieri che
Siamo qui abbiamo sentito tanti interventi quindi i miei ringraziamenti a tutti interventi che ci sono stati ieri perché ci hanno dato la forza e veramente sanno dato questa passione ci hanno conferito una passione che mettiamo nel suo territorio mozione che io oggi vado a
Rappresentare a descrivere riguarda la tutela e la valorizzazione dei beni culturali
In nello specifico
Il il vuole nel mio intervento è la mia mozione vuole focalizzare l'attenzione
Sulle
Condizioni in cui verte il nostro esso inestimabile patrimonio artistico e sulla necessità di garantire la tutela la valorizzazione dei beni archeologici
Investendo sulla Manni manutenzione nella formazione di personale tecnico qualificato
è necessario ritornare ad una politica che miri alla formazione di personale appunto qualificato
E ad un'opera di saggia valorizzazione l'Italia ha un patrimonio culturale unico al mondo che perde il suo valore nel momento in cui non viene mantenuto in modo adeguato
La manutenzione ordinaria per questo l'importanza notevole da un costo minore a dispetto a qualsiasi intervento straordinario
Obbligatorio nel momento in cui si agisce per sopperire ad un danno una giusta manutenzione ci metterebbe nelle condizioni quindi di non piangere un monumento crollato come negli ultimi tempi purtroppo abbiamo
Assistito
La ma l'Amministrazione la causa principale di tale scempio basti pensare alla mancanza di personale tecnico specializzato indispensabile per la tutela del nostro patrimonio archeologico
Per toccare quindi un argomento di grande attualità Pompei bisogna dire che a sconvolgente constatare che ancora ci sono figure dirigenziali
Nominate atti personam e da qui indico il commissario i siti manager il sovrintendente i cui stipendi si aggirano sui trenta minimi mila euro al mese
Queste sono state nominate mentre invece sono mancanti le figure principali come quelle di archeologi architetti storici dell'arte bibliotecario insomma personale specializzato
Queste categorie stanno morendo a causa di una mala amministrazione e di una mala politica
Inevitabile farsi delle domande non possiamo non la farcele quando e chiederci dove sono finiti i venti milioni di Auro di incassi derivati dai tre milioni di visitatori che Pompei annualmente
Come mai non sono utilizzati centocinque milioni di euro stanziati un anno fa
E perché decine di bandi di gara sono ancora ferme
Ancora persone autonome tempo vi chiedo scusa finisco sinistri siamo a quattro minuti e mezzo corna due
Richieste che la mozione in esame ossia
Da rivedere le competenze date alla Regione
E soprattutto quindi l'anti riforma del Titolo quinto
Cercando di focalizzare l'attenzione di non sperperare il bene comune sui fondi comuni
Quindi diciamo no alle nomine dirigenziali autoritarie e non autorevoli no ad un Ministero basato sull'anarchia
No alla svendita del nostro patrimonio si all'investimento sulle risorse umane sia alla razionalizzazione delle risorse poco economiche il Ministero dei beni archeologici è il Ministero della bellezza
Una bellezza che da troppo tempo maltrattata
Grazie
Grazie Monica
Grazie per l'illustrazione
La mozione su utilizza importanza strumento web social network in politica primo firmatario Francesco pastorella
Tre minuti a disposizione
Giorno col tempo di riflettere
Tempo tutti buongiorno a tutti
Allora ci tenevo a
A porre all'attenzione del partito un uno strumento comunicazione che spesso e volentieri diciamo
Considerato uno strumento minore ma l'importanza di questo strumento deve essere posta l'attenzione tutti quanti
Ci dobbiamo ente i risultati del Movimento cinque Stelle cito
Che hanno avuto con hanno conseguito un venticinque dura cinque per cento alle elezioni cito Obama cito Renzi che ormai si parla solo attraverso Twitter
Beh io chiedo al partito di
Imporre
Elegantemente gentilmente l'utilizzo di questi social network perché sia importantissimo parlare con le persone importantissimo parlare
Stare sul territorio dobbiamo continuare a farlo ma dobbiamo anche sfruttare anche in questo momento ti chiedo scusa mi dicono operano urgenza una cosa un po'brutale BA
Alemanno dentro al furgone RAI altrimenti ti chiedo scusa per recupero il minuto che ti sto rubando sia da spostare
Una
Una Megane nera che ostruisce l'input essa
Che bene ostruisce l'ingresso al furgoncino RAI da spostare con la massima urgenza
Chiedo scusa Francesco prego allora la mediana spostiamo la Megane o non si può fare con intuito e però bisogna andare di persona
Continuo e
Evidenzio che per esempio
In America
Il cinquantadue per cento degli utenti Facebook lo utilizza per fini politici
Allora parliamoci chiaro se ne mettiamo un posto se ne mettiamo Twitter
Questo è un moltiplicatore
Il nostro posto e non arriva soltanto I nostri follow SO coi nostri amici perché se loro condividono si moltiplica per dieci per cento per mille arriviamo velocissimamente cento mila milione
Dieci milioni di utenti quindi facciamoci attenzione cerchiamo insultarlo
Nella politica ormai questo questo strumento è utilizzato in maniera continuativa e dobbiamo imparare a farlo e per questo quello che chiediamo al
Al partito e di
Nominare un referente a livello provinciale che abbia il compito di diffondere
Informare
Condividere con
I livelli esponenti territoriali e con tutti voluto essere delle della di situazione provinciale
Tutte i comunicati tutte le
Informazioni che vengono messe
Dal partito particolare anche di Giorgia Meloni
Chiediamo che questo referente
Inserire scheda ci sono già letto anche a quello che i referenti locali vanno a fare l'attività bisogna pubblicizzare con le facciamo perché ne andiamo tuteli Dorio andiamo a cercare consensi ma non lo beh non vogliamo non possiamo mandarlo troppo in giro perché non abbiamo i mezzi non abbiamo già nella nostra parte non abbiamo soldi ecco bisogna network sono a costo zero
Utilizziamoli è importantissimo
E chiediamo anche che questo escono referente provinciale si anche da sprone a i referenti locali
Che devono obbligatoriamente
Inserire nelle
Nelle su internet
Ciò che loro fanno quindi chiudo chiedendo
Di poter sfruttare al massimo tutti i mezzi di comunicazione perché siamo un partito piccolo ma siamo parte in crescita quindi ogni freccia nostro arco è importantissima grazie
Ti ringrazio per l'illustrazione
Mozione Alto Adige è presente
Bene a te la parola
Alberto
Tre minuti di numero
Sì scusami
Grazie buongiorno questa
Oltre che essere una mozione vuole essere anche un appello una sollecitazione al partito in Alto Adige convivono tra i gruppi linguistici
Circa due terzi appartengono al gruppo linguistico tedesco un quarto appartiene al gruppo linguistico italiano e il quattro per cento rappresentato dal gruppo latino
La Provincia di Bolzano gode come sapete benissimo di un'ampia autonomia raggiunta seguito di anni di lunghe trattative oggi sanciti dagli accordi riportati nel secondo statuto di autonomia
Notiamo però ultimamente una certa distorsione nell'applicazione dall'autonomia intesa come opportunità
Voi dovete sapere che
In Alto Adige esistono quasi cinque mila toponimi
Ed il partito di raccolta di lingua tedesca sta elaborando una legge per cui
Di questi cinque mila toponimi di lingua italiana dovrebbero rimanerne al massimo ottocento cioè la connivenza dei partiti di sinistra cooptati nelle varie giunte per legge secondo lo statuto d'autonomia credo che sia importante così come è stato quello Alleanza nazionale così come abbiamo fatto con il PdL che il partito si renda garantendo degli italiani in Alto Adige concludo subito perché la mozione è chiarissima molto sintetica è
Diverso
Essere italiani a Roma
Essere italiani a Torino essere italiani in Sicilia nomina viene altre e molto molto più difficile essere italiani in Alto Adige perché la vera minoranza siamo noi e non il gruppo di lingua tedesca grazie a tutti
Grazie
Grazie per aver rispettato i tempi
Il mozione presentata al coordinamento fratelli tale Alleanza Nazionale Frosinone presente
No la diamo per illustrata grazie
Congresso nazionale FDL mozione Paolo Colli presentata da Cinzia
Ne ha vari presente
No l'abbiamo illustrata grazie
Mozione sulla scuola italiana primo firmatario Alfonso indelicato è presente
No la diamo per illustrata
Mozione costituente di Mantova
Matteo Masiello prima firmataria presente
No la diamo per illustrata
Mozione riforma articolo sessantasette della Costituzione italiana
Carmine Ippolito presente
No la diamo per illustrata
Manifesto sovrani sta contributo al documento programmatico fra l'Italia e An presente sì
La parola
Asili-nido
Sì grazie buongiorno a tutti i presenti
Abbiamo presentato in questi giorni insieme a parecchi ragazzi un po'da tutta Italia ma soprattutto alla comunità romana una manifesto sovrani stava così lo abbiamo definito
Per definire cos'è la sovranità per far sì che
La sovranità non rimanga soltanto uno slogan ma venga tradotto in appunti concreti in fatti concreti
E abbiamo elencato quelle che secondo noi sono
Le sovranità che l'Italia ha drammaticamente perciò
Da troppi anni vado ad elencarle in maniera veloce anche se
Questo dibattito me meriterebbe un approfondimento particolare la prima sovranità che dobbiamo riconquistare la sovranità Monet
Aria ma sovranità monetaria non significa semplicemente uscire dall'euro non ci basta
Se domani noi dobbiamo avere sovranità monetaria significa che il nostro popolo non si deve indebitare con nessuno del proprio denaro come accade oggi oggi prendiamo in prestito il nostro denaro
Da una banca che lo crea dal nulla noi per essere sovrani vogliamo essere proprietari della nostra moneta tant'è che proponiamo che la moneta sia di proprietà del portatore che significa che
L'Italia non deve chiedere in prestito ai mercati finanziari la moneta perché i mercati finanziari da creano dal nulla ma deve crearla hai affini ovviamente pubblici
Un'altra sovranità che abbiamo perso e la sovranità produttiva oggi la logica delle multinazionali impone che il mercato non sia libero ma sia
Un monopolio un oligopolio di pochi carte Belli noi vogliamo che l'industria nazionale fatta da piccola e media impresa e da agricoltori da
Da marchi storici tornino ad essere sovrani nel nostro
Territorio nazionale e contro e tornino a produrre tutti i beni e servizi di cui abbiamo bisogno
Noi vogliamo la sovranità territoriale ovvero vogliamo essere liberi di decidere in casa nostra
Noi vogliamo che ogni centimetro quadrato del nostro suolo nazionale risponda alle esigenze del popolo italiano
Non di nessun altro noi vogliamo la sovranità legale che significa che il popolo deve essere sovrano anche in materia di diritto ovvero non è più possibile accettare che
Qualsiasi giudice che pronuncia sentenze in nome del popolo italiano poi non risponda se sbaglia al popolo italiano stesso
Noi vogliamo la sovranità culturale perché oggi vige il pensiero unico e questa è una gabbia che noi vogliamo rompere soprattutto ho
In materia di istruzione pubblica non vogliamo che ci sia un monopolio nella cultura men che meno dallo Stato perché abbiamo visto
Negli ultimi decenni come lo Stato abbia insegnato soltanto delle verità di parte
Noi vogliamo la sovranità sulla salute ovvero vogliamo restituire ad ogni individuo di scegliere in totale autonomia in totale libertà la sua cura ovviamente corredata dell'opportuno supporto scientifico ma non è
Bene imporre soltanto determinate cure e magari mettere da parte quelle cure che forse spaventano gli interessi della beat Pharma delle grandi cause che delle grandi società multinazionali farmaceutiche multinazionali
Noi vogliamo la sovranità politica e questo credo che sia un cavallo di battaglia di Fratelli d'Italia ovvero vogliamo restituire ad ogni
Individuo dal popolo italiano di scegliere direttamente i suoi rappresentanti
Noi vogliamo la sovranità energetica che in poche parole per un Paese come il nostro significa
Che non è possibile svendere aziende strategiche come ENI ENEL Finmek Danica poste e tutte quelle quegli asset
Che
Il
Questo Governo e tutti i Governi che
Abbiamo visto negli ultimi anni vogliono svendere i cosiddetti mercati finanziari
In poche parole
Noi vogliamo restituire l'Italia agli italiani grazie
Ringrazio felini
Le mozioni sono tutte illustrate
Per le votazioni
Grazie
Delle mozioni si svolgeranno alla
Più tardi nella mattinata prima della
Replica
Del Presidente Meloni
A questo punto si apre il dibattito
Con il proseguo dei lavori di ieri
E quindi è rimasto Gianluigi Cassandra
Grazie
Per avermi permesso di
Intervenire rispetto al programma di ieri sera grazie
A
Edmondo Cirielli che mi ha voluto a questo congresso pur proveniendo da
Esperienze di centrodestra diverso in modo particolare liberali
Ma
Ci tenevo a fare un ringraziamento ulteriore perché
è fondamentale ridare speranza a un centro destra che in Italia degli ultimi anni troppo spesso
è venuto meno agli impegni che invece doveva prendere nei confronti dei propri lettori crediamo fortemente in un centro destra moderno un centrodestra liberale un certo destra democratico
La funzione
A mio modesto parere principale e fondamentale che può avvenire Fratelli d'Italia per
Il futuro del nostro Paese ridare speranza un popolo
Ridare speranza un popolo importante qualificato ridando una classe dirigente qualificata per il Paese
Una classe dirigente che sappia anteporre agli interessi personali gli interessi generali gli interessi della popolazione
Che sappia rivalorizzare una parola che è meritocrazia troppo spesso la meritocrazia in Italia è stata svilita abbiamo sotto i nostri occhi
Fratelli figli che sono costretti a emigrare all'estero pure essendo professionisti pure essendo
Con titoli di studio importanti perché in Italia sono stati stabiliti
Dalla famosa raccomandazione da uno stato
Assistenziale che ha confuso il Welfare ma che doveva essere la difesa degli indifesi la difesa dei deboli la difesa di chi non alle OP porto unità con il mero assistenzialismo cioè l'assistenzialismo dei figli di papà dei raccomandati delle persone incapaci di emergere grazie alla propria culture alla propria preparazione che hanno cercato
Grazie all'aiuto spesso l'aiuto dei partiti la scorciatoia
Della raccomandazione e allora assistiamo alla scene dei professionisti che vanno a girare per l'Europa
Dei professori anni
Universitari che non trovano vergognosamente spazio in Italia perché sapete benissimo che la maggior parte dei concorsi universitari sono truccati vengono agevolati i raccomandati dei professori e invece abbiamo venti eccellenti che sono costrette ad andare in Inghilterra in Francia addirittura in Spagna
Gli altri Paesi dell'Unione europea dove grazie al loro curriculum e alla loro preparazione vengono assunti esportiamo all'estero i nostri cervelli
Un partito che sappia valorizzare quell'economia basata anche sulle regole del libero mercato che conduca alla più efficiente distribuzione delle ricchezze
E di risorse di incoraggi l'innovazione e promuova la flessibilità che incoraggi la sburocratizzazione della pubblica amministrazione non dobbiamo avere paura
Sburocratizzazione duro Crati zii ramo il cappio al collo che la pubblica amministrazione dai cittadini non ne possono più
Non vergogniamoci di dire privatizziamo se privatizzazione vuol dire sopprimere enti pubblici ormai INU quindi ormai peso per le nostre tasche perché noi siamo a pagarli se possono essere gestiti meglio da privati
Un Fratelli d'Italia che sappia dare risposte concrete a imprenditori alle imprese che sappia rendere concorrenziali le aree industriali italiani perché è inutile che
Piangiamo che gli imprenditori vanno via abbandonano le nostre terre se le nostre aree industriali non sono concorrenziale
Concorrenziali se non iniziamo accedere a prezzi simbolici come fanno oggi
Vicino a noi gli sloveni i serbi i polacchi se non iniziamo a dare a prezzi simbolici i lotti i fa
Ricavati a condizione che gli imprenditori assumano DD i giovani italiani assumano
I nostri cittadini nessuno più verbali investire i propri soldi
Quando a pochi chilometri di distanza vengono offerte condizioni esattamente i migliori ecco le risposte che
Fratelli d'Italia dovrà e saprà dare alla alla nostra popolazione dobbiamo guardare all'Europa certamente consenso critico ma anche sapendo sfruttare le opportunità che l'Europa a saputo dare fino adesso con grazie alla libera circolazione delle persone ed ecco perché chi ci rappresenterà in Europa il mio parere dovrà sa per dare l'opportunità di uno Statuto dei lavoratori uguale identico per tutti i cittadini dell'Unione europea in modo che diritti e doveri sia un uguali per tutti quanti
E i diplomi di laurea diplomi dei titoli di studio di delle scuole superiori garantiscano la parità tra tutti i cittadini dell'Unione europea e la Banca Europea inizi
A fare prestiti
A tassi bassi ai piccoli e medi imprenditori
Erogando lì direttamente erogati facendo di erogare direttamente dalla Banca europea questi sono punti fondamentali se vogliamo acquistare credibilità se vogliamo ridare speranza a un popolo di centrodestra
Per non parlare poi della giustizia
Forse è stata citata non troppo spesso durante i lavori
Occorre andare verso una giustizia veloce sia nel civile
Nel penale nell'amministrativo qualche passo è stato fatto ma se non iniziamo a rivendicare una separazione della carne veda tra magistratura requirente e magistratura giudicante una riforma piena della giustizia non sarà mai fatta
Se non si fanno due CSM uno per gli uni e l'altro quelli giudicanti non si andrà avanti se non si fa la responsabilità civile dei giudici come avviene in tutti i Paesi dell'Europa occidentale democratica in tutti i Paesi a partire dagli Stati Uniti
Senza responsabilità civile dei giudici come Air responsabilità civile per tutte le altre classi professionali del Paese
Non si potrà
Dare delle risposte nuove alla ai cittadini
Ebbene concludo e grazie per avermi dato questa opportunità anch'io rivendicando la necessità di tornare a un sistema elettorale con le preferenze
Basta nominati basta raccomandati oggi leggiamo sui giornali tentativi di difendere la lista bloccata dicendo sì va poiché si è c'è la camorra c'è la criminalità organizzata
Fa si stanno le preferenze quindi schiave la criminalità organizzata ha più voti ma vi rendete conto che
Ieri si dovevano prendere settanta ottanta mila voti cioè ottanta mila cittadini che dovevano scrivere come
Oggi basta che vai da un politico di turno con una valigetta piena di duecentocinquanta mila euro e ha imposto in lista nera garantito con la elezione ma stiamo scherzando ma questa è la vergogna dell'Italia questa
Sono
La risposta che il centrodestra e Fratelli d'Italia dovrà dare ai cittadini e allora grazie per avermi fatto intervenire sono orgoglioso di far parte
Di questa comunità vive il centrodestra viva la libertà viva la meritocrazia
Grazie per l'intervento
La parola Gianfranco Torino
Buongiorno a tutti
Vi chiedo scusa per la voce
L'acqua Fiuggi sarà anche bella malaria terribile oppure sull'approdo richiudibile
Vedete
Partecipare a questo primo Congresso è stata ed è
Un'emozione veramente meraviglioso
Ma io ma la voglio ricordare
Questa avventura che stiamo vivendo
Ricordando pochettino quest'ultimo anno
Quando
Quei pazzi visionari
Quella più ampia lucidate presse
Giorgia Guido Ignazio e tutti quelli che mi seguirono
Crearono questa piccola zattera
Questo piccola
Barca di salvataggio
All'inizio sembrava quasi
Un barcone
Dei disperati
I disperati dal centrodestra che cercavano una nuova Terra
Eh beh la nuova per l'abbiamo trovata
E siamo anche riusciti a trasformare
Questa Zattera questo balcone in un grande veliero
E come ci hanno insegnato i nostri fratelli più grandi
Una nave in porto è sicuramente al sicuro ma non è per questo che è stata costruita
Per cui noi vogliamo affrontare il mare aperto vogliamo
Affrontare gli squali alle balene
Vogliamo affrontare il mare in tempesta
E oggi
Così abbiamo anche una parentesi su questo nuovo simbolo
Oggi abbiamo anche la nostra bandiera
Ma una cosa la vogliamo dire soprattutto a chi
Non è qui
Ma di questo congresso ha parlato anche troppo per i miei gusti
Una bandiera per una nave nomi indicati
Il punto di arrivo
Indica il porto di partenza
Per cui noi sappiamo da dove stiamo vedendo ma sappiamo precisamente anche dove vogliamo andare vedete quando siamo nati stranamente solo quando siamo nati noi
Si è aperto un dibattito sulla destra italiana
Si è aperto un dibattito su quella casa comune di cui casualmente nessuno sentiva parlare quando eravamo tutti nel PdL
Nessuno le ha parlato quando eravamo quando stavano stavamo sciogliendo Alleanza Nazionale ma appena siamo nati voi
Bisognava ricostruire una casa comune con la casa comune l'abbiamo ricostruita
Però c'è una cosa che devo dire da tanto tempo
Da quando ho letto quel meraviglioso dito reale
Di Marcello Veneziani che parlava
Del ritorno ad Itaca
Affascinante come immagine
Un nostalgia una nostalgica
Che tocca il cuore
Ma io non mi entusiasmo per i ritorni a casa
Io mi entusiasmo per i viaggi che non hanno una destinazione ben precisa
Per cui a chi vuole ritornare ad Itaca io dico che noi stiamo varcando le colonne d'Ercole noi stiamo andando verso il mondo nuovo noi stiamo andando a creare il mondo nuovo
Vedete
Se non si è capito dal mio leggere l'accento
Io vengo dalla Calabria
è che la Calabria e quella terra dei viaggi senza ritorno
Dei giovani che lasciano le proprie famiglie per andare a studiare fuori
Sapendo
Che sarà difficile ritornare a lavorare a casa
Vedete
è un
è un tono amaro quello che devo usare quando parlo della mia Calabria e quando qua penso ai tanti amici hai tanti professionisti hai tanti calabresi che oggi sono non più
In nel nord Italia ormai nel nord Europa emigranti ricerca Di Fortunato e di lavoro
E quando faccio politica non posso che pensare al loro
Non posso che compensare
A chi deve ritornare a casa ecco io voglio una nazione che non sia più l'azione degli emigranti che non sia più la dazione che accoglie disperati ma sia la relazione che vi abbraccio i propri figli per dagli una dignità un futuro una casa una certezza
Vedete
Chiudo sulla mia Calabria consentita palo
Perché quando sento parlare di Calabria nei telegiornali non so perché
Ma si parla solo libraria da
Eppure la nostra è la casa e la perla del boia chi molla delle rivolte fatte per dignità per politica per passione
Si parla della Calabria solo per migranti eppure l'ultima Regione d'Italia dove gli operai hanno tentato una rimonta come quello del novantasei a Crotone
Vedete
Si parla della Calabria
E si parla ormai solo di veleni e di siti inquinati
Quando questa è la terra dei due mari nella terra della sigla dell'Aspromonte è la terra dei beni archeologici per la storia dell'antica proprio dell'antica Sibari
Non posso non essere
Arrabbiato
Quando parlo della mia terra
Concludo
è stato bello partecipare a questa due giorni
Perché si respira quella
Quella forza di rinnovamento quell'Energia giovane bella pulita fresca quella voglia di destra che c'è in Italia
Ma in Italia soprattutto oggi
Spira un vento di cambiamento un vento fortissimo
E noi come tutti voi sappiamo
Resteremo sempre in piedi perché noi noi siamo ancora oggi gli amici dal vento grazie
Gianfranco ringrazio Gianfranco
La parola a Paolo Pruzzo
Paolo Truzzi dove è presente
Allora la parola Bevilacqua che è presente poi facciamo
Se arriva Paolo Pruzzo lo facciamo parlare subito dopo grazie
Si prepari il Zilli
E Paolo interruzione
Cari cari amici del primo congresso di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Io volevo iniziare questo mio intervento ringraziando
Coloro i quali hanno permesso a noi di essere qui coltivare una speranza
Parlo di Giorgia Meloni Guido Crosetto Ignazio la Russa
Ma non ci sono e quindi evito
Di continuare
Su questo percorso e voglio però ricordare a qualcuno che non è qua che se questo oggi è un congresso semi clandestino
Dobbiamo dire grazie a luglio grazie a lui che ha rinnegato la sua storia il suo essere di destra e ha relegato la destra in una situazione estremamente imbarazzante
Tu ci dovesse essere
Caro dagli ATO la destra
Una destra che noi vogliamo orgogliosamente ricostruire
Lo facciamo con impegno con passione con il volto di tanti giovani che partecipano a questo congresso lo facciamo sotto la guida
Forte illuminata di Giorgia Meloni
Oggi
Noi sappiamo grazie grazie sappiamo che abbiamo
Un obiettivo importante quello
Uscendo da questo congresso di rimboccarci le maniche per cercare di raggiungere quello che qualcuno definisce
La madre di tutte le battaglie cioè raggiungere il quattro per cento alle elezioni europee io non so se
Davvero la madre di tutte le battaglie ma certamente un appuntamento di grande importanza e di grande rilievo non possiamo e non dobbiamo sottovalutarlo per fare questo dobbiamo rivolgerci
A quel mondo del cinquanta per cento degli italiani che non va più a votare
E quello del nostro bacino di riferimento
Vedete io sono convinto che quel mondo
E soprattutto un mondo deluso dalla destra sei milioni e mezzo di voti persi alle ultime elezioni politiche da Berlusconi
La dicono lunga succhi non va più a votare poi c'è chi
Non ha più trovato il simbolo di Alleanza Nazionale sulle schede
Quindi c'è un mondo deluso da Berlusconi e che non ha trovato i valori della destra noi quel a quelli dobbiamo fare riferimento ecco perché
Credo che dobbiamo
Soprattutto riprendere una battaglia valoriale
Certo dobbiamo parlare di lavoro di sviluppo ma di questo ne parlano tutti vanno trovate le soluzioni la battaglia valore alla quale io mi riferisco a quello di rilanciare
Un discorso sulla
Sull'onestà
Non
Soprattutto la classe politica deve essere al di sopra di ogni sospetto nonno
Chi non è assolutamente trasparente non ha necessità di essere inserito nella lista era in questo su questo percorso ci dobbiamo distinguere credo un alto valore sul quale
Dobbiamo fare riferimento alla meritocrazia
Vedete dobbiamo contare capire ai giovani che bisogna
Se si studia e si è bravi non c'è bisogno per pasta da riconoscere qualcuno bisogna conoscere qualcosa non qualcuno per andare avanti ma questo lo dobbiamo fare non predicare
E poi dobbiamo
Fare una riforma della giustizia una giustizia lenta non è mai una giustizia giusta
La sicurezza
Cittadini hanno bisogno di maggiore sicurezza io mi indigno quando si parla di diritti dei detenuti perché mi ricordo vedete che al di là di qualche possibile Loré alle spalle di ogni detenuto c'è una vittima
E penso che dobbiamo preoccuparci prima dei diritti delle vittime e poi delle dei diritti dei detenuti e poi c'è il problema dell'ambiente ma ne avremmo tante da fare e su questi valori dobbiamo ridare l'avevo già la speranza al nostro popolo ad altra gente
Fatemi dire
Avviandomi alla conclusione
Un paio di cose che riguardano il partito io penso
E abbiamo passato una bellissima esperienza un queste primarie lì dove le primarie sono fatte seriamente c'è stato entusiasmo c'è stata volontà di partecipare c'è stata comunità
Nella mia terra etico pure come Gianfranco Torino vengo alla Calabria mai l'abbiamo fatto davvero con grande partecipazione io mi sento di dover ringraziare Gianfranco durino come
Coordinatore portavoce regionale così come
Voglio ringraziare tutti i coordinatori portavoce provinciale tutti i candidati tutti coloro che hanno
Che ci hanno consentito davvero di ottenere una splendori risultato
Ma dicevo le primarie noi dobbiamo fare ne dobbiamo fare esempi ma io io credo che
Noi dobbiamo fare delle primarie aperte soltanto per le candidature
Per il resto per le cariche di partito le primarie le dobbiamo fare all'interno del partito io non capisco cosa centri chi non appartiene al nostro partito che debba votare su chi deve fare il coordinatore provinciale il coordinatore regionale contare
Un'altra cosa
Io chiederei che
Se fosse possibile inserire nello Statuto che non e possibile il cumulo delle cariche al di là naturalmente per quelle che sono
Le posizioni apicali
Una carica basta e avanza per ciascuno per ciascuno di coloro i quali si vogliono impegnare
Due cose dall'esterno fatemele dire
La prima
Io credo che potremmo intestarci ma questo ma vorrei chiedere al nostro gruppo parlamentare una battaglia a difesa del Senato
Non difesa dei parlamentari badate bene io credo che l'obiettivo di ridurre i trecentoquindici parlamentari lo possiamo tenere dimezzando la Camera dei deputati non mi piace l'idea di un sistema monocamerale né da settant'anni andiamo avanti con
Un sistema bicamerale tutte le democrazie più avanzate hanno sistemi bicamerale
Semmai si tratterebbe di diversificare i ruoli delle due Camere una sola dalla fiducia al Governo
Hanno funzioni diverse male manteniamo in piedi
Di dimezzando il numero dei deputati penso che potrebbe essere una strada diverso e forse migliore di quella che si ipotizza
Ripeto tutte le democrazie più avanzate a cominciare dall'America hanno un sistema bicamerale
A me non piace l'idea di
Eliminare il Senato
Penso che su questo su questa strada potremmo avventurarci con una buona possibilità di successo chiudo chiudo chiedendo all'onorevole Ghiglia che l'altro giorno che ieri intervenendo in questa
In questa stessa Assemblea si meravigliava che qualcuno avesse avanzato la questione meridionale io credo che dalla questione meridionale intesa come questione nazionale dobbiamo farci carico noi una delle tante perché vedete
Un sunto arretrato un subdolo assistito non serve né alle calende all'Europa
Volevo ricordare all'onorevole Ghiglia che solo in Calabria può succedere di correre il rischio di morire perché negli anni Duemila ancora le errori c'hanno un binario unico quando noi paghiamo come tutto il resto d'Italia la tassa sull'alta velocità e l'alta velocità
Si ferma a Napoli
Grazie e buon lavoro viva
Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale viva l'Italia
Grazie
La parola a Paolo Trombin su
Buongiorno a tutti buongiorno
Alla presidenza a tutti voi
Delegati oggi sono qui a portare i saluti dalla mia terra la Sardegna come
Probabile neoconsigliere regionale dico probabile perché appartengo ad una terra che ha una storia millenaria materna regali tradizioni una terra sicuramente affascinante ma misteriosa talmente misteriosa che dopo venti giorni dallo spoglio non sappiamo ancora chi sono i nuovi consiglieri regionali
E sono qua a a ricordare prima di tutto a me stesso ma anche a tutti voi a dire a tutti voi che sono una persona fondatamente fortunata fortunata perché mentre tre anni fa ho scelto di varcare la soglia del Fronte della gioventù ho trovato una comunità
Che mi ha accolto mi ha fatto crescere mi ha reso un uomo migliore
Perché cinque mesi fa la con la stessa comunità mi ha chiesto di poter Lara presentare in in Consiglio regionale proponendomi la
La candidatura ma sono fortunato perché
Quella persona che sino a
Qualche mese fa l'ha presentato se a questi giorni ha rappresentato quella comunità affatto un gesto nobilissimo e degno d'altri tempi ha deciso di non ricandidarsi per far sì che è
Quelle che sono spesso parole diventino fatti veri
è
Possano
Favorire in qualche modo guerre Camera generazionale di cui anche
In questi giorni e negli interventi di molti di voi si è parlato
E venivo permettetemi di ringraziare uno dei nostri leader modello stride regionali che qua in Sala Antonello gli ori perché senza di lui oggi io non sarei qui
E non sarei qui senza tutti quei candidati quelli nostri sostenitori i nostri militanti che si sono impegnati una campagna sicuramente difficile ma che
Ci ha permesso di di raggiungere il il risultato
E dico anche che siamo tutti una comunità fortunata perché come diceva Giorgia ieri
La storia è la verità ci starei
Hanno una seconda occasione ma dobbiamo essere bravi a non sprecare questa seconda Casone
E per nostra chiama dobbiamo avere coraggio dobbiamo avere coerenza dobbiamo avere anche la capacità di fare autocritica perché vedete io vent'anni fa ho deciso di fare politica destra perché il Paese in cui vivevano mi piaceva
Ed abbiamo avuto l'occasione di cambiano questo Paese e per conto e probabilmente non solo nostre non ci siamo riusciti
è
Oggi i Paesi in cui noi viviamo in cui io vivo in cui tutti voi rimanete decisamente peggiore di quello in cui nel momento anni fa
è peggiore perché oggi per andare al Governo non è più necessario vincere le elezioni ma è sufficiente vince le primarie del PD
è un Paese peggiore ritiene viviamo una situazione in cui per governare non è più sufficiente una maggioranza mai sufficiente ho presente la Repubblica che fa manovre di palazzo
Degna del peggior Scalfaro
Vediamo un Paese
Che nel quale è sufficiente il pane cunicoli Luxuria per andare sui giornali
Non si ricorda invece di un bambino che non è mai Natoli un imprenditore tesi suicida perché non è più in grado di pagare i propri dipendenti alla noi con coraggio con forza con coerenza dobbiamo decidere
Di cambiarlo o questo Paese
Sapendo bene che
Non è più in gioco un semplice appuntamento elettorale non è più il gioco un'elezione non è più il gioco la vittoria di Paolo Di Giovanni D'Antonio ma in gioco il futuro della
Della nazione
E il futuro della nazione lo possiamo
Come dire rinnovare e ricreare solo se noi abbiamo un obiettivo o comune è l'obiettivo è quello di riuscire a regalare un futuro migliore i nostri figli
E concludo permettetemi una
Una citazione quello che dobbiamo fare oggi
E non avere paura di perdere ma bene il coraggio di giocare la partita e come diceva se mi permettete la citazione frivola una canzone degli otto otto a tre
L'importante è andare a giocarcela perché quando scendiamo in campo non è importante vincere o perdere manipolate fare il gioco e lo squadrone siamo noi
Grazie
Bene ragazzi
Vedo che alcuni di buon mattino
Stanno già parlando beve voglio salutare perché è arrivata in sala ieri come oggi ricordo voi Tondo Assunta Almirante Grazia torna sonda di esserci anche oggi
Questo testimonia che non si è trattato di una visita di cortesia ma di una vicinanza costante che c'è un'ora e ci rende felici grazie ancora dall'assunta
Ringrazio ancora Paolo Cruz la parola cince Rizzo
Ne ha mai mai
Rieccoci all'Italia
Cara donna Assunta eccoci qua
Per quella che qualcuno aveva definito la buona battaglia
Mentre qualcun altro in nome di quella buona battaglia
Faceva ben altre cose
La nostra storia di militanza fatta e tanta gente
Che si vendeva le case per fare le campagne elettorali
E l'altra storia quella di chi
Le case se ne comprava il nome di quelle campagna elettorale
E quella buona battaglia che ci vede qui di nuova di Itaca
Come teorizzava Marcello Veneziani
Qui adita ca dopo avere passato tutti mostre
Cilla Carige è la Minetti e Fisichella e Totti mostri che potevamo affrontare in questo percorso di vita di militanza e queste campagne elettorali in questi vent'anni
E ci abbiamo messo meno tempo di Ulisse forse perché noi
Non eravamo fatti per vivere come bruti forse perché noi
L'amo seguire virtute e conoscenza e probabilmente non sono le stesse virtualità coscienza
Che appartengono a un tale Fiorentino ti da dirvi da Gibellina fuggiasco adesso governa
E ci ritroviamo qui bene volevo lanciare un messaggio in questo momento e va a ritroso Fidanza Chissi costi
Cindy Donzelli
Rosso Amores
Tutti quei ragazzi della destra
Con i quali abbiamo fatti cortei
Ci siamo incontrati nel campo base
Dove lanciavamo i nostri messaggi da Radio rivoluzione
Tutti quei ragazzi della destra con i quali abbiamo fatto le scuole politiche che adesso non sono più ragazzini che adesso sono professionisti sono padri sono intellettuali sono imprenditori sono deputati sono amministratori negli enti locali
Come Paolo Pruzzo che mi ha preceduto che rappresenterà in Consiglio regionale la Sardegna
Ci siamo ritrovati qui ad Itaca
Costantino Kavafis scriveva che forse dopo quelle norme viaggio Itaca non si sarebbe sembrata bella ma sarebbe comunque valsa la pena del viaggio
Bene a me questa Itaca piace molto molto più bene è morto è molto molto più bella di come l'aveva immaginato questa Itaca piace
Questa platea confusionaria e Casarosa lontana dalle plastiche blu lontana dai gadget non tana dalle Mascotto ma molto molto più vicino alla gente alle esigenze reali di questo Paese ma i nostri concetti valori di sempre
Bene
E questa è la destra Regioni che ancora scendono nei cortei
Dalla Sicilia al Piemonte
I cortei per le foibe l'abbiamo avuto l'orgoglio ancora di gridare soltanto due settimane fa nel Slovenia né Croazia ma Istria Fiume e Dalmazia
Nel nostro Europa quella di la Rochelle a quella di Marie le Pen quella decisamente del salgono l'Europa dei ragazzi di Alba dorata dei militanti morti a novembre al di fuori di una Sezione
Del partito proprio perché avevano protestato conti il regime della Grecia
Dei ragazzi che sono morti come i nostri tanto tempo fa la nostra Italia dei ragazzini Lampedusa i giovani della Guardia costiera sparsi nel Mediterraneo
A prestare soccorso agli immigrati a caricare le nostre navi le navi della guardia costiera di centinaia e centinaia di persone Italia soccorre Malta spara gli italiani sono sotto processo e allora queste vergogne devono finire
Nel nostro partito deve rilanciare queste tematiche deve avere la forza di porzione
Vogliamo vedere
E cosa farà Franceschini
Visto e considerato del nostro dare ed è stato l'articolato con un mitra in mano
Vogliamo vedere se intraprenderà le azioni legali giuste e necessarie
Per sanzionare questa vergogna la prossima volta agli presteremo i bronzi di Riace per una campagna di contraccezione agli americani vediamo che cosa faranno
E la vogliamo finire con un'Italia che è sterco del mondo
Considerata tale le discariche della terra dei fuochi il mistero della miniera di Pasqua sia in Sicilia dove un pentito di mafia chi dice che sono nascosti dei rifiuti a carattere nucleare
E questa relazione fu fatta al Giudice Paolo Borsellino e su queste viste oggi si indaga
Sono le medesime viste le medesime argomentazioni
Erano state scoperte da Enzo Fragalà deputato di Alleanza Nazionale morto insisto in circostanze misteriose
E sul quale noi chiediamo ancora verità e giustizia un killer con un casco non si tratti nel due nel due mila e tredici
Uccidono dei nostri
E ce ne chiediamo per questo giustizia
Ed è ancora l'Italia
Del non Voss laddove i ragazzi di vittoria con tutti i siciliani rendendolo una battaglia di destra combattono contro lo schivo degli americani che ci controllano dall'interno rendendo ancora una volta il nostro territorio Vassallo
Ecco
E poi passiamo
Alla alla pesca del pescespada le multinazionali giapponesi che continua a imperversare nei nostri mari e i nostri pescatori che non hanno la quota tonno passiamo al Paese di Gela dove si continua a raffinare il petrolio
Grandi inquinamento in tutta la Sicilia e dove il Presidente della Regione Siciliana puntale Crocetta piuttosto che aumentare le tasse per la raffinazione leggi unisce dal venti al tredici per cento a questo noi dobbiamo dire fortemente no è una vergogna non scrivo assoluto
E nel frattempo abolisce le Province erano a organo intermedio di interlocuzione abolisce le Province
Per accentrare intorno a sé tutto il potere vedete queste l'Italia dove una legge elettorale
è degna come diceva Giorgia Meloni della super Cazzola me degna del conte Mascetti è una legge che ne potremmo chiamare il Mascetti un muro d'ora in poi
Mi ha legge nel quale
Il Parlamento ben sappiamo come viene letto ed è una legge nella quale
Per citare il nostro amico Camilleri
Certe persone non sarebbero elette neanche al Consiglio comunale di Vigata neppure
Hanno ricoperto in questi anni Roli parlamentari senza avere nessuna legittimazione popolare
Camilleri si candiderà alle europee forza proprio per questo nel collegio Sicilia Sardegna
Ecco il nome di quella buona battaglia in nome di tutti questi concetti con la nostra Weltanschauung abbiamo la forza di dire che questa generazione sicuramente non ha perso a generazioni dei dirigenti e dei militanti che prima ho indicato
Questa generazione non ha persa per dirla alla Gaber questa generazione con la nostra Weltanschauung non perderà mai grazie
Grazie Ciccio
La parola Federico rotta
Si prepari dopo Federico Rocca si prepara Paola Frassinetti
Buongiorno a tutti
Ovviamente quasi scontato ribadire alcuni concetti dopo i tanti interventi che sono stati fatti in particolare quello
Di Giorgia Meloni quindi si rischia magari
Di delle ovvietà però c'è la sensazione c'è la
Certezza che in questo momento in questi giorni
La compagnia si è rimessa in cammino se rimessa in cammino per
Un grande progetto un progetto che
Deve dire il nostro partito rappresentare quella destra politica italiana che ahimè nel corso degli anni è scomparsa ma è stata annacquata per diverse ragioni che non stiamo qui a ribadire
Ovvio che per farlo
Ne abbiamo bisogno di un grande movimento
Abbia bisogno monito che
Già dal sin da ora da queste ore in queste settimane ha dato un segnale di cambiamento nella selezione della classe dirigente io a questo punto mi rivolgo alla Presidenza a Giorgia la nostra direzione per ribadire un concetto molto chiaro
La classe dirigente attuale e futura del partito è qui è in questa sala è in queste ore a dibattere sul futuro della destra politica italiana chi voleva esserci oggi c'è
E quindi il messaggio a chi è rimasto in finestra che è rimasta a guardare chi sta aspettando magari un partito che raggiunga
Percentuali più dignitose per capire se è un buon taxi per ritornare
Ad occupare qualche poltrona noi di questa gente non abbiamo assolutamente bisogno ma abbiamo bisogno di gente autentica di gente vera
Ma abbiamo bisogno di tanti cloni di tanti piccoli Matteo Renzi che hanno fatto dell'arrivismo della falsità della slealtà una caratteristica
Perché
Noi siamo un po'abituati nel nostro mondo a guardarci a vederci un po'sempre gli stessi siamo un po'mi ricordo una battuta di un amico siamo poco me puffi siamo sempre gli stessi quindi tendiamo a guardarci a ritrovarci tra di noi
E quindi cerchiamo sempre a dire che azionisti quelle che sono gli ex ex di qualcosa fossero ex colonnelli ex caporali ex sergenti
E ci dimentichiamo che fuori c'è un mondo ci sono migliaia e milioni di persone che attendono una nuova casa politica per la destra italiana
Questa casa politiche oggi non gli diamo un partito un segretario una struttura donne e uomini giovani e meno giovani che gli diamo un simbolo
Ma se dietro a quel simbolo non sapremo mettere
Idee valori programmi e concetti forti e chiari e distinguibili
Che rimane fino a differenza con altre forze politiche
Questo percorso rischia di essere vanificato quindi dovrà essere determinati le nostre scelte non scendere a compromessi da dove li riteniamo che sia o dei valori fondamentali e fondanti perché là fuori c'è gente che vuole questo c'è il nostro popolo che chiede una destra vera reale e autentica
Una destra che possa riscoprire anche
In questo momento politico attuale il fatto che un partito possa avere dei valori di riferimento
Quando ci hanno detto che le di elogi erano morte che eravamo tutti uguali il sistema compiuto il più bell'omicidio delle coscienze degli italiani hanno addormenta do le nostre coscienze dicendoci e dicendo agli italiani
Che siamo tutti uguali noi vivaddio siamo orgogliosamente diversi e questo lo dovremo dimostrare in ogni luogo un ogni contesto
Mi nostri programmino dovevo mettere
Cose chiare nero su bianco
Per tornare a rappresentare le fasce più deboli del paese per tornare a rappresentare il ceto medio la piccola e media impresa
Il made in Italy a difendere i tagli a Bruxelles e nel mondo queste quello che chiede il Paese da nel nostro Paese e non possiamo fare con un pizzico di intelligenza in più su chi si è limitato solamente a costruire un partito
Sull'onda del vaffa noi oltre al vaffa possiamo metterci contenuti possiamo metterci sostanza possa metterci persone che hanno
Anche la competenza di cura presentare questo Paese e quindi la vera alternativa la vera lotta al sistema la vera
Diciamo riscoperta di questa nostra Italia
Ideale identitaria comunitaria può parti
E da qui deve partire da qui
E quindi nel concludere il mio intervento mi ringraziarvi per questo spazio
Credo che mai come oggi sia opportuno ricordare una frase di Filippo Tommaso Marinetti quando ci ricordava che riti sulla cima del mondo non sbagliamo ancora una volta nostra sfida le stelle in bocca al lupo a tutti
Grazie
La parola
A Paola Frassinetti
Buongiorno a tutti
Un saluto ai congressisti di questo congresso fondativo di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
In questo mio breve intervento
Cercherò
Dopo il discorso di ieri del nostro Presidente Giorgia Meloni di
Approfondire
Alcuni aspetti
Soprattutto relativamente alle cose importanti che sono state delle perché ieri cui Giorgia Meloni ha delineato una linea progettuale sulla nostra posizione in Europa
Molto forte
Una linea che ci vede contro l'Europa delle banche l'Europa dei poteri forti e anche se necessario contro una moneta che ormai
Ci mette palesemente in difficoltà però il percorso
Nasce da lontano io vorrei soffermarmi un attimo su quello che è stato fatto nel dicembre
Di un anno fa ormai di ventuno anni fa quando è nato Fratelli d'Italia Petit capire eccome che adesso senza dagli italiani
Ma questo portava al Governo Monti eravamo P.D.L. quindi in teoria dovevamo approvare
Delle
Dei provvedimenti in cui non ci riconoscevamo
Ma la linea di coerenza che noi dobbiamo oggi ritrovare sta proprio nel fatto Chechi adesso i parlamentari che allora erano del PdL ora sono i fratelli d'Italia
Guarda caso non contavano questi provvedimenti Guido Crosetto no ha fatto una dichiarazione contro fiscal compatte alla Camera e il fiscal porta il provvedimento che mentre l'Italia al ginocchio e non si può non criticare il fiscal pompa se poi
Come è successo ieri si fanno determinate conclusioni quindi penso che sia importante per coerenza
Delimitare ricordare questo passaggio per ricordare anche qual è il nostro spazio
Il nostro spazio è uno spazio che ci deve vedere come partito che si sofferma che persegue l'identità nazionale le istanze sociali però se facciamo un ragionamento anche la lega
è contro Leo Rocco contro l'Europa anche cinque stelle cioè le altre opposizioni cos'è che ci differenzia ci differenti al fatto che noi l'Italia e l'amiamo davvero
Perché no e che se c'è la fase del diciassette marzo lo dobbiamo ai Ministri al Ministro la Russa al Ministro Meloni che erano al Governo in quel momento perché la lega si oppose alla istituzione della giornata del diciassette marzo io nel mio Piccolo verificato quando ho fatto approvare la legge per insegnare l'inno di Mameli nelle scuole che c'è un solo partito che si opponeva quindi noi dobbiamo caratterizzare la nostra posizione a favore della sovranità
Con un bagaglio culturale di identità nazionale che altri non hanno oppure sarà avrà l'identità nazionale Grillo che alla fine vota per l'abolizione del reato di clandestinità cui noi dobbiamo marcare la nostra differenza lo spazio della destra politica eh in queste di questa affermazione queste parole
Ma l'identità nazionale amare l'Italia significa anche
Essere coraggiosi rimodulare rivedere alcuni patti anche di alleanza Atlantico ormai superati in atti nella guerra fredda che non ci rappresentano più che non hanno più così come sono impostati raggio né di essere amare l'Italia significa capire
Che quando la nostra Patria si sgretola come è successo in Sardegna come è successo in Liguria perché il terreno Smorta perché ci sono state politiche sbagliati per anni noi dobbiamo capire che l'amore per l'Italia e l'amore della per l'ambiente
E l'amore per la cultura e ricordiamoci che avevamo un ministro che dicevate di cultura non si mangia di cultura si mangia in una nazione come la nostra che vede tantissimi tesori in tutto il territorio al nostro patrimonio culturale va difeso va difeso perché Pompei non deve più crollare dell'indifferenza generale
Questo penso
Che sia
Molto importante molto importante delineare una nostra politica per rivalutare la cultura per difendere la lingua italiana
Che ormai ha bastardi della termini stranieri e che soltanto noi in Europa non difendiamo quando in tutto in tutti gli altri posti d'Europa
La lì la la la propria lingua le le nazioni la difendono amare l'Italia è amare la scuola questa è sempre stata la mia competenza e spendo due parole amare la scuola non significa come Renzi andare a parlare assi l'accusa andare a fare il buffone nelle scuole significa capire che li segnalanti vanno riqualificati e che se i governi di centrodestra hanno provato a a riformare la scuola non è ancora necessario perché abbiamo materia come la filosofia storia dell'arte che stanno scomparendo il nome di un tecnicismo assurdo non si può in una
In una nazione come la nostra dove l'arte è sicuramente profuso ovunque non insegnarla nelle scuole ecco io penso che
Lo snodo del della nostra coerenza progettuale sia proprio in questo noi abbiamo uno spazio politico amplissimo perché sia no l'opposizione come altri partiti ma a differenza di altri partiti abbiamo l'amore dell'Italia non soltanto dell'Omar del nostro partito ma nel nostro DNA grazie
Otto otto
La parola a Marco perizia responsabile nazionale dei giovani dei Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Buongiorno e grazie a tutti e
Un compito strano è difficile essere il responsabile del movimento giovanile di un partito guidato da un leader di trentasei anni
è complicato
Perché da un lato
Ci si sentiamo sulle nostre spalle un'eredità importante la la maggior parte la stragrande maggioranza delle parti delle persone che partecipano a questo congresso oggi e che dirigono questo partito a livello nazionale
Hanno avuto in qualche modo a che fare con il movimento giovanile in passato vi sono stati protagonisti e sono stati i padri che sono stati i punti di riferimento ne sono stati i militanti
E
Ancor più per quel sito sentiamo sulle spalle la responsabilità di non poter fallire
Perché tradiremmo evidentemente le aspettative di chi ci guarda perché tradiremmo evidentemente le aspettative di chi ci aspetta fuori da questa stanza e fuori da questo congresso
Movimento giovanile quando ci chiedono chi siede io ironicamente anche con un po'di sarcasmo rispondo i superstiti
I superstiti di una stagione grigia del movimentismo giovanile chiamata Giovane Italia
Una stagione con la quale
Attraverso la Fondazione l'adesione di questo nuovo movimento politico noi più piccoli abbiamo voluto dire basta
Chi dirigeva quella stagione ha vissuto le paludi dell'inconcludenza derivate da una incapacità decisionale
Figlia di una mancata sensibilità nei confronti di un valore aggiunto che questo mondo può portare ad un partito
Allora oggi più che mai siamo animali da questo desiderio di riscatto
Oggi più che mai non siamo nella condizione di poter accettare ogni forma di possibile dubbio sul valore che un movimento giovanile può portare ad un partito vedete Aristotele due mila cinquecento anni fa disse
Che ogni popolo al Governo che merita
E allora noi non possiamo porci la domanda se dopo due Governi
Messi in piedi nelle stanze del potere
Che hanno depauperato la sovranità popolare
La nostra terra non sia ancora fisicamente insorta forse se tutto questo ancora continua se per le larghe intese in Italia c'è ancora spazio forse parte di questa responsabilità
Anche del popolo che ha queste dimensioni non si ribella
E allora se questo fosse vero da dove ricominciamo per ricostruire questa Italia se il fallimento della politica prima di tutto il fallimento del popolo che essa rappresenta
Come facciamo a non pensare che in questa Italia oltre che è una crisi economica c'è una crisi di coscienza
Di gente
Che davanti alla difficoltà di qualcuno si gira dall'altra parte
Che tira dritto perché l'importante è la soddisfazione del proprio ego e non il bene comune
Non è soltanto la politica ad aver tradito la missione di un'umanità
Ma siamo prima di tutto noi
Che dobbiamo ripartire ricominciando da noi stessi come si fa
Si fa mettendo insieme come abbiamo fatto in questi giorni in questi mesi in questo anno le migliori persone che questa società abbia da offrire
Il mondo della politica la società civile l'impresa la scuola ma si fa soprattutto di partendo dai più piccoli
Mettendo davanti a Loria ottimi esempi virtuosi
Che oltre che al Pantheon dei nostri eroi sono rappresentati da noi stessi
Sono i ragazzi che ci rappresentano nelle scuole di tutta Italia
Quelli che vincono e perdono ma comunque non rinunciano a lottare senza accettare compromessi al ribasso nelle consulte di tutta Italia
Sono quelli che per lo più tengono aperte le sezioni del partito sul territorio sono quelli che fanno le campagna elettorale senza chiedere niente in cambio
Sono quelli che riempiono le salite convegni la mattina presto sono quelli che negli anni non sono mai mancati a nessun impegno anche quando
Denigra di derisi accantonati non rispettati illusi e poi traditi
Sono quelli che ci sono sempre stati sono quelli che dicevo al Sistina qualche mese fa
I ragazzi negli occhi dei quali la fiamma non sarà mai spenta
Quei ragazzi che non avevano bisogno di rivedere la scritta su un simbolo per sentirla ancora a vivere nel proprio cuore quei ragazzi che purché giovani non l'hanno mai vista davvero quella fiamma ma che l'hanno sempre sentita raccontare a vista rappresentare da gente con una grande dignità
Allora
Come non si può
Ripartire da questi
Perché se stiamo costruendo un partito che non ha come obiettivo il quattro per cento alle europee
Se la nostra visione del mondo e il nostro obiettivo se la ristrutturazione del tessuto umano sociale e spirituale della nostra nazione il nostro obiettivo come possiamo non ripartire dai più piccoli
Questa domanda
La pongo
In maniera retorica ma neanche tanto
Perché
Se qualcuno dovesse pensare che siamo solo quelli che attaccano i manifesti io un altro sassolino dalle scarpe oggi però voglio togliere perché è un'occasione più unica che rara siamo quelli che in tempi non sospetti
E con orgoglio oggi sentiamo salire qui massimi rappresentanti di questo partito a sostenere la nostra posizione
Ci siamo battuti contro allora Popolo delle Libertà per non votare
Nell'asma del fiscal compatto
Nel totale silenzio della stampa abbiamo pubblicato le piazze del centro storico di Roma e di diverse città in Italia per dire che è un Governo responsabile quando sottoscrive un impegno da centoventicinque miliardi di euro
Prima di dire si deve chiedere si dove si vanno a prendere quei soldi e che se la risposta è nelle tasche dei cittadini non va bene
Allora noi lo abbiamo detto quando il nostro partito era sordo e quando il nostro partito ahimè lo ha votato e oggi sarà difficile tornare indietro e noi abbiamo immaginato una strategia anche per questo
Contestiamo l'Europa e siamo euro critici non euroscettici lo abbiamo detto condividiamo questa visione ma se è vero come è vero che l'Europa è una S.p.A. quello che noi crediamo che diamo alla nostra Italia
è di diventare rappresentante dei soci di minoranza di accogliere le istanze di quei Paesi ancora oggi vittime schiavi delle lobby finanziarie dello strapotere dei Vesco perché soltanto insieme
Con un'Italia protagonista dello scenario mediterraneo ed europeo sarà possibile mettere in minoranza e di oggi ci schiaccia con la propria arroganza con la propria austerità
Questo è il movimento giovanile il movimento giovanile quello che quando Renzi ci dice non vi preoccupate cari disoccupati dell'idolo io mille euro al mese per stare a casa non gli rispondiamo che se ne può attenere le sue elemosina
Che non abbiamo bisogno dell'assistenzialismo della sinistra che non abbiamo bisogno dei mille euro per stare a casa abbiamo bisogno di qualcuno che ci diamo un modo per non stare a casa
Perché da questa parte a differenza dell'altra c'è ancora una generazione che ha una dignità
Che la casa non la vuole regalata che la casa non la vuole occupata che lavoro non lo vuole del diritto c'è una generazione che è consapevole delle proprie risorse dei propri talenti delle proprie specificità
Che con orgoglio coraggio e dignità ha solo voglia di uno Stato che ci metta nelle condizioni di arrivare alla linea di partenza che poi accorrere ci pensiamo noi e la differenza la faremo soltanto voi
Siamo quella generazione che che ha dal nostro partito e alla nostra Italia di dire che se c'è una graduatoria per le scuole pubbliche non è pensabile che eravamo arrivino prima delle giovani coppie e delle famiglie italiane
E siamo
Qui per dire che non è possibile che queste posizioni vengano appaltate alla lega Nord
Perché lo abbiamo detto ieri meglio populistiche serbi e io lo ripeto oggi con forza
Meglio populisti che serve
Perché populismo è una parola strumentale che si utilizzano i salotti della televisione della politica per sminuire un sentimento popolare
Perché quando uno e populista nel dire che c'è prima il diritto di chi paga le tasse di chi rispetta le leggi e poi
Il diritto di chiedere come immigrato clandestino in questa terra non è populista è giusto
Quando un movimento giovanile sostiene
Che nei centri d'accoglienza in forma di gallerie non c'è dignità e non c'è solidarietà e che questa gente meglio rispedito a casa non è un movimento giovanile populista è un movimento giovanile onesto
Concludo semplicemente dicendo offrendo a questo consesso un altro spunto
Il movimento giovanile ha il dovere
Alla volontà e l'orgoglio di essere questo provocazione sui contenuti
Per fare in modo che la linea raggiunta non sia mai l'ultima ma che si possa conservare la speranza di raggiungere quella successiva
Riflettiamo su tutto sui dogmi
Riflettiamo su quelli status quo che ci hanno dato per intoccabili
Il senso del movimento giovanile esattamente questo
Quello che io spero e con questa augurio questa speranza rilascio ne sono certo
Che la stagione dell'oblio per il movimentismo giovanile della destra nazionale è terminata
Perché siamo finalmente approdati in un partito che abbiamo contribuito a costruire territorio sul territorio Provincia sul Provincia che ci ha dato la possibilità di essere protagonisti nel sua io massimi organi decisionali
Questa stagione
Finita da qui riparte la giovane resti
Ci viene detto
Ne prende prende la parola servizi dei Natali giusto
Vigilia di Natale
Mentre si avvicinava dalle ho il piacere di salutare perché è arrivato in sala apportare la sua amicizia la sua vicinanza al senatore Pontone accogliamolo con un grande
Affettuoso applauso grazie fondo va bene
Al giovane perizia egli ha parlato adesso Barbetta siamo d'accordo del non è un insulto oggi
Però a me comunque quando citiamo la politica dello stesso l'orticaria non so perché insomma
Buongiorno a tutti
I ringraziamenti e lo rifaccio per oggi e per questo congresso li faccio per quello che è successo un anno fa
Per quello per cui
Molti di noi tanti di noi qualcuno di noi
Ha ricominciato a sperare in qualcosa di serio
E oltre a ricominciare a sperare in qualcosa di serio ha ricominciato ad avere il gusto di fare politica
Noi siamo una generazione appartengo alla generazione che la stava lo stava perdendo questo gusto come tanti
Perché capivamo che venivamo annacquati all'interno di un mare che non ci piaceva di un mare che non era il nostro
E oggi
è la prosecuzione di questo congresso di quello che è stato un anno fa la prosecuzione ad osare dire il completamento perché finalmente
Abbiamo sentito delle parole chiave
Delle parole chiave per chi ha militato e chi per chi ritiene che chi militava da una parte politica da tanto tempo con un mare aperto davanti voleva sentir dire sentir dire ieri la Georgia che
Il nostro movimento perché
è un movimento non apparterrà al poli al Partito Popolare Europeo a Strasburgo è una cosa che non può
Che commuoverci che farci piacere che ridarci ancora di più la voglia di fare politica
Perché questa lotta
è una lotta vera una lotta con Cucchetti ci vedrà tra l'altro con un popolo davanti noi avremo davanti e avremo pronto un popolo che è stufo di parole d'ordine
Sento dire ho sentito dire da qualcuno che queste sono
Questa bolla politica che uscirà da questo congresso è una politica che non sarà apprezzata dei moderati domando ammessi testo ci sarebbero i moderati oggi
Oggi
Siamo in un'Italia in cui
Ci sono sui siti ogni settimana se non ogni tre giorni e noi dovremmo andare ancora dietro i moderati
Noi abbiamo bisogno di parole d'ordine serie
Siamo arrivati sono arrivata la democrazia tardi secondo qualcuno nel novantatré e molti di voi ci sono arrivati e oggi dovremmo apprezzare una situazione in cui i Governi eletti non contano nulla
A chi si meraviglia
Del fatto
Che esiste una banca popolare una banca centrale europea
Ma messa in mano a privati che può comandare sui Governi eletti
Io faccio un discorso che civici riguarda ancora di più perché dopo aver detto di non aderire al Partito Popolare Europeo si vorrà un altro quesito ma in Italia conti dovremmo stare
Perché
Abbiamo sentito ieri l'onorevole Baldelli e il senatore Quagliariello B
Baldelli che c'era le cose che ci ha raccontato l'onorevole Baldelli a mio avviso hanno soltanto sfruttato la nostra profonda educazione
Perché
Altre potevano essere le risposte di questa platea quanto a Quagliariello
Non basta dire che si è per le primarie non basta dire che si è per le preferenze
Quando non solo si appoggia un partito popolare euro non si appoggia il governo Renzi ma si sta a pieno titolo e ci si vuole stare nel Partito popolare europeo
E allora
La non credibilità dei nostri concorrenti
Tra l'il molto e virgolette nell'ambito del centrodestra sta a significare che noi ci dovremmo differenziare ancora di più
Io ritengo che la nostra classe politica dovrà essere pronta anche a stare fermo un giro se ciò dovesse essere necessario se è il nome di una strategia diversa se non è della difesa del nostro popolo perché ricordate vero
L'Italia arriva sempre qualche anno dopo la fenomenologia europea e quello che sta succedendo in gran parte d'Europa in questo momento
Seppure noi non lo vediamo ancora pronto in Italia è un qualcosa che induce pronta ad esplodere quindi staranno voi avere la credibilità della nostra del nostro personale politico e la nostra la credibilità dei nostri progetti
Per farsi che questo possa avvenire il prima possibile cominciando da elezioni europee per cui
Un abbraccio a tutti e forza
In un partito che andrà a difendere in Europa gli interessi della nazione italiana
E che dipenderà in questo modo anche tutto il nostro pensiero rigenerare grazie
Grazie
La parola De Priamo
Si prepara Viviana Beccalossi
Come
Come portavoce di Roma
Mi sento ovviamente in dovere di ringraziare tutte le persone che
Hanno ci hanno consentito di raggiungere questa queste giornate queste giornate storiche con una pattuglia grande
Una piccola regione non tanto piccola di grandi elettori
Ma anche e soprattutto di persone che magari
Senza esse Etegan direttori sono quelli che hanno messo in piedi le primarie sono quelli che hanno messo in piedi questa giornata sono i giovani sono i volontari
Sono quelle persone che ci consentono
Oggi
O questi due in poi tantissime giorni di dare una prospettiva un progetto non solo a noi non solo alla nostra comunità politica non solo a chi viene da un percorso
Che è ben noto a tutti noi ma tutta l'Italia perché il nostro punto di riferimento
Oggi come ieri non è
E non è solo un partito
Non è solo
Un movimento ma è la nostra comunità nazionale il nostro chiodo fisso è l'identità nazionale è l'orgoglio di sentirci parte di una comunità nazionale di dare a tutti gli italiani
Queste al sentimento
E quindi in questi mesi aromatici siamo mossi cercando di mettere in piedi un po'un laboratorio laboratorio politico che mettesse insieme le radici il Progetto le idee
E quindi ci siamo sentiti in dovere di
Andare sotto la sede di un assessore regionale
Che aveva definito i bimbi non nati grumi di sangue e siamo andati da quell'assessore a dirgli che è una persona incivile
Che voleva far vivere un'ideologia contro la vita che sconfitta dalla storia stessa così come
Ci siamo sentiti e lo continueremo a fare di
Dove manifestare per la libertà dei nostri Magarò
Lo abbiamo fatto prima di tutti lo abbiamo fatto quando
Non tutto il popolo italiano e ha avuto a potenzi Pizzato su questo ma oggi nel dispiace ci ovviamente per la gravità della situazione rileviamo con piacere che il popolo italiano si sta sentendo sempre più vicino a questa causa
E quindi io credo che Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale dovrà chiamare ad una mobilitazione nazionale sulla questione dei Mario
Credo che sia arrivato il momento di una grande manifestazione per i nostri male o che non sia la manifestazione di una costituente di una realtà o dei nostri validi parlamentari ma che sia la manifestazione delle tante persone
Che oggi sentono propria quella causa
Così come
Abbiamo
Sostenuto i nostri parlamentari in occasione della vergognosa svendita di Bankitalia
E così come continueremo a mobilitarci ogni volta e purtroppo succede spesso che la nostra città la nostra nazione al nostro territorio è svilito e non è adeguatamente difeso da chi alla responsabilità di farlo
Quindi
Le primarie dicevo sono stato un momento di orgoglio avevo ma con duecentonovanta candidati una sfida vera leale
Che ci ha aiutato a immettere tante energie in campo ad andare nei territori non abbiamo mai smesso per la verità di farlo ma crediamo che non sia mai abbastanza
Per vie che noi ci siamo e continueremo a esserci per il nostro territorio per la nostra gente
E voglio anche
Invece dire qualcosa su una mozione che è stata presentata che riguarda l'ambiente
In questi due giorni abbiamo sentito molte volte dire quello che non è di sinistra
Io voglio anche aggiungere che non è di sinistra occuparsi della tutela dell'ambiente non è di sinistra a fare la raccolta differenziata farla bene
Non è di sinistra combattere contro l'inquinamento non era di sinistra combattere contro la speculazione edilizia tutelare il paesaggio che è la nostra più grande ricchezza non è di sinistra immaginare delle città
Dove si possa vivere a misura d'uomo dove ci si possa sentire comunità dove ci siano le piazze dove ci siano
Dei luoghi che ci diano la sensazione di non vivere dentro un formicaio ma di avere una qualità della vita di far parte di una comunità territoriale e locale
Quindi quella mozione spero che sono convinto che avrà la sua adeguata importanza
Perché noi dobbiamo impegnarci noi che siamo dal punto di vista dei valori conservatori che siamo dal punto di vista dell'identità
Fortemente legati alle nostre tradizioni non possiamo lasciare queste battaglie ad altri e soprattutto non possiamo lasciare che questo tema sia trascurato e quindi questa mozione è importante ma soprattutto è importante che poi nei territori di ognuno di noi
Penda a cuore questo tema insieme a tutti gli altri temi fondamentali che ogni giorno portiamo avanti quindici aspettano
Tante tante battaglie ma quello che assicura che da oggi dopo questi due giorni abbiamo uno strumento più forte più grande abbiamo leader Giorgia Meloni riconosciuto e apprezzato da tutti abbiamo una classe dirigente
Che mette insieme esperienza ma anche freschezza e gioventù quindi non abbiamo altre o da fare che iniziare questo viaggio continuare questo viaggio inattesa delle prossime grandi
Soddisfazioni che ci attendono ma non saranno soddisfazioni per noi sarà la soddisfazione di vedere nuovamente una prospettiva di un futuro per il popolo italiano grazie
Grazie
La parola Viviana Beccalossi
Si prepara Carlo Ciccioli
Grazie
Cari amici vent'anni dopo
Vent'anni dopo Fiuggi è sicuramente una grande emozione intervenire qui oggi
Noi proveniamo da un anno che Ignazio definisce la traversata nel deserto è stato un anno complicato e difficile dove molti di noi in molti di voi hanno lasciato incerto per l'incerto e credo che
L'assemblea di ieri di oggi ha incoronato Giorgia Meloni primadonna di destra leader di un partito come il nostro ossia la migliore risposta per
Per testimoniare che ne crediamo nel futuro e speriamo che abbia
Nel suo nome suo destino guardò a Donna Assunta Almirante passiamo ad aggiornare Giorgia augurandoci
E posso anche lei essere per noi un faro come è stato Giorgio Almirante per tanti tanti anni e parto proprio da questo per questo mio brevissimo intervento dicendo che
Noi dobbiamo avere il coraggio oggi dopo qualche anno di tentennamento di riscoprire quelli che sono i valori della destra italiana
Ci siamo
Un po'a lunga attivi nel Popolo della Libertà arabe c'era la gara chi era più moderato lo è stato nell'accordata della gestione Gianfranco Fini dove diceva cose di sinistra Perra
Per accontentare la sinistra sfregiare la destra e poi noi stessi all'interno del PdL ci facevamo vedere più moderati di altri per far vedere che
Eravamo una destra moderna io credo che invece
La situazione economica sociale politica della nostra Italia
Abbia bisogno oggi di una destra seria andando a riscoprire quelli che erano i valori portati avanti anche
Daggiano Almirante
Non è quindi di sinistra come diceva chi mi ha preceduto a parlare di ambiente come faceva già i tempi fare verde e chi ha un po'di militanza si ricorda si ricorda bene
Non è di sinistra parlare dei diritti di chi ha più bisogni oggi chi ha più bisogno non è
Come questa sinistra speciosa fatta negli ultimi anni difendere i diritti dei più poveri inteso come immigrati oggi difendere i più poveri più deboli sono gli italiani
Quelle fasce deboli e i quali si sono storica
Ai quali si sono aggiunto quel famoso ceto medio che si è assottigliato io non credo
Che sia solo nella ricca Lombardia che nelle case popolari non c'è più spazio per un lombardo
E c'è solo spazio per extracomunitari
Non credo che solo nella ricca Lombardia ormai
Più facile trovare un posto in una scuola materna pubblica in un asilo
A chi è albanese extracomunitario com piuttosto che ad una famiglia normale italiana monoreddito e noi anche queste battaglie dobbiamo farle nostre
Perché credo che sia importante cominciare a ragionare sul fatto che noi vogliamo bene al nostro popolo e difendiamo gli italiani senza paura di essere tacciati di razzismo abbiamo avuto paura negli ultimi anni di fare battaglie di destra
Abbiamo avuto paura di dire ne stiamo dalla parte degli italiani perché ha come voleva Gianfranco Fini dovevamo essere sempre più moderni e di altri
Bene a me dà fastidio sapere che oggi
è più facile per Salvini parlare comma Roccon
Con l'Aler perenti e mi ha fatto molto piacere che ci sia stata questa grande apertura di Giorgia Meloni ieri da questo palco perché siamo noi
Siamo l'noi gli interlocutori naturali parlale penna Tina in Italia non può essere che
Le cose che storicamente noi da sempre diciamo
Le sentiamo dire oggi a volte da Salvini e altre volte da Grillo riscopriamo quello che diciamo da sempre
Quello di stare dalla parte degli italiani Giustini degli italiani perbene di coloro che vogliono la politica seria coerente onesta
Di quelli che Giorgio Almirante definiva i carabinieri dal Parlamento
Quelli che vigilavano anche dai banchi dell'opposizione anche con pochi deputati ma di giravano per le cose venissero fatte con onestà ecco io credo che noi
Credo che noi la nostra traversata nel deserto l'abbiamo quasi terminata noia oggi abbiamo l'onore e l'orgoglio di poter dire di avere
Un giovane leader una giovane leader donna che con le primarie è stata eletta e che sarà un grande interlocutore per la per il cioè per il quadro del centrodestra italiano e che saprà rappresentare bene la destra in Italia in Europa ma dobbiamo
Rimboccarci le maniche
Oggi noi
Torneremo a casa con un partito che avrà eletto la sua assemblea nazionale
A poche settimane dalla celebrazione delle cosiddette primarie io dico che oggi può e noi dobbiamo passare dalle parole i fatti
Ben vengano le primarie ben venga l'Assemblea nazionale ma oggi noi da oggi noi dovremmo tornare a lavorare nelle piazze a portare avanti quelle che sono le nostre battaglie
Perché l'Europa è
E le amministrative sono dietro l'angolo lei il quattro per cento come sbarramento diciamocelo in maniera chiara
è un obiettivo difficile raggiungibile
Ma difficile e quindi avremo davvero camminare
Nelle piazze parlare con la gente per spiegare loro quelli che sono i nostri progetti quelli che sono i nostri programmi con coraggio con lealtà ma ma con molto molto molto impegno
Anche rispetto ad una legge lette elettorale nazionale che si vuole schiacciare vediamo di essere chiari perché anche l'amico Berlusconi sta facendo di tutto
Per cercare di spostare di schiacciare la destra in un angolo e quindi davvero dovremmo
Lavorare in maniera fortissima per far sì che questa destra
Resista e sopravvive ancora più forte di prima a quelli che sono stati di tanti cambiamenti qualche errore che negli ultimi anni sono stati fatti sana sicuramente un lavoro difficile e duro ma io sono certa che
Qui oggi noi abbiamo gettato un piccolo seme per far risorgere quella destra italiana che non è mai morta si è trasformata
Ha cominciato qui vent'anni fa
Parla grande intuizione di Pinuccio Tatarella facendola diventare Alleanza Nazionale
C'è stato uno sbandamento forse con il PdL laddove non abbiamo chiarito bene che cosa noi volevamo essere all'interno di quel partito ma che forse chi ci portò ridendo lo fece solo per
Per avere in cambio una un incarico istituzionale importante salvo poi sbarazzarsi di quello che
Lui deficit definiva che attiene e che è come dice oggi veneziane veneziani erano noi eravamo i suoi il polmoni
Noi oggi abbiamo la fortuna
Lo dico ancora una volta di avere una giovane leader che crede fermamente in questa battaglia noi dobbiamo essere i suoi polmoni
Per per continuare con la battaglia di destra che prosegua al di là delle delle persone perché cambiano le persone ma ride devono andare avanti allora è vero
è vero ciò che ci ha lasciato Giorgio Almirante poi passato sulle gambe di grandi uomini come Ignazio la Russa come Gianni Alemanno che sono con noi come Pinuccio Tatarella è idealmente qui con noi e che oggi
Camminano sulle gambe di
Grandi donne come Giorgia Meloni io mi auguro che non si possa continuare a lavorare per far sì che anche i nostri figli i nostri nipoti abbiano
Una una destra la quale fare riferimento e di cui si sente fortemente bisogna nel nostro Paese è evidente che se abbiamo preso pochi voti circa un anno fa e perché non eravamo organizzati ma anche perché non abbiamo saputo interpretare bene quali che erano i bar le battaglie della destra dalla Destra storica io sono convinta che è quello di oggi un punto di partenza straordinario
Per far sì che la prima vera della destra possa partire possa partire da oggi perché credetemi sono assolutamente convinta che in Italia ci sia
Tanta voglia di destra una una destra che sia però seria autorevole coerente che sia rappresentativa di quelli che sono i valori limite tali e le speranze di un'Italia che sta facendo davvero fatica noi noi potremmo essere la loro speranza grazie
Grazie mille e Liliana
La parola Carlo Ciccioli
Si prepari a Marcello se Massimo
Sono contento di parlare subito Viviana Beccalossi dopo il Ghana Beccalossi concludo ho condiviso un periodo di esperienza parlamentare per approfondire ulteriormente il suo discorso in cui mi ritrovo fortemente quindi userò questo breve spazio non per
Fare un piccolo comizio ma per
Condividere con tutti voi alcune considerazioni
La prima è questa l'osservazione su quello che è accaduto ieri ieri è stata una grande giornata in questa sala la sala era gremita
Entusiasta piena di passione probabilmente oggi lo sarà ancora di più
Inoltre la presenza di Giorgia Meloni
Che è stato diventando sempre più un leader certo è cresciuta è dovuta a crescere in fretta ha ragione quando l'ha affermato ieri ma percorso politico vincente è quello di una base che crede più un suo leader
E questo sta avvenendo il secondo aspetto è
La presenza delle persone ieri ho incontrato tantissime persone alcuna che non vedevo da anni
E altre invece Cassano s'giovani e non giovani sconosciuti evidentemente si sta ritrovando una comunità e questo è il senso più importante dell'incontro di Fiuggi
Di ieri di oggi una comunità ritrovata anche se mi dà la mano e che riprende un percorso interrotto interrotto certo per errori politici banche per circostanze che talvolta non si riescono a governare
Questo congresso rappresenta due cose da una parte un punto di Pat di arrivo
Punto di arrivo perché finalmente qui e la destra
Visibile si può toccare ora non ci sono più dubbi non ci sono più scuse c'è stato un periodo in cui c'era da definire da costruire da vedere da integrarsi da mettere insieme adesso non più
è chiaro che la destra e qui e nelle in nessun altro luogo non c'è un altro luogo dove può ritrovarsi la destra con voi e chi non è qui e certamente può essere altrove ma
Non ci sono più scuse
Questo bisogna dirlo bisogna affermarlo bisogna renderlo visibile
Il movimento è qui la lotta e qui e chi sia straniera la lotta si sa come come adesso
Io aggiungo una cosa che se questo è un punto di partenza di arrivo però c'è un punto di partenza oggi molto importante
Ed è un calendario
Che incalza che assolutamente dobbiamo rispettare e dobbiamo proporci di passare in modo vincente noi l'anno scorso nel due mila tredici in pochi giorni è stato più volte ricordato
Costruimmo delle liste che fossero aspra presenta attiva dal nostro stato d'animo dal nostre ideologia della nostra storia
E raggiungemmo il due per cento risultato grandissimo da un certo punto di vista macro da un altro punto di vista è passato un anno
Esattamente un anno dalle consultazione di febbraio dell'anno scorso
C'è stata l'officina la costruzione di un cantiere
Finalmente da qualche settimana i sondaggi ci danno tutti i sondaggi sopra il tre per cento ma abbiamo un obiettivo che non possiamo eludere noi dobbiamo raggiungere alle europee
E superare l'asticella del quattro per cento che è un risultato possibile
Che possiamo farcela
Ed è indispensabile fare certo adesso siamo in salita
Ma
Come raggiungeremo quel risultato comincia la discesa la discesa che significa aggregazione significa andare a quaranta erto verso le elezioni politiche ha significato
Dare l'impressione che ci siamo che siamo usciti dalla irrilevanza e diventiamo irrilevante
Però in questi tre mesi da qui al ventiquattro
Di Maggio che ci sarà la consultazione europea hanno dobbiamo galoppare galoppare tantissimo questo è il tempo non c'è un altro tempo dobbiamo fare incontri convegni e manifestazioni eventi comunitari
Lista nei piccoli e grandi Comuni dobbiamo riuscire ad essere ovunque
Comunque dobbiamo avere un presidio una sentinella unico riferimento sul territorio in ogni quartiere ogni scuola in ogni università in ogni luogo di lavoro in ogni associazione di volontariato in ogni associazione di categoria
Ovunque ci sia un centro di aggregazione perché questa è l'unica condizione per cui il risultato sia favorevole sia vincente
Aggiungo che qualche volta
Le circostanze
Hanno un loro valore
Si vota alle europee il ventiquattro di maggio
E se ricordate il ventiquattro maggio gli oltre novant'anni fa ci fu l'evento che porto all'Unità d'Italia una grande svolta la definizione di un percorso risorgimentale guarda caso
Anche il ventiquattro maggio c'è un'altra evento quello del
Cambiamento che sarà oggettivamente o puntale il passaggio da una
Transizione che dura da tempo un altro scenario
E sarà il nostro Piave deve essere il nostro Piave noi dobbiamo passare di lì e quindi dopo novant'anni ripercorre come comunità umana con un suo credo
Questo passaggio
Inoltre mi sento di dire in punta di piedi che
Non è opportuna alcuna polemica nessuna differenziazione troppo spesso veramente troppo spesso e questo mi addolora
Si storce il naso per compiti per la presenza di persone che magari dieci o vent'anni fa ci hanno visto in competizione il rivalità
Questo non è possibile noi dobbiamo guardare il grande disegno e non il piccolo disegno che
Nel cortile della nostra casa nel cortile di ciascuno di noi
Perché tutti tutti in questo momento siamo indispensabili non c'è non si può fare a meno di nessuno dobbiamo esserci tutti e dobbiamo aggregare anche quelli che oggi non ci sono
Ho passa a tutta la comunità o non passa nessuno di noi dobbiamo mettercelo bene in testa questo
Dite
E mi sono quelli forti non le ripeterò
Sì a Giorgia ieri che linea i vari interventi sono stati chiaramente
Rivendicati il lavoro la gioventù l'identità italiana la nostra Europan tenete antitetica a quella delle idee banchieri e l'Europa che c'è
La nostra battaglia contro loro che oggi è il sovrano dentro il sovrano come dice lo slogan dello nostro congresso è il popolo italiano la sovranità popolare e vedo
Concludo
Concludo dicendo che finalmente stiamo sfondando la barriera della negazione degli spazi nella comunicazione sulla stampa sulle televisioni sui socio
Io concludo dicendo questo possiamo farcela dobbiamo farcela
Perché possiamo ridiventare centrali nel centrodestra
I cicli i cicli politici finiscono a volte sono molto brevi accelerati dobbiamo ringraziare Renzi che accelerando il suo lo concluderà
Precocemente con un fallimento e noi dovremmo essere pronti perché di nuovo noi avremo il futuro davanti grazie
Ringrazio
Carlo ha la parola a Marcello gemmato
Si prepari accese Leonardis
Grazie
A tutti e buongiorno io iniziò scusandomi per ieri ma per un contrattempo non son potuti intervenire nel mio e nostro uno spazio me dedicato
Per un contrattempo
Avrei dovuto illustrare lo farò questa mattina in un minuto la mozione congressuale che viene da Bari viene dalla Puglia
E per la quale spendono veramente un minuto perché quando capirete il perché ho presentato e corso presentato capirete bene che
Un minuto va dedicata a questa questione
Prima di indicare il minuto alla questione la mozione però io vorrei ringraziare Giorgia Meloni per l'intervento di ieri che è stato come al solito intervento di cuore un intervento di passione ma soprattutto l'intervento ragionato
Un intervento che li concili congiunge con la nostra storia politica
Un intervento che riciclo ci ricongiunge e ricongiunge la maggior parte delle persone presenti in sala
Alle motivazioni per cui tutti quanti noi era iniziato a fare politica alle motivazioni per i quali ragazzi di quattordici quindici sedici anni hanno pensato a giovani di entrare all'interno di un consenso politico e rappresentare in Italia diversa
Lo sapete chi vi parla o meglio qualcuno di voi sa che vidi parla avuto un incidente diciamo come di elettorale nella nel corso
Diciamo delle ultime elezioni politiche incidente lo dico agli amici presenti che è abbondantemente superato perché vedono pensare all'Italia e non dobbiamo pensare alle poltrone quindi io ritengo
Che
Tutti quanti insieme le possiamo veramente costruire un futuro migliore al netto delle aspirazioni individuali ciascuno di voi
La mozione che
Io presento che parte dalla Puglia e che parte soprattutto da Bari e non potrebbe non partire da Bari
Ha una data in appendice che la data e lo dico con vergogna del ventidue febbraio di due anni fa c'è la data in cui i nostri Marocco sono stati imprigionati da restati in India
Allora io ritengo che il nostro partito che è l'unico partito che realmente sta interagendo e sta facendo di tutto perché e affinché i nostri Marotto fino a casa
Si debba impegnare affinché tutte le istituzioni planetarie partiamo dal nostro Governo dal nostro Renzi fino ad arrivare al Presidente della Repubblica passando per l'ONU per le
Come dire istituzioni sovrapposte e sopra ordinate noi dobbiamo tornare far tornare a casa i nostri Marocco quindi io non ho fatto votare firmare questa mia mozione
Ma ritengo
Che unanimemente debba essere raccolta parti tutti quanti voi
Non non c'è Ignazio perché avrei voluto come di riportare un fatto che ci ha riguardato non vi nascondo che contatti da porta a parte il nostro partito con Ignazio Giorgia a Fabio ci sono con la famiglia dei nostri Marocco
è una famiglia e la cosa che mi ha impressionato conoscendoli guardandoli stringendo la mano interloquendo che si contraddistingue per un'accusa anzi per un paio di il come dire di cifre distintive una la serietà
Ignazio dicevo il nostro incontro avuto con i familiari devono uno per la serietà due
Per
Come dire la linearità e il garbo che loro mantengono nonostante due nostri concittadini militari siano trattenuti in patrie galere o comunque all'arresto in ambasciata fuori dalla nostra nazione
E non c'è un'indignazione di massa
Io sono stanco di vivere in una nazione in cui
Al telegiornale sappiamo chi vince master chef parliamo del Grande Fratello parliamo di sfilate di moda l apertura delle nostri telegiornali l'apertura delle notizie non avviene col fatti mimo ignominia oso
Che i nostri varò oggi sono ancora delegati lontani dall'Italia ci dovremmo indignare tutti a non lo facciamo allora il partito dovrebbe porre in essere più di quanto sta facendo
Con tutte le sinergie
Tutto ciò che può fare per ritornare come diceva giustamente ieri Giorgia all'Italia di Sigonella piuttosto ad Alitalia di Ustica io mi voglio svegliare ritornare ad essere fiero di essere italiani non lo siamo dobbiamo coinvolgere il nostro popolo grazie
Grazie Marcello
La Fanara a Cesena artis
Si prepari a
Gamba
Rispetteremo i tempi e i cinque minuti da ora in poi
Abbiamo ricevuto
Jacopo e
Un ruolo nell'etere sarò proprio le mie ultime leggi
Io sono qui per dire poche cose ma soprattutto
Per l'orgoglio che siamo qui a Fiuggi
Perché
Siamo qui a dimostrare
Che la politica finalmente e tornata espressione del popolo non più di nominati
Ed è un passaggio incredibile dopo vent'anni
Siamo
Qui per dimostrare
Che abbiamo capito che le finte promesse di Renzi o una politica di marketing non bastano
Noi vogliamo risposte concrete
Concrete per risolvere i problemi che noi abbiamo
Non siamo qui a fare un discorso senza contenuti e i progetti
Che si stanno costruendo insieme sono risposte che la gente vuole
Perché
I problemi sono tanti dell'Italia e non siamo qui ad elencarli
Quindi vogliamo un fisco
Giusto
Vogliamo una battaglia suo Equitalia
Vogliamo che il debito pubblico
Venga ridotto soprattutto attraverso il lavoro con la produzione e non con nuove tasse
Ed è con questo percorso
Che
Oggi abbiamo cominciato
Che
Ci dà la certezza del futuro che giorno dopo giorno sapremo crescere grazie
Grado Ortis
La parola a Pier Francesco campana
Le generazioni si ripetono
Grazie grazie Presidente
Io cari amici volevo sottolineare come ieri in molti degli interventi in particolare che sono stati declinati e pronunciati da coloro che hanno
Raggiunto la nostra esperienza
A attraverso l'officina per l'Italia che è stata quel laboratorio ed è quella buona torio attraverso il quale
Il
Diciamo così il l'iniziativa di fratelli d'Italia è stata via via ampliata e aperta alle ulteriori esperienze di molte parti proprio da da questi interventi in particolare
Sono venuti i ringraziamenti per
L'iniziativa che è partita da Fratelli d'Italia nel dicembre
Della due mila dodici e proprio anche da questi interventi non soltanto da quelli di coloro che si sono succeduti su questo podio
Con una provenienza chiara dalla forza di destra da Alleanza Nazionale nella nell'ambito delle forze della coalizione e di centrodestra che si è
Sviluppata in questi vent'anni che ci
Separano dalla iniziativa che pure fu
Presa con grande coraggio proprio qui
Da questo palco proprio
Dicevo da molti di quegli interventi è venuto il
Diciamo la sottolineatura che c'è
Un bisogno di destra c'è un bisogno di destra nell'ambito della nostra nazione c'è un bisogno di valori di destra e di un'azione politica di destra
Quando questa parola a destra eh
Universalmente e in particolare in Europa considerata come
Forte come appunto crogiuolo di tutto ciò
Che alternativo alla sinistra solo in Italia da con
Le solite fuori bene gruppo così di di
Di cosmesi non necessaria di ipocrisia si parla e si è inventato il termine centrodestra in nessuno dei Paesi europei nessuno di quelli e che appartengono all'Unione nessuno dico è lì che
Andranno alle elezioni e del Parlamento europeo e nel prossimo maggio in nessuno di questi si parla di centrodestra e nemmeno di centrosinistra si parla di destra e di sinistra letto due grandi
Alternative che si confrontano sia nelle politiche nazionali sia appunto come
Anche ieri è stato ricordato in vista
Degli scenari
Della nostra Europa
C'è bisogno di destra in Italia ed in Europa nelle relazioni economiche nelle relazioni internazionali nelle ricette economiche nella declinazione di quei valori che tutti indichiamo e che noi conosciamo come valori di destra nella
Azione di governo e nella politica quotidiana nell'azione amministrativa e c'è bisogno di destra e nell'amministrazione della Regione Lombardia do è questa è molto ben rappresentata da Viviana Beccalossi che ha parlato poco prima di me e
Proprio
Può Fratelli d'Italia è nata
Nel dicembre del due mila dodici perché
Nel
Popolo delle Libertà dove allora tutti noi eravamo ed eravamo entrati con grandi speranze qualche anno prima
In quel Popolo delle Libertà del dicembre del due mila dodici non c'era più destra non c'erano più valori di destra si appoggiava un Governo quello di del tecnico Monti dove i pro
Enti che si erano succeduti non avevano più niente a che fare con i nostri valori e con le e nemmeno con le ricette economiche Fratelli d'Italia nasce
Nel dicembre del due mila dodici una grande con grande coraggio con la un colpo di reni e in questa occasione consentitemi di ringraziare
Gli undici colleghi del Senato della Repubblica di allora con i quali il venti dicembre prima ancora della Costituzione
Della partito dell'Associazione Fratelli d'Italia è nacque il primo gruppo parlamentare al Senato con questo nome ecco anche in quelle c'è
Anzi in quei pochi giorni è che
Sfumò Sibille muoversi all'interno del Senato della Repubblica come gruppo autonomo come gruppo di Fratelli d'Italia
Già l'azione fu
Per quello che poteva decisiva l'allora nella nell'ultima seduta del Senato di quella legislatura il gruppo di Fratelli d'Italia il gruppo di Fratelli d'Italia riuscì a impedire la prova a zone l'entrata in vigore dell'antesignano della provvedimento svuota carceri che purtroppo pochi giorni fa è stato approvato dal Parlamento ma quello
Del ministro Severino che sarebbe stato ancora peggiore di quello già pessimo approvato pochi giorni fa quel provvedimento vergognoso avrebbe avuto il il voto favorevole di tutto il Parlamento compreso del Popolo della della libertà che allora aveva anche Presidente una
Unes Ponente che proveniva da
Da da Alleanza Nazionale perché ovviamente c'era già stato un accordo che così aveva consentito che il provvedimento passasse con l'unica opposizione dell'onorevole la Russa e di alcuni parlamentari che ha non ha raso adesso sono con noi i Fratelli d'Italia ma che
Grazie a questa possibilità che ci fu data insieme agli amici della lega consentì a noi dodici senatori più la con l'appoggio della del gruppo al che della lega Nord di fermare quel vergognoso provvedimento e di consentire invece l'approvazione di un provvedimento che era atteso dalla dal e associazioni di categoria e dalla dagli avvocati la riforma della professione forense ecco questo per dire che
C'è
Naturalmente ancor più bisogno di azione di destra e di valori di destra in questi frangenti ma
E dobbiamo ricordarlo che
Quei valori sono stati declinati in azioni di governo durante
Anche i governi Berlusconi proprio da chi da dei ministri come Ignazio la Russa come Giorgia Meloni che si ritrovano qui
è se qualche giorno fa ancora e nelle nelle nostre città ho visto che sanare una camionetta della dell'esercito con scritto sulle fiancate operazioni Città sicure cioè l'iniziativa di permettere e di consentire che i militari siano utilizzati insieme
Le forze dell'ordine insieme ai carabinieri alla polizia di Stato per pattugliare le nostre città per garantire maggiore sicurezza ai nostri cittadini anche dal punto di vista
Est diciamo così del della presenza e dell'immagine e questa è un'iniziativa che è stata assunta dal Ministro della Difesa Ignazio la Russa ed è ancor ora e c'è ancora c'è è perché quelle erano iniziative e declinazioni di valori di destra i valori di destra sulla sicurezza ma anche
Come
Appunto in ambito economico di quelli che le iniziative che furono assunte dall'allora assetto Sottosegretario Guido Crosetto che nell'ambito del lo stesso Ministero della difesa riuscì
A
In qualche modo vincere una battaglia Agli a con il Ministero dell'economia e delle finanze allora guidato da dal ministro Tremonti per consentire
Alle forze alle Forze Armate alle forze dell'ordine di avere più risorse e Giorgia Meloni come mini però
Della gioventù che mise in campo molte iniziative fra cui il campus elementi un'iniziativa che ebbe un grande successo a favore dell'occupazione giovanile e allora queste necessità questa
Necessitati più destra ed è la declinazione dei valori di destra e affidata adesso al gruppo alla Camera di Fratelli d'Italia affidata al gruppo al Parlamento europeo di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Noi
Abbiamo la certezza che quello che è stato detto sarà mantenuto lo è stato per il gruppo Fratelli d'Italia la Camera che non ha partecipato ed è stato all'opposizione sin dall'inizio che non ha votato il Presidente dalla Repubblica Napolitano e che
E in questa circostanza e nel futuro metterà e consentirà a tutti coloro tutti i cittadini italiani che si sono riconosciuti che si riconoscono in questi valori di destra a tutti con l'ora o che almeno una volta hanno votato per le forze di quella che abbiamo chiamato in passato la coalizione di centrodestra possono essere sicuri possono essere sicuri che e possono fidarsi Fratelli d'Italia le ha sarà zonale a una sola parola e il rispetto della parola data che è stato dimostrato è la declinazione i tre valori che sono da sempre per noi
In cima a tutti quanti
La l'onestà la lealtà e la fedeltà appunto la fedeltà a all'Italia e alla parola data che per l'Italia si CAF
Grazie Pasquale la parola
All'onorevole Maietta si prepara il Sindaco di latina Di Giorgi a seguire il fidanzato e gli altri interventi programmati
Cinque minuti vi chiediamo di rispettare i tempi
Intanto
Un saluto a tutti i presenti grazie
Avermi dato questa possibilità io
Sono Piero
Ed orgoglioso di aver fatto questa scelta circa un anno fa perché
Abbiamo costruito insieme un partito che ha promosso il merito
E che soprattutto ha promosso la democrazia all'interno del partito
Perché vedete noi in questi
In questi anni in questo futuro quasi immediato avremo un compito importante perché di fatto la seconda Repubblica ha ci ha regalato
Beni
Parlamentari dei politici in genere che sono sempre più autoreferenziale distaccati dal territorio io ricordo in proposito quello che disse non più di qualche mese fa
Silvio Berlusconi quando durante un comizio fece un mea culpa che al momento Nietzsche però anche serio
E mi sembrò sincero e che me lo fece apprezzare disse
Noi in questi anni abbiamo commesso degli errori perché con questa legge elettorale che
Fa scegliere i parlamentari alle sedi del partito abbiamo fatto sì che i parlamentari non più come un tempo
Entrava
Finita la settimana parlamentare si recavano presso i loro i loro territori e Asti al ascoltavano quelle che erano le esigenze del territorio intercettano quelle che erano dei problemi del territorio
Ma abbiamo creato una classe dirigente che è finita larga la settimana parlamentare o rimane a Roma o sino all'interno delle proprie famiglie
E quindi di sequestro e lo abbiamo fatto noi attraverso questa legge elettorale Ben Ali spostavo qualche mese e che insieme a Renzi hanno creato questa nuova legge elettorale questi dalle gomme che è nient'altro che quella legge elettorale rivisitare ossia
I parlamentari stavo sempre scelti all'interno delle segreterie è questa la cosa che noi siamo battagliando è una cosa che non ci sta bene e cercheremo fino in fondo
Direi di verificare quelle che sono di portare avanti quella che è voi
Quello che la nostra legge costituzionale poi sancisce che è bellissima
Il Parlamento è un qualcosa che deve rappresentare il popolo tutti i cittadini possono ogni giorno legiferare un posto ogni giorno votare quindi scelgono quelli dovresti i loro rappresentanti invece oggi ed ha presentati vengono scelti da pochi eletti
Quello che è il giudizio su questo Governo io per poter dare un giudizio partirei da quello che disse il nostro Presidente Giorgia Meloni il giorno in cui Enrico Letta entrò in Parlamento
Bene Giorgio Ionico giorno disse
Caro Presidente ego del Consiglio noi non voteremo la fiducia a questo Governo
E
Ci creda
Che il nostro non è
Un pregiudizio ma è un posto in giudizio ossia a voi così come Monti non siete strumentali agli interessi dei cittadini ma siete strumentali interessi dei poteri forti che voi rappresentate
Lo hanno dimostrato così come lo sta dimostrando Renzi oggi in quei pochi giorni perché
Non è nell'interesse dei cittadini votare quella in nefandezza su Banca d'Italia
Lo disse bene Giorgia Meloni neanche dotò quando voleva vendere la fontana di Trevi a quel turista americano avrebbe creato un qualcosa di così ingegnoso di così ridicolo
Perché
Vedete
Se oggi
Un cittadino
Che è che possiede l'azione deve fare un aumento di capitale sociale lo deve fare purtroppo quei soldi propri invece le banche i i privati hanno visto aumentare abbiate sociale dalla Casa Italia attraverso
Soldi che non gli appartengono e tra nome in tali loro dividendi in maniera smisurata
Concludo perché sarebbero tante le cose da dire semplicemente dicendo questo
Dicendo che qualcuno qualche giorno fa ha definito questa classe dirigente che
Mi onoro di rappresentare insieme a tanti altri giovani
Dicendo che siamo dei ragazzi viziati realtà noi siamo ragazzi viziati ma siamo dei giovani
Che stanno cercando di portare avanti quello che qualcuno
A
Brillantemente e cercavo di distruggere da qualche tempo e lo faremo con tutta la nostra forza e tutta la vostra la nostra voglia tutta la nostra determinazione grazie
Grazie la parola al Sindaco di latina Di Giorgi si preparano Fidanza Lollobrigida Taglialatela
Aspetta un attimo scusami Sindaco mi dicono dall'area social che quando fate i criteri usate la Stanga popolo sovrano almeno conquistiamo anche la Rete
Come ci meritiamo
Grazie
Un saluto a tutti quanti voi torno qui dopo vent'anni era un giovane delegato oggi siamo qui alla nascita di Fratelli d'Italia
Una scelta molto chiare perché
Entrare in fratelli Italia perché
Il mio è un cuore
Cuore libero
E quindi
O e abbiamo
Insieme avuto il coraggio di seguirlo il coraggio
Di lasciare la poltrona che avevamo per la dea per iniziare questa nuova avventura perché abbiamo il coraggio necessario
Per esistano difficoltà che ci logora lo quotidianamente
Perché
La città che amministro si chiama latina
E nel mondo di destra ha una storia una storia importante una città
Che dalle paludi è stata redenta è una città oggi evidente è questo il sogno italiano quello di uscire dalle paludi
Per
Continuare e a sorridere oggi
Perché
Latina avuto il primo sindaco del Movimento Sociale
Perché latina Oggi ha il Sindaco
Che la città più importante di un partito di destra di centrodestra nemmeno partiti più grandi di noi hanno sindaci di città di oltre centoventi mila abitanti
Perché
Latina
E prima nel tesseramento in tutta Italia
Perché abbiamo avuto il coraggio unica città insieme a Trieste di essere presente alle foibe di Basovizza
Per portare un onore
Per
Portare un ore
A quegli italiani canna uno soltanto il difetto vittime di amare il tricolore
E allora
Noi dobbiamo avere un obiettivo molto chiaro
Quello
Di coinvolgere la nostra base
E momenti come questi sono momenti bellissimi che ci danno il coraggio l'amore e il cuore
Di un'energia contagiosa di una regia che vuole lasciare il segno noi da cui
Vogliamo lasciare un segno per il futuro dell'Italia
Ma come si può lasciare un segno
Soltanto quando si è padroni del proprio destino
E delle proprie scelte
E allora
Antidegrado di bellezze sono fatte i piccoli tasselli basta pensare
All'evitabili che sono
Una tra le sette meraviglie del mondo ma sono fatte da tanti piccoli mattoncini un mattoncino appresso all'altro creano
Una
Bellezza universale e bene i nostri mattoncini sono state le politiche sono state le regionali sono state il tesseramento sono state le primarie solo questo congresso
Quelle i tanti mattoncini che uno alla volta
Sta creando una piramide bellissima che si chiama Fratelli d'Italia
Ma questa piramide dagli amici dobbiamo dare un'anima quest'anima che io oggi non vedo un'anima che è quella dei sindaci
L'anima dei consiglieri comunali l'anima degli assessori e sono con le persone che sono eletti oggi sono gli unici possiedo ce l'hanno ancora il diritto di
Di scegliersi
Ebbene
Quest'anima ha bisogno di sentir parlare di problemi degli enti locali
Io
Per sentirmi a casa ancora non ho ascoltato questo non ho sentito parlare di fatto disabilità perché chi fa l'amministratore sa bene che il patto di stabilità cinge essa e la partenza è soltanto dal basso
Basti pensare
Che i Comuni che vengono visti come grande male della politica italiana della spesa pubblica rappresentano il sette virgola sei per cento della spesa pubblica italiana
E rappresentiamo soltanto il due virgola cinque del debito modale del Paese
Mentre
Noi
Abbiamo ridotto la spesa del due virgola cinque il Governo centrale l'aumento data dell'otto per cento
Ecco quel sito è quello che dobbiamo cominciare a capire erano dobbiamo parlare di fondo di solidarietà dobbiamo parlare da la possibilità dei Comuni di contrarre i mutui dobbiamo parlare
Dei rimborsi dei Comuni che hanno le spese che hanno i tribunali che ci devono essere rimborsate dallo Stato e non anticiparli come Comune dell'autonomia della riscossione dei tributi dell'autonomia del federalismo fiscale dalla Georgia
Quando due parlato del problema delle case popolari male roba facciamo una legge in cui
Le case popolari possono essere dall'ottantotto coloro che hanno almeno da cinque anni la cittadinanza italiana
Resta quello che dobbiamo dire
Per evitare quello che è successo a Torino e in altre parti d'Italia
E allora
Vado in conclusione
Dobbiamo ripartire da un'Italia che sappia dare prospettive ai nostri giovani investendo in un futuro e sulla ricerca dobbiamo ripartire dai Comuni
Dobbiamo
Ripartire dall'orgoglio di essere italiani e tutelare i nostri cittadini come come come costruzione dentro in India di dobbiamo averlo coraggio
E allora
Tali amici
Questo è un momento importante forse avremmo bisogno non di un premier che si umilia davanti a Rugova ma un un giovane i da Obama boh tengano osannato
Annui ok Diana cavato godibili triennio e allora
Tutti quanti insieme dobbiamo riportare
Il l'allarme crescita della storia italiana portare Fratelli d'Italia in Europa perché quella
è la nostra grande sfida e allora
Chiudo con una citazione di Nelson Mandela un vincitore essere semplicemente un sognatore che non si è mai arreso e noi da questo palco diciamo fortemente doccia renderemo mai grazie
Grazie Sindaco
Penso
Ma il sindaco di latina il sindaco di latina che vogliamo fare un altro applauso
Cantina Littoria chiamatela come volete
Il nostro Capogruppo al Parlamento europeo
Io ho
Mi ricordo quando aveva quindici anni e mi invitò
Sedici forse a parlare il venticinque aprile
Al Liceo Carducci dove lui era fiduciario non Carducci Leonardo da Vinci Leonardo Da vinci a Milano dove non era fiduciario di istituto forme di cinque aprile unico un giorno ve lo racconto Carlo Fidanza
Ragazzi Oggiano amarcord a trentasei altresì tutti dobbiamo salutare insieme al senatore generale state sull'attenti Ramponi Presidente dell'Associazione Amici delle Forze armate
Evviva
Bene
Cari amici care delegate cari delegati abbiamo sentito molto in queste ore parlare di Europa eh beh certo
Si avvicina una scadenza decisiva un momento importante forse storico
Per la nostra nazione in generale
Per il futuro dell'Europa il venticinque di maggio sarà una data importantissima e allora mi piacerebbe prima ritornare a tutta l'acqua delle cose che Giorgia Meloni ieri ha tratteggiato in maniera molto puntuale
Fare un po'una carrellata sulle offerte politiche che noi troveremo
Nelle urne il venticinque di maggio e vorrei partire
Da quelli apparentemente più vicine alla nostra vorrei partire ad esempio
Dalla
Proposta
Della lega Nord la lega Nord dice bene usciamo dall'euro noi ieri su questo abbiamo detto cose molto chiare cose forti
Forse
Anche creando qualche dubbio tra qualcuno di noi ma certamente cose importanti di fronte ad una situazione che non si sblocca
Bene c'è chi dice usciamo dall'euro per fare la linea del nord e la linea del sud cioè per fare due sovranità per due nazioni diverse l'anticamera della secessione se uscire dall'euro vuol dire distruggere l'Italia noi vogliamo questo noi vogliamo un'Italia forte con la sua moneta sovrana e allora su questo noi abbiamo una differenza fondamentale con la lega e lo dobbiamo dire anche a qualche amico qualche intellettuale dell'aria dell'ATER
Tra qualche dirigente bollito che oggi si spende in tanti appelli sui intendere dire che l'unico voto ovvero per difendere la sovranità è vuota e la lega dai diciamo che
Vogliamo dipende la sovranità della nazione della patria e questo dovrebbe essere il valore più caro per gli omini che si definiscono di destra e non scimmiottare presunte altre identità che non esistono
Poi
C'è
Chi come gli amici di Forza Italia
Probabilmente a seguito di una pronuncia che attendiamo purtroppo tra qualche settimana con qualche video in stile Al Jazeera del Presidente Berlusconi ci racconterà che votare per loro eh votare contro
L'Europa tedesca
Contro la Merkel ma candidano e sostengono la Presidenza della Commissione Tropea tanto per cambiare non un tedesco ma quasi lussemburghese
Juncker uomo anche riconobbe il curriculum di quelli che passano da dove passano il curriculum
Degli aguzzini dei popoli dei Papademos seri Mario Monti e dei padovana di tutti questi signori che passano sempre dagli stessi posti
Fondo monetario internazionale Banca mondiale Banca centrale europea questo è il curriculum necessario indispensabile per tre candidati a dei ruoli di responsabilità in Europa che allora c'si racconteranno cioè votare per loro e votare contro l'Europa attrazione tedesca in realtà hanno noi ci abbiamo provato nel Partito Popolare Europeo in questi anni a cambiare le cose da dentro
Quando Giorgia Meloni ieri dice usciremo la partito può europeo testimonia il fatto che il nostro tentativo sincero è fallito
E bisogna da uomini e donne sincera e dire la verità non è possibile cambiare l'Europa da dentro il Partito Popolare Europeo è più onesto dirette senese per provare a cambiarla veramente
Ed è un nesso diretto che ogni voto dato Berlusconi a Forza Italia le prossime elezioni europee non sarà un vuoto contro la Germania contro l'Europa della Merkel ma sarà un voto che rafforzerà la Germania allora poi veramente spieghiamolo agli italiani
Poi
C'è Grillo che non si capisce
Cosa dica cosa voglia tutto il contrario di tutto vuole fare il referendum velocità dall'Euro professor Rinaldi lei mi conferma che anche per chi le vuole uscire è una stupidaggine assoluta perché questo sì che sarebbe un danno indicibile per le nostre economie e da ieri abbiamo scoperto anche un grillo secessionista
Un Grillo che vuole distruggere anche gli
Di unità della nazione che vi assicuro avendo ci lavorato in questi cinque anni al Parlamento europeo non avrà molto spazio la dove la burocrazia regna sovrana per fare le sue battaglie anti casta per ha facoltà citato e diventerà assolutamente un fattore
Che non potrà incidere per nulla e poi cosa dire cosa dire di quelli che nell'estrema sinistra hanno trovato un nuovo campione per rimettersi tutti insieme lo stesso approccio di sempre della sinistra radicale l'ho trovato un greco l'hanno candidato Presidente della Commissione europea accerto nostre Rita fa male anche noi lo diciamo ma la risposta a questo è più sovranità e più potere alle in altri
Ogni non di internazionalismo l'onere di negazionismo di massa noni relativismo culturale perché tutti questi fattori hanno portato alla distruzione dell'Europa che loro stessi oggi criticano
E poi c'è anche qualche liberale di ritorno che nel nome pensate un po'di Mario Monti c'è ancora qualcuno prime rivendica l'eredità politica pensa
Dirci liberali del mondo chi è il nostro futuro e allora passi a quello di creare il superstato europeo urne bisonte burocratico di cui già oggi paga
Amo
Troppi Daniel troppe conseguenze allora guardate
C'è però
Qualcosa di più da dire sull'Europa perché c'è un'Europa che muore
Un'Europa che muore tutti i giorni non soltanto a Bruxelles e a Francoforte o a Berlino e ne abbiamo parlato in queste ore ma c'è un'Europa temo a reagire ad horas
Guai a chi gergo
Dell'illusione l'inganno che offre ai giovani in buona fede per la sua incapacità di vivere da protagonista un confronto torno un attimo perché
Anche scomoda come la Russia di Putin rivendicato li so dire diritto di essere una nazione sovrana difendere i propri confini difendere la propria sovranità difende le proprie tradizioni
E l'Europa non fa altrettante quindi si trova sconvolta di fronte ad un avversario che rivendica orgogliosamente questo suo diritto ma anche per la sua
Dipendenza qui sudditanza in termini di politica energetica perché se no da di non passassero i gasdotti che alimento tanta parte dell'Europa probabilmente oggi dell'Ucraina parleremmo vuol toh meno così come parlammo poco I tempi purtroppo del Kosovo o della Bosnia o della Serbia ma c'è un'Europa che muore tutti i giorni fuori dall'Europa muore in Siria
Tumore in Egitto
Moreni Lazio
Laddove il cosiddetto Occidente con delle politiche assurde aperto il campo al fondamentalismo islamico ed è oggi il principale responsabile del martirio quote Piano delle comunità cristiane che non trovano giustizia e queste colpa nostra per colpa dell'Europa cristiana che ha rinunciato a difendere le sue radici e i suoi fratelli
Muore tutti i giorni d'Europa a Malta dove pensate un po'non solo muoiono gli immigrati ma muore anche l'idea di un'Europa fondata
Sull'appartenenza sull'identità a Malta oggi basta pagare qualche centinaia di migliaia di euro
Per diventare cittadini maltesi e diventare cittadini europei non serve più essere nati
Risulta aver lavorato aver pagato le tasse per essere figli di una valle Nazione sovrana basta pagare lo sa e automaticamente perché il business diverse e c'è bisogno di tutti per fare business in questo mondo
Un'Europa
Che muore tutti i giorni disagio pensate un po'nel cuore dell'Europa dove qualche giorno fa è stata definitivamente approvata una legge vergognosa c'è consente l'eutanasia per i bambini l'eutanasia per i bambini erogato alle relativismo etico non dice nulla contro questa vergogna
Poi c'è un'Europa che muore tutti i giorni a pochi chilometri di distanza dei nostri confini
Muore nel Ticino o della Carinzia dove migliaia di piccole e medie imprese del nord Italia devono scappare o decidono di scappare e per trovare rifugio da un fisco oppressivo ottenuta una burocrazia che al-Islam vola dobbiamo dare una risposta diversa a queste imprese
Volare tutti i giorni
Al Brennero e in altri posti dove ogni mattina entrano migliaia di tonnellate di prodotti che poi vengono trasformati e venduti nel mondo come prodotti italiani
More d'Europa vuole d'Italia sugli scaffali dei supermercati di tutto il mondo dove viene spacciato per italiano verso che tagliavano né emersa che in Italia non produce ricchezza e noi anche a
Questo dobbiamo dire basta e lo abbiamo fatto ieri e allora c'è un'Europa che muore tutti i giorni ma c'è concludo un euro Abbanoa chi può vivere un'Europa di nazioni
E di popoli sovrani
Vedete Camus Alberti Abu diceva
Se è sempre una filosofia per la mancanza di coraggio
è vero questo forse non è il tempo della filosofia ma certamente per noi da oggi è il tempo del coraggio avanti tutta senza paura
Carlo
Carlo
Civili
Bene
L'onorevole
Taglia la tela mentre si prepara mai già pronto Lollobrigida l'Onorevole Taglialatela
Porta il sole di Napoli qui a Fiuggi sì però non parlo dei problemi di Napoli quindi vogliono valorizzare sennò ci volevano un paio d'ore
Il mio intervento sarà
Legato a quelli che sono gli obiettivi politici che dobbiamo assumere
Partendo da oggi partendo da una grande manifestazione e partendo anche da una considerazione che riguarda gli interventi che ci sono stati ma soprattutto quello di Giorgia che ci ha dato l'emozione
Incredibile di essere al centro di un percorso di ricostruzione e penso che questo sia
Un elemento molto molto molto importante noi dobbiamo
Provare a essere qualcosa di diverso e di ulteriore rispetto alle emozioni
Dobbiamo ricordare che essere una destra capace di dare soluzioni e dobbiamo quindi affrontare ed è altrettanto vero che a leggerla
Colosimo e dando prova colgo lodevole la Cava Graziano libraio che fai Ti.Bre che scusate Taglialatela un secondo solo
Non è possibile così de liberare quel corridoio sennò la gente non riesce a seguire Taglialatela
Ci sono ai lati possibilità di trovare spazio ai lati della sala non nel mezzo e non li in fondo tra una fila e l'altra allora
Assolutamente lasciare la visuale libera nazionale
Diamo diamo una soluzione I ragazzi stanno distribuendo le bandiere di cominciare non dal corridoio centrale Amadori laterali
Questi
Proviamo perno un modo anche per evitare l'ingorgo
Quindi se posso dare un suggerimento ai nostri ragazze militanti di distribuire le bandiere partendo dai corridoi laterali altrimenti si blocca quello ci sarà un ente andando verso il corridoi laterali grazie
A proposito di soluzioni dobbiamo avere l'ambizione di offrire all'Italia al Governo e
Impostando imponendo le nostre proposte
Quelle che sono le tematiche sulle quali italiani oggi sono spaventati
Le emozioni le ha date Giorgia noi avremo da domani uno straordinario risultato di attenzione ma dobbiamo avere la capacità di utilizzare questo straordinario risultato di attenzione emotivo
Per fare in modo che le proposte specifiche arrivino perché gli italiani che sono spaventati guardano a noi anche per le proposte che saremo in grado di mettere in campo
Delle soluzioni di carattere economico tenendo conto che ognuno di noi avuto esperienze di Governo e quindi proprio in ragione dell'esperienza di Governo che ognuno ha avuto ognuno di voi ha avuto qui abbiamo l'obbligo di dare delle risposte concrete
Quelle che gli altri non hanno il coraggio di dare abbiamo già vinto delle battaglie una battaglia politica quella delle pensioni d'oro
Che ha rappresentato chiaramente quelle che la nostra impostazione rispetto alla giustizia sociale a quello che dobbiamo offrire ai giovani come soluzioni rispetto al problema previdenziale dobbiamo fare qualcosa del genere per quanto riguarda le imprese
Dobbiamo proporre soluzioni per quello che riguardava enorme pressione fiscale ma anche per quello che riguarda l'enorme contenzioso fiscale che opprime
Lei in prese italiane che opprime i cittadini italiani
Dobbiamo avere la capacità di offrire al Governo con le nostre proposte una scelta chiara
Quali sono le politiche di sviluppo economico che per voi sono prioritari io sono convinto che in Italia la share
Stadio lo sviluppo turistico culturale sia la scelta più importanti e più significativa nella quale noi abbiamo certamente rispetto agli altri paesi europei una possibilità di supremazia oltre che ovviamente una capacità una potenzialità di sviluppo economico e di uno sviluppo occupazionale
Dobbiamo ritornare ad affrontare i temi della difesa del territorio che oggi è
Devastato io vengo
Da una terra dove i problemi ambientali sono enormi ma ho la sensazione che di problemi ambientali in Italia ce ne siano
O da per tutto e quindi di tornare ad avere da parte nostra una particolare sensibilità verso la difesa del territorio
Verso
La imposizioni di mettere in agenda di Governo la programmazione degli interventi sia qualcosa che alla fine ci metterà nelle condizioni di essere ulteriormente credibili
Non solo a chi guarda la destra per la difesa dei valori ma tipo guardare alla destra per la difesa degli interessi e per la soluzione dei problemi che oggi lo ripeto spaventarmi italiani
E poi un un tema di carattere politico
Ho suggerito ieri sono convinto che possa essere una straordinaria opportunità a partire ovviamente da subito dopo le elezioni europee
Dobbiamo imporre delle campagne referendarie dobbiamo avere la capacità di imporre il tema delle primarie per la scelta degli uomini anche
Al tema delle primarie per la scelta delle idee per la scelta delle questioni che devono essere poste all'attenzione degli italiani e quindi una stagione referendaria che possa mettere Fratelli d'Italia nelle condizioni di essere la prima forza ad affrontare in maniera non discorsiva ma con elementi concreti di soluzioni è certamente una occasione che devo dobbiamo perdere
Forti dell'eccezionale di risultato che da oggi noi potremo portare all'esterno forti dell'esperienza che noi abbiamo forti delle idee che possiamo portare avanti forti delle
Straordinarie competenze delle persone che anche ieri hanno parlato da questo banco faccio nome per tutti i professori Massimo
Che ha dimostrato quale possa essere la soluzione di politica economica termini possiamo offrire agli italiani e quindi
Oltre alle mozioni di Giorgia Meloni dobbiamo offrire la concretezza della nostra proposta politica per effetto dell'esperienza delle politiche di governo ognuno di noi ha portato avanti delle quali non dobbiamo dimenticare perché le tante nostre proposte quelle che come Alleanza Nazionale abbiamo portato avanti e dobbiamo riprendere dobbiamo ovviamente
Tali brave dispetto alle situazioni attuali ma dobbiamo avere la capacità di offrire all'esterno l'idea che esiste una destra di Governo che non rinuncia ai suoi valori
Ma che non rinuncia alla capacità di proposte politiche oggettive è questo penso l'ulteriore ambizione l'ulteriore traguardo che dobbiamo cercare di cogliere grazie a tutti
Beh il
L'organizzatore del Congresso Francesconi Lollobrigida
Prende ora la parola
Quando l'ho conosciuto forse era proprio
A mio cugino spiritoso era un po'più giovane
Ma non molto Luzza non è cambiato poi tanto era nel seggio
Dove io votai in quella occasione come scrutatore vedete
Chi la dura la rigetta scrutatore a Fiuggi a capo dell'organizzazione del Congresso di Fiuggi due mila e quattordici Francesco Lollobrigida
Allora grazie a Ignazio
Troppo buono perché questo congresso non l'ho organizzato io l'ha organizzato un movimento lo abbiamo fatto insieme
E devo dire che dal giorno in cui abbiamo immaginato di svolgerà le primarie
In un solo mese la nostra gente ha messo in piedi con il volontariato una macchina che sembrava impossibile da parte a minare siete stati davvero grandi
Oggi però non farò vigile urbano che distribuisce i compiti
Tecnici cercherò di fare qualche considerazione Preve su quelli che secondo me possono essere i valori aggiunti del nostro movimento essenzialmente due
La nostra capacità
Dismetterla la destra di avere atteggiamenti sino bisticci beneducati di cercare di sembrare meglio degli altri perché copiamo quello che avviene da un'altra parte
Proprio oggi che Renzi la sinistra comincia ad ascoltare il popolo noi dobbiamo avere la capacità senza guardare ai sondaggi di dire al nostro popolo al popolo italiano che siamo capaci di interpretare le loro pulsioni non abbiamo alcun bisogno di sondaggi
Per capire cosa pensa del popolo italiano dell'immigrazione
Siamo stati un popolo di emigranti siamo stati coloro che hanno costruito nel mondo ponti chiese strade abbiamo
Ha avuto decine di morti nelle miniere di tutta Europa sappiamo cosa vuol dire soffrire ma non sopportiamo la demagogia di chi vuole fare entrare tutti senza poterli accogliere
Dobbiamo accogliere chi è possibile far lavorare gli altri dobbiamo dire con chiarezza che debbano restare a casa loro
Io credo
Che non abbiamo nessun bisogno di sondaggi per dire con chiarezza che le banche oggi Truppo noi cittadini
Incamerano gli utili e ripartiscono le perdite facendole gravare sulle nostre tasche non abbiamo bisogno di chiedere a nessuno per capire che oggi le tasse la moneta unica opprime il nostro popolo
Abbiamo ed è giusto sottolinearlo un'altra necessità
Io non so se ha un difetto ma mi sento
Sono contento di esserlo sono pragmatico credo che noi dobbiamo riscoprire quel valore aggiunto che abbiamo avuto in Alleanza Nazionale la nostra capacità
Di invertire quella spiacevole tendenza
Che ha visto la nostra crescita corrispondere alla chiusura delle sedi nel nostro territorio solo quando avremo riconquistato le piazze avremo sedi in tutta Italia
Potremo parte a minare con orgoglio le nostre idee alla stessa velocità con le quali
Hanno cantinato per cinquant'anni la nostra nazione
è un obiettivo che ci dobbiamo porre un obiettivo
Facile da raggiungere perché questo popolo ha dimostrato anche nelle elezioni primarie che senza un euro speriamo
Di poterlo dire magari anche con un'altra moneta in futuro è riuscita a mettere in piazza duecentocinquanta mila persone
Solo quaranta mila erano iscritta al nostro movimento persone che hanno pagato per partecipare alle nostre primarie e se questo congresso si svolge si svolge solamente perché quelle persone ci hanno dato Dida scalone la possibilità
Per realizzarlo grazie anche al loro
Dobbiamo
Riscoprire il senso del radicamento che ha un senso di radicamento sul territorio ma che ha un senso del radicamento porte nelle istituzioni
Perché la sinistra e questo sì che ce l'ha insegnato
Quando si è arroccata sulle sue posizioni ha fatto passare il vento della sconfitta e oggi rinasce da quelle solide basi cadeva nei circoli mila sezioni nel radicamento territoriale
Anche di fronte al passaggio di Silvio Berlusconi straordinariamente popolare hanno resistito né oggi riconvocarla nuovamente il nostro Paese a prescindere dal consenso popolare peraltro
Noi abbiamo necessità di tornare a radicarsi nelle istituzioni dando ruolo importanza i nostri amministratori locali gente che sta rischiando come tutti noi abbiamo fatto con coraggio la poltrona
Quella famosa poltrona che non serve altro che a trasmettere idee e che molti hanno concluso con l'obiettivo di far politica gli amministratori che sono qui la poltrona hanno deciso di metterla rischio per difendere le proprie dai salvare la loro anima grazie davvero a coloro che nelle elezioni amministrative si metteranno a rischio per riscoprire
Il coraggio
Io credo che non esistano oggi obiettivi irraggiungibili per il nostro popolo solo obiettivi che non abbiamo ancora raggiunto e dobbiamo sforzarci di farlo Paolo bello scriveva a proposito credo
Di
Riferirmi a coloro che in questi giorni parlano di noi
Che sembra che tutti abbiano un'idea esatta di come dobbiamo vivere la nostra vita e non sanno mai come devono vivere la loro la miglior risposta i critici e i dubbiosi
Siamo stati noi siamo quelli che hanno riempito questa sala le nostre piazze lo faremo ancora per riempire mole urne di consenso
Perché noi raggiungeremo il quattro per cento con serenità ma non è quello l'obiettivo della destra italiane all'obiettivo della destra italiana è tornare
Con nelle nostre bandiere al governo di questa nazione
Abbiamo sognato un movimento che restituisse la pienezza di partecipare a una grande avventura civile
Abbiamo voluto una forza politica che rappresentasse gli interessi degli italiani e non quello di pochi speculatori senza uno ore
Abbiamo raschiato il fondo dell'anima per non tradire coloro che ci hanno preceduti da Giorgio Almirante a Pinuccio Tatarella
A un amico recentemente scomparso con il quale ho condiviso una infelice stagione di Governo Teodoro Buontempo che sono convinto mi permetto di dirlo sarebbe qui con noi
Abbiamo legato insieme uomini e donne
In un destino tutto nuovo da scrivere lo abbiamo fatto senza paura
Oggi possiamo dircelo che i nostri cuori
Siano in alto
E di con fermezza
Che le nostre anime per raggiungere questo obiettivo sono già in fiamme grazie
Prima di tornare al mio posto da una notizia che farà piacere i tanti che hanno firmato moduli da decisione per anni
E che di tessere non hanno mai viste beh oggi a cominciare dal nostro Presidente nazionale consegniamo la prima tessera di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale Presidente sebbene
Ovviamente le daremo anche a tutti gli altri in queste ore
Isabella Isabella Rauti ma basta Isabella per riconoscerla
Grazie Ignazio saluto la la Presidenza di questo congresso e saluto le delegate i delegati
Di questo congresso
In nome del popolo sovrano slogan è concetto bellissimo posso dire di riconciliare lui dopo diciannove anni con questa città
E soprattutto con me stessa
Io
Allora io non condivisi
La cosiddetta svolta di di Fiuggi e sono contenta che proprio qui proprio ora ci sia un nuovo inizio qui anche è un particolare valore simbolico oggi nasce un nuovo soggetto politico
Che non nasce però dal niente ha già la sua storia quella più recente di chi un anno fa ha avuto il coraggio di spezzare uscire
è di tutti coloro
Che nel tempo
Si sono dedicati con amore ha un'idea di destra vedete questo nuovo soggetto politico si inserisce con pieno diritto di cittadinanza nel fluire di quella storia della destra italiana e lo fa
Con l'ambizione di parlare a mio giudizio allettante alle troppe diaspore
Chiara desta italiano ha vissuto negli ultimi decenni
E allora noi siamo possiamo essere degli interlocutori
Io credo anche
Che oggi si possa raccogliere almeno io sento questa responsabilità
Una eredità politica che viene da lontano un patrimonio di dare
Di quelle che sono riuscite nei secoli a muovere il mondo e che oggi per noi sono
Lo Stato nazione
La sovranità nazionale
L'identità nazionale il radicamento comunitario il sei
Ho delle radici e dell'appartenenza ma sono anche
Rispetto alla modernità la sfida dei diritti sociali dei diritti umani dei diritti delle persone e dei talenti del Mar della meritocrazia
Della solidarietà sussidiaria
Dello stare accanto alle persone e allora vedete da queste idee ed altre e da una visione del mondo nasce cioè si rafforza un progetto politico chiare è un sistema identitario è un sistema identitario che crea appartenenza
Che può
Produrre
Un'alleanza nazionale popolare
Perché c'è bisogno di questo oggi in Italia e c'è bisogno di questo di una forza identitaria in Europa
C'è bisogno di questi titoli in termini di emergenza perché l'Europa vive una crisi identitaria profonda è una crisi di legittimità
è una crisi
Di democrazia è una crisi
è un senso di impotenza è una crisi di disfunzioni istituzionali
Questa Europa non è più neanche in grado di difendere i diritti delle persone
All'interno dei suoli Stati Cuesta ed Europa tedesca come si usa dire certamente non è
L'Europa che noi sogniamo certamente non è
Ma può diventare l'Europa nazione l'Europa di quelle radici cristiane che anche Carlo Fidanza ricordava l'Europa che ci hanno insegnato i nostri padri e allora vedete questa Europa tedesca non è la nostra però noi sappiamo che è un'altra Europa è possibile
E c'è bisogno anche di più l'Italia in Europa per questa Europa possibile
Che abbia una vocazione del Mediterraneo di un'Italia in Europa significa un'Italia che non conosca sudditanza
Un'Italia che non abbia atteggiamenti da Colonia del costruire un tycoon grande contesto europeo
E io credo anche
Che c'è spazio
Oltre che in Europa in Italia per una forza identitaria come la nostra
Una forzate non sia né conservatrice nel reazionaria una forza però che sia fiera
Delle sue Radisi e che sappia intrecciare
Allora dissi e il futuro e allora vedete non basta dirsi
Di destra
Bisogna scegliere i temi che ci si qualifichino come una forza politica e sociale di destra bisogna incarnare con i comportamenti individuali
I temi qualificanti di destra e allora
Non ci interessa
L'estremismo ma neanche la moderazione si interessa parlare chiaro al Paese
Intercettare i bisogni delle persone
E avere le soluzioni per rispondere adesso che l'Italia
Vive una crisi economica e sociale profonda eccome implosa su se stessa e come era tra Pica e come bloccata dal punto di vista sociale oltre che economico
Noi possiamo rispondere a questa società
Liquida il personale con la forza delle idee noi possiamo spezzare questa maledetta segnatura della crisi
Recuperando anzi interpretando sostenendo una reazione di vitale
Noi siamo quelli
Che possono restituire al Paese un carisma mobilitate non so se vi piace questa definizione un carisma mobilità anche delle idee e il radicamento della politica nella vita di tutti i giorni nel territorio e allora che arrivavo abilitante quello
Che usando il sogno
Che usava la passione e soprattutto che riesce a trasformare
La paura del destino nel coraggio e nella voglia di affrontarlo io penso e concludo
Che noi possiamo restituire
Il senso della politica possiamo restituire anzi rivendicare il primato della politica rispetto alla crisi della democrazia
Noi stiamo costruendo
Su queste basi antiche e nuove
Una casa di valori comuni
In quella casa entra e dite solo qui a
Stili personali conseguenziali e coerenti con le idee con i valori della casa comune in quella casa noi possiamo restituire dignità e onore alla politica
Io credo che non ci possiamo sforzare di diventare veramente quella novità che il Paese sia spetta e voglio dire anche
C'è una frase
Antica e sempre nuova una frase bellissima
Prendi i forti i vecchi sogni perché questo nostro mondo non perda coraggio lo dico soprattutto a chi è molto più giovane di me
Ma lo dico anche a chi e a quanti hanno più di me lo dico anche a chi oggi non è qui ma vorrebbe esserci
Prendi forti vecchi sogni perché questo nostro mondo non perda coraggio
Questa non è
Passatismo questa è la vera rivoluzione queste aree la radice della sfida la modernità quella sfida che è già cominciata grazie
Bene dopo Isabella
Un altro che non ha bisogno che usa il cognome
Perché sin dalla prima ora
I fratelli d'Italia è stato un pilastro
E lo è stato anche molto tempo prima riuscendo non solo a fare politica al livello alto ma anche
A creare una grande comunità umana
Fabio
E quindi Rampelli
Più valide
Amici congressisti
Siamo soddisfatti dell'aria che si respira in questo teatro
Si sale si scende dal palco e quando ci si trova su
Scappa di pensare che ce l'abbiamo fatta
La politica
Pare essersi rimessa in cammino
Era uno dei nostri obiettivi
Non basta
Siamo stati forse incoscienti a varare un nuovo movimento a soli sessanta giorni dalle elezioni politiche
Ma siamo riusciti nell'impresa
Lo abbiamo fatto contro ogni previsione
Ci Consagra eremo a maggio nuova scintilla
Del centrodestra
La ricetta è innanzitutto non chiudersi perché l'arroccamento e la nostalgica sono la morte della politica
è vero
La politica ha perso del tempo il suo carico di idealità e noi dobbiamo recuperarlo per intero
Ma va fatto più con la calma rivoluzionaria con cui
La Chiesa cattolica sta riscaldando se stessa dopo gli scandali e gli intrighi
Che con
Le urla
Gli strepiti
Gli estremismi
La religione la politica dimensioni alte dell'umanità mutatis mutandis
Hanno bisogno di una rigenerazione
Così risponde
Papà Francesco mi permetto di citarlo e ti prego di accompagnarlo con un caloroso applauso
Così risponde a questa crisi
Con il ritorno al popolo di Dio e ai suoi i pastori dice ai sacerdoti io vi chiedo siate pastori con l'odore delle pecore
Non funzionari siate mediatori non intermediari
Abbiate sempre davanti agli occhi l'esempio del Buon Pastore che non è avvenuto per essere servito ma per servire
è più facile stare a casa con quell'unica Pecorella
Pettinare USA accarezzarla ma noi preti anche voi cristiani tutti il Signore ci vuole pastori non pettinature di pecorelle pastori
Alla fine
Un vescovo non ebbe a scopo il se stesso è per il popolo
è un prete non è prede per se stesso è per il popolo al servizio di
Per far crescere per pascolare il popolo per difenderlo dai lupi
Anche noi dobbiamo avere addosso l'odore di Deborah
Metterci al servizio e non farci servire
Non può esistere una politica che non si sporca le mani non calca la strada non si lascia insultare dalla gente perché un conto a ricomporre la propria identità un altrove accontentarsi di contemplare la
L'identità è operosa è crea dice è una stella danzante dicevo qualcuno se riproduce il passato l'identità rinnega se stessi
Uno spermatozoo e un nuovo lo incontrandosi non possono generare un bambino ottantenne biologicamente impossibile
Non vorrei
Qualcuno avesse capito male il messaggio voglio precisarlo in coda in molti bellissimi appassionati interventi di ieri
Niente puzza di naftalina
Niente autoreferenzialità nessun ritorno indietro sia chiaro a tutti è
Avanti che si va
Non cala
Il sipario
Sulla nostra genesi senza paura
Ieri l'altro
Mi è scappato di rispondere a fini giusta la provocazione che ci ha lanciato sui simboli il recupero di quell'odierne non è in quanto tale garanzia di successo né
Un mantra per tutte le stagioni ci vogliono le idee
Giusto
Molto prima di Fiuggi novantaquattro
Una generazione indici invisibile che aveva le sue tende a Roma Milano-Verona Catania Firenze in mezza Italia insomma
Bussato alle porte del Movimento Sociale Italiano con nuove idee nuove prassi
Nuovi linguaggi la metà politica il superamento del fascismo l'ecologia la fantasia il ripudio delle leggi razziali movimentismo studentesco una politica di alleanze per uscire dal ghetto maledetto e diventare destra moderna destra di governo
Ma nessuno investì
Su quelle idee robaccia
Dicevano gli adulti dell'epoca i disagi
Paccottiglia di sinistra protestavano i soloni della purezza quanti voti porta chiedevano i pragmatici
Poi
Ci si trovò d'improvviso
Nel bel mezzo di Tangentopoli e quanto si schiantò per pregiudizio per indolenza ci dovete recuperare velocemente in tempo reale contrordine quella sul più grande statista del secolo era solo un innocente battuta
Dia il doppiopetto Bussi ninnoli tutti nel sottoscala chiusi a doppia mandata si cambia velocemente
Perché la Prima Repubblica sta venendo giù
Non perché si crede nella trasformazione della destra a perché conviene
Tatticismi
è per questo che Berlusconi salì in cattedra che fece la parte dello Stato che nature quasi fossimo movimento di impresentabili straccioni che non potevano sedere nei salotti buoni della politica italiana
Per non sporcare i divani
Arriviamo tardi e affannati all'appuntamento con la storia ecco perché ora dobbiamo bandire i tatticismi abbiamo ascoltato parole chiare al riguardo
Se qualcuno all'epoca scelse di vivacchiare all'ombra degli stereotipi
De la Destra nostalgica attardando a quell'appuntamento citato e facendosi surclassare fateci caso ricordate ricordiamo insieme da Forza Italia appena nata
Oggi dobbiamo avere la forza di stare nel presente guardando al futuro
Non dobbiamo non possiamo commettere gli stessi errori noi voi non rifacciamo Alleanza Nazionale semmai riportiamo
Ripartiamo da quella generazione invisibile
Che anticipo la svolta di An che scrisse all'allora Rabbino Capo di Roma do atto pratico la non violenza davanti alle tesi dell'autonomia operaia e a chi ricopriva sconfiggendo lì senza che scorre esse
Un solo rivolo di sangue
Blocco i cancelli della centrale nucleare di Montalto di Castro compose l'alleanza con i cattolici
Ed vinse le elezioni studentesche a vent'anni dal sessantotto da una cacciata dolorosa e duratura
Di un mondo intero dal più grande ateneo d'Europa
Valle Giulia ancora
Brilla la stella di fare fronte
Non si torna indietro guai ad avere nostalgia per la terra connesse alla
Ci fosse stata più libertà ammonisce Nicelli
Aggiunge opera
Il futuro avverto
Esso dipende da noi da tutti i nuovi dipende
Da quello che noi facciamo da quello che faremo oggi domani e dopodomani quanti errori
Commessi in nome del proprio recinto striminzito mentre il frantumarsi della Prima Repubblica apriva praterie sconfinate
Che sbaglio
Praticare l'idolatria dell'ideologia categoria decrepita convenite dove la metti ideologia in Ucraina sulle barricate richiesto o nei cordoni dei paragoni di
Sì Dussin Crimea
Non ha senso
Gareggiare a chi è più di destra destra giocare al vecchio gioco incomprensibile delle etichette che nascondono pigrizia e identità granitiche quanto fragili Prezzolini diceva tutto cade
Ogni ideale svanisce i partiti non esistono più ma soltanto gruppetti clientele oggi uno è di destra domani Torino che a sinistra
Sembra scritta oggi questa frase cosa volete che gliene freghi al fornaio
Che lavora ogni notte fino all'alba al professionista
Che non attivo anche offrire il suo sapere all'imprenditore strangolato dalle tasse
Alla giovane madre alla ricerca di un asilo nido se vi sentite ci sentiamo di destra di destra destra di centrodestra se Pippo Civati
Divorziata Renzi non vendo la
Entra nel Partito Democratico
Loro aspettano
Qualcuno che li unisca nel dolore per ritrovarsi in poi uniti nella speranza
Beppe Grillo
Professionista del vaffa
Può offrire la prima risposta uniti nel dolore nella rabbia
Ma non ha la seconda
Uniti nella speranza e nell'amore
Il comico genovese ne è sprovvisto speranza
Unità amore
Farsi le domande giuste dunque per non ha sbagliato il risposte
Sarebbe imperdonabile innamorarsi troppo dice fino a smarrire il senso del viaggio ore interrompere la narrazione dove va il mondo e dove vorremmo spingerlo nulli
Perché l'impegno politico
Spesso in finga ardore Polizzi per dare risposte alla sede del tuo tempo e titoli a scivolare sul bluffa rottamazione di Renzi sud Udu di Berlusconi sul nulla di Alvaro sugli espulsi del Cinque Stelle no
Non dobbiamo cadere nella trappola
Dobbiamo uscire da i talk show per entrare nelle case dove la crisi è carne viva
Non è la percentuale di un'agenzia di rating per spiegare che ci si può dipendere dal neocolonialismo tedesco
Uscendo dall'euro
Costringendo le banche commerciali a separarsi
Da quelle d'affari imponendo un nuovo modello fiscale
Basato sullo scarica tutto e stroncando grande e piccola evasione pensando
Alla cultura come attività economica che male c'è mettendo un tetto le tasse l'abbiamo proposto in Costituzione per spingere indietro lo Stato
Impedendo l'ingresso alle frontiere e dei prodotti realizzati con la concorrenza sleale Ai confini dell'Italia i confini dell'Europa
Bonificando le coste italiane dagli ecomostri
Dall'abusivismo con piani di demolizioni e ricostruzioni voglio farle queste proposte non si può più agitare in modo stucchevole le vecchie luogo ore ideologie
Spaccare ancora il popolo italiano
è stata divisa l'Italia delle dominazioni straniere dei Comuni delle Repubbliche marinare dei candidati
Quella dei guelfi e ghibellini del Sud del Nord dei fascisti e dagli antifascisti dei comunisti e degli anticomunisti
Ma quando siamo stati uniti fateci caso
Abbiamo generato una diversa societarie armonizzato la persona in essa nella garanzia delle libertà elementari e del benessere c'è maggior civismo e coscienza sociale
Perché per fare l'Italia bisogna disfare le sette diceva Ugo Foscolo occorre fare la persona la quale abbiamo persino impedito di scegliersi il Capo dello Stato il proprio rappresentante in Parlamento
La persona che diventa famiglia comunità nazione
La persona che il fine della società e non inverso la persona che non deve
Essere mai un mezzo al servizio di uno scopo che l'ha oltrepassato
Ecco perché abbiamo fatto e faremo le primarie i congressi questo mi sentivo di dire nel nome del popolo sovrano appunto
Un movimento penso
Che descrive l'orizzonte verso cui portare per mano un'intera comunità nazionale non saremmo stati per strada
Con il nostro seggio volante alle primarie a parlare di stringere mani guardare negli occhi migliaia di persone noi dobbiamo essere i costruttori
Di unità e coesione sociale basta
Perseguire bassi interessi di bottega
Quotare in borsa la faziosità magari solo per eleggere un consigliere comunale rischiando di perdere la cifra di queste la sfida la ricomposizione dell'unità degli italiani
Dante Alighieri diceva ai serva Italia di dolore ostello nave senza nocchiere in gran tempesta non donna di province ma Portello
Dobbiamo e concludo
E possiamo essere un soffio di vita in un mondo di rassegnati
L'apprezzamento di Giorgia Meloni
Anche da elettori di sinistra c'è L'Unità in nuce che prende forma
Perché Giorgia non ha cantato l'Internazionale socialista non ha esaltato la lotta di classe non ha difeso No TAV o i centri sociali non ha fatto l'apologia della dittatura del proletariato
Lo aveva registrato uno dei più grandi sociologi americani Robert Putnam un elemento di disgregazione dell'Italia lo esemplifica nel dilemma dei due prigionieri
Non potendosi sfidare l'uno dell'altro non coordinano le loro azioni in comune
Se potessero fidarsi l'uno dall'altro neri che avrebbero un vantaggio comune e si sono portati a tra dieci a vicenda per cercare di massimizzare il loro vantaggio personale morale staranno peggio
Guai
A far prevalere il vantaggio apparente di una fazione allo svantaggio per la comunità nazionale ecco il partito degli italiani ai blocchi di partenza non richiudiamo lo illustri degno
Proiettiamo lo fuori di qui non facciamo il copia e incolla di cose fatte da altri facciamo i pastori sconti già volava dia perché l'indifferenza è inferno senza fiamme
Per dirla con Maria Luisa Spaziani
Nessuno si senta giustificato
Per quanto di crediate assolti
Si è siamo per sempre coinvolti Luca andarlo cantava fra Fabrizio De André
La spada
L'abbiamo sempre conservata di
Vicino al letto la rata o no ce l'aveva rubato
Eccolo qui l'aratro
Tutti degli altri fino alla vittoria
Grazie Fabio
Pavia c'è anche l'immagine non so se lei vista
Vi ringraziamo anche per il coraggio in quelle occasioni la parola adesso ha un grande uomo è stato ministro anomalia ha dimostrato coraggio forse qualsiasi presentazione inutile e superfluo
E anzi è forse limitativa
La parola Antonio Guidi
UPB occupate che leghi brevità
Sempre fregata
Regole ancora Libardo oggetti ecco
Se posso permettermi in questo periodo così minimalista in cui
Ognuno parla di disperazione ed è giusto di preoccupazioni
Io voglio dire una cosa
Non politicamente corretta solo felici
Solvay dice di essere qui solo felice di parlare
Sì olio bellici di avere un capo
è un partito nella quale posso dire io che esso è un po'il verde il mio capo il mio partito
Qui di solito
Io che vengo dall'esperienza parallela
A molti di voi spesso
Quando parlavo il parlavo spesso poi logorroico dicevo il vostro partito oggi mi sento di dire ho l'orgoglio il mio partito
E il mio capo
Io che non ha mai voluto gratis
Devo dire che
Se non ci fosse Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale bisognerebbe mai stato fatto inventarla
Perché
Mai come oggi
C'è bisogno di due cose
Rigore e onesta mai soprattutto
Il folle
La forte volontà
Di una cosa che sembra persa la libertà
La libertà
Dell'autodeterminazione la libertà del popolo di scegliere il popolo sovrano
La possibilità di scegliere
Di lavorare di studiare
Dividere
In una sinistra
Che dice di voler della vita e promulgare tutte cose che vogliono la morte
Stiamo vivendo un periodo strano
Vedete molti di voi e secondo me hanno sbagliato ecco il mio spirito ribelle anche qua
Chiedono al Renzi
Ma potrei coprire economicamente quello che promette
Ma sfugge un punto Renzi non ci dovrebbe stare
Non ci doveva stare Monti
Non ci doveva esser letta
Perché è solo una mente ballata illogico da psichiatra oltre che
Mezzo secolare
Sono realmente emanata può concepire
Che in un periodo di crisi non solo economica
Partiti alternativi che essi dicono guardate adesso lavoro Conte poi ti faccio la campagna contro porselo come quella del Paese
Questo
Quel sito volubili naturale
Può essere determinato non solo da due cose
Una mente malata
è o un coacervo
Gli interessi nazionali e norme nazionali che ci stavano portando
E se non ci siamo noi popolo più ci porteranno alla rovina ma soprattutto
Alla perdita
Vent'anni di un prezioso la libertà vedete
Si parla tanto di crisi economica ma in questi giorni questo Governo con questo piccolo
Personaggio che preferisce dare delle
Nelle scuole
Addio allentare i bambini perché li porta accanto
No
Non voglio parlare di pedofilia mai
Per andare in Friuli in media
Obbligare i bambini a cantare
Un personaggio che non conoscono permetti valenza
Ecco
Che questo personaggio piccolo piccolo del sorriso facile
In un ambiente del ministro governativo nella quale si parla più delle misure
Delle modelle venisse e non di quello che pensa a Roma nel cervello per cui il periodo della forma e non la sostanza invece si parla dei diconomia
Parlato
Di riforme costituzionali in un periodo di crisi ma le riforme costituzionali si fanno con una costituente dove gli dissi
Tutti parte i partiti partecipato
Non
In questa accozzaglia
Dove si parla
Di revocare il Senato
Diceva delle preferenze
Di ridurre al minimo anzi per niente il potere di decisione del popolo sovrano per decidere cosa
Che rimangono un solo partito molto probabilmente la ex PC bar stiamo scherzando
Ma stiamo scherzando
Se non fosse tragico sarebbe economico
Invece di sforzarsi
Di privilegiate venti-trenta c'è
Si vuole
Non può essere la vecchia logica comunista un solo partito che governi alla facile delle libertà
Ma del resto
Normalissimo pretende la libertà
Questo concetto artistico che voi che noi stiamo esprimendo oggi
Perché nessuno mi ha chiesto cosa dirai fidandosi di Mele forse sbagliando ma è il principio della libertà
Come si può pretendere questo
Quando
La maggior parte del
Presidente del Consiglio gli ultimi interventi
Mai gli eletti dal popolo
Sono stati loro
E i ministri competenti dei cappelli distinti e con questo non voglio dire una parolaccia
Sì guiderà ottica battelli visti
Perché si sono distinti diventare Volpe cappello verbale lo
Tecnici Brouwer esaurita l'Europa
Ed è bene che
Io sono nuovo
Europeista convinto e lo dico non sabato al Governo e non solo
Marlon queste Europa
E non
Fare
Naso naso enunciò qualcosa
Cosa dire oggi con cura ormai che
Io l'ho ed è difficile
Quindi
Poco gli altri
Vorrei concludere perché prima della campanella che mi ricorda una scuola
Nella quale non c'ho potuto andare perché camminando storto non mi ci voleva era quello fregati tutti perché poi
Ho insegnato io agli altri
Vorrei dire
Che in questi giorni
L'Europa
Ha interrogato il Presidente del Consiglio e la sanità e ci ha rimproverato solo per i conti ma perché facciamo pochi aborti
Però long erranti dell'abortività
Io non c'era un punto la libera scelta delle donne ci mancherebbe
Ma ci sono libere
La maggior parte
Però Bertizzolo della vita
è dovuta povertà
La mancanza di lavoro
O perché nel grembo della donna c'è una cosa preziosa due volte
Il bambino disabile
Chi vogliamo fare
Vogliamo eliminare
Il bello larghe
Credo
Nulla grazie le vele folte finalmente si comincia a parlare solo questi
E l'aborto l'eutanasia
In questi giorni
Un po'meno per fortuna perché si
Cambiato ministro si parla tanto di ius soli dare
Cittadinanza a chi ancora non conosce neppure apprezza e non ha mai l'Italia
Ma
Possiamo
Parlare un attimo
Il mezzo milione di persone disabili gravi
Che sono più i gioielli in casa
è che le opere hanno diritto di cittadinanza vari
Vogliamo dire
Che ancora
Ancora Antonio Guidi che ha conosciuto l'ex ministro ma queste sono cose che passano
Il medico conosciuto ancore alcuni tassi può rifiutare alcune
Agevoli ristoranti in Commissione
A tavola perché l'ora è stata fatta al porto una politica
Per la tolleranza
Molti medici dicono ancora
Era meglio che non fosse nato oppure
L'ICEF capelli bianchi Veternigo allora vita
Pienamente
No
L'olio
Diventa
Chiedo ai colleghi e poi bioetica voglio vivere
E ci gente che mi dice era meglio che non forse inadatta
Voglio concludere così
L'altro giorno
La la mamma Giovanna sedi quella oggi in ospedale perché si è fatta male ma un tremore vuol dire decreto che ci porta a nulla
Follini dati se edificabile
Il nuovo capo Giorgio benevoli che ha raccontato storie io racconto la mia
La mamma di quelle Giovanna
Ha fatto un intervento chirurgico Bellanca
Sarò ancora Mazzarino imbecillità
Ha voluto ispirare
Scusi
Come
Ed è vecchiaia
Lei ha parlato uno al figlio
Contento onore
Curriculum sentite umani
Una mamma ricoverata diceva uno nel terreno la figlia e però
Età un
Per molti
Due morire
Per Lamberti bene cioè domande
Per noi sorprendente ed è il migliore Acaccia che Corones
Allora
Molte volte
Simbolo Antonio Biella
A fare dell'Italia
Molte il Consiglio
Ma è la prima cosa
E intendere
Con serenità senza accusare nessuno di omicidio ma difende nella vita
E il concludo
E concludo facendo un appello a me
Se volete a voi da buona politica
Prima ancora terra buoni economica spesso vanno insieme
Venticinque
Che funerali
La grande parata
Il nostro grande meraviglioso unico Paese
Così abbiamo
è scappato
Vittorio del mondo
Le leggi del mondo fanno riferimento a noi avverso culturale non salta dobbiamo esserlo ancora lo saremo ancora
Sì non ci saranno più nei cappelli dissi né
I bambini terzo reso troppo facile che hanno fatto male il Sindaco a Firenze e lo servendo peggio in Italia
Questa buona politica
Era buona medicina per il Paese
No per farlo usciti dal quale
Dobbiamo farlo con l'entusiasmo con Giorgio senza speso vendicativo perché noi o almeno errori siamo la medicina per la buona politica
E vorrei concludere davvero
Dicendo una cosa piccola piccola il prossimo congresso
Non deve avere barriere tutti devono essere capaci
Tiscalinet zuppa sul palco senza chiedere aiuto però
Posso dire niente
Gianni evento non quelli che vuole vivere
A lungo quei saperi meravigliosa altezze complicata stagione politica
Le barriere architettoniche sono nulla
Rispetta da barriere dell'invidia
Dell'ignoranza delle cattiveria
L'impiego
Gli enti
Essendo presente a Fiuggi diciannove anni fa poteva regalarci un sorriso
Forse un timore ieri
E soprattutto al nord
Dei soliti alleggerite visite critiche
Astiose ti chiedo
Non ci è stato vicino e potevo farlo
Con poco persino con un messaggio in bianco significava
Se qualcosa a certe persone
Torno a dirlo questo del tutto perso purtroppo è così per
Flebili invidia
Rilevanti fuori
E Diego avverrà l'Italia
Alleanza nazionale
E
Grazie
Credo
Grazie al proprio
Va beh
E adesso a proposito di nomi che non richiedono
Cognome
Presento a parlare
Ignazio
Ignazio la Russa
Ecco
Peggior già iniziato questo percorso che la Fratelli d'Italia ci porta
Oggi a parte l'Italia Alleanza Nazionale attraverso percorsi come ed esperienze come quella di Antonio che ci hanno accompagnato nell'officina Ignazio a te la parola
Grazie Guido grazie a Giorgia
Grazie a tutti voi che siete
Sotto questo tendone nello stesso posto di tanti anni fa
Ma
Con modi e tempi diversi con l'occhio proiettato
Non al passato ma al futuro
Ma come si di avere un passaggio
Perché non ci può essere futuro
Se non siamo in memoria
Di dubbi il proprio passato
Grazie a chi è qui nei due tavoli ai bordi
Dal palco a chi ha una storia come la mia
A chi
Ha una storia
Un po'diversa non molto ma un po'diversa dalla nostra dalla mia
Quella di Giorgia
Ma anche Giorgia anche quelli della generazione
Che sono venuti dopo la la mia la nostra
Hanno forse ideali molto io simili forse identici ma hanno anche esperienze diverse
Non hanno
Attraversato più di una volta il deserto
Così come quelli della mia generazione
Non avevano attraversato il deserto che prima di noi
Attraversarono i nostri padri dopo una guerra perduta
E io
Oggi che guardiamo di nuovo
Con rinnovata fiducia al futuro
Con un leader giovane
Una donna la destra
Che per
Prima in Italia affidati la leadership di un movimento politico
A una donna senza quote rosa e senza bisogno di regalare niente perché c'è una scritta
Oggi
Che guardiamo
Con rinnovata fiducia
Al futuro con una classe dirigente prevalentemente giovane ma capace di accogliere l'esperienza di
Tanti e meno giovani
è giusto dare prima
Di guardare a cosa faremo da oggi in avanti
Uno sguardo
A quello che
Ci ha portato fin qua
E non personalmente ma come comunità umana
E ci limitiamo al dopoguerra
Quando uomini ci avevano perso
Non la sede ma la guerra
Si trovarono
Di fronte una montagna invalicabile da scalare
Quella di affermare
Quel che restava della loro identità delle loro idee e lo fecero senza o di
Io
Senza maschio
Accettando la realtà
E lanciando allora
Dicembre quarantasei
Un appello affinché si unissero gli italiani alternativi a una concezione materiali Istica dalla vita qual è allora era ed è il comunismo questo
è il primo
Mattone
Di un percorso che poi ha visto la nascita del Movimento Sociale Italiano Destra nazionale
E poi la Costituente di destra per la libertà
E poi qui
La nascita di Alleanza Nazionale mi dicono gli errori del passato bene
Lasciate che io ho rivendicato tutti voi
Un grande merito di quello che avvenne venti anni fa e negli anni immediatamente successivi
Non bisogna dimenticare
Che prima di quella data la destra aveva consenso
Modesto grande secondo gli anni ma non era legittimata politicamente in Italia parlare di destra
Fino alla nascita di Alleanza Nazionale
Significava
Dire il diavolo
E c'era voluta la grande capacità non solo politica ma anche umana di Giorgio Almirante per farsi riconoscere come persone rispettosa e rispettabili da tutti
Non dimentico
L'ultimo giorno di Giorgio in Piazza Navona
Quella folla immensa
Quella televisione che fa la diretta oggi sembra normale allora era
Un Nitto antifascista che crollava il riconoscere che Giorgio Almirante era uno dei pilastri di questa Italia
Ricordo
Subito dopo
Il percorso iniziato faticosamente
Per
Consentire che la destra non fosse solo
Eroi che attesti Moni ANSA ma determinasse le scelte politiche soprattutto affermasse
La legittimità del nostro pensiero dei nostri progetti
Accanto all'iter di allora non lo nomino sono fatti i fischi oggi non voglio fischi per nessuno
Nomino invece
L'artefice di quella fase grande grandissimo per lei indimenticabile Pinuccio Tatarella
E poi
Quello che sembrava il sogno di più generazioni la nascita di un movimento unico europeo
Nello spirito cioè che
Si potesse definire destra tutto insieme in grado di governare il Paese
E lì
Dopo quello che sembrava un successo le cose si sono messe male ma è una storia così vicina
Che non ho bisogno di raccontare urbana la conoscete così come conoscente l'epilogo
La nostra
Accettazione della sconfitta di quel progetto
Ma non la nostra è un'assegnazione
Perché non abbiamo avuto nessun problema a ripartire da zero e allora riattraversare ancora una volta come i nostri padri un deserto altrettanto impervio
Grazie
A tutti coloro
Che sono qui con noi anche i
Fin dal primo momento ricordo i dieci senatori venti parlamentari che sapevano volte di non potere
Essere rieletti che hanno subito detto sì siamo qui hanno costituito al Senato il gruppo hanno dato vita alla Camera alla prima formazione
Di Fratelli d'Italia e poi a tutti voi ai giovani ai meno giovani che in ogni parte d'Italia
Hanno iniziato un percorso che non si è fermato guardate che è passato solo un anno
è in quest'anno
Dopo le elezioni miracolose cinquanta giorni
Poco forse sedici giudichiamo il risultato
Moltissimo se ci confrontiamo pensando a chi è rimasto fuori da Di Pietro non c'è bisogno che ve li nomini noi gruppo parlamentare tutti gli altri spazzati via
Nonostante
Soli cinquanta giorni di campagna elettorale ma non ci siamo fermati a crogiolarsi di un piccolo successo
Officina per l'Italia
Sguardo
A chi veniva anche
Da altre esperienze ed è questo che dobbiamo continuare a fare perché lo spirito di Fiuggi essi uno spirito impregnato del pensiero della destra ma è anche lo spirito di chi vuole costruire un'alleanza non a caso si chiama così con tutti coloro che nel nome della nazione vogliono essere alternativi alla finestra e non dobbiamo mai dimenticarlo questo aspetto
Officina per l'Italia
E quanti quanti tentativi quanti tentativi
Di aprire le porte a tutti
Di dire
è un nuovo soggetto
Di fare un pezzo di strada avremmo voluto che anche altre
Si muovessero dalle loro in Marcialis sibili e immobili
Valutazioni e facessero un passo verso di noi
Per potere oggi più largamente rappresentare
Tutti gli ambiti del centrodestra della destra
Non è ancora avvenuto cessasse avverrà ma non è che possiamo aspettare tutto il tempo del mondo perché anche a tenevo pezza è stancata di fare la sua tele di giorno vederla sfuggita la notte
Da altri
E allora
Il domani quando arrivo sui dodici minuti se già non ci sono arrivato me lo dite
Il domani le alleanze e questo ci chiedono ma
Conchiglia alle reti io ribalto la domanda noi oggi siamo l'unico movimento nel centrodestra
Che coerentemente non hanno mai ceduto alla tentazione per comodità o convinzione di altri come hanno fatto altri di allearsi con la sinistra
Noi siamo partiti dicendo mai governi tecnici mai con la sinistra
E non ci siamo mossi di un millimetro e d'altronde già prima votavamo molti di noi
Contro molti provvedimenti di Monte
Quindi il ribaltone
Sì si vorrà alleare con noi siamo piccoli e che vuol dire avete visto
Non era Giorgia quello con la
Con la collega problemi non però Bruguera Bellina e potrebbe essere una sua foto da piccola forse allora faceva meno ginnastica aveva qualche chilo di più ma era altrettanto che arriva
Allora siamo piccoli non importa
Noi ci candidiamo a essere polo di attrazione
Anche di movimenti assolutamente più grandi di noi
Che vogliono contingenti Rita costruire un centrodestra
Non sui giornali norme i sondaggi non mettendo in riga dei numeri tanto per
Vedere se siamo o meglio noi o meglio loro salvo il giorno dopo vedere padre che tradiscono i figli e figlie che tradiscono i padri
Gente che va di qua e gente che fattiva gente che viene attivata in un modo e gente che se ne va in un altro modo noi questo centrodestra
Che immaginiamo nel futuro
Lo vogliamo prima di tutto
Nelle idee
E nei programmi
C'è qualcuno nel centrodestra che sta pensando di fare
Come facemmo in un passato quando la lega era andata via
Un'officina un laboratorio un'altra cosa voi ma dalla come volete
In cui c'è davvero qualcuno immagina un nuovo centrodestra si cominci a parlare di progetti e di programmi in cui si cominci a verificare
Cosa pensiamo dell'Europa non propagandistica mente quando noi diciamo è giunto il momento di mettere in discussione l'euro siamo noi che dobbiamo essere convinti a tenerlo neuro non noi che dobbiamo convincere gli altri a far qualcosa cosa ne pensano gli altri partiti di centrodestra
E quando noi voi dite
Che per la disoccupazione importante sospendere per un poi i flussi di immigrazione per qualche periodo cosa ne pensano gli altri e quando noi diciamo Caisse siamo stanchi di provvedimenti svuota carcere è di progetti di amnistia cosa ne pensano gli altri ce lo devono dire e quando noi diciamo che non possiamo più
Tollerare
Tollerare vantaggi fiscali a chi vive egli Locrati sul gioco d'azzardo sulla slot machine
Cosa dicono gli altri quando noi
Proponiamo che si possano scaricare
Tutte le spese
Per combattere l'evasione fiscale cosa dicono gli altri potrei andare avanti
Su questi temi
Ma è un invito non è una sfida sediamoci e discutiamo e poi decideremo e soprattutto
Volete accettare
Voi che ci avete insegnato a rispettare la Costituzione la rispettiamo
Il concetto che il sovrano e il popolo e non le segreterie dei partiti
Volete veramente e non per finta
Dare ai cittadini il diritto di eleggere deputati e senatori
Volete quando c'è da scegliere il candidato premier fallo scegliere al nostro mondo con le primarie con un modo chiaro lì in poi non si decida come per i sindaci
Nel chiuso di alcune stanze guardate
Se siete d'accordo dati dei segnali ce n'è una così vicina di occasione in Piemonte
Se vale
Il criterio che vai scelto sempre il miglior candidato perché è importante non è mettere le pecette le bandierine ma sperare di far vincere il miglior candidato del centrodestra
Ci facciano sapere sei visto che i sondaggi sono chiare in proposito sono pronti candidare come candidato di tutto il centrodestra Guido Crosetto cioè l'otite hanno
Sì o no
L'ente anche altrimenti sono chiacchiere
Le chiacchiere
Finiscono
Io ci credo io ci spero io penso
Che il percorso vedete di questi anni quello che si chiama berlusconismo so che ogni tanto
Alcuni aspetti ci fanno arrabbiare ma
Io ne faccio un Bilancio complessivo
Ci sono molte luci ci sono molte ombre
Bisogna
Ricordare le luci correggere le ombre se si vuole se invece
Si pensa
Che ci siano
Sudditi e imperatori ben sapete io non dico noi perché non voglio offendere nessuno
E mi riferisco anche ai tentativi assurdi di legge elettorale che oltre
A non consentire
La scelta da parte dei cittadini pretende al di là
Delle soglie incredibili quattro e mezzo e mezzo ma che prosciutto lasciò tengo prendo che faccio tra quanto quelle già quattro quello dice cinque per dirimente quattro e mezzo Chica faccio Lusher Renzi dice una per volta Taggia megawatt non è così ma a parte questo
A parte questo noi veniamo da una storia per cui
Non è che
Qualcuno può pensare
Che chiamiamo la testa se qualcosa proprio incompatibile con quello che pensiamo che vogliamo io vengo da una tradizione in cui
Tra il vivere la codardi
O il morire da eroi politicamente intendo la bella morte
Era l'immagine che abbiamo sempre preferito ma noi faremo la bella vita
Perché è Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale alle prossime europee
Supererà il cinquanta per cento
Non lo dico così
Tanto per dirlo
Da Bruno Vespa
Ho fatto una scommessa
Ho detto anche se non superiamo la soglia di sbarramento indiretta
Voi ci tengo io ragazzini taglio la barba e baffi
Ma ho detto al sondaggista
Che ci dava l'uno per cento quando poi abbiamo preso il due
è che ci dà adesso o meno del tre quando prenderemo il cinque cioè se la proroga non io glieli taglio indiretta i capelli e non lasciano senza perché se lo meritano questi sondaggisti avvolte prezzo lati
E allora
Oggi
Metto nati in mente un uomo non della nostra storia
Ma è tornato in mente il Presidente Cossiga a cui vorrei rivolgeste un applauso salotto
Anche perché oggi per un'indisposizione non è presente e Giuseppe Cossiga che pure è uno dei fondatori
Di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale e Cossiga
Aveva un grande amore come noi per l'Italia è un grande amore per le Forze armate
Poiché a volte le prendeva anche in giro mi son chiesto cosa avrebbe fatto consiglia
Presidente della rete
Obbligo Presidente del Consiglio un ministro dell'interno perché tanto è stato tutto
Di fronte
A un evento come quello dei due Maroni
Avrebbe detto proviamo come stanno facendo da due anni
Con una formula
Burocratica diplomatica accettando tutto quello che l'India ci impone
O avrebbe avuto
L'orgoglio
Lo scatto di orgoglio
Di dire noi siamo una nazione
Cioè
Se non viene riconosciuto nella sua integrità identità batta il pugno interrompe rapporti con l'India ritengo grazie le proprie propri soldati dalle missioni internazionali richiama l'ambasciatore e in Europa impedisce al Trattato collega
Io me lo chiedo non parlo di noi parlo di nuova come Cossiga
Cosa avrebbe fatto allora
Grazie
Del messaggio
Cioè ho ricevuto di plauso
All'intervento di Giorgia
Di un familiare strettissimo di uno dei due
Ma no chi lo vuole in privato glielo faccio vedere grazie
Del messaggio che ho ricevuto di un parente strettissimo dell'altro
Marotta
Grazie
Perché
Il riconoscimento che viene dalla famiglia di essere noi
Poi era interamente non solo per loro ma per la dignità nazionale su una posizione di non cedimento ci riempie assolutamente di orgoglio grazie
Alla vicinanza di diverse famiglie di caduti in Afghanistan a cui pure
Rivolgiamo un saluto affettuoso
Grazie
Alle famiglie
Di tanti caduti della destra si estenda a poche settimane fa
La mamma di Sergio Ramelli anche a lei voglio riconoscevate un grande saluto e un applauso la nostra è una storia di vittorie ma anche di sangue di dolore di lacrime
Grazie
A tutti i ragazzi le ragazze e i giovani gli anziani per il giorno dopo giorno in questo interminabile dopoguerra hanno tenuto alta la nostra bandiera e voglio Rocco continuarla portarla verso il futuro
Ma siccome
Siccome
Non voglio finire con la retorica
Grazie grazie cade tranquilli grazie grazie vi voglio bene come direbbe Giorgia
Ma siccome non voglio finire con la retorica
Una delle più caratteristiche migliori che mi riconosco una le altre quelle peggiori le conoscete tutti e l'auto ironia
Allora sappiate che la storia degli ad ampie la famiglia abbia non ce l'hanno appioppato agli altri abbiamo inventata noi
Guardate
Guardate
Alemanno
Georgia
Io
Crosetto in ginocchio perché se no sarebbe il più alto di tutti l'abbiamo fatto mettere spostate spostate spostate
No metodologico anche Storace c'è la Poli Bortone non si vede io spererei che questa famiglia Addams allargata prima o poi la potessimo mostrare qui per intero è l'ultimo appello che rivolgo a tutti
Però vedete
Perché autoironia
Perché non mi sono arrabbiato perché quando vedo la famiglia ad AAMS penso alla gente dice che c'entra che c'è
Sì sì la gente quella che
Poteva benissimo fare il Ministro della sanità perché mi dicono che sia
Un bravissimo medico e chi invece l'hanno messa all'integrazione dove non capiva niente non per meriti ma per il colore della pelle queste razzismo quella razzismo
Quello
Penso
Alla gente ancora ancora la famiglia Addams ancora
Fatelo vedere fate l'avete di nuovo grazie perché penso alla gente
Perché nella famiglia Addams forse saranno brutti va fra l'altro molti siano le ha fatto brutta anzi
Intrigante
In verità
Saranno come saranno ma un dato incerto
Mi piace in questa famiglia
Perché ha
Figli parenti un padre è una madre no no genitore o no è un genitore dove
Qua lavorerò
Era in ginocchio nella foto adesso è il territorio in piedi a proseguire un lavoro indefesso guardate Guido
L'abbiamo candidato un po'forzando lo capolista al Senato in tutte le circoscrizioni poi
Anche perché alla fine
Altri nove l'ho voluto unirsi
Siamo arrivati al due sette due otto nove nove in diverse regioni ce l'ha quindi non è scattato il seggio al Senato
Non ha battuto ciglio lavora ve lo giuro non è per dire il doppio di molti nostri deputati e forse anche il pericolo
Non devo dire altro qui lo protetto
Non solo
Mi sono portato al microfono perché queste qualità vanno tutti su Giorgia e coerente
Che l'Europa
Quello spara integrato
Grazie grazie
Ignazio mi mi tocca
Un po'di ragionamento e scusatemi
Mi tocca un riassunto
E mi toccano delle risposte I quotidiani
Che ho letto oggi
Perché oggi sui quotidiani non su tutti per fortuna
Ho letto una fotografia di quello che è successo qua dentro che
Lontana anni luce dalla realtà
Su alcuni
Alcuni hanno avuto autorevolissimi
Il coraggio di chiamarci vecchi
Vecchi
Non hanno capito
Che parlare di valori antichi
Non significa essere vecchi
Sono
Talmente abituati
Ha una politica fatta di banalità
Di superficialità
Dislocati
Che non sanno più riconoscere la politica con la P maiuscola
Bisogna spiegare
Ad alcune giornate istruire visto che hanno criticato la parola conservatori detta ieri da Giorgia
Qual è l'etimologia della parola conservatori
Sapete chi erano i conservatori
Erano quelli che avevano il compito nelle comunità inglesi la responsabilità nei villaggi di proteggere il gregge
I propri generale
L'unica forma di ricchezza che avesse quella piccola comunità comunale
Quelli erano i conservatori
E il termine conservatore declinato sì
Significa proteggere valori
Non solo materiali culturali dire entità di Pistoia di moralità
Declinare in termine moderno la parola conservatori significa il coraggio della responsabilità di difendere cose che sono comuni
Non è poi sementi rituale
Ci hanno accusato di essere noi euro per comodità elettorale
Io dico quei giornalisti
Di andare a vedere le battaglie che qualcuno di noi dissocia andò si dal PDL fece alla Camera votando contro il fiscal troppo attiva elesse M.
Quanto ai più piccini spiegavano vi erano fondamentali nel dopo tre anni tutti e ci dicono che sono un più ampio intorno al problema dell'Italia
Abbiate il coraggio di andare a vedere nella storia e delle battaglie delle persone
Qua oggi noi non rappresentiamo la e non vogliamo essere la FOTA fotografia patinata di belle persone
Per quello mi piace Ignazio la foto della famiglia Addams
La politica
Non è bellezza fisica
E bellezza delle idee delle battaglie
La politica
Non è l'inseguimento di un punto di arrivo per me
E il coraggio di indicare il punto di arrivo in una comunità
E noi vogliamo avere il coraggio di indicare un percorso per questa comunità
Vogliamo uscire dalla politica che fa finta di affrontare i problemi
Con degli slogan
Vogliamo parlare di lavoro
Ma vogliamo farlo in termini innovativi
Perché noi in questa sala
Siamo artigiani
E siamo lavoratore dipendente
Siamo commercianti e siamo disoccupati
Siamo persone serie nel pubblico impiego e siamo persone che credono nell'investimento privato noi rappresentiamo un'idea della società vogliamo rappresentare quella
Noi vogliamo dire
Che in un Paese serio
Accetta che le imprese debbano competere nel mondo
Io accetto a cosa significano le regole della competitività nel mondo nuvole pone l'Italia
Un Paese non può decidere quale sono le regole della competitività
Ma un paese una comunità
Può costruire una rete quando le regole della competitività uccidono qualche impresa o lasciano Pieri qualche lavoratore
Dobbiamo riscoprire il senso del valore della politica
Vedete noi parliamo di articolo diciotto ad esempio ma ne parlo anche a Renzi usandolo come una scure o contro gli imprenditori o contro i lavoratori
Io vorrei dire banalmente
E la tutela
Di quello che succede a un dipendente licenziato non può essere a carico dell'azienda per cui lavorava semplifico alta e a carico della comunità
La difesa dell'articolo diciotto che posta a carico dell'azienda lo stato del porla a suo carico
Noi dobbiamo ribaltare il modo con cui
Ci hanno insegnato a vedere le cose
Noi dobbiamo dire che
Certo che una comunità deve essere in grado di tutelare la persona più sfortunata
Ma la comunità decide di farlo non obbliga l'imprenditore a farlo quando quello significa ucciderà quell'azienda
Il coraggio di richiamare i valori di una comunità sotto la responsabilità di una comunità perché noi siamo stati abituati a gente che chiamava stato il pubblico
Declinava il parlava di interventi a favore dei cittadini in difficoltà Marulli poneva a carico del pubblico chi pone a carico del privato rendendolo più debole
Noi dobbiamo avere il coraggio di ribaltare le
Frottole che ci hanno raccontato ci hanno detto che l il fisco
è una cosa tecnica
E le decisioni fiscali solo una scelta tecnica
Non c'è nulla di più politico delle scelte fiscale
Perché nelle scelte fiscali io decido che
Società costruisco
Non si è mai venuto in mente
Ad esempio
Che quando io
Come è stato
Decido che la cosa è l'unico modo del risparmio che tasso sul capitale e la casa
C'è un c'è un disegno dietro approvata pensare
Una famiglia lavora paga le tasse risparmia
Alla fine a un risparmio decide di investirlo
Qualcuno lo investe in una casa perché ero investire una casa che può
Perché il modo per dare sicurezza una famiglia futura
L'unico modo
L'unico tipo di investimento che lo Stato
Tassa sul capitale e non sulla rendita e la casa
Vi siete mai chiesti perché
Perché la casa l'investimento in una casa diventa
Una parte del reddito del geometra una parte dell'operaio dell'idraulico
Una parte di chi dalla tinta una parte di chi vende i mobili
Ed è l'unico tipo di investimento che non passa attraverso le banche la finanza
Mentre se investite in Bot
I cittadini in titoli di Stato in assicurazione date il vostro Polo
A chi negli ultimi anni ha governato questo Paese
Allora noi dobbiamo riparlare di una politica profonda pietà nelle risposte poli
E che
A seguito di un ragionamento sul tipo di società che vogliamo
Il Governo Monti letta
E mi spesso quello di Renzi stanno distruggendo
Quello che ne abbiamo costruito negli ultimi quarant'anni di storia in questo Paese
La possibilità di una grandissima classe media
Di crescere
Io non voglio un'Italia uguale perché siamo diventati tutti poveri io voglio l'Italia uguale perché diventiamo tutti in qualche modo un po'più ricchi mi rifiuto di pensare che all'Italia possano essere chiesti agli italiani e sacrifici
Senza che questi servizi abbiano uno sbocco perché non esiste la luce alla fine del tunnel
Esiste soltanto l'impoverimento di famiglie impresa dei singoli
Noi dobbiamo avere il coraggio di affrontare questo
E di chiedere a chi vuole esserne al centrodestra di dare risposte chiare
C'è il tasso l'Europa non è una scelta velleitaria
Se il medico che ci cura
Giorno dopo giorno facesse peggiorare la nostra salute noi continueremo a rivolgerci a quel medico applicheremo la stessa cura e allora perché quando parliamo di economia potremmo ostinarci
A perseguire una cura di i cui effetti negativi vediamo ogni giorno
Il problema non è mettere in discussione l'Europa ma questa Europa non è l'Europa che aveva in mente Schumann De Gasperi Adenauer
Quella era un'Europa che dopo la guerra partiva dall'idea di dare una mano a chi era più in difficoltà per farlo salire non è un'Europa i in cui corre uno stivale tedesco si dà un calcio in bocca la Grecia al Portogallo alla Spagna l'Italia non è quell'all'Europa
Quella non è una comunità
L'Europa un'Europa che quando parla di politica estera ha una voce non dieci voci nove dalla guerra in Libia a quelle in Ucraina alla posizione sui nostri Mauro
Abbiamo l'Europa ne abbiamo ventisette riversa
Allora se è un'Europa cioè di un'Europa abbiamo bisogno e nella politica estera
Dovrebbe essere semmai nella tassazione fissa alé
Non vi è l'unica cosa che tiene assieme l'Europa
Che è l'euro
Perché non è quello che interessa al popolo
Noi dobbiamo avere il coraggio di portare avanti queste sfide
Di cambiare questa società cambiando noi
Guardate noi oggi non partiamo con un percorso facile perché nel momento in cui diciamo che la politica è sacrificio preparazione in cui accettiamo la democrazia la meritocrazia significa che dobbiamo accettare di migliorarci ogni giorno
Io sono stufo di persone che vanno alla Camera in ragione
Ho io ma i comuni o a fare gli assessori
Perché sono belli o perché hanno servito bene un capo
Ne abbiamo bisogno di persone che vada dal coprono cariche perché hanno lavorato hanno servito una comunità si sono sporcati le mani conoscono la società sanno cose
Cosa vogliono cambiare che accettano una sfida che non va di moda
Perché in questo momento va di moda la semplificazione perché in questo momento la gente in questo Paese vuota tre persone
Si chiamano Berlusconi
Renzi e Grillo
E tutti e tre dimostrano di avere un'idea della politica che è lontana anni luce
Da quelle di cui parliamo noi tutti e tre
La politica non è la semplificazione di concetti difficili la politica è
Tentativo di risolvere i problemi niente tattica
E fatica è scelte
Quando io sento Renzi parlare di pubblico impiego lo dico sapendo che molte persone del pubblico sono in sala
Dico di accettare la nostra sfida
La nostra sfida lanciata un anno fa sul pubblico impiego è molto semplice
Sono stufo di accettare
Che ci sia gente che serve lo Stato
Con lo stipendio bloccato la quattro anni
Con gli straordinari non pagati
E si è trattato allo stesso modo del suo vicino di ufficio che magari fa il settantacinque per cento di assenze la quattro anni
Fare un po'più lavoro uno Stato che tratta i suoi servitori in modo diverso privilegi dandoti offrendogli giorno lo Stato non è uno Stato che può ricostruire una speranza
Uno Stato serio uno Stato che stabilisce
Deve nei suoi servitori Kiron serve Congo
Perché ha voglia di servirlo e chi lo inganna
Ma questa è la cultura sessantottina sindacale che Jordan diceva ci portiamo dietro da
Quella che voleva vendere tutto è uguale
Ma nel rendere tutto uguale mortifica le persone che sono nel giusto allora la nostra idea il nostro scopo e quello di ridare dignità e speranza a chi crede ancora in questo Paese
Di andare a prendere quelle persone con il quarantotto per cento o cinquanta per cento che non va più a votare
Perché gli fa tutto schifo perché è tutto uguale
La nostra sfida eri dialogare con la gente che normalmente è quella più sana che ha perso qualunque speranza
Perché la speranza del Paese passa attraverso la politica
Che piaccia o non piaccia e la politica le istituzioni che deciderà del futuro
Di mia figlia che ha quattro mesi ha comportato suo primo congresso in prima fila nessuno che a me il Telefono Azzurro perché tanto dorme nonostante
Le parole del Papa cioè ridare speranza
Per i nostri figli significa avere il coraggio
Di individuare una strada
Di fare proposte
La battaglia sulle pensioni d'oro non l'abbiamo fatta perché siamo invidiosi dei che prende i novanta mila euro al mese
L'abbiamo fatta perché non è giusto che uno prenda una pensione per cui non ha pagato e ci sia gente che paga per una pensione che non avrà mai
Le battaglie di equità
Sono battaglie fondamentale
Qualcuno le deve fare
Però farle ci porta a quello che è successo oggi sui giornali
Ci porta a giornali che danno vogliono fare di questa Assemblea
Non ruberò resoconto di verità
Ma uno stereotipo
No
Non siamo qualcosa di vecchio
Ma abbiamo il coraggio di parlare di cose immutabili
Vedete noi oggi potremmo parlare
E ne parliamo di cose contingente
Parliamo di luci
Almeno
Parliamo di
Lampade elettriche sì cose contingenti
Ma noi vogliamo parlare di cosa che non mutano nel tempo di fuoco di fulmini
Perché ci sono cose dell'umanità che sono uguali a se stesse da centinaia di anni
E fanno parte dell'uomo oggi come facevano cent'anni fa sono quei valori su cui ancorotti i discorsi contingente
Noi non possiamo dimenticare cos'è l'uomo e cos'è la donna non possiamo
Dimenticare che ci sono valori antichi a cui ci richiamiamo anche per interpretare il presente lei non ci vergogniamo riparlare di cose come patria
Comunità valori morale onestà non ci vergogniamo
Perché sono gli stessi che dovevano esserci nella romantica potevano esserci nel Medioevo e che richiamiamo adesso
Essere vecchi no
Essere uomini e donne liberi è un'altra cosa
E vorrei dire a quelli che hanno
Pensato che nel discorso di Giorgia ci fosse per esempio Giorgia
Su un giornale il centrodestra l'ho letto oggi a
Fratelli d'Italia sarà alleato con le merci
Ma ci avete ascoltati
Ma ci avete sentiti
Ma dove sta dove questo giornalista che l'ha scritto
In che cosa abbiamo detto che condividiamo il percorso politico di NCT nobile che parlate con gente che è stato all'opposizione di letta
è stato all'opposizione e stava all'opposizione di Renzi ma poi parlo per me e per molti di noi
è stata anche all'opposizione di Monti perché si è rifiutato votare alla fiducia ponti adeguato faccia parte di un partito che gli imponeva di votarlo
Guardate la nostra storia ma quella recente se volete interpretava il nostro futuro abbiate riservate si questa attenzione
Non liquidate sì
Come i bambini
Che vogliono scimmiottare qualcosa di vecchio
Ne abbiamo l'energia per costruire la volontà per costruire qualcosa di nuovo
Non ci interessa al vecchio
Anche perché il vecchio
E quello che decide di diventare Presidente del Consiglio con la congiura di palazzo nonostante l'età
Il vecchio e quello che ora decide di approcciare quel Presidente dopo che l'aveva appoggiato un altro per conservare la poltrona
Il vecchio
E quello che
Pensa che il futuro dell'Italia possa essere affidato allo slogan o un passaggio in una scuola vedete
Io penso che il Presidente del Consiglio chiunque sia
Dovrebbe stare ventiquattro ore al giorno a Palazzo Chigi a cercare di risolvere il problema è
Certo
Rende di più l'immagine a stringere mani e bambini ma quei bambini
Non hanno bisogno di un Presidente del Consiglio che li stringa le mani hanno bisogno di un Presidente del Consiglio che metta a norma quella scuola DDA la carta igienica per i bagni
Oggi le loro maestrale cerchi di migliorare la loro educazione però vada stringergli la mano
Perché a chi fa politica
Don trasmette amore stringendo un bambino
Chi fa politica di voltare tele che vuole al bambino facendo cose concrete amministrando lo Stato
Dicendo alla famiglia che può dettava le spese dando un aiuto per l'affitto creando opportunità di lavoro non mettendo navale sulla testa un bambino quella non è politica quello una fiction
La politica risponde in termini politici
La politica non deve
Dimostrarsi umana
Perché dà un bacio bambino
Deve dimostrarsi umana perché fa un provvedimento per cui una famiglia il giorno dopo si sente più tutelata
Deve dimostrare
Essa deve scegliere tra un artigiano è una banca sceglierà Tiziano se deve scegliere tra Equitalia una famiglia diceria Forneria
Se la deve scegliere dalla propria sede all'agricoltore cede agli agricoltori querela deve fare la politica
Del resto non conta il resto sono fandonie e qualcuno che abbia il coraggio di farlo serve di questo Paese e siete voi
Spese Georgia
Può fare qualcosa come Presidente del movimento lo può fare se mettiamo insieme le nostre tante
Piccole storie fateli fatica paperi difficoltà fatte anche le contraddizioni barriere privati o lieve
Però voglio a volare a quelli che sono stati negli altri partiti del centrodestra Sanremo pericoli io o di meno ma siamo liberi grazie a tutti
è
Siamo all'ultimo intervento alla replica di Giorgia
Vi do qualche informazione subito dopo la replica si vota come sapete ciascun delegato vota nell'urna della propria regione
Dove può votare i grandi elettori cioè i delegati della propria regione Oppi pare che è capitato in due regioni soltanto due quali sono
O per il Lazio il Veneto anche dove e in quei in questi due casi
Delegati di altre Regioni si sono candidati in tutte le altre Regioni si può votare solo per i grandi elettori della propria Regione
Sono le urne nelle cabine chiamiamole così
Sia
Uscendo dietro nella parte in fondo del tendone sia nell'altro nel villaggio troverete
Tutto quando poi faremo Lost voglio dico subito che verrà proclamato oggi stesso l'organismo di dell'Assemblea nazionale greche
Chi ci sarà votava programmarlo chi sarà partito lo leggerà ovviamente
Dalle agenzie o dal nostro sito ma ho l'onore e il piacere
Di dare la parola per la replica alla primo Presidente nazionale di fratelli d'Italia
Alleanza nazionale vedete
A volte non lo so si rischia di apparire presuntuosi e in questo caso io e Giorgio abbiam detto che si sarebbe troppo presuntuoso ma si come non l'abbiamo scritto noi e io lo prendo solo come un augurio non come un paragone altrimenti sarebbe forse blasfemo
Vi voglio far leggere
Il giornale il titolo in prima pagina
Del giornale di oggi
Ripeto
Può essere presuntuoso
Massacro può sembrare blasfemo ma non lo prendiamo come un grande
Augurio per il futuro
Il titolo di oggi dice
Da Giorgio a Giorgio la destra riparte
Giorgia Meloni
Dunque io
Sarò breve intanto
Sarò breve perché
Siamo arrivati alla fine di questo congresso davvero distrutti ed è un bene
Abbiamo fatto tutto molto di fretta abbiamo fatto tutto correndo volevamo fare tutto
E questo chiaramente sul piano fisico comporta molto stress voi se becco quelli che stanotte cantavano a squarciagola le tre e mezzo del mattino sul corso
Di Fiuggi e penso abbiano svegliato tutti i congressisti ne parliamo
Sarò breve perché
So che molti davano riguardi partire noi abbiamo degli adempimenti
Burocratici
Voglio ovviamente partire dai ringraziamenti
E da un dato se volete
Personale
Che arriva proprio più o meno da quello che diceva Ignazio adesso
Io sono
Un militante politico sono una persona che abituata a stare
Dove il suo popolo gli chiede di stare
Ho fatto questo percorso come voi perché lo consideravo lo considero una cosa giusta da fare una cosa che in politica fare non si faccia più
Fare qualcosa non perché è utile
Fare qualcosa non perché ci può dare una carriera folgorante
Fare qualcosa perché possiamo averne qualcos'altro in cambio fare qualcosa perché è giusto è quello che vogliamo fare noi abbiamo fatto questo percorso perché era
Giusto e l'abbiamo fatto talmente di corsa che forse
Anche noi non ci siamo resi conto allora
Correndo siamo arrivati fino a ieri
E poi ieri sera quando mi sono trovata nella mia stanza da sola
Mi sono resa conto di che cosa era accaduto
E penso che ce ne rendiamo conto un po'tutti quanti oggi
Noi ci stiamo caricando una responsabilità enorme signori
Noi ci stiamo caricando la responsabilità di portare sulle nostre spalle
Le storie i sacrifici le speranze le vittorie le sconfitte
Di tutti quelli
Che sacrificando tutto quello che avevano
Ci hanno consentito di essere qui oggi
Noi ci siamo caricando sulle nostre spalle
Il futuro di quelli che verranno dopo di noi
Di quelli nei confronti dei quali non vogliamo vergognarci
Non ci stiamo caricando sulle nostre spalle quella tradizione straordinaria
Che è la grande tradizione della destra italiana e io non avrò mai la presunzione Ignazio
Di poter essere a livello di un uomo come Giorgio Almirante io posso essere semplicemente una persona
Siccome voi fa la sua parte
Però una cosa da chiedervi ce lo
Non ho mai creduto
Che la politica potesse essere un percorso individuale tutte le volte che la politica è stata interpretata come un percorso individuale ha fallito
La politica esiste solamente come dimensione comunitaria la politica esiste solamente se non ci prendiamo per mano
Per quel suo aver Consolo facciamo insieme
Non lasciamoci soli
Non lasciatemi sola io ci sarò fino a quando ci sarete voi noi ci saremo fino a quando ci staremo insieme questa è
La sfida che vogliamo vincere un'ora
Certo io ho una responsabilità abbiamo una responsabilità a tenere insieme tutte le legittime aspirazioni
Delle tante anime delle tante persone che decidono con noi di partecipare a questo percorso chi viene dalla storia della destra italiana chi non viene dalla storia della destra italiana che ha
Storie percorsi che
Profumano di riportare di libertà di riformismo lì cattolicesimo
E che
Insieme a queste storie che arrivano da qualche parte ci sono qui in questa sala tantissimi ragazzi
Che non hanno fatto un percorso che viene da lontano sono arrivati probabilmente senza una particolare memoria guardando avanti
Ed è soprattutto da loro che voglio ripartire qual è la prima
Responsabilità che noi abbiamo
La prima responsabilità che noi abbiamo
è restituire dignità alla politica
Perché vedete non è vero
Come ci dicono in questo tempo
Che la politica fa schifo
Che i politici sono tutti uguali
Che tanto vale girarsi dall'altra parte perché non può cambiare niente è falso che ci piaccia oppure no la classe politica è lo specchio della società che rappresenta c'è gente ottima
C'è gente pessima
C'è chi ruba e chi non ha rubato mai c'è chi fa bene il proprio lavoro e chi fa male il proprio lavoro ma se noi non sappiamo distinguere
Facciamo parte del problema non della soluzione
Se noi esercitiamo la democrazia e scegliamo le persone giuste le persone coerenti e persone che hanno dimostrato qualcosa beh allora sì
Che possiamo aiutare la politica italiana a migliorare
Perché oggi come dice Savater è come se noi insegna stimo I nostri siti quando diciamo che la politica e corrotta
Che è un tosta pane serve
Per abbrustolire il pane per bruciarlo
E invece dobbiamo spiegargli che la democrazia ogni tanto si guasta che ha bisogno di essere aggiustata ecco noi vorremmo essere un po'quel cacciavite della storia
Capace di aggiustare l'idea che gli italiani hanno della politica
Allora nel nome del popolo sovrano
Costruiremo un partito che sia
Come dice la nostra Costituzione è uno strumento nelle mani degli italiani lo strumento attraverso il quale tutti gli italiani possono partecipare alla vita politica della nazione
Non uno strumento di proprietà di alcuni chiusi dentro una stanza autoreferenziali che pensano di potersi sostituire al popolo
E che pensano di poter esercitare la democrazia al posto del Po
Che si chiede che si considerano migliore di quelli che hanno la presunzione di rappresentare
Noi
Vogliamo un movimento fatto di regole chiare e trasparenti
Perché stavolta valgano per tutti perché l'abbiamo visto il risultato degli non partiti in cui l'unica regola è dire sempre di sì al capo e aspettare la candidatura
Vogliamo movimento
Che abbia spazi di confronto interno ci saranno tante assise nelle quali potersi
Poter dibattere potersi confrontare verranno convocate con cadenza regolare e certo alla fine ci sarà qualcuno che si dovrà assumere la responsabilità delle decisioni ma che siano decisioni discusse
Vogliamo movimento che sia aperto alla partecipazione popolare
La scadenza dell'Europa ed è imminente non ci ha dato la possibilità in questa fase di fare tutto quello che avremmo voluto fare ma noi celebreremo dopo le europee le primarie a tutti i livelli di nuove voglio dire una cosa con grande chiarezza
Se davvero i PUA i partiti
Avranno
La faccia tosta
Dopo aver chiamato il porcellum porcellum in ragione delle liste bloccate di ripresentarsi una legge tal quale che ci ripropone
Lei le liste bloccate beh noi senza se e senza ma celebreremo elezioni primarie per la selezione dei candidati in ogni circoscrizione elettorale
Perché è finita la stagione della gente calata dall'alto sui territori
Di cui non conosce e capisce nulla
Se vogliamo
Mentre a lavoro tutte le persone di buona volontà
Vogliamo prendere il meglio di ogni generazione così
Accanto di un accanto a un ufficio di presidenza
Un posto di persone di esperienza che hanno già ricoperto incarichi grande responsabilità capaci di rappresentare tutte le varie anime che si sono ritrovate
Sotto le nostre bandiere ci sarà anche
Un esecutivo nazionale che sappia invece mettere in campo le energie più fresche innovative che sappia mettere una nuova generazione nella condizione di misurarsi e poi
Ci sarà spazio per tutti
Tutti quelli che avranno voglia di lavorare in Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale avranno il loro spazio purché non ritengano di chiedere quello spazio
Semplicemente per avere una mostrina con la quale vantarsi sul territorio senza fare il lavoro che è stato loro affidato
Noi non ci possiamo permettere
Gente con le mostrine che non fa il proprio lavoro
Vogliamo movimento politico
Che torni sul territorio in mezzo alla gente
Terremo aperte più sedi possibile compatibilmente con i nostri diciamo pochi strumenti
Ma staremo sul territorio sempre ci saranno campagne settimanali con le quali farci conoscere dalla gente con la quale avvicinare gli italiani noi che non possiamo contare diciamo così su una grande disponibilità dei
Grandi mezzi di informazione utilizzeremo la Rete che forse fin qui non abbiamo utilizzato abbastanza
E vogliamo restituire
Rabbia
E
Presenza alla partecipazione giovanile
Attraverso un movimento giovanile che abbia
La necessaria autonomia per muoversi liberamente perché era più dai più giovani ci aspettiamo un contributo decisivo per il riscatto di questa nazione io
Come molti qui mi sono formata
Come militante politico ma come cittadina come italiana prevalentemente in un movimento giovanile forse l'esperienza più bella che abbia fatto in vita mia so che quell'esperienza
Può rendersi italiani italiani migliori
E guardo a quei ragazzi che oggi in un tempo come questo così avaro di grandi emozioni scelgono di non girarsi dall'altra parte di non essere come tutti gli altri scelgono
Di sacrificare qualcosa di sé per costruire un futuro migliore per se stessi e per gli altri
E non ci sto a considerarli la parte marcia di questa società
Saranno sempre la parte migliore
Perché sono quelli che a parole la terra perché sono quelli che appaiono rimboccarsi le maniche perché a giovani che non stanno a guardare
Allora con una
Marco perizia con gli altri dirigenti ci metteremo a lavorare anche su questo insomma
Da oggi si cambia preparate vi perché
Ci sarà molto da lavorare
Però vi prometto che ci divertiremo
Vi prometto che recupereremo la gioia dell'impegno politico
L'allegria dell'animazione comunitaria l'orgoglio di potere sventolare una bandiera a testa alta perché quello che vedo qui oggi
Non è un semplice congresso di partito di quelli che si vedono delle volte un po'annoiati
Abbiamo visto gente fino a ieri stare tutto il giorno in questa sala stipata gremita ad ascoltare gli interventi degli altri c'è la voglia di partecipare di esserci ci si sente parte di qualcosa che si è rimesso in moto
è una sensazione straordinaria c'è mancata tanto lo vogliamo dire c'è mancata tanto
Stiamo facendo una cosa
Incredibile dal nulla l'abbiamo creato
E faremo politica in nome del popolo sovrano
Questo è il titolo del nostro congresso e da questo si riparte
Il nome del popolo sovrano noi vogliamo difendere
Il diritto degli italiani
Sempre
Di potersi autodeterminare
Di decidere per il loro futuro
Di non farsi passare le decisioni sopra la testa
E lo possiamo dire noi più di chiunque altro
Perché in tempo di tatticismi e tradimenti siamo stati unici coerenti a tenere sempre la stessa posizione contro il governo fantoccio di Monti contro il Governo fattaccio Diletta e contro il Governo ha tacciato di Renzi
Siamo
Rimasti e unici
Lei coerentemente hanno sempre detto
Che i Governi devono scegliere gli italiani
No la BCE no la Merkel nonna il Presidente Napolitano e non è anche quei simpatici signori muniti di grembiule comparso gli dovrebbero scegliere gli italiani i Governi
Perché li abbiamo visti i risultati di Governi che non sono scelti dagli italiani ne abbiamo parlato tanto ieri e non mi dilungherò su questo del resto non lo diciamo solo noi lo diceva anche Matteo Renzi
Quando ci raccontò che il Governo letta del quale segnalo sommessamente il suo partito era azionista di maggioranza
Quando ci ha detto che il Governo lettera stato dieci mesi di fallimenti
Salvo poi
Fare un altro Governo sostituirlo
Con un Governo
Nato con gli stessi metodi
Sostenuto dalla stessa maggioranza composto dalle stesse facce che bara gli stessi provvedimenti
Perché questo è quello che abbiamo visto
In questi giorni in queste settimane sembra un poco le famose nuove edizioni dei libri scolastici no ricordate un'antica battaglia che abbiamo fatto contenuto identico cambia la copertina erogando in libreria così alle famiglie italiane può sollevare un altro po'dei soldi
Senza prendermi la responsabilità di quello che è accaduto prima l'abbiamo già visto
è stato deludente fin qui
Questo Matteo Renzi lo dico anche per la mia generazione
C'
è diciamo così uno spread
Abbastanza alto
Tra il sogno che Renzi aveva alimentato
E la realtà di fronte alla quale ci sta mettendo
Spread si è alzato parecchio
Il giovane rottamatore che doveva
Cambiare le regole della politica
Alla fine ha rottamato solamente tutti quelli che si frapponevano tra lui e la poltrona di Presidente del Consiglio
Il giovane
Mezzi via
E ci avrebbe tra gettati nella terza Repubblica
Sia dimostrato alla fine così spregiudicato da far impallidire i migliori politicanti della Prima Repubblica
L'uomo nuovo
Che
Voleva ripulire l'Italia dalle liturgie della vecchia politica ha fatto un Governo organizzato con il bilancino tale
Che Massimiliano Cencelli autore del noto manuale della Prima Repubblica ha fatto un'intervista del perde il suo tempo per dire ho vinto ancora io
Ebbene se questo era il nuovo signori abbiamo un problema
Non sono solamente le fasce la maggioranza essere uguali
Nel primo Consiglio dei Ministri di Renzi
Sono stati varati tre provvedimenti
Il primo
L'aumento dell'aliquota dell'Attanasi
Cioè alla fine che cosa hanno fatto questi signori hanno fatto un gioco delle tre carte
Per il quale ci hanno riconsegnato la tassa sulla prima casa talquale cioè sulle prime case si pagherà praticamente quello che si pagava quando c'era Monti sulle seconde case sui capannoni e quindi anche sulle attività produttive si pagherà molto di più
E mi hanno parlato due anni
Perché ce lo ricordiamo ammessa Monti qualità la sospesa con la rimessa vola tolta privato Renzi ha detto gli adesso cambia tutto e ci ha riconsegnato una tassa sulla prima casa identica a quella di prima solo che adesso si chiama gli occhi
Perché si vede che pensano che più il nome della tassa è scemo e più la tassa sembra innocua ma è sempre una tassa
Primo provvedimento perché il nome del popolo sovrano noi vorremmo combattere questi Governi che pensano che l'unica soluzione in Italia sia continuare a passare la povera gente
Secondo provvedimento
Aumento dell'accisa sulle benzine
Chi è ormai una specie di bancomat per questi Governi
Con il quale
Ogni tot mesi si continua
Dal quale si continua a prelevare per coprire per coprire la nostra mostruosa spesa pubblica come se
Quando aumenta il costo della benzina questo gravasse che so sulle famiglie dell'Italia bene che vanno in villeggiatura nei fine settimana
Mandarli a dirlo a un agricoltore andate a dirlo un pescatore andati a dirlo a qualunque azienda che debba rendere i propri prodotti in giro per l'Europa che cosa comporta ogni volta quando aumenta il prezzo della benzina andate a spiegarlo a loro
Terzo provvedimento del Governo Renzi la proroga di quelli già intelligentissimo provvedimento varato da letta
Che loro chiamavano la il sostegno per la per gli italiani che stanno in difficoltà con Equitalia
Cioè quel provvedimento che ci consentiva di vedere
Condonata una parte degli interessi che devi sulle cartelle di Equitalia se paghi immediatamente tutta la somma
Scusate
Ma se quelle italiano avesse avuto la somma da pagare
Pensate che non l'avrebbe pagata
Perché voi perché si aveva quella somma e non l'ha pagata
Vuol dire che era un evasore quindi voi volete fare un provvedimento che aiuti a chi ha però quei soldi e non l'ha dati e non fate un provvedimento che invece aiutati
I tagli utili quei soldi non li aveva chiedeva di poterli rateizzare
Ma che le tenta questi provvedimenti battelli pensa a chi è il genio penitenza
Io non so si vede che probabilmente Renzi non ha avuto il tempo diciamo così per ragionare sui provvedimenti del Consiglio dei Ministri perché era troppo impegnato ad alimentare il suo eco
Con le canzoncine cantato dai poveri bambini consapevoli
Durante le sue passerelle le scuole italiane una roba che se l'avesse fatta Berlusconi di sarebbero arrivati tre quattro avvisi di garanzia da Apologia
Di fascismo fino al Po appannaggio gli avrebbero dato qualunque cosa
Però anche qui vorrei dire a Matteo Renzi tornando su qualcosa che ha già detto molto bene Guido prima di me
Vorrei dire a Matteo Renzi che anche noi crediamo
E la valorizzazione della scuola nella valorizzazione
Del corpo docente
E però
Se in altri tempi la sinistra non avesse considerato la scuola italiana con una sorta di ammortizzatore sociale
Sfidandoci anche amici parenti e militanti dell'allora Partito comunista noi oggi probabilmente non avremmo i docenti peggio pagati d'Europa e potremmo aiutarli ad avere
Una centralità è un valore anche con uno stipendio più dignitoso
Il nome del popolo sovrano
Noi difendiamo l'identità culturale italiana
Ovvero tutto quello che ci rende unici al cospetto del mondo
Per questo vedete mi fa rabbia che in Grecia
In questo periodo di crisi per affrontare le difficoltà e cercare di fare entrare più soldi nelle casse dello Stato stiano moltiplicando i musei egli siano tenendo aperti ventiquattro ore al giorno
Mentre noi dobbiamo assistere allo scempio della
Del nuovo crollo di un muro a Pompei
Mentre noi vediamo sperperati i soldi
Sulla cultura in centinaia di migliaia di è uno davanti a una serie di registi ci siamo impegnati nel film che non arriveranno mai neanche dentro le sale
Cinema tollerabile che non verrà nessuno perché so che inseriamo solo perché sono Hanefi di certa intellighenzia
Il nome
Del popolo sovrano noi vogliamo ricostruire la nostra
Memoria storica
Tassello dopo tassello
Perché vedete se noi non insegniamo i nostri figli
Che quello che abbiamo che la terra nella quale viviamo è il frutto dei sacrifici di tanti prima di noi
Che per quella terra per quella patria si sono sacrificati
Se noi non gli insegniamo questo
Non gli insegneremo neanche perché valga la pena oggi sacrificare qualcosa di sé
E chi verrà dopo di noi lì siamo negli di una catena questo è un popolo
Sì è un anello non tiene
Piene minuti
Se un anello non tiene
Crolla tutto
Allora noi abbiamo bisogno di combattere quella negazione della nostra identità che è stata perpetrata in questi decenni di storia repubblicana
Io sogno un giorno
Chiederei ragazzi italiani
Indossare una maglietta alla moda con l'immagine di Goffredo Mameli
O di Francesco paglia che muore a Trieste nel mille novecentocinquantatré
Durante le manifestazioni per Trieste italiana
O di norma costretto
O di Rosario Livatino
Perché mi fa rabbia per i ragazzini hanno una storia come la nostra per cercare un errore
Debbano andare a cercare un argentino portò in Bolivia perché nella nostra storia nazionale
Sì sono eroi che nulla hanno da invidiare Anderson cioè Guevara che allora non conoscono perché era il sole Alitalia impegnati
Mi fa arrabbiare
Il nome
Il nome del popolo sovrano noi
Il nome del popolo sovrano vogliamo difendere il made in Italy
Dentro e fuori dai confini nazionali
L'ho detto ieri e lo ripeto quante altre aziende italiane
Che rispettano le regole
Dovranno chiudere
Prima
Che noi riusciamo
A dire
Che chi non rispetta le nostre regole
Deve essere rispedito a casa sua
Perché non possiamo vedere una realtà come quella di Prato
Dove le aziende italiane continuano a chiudere perché sono onesta rispettano le regole le aziende cinesi continuano ad aprire perché non rispettano le regole evadono milioni di Euro per lo Stato fa finta di vedere di non vedere quello che accade
Vogliamo investire sulla specificità italiana che ci rende imbattibili sul piano
Della compiti della competizione agroalimentare
Turismo
Artigianato cultura
Vogliamo valorizzare
Tutto quello
Che i cinesi non potranno copiarci mai
Perché il talento
Non si copia l'anima non si clona l'identità non si può ripetere noi dobbiamo investire su questo
Il nome del popolo sovrano
Cercheremo in ogni modo di
Impedire la svendita dei nostri asset strategici
Perché vedete in altri tempi
Le Nazioni venivano colonizzate
Con gli eserciti con le invasioni
Oggi nell'epoca della globalizzazione economica le nazioni si colonizzano sporsi spogliando le
Dei loro assetti strategici
Della loro forza produttiva del loro know how
Spesso di tipo strategico
Allora noi dobbiamo difendere fino in fondo le aziende centrali italiane non solamente
Per il loro portata economico in termini occupazionali in termini di sviluppo
Ma anche
Terra quanto sono strategiche per i nostri interessi nazionali
I nessuno Stato del mondo settori come la comunicazione come la difesa come i trasporti verrebbero abbandonati in nome di un malinteso
Di una malintesa visione del libero mercato noi dobbiamo difendere Finmeccanica dobbiamo difendere Alitalia posta italiani ENEL
Tele comma avremmo dovuto difendere Telecom
Sereni che cosa ma
Colpito che tra i nomi che giravano
Quando non si sapeva che sarebbero stati i ministri del Governo Renzi
C'era anche il nome di Bernabè
Cioè della di
Di Telecom che ha scoperto dai giornali che li spagnoli non i tedeschi non ticinesi gli spagnoli gente che tecnicamente sta peggio di noi avevano acquisito le quote di maggioranza di tenere conto scoperto dai giornali
Si è dimesso
Ma non è che si è dimesso dice va be
Ora a casa scusate quando si è dimesso
Se n'è andato con sei virgola sei milioni di euro
Di quei sei virgola sei milioni di euro quasi tre milioni di euro glieli abbiamo dati lì sono stati dati in ragione di un accordo di non concorrenza
Cioè quegli accordi che si fanno con gli amministratori delegati per impedire che
Vadano a lavorare con la concorrenza e certo perché sono lì dichiarano
Non è le grandi compagnie telefoniche questo signore che ha fatto spendere la nostra Tele come senza neanche accorgersene Zenoni dichiarando armati
Il nome del popolo sovrano noi
Ci battiamo
Per una idea di Europa completamente diversa da quella che abbiamo conosciuto in questi anni
Abbiamo detto perché
Crediamo che l'Italia del bene debba uscire ci hanno detto perché crediamo che l'Italia debba uscire dall'euro che noi
Siamo nemici dell'Europa
Ma l'ho detto e lo ripeto siamo noi i veri europeisti
Siamo noi che crediamo in un'Europa delle patrie delle identità in un'Europa delle sovranità delle Nazioni dei diritti dei popoli d'Europa fatta di civiltà di cultura di cattedrali di borghi
Non l'Europa attrazione tedesca della tecnocrazia della lunghezza delle zucchine della burocrazia degli interessi della grande finanza
Che nega se stessa
Chiederemo
E lavoreremo per un'Europa diversa ma fino a quel momento beh noi non rinunceremo nostro percorso di libertà lungo la strada del ritorno alla sovranità monetaria nazionale
Siamo stati fin troppo fermi adesso
Se volete rincorrete ci perché noi andiamo avanti
In nome del popolo sovrano difenderemo
L'Italia dalle mafie
Da quel germe
Che continua a infettare ACI e che cambia continuamente che si infila da per tutto finisce
Dove neanche
Ce lo si aspetta più e in generale
Combatteremo contro chiunque
Pensi di potersi approfittare delle debolezze della gente comune
Lo ha detto qualcuno prima di me lo ringrazio perché noi cinte sosterremo la battaglia contro le società del gioco d'azzardo e contro le slot machine
Perché il PPI Campa sulla disperazione della gente
Cercando di renderla ancora più disperata almeno non può avere il sostegno dello Stato i condoni miliardari di evasione fiscale che abbiamo visto fare al Governo lei
Almeno questo
Il nome del popolo sovrano noi difenderemo
I valori che sono la base della nostra civiltà
La sacralità della vita
La centralità della famiglia
E vedete non facciamo queste battaglie
Per adesione confessionale
Voi
Facciamo queste battaglie perché sono
Battaglie di laico buonsenso
Rifiutiamo una società
Nella quale i capricci vengono confusi con i diritti
Rifiutiamo una società nella quale chi ha una telecamera di fronte alla quale rivendicare il suo diritto piene prima di chi quella telecamera non ce la
Allora vedete Air laico buonsenso dire
Che l'aborto non può essere un metodo anticoncezionale che deve essere una scelta estrema
E laico buonsenso dire
è una cosa e combattere la discriminazione degli omosessuali ma altra cosa e dire che devono avere il diritto via di adottare un bar
O perché quello è un capriccio
Cioè di fronte a questi apprezzo io difendo il diritto di un bambino ad avere un padre una madre
Perché è uno Stato che si rispetti una società che altri reperti diffusività capire Bettin
Sempre occupati tutelare il diritto ad esempio decorre notte quello che può andare a manifestare per strada ed è più forte
Questo fa una società che si rispetti
Così come pensiamo che sia buonsenso cercare strumenti per aiutare
La famiglia la natalità in una nazione come la nostra che ormai ha uno dei tassi
Di fertilità più bassi del mondo motivo per il quale proponiamo un sistema fiscale che renda vantaggioso
Mettere al mondo dei figli
Perché anche qui non è una civiltà quella nella quale i figli diventano un bene di lusso una scelta per pochi
E laico
Buonsenso difendere
La famiglia naturale fondata sul matrimonio che è il nucleo fondante della nostra Società ma è anche uno straordinario ammortizzatore sociale
Ogni aiuto che arriva la famiglia torna lo Stato moltiplicato per dieci
è per questo che nella nostra Costituzione c'è
Il così detto favor famiglia cioè non
Dei diritti per la famiglia ma dei privilegi per la famiglia
Che possano aiutare
La famiglia a crescere
Qui vedete mi fa paura questo tempo
Con il suo nichilismo con il suo relativismo in cui non ci sono più certezze interpretato anche dalla politica
Mi ha fatto molto riflettere
Quella notizia che ho letto su un giornale
Secondo la quale la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento delle pari opportunità
Ha mandato alle scuole elementari
Un opuscolo dal titolo scuole elementari un opuscolo dal titolo educare alla diversità
In cui si invitano i maestri a non raccontare ai bambini a non far leggere ai bambini delle scuole elementari le favole
Perché questa roba dei principi e delle principesse questa cosa dei Cavalieri e delle Donzella da un'idea distorta troppo
Tradizionale fuorviante
Del rapporto tra uomo e donna e potrebbe in qualche maniera condizionare i bambini rispetto al loro orientamento sessuale
Ma vi rendete conto della idiozia di un'iniziativa di questo tipo
Ma vi rendete conto
Di quanto sia stupido
Fare una cosa del genere pensate davvero di poter combattere
Lorella la nuova propria così io penso che così si combatta solamente l'intelligenza niente di più niente di più un'intelligenza del buonsenso
Allora è guerra relativismo
In ogni
Sua forma
I nove del popolo sovrano noi difenderemo il reato di immigrazione clandestina
Quel minimo deterrente che esiste in tutte le
Legislazioni d'Europa e che pare solamente in Italia non possa avere cittadinanza giuridica
Poi faremo di tutto per opporci se necessario raccogliendo le firme per un referendum e lo faremo per gli italiani e per tutti quegli stranieri che vorranno venire a vivere in Italia condividendo il nostro sistema di diritti e di nuove
Per questo
Consideriamo anche
Surreale assurda la scelta del Governo
Di azzerare il fondo per i rimpatri dei clandestini e trasferire quelle risorse sull'accoglienza agli immigrati perché significa di fatto
Prendere inutile e inesistente il reato di immigrazione clandestina in casa nostra giacché non può essere perseguito perché non ci sono più le risorse
In nome del popolo sovrano noi
Ci batteremo per ora
Riformare la politica ogni livello a partire dalla riforma costituzionale
E guardate vogliamo dire noi che siamo disponibili a parlare della riforma costituzionale che sarebbe però uno straordinario sarebbe un grande peccato
Se facessimo la riforma della Costituzione parlando di abolizione del Senato di
Riforma del Titolo quinto senza cogliere la straordinaria occasione
Di vincere la sfida del presidenzialismo cioè della possibilità per gli italiani di scegliere il loro Presidente una persona che possa decidere prendersi la responsabilità di quelle decisioni è una battaglia nostra
Vedo qui anche oggi la ringrazio con Assunta Almirante in prima fila e si potrebbero ricordare
I discorsi di Giorgio Almirante sul tema del presidenzialismo nel mille novecentoquarantasei e quindi insomma
Per il ciclo siamo arrivati un po'prima degli altri
Anche perché ce lo vogliamo dire
Diciamoci diciamo giallo
Noi
Noi
I presidenzialismo già ce l'abbiamo in Italia
Con la differenza che anche qui
Il Presidente
Non lo hanno scelto e non lo hanno votato gli italiani
E io lo dico perché rivendico che noi non abbiamo
Votato
Giorgio Napolitano quando si è scelto di rinnovare l'incarico lo dico perché non ho condiviso le scelte del Presidente della Repubblica in questi anni
Non ho condiviso i troppi governi nati nei laboratori del Quirinale
Non ho condiviso altre scelte come per esempio la nomina di quattro nuovi senatori a vita quando in Italia ci sono già mille parlamentari strapagati Cassidy agli occhi degli italiani servono a poco
C'era davvero bisogno di nominare altri quattro senatori a vita e ci vogliamo dire che sono stati nominati fondamentalmente per puntellare la maggioranza al Governo di centrosinistra al Senato di fatto alterando
Gli equilibri usciti dalle urne
Vogliamo dirci che invece il tempo di abolirlo l'istituto dei senatori a vita in Italia
Si può dire
Che non abbiamo condiviso
Si può dire che non abbiamo condiviso la nomina
Il Giurì hanno amato giudice dalla Corte costituzionale
Tale
Ma non per Giuliano Amato perché passatemi buoni ma non per Giuliano Amato perché penso che
Somma si potesse cogliere l'occasione io il segnale di discontinuità
Rispetto a qualcuno che sta già da trent'anni nel palazzo già prende trentamila euro al mese dimensioni
Dal popolo italiano si voleva dare un segnale di discontinuità e guardate anche quindi prendo la responsabilità di quello che dico vorrei discutere anche il tema dalla Corte costituzionale
Perché ormai sono anni penso che io non condivido
Praticamente nessuna delle sentenze la Corte costituzionale
Posso dire che ho trovato vergognosa con la sentenza con la quale la Corte costituzionale ha dichiarato incostituzionale il prelievo di solidarietà sulle pensioni d'oro e guarda caso tutti i giudici della Corte costituzionale sono pensionati dolo ma faremo finta di non saperlo
E posso dire che non condivido quella sentenza con la quale la Corte Costituzionale dichiara
Incostituzionale la Fini-Giovanardi sulle droghe
Così
Siccome ai giovani italiani non gli possiamo dare un futuro e non gli daremo mai neanche una pensione decente perché tutti i soldi che c'erano ce li siamo spesi nelle pensioni Doro almeno gli diamo la droga libera così si possono fare le canne dimenticare i loro problemi
Sono questi i segnali di escono dalla nostra Costituzione
La nostra Costituzione dice questo
Penso e spero di no
Il nome del popolo sovrano noi vogliamo una legge elettorale
Che sia fatta nell'interesse degli italiani che votano e non dei partiti che la scrivono
Banale quadrare non ci interessa il tema delle soglie ci sarebbe molto da discutere ma
Non ci interessa il tema
Il tema delle soglie perché
Noi pensiamo che gli italiani siano molto più consapevoli
Molto più intelligenti di come certa politica li dipinge e sapranno scegliere qualsiasi siano le soglie di sparare di sbarramento
Noi abbiamo detto che per noi la legge elettorale si gioca tutto su un tema siamo disposti
A votare qualunque ci legge elettorale che preveda una cosa sola
L'abolizione delle liste bloccate l'introduzione delle preferenze e il diritto per gli italiani di scegliersi i propri parlamentari
Ma non mi sembra un po'surreale il fatto che noi di fatto chiamiamo porci l'attuale legge elettorale porcellum
Per due problemi due cose primo di tutto perché Cialente che prevede le liste bloccate
Primo tema secondo tema perché rischia
Di dare due maggioranze diverse tra Camera e Senato
Guardate la legge che sta uscendo dalla Camera dei deputati nelle prossime ore salvo che le forze politiche
Non ritornino in sé il bottino lunedì mattina il nostro emendamento emendamento di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale per l'introduzione di preferenze la legge che uscirà dalla Camera sarà una legge che prevede le liste bloccate
E questo sistema di voto solo per la Camera sistema di voto diverso per il Senato e quindi rischio che se ci si dovesse andare a votare oggi si vada a votare con voi maggioranza
Tutto cambia perché nulla cambi
Sul reale
Perché gli italiani non si indignano con questi partiti che si vogliono arrogare un diritto che appartiene loro
Cioè vogliamo dire la verità sul perché le preferenze non si vogliono reintrodurre
E guardate che non è una cosa che vuole Forza Italia Matteo Renzi non ci prende in giro perché il boccino della legge elettorale in mano ce lo hai tu e sei tu che decidi su che cosa cedere su che cosa non cedere messe a ceduto sulle preferenze perché voi neanche tu e sapete perché perché quando un parlamentare lo nomini risponde a te mentre quando si fa eleggere dagli italiani risponde agli italiani e potrebbe anche dirti di no
Ma il Parlamento non erro APPA costerà il Parlamento appartiene agli italiani non è uno strumento nelle vostre mani via potete utilizzare come volete
E guardate non ci venite a dire che il problema delle preferenze
è un problema legato alle corruttela
Eh sì perché con le liste bloccate invece mica l'abbiamo visti i ladri faccendieri in Parlamento tutta brava gente
E quand'anche fosse guardate quand'anche fosse
In ogni sistema democratico c'è il rischio di un rapporto malsano
Tra eletto elettore
Ma quel rischio si combatte combattendo la corruzione non si combatte combattendo la democrazia
Perché presumo che in Corea del Nord
Non ci sia il problema del voto di scambio ma non mi sembra un grande sistema non mi pareva che fossimo d'accordo e a monte
Piscine mai fermati a riflettere su un principio
Dice che
Se noi diamo il potere di scegliere i parlamentari agli italiani verranno eletti dei corrotti
E qui vale a dire che gli italiani sono mediamente dei corrotti
E che quindi questi dittatori illuminati che governano i partiti siccome gli italiani non sono in grado di scegliersi i propri rappresentanti li fanno la cortesia di nominarli per loro conto ma vi rendete conto di quanto sia surreale questo giudizio
Allora
Vogliamo
Chiedere ultimo appello alle forze politiche e domani
I votare questo nostro emendamento
Nell'ultimo emendamento che si è votato in Aula sul tema delle preferenze siamo andati sotto di venti voti
Da
Ce la possiamo fare a dimostrare che la politica è ancora in grado di dare qualche risposta decente a evitare che davvero la gente
Non ne possa più
E guardate un'altra cosa la voglio dire solamente sulla legge elettorale e poi vado alla conclusione
Ci hanno detto questa roba che bisogna combattere i piccoli partiti perché la politica italiana ed ha sempre ostaggio dei piccoli partiti eccetera eccetera
Ma non è la verità
Non ci riguarda il tema dei piccoli partiti anch'
Lo dico per gli altri
Non è
Non è la verità
Perché vedete la politica italiana da sempre non è un sito ostaggio delle piccole formazioni politico del formazioni politiche minori la politica italiana da sempre ostaggio di quei parlamentari libri ribaltoni misti
Di quelli cioè che si fanno i leggere in un partito di solito un partito grande
E poi si vendono in cambio di un tornaconto personale
Passano con un altro partito e sapete come si risolve questo problema non si risolve con le soglie al cinque per cento si risolve con una norma come quella che noi abbiamo depositato una norma anche IBA
E che dica che seduti vai a leggere con il partito le quali decidi di passare con un altro perché sei stato folgorato sulla via di Damasco decadi e ti fai via leggeremo questo partito allo ATO perché non hai cui mandato agli italiani per rimanere in Parlamento con il partito precedente
Finale
Vedrete se dovesse mai passare una norma di questo di proporre si impegnerà in Italia la governabilità vedrete
Allora
Il nome del popolo sovrano noi vogliamo per questo rispettare sempre
Il mandato che ci hanno dato gli italiani
E qui ha ragione Ignazio in questi
Messi
Noi siamo rimasti da soli
A difendere le idee del centrodestra
Mentre tutti gli altri
Votavano la svendita di Bankitalia
I decreti svuota carceri
I fondi trovati verrà
Per gli immigrati svuotando
Il fondo per le vittime della mafia
La tassa sulla prima casa l'aumento dell'accisa sulla benzina non sono
Provvedimenti di centrodestra ma solo noi abbiamo votato contro
Allora oggi vogliamo chiedere agli italiani
Di
Premiare questa coerenza che solamente noi abbiamo dimostrato bisogna dare un messaggio chiaro le elezioni europee
Sono un sistema proporzionale puro
Sono un'occasione di votare
Il di partito che noi vogliamo votare senza vincoli non esiste il mito dei costi nel cosiddetto foto utile solo l'occasione perfetta per votare il partito che può meglio rappresentare e difendere le nostre idee
Si attivi veri non fate e dirvi che cosa dovete votare dalla televisione non fate e dirvi che cosa dovete votare
Dai sondaggisti non mi fate dire che cosa dovete votare dai partiti che vi espropri
O della vostra democrazia esercitate quel grande potere di cambiare le cose che avete dicono che noi
Non avremo spazio come gli altri perché non abbiamo poteri forti alle nostre spalle beh non è vero
Potremmo avere alle nostre spalle il più grande potere forte che c'è in Italia il popolo italiano
Vorremmo essere
L'ho detto
Vorremmo essere
Il premio Bancarella della politica
Hai visto come funzionano i libri non c'è il premio della critica
Che quello che si dati solido dei libri che là c'è poca gente che però qualcuno ha deciso che vanno spinti
Poi c'è il premio Bancarella
Quello che vendono quello che perché vincono i libri con il passaparola
Semplicemente perché sono il prodotto migliore
Ecco
Noi non siamo spinti da nessuno
Ma se gli italiani fanno il passaparola essi
Convincono della necessità di aiutare il prodotto migliore beh noi possiamo crescere tantissimo
Dobbiamo avere la forza di fare questo lavoro in campagna elettorale e dobbiamo avere la forza dispiegare a tutti
Che il potere è
Nelle mani di chi esercita la democrazia non nelle mani di altri
Allora
Noi
In nome del popolo sovrano mettiamo in campo
Il partito dalla nazione perché in questi anni si è sentita la mancanza di un
Movimento capace di difendere su tutto gli interessi degli italiani
Che fosse conservatore nel senso rivoluzionario del termine immagine perfetta ce l'ha data qualche giorno fa Marcello Veneziani dice il conservatore non è un imbalsamatore è un Theodore foro
E così
Ecco che cosa sia
Siamo
Persone donne e uomini che corrono da un'epoca all'altra
Da una generazione all'altra
Portando con sé un fuoco una fiamma
Talvolta quel fuoco si è affievolito
Ma non ha
Mai smesso
Di bruciare completamente
Oggi quel fuoco torna divampare di città in città
Un po'come quel fuoco che da con Dora mina stili Rizza a Rho hanno segnala gli uomini che stanno arrivando i nemici
E che solamente un'alleanza di fratelli
Potrà vincere quei nemici e Gandalf guardando quei fuochi che si accendono l'uno dopo l'altro dice la speranza di Vampa
Ecco che cosa accade oggi
Noi vogliamo far divampare quella speranza
Che è l'ultima chiamata
E l'ultima chiamata
Per tutti quelli che fino ad ora sono rimasti a scusarci
Indecisi
Se preferire alla fine la temeraria ricerca della libertà o la rassicuro il rassicurante mantenimento del posto
è l'ultima chiamata e l'ultima chiamata per quelli che hanno soprattutto criticato finora
E va bene la nostra casa magari sarà imperfetta
Ma è una casa
E vanta fondamenta solide e operai capaci
Se davvero siete sinceri veniteci a dare una mano a migliorarla farla crescere ancora aumentare
Il numero dei nostri piani se siete sinceri vedremo dal vostro approvato quanto eravate sinceri perché vedete sarebbe ben curioso
Se quelli dieci che si lamentano perché la fiamma nel nostro simbolo è troppo piccola beh sarebbe ben curioso se poi andassero a candidarsi con Forza Italia
Sarebbe curioso
Allora
E chiudo davvero
Qualche giorno fa ho rivisto un film
Di con Al Pacino si intitola ogni maledetta domenica
Non so se l'avete visto lui fa un monologo straordinario ma ha fatto un po'venire in mente anche quello che stiamo facendo noi
Noi
Decidiamo tutto oggi
O noi oggi
Risorge amo insieme
Mettendo da parte ogni paura ogni interesse personale è uno saremmo anni saremo annientati individualmente
Un buona pace di chi ha creduto in noi fino adesso e di chi potrebbe crederci a partire da domani
Ma io non posso trovare le parole giuste
Per convincervi a mettere in gioco tutto il vostro percorso
Prego lungo che sia stato
Illustrerò anonimo che sia stato sociale liberale o conservatore che sia stato
Guardate la persona che è seduto accanto a voi più che me su questo palco guardate la negli occhi
Potreste scoprire una persona che esattamente come voi vuole costruire un futuro migliore per questa terra
Essere una comunità e non un semplice simbolo elettorale e questo
E guardare la persona che hai accanto e sapere
Che a una latitudine diversa dalla tua
Sta combattendo la tua stessa battaglia
è sapere che se tutti ADRAI qualcuno tiri metterà in piedi
Questo è quello che noi stiamo costruendo
E la politica gente
La politica vera
Che cosa volete fare
Volete battermi
O volete dormire
Volete
Reagire
O volete scappare
Volete alzarvi o volete rimanere seduti
Perché se volete alzarvi se volete smettere di aspettare di sperare in assegnarvi bene allora fratelli dita e Alleanza Nazionale a casa vostra bypassano cambino vengo altra pudore la nostra speranza è quello che voi saprete a contribuire
Quindi fratelli noi
Oggi ci rimettiamo orienti a meno
Ci rimettiamo in cammino
Perché è quella speranza oggi divampa buon viaggio a fratelli quando viaggia oggi vedremo avvolto allontana da cui
Pezzi guarderemo ancora negli occhi quando viaggia grazie
Direi
Sull'orlo del
Cioè
Congelare
Allora
No
Si conclude qui il primo congresso nazionale di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale ma un applauso a tutti voi fatevelo perché ve lo siete meritato
Nazista e lo facciamo noi
Bene Donzelli mi prendo il malloppo allora ragazzi
Sapete che
Sì sapete chiesi sono già approntate le urne adesso procediamo a qualche votazione
La prima votazione riguarda il documento conclusivo
Documento conclusivo ettari circolando ve lo sintetizzo
Le riforme interne devono garantire la sovranità popolare come fondamento dell'autorità dello Stato
Altro capitolo vogliamo l'elezione diretta del Presidente dalla Repubblica altro paragrafo vogliamo una riforma della legge elettorale con le preferenze altro paragrafo vogliamo rompere l'oppressione fiscale che colpisce tutti gli italiani
Altro paragrafo vogliamo tutelare le imprese le famiglie italiane
Da ogni forma di oppressione burocratica ancora un altro paragrafo vi leggo sono le prime righe di ogni paragrafo vogliamo un modello di sviluppo
Che si fondi realmente sulle vocazioni naturali
E sulle competenze distintive del nostro popolo made in Italy in sostanza
Ancora un paragrafo vogliamo vincere la crisi demografica del nostro popolo introducendo il quoziente familiare poi un paragrafo che riguarda
La difesa reale dei più deboli
E del ceto medio impoverito
Ancora un paragrafo per garantire è quello che per noi un impegno prioritario
La sicurezza nell'allegato Rita insieme ai valori etici della società italiana
Combattendo contro ogni forma di criminalità organizzata a cominciare dalle mafie
Vogliamo difendere i diritti della cittadinanza italiana bloccando i flussi migratori fino a quando il tasso di disoccupazione di disoccupazione sarà superiore alla media europea
Tutto però sarebbe inutile se non fosse abbinata una forte ripresa della sovranità nazionale
Che superi la condizione di subalternità tutte l'Italia vive in Europa per questo vogliamo uscire dall'Europ
Una moneta applicata un'aria economica non omogenea troppo forte
E per la nostra economia
E che crea problemi di competitività le euro secondo noi diventa atto uno strumento di egemonia della Germania ci convincano che non è così e cambieremo idea
Vogliamo difendere il made in Italy dalla concorrenza sleale
Ancora un paragrafo sulla sovranità nazionale che si misura anche
Con la nostra
Difesa degli interessi nazionali e dei diritti degli italiani in tutti gli scenari il simbolo di questa difesa
Sono oggi i nostri due Marocco detenuti ingiustamente
In India
Che devono essere immediatamente liberati
E su questo se questo non avverrà insistiamo sulla nostra proposta che vi abbiamo illustrato di reazioni che deve avere il nostro Governo fino ad ucciderla tutte le missioni internazionali
Dove i nostri soldati uomini alle donne con le stellette si fanno onore e dove noi riconosciamo al loro ma anche alle forze di polizia
La tutela
E Linde la difesa della nostra libertà e dalla nostra sicurezza meritandosi loro il nostro apprezzamento e il nostro sostegno
Per realizzare tutto questo nasce il partito il movimento della nazione che mettano interesse nazionale come noi vogliamo al primo posto infine cioè nel documento
Un riferimento al nuovo soggetto politico e al percorso che abbiamo fatto chiede pone come condizione per costruire le nuove alleanze di centrodestra
Lo svolgimento di primarie per la scelta del candidato premier è un programma ambizioso realistico è chiaro in cui al primo posto ci siano gli italiani
Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Ribadisce la necessità non appena approvata la nuova legge elettorale
Di andare subito alle elezioni perché solo tornando alla sovranità popolare si può conferire a un nuovo Governo la forza poli grazie e programmatica per portare l'Italia fuori dalla crisi chi è favorevole al documento conclusivo
è pregato di alzare il cartellino
Chi è contrario
Chi si astiene
C'è uno che ha votato due volte a favore ma lo Perrello lo perdoniamo scherza approvato all'unanimità mi sembra sia ho visto bene vero
Grazie
Ieri vi ho letto della costituzione di un nuovo organo
Non tutti eravamo
Presenti un coordinamento politico nazionale composto dai coordinatori regionali
Dai giovani componente l'esecutivo oltre che da
Persone
Su proposta del Presidente scelte dall'Ufficio di Presidenza e a proposito dell'Ufficio di Presidenza il Presidente nazionale propone alla votazione dell'assemblea
Un organo di otto persone composto dagli atti o la Russa Guido Crosetto Fabio Rampelli Gianni Alemanno Edmondo c'era il più Cirielli a
Torio Guidi Giulio Terzi di Sant'Agata ne fanno parte fa parte ne fanno parte i capigruppo di Camera e Senato
Partito Popolare e il Partito Popolare partito europeo oggi all'interno del Partito Popolare speriamo non domani oggi comunque il capo delegazione del Partito Popolare e Carlo fidanzato
C'è la posizione
Devo ricordare di diversi altri esponenti che erano citato da corsaro Urso che ed è devono valutare loro per prima in quale ambito della dell'organismo preferiscono impegnarsi
L'esecutivo nazionale
Scelto come criterio
Quello della incompatibilità con l'incarico di coordinatore regionale o provinciale
è composto da Francesco Lollobrigida Giovanni Donzelli Carolina parti Andrea dal maestro son dovuti andare quaranta credo
Michele barcaiolo Gianni Cangiano Isabella Rauti
Francesco Acquaroli Marco Scurria Raffaele Speranzon Marcello Germaneto Federico Mollicone Francesco Biava e Marco Osnato
Bene ho letto
Se non mi sbaglio
Tutti gli organi è prevista la elezione del Presidente dell'Assemblea
Che oggi state votando ero
Per il piacere di dirvi che
Con gli amici dell'Ufficio di Presidenza sono stato io stesso indicato in predicato di presiedere l'Assemblea che oggi voi leggerete
Così come Guido Crosetto è in predicato
Dei coordinare
Esecutivo la Direzione nazionale
E Gianni Alemanno è Crosetto
Fabio Rampelli gli altri due organismi che abbiamo prima nominato ma questo avverrà nei prossimi nei prossimi giorni
Altre cose che vi devo dire
Anzi
Dulcis in fundo sono stati presentati in ventidue mozioni sono tutte approvate
Accolta e o approvate combat comma come raccomandazione alcune accolta con l'approvate si riferivano
Uno all'Ambiente Energia Rifiuti Zero Cinzia Negri uno alla scuola hanno tecnicismo prima firma indelicato Alfonso
Un'alleanza amministrative amandola Di Matteo Masiello
Uno è importantissimo riguarda la TAV ed esprime il nostro fermo no al terrorismo che all'asta Ministro da lì tanto e che dice che dobbiamo pensare alla modernità e al futuro porrà ovviamente nel rispetto dell'ambiente
L'articolo sei sessantasette della contro della Costituzione vincolo di mandato io oggetto di un altro nome di un'altra mozione
A firma D'Ippolito
Poi una sui beni culturali di Monica Pica uno si strumenti web di Francesco Pastore il
Bioetica Gabriele Zanone Alto Adige importante Alberto Sigismondi c'è un manifesto sulla sovranità
Che apprezzabile un Regolamento sui campi Nogaro il modo di regolamentare i campi nomadi di Federico Rocca
Un'
Altra mozione che ci dice che dobbiamo tutelare il Corpo militare della Croce Rossa firma
Federico Rocca sempre e lo stessa firme per la sospensione la molte per gli indigenti all'emergenza abitativa
Ancora una per la tutela della bellezza nelle città e
Una invece vecchie proporrei di
Finalizzare delle risorse all'insediamento di telecamere nelle scuole materne Martina sperduti le politiche sociali le ha proposte un dei rimedi delle delle proposte vengono da Maria Maria Teresa Bellucci
La tutela delle vittime anche questa con molte firme proposta prima firma Barbara appena dette le
No alla cultura gendarmi dal Coordinamento dei Fratelli d'Italia di Padova
Le politiche e culturali di Federico Mollicone l'istruzione di Laura Marsilio un documento del movimento giovanile a
Firmati Marco perizia lì accettiamo tutti come raccomandazione o apprezzate
Gli facciamo un applauso cumulativo
Qualcuno mi deve dire qualcosa no allora a questo punto
Dichiaro aperta le votazioni nei venti seggi costituiti uno per regione
Eletto appuntamento a tutti voi nelle vostre città nel vostro territorio
Dove la battaglia lo voglio dire comincia ma continua
I presidenti di seggio sono cortesemente pregati di raggiungere le loro postazioni anche per favorire
Delle votazioni veloci che possano consentire a tutti
Di poter adempiere il proprio dovere e di tornare a casa i presidenti di seggio alle loro postazioni grazie