28MAR2014
rubriche

Conversazione settimanale con Rita Bernardini

RUBRICA | di Alessio Falconio RADIO - 10:33. Durata: 29 min 51 sec

Player
Il Satyagraha per la giustizia promosso da Radicali Italiani.

La polemica sui dati forniti dal Ministro Orlando sulla situazione carceraria italiana.

Le prossime elezioni europee e la rinuncia dei Radicali alla partecipazione.

Il processo a 15 agenti di custodia del carcere di Vicenza per pestaggi e violenze sui detenuti (denuncia al tempo dei Radicali).

Il prossimo Comitato Nazionale di Radicali Italiani (11-13 aprile 2014).

Puntata di "Conversazione settimanale con Rita Bernardini" di venerdì 28 marzo 2014 , condotta da Alessio Falconio con gli interventi di Rita Bernardini (segretaria di
Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Agenti Di Custodia, Amnistia, Autofinanziamento, Carcere, Comunicazione, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Diritti Civili, Diritti Umani, Elezioni, Europee 2014, Giustizia, Indulto, Informazione, Iscrizioni, Italia, Ministeri, Orlando, Penale, Polemiche, Politica, Radicali Italiani, Referendum, Riforme, Tortura, Ue, Vicenza, Violenza.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 29 minuti.

leggi tutto

riduci

10:33

Scheda a cura di

Guido Mesiti Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ma come detto è arrivato il momento dell'intervista settimanale con la segretaria di radicali italiani e a Rita Bernardini che e invece la Polo della fame dalla mezzanotte
Dello scorso ventisette febbraio quindi dal momento che
Oggi il giorno ventotto di marzo perché febbraio è un mese corto siamo però oltre il mese Rita m'buongiorno buongiorno valutatela tutti gli ascoltatori e allora dicevamo partiamo da qui da questo Satyagraha alla quale tu hai dato vita
Abbiamo contato gli anni stiamo con tanto contando i giorni intanto contiamo i giorni del tuo digiuno perché dicevamo dalla mezzanotte ventinove ventinove giorni quindi siamo
In pratica alla ventinovesima giornata di sciopero della fame per te insieme a molti altri compagni militanti radicali dirigenti che ti hanno accompagnato che accompagnano con forme diverse di questo suo degrado abbiamo più volte specificato oltre al digiuno ho anche altre iniziative Rita per arrivare a questo a guardare questo ventotto del ventisette o ventotto di maggio forti di una iniziativa politica che vede ogni giorno poi
Dall'altra parte possiamo dire il Governo si è visto questa settimana impegnato sul fronte opposto diciamo per testimoni per provare quello che non è più probabile cioè che l'Italia può rientrare
Entro quella data sancito dalla CEDU anche senza provvedimenti di amnistia e indulto
Sì che ha dell'incredibile perché evidentemente c'è
Una sottovalutazione della tortura non è un caso
Che in Italia ancora non è stato introdotto questo reato
Che c'è stato un passaggio parlamentare al Senato che ha introdotto sì il reato di tortura ma ancora non è definitivamente approvato ma l'ha introdotto annacquandolo
E e non riservando lo esclusivamente alla hai servitori dello Stato ci ha messo dentro tutti insomma quando evidentemente
Sono già previste nel nostro ordinamento per
I privati diciamo per i cittadini pene
Abbastanza super temere in questo caso ma appunto siccome anche nella nostra Costituzione
E cioè la l'espressione che
Proprio è l'unica parte della Costituzione in cui si parla di pena
E cioè che vietata qual sia chi
Forma di tortura diciamo di violenza si usa questa parola nella Costituzione significa o morale
Nei confronti delle persone private della libertà quindi c'è questo principio che però
Nonostante l'Italia abbia approvato
La Convenzione contro la tortura poi l'ha approvata da vent'anni la sottoscritta da vent'anni ma non ha introdotto ancora il reato
Quindi dicevo sottovalutazione e di una cosa gravissima per uno Stato
Mentre l'Italia fra pochi minuti RFI troverà alla guida del semestre europeo
E non credo che sia un bel biglietto da visita soprattutto
Che e si continua con la strada che non e che ha visto tranne tutti tranne il Presidente della Repubblica con il suo messaggio alle Camere quando dico tutti mi riferisco ai rappresentanti del Parlamento e del Governo ha visto tutti non muoversi nella direzione
Di rimuovere le cause strutturali che generano questa tortura e cioè i trattamenti inumani e degradanti in più come ricordarli
E sappiamo tutti che il Ministro della Giustizia andato a Strasburgo e per dire quello che è stato fatto quello che è in programma di fare per arrivare al ventotto di maggio
Con delle soluzioni
Beh intanto dobbiamo dire e questo lo abbiamo detto anche ieri nell'incontro che abbiamo avuto con la delegazione europea
E che i numeri sono totalmente sbaglia ecco comandata perché noi allora partiamo da Orlando Rita perché tu ci dicevi come
Che l'impressione che hai avuto e che lui abbia cercato di Rita ufficialmente ha dato quelle cifre
Ma secondo te e poi nel nel chiuso delle sale delle stanze di quegli incontri quella due giorni di Strasburgo che cosa il Governo Together e si è fatto che proposta affatto sia chi esso una proroga se perché la la diciamo il rigore delle scelte annunciate dal Consiglio d'Europa il sei marzo scorso cioè dopo che il Parlamento aveva dibattuto
Nel modo in cui sappiamo il messaggio di Napolitano la carriera respinto il retaggio di Napoli quindi di secondo
La tua opinione Orlando che cosa porta a casa da Strasburgo una quelle
Sto non te lo so dire qualcuno Omar scritto che ha convinto in parte l'Europa che comunque le misure sono insufficienti
Però le dichiarazioni che sono uscite poi smentite poi riprese
Quelle della previsione di un risarcimento di
Dieci o venti euro al giorno
Chi sarebbe il tetto della tortura sgomma ENEL e lo sconto della
Di di del venti per cento della detenzione residua per chi è stato sottoposto a tortura B queste sono cose che non lasciano
Sperare meglio perché per il meglio perché è chiaro che la Corte europea
E chiede anche i rimedi interni
E e anche perché la peste italiana si è diffusa ISSI diffondere l'Europa e noi siamo riusciti a bloccare letteralmente a bloccare
Con le le migliaia di ricorsi che sono state presentate la Corte europea dei diritti dell'uomo è che non sta per questo ha fatto la sentenza pilota
E addetta Alitalia vedete di risolvere
Questa vergogna perché altrimenti dovrete pagare somme salatissime mai circa quattro mila che hanno fatto ricorso più a tutti gli altri
Che si trovano nelle condizioni inumane e degradanti quindi
Insomma quando il ministro Orlando almeno dalle dichiarazioni che sono uscite dice che il gap quindi il divario fra posti disponibili
E prettamente di detenuti farà di circa dieci mila è bello sacche non dice la verità
Perché ha dato in Europa la cifra di quarantanove mila posti disponibili che è pausa
E delle acque sto in un certo tempo invece quanto è grosso modo la cifra di posti
Ma sono almeno otto dieci mila immense quindi della dimezzata Luisa sanzioni centinaia di emergenza non con i provvedimenti ma appunto con le cifre
Ma in un certo senso io lo ricordo sempre lo stesso Ministero della giustizia lo ha ammesso perché quando
Nella mettere i dati nell'inserire i dati sul sito giustizia punto it
Ci mette
Devo dire dopo le nostre proteste un asterisco e dice qua l'ultimo dato che viene data e quarantasette mila ottocento posti
E poi c'è scritto ma queste cifre si possono di certo e dice
Discostare per
Momentanei problemi tipo appunto ristrutturazioni eccetera eccetera bene allora diteci quali sono siccome
L'altro giorno io sono stata anche al bar tra a da i dati sui posti effettivamente disponibili naturalmente ce l'hanno
Ce l'hanno quotidianamente potrebbero pubblicarli sul finito come noi abbiamo chiesto giorno per giorno
Vedendo i quali sono le sezioni cioè aggiornati rispetto a porre gli ingressi erto mappa e perché non lo fanno perché sono perché è una questione appunto di verità e di trasparenza
Noi con il detenuto ignoto alla scorsa legislatura abbia avevamo presentato una proposta di legge sull'anagrafe pubblica delle carceri
Che significava proprio questo cioè far conoscere la realtà perché è chiaro che il settore dai le cifre e latte è poi ne devi rispondere anche penalmente
Però questo appunto non viene fatto e e ignorando va a Strasburgo e da una cifra che
Che invece evidentemente diversa da quella che che ristruttura e che ti hanno dato al dato però io ho almeno queste quello che ha detto
Nelle dichiarazioni che ha detto fuori attenzione perché poi bisogna vedere se lo stesso mi ha detto dentro certe che quello che io lo so è che lui aveva i dati reali
Bene e quindi e non sappiamo se egli abbia
E presente oppure no e quindi tutto ciò arriva una delegazione del Parlamento europeo che essi occupa di carceri e ti incontra insieme ad altri protagonisti altri parlamentari altri
Esponente presentati delle istituzioni lo stesso Orlando e come è andato l'incontro ieri di Terna l'incontro è andato bene io credo che questi rappresentanti che sono soprattutto rappresentanti
Del partito dei democratici e socialisti e del PPE
Abbiano la consapevolezza che insomma a vedere un'opinione precisa della situazione carceraria italiana insomma parlo in tre giorni è praticamente impossibile sì
Anche le stesse visite in carcere che hanno programmato se pensiamo che oggi sono Poggioreale dopo aver incontrato il sindaco di Napoli De Magistris e a Poggio Reale ci stanno due ore
Quando durante le nostre visite con Marco Pannella e con altri ed è solo per visitare un padiglione ci mettevamo sei ore
Due ore forte fanno in tempo a far mutare il direttore insomma è poco più persona oppure parlare come sono sempre le visite preannunciate
Dove si puliscono bene i corridoi insomma cerca di mettere un po'd'ordine oppure gli consentiranno di parlare con una delegazione di detenuti quelli scelti quelli più bravi di quelli
Che fanno meglio eccetera eccetera e quindi
Io credo che di questo loro siciliano consapevoli d'altra parte devo dare atto al capo delegazione Mr agli l'ARRA
Ecco ieri spagnolo il quale a i subito prima diciamo così di ascoltare le nostre impressioni
Ne collegando strettamente l'articolo tre e cioè la violazione di diritti umani fondamentali la tortura insomma
Con l'articolo sei e cioè l'irragionevole durata dei processi che è un altro capitolo
Che dimostra a un'Italia letteralmente fuorilegge e quei colpiti sono i milioni e milioni di cittadini italiani
E perché quando un processo penale o civile dura all'infinito evidentemente
Insomma è un principio di democrazia e di diritto quello che la giustizia
Ritardata eh giustizia negata abbiamo dieci milioni grosso modo di processi fra il penale e civile arretrati quindi
Altro che almeno venti milioni di cittadini con coinvolti ritardo una giustizia letteralmente negata bloccata
Dove nel penale e abbiamo già detto ci sono le procure della Repubblica che si fanno all'amnistia fai da te
E cioè quella delle prescrizioni decidendo loro quali procedimenti far cadere in prescrizione quali fare sopravvivere insomma un'Italia che secondo comunque Luca detto Pannella due giorni fa proprio da questi microfoni
Meriterebbe merita anzi il
L'attenzione della Corte penale internazionale dell'Aja seppur con dice Pannella le difficoltà che conosciamo avendo dato un contributo fondamentale alla nascita di quella giurisdizione internazionale
Però qui di crimini contro l'umanità assieme compiono quotidianamente da questo punto di vista ma intorno di vario tipo ecco perché certo
C'è questa suggestione di Marco poi sappiamo che Marco
Riesce a far vivere arrendere agibili suggestioni che sembrano lontane dal realizzare
E perché abbiamo detto la questione delle casematte prendiamo la questione ambientale
E quello che Marco e che Radio Radicale devo dire ha ripreso molto bene con le sue interviste Marco chiama il rischio Vesuvio
Con dell'aggravarsi della situazione prima era solo Marco Pannella che lanciava qui da questo rischio della morte di
Milioni di persone e adesso però abbiamo i sindaci che si preoccupano perché in quelle zone
Il l'abuso edilizio le coste non si sono fermate quindi non ci sono più le vie di dei turni di afflusso e questo avviene anche in tutta la zona dei campi Flegrei noi queste cose le abbiamo portate in Europa Franco alla Corte europea dei diritti dell'uomo però aggiungerci la situazione della giustizia e delle carceri
Aggiungerei la condizione letteralmente antidemocratica
E che praticamente porta i radicali a non essere nelle condizioni
Di presentarsi alle prossime elezioni europee
Cioè noi abbiamo avuto trent'anni di prestanza radicale al Parlamento europeo
Nella scorsa legislatura hanno cambiato la legge elettorale all'ultimo momento per cui
I radicali pur avendo avuto considerate le condizioni generali
Un
Buon risultato il due virgola sei per cento non siamo non abbiamo avuto nessuna letta
Perché avevano intanto elevato e quindi d'accordo centrodestra e centrosinistra e elevato la foglia d'accetta il cui mila novecento al quattro per cento
E aggiunge i la situazione veramente letteralmente criminale dell'informazione che non significa
E semplicemente l'aggiramento là non notiziabilità dei radicali ma
Significa concretamente il diritto del popolo italiano ad essere informato
E insomma che sommiamo tutti i referendum e non rispettati stiamo ancora a discutere dei trucchi che mettono in atto sul finanziamento pubblico dei partiti
Oppure appunto altri referendum la responsabilità civile dei magistrati la privatizzazione della RAI insomma potremmo fare un lungo è lenta co
Solo che dopo decenni di Quetta condizione e disastrata della democrazia italiana ebbe le cioè le cose diventano drammatiche
E a farne le esperienze popolo italiano che non credo certo i mezzi di informazione fanno l'opinione
Ma io mi auguro perché non
Si lascino convincere
Anche sia difficile contrastare il socio
Da comarketing reciproco anzi Rita questa visita questo il tuo incontro con la delegazione del Parlamento europeo coincide anche con una notizia
Che una notizia che
Forse non non ti sorprende e però noi ricordiamo ancora quando ne parlammo contee la prima volta alla Camera
Per una tua interpellanza ne facevi tante
Da parlamentare radicale nel presentarvi davvero tante io le posso anche diciamo che
E e e però non era non era come dire un'azione di spamming ero ognuno casi in carne e ossa veri tant'è che uno di questi proprio in queste ore vedevano vita parliamo del due mila dodici un'interpellanza su un cittadino nigeriano che ti istinti contatto
Tu riportasse sti quello che da Luino è risaputo lo chiedi Nichi desti conto al Governo quindi due anni fa
Nel caso di pestaggio nel carcere di vicenza in questo c'è qualcosa di diverso ha letto perché quando quant'Corano i radicali stavano in Parlamento potevamo fare le visite e noto intatta la sorpresa senza
Senza preannuncio
E la facemmo il diciotto novembre due mila dodici c'erano con meno Mariagrazia Lucchiari e militante proprio di vicenza Donatello
Entrammo a sorpresa nel carcere e c'era un'atmosfera veramente di girello perché non se l'aspettavano non c'era il direttore non c'era il comandante
E questi poi arrivarono prima il comandante e poi
Il direttore con molto ritardo è intanto era iniziato il giro nelle celle in cui
Appunto si vede la condizione di detenzione che era disastrosa altro che tre metri quadrati apprezza
Ma un'atmosfera di paura
E fino a che arrivai davanti alla cella del
Di una persona straordinaria con la quale adesso continuiamo a lavorare perché è uscito dal carcere
E dentro il carcere si è laureato in lettere e Filosofia il Niger ai nigeriano
Ma
Per primi ma su il quale
Mentre tutti gli altri bisbigliava hanno insomma che Fava non li ma insomma stavano chiusi ma non dicevano altro ebbe davanti alla cella
Ma su disse questo è il carcere dell'orrore
Mettiamo un feudo medievale e chiamo ostaggi qui non c'è civiltà
E e poi parlò di questi famosi pestaggi in cui il primo che ebbe il coraggio perché poi le conseguenze e ci sono quando qualcuno parla no
E tra l'altro nella sua cella c'era un detenuto con
Una frattura al tetto a una fatale che stava tramortito da una parte
Ebbene poi gli altri detenuti passando nelle celle successive si fecero coraggio i
Confermare o no queste cose
Naturalmente poi la condizione generale del carcere veramente letteralmente ignobile
E i pesci questa interpellanza non la volle sottoscrivere la rappresentante del PD locale di vicenza l'altro Brunini credo che sia deputata al Sistina certo
E Novara firmarono a decine non solo del Partito Democratico ma anche deputati di altri schieramenti politici
E insomma la risposta del Governo naturalmente fu per vogliosa
Perché e
Chi interpello per sapere la verità di quello che avveniva in quel carcere interpello il direttore il comandante
E infatti nella risposta c'era scritto non risultano episodi di pestaggio attuati dalla Polizia penitenziaria all'interno dell'istituto nei campi che hanno richiesto l'impiego della forza fisica
Riguardo al detenuto che presenta una frattura al setto nasale trattati
I ristretti deve di ristretto che si è procurato la Pieri Rita in data ventuno ottobre due mila e dodici in seguito ad una colluttazione avvenuta con un compagno durante i passi
E va bene questa la risposta del Governo
Va be'poi ci sarebbe molto da raccontare su questa risposta ma fatto sta che si vedeva chiaramente che aveva chiesto informazioni direttamente la fonte è la chiave è la fonte era chiara
Ci fu subito dopo e qui devo dare atto al dipartimento dell'amministrazione penitenziaria e al dottor Francesco Cascini che fece un'ispezione molto approfondita
Che nel giro di pochi giorni muto letteralmente le condizioni del carcere intanto dalle notizie che poi io ricevevo dall'interno terminarono i personaggi il che non è poco
Ma poi insomma si aprirono altre strutture la palestra lottavano chiusi tutte quelle ore in cella
Il cibo era diventato
Almeno il sostentamento vitale per una persona perché quando andai io quella sera
Per avevano per c'era un uovo sodo insomma
Con molta gente anche povera di visti chi
E c'era freddo
Quindi va be a seguito di questa e poi evidentemente la cosa è andata a finire alla magistratura però devo dire anche che lei denuncia c'erano state anche negli anni precedenti
E che la la Procura della Repubblica non si era mossa
Dicendo invece nel successo qualcosa di morente successo che quindici agenti sono
Il sotto processo
E e per pestaggi abuso di potere eccetera eccetera
Ma anche per ripicche tipo quella di chiudere il riscaldamento capito per farli soffrire di più ma insomma livelli veramente inconcepibili
Quella visita è stata importante
Sì ecco e qui consentimi di dire non è assolutamente da parte mia rancore ma
Voglio ricordare
Che il Partito Democratico decise di non candidare più i radicali ENAV le elezioni di questa legislatura
Per bocca di Bertani di
No con i radicali abbiamo vissuto una legislatura troppo tribolata
E quindi niente fuori espulsi Bettelli tribolazioni di Bersani sono state queste per esempio del
Portare alla luce
E quel che avveniva e purtroppo continua ad avvenire nelle carceri italiane siamo contenti di stare fuori insomma meglio fuori
Anche se non possiamo più fare atti quel problema quello è un problema e quelle dipinte assorbita adesso devo dare atto al Dipartimento che ogni volta che
E chiedo l'autorizzazione termini o per altri radicali di visitare le carceri questa ci viene Sempre concessa non certo ad una volta
Che ci è stato detto di no ma non solo visite ispettive non sono fatte a sorpresa
Ed è tutta un'altra storia insomma Rita chiudiamo su un appuntamento che vedrà
Riunito il Comitato nazionale di radicali italiani l'undici dodici tredici di aprile in una situazione che vede di interrare radicale alle prese con una
Con uno stato economico
Molto chiaro perché i ma d'altra parte Maurizio Turco che è il tesoriere del partito radicale e non è che lo ha detto oggi cesello avverto già da mesi e menti diceva che fischia l'avevamo
Letteralmente la chiusura e adesso dei settori dovranno essere chiusi dei settori di attività fondamentali si pensi al colta in terra
E i quindi tutti i soggetti che e fanno capo al partito radicale perché sono soggetti costituenti compreso radicali italiani devono fare i conti con
E denaro che non c'è più per andare avanti anche perché
Questo lo devo dire agli ascoltatori di radio radicale il
Intanto ringraziando tutti coloro che si sono iscritti si ha tra i soggetti della radicale però anche perché il ritmo il contributo delle iscrizioni veramente troppo basso
Per poter continuare le nostre attività che sono quelle
Di cui sentite parlare ma ne potremmo fare molte molte a oltre se solo avessimo il sostegno
Da parte di coloro
Che ci ascoltano
E quindi siamo ad un punto cruciale perché
Adesso i soggetti Drome dovranno
Contribuire terre mantenere la baracca
Questa fede e quindi la possibilità dell'utilizzo degli spazi dei servizi
E su questo anche io voglio che il soggetto politico radicali italiani
E ne discuta e sia consapevole della in una situazione che stiamo affrontando considerando anche che negli anni passati grazie all'intervento
Della Lista Pannella il soggetto radicali italiani ha potuto vivere con
Milioni di Euro che dal due mila ad oggi e sono stati letteralmente consegnati dalla Lista Pannella
Al soggetto radicali italiani quindi ci sarebbe bisogno veramente da parte di tutti di uno scatto
Di orgoglio se vogliamo
Far ridere le nostre idee e le nostre peraltro
Anche perché siamo in vista del congresso e chiediamo su questo dell'ottavo Congresso italiano del Partito Radicale non violento transnazionale tra spartito che
Insomma non è un appuntamento che si costruisce
In poco e con con poco ovviamente ma bisogna fare di necessità virtù praticamente eccetera che soprattutto creare le condizioni politiche elette cioè questo si possa
Diciamo che
Ce la stiamo mettendo tutta anche il Satyagraha di cui abbiamo parlato assoluta all'inizio io credo mentre mancano sessantuno giorni
Al ventotto di maggio io credo che debba avere un salto di qualità e da questo punto di vista
Mi rivolgo non solo a chi è detenuta i familiari
E che ci ascoltano dalle carceri ma anche a tutti quei e soggetti associazioni gente che lavora in carcere che si rende conto di qual è la situazione
E di farci e e di farsi forza
Grazie davvero a Rita Bernardini segretaria di radicali italiani paura grazie grazie a Rita Bernardini