05MAG2014
dibattiti

Direzione nazionale del Partito Democratico

ASSEMBLEA | Roma - 11:00. Durata: 1 ora 36 min

Player
Ordine del giorno: Elezioni Europee e Amministrative 2014.

Registrazione audio dell'assemblea "Direzione nazionale del Partito Democratico", svoltasi a Roma lunedì 5 maggio 2014 alle ore 11:00.

L'evento è stato organizzato da Partito Democratico.

Sono intervenuti: Sandra Zampa (deputata e vicepresidente dell'Assemblea nazionale del Pd), Matteo Renzi (presidente del Consiglio dei Ministri), Giampaolo Galli (deputato), Matteo Saracino (segretario circolo di Pesaro del Pd, candidato alle elezioni europee), Dario Ginefra (deputato), Roberto Gualtieri (parlamentare europeo), Khalid Chaouki
(deputato), Stefano Scaramelli (sindaco del Comune di Chiusi), Stefano Bonaccini (consigliere regionale dell'Emilia Romagna), Stefania Covello (deputata), Giacomo Leonelli (presidente consiglio provinciale di Perugia), Dimitri Russo (candidato sindaco di Castel Volturno).

La registrazione audio dell'assemblea ha una durata di 1 ora e 36 minuti.

Tra gli argomenti discussi: Abruzzo, Agricoltura, Amministrative, Amministrazione, Austerita', Ban, Banche, Bari, Berlusconi, Burocrazia, Camorra, Campobasso, Casal Di Principe, Castel Volturno, Chiamparino, Commissari, Commissione Ue, Comuni, Corruzione, Cosentino, Costituzione, Criminalita', Crisi, De Gasperi, Debito Pubblico, Deficit, Delrio, Democrazia, Destra, Donna, Economia, Enti Locali, Europa, Europee 2014, Federalismo, Finanza Pubblica, Finanziamenti, Firenze, Germania, Giovani, Governo, Grillo, Immigrazione, Imprenditori, Impresa, Infrastrutture, Investimenti, Italia, Lampedusa, Lavoro, Lucchini, Mare, Ministeri, Movimento 5 Stelle, Obama, Onu, Padoan, Parlamento Europeo, Partiti, Partito Democratico, Perugia, Piemonte, Pil, Piombino, Politica, Potenza, Produzione, Provincia, Pse, Pubblico Impiego, Riforme, Sardegna, Scuola, Servizi Sociali, Sicilia, Sindacato, Sindaci, Sinistra, Societa', Sondaggi, Spesa Pubblica, Sviluppo, Territorio, Tremonti, Ue, Veneto, Welfare.

leggi tutto

riduci

11:00

Organizzatori

Partito Democratico

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Privato il Segretario Matteo Renzi credo che con una augurio di buona giornata anche a chi ci segue
In screening potremmo iniziare i nostri lavori
Intanto che magari continua ad arrivare persone ma in modo da potere concluderei sono giornate molto impegnative soprattutto per i candidati
Quindi darei formalmente inizio I lavori della nostra direzione
Lasciando la parola a Matteo Renzi avendo tirato un calcio alla Borsa di Sandra ho visto i libri che sta leggendo
Trentatré false verità sull'Europa va bene pubblicità occulta Lorenzo Bini Smaghi intanto buongiorno a tutti grazie per essere
Qui inclusivo soprattutto ai a quei parlamentari che sono arrivati un po'prima e il lunedì mattina anzi noi siamo ben contenti che siate arrivati prima
Al lavoro allo ma grazie cambiarli si hanno
Che sono presenti oggi e grazie a quelli che stanno lavorando io cercherò di essere il più
Rapido possibile se siete d'accordo per tentare di fare un punto della situazione
Per dare un grazie un incoraggiamento ai delegati delle varie strutture regionali e provinciali che son qua e a raccontarvi come immaginiamo di impostare i prossimi giorni
Mancano venti giorni sostanzialmente alle al passaggio elettorale e il PD deve avere la forza il coraggio e la voglia di scegliere il luogo
Nel quale andare a vincere queste elezioni e questo luogo per noi è la piazza
Questo va quella piazza nel senso che
Vorrei che noi non commettessimo nessun tipo di errore di timidezza
Nel ricordare che il passaggio del venticinque maggio sia per i Comuni che per le europee è un passaggio che vede nel PD il
Punto di riferimento più forte che ci
In piazza noi vogliamo essere
In mezzo alle in questione pari di tutti i giorni senza preoccuparci di ribattere colpo su colpo ma tentare
Di raccontare concretamente le nostre idee per i Comuni e le nostre cose per l'Europa senza attimi Quinza alcuno Pd non essere timido perché questa partita una partita che abbiamo noi da giocare da gestire e in qualche modo da impostare
Perché questo si realizzi è del tutto evidente che lo sforzo che stiamo facendo non allo sforzo su uno
Sono Stefano tre mila novecento
Quattro mila centosei
Bonaccini è in grado di darvi anche i codici fiscali i nostri candidati
E a i sondaggi su tutta l'Emilia Romagna accedi a tutti quindi se volete sapere come si possa correggerlo correggiamo lo fa perché vive però si Sassuolo e preparatissimo quindi abbiamo anche i sondaggi del ballottaggio sa solo
Non facciamo ironia Sassuolo una partita vera perché è uno di quei Comuni che abbia perso l'altra volta e chiamo storiche roccaforti
Del centrosinistra per cui andare a riprenderselo avrebbe un valore però in quattro mila centosei comuni sono quattro mila centosei occasioni per stare in piazza
Quattro mila centosei occasioni per dire che noi non abbiamo paura che la sfida della politica la prendiamo tutta in pieno
E che anche nelle nostre discussioni quando facciamo il nostro modo di selezionare
Il candidato sindaco poi tutti insieme stiamo con lui ho con lei come sta avvenendo in tutta Italia devo dire comuni pochissime eccezioni con qualche piccolo problema che proposte credo sia ha affrontato con grande e saggezza quattro mila centosei luoghi nei quali possiamo dire che il Partito Democratico eh l'anima di quella comunità
Di questi quattro mila centosei comuni ventisette vado a memoria sono comuni sopra i quindicimila abitanti
Comuni capoluogo chiedo scusa sì
Stavo vedendo se Bonaccini attento ma vedo che non si
L'unico ma attento ero io alla ventisette sono i Comuni capoluogo di questi ora vediamo se Bonaccini corregge l'altra volta FI da quindici a dodici per noi lo sto
Lasciava passare cioè
Pensiamo Fassina me l'ha fatta passare in questo clima di unità interna Bonaccini
Faremo una corrente Fassino e Renzi contro Bonaccini Bonaccini Mantova
Quattordici a tredici per noi nei nei ventisette comuni uscenti noi abbiamo bisogno su questo vorrei chiedere alle segreterie provinciali e alle parlamentari i parlamentari uno sforzo straordinario in queste realtà
I Comuni capoluogo non sono semplicemente dei Comuni capoluogo sono dei luoghi da cui
Riparte un sentimento di di di di costruzione di comunità e allora questi ventisette Comuni noi dobbiamo puntare
In ciascuno di questi Comuni sappiamo che alcuni sono spacciati o che sia così alcuni sono
Tranquilli noi dobbiamo puntare a fare il risultato più
Significativo e importante per il PD fin dal primo turno
Intendiamoci i Sindaci vanno bene anche al ballottaggio purché si prenda non è che i Sindaci eletti col ballottaggio sono meno Sindaci degli altri
Guerini riguarda come dire lo so che tu dici così per ovvi motivi atterrita pubblico naturalmente
Quello due lo avrà fatto l'accordo anche con allora lasciamo stare
Anche in Provincia vederlo furono
A così
Non ascoltate Guerini vale anche a Ballotta già però cerchiamo di essere tutti siamo tutti Guerini va bene quindi cerchiamo di di portata casa il risultato migliore fin dall'inizio
Ci sono alcuni Comuni simbolo perché andare a riprendersi ad esempio Prato è un valore importante i due Comuni capoluogo di regione dove si vota sono Firenze e Bari
Non ce ne sono altri però lo sto facendo gaffe
Comuni capoluogo di regione son sbagliato qualcosa
E Perugia chiaramente oggi
Campobasso il quinto quale
Chiesta potenza
Davo quelli scontati mai dare niente per scontato allora le due città metropolitane dove si possono Firenze Bari acquaforte
è che cambia alcamese qualcosa se avanza
Mentre gli altri due Comuni sono potenza Campobasso
E Perugia
Io
Chiudo la campagna elettorale l'ultima settimana tra Bari e Firenze
E in tutte e due i luoghi andiamo in piazza
Magari quando facciamo Firenze facciamo anche Prato che mi sembra importante come passaggio chiedo però a tutti di parlamentari alle parlamentari di giocare
La loro presenza sul territorio in modo molto convinto nell'ultimo periodo sui propri comuni
E chiedo a tutti di fare uno sforzo perché in preparazione di questo momento il diciassette e diciotto maggio ma varrà anche per le europee ci sia una straordinaria mobilitazione del PD
Con diecimila banchetti che noi facciamo in tutti i Comuni cioè noi tre alle diciassette e il diciotto di maggio in tutta Italia contemporaneamente con l'organizzazione di enti locali che fra l'uno sforzo di regia
Andiamo apportare diecimila banchetti per cui sarà più facile né i quattro mila comuni dove si vota ma li dobbiamo fare anche dove si vota soltanto per le europee
Ecco perché dico senza paura e senza timidezze questo per quello che riguarda gli aspetti delle comunali
Come è noto non si vota per le Province grazie alla legge del rio e anche questa è una cosa da segnalare
Perché se era per una parte dei nostri oppositori e per l'ostruzionismo che loro hanno fatto il venticinque maggio avremmo votato anche per il rinnovo delle Amministrazioni provinciali
L'altro aspetto è quello più importante politicamente
Importante allo stesso modo dal punto di vista della
Nostra presenza sul territorio e della vita di quotidiana di quell'amministrazione ma le elezioni europee ma dobbiamo riuscire a cambiare tono la discussione
Oggi la discussione sull'Europa è non è per niente sull'Europa
Il PD ha scelto di entrare nel Partito socialista europeo non come un atto di tributo ad una tradizione di omaggio ha una tradizione ma come il tentativo di stare in uno schieramento per cambiare l'Europa
Nessuno dubita del fatto che l'Europa così come non corrisponde I sogni e i bisogni dei cittadini la differenza è tra chi Ulla e grida e chi prova a cambiare davvero
Chi prova cambiare davvero sta in un partito come il Partito socialista europeo punta questo è l'obiettivo
Ad essere dentro il P.S.d'la prima delegazione come numero di parlamentari europei eletti questo è uno dei nostri obiettivi ambiziosissimo
Noi vogliamo essere dentro il PS il partito la delegazione italiana più forte possiamo essere
Possiamo esserlo e questo significa poi essere in condizioni di avere più forza per cambiare l'Europa ma dobbiamo chiedere un vuoto
Perché non
Il Governo abbia un consenso leggermente più forte non è un sondaggio sui Ministeri è il tentativo di dire che per cambiare l'Europa non possiamo non abbiamo altra strada che quella di metterci
Concretamente in campo noi e allora da questo punto di vista la campagna per le europee
è fondamentale
Uno per uno porta per porta a casa per casa non lasciarla fare soltanto i candidati che stanno facendo un ottimo lavoro a cui va il mio grazie
Però non può essere fatta soltanto per i singoli candidati occorre che ci sia un grande investimento e permettetemela di dire così sta diventando un derby ormai che sta questa campagna elettorale tra la rabbia e la speranza
Tra chi scommette sul fallimento dell'Italia
E che scommette sul fatto che l'Italia ce la può fare
Guardate i toni di queste ore noi eravamo abituati nello zoo della politica ad avere i falchi e le colombe ora abbiamo i gufi e di sciacalli come anima che si buttano su qualsiasi
E dentro ci sia in Italia per sottolineare che non ce la faremo mai che non c'è lo Stato che non c'è l'est non ci sono le istituzioni
Questo atteggiamento richiede uno sforzo da parte del Partito Democratico
E non sottovalutare sottacere i problemi che ci sono ma di essere capaci di indicare chiaramente l'orizzonte quando noi diciamo che ci sono tre miliardi e mezzo di investimento sulle scuole
E con il decreto legge passato alla cronaca come il decreto degli ottanta euro spieghiamo che riusciamo a sbloccare il patto di stabilità
Andremo a dirlo in Veneto perché in Veneto avevamo raccolto per primo invito tutore dei sindaci quindi io sarò in Veneto per annunciare concretamente questo provvedimento quando abbiamo fatto quest'operazione qui
Non abbiamo semplicemente sbloccato dei soldi per il patto di stabilità sulle scuole abbiamo detto che una comunità riparte dalle propria scommessa educativa dalla sfida educativa
Ecco perché noi pensiamo che l'Europa
Parta dalle scuole e non dal
Fondo salva banche o dal fondo salva stabile
Parlare di Europa significa avere il coraggio di dire che i soldi della garanzia
Giovanile
Devono essere messi e qui chiederemo un impegno sempre maggiore alle Regioni come dissi già stiamo facendo per iniziative concrete
Ma sono soldi che già ci sono e a chi ci dice dobbiamo uscire dall'euro
La risposta non può essere soltanto per andare dove perché se usciamo dall'euro italiani devono sapere che chi propone di uscire dall'euro propone le code I bancomat propone i fallimenti delle aziende propone la difficoltà di onorare i mutui
La vita quotidiana cambierebbe ma non basta questo
Perché è semplicemente una risposta sulla paura
Dobbiamo avere il coraggio di dire che a chi ci chiede uscita dall'euro vogliono dire noi non soltanto non vogliamo uscire ma vogliamo entrare in Europa con maggiore determinazione e convinzione perché se non si sono spesi bene i soldi europei in questi anni
Non è che gli altri non li hanno spesi masticano spesi meglio di noi
Il fatto che noi non fossimo forti coraggiosi e determinati nella sede europea ha portato alcuni Paesi su quel modello di partito vogliamo avere
Ricordate tutto il tema dell'uomo solo al comando abbiamo discusso a lungo abbiamo ragionato abbiamo anche litigato su questo
Noi dobbiamo presentare l'idea di un PD che sia un Pd aperto
è un Pd la demoni sono i volantini non so se ce l'ho messo due facce di volantini devo messo e le candidate le capolista non soltanto di ministri le persone che si stanno impegnando la stessa cosa vi chiedo di fare sul livello territoriale
Cioè non fate vedere soltanto una persona
Il sindaco certe ci drastica del Sindaco ma anche in molti dei di Consiglieri delle persone che stanno con gli assessori
è iniziato un cambiamento radicale peraltro qui c'è anche un tema legato alla questione femminile che credo che sia un aspetto molto importante interessante di oggettiva rivoluzione in questo momento è in corso in Italia
Però su queste questioni vi prego di non essere timidi e di avere il la voglia il coraggio di provare a cambiare allora
E ho sostanzialmente finito noi abbiamo molte questioni aperte tutte le questioni che riguardano il Governo io ve le risparmio
Se mi chiedete
Ma facciamo la campagna elettorale sugli ottanta euro
No gli ottanta euro sono un antipasto
Gli ottanta euro sono l'inizio di un cambiamento
è la prima misura che viene considerata elettorale e arriva dopo le elezioni
è il tentativo di iniziare a restituire al ceto medio e a chi guadagna poco può al quel qualcosa che spetta loro di diritto che è stato portato via in questi anni
Gli ottanta euro non sono il nostro baluardo della campagna elettorale ma la cifra di quello che vogliamo fare noi vogliamo levare si faccia un genio minimi minimi facile
Mi inquieta
Io
Continua
Al ok
Ad esaurirsi telecomandati con gli ottanta sono
Il tentativo di dire noi sappiamo che
La classe politica e io dico non soltanto la classe fu
In via
Ha recepito il messaggio
Iniziamo a restituire però è soltanto non è che un debutto e allora da questo punto di vista
Tra l'altro serve anche interessa
Notare come sempre più persone
Continua a dire che è uno spot elettorale
Che ha un'elemosina a definire a qualcuno
A me pare che sia evidente la
Contraddizione
Per chi quegli ottanta euro li sente nella propria quotidianità perché si rende conto che con mille cento euro si arriva mille centottanta gli cambia la vita di tutti i giorni perché mi si vede in una realtà diversa parallela che considero ottanta euro sostanzialmente un
Una mancia
è un tema su cui sarebbe affascinante stare ore a discutere
Undici milioni di italiani hanno questo aspetto basta no non ci basta passaggio successivo è quello del
Modifica strutturale e radicale del rapporto tra fisco e pubblica amministrazione e in questo senso
Il mese di maggio sarà un mese molto importante e significativo abbiamo scelto di togliere dalla discussione della campagna elettorale sia al tema delle riforme costituzionali per evitare che diventasse oggetto di
Scontro
Elettorale ma la portiamo a casa
Sia il tema della riforma della pubblica amministrazione
Su cui Marianna Madia ha presentato un metodo di lavoro che credo sia il metodo più serio di tutti non abbiamo paura di confrontarci esattamente lo stesso peraltro che aveva avuto sulle riforme costituzionali esattamente lo stesso che avevamo avuto sulle questioni
Del lavoro e che avremo anche nei prossimi mesi su altre questioni a partire dal welfare l'agricoltura le cose che ha detto Martina eccetera eccetera eccetera
Ricapitolando e concludendo campagna elettorale per i sindaci
Medici metta la faccia anche chi è fuori
Si dia un segnale di presenza questi quattro mila cento sei Comuni sono quattro mila centosei occasioni per dare l'opportunità di restituire dignità alla politica
Campagna per le europee non la fanno i candidati e basta quando giro che sento dire ma si trovano i candidati ma non si dava al partito eh no così non va bene
Così non va bene bisogna che ci siamo tutti diciassette diciotto grande lavoro in piazza chiusura della campagna elettorale con
I cinque le cinque capolista che stanno in cinque nelle cinque circoscrizioni non facciamola chiusura nazionale
Avendo delle una campagna territoriale sui sui vari livelli lo può fare chi vive di un partito con un'unica persona noi facciamo una campagna invece dove le cinque
Capolista saranno accompagnate da cinque
Di noi che andranno diciamo cinque del debito dirigenti nazionali
Possibilmente anche in questo caso saranno donne per cui
E andranno nei cinque luoghi dove si chiude a fare campagna elettorale insieme noi andremo su alcune piazze di chiusura delle città ragionevolmente in tutte le città si chiuderà
E quindi nelle dei cinque capoluoghi almeno son convinto che possiamo
Fare un qualcosa insieme e
Allo scopo di dare l'idea che
Non soltanto non abbiamo paura della piazza quando facciamo i banchetti ma anche quando andiamo a chiudere
Però
L'elemento fondamentale la chiave di lettura di quello che sta avvenendo
Ed è veramente l'ultima cosa che voglio dire io potrei stare da qui a dirvi tutte le cose che per esempio io farò un giro al sud a livello istituzionale per parlare dei fondi europei
Sarò Napoli sarò a Reggio Calabria sarò a Palermo oltre che a Bari dove andrò per dare una mano Antonio Decaro
Vi ho detto che saremo in Veneto per la chiusura i dell'operazione scuole che saremmo in Friuli domenica per motivi istituzionali quindici io mi muovo molto io
Però serve a niente che mi muova io
Se non ci muoviamo noi
E nel modo che ci noi
Vorrei chiedervi di scegliere come nudi di queste come stile di questa campagna elettorale l'idea che noi siamo quelli
Che vogliono dare una speranza l'Italia
Oggi guardate anche i giornali di questione
Costantemente qualsiasi cosa accada c'è chi si butta sopra
Con istinto felino per tentare di dire che non c'è più niente su cui credo in cui credere non c'è più niente su questo mettere non c'è più niente da difendere tutto distrutto tutto rovinato
Lo Stato non c'è più
Questo è l'atteggiamento di chi gioca di chi scommette su che cosa sulla disperazione
Io girando per l'Italia vi dico che non è così
Gli è andata Alitalia trovo persone straordinarie chiarirà Sinigaglia
Non soltanto non c'era
La protesta verso il Governo o verso il destino ma c'era un clima di gente che aveva voglia di rimettersi in gioco immediatamente
E questa è la cosa bella di questo Paese
A Piombino quando Beppe Grillo è andato per
Tentare di fare una volta di più lo sciacallo su una realtà aziendale in crisi io non sono propriamente uno di quelli che vada mole d'accordo come è noto con i sindacati risaputo vedo Guglielmo che scuote la testa comprensibilmente
Eppure se c'è un luogo dove non si va attaccare siderale dove c'è una vera crisi
Certo poi fare una discussione e dire
Non sono d'accordo con voi e sono vere come noi abbiamo proposto una come Governo dimezzare il monte ore dei permessi sindacali nel pubblico canna proposta molto dura per il sindacato su cui discuteremo io ne sono molto convinto se se può valere la se vi interessa la mia opinione
Però non paga la Lucchini atti vantare di mettere contro le lavoratrici e lavoratori contro il sindacato
Perché all'alchimia vai come ha fatto il presidente del Regione Toscana
Cercando di portare i denari frutto anche dell'accordo del Governo cercando di offrire un'occasione di speranza e cercando di fare come abbiamo fatto noi una proposta concreta perché quei posti di lavoro siano recuperati immediatamente
Questa è la differenza tra chi scommette contro l'Italia che scommette per l'Italia dichiara di avere questo sentimento nella campagna elettorale
Noi dobbiamo fare la campagna elettorale sapendo che su di noi sta la responsabilità di provare a cambiare l'Europa non è facile
Però se non lo facciamo ma non lo fanno altri enti non aspettatevi che lo facciano altri partiti in Europa o la fa il PD o inizia a fare il PD dentro APS o non lo fa nessuno
E non è che gli altri partiti della sinistra in Europa se non mi si benissimo
Quindi ai nostri che andranno o che torneranno al Parlamento europeo diamo una responsabilità in più in una fase in cui il Parlamento europeo anche dei poteri in più o comunque a un
Più correttamente ha uno spazio politico maggiore mettiamola così
Due andiamo dare dei messaggi chiari presente sul tema dell'immigrazione
Noi
Facciamo la nostra parte
Noi
Difendiamo Mare Nostrum come operazione che ha permesso di non andare a contare i
I morti in fondo al mare di non vedere più
Le fasce
Dei soccorritori che spiegano come le loro maschile fossero ricade dalle lacrime quando vedevamo una mamma il numero duecentottantotto
Cadavere duecentottantotto con il cadavere duecentottantanove del bambino nato sei ore prima
In fondo al mare di Lampedusa noi siamo da questa parte qui e contemporaneamente però diciamo che noi siamo quelli
Che con questa operazione hanno arrestato duecentosette volti accanto e duecentosette volti dei delle persone che non ci sono più decentrate scafisti che abbiamo preso tra diciamo anche che il mare nostrum può esser Nostromo e basta
E che se l'Europa
A un cuore
Io ora passa che il Mediterraneo è il luogo nel quale oggi si gioca la sfida della dignità
E lo diremo Ban Ki Moon mercoledì prossimo quando lo vediamo e lo diremo in tutte le sedi ma lo diciamo portando la forza del Partito Democratico
Ecco perché queste elezioni europee sono le elezioni europee che hanno un valore non soltanto per ciò che significa che ciò che riguarda semplicemente l'elezione del Parlamento europeo ma che sono elezioni che riguardano che la civiltà stessa dell'Europa allora
Concludendo
Elezioni comunale dicevo pesta bassa come dire anche che i nostri candidati sindaco stanno funzionando bene a c'è il tema sondaggi
Ve lo dico con sincerità io trovo un clima profondamente sbagliato da parte nostra
Abbiamo i sondaggi buone quindi siamo tutti contenti
No vi prego due errori non vanno fatti questa campagna elettorale il primo e non pensare agli altri
Non pensa all'elefante lasciamoli stare
Il secondo è quello di guardare i sondaggi i sondaggi intanto portano sfiga
Come è noto
Ma che ho bisogno di metterci in testa bassa fino all'ultima perché poi
Fatalmente in questi giorni sul tema dei sondaggi ci saranno tutti che tenteranno di fare una guerra di nervi noi non vogliamo i sondaggi il vero sondaggio è quello che avremo il venticinque di maggio che non è un sondaggio ma il risultato elettorale sulle elezioni europee vi chiedo di non aver paura di
Argomentare discutere e ragionare ecco questo è il punto più bello il Partito Democratico ma in piazza argomenta e quando dalla signora dice vi si stava meglio con la lira perché c'è la signora
Riscopriamo il gusto di parlare con la signora utilizziamo il volantino per parlare con quella signora perché poi ci ha frammentato
Il rapporto con la gente per cui alla fine trovarci in piazza è un elemento che fa piacere che da entusiasmo dal punto di vista organizzativo dobbiamo avere poi negli ultimi giorni una straordinaria capacità di tenere in piedi
I tanti fronti della campagna perché è evidente che in Piemonte avranno la preoccupazione principale del risultato di di di di di Sergio Chiamparino anche questo
Una grandissima occasione per riprendersi una regione così significativa è naturale che ci siano delle zone d'Italia dove
Più forte è la difficoltà da parte dei nostri di controbattere in questo momento segnala un po'di Brindisi colta che noi
Vediamo delle isole
Quindi invito gli amici sardi a tornare alla mobilitazione che hanno avuto per
La vittoria di piglia Luca e contemporaneamente in Sicilia abbiamo bisogno di farci sentire di più
Che i dati ci dicono che queste
Sono le regioni dove siamo un pochino più in un pochino meno avanti mettiamola così un pochino o più in difficoltà a tutti voi però chiedo finisco
Viviamo questa campagna elettorale come deve essere vissuta cioè come il derby tra rabbia speranza loro sono la rabbia siamo la speranza loro sono
Il nullo mai siamo il discorso loro sono
L'invettiva ma siamo ragionamento loro sono l'insulto
Siamo il dialogo
Loro sono lo sfascio noi siamo la proposta loro sono contro l'Italia
Ma siamo per un'Italia che sia in grado di guidare l'Europa
Noi non abbiamo un obiettivo piccolino come andiamo il venticinque maggio ma ci interessa che le elezioni europee tornino a disegnare unitaria nella quale
Finalmente i nostri figli possano stare non possono scappare
E da questo punto di vista però permettetemi la sfida non è sul segretario o sul gruppo dirigente la sede per tutti e per questi motivi vi chiedo davvero di cuore di dare la disponibilità ai vostri segretari provinciali andare in piazza anche i parlamentari
Stiamo i banchetti parlamentari stiamo i banchetti diciassette diciotto discutano riflettano decidano dialoghino
Vi chiedo la disponibilità a organizzare iniziative concrete sui singoli temi e da parte nostra vi garantisco che noi non ci tireremo indietro e che sarà una campagna elettorale fatta all'ultima goccia di sudore ma anche una campagna elettorale nella quale
Permettetemi di dire se facciamo quello che dobbiamo fare voi possiamo toglierci non qualche soddisfazione ma possiamo toglierci
Di qualcuno della Germania
La produttività la competitività sia la causa dei nostri mali
Della nostra alta disoccupazione della nostra recessioni credo che gli italiani abbiano imparato dei tempi dei Comuni dal Rinascimento che la prosperità e contagiosa
E non è esclusiva è un bene che la Germania sia produttiva sia dinamica
Questo può creare dei problemi alle imprese italiane in qualche caso ma serve davvero devo dire tutta io conosco più imprese tedesche che si lamentano della competitività
Straordinaria delle imprese italiane piuttosto che viceversa perché abbiamo delle meravigliose impresa che riescono ad esportare anche in Germania riescono a fare concorrenza con successo le imprese tedesche
L'altra idea che secondo me va rifiutata anche se il
Diciamo ci sono degli come dire degli agganci analitici ma quando poi lo portiamo come argomento politico diventa devastante
è l'idea che l'austerità o comunque il rigore la disciplina
Finanziaria faccia male non solo al Pilla l'occupazione che nel breve periodo è inevitabilmente vero ma anche ai conti pubblici perché fa diminuire il PIL la un mente al debito sul PIL
E che quindi la cosa da fare fare una fare delle politiche le Europa ci dovrebbe consentire di fare delle politiche
Più espansive perché questo vuol dire più PIL per tutti e vuol dire
Anche il debito pubblico che va a posto diciamo se questo fosse vero accipicchia ne dovremmo non soltanto come dire rifiuti cambiare un pochettino l'Europa
Dovremmo saremmo pazzi ad accertare un'Europa che ci imponesse delle cose tanto dovremmo fare davvero una guerra di liberazione contro l'Europa
La verità è purché ovviamente che
Non ci sono bacchette magiche che occorre coniugare con intelligenza e con maggiore in che licenza di quanto non si sia fatto fino adesso due obiettivi in parte configgenti che sono la crescita il risanamento dei conti pubblici e che rimane
Assolutamente
Indispensabile chiudo quindi dicendo e dicendo hanno gli stessi dicendo agli italiani non è vero che i mali dell'Italia dipendono dall'Europa e dall'euro
E aggiungo che spesso quelli che gettano la croce sull'Europa sono quelli che non vogliono cambiare l'Italia noi vogliamo cambiare l'Italia per cambiare l'Europa grazie
Marco sa
Cino si prepari a Dario Ginefra
Io vi chiederei di non parlare nei corridoi si sente un brusio che presenta è già di quello della sala nostra in direzione
Al partito
Già presidente
Segretari che qualcuno appese non c'è un giovane candidato Sindaco che se ne sta andando a fare campagna elettorale bocca loro Matteo lei
Caro Segretario cari colleghi la direzione c'è una bellissima canzone ascoltavo l'altro giorno tornando in macchina dopo la consegna delle liste alle quattro di notte
Che dei Tiromancino che si chiama e necessario
Vito diciamolo ascoltarlo e
Mi faceva riflettere su cosa fosse davvero necessario in questo momento su cosa fosse davvero necessario per il Partito Democratico tutto
Da quando
Un po'di tempo fa sì che c'è la scelta di appoggiare il Governo Monti poi dialogare con Berlusconi infine dove essere costretti a
Parlare con il cd
A chi ha provato opporsi a questa linea esprimere diciamo un pensiero
Differente scende c'è stato detto che
Era necessario farlo bene l'abbiamo capito l'abbiamo capito l'abbiamo compreso
Però
Oppure cosa sono sono successe alcune cose al giorno d'oggi nella mia regione in campagna del Sempione
La più grande del Mezzogiorno
Da come diciamo e palese evidente nella costruzione delle liste delle coalizioni e diventato più necessario allearci con il nuovo centrodestra
Che costruire diciamo coalizioni che guardassero non a sinistra ma al Partito Democratico e alla grande ambizione che al Partito Democratico
Faccio due esempi diciamo che di quel gruppo dirigente nazionale credo sia
Consapevole occorrente che sono i due più grandi Comuni sostanzialmente che dopo Bari vanno al voto nel Mezzogiorno che sono Torre del Greco Pompei
Tuttora dei Greco il nostro partito e asset per cento le ultime elezioni
Il Comune
Va alle elezioni dopo soltanto due anni perché mai facemmo l'alleanza sfruttando diciamo il cosiddetto modello Macerata due anni fa con l'UDC bene il Sindaco il DC si è dimesso perché diceva che lamentava che la coalizione era troppo grande
Noi oggi abbiamo fatto l'alleanza con è nel CDA UDC rappresentano lo stesso simboletto che presentano alle elezioni europee però in alleanza con noi in questo momento
E allora
Quello che mi mi domando per esempio su questo caso qui è
E non possiamo essere considerato in undici qualunque non possiamo permetterci di essere un partito del sei per cento noi primavera un'ambizione che molto maggiore
Insomma lì noi prima di tutto dovremmo costruire quella comunità di uomini e donne
Che il Segretario giustamente elogio ogni volta che interviene Lino importante non è vincere soltanto mai vincere per fare cosa per governare quella città per cambiare quella città
Invece questa ambizione qui sta venendo meno perché siamo considerati come un semplice cartello elettorale
L'altro caso che ancora più emblematico che Pompei e Pompei Fini è finita sul campo Pompei che Pompei
C'è il cammino ad es ha sinora fatto manifesto gigante dove diceva seminati con il PD è Forza Italia
Chiaramente
Ha fatto benissimo mio segretario provinciale a commissari e subito quel circo ha fatto benissimo dopodiché quel Comune rappresenta esattamente l'esasperazione correntizia che stiamo vivendo in questo momento mi territorio e allora
Io la la RAI la chiudo qui perché oggi c'è da fare la campagna elettorale e
Ci abbiamo messo la faccia nonostante tutto nonostante tutto
Però va tracciato una linea Segretario il ritiro di tracciare una linea su questa cosa qui cioè
Com'è possibile ciò alcuni di noi viene chiesta responsabilità ma in molti incominciano Morici responsabile molti comincia a vivere un disagio sul territorio su alcune cose l'ora
Io sfrutto diciamo l'opportunità che la mia generazione democratica non ha di confrontarsi con il segretario del Partito Democratico il Presidente del Consiglio perché molti di noi diciamo che io da solo Saluzzo lo ammetto che io sono un privilegiato per poter fare i conti in questo momento
Dopo di che si può anche accettare di avere una posizione minoritaria su alcune cose
Però
Iniziamo ripeto vivere un disagio perché se il PD anziché guarderà assistesse inizia a guardare soltanto alla sua destra incoming molti di noi comincia a vivere un disagio ma soprattutto se non si è chiarita tra di noi
Quello che chiediamo sostanzialmente la chiarezza perché ne adesso dobbiamo muoverci perché c'è la campagna elettorale
Ma
E ce l'abbiamo fatto candidando Igino stante le alleanze però l'anno prossimo si vota in tantissime Regioni
L'anno prossimo si vota in tantissimi del giorno e lo richiediamo soltanto una cosa soltanto chiarezza su una sola cosa o il gruppo dirigente nazionale da oggi
Fare chiarezza sul fatto che noi l'anno prossimo alle regionali non andremo alleati con LCD ma quest'ultimo una nuova coalizione di centrosinistra che parta dal Partito Democratico ne chiediamo chiarezza soltanto su questo dopodiché noi siamo i primi
A fare i banchetti a farli giorno per giorno li facciamo soltanto la campagna elettorale lo facciamo
Vivendo il Partito Democratico giorno per giorno ringrazio
Dario Ginefra
Poi ci sarei io poiché si prepara Roberto Gualtieri
Introduzione del Segretario ci consegna
Qualcosa in più dell'introduzione dei lavori di una Direzione nazionale
Io l'ho colta come
Una nuova fase nell'altro gestione corresponsabile del
Del partito
Laddove viene sottolineato un aspetto che dovrebbe appartenere ogni forma di aggregazione in particolar modo diciamo coloro che
Decidano di associarsi e di
Condividere un'esperienza politica
Quella della solidarietà dei gruppi dirigenti quella che è mancata in tante occasioni
Nel passato del nostro partito anche e che fa sì che è un appuntamento non venga vissuto semplicemente come
Una forma per giudicare
Chi è all'apice dell'organizzazione ma per
Raccogliere i frutti di una
Iniziativa comune
Di un soggetto collettivo chiare una leadership forte ma che sa essere fino in fondo
Una cabina di pensiero una che ha una una testata
Collettiva dire di ragionamento ed iniziativa politica di promozione dell'iniziativa politica
In questo quindi l'appuntamento del diciassette del diciotto che ci è stato richiamato non solo io credo vedrà
Come se sempre quando veniamo chiamati come parlamentari a svolgeremo una funzione nei tempi che ci vengono consegnati su questo un appello al ai Gruppi
E cioè nelle prossime conferenze dei capigruppo organizziamo i lavori delle prossime settimane
In modo da consentirci di rendere maggiormente produttiva la nostra presenza a Roma
E
Quindi aveva disposto la disponibilità dei giorni per poter essere nel territorio
Ci consegna l'idea di una
Impostazione della campagna elettorale per le europee che
Probabilmente fino ad oggi è un po'mancata e che fa bene Renzi a richiamare come parte diciamo determinante di questo rush finale a me da meridionale
Convince molto l'idea che
I prossimi giorni vedano i nostri candidati e il partito tutto impegnato
In quella richiesta che con Renzi dal primo giorno del suo
Mandato come presidente del Consiglio abbiamo invocato per proseguire quel lavoro che si era avviato con Enrico letta Presidente cioè chiedere un elemento basilare per poter
Utilizzare i fondi comunitari
E cioè
Arrivare a quella sottrazione dal dai vincoli del patto di stabilità che rende le quote di cofinanziamento delle Regioni inc diciamo impegnabili sino ad oggi fino in fondo
E fa bene Renzi a girare l'Italia facciamo bene tutti quanti a guardare con particolare interesse al Mezzogiorno d'Italia ma anche lì non con l'idea dei meridionali che vengono a chiedere semplicemente il sostegno
Ma con l'idea di un
Di un partito che si fa carico dalla della questione meridionale di un
Gruppi dirigenti locali Antonio Decaro che il mio candidato Sindaco eri anche un collega parlamentare lo sta ponendo al centro della sua iniziativa di questi giorni
Dicono noi vogliamo l'alta capacità Bari-Napoli per collegarci all'Europa e lo facciamo semplicemente chiedendo di essere messi in condizione di poterlo fare impegnare le risorse sgridare i vari passaggi che ne sono un ostacolo
E per fare questo diciamo chiediamo che tutto il partito sia protagonista ecco Presidente Segretario mi rivolgo al pezzo fra tutto in questa
Seconda funzione che quella evidentemente che oggi caratterizza più il nostro incontro e importante che questo appello che tutto sta a mente hai rivolto a noi tutti
Venga fatto in maniera capillare attraverso Lorenzo e tutto il gruppo dirigente centrale
Ai gruppi dirigenti territoriali del partito
Perché a volte ci troviamo di fronte al parrebbe al paradosso che la dobbiamo autorganizzati in nostra presenza sul territorio perché non si è colto fino in fondo quell'elemento basilare per poter svolgere l'azione politica
E che noi dobbiamo diciamo tenere sempre al centro del nostro lavoro
Prendere il meglio delle tradizioni che hanno dato vita
Al Partito Democratico il radicamento nel territorio la presenza costante non l'estemporaneità di un'iniziativa e concludo con un appello hanno il tutti
E la prima volta che noi andremo con questo simbolo
E la prima volta che il
Partito socialista europeo
E protagonista diciamo non solo perché
Siamo alle prese con una campagna elettorale europea lume anche perché abbiamo fatto una scelta importante
Che ci rende parte protagonista di una comunità mi rivolgo soprattutto a quelli
Che più l'hanno sentita questo avvicinamento a questa diciamo partecipazione al progetto del Partito Socialista Europeo e importante che non la facciamo vivere nella nostra campagna elettorale il come Giampaolo Galli
Molto più abile di me
è più competente di messo tante materie che riguardano evidentemente la nostra partecipazione al progetto Europa lo ha spiegato in poche e sagge parole che si aggiungono a quelle
Che funzionano sempre del nostro Segretario nazionale perché sono didascalica e che diciamo immediatamente colgono il senso della necessità di parlare a tutto il mondo dobbiamo sfidare
Matteo per la prima volta citiamo col nome perché adesso sembriamo troppo burocratici norme lo strappo approccio
Dobbiamo convincere quei tanti italiani che ad oggi non hanno ancora deciso se votare il nostro avversario principale probabilmente il venticinque maggio non sarà nessuno dei due non eleggibili
E nemmeno i partiti dei non eleggibili
Il nostro avversario principale sarà l'euroscetticismo che si trasforma in astensionismo
Noi dobbiamo scongiurare questo rischio lo dobbiamo fare per rafforzare la presenza del Partito Socialista Europeo rafforzare la presenza della delegazione italiana al Parlamento europeo
Grazie io riprende in parte le cose che ha detto Dario che mi convincono molto così come quelle di Giampaolo Galli Matteo Renzi
Sono certa che a nessuno di noi sfugge deve sfuggire l'importanza e la portata di questo voto under venticinque maggio
è
Io lo definirei un appuntamento con la storia e guardate c'è anche una singolare coincidenza di date perché
Esattamente
Sessanta anni fa
Nel mille novecentocinquantaquattro moriva Alcide De Gasperi e moriva pochi giorni prima che il suo trattato
Che istituiva la Commissione la comunità europea di difesa si Arena asse
Ebbene trent'anni fa invece
Nel mille novecentottantaquattro un altro italiano Altero Altiero Spinelli
Riusciva a fare votare
Quel progetto di integrazione europea che poi un'altra volta viene interrotto
L'Italia che si prepara questo appuntamento con le urne e il Paese che tra poco poco dopo il risultato elettorale cioè poche ore dopo assumerà
La presidenza del semestre
Ed è quindi
Davanti a noi un'opportunità straordinaria
Che quella di riprendere
Di riprendere il filo il lascito l'eredità dei padri
Dei due grandi padri italiani ma anche vorrei comprendere coloro che testardamente hanno lavorato
Per evitare che l'Italia restasse fuori dall'euro
E che facendo quell'operazione riuscirò suscitare negli italiani l'orgoglio di essere cittadini di questo Paese è stato un grande momento della nostra storia
Richiamo questi passaggi per ricordare prima di tutto a noi stessi
A noi stessi che abbiamo l'onore di chiamarci democratici
E che ci riconosciamo precisamente negli dagli negli ideali e nelle battaglie dei padri dell'Europa
La responsabilità che portiamo
Quella di fare in modo
Che l'Italia assuma
Di nuovo quel ruolo di paese federato ore
E che porti
Ricomincia a lavorare per portare a compimento quel progetto politico di integrazione che non si è compiuto e dal quale
Dipendono largamente gli errori
E le delusioni che stiamo vivendo che abbiamo vissuto in questi anni recenti
L'Italia può ed eventi
Fare rinascere quello che De Gasperi chiamava il mito dell'Europa
Ma deve fare rinascere nei cittadini italiani e nei giovani soprattutto quella passione per l'Europa
Quella passione che serve che è indispensabile per portare a compimento il Progetto
Ecco però per fare questo e qui riprendo davvero
Grande parte delle cose che ha detto Giampaolo Galli e che ha anche scritto in maniera molto brillante in questi settimane
E che anche Matteo Renzi a così efficacemente
Ricordate avvocato per fare questo occorre una narrazione dell'Europa non difensiva
Ma una narrazione che vada all'attacco
Noi dobbiamo sapere spiegare per esempio ai nostri giovanissimi ai nostri giovani chiamano viaggiare
Che senza l'euro per esempio non ci sarebbe nessuna più possibilità per loro di muoversi o ci sarebbe infinitamente meno possibilità di movimenti per loro nell'Europa altro che Erasmus
Ci sarebbero le code all'ufficio dei cambi
Salterei ebbero illo costa e assumerebbero tutto un altro prezzo quegli voi lì che ora costano così poco che li portano in giro dobbiamo sapere spiegare ai nostri cittadini
Indicare loro le responsabilità politiche e delle delusioni
E delle scelte sbagliate che sono state compiute in questi anni dobbiamo sapere argomentare che stanno in capo
A chi ha lavorato non
Per costruire l'Europa ma chi ha lavorato per impedire la costruzione dell'Europa per farla saltare o comunque per rallentarla
Dobbiamo fare capire anche e valorizzare gli enormi progressi che comunque questa Europa ci consegna e quindi
Come diceva Galli non possiamo soltanto parlare dell'Europa che non ha funzionato nel dobbiamo sapere ricominciare a parlare dell'Europa che vogliamo
Dell'Europa bella di quel mito che hanno sognato
Prima di noi i nostri padri che ci ha comunque consegnato quarant'anni anni di pace e di una convivenza pacifica che ci ha anche dato la possibilità di diventare
Grandi io credo che dobbiamo riprendere le mani la storia migliore dell'Italia e riproporla con la stessa passione con lo stesso entusiasmo
Restituendo in grande parte questo mito alla sua possibilità di essere
Non difendendo ci come invece troppo spesso ascolto ancora adesso molti dei nostri fare ecco io confido che i nostri candidati sappiano
Parlare di questi momenti grandissimi che abbiamo vissuto che il nostro Paese ha vissuto e di cui è stato protagonista in prima persona e ricominciare da lì
A trasmettere l'entusiasmo che è necessario per fare in modo che quel venticinque di maggio
Sia per il Partito Democratico anche il riconoscimento della sua migliore tradizione
Ci guarderanno Arena ha ragione
A Matteo quando dice che CUP questo è importantissima che tutti stanno lavorando contro di noi ma stanno lavorando contro
Perché davvero c'è in gioco il futuro dell'Europa di un continente
E il futuro della nostra Italia dentro quel continente
Stamattina ho risposto a una persona che
Attraverso Facebook mi chiedeva le ragioni per andare a votare come dice come ha detto benissimo prima di me e Dario
Lei euro scetticismo il protagonista di questa campagna e la vera il vero rischio e l'astensione
Di chi dice mi dia una buona ragione per andare a votare guardate le ragioni per andare a votare solo grandissime
Vanno da Mare Nostrum a il futuro dei nostri nipoti e dei nostri figli
A
O un benessere a una ripresa dello sviluppo
A una Europa alla cosa finché il fine della costruzione di un disegno storico è una grande pagina di storia quella che si scriverà io credo che dobbiamo essere all'altezza
Di questa narrazione e dobbiamo saperla davvero trasmetterà e la sua bellezza a chi sta intorno a noi
Reagendo a questa all'euroscetticismo e alla mancanza di speranza che ci circonda
Bene Roberto Gualtieri e poi si prepara Milas piccola no non è arrivata allora cali Ciocchetti
Posti si
Il treno
Il CIPE
Vai a nome diciamo così della categoria dei candidati apprezzo molto le parole di Matteo Renzi e il suo invito
Alla mobilitazione e soprattutto
Come ha detto a cambiare tono alla discussione sull'Europa a mettere al centro l'Europa questa capi questa campagna elettorale nel nostro discorso pubblico né nel nostro dialogo
Con i cittadini
E avendo avuto già esperienza in questi giorni di un contatto
Con i cittadini c'è domanda di Europa si vuole parlare di Europa persino la critica all'Europa in realtà
è il segno che c'è una politicizzazione dell'idea d'Europa l'altra campagna elettorale non si
I temi erano tutti interni questa volta i cittadini vogliono sapere lei euro il fondo salva Stati le politiche sull'immigrazione chiedono risposte su questi temi
E non su questi temi dobbiamo rispondere
Innanzitutto mettere al centro certo ha ragione Sandra Zampa
I valori
Dell'integrazione europea i grandi principi la visione anche ambiziosa che noi prospettiamo e che si ricollega naturalmente alle battaglie dei padri fondatori ma anche penso ne dobbiamo mettere al centro l'ambizione e la concretezza di un cambiamento possibile
Noi dobbiamo spiegare che il voto al Partito Democratico è l'unico voto utile per il cambiamento e non è tecnicamente tecnicamente vero quello che ha detto Matteo Renzi noi possiamo essere veramente la prima delegazione del P.S.d'
Ma possiamo anche se saremo la prima delegazione del PSE contribuire a fare il si chiede se sarà il primo gruppo del Parlamento europeo e quindi noi potremo realizzare una alternativa di governo in Europa
La sera del venticinque maggio succederà una cosa che non è mai successa prima nella storia e che penso rimarrà sui libri di storia sulle televisioni di tutta Europa ci sarà la colonnina rossa e la colonnina blu
E affluiranno i parlamentari dei vari Stati membri e si capirà chi è arrivato primo
E col nostro voto un parlamentare in più al Partito Democratico il parlamentare che può essere decisivo a fare in modo che quella colonnina rossa superi la colonnina blu
Quindi un voto utile e un voto disperso un parlamentare in più a cinque stelle un parterre parlamentare in meno al Partito Democratico significa che è più probabile che i comizi che il Presidente la Commissione sarà il signor Iunca sarà al signor Iunca
Presidente da tempo di un paradiso fiscale come è noto oltre che come Presidente uscente dell'Eurogruppo tra i principali
Artefice architetti della linea dell'austerità così criticata quindi il voto al Partito Democratico innanzitutto come voto utile per il cambiamento per un'alternativa di governo in Europa attraverso anche appunto
La scelta nuova che noi e leggeremo
Il Presidente della Commissione come Parlamento sulla base del risultato delle elezioni
è un cambiamento con credo che poi si traduce
In una visione appunto ambiziosa ma anche in proposte immediate anche in dei primi cento giorni
Di queste un nuova Europa che noi vogliamo contribuire a cambiare innanzitutto sulla grande questione della crescita dall'austerità alla crescita noi siamo quelli che in questi anni si sono battuti per introdurre degli elementi di flessibilità
In quel patto di stabilità che coloro i quali oggi ci dicono che dovremmo battere i pugni sul tavolo i vari Brunetta Berlusconi invece hanno votato è bene che si sappia che la madre di tutti i regolamenti quello che ha introdotto
Quei criteri molto rigidi sul debito e sul deficit est nel novembre del due mila undici è stato votato
Dal dal PPI è da tutto il centrodestra oggi da Fratelli d'Italia fino all'ENEL cd l'hanno votato noi abbiamo votato contro
Berlusconi la negoziato malissimo amente al Consiglio europeo
Tremonti non sapeva l'inglese insomma sono hanno quindi ottenuto questa clausola con debito particolarmente pesante per l'Italia
Noi comunque abbiamo ottenuto nelle tappe successive ora non vi voglio annoiare delle clausole di flessibilità che oggi la Commissione non vuole applicare all'Italia ma che esistono la Commissione ha detto che si possono scorporare i cofinanziamenti di programmi europei dal calcolo del deficit
Se noi avremo una Commissione europea diversa in autunno Matteo Renzi Piercarlo Padoan potranno avere forse una coperta un po'più lunga
E quindi anche dare un segno molto importante rispetto agli investimenti agli investimenti pubblici al pieno utilizzo dei fondi dei fondi europei
Quindi primo punto la crescita secondo punto è quello del lavoro io penso noi dobbiamo anche essere quelli che dicono i giovani andate sul sito www punto garanzia giovani punto governo punto it
E registrate di perché dal primo maggio
Bella data per partire partito questo programma che l'abbiamo chiesto noi è stata una bandiera del Gruppo Socialista Democratico una risultato una vittoria
Ci siamo anche battuti per aumentarle finanziamento sei miliardi a due anni e oggi è una è una naturalmente bene che le Regioni lo attuino Almè gli occhi ma questo programma dovrebbe garantire con risorse significative un miliardo e mezzo per l'Italia su questo è beneficiaria netta peraltro
Entro entro sessanta giorni una risposta a quel giovane che che inserisce sui dati nel sito entro entro quattro mesi delle risorse per avere un contratto di lavoro a tempo determinato e indeterminato partecipazione al servizio civile un apprendistato
Diamo anche il senso concretamente di un'Europa diversa che abbiamo iniziato a costruire che possiamo rafforzare
Noi proponiamo di portarla ventuno miliardi la garanzia giovani attraverso la revisione di mezzo termine delle me feste quindi di di farle davvero un primo pilastro di un welfare universale che nei conti cominciamo a costruire a livello dell'unione europea perché il modello sociale europeo oggi si difende si rilasci pezzi di lancio come grande elemento
Di civiltà che rende l'Europa un faro nel mondo solo se si edifica una sua dimensione anche a livello dell'Unione europea
E questo quindi è quel cambiamento che al tempo stesso è concreto ed ambizioso ne dobbiamo parlare di impresa noi agli imprenditori di fermo lì dobbiamo spieghi manifatturieri che saremo impegnati per approvare il Regolamento del made in che per loro è una questione fondamentale
A Terni a Piombino dobbiamo spiegare che noi siamo quelli che si battono per ritornare avere una politica industriale a livello dell'europea e una revisione degli accordi commerciali internazionali che introducano delle cause dei parametri sociali ambientali
Per sostenere attraverso naturalmente l'innovazione e lo sviluppo
Non il protezionismo ma per sostenere un rilancio della manifattura in Europa che è fondamentale Obama cambiato linea perché rilanciato anche la vocazione manifatturiera
Degli Stati Uniti anche con politiche pubbliche
Queste politiche avessero svolte a livello dell'Unione europea noi siamo quelli che si battono per questo come siamo quelli e su questo diciamo la credibilità rispetto agli un cane è ovviamente evidente si battono per l'utilizzo dure normative contro il dumping fiscale alti da livello dell'euro per la prima direttiva che tessuti vuole presentare la relativa al divieto di avere una sede fiscale diversa nel luogo dove si produce
Sono temi che
Se se si presentano in questo modo i cittadini
Danno anche il senso che il nostro non è solo uno europeismo retorico e di facciata ma un europeismo che intorno a quell'ambizione
Poi traduce concretamente delle proposte di cambiamento che si possono realizzare attraverso un voto utile come quello al Partito Democratico i cittadini di Lampedusa noi dobbiamo spiegare che ne vogliamo attuare l'articolo ottanta
Inadempienza della Commissione attuale del Trattato sul funzionamento che dice che serve una politica
L'immigrazione comune ispirata al principio della solidarietà Bardem sharing perché appunto è evidente che concerne il nostro convitti nostro confine anche il confine dell'Austria
è un confine europeo è un bene comune europeo che come tale deve essere gestito con politiche comuni e con risorse comuni dall'europea ma al tempo stesso occorre modificare le politiche le procedura per l'asilo e quindi fare in modo che ci siano i corridoi umanitari
Che la destinazione di asilo possa essere scelta nel paese di partenza per non mandare le persone a morire nel mare e queste sono grande sfide che saranno definite dagli equilibri politici che si realizzerà andò a livello dell'unione europea
Possiamo anche parlargli di spending review a livello europeo ci chiedono ma Strasburgo la doppia sede
Dobbiamo spiegare che è stato il Partito democratico che ha fatto cambiare linea GSE
E ha cambiato la maggioranza nel Parlamento ha consentito l'approvazione del primo rapporto che avvia la procedura Rivi solide trattati per superare la doppia sede di Strasburgo Bruxelles siamo stati noi che hanno fatto questa battaglia e nella e la prima cosa che faremo nella prossima legislatura avviare la procedura
Dell'articolo quarantotto tre e avviare quindi la richiesta che il Consiglio europeo dovrà votare a maggioranza qualificata di cui un imbarazzo
Presumibile della Francia a opporsi per avviare la procedura di revisione di quella norma del Trattato ormai superata che prevede la doppia sede duecento milioni di euro spesi
Dire che ci trasportano gli uffici anche di questo dobbiamo parlare perché anche la spending review si può fare a livello dell'Europa e addentro naturalmente una visione diversa di tipo federale
E noi abbiamo di un bilancio europeo più forte alimentato da risorse proprie con una tassa sulle transazioni finanziarie un vero governo economico dell'euro fondato su competenze e risorse vere che consenta anche non di spostare poteri a Bruxelles ma di recuperare anche democratici sia
A livello nazionale noi moderno attuale di governance modello dove
Nelle come dire una democrazia nazionale non c'è più quell'euro bene non c'è ancora
Noi dobbiamo costruire un modello di governance di tipo federale che abbia invece una più chiara distinzione di responsabilità di risorse anche di competenze perché oggi il paradosso è che l'Unione europea non ha le competenze su
Vicenti per avere un verbo vero governo economico della Roma poi deve dire tutto e i Parlamenti nazionali quello che devono fare
E che magari avere una gestione Federal solidale del debito a livello però costa meno perché quando il signor Draghi ha detto voteremo ricchezza e affermato gli spread non ha speso un euro nel fondo salva sta di fatto invece con contributi nazionali c'è il sette per cento del PIL impegnato
E quindi più Europa e anche più recuperare sovranità e autonomia a livello nazionale costruire una governance multilivello qui ogni cosa si fa Lo Bello a livello giusto e noi li possiamo recuperi ritornare a essere
Accanto ricostruire una dimensione della democrazia dell'autodeterminazione che appunto poi l'elemento fondamentale che la nostra proposta un Europa democratica attraverso partiti europei
Abbiamo approvato il regolamento che da uno statuto giuridico partitico per i partiti che diventano
Parte di un Parlamento che ha un rapporto fiduciario con la Commissione europea Governo Parlamento e che ha e che costruiscono una dimensione europea della società civile attraverso il grande volano della cultura del dialogo dei corpi intermedi
Questo è l'Europa un tempo stesso concrete ambiziosa che ne possiamo costruire se non riusciremo a parlare di questo con i cittadini in un vero corpo a corpo nelle piazze come ha detto Renzi con il cittadino e queste elezioni non solo le vinciamo male stravince ammirazione
Allora Khalid Chaouki si prepara Stefano Scaramella lì
Bene grazie dopo questo intervento di Roberto ovviamente io osservo già lui ha dato qualche elemento rispetto
A un tema è un tema che sta sempre più in questi giorni diventando ovviamente oggetto di questa campagna
Per le europee il tema ovviamente dell'immigrazione dei dei profughi noi su quest'oggi abbiamo la forza per non essere più sulla difensiva
E ricevono insomma che è stato sempre
Critico attento a quelle che sono state anche le politiche dei nostri Governi è stato questo tema è stata al passato non gli oggi
Credo dobbiamo intanto andare fieri e orgogliosi di quello che l'Italia sta facendo e che in passato invece non ha sempre fatto cioè l'operazione Mare Nostrum che da ottobre ad oggi
Ha contribuito a salvare migliaia di persone quell'operazione che appunto come diceva prima anche
Matteo a ovviamente va dato all'arresto degli scafisti ma l'operazione che ci permette oggi di essere molto più forti molto più credibili per pretendere quel coinvolgimento europeo e per
Di come oggi iniziano a vedersi anche segnali di un'Europa che
Sta immeritato seguendo quello che il nostro esempio ultima è stato il cambiamento delle regole di Frontex imporre
A Frontex appunto di salvare le persone non solo di alzare delle frontiere
E allora il messaggio credo che noi dobbiamo dare in questi giorni
E che le politiche
Del appunto delle destre europee sono state politiche che hanno fallito assai solo le fonti fare degli accordi con nelle dittature del Nordafrica dando solo soldi non lavorando sulla cooperazione
Cercando di delegare appunto ad altri il fatto di essere gendarmi delle nostre frontiere ha fallito totalmente e allora oggi da una parte serve una risposta umanitaria
Europea e l'Italia in questo senso sta dando il massimo e non dobbiamo rende anche più visibile questo sforzo dire che appunto dura ma in realtà i nostri amministratori non sta a regioni che senza il loro impegno
E se l'Amministrazione e regioni fondamentalmente del Partito Democratico senza lo impegno oggi
L'Italia non sarebbe in grado di fare quello che sta facendo quindi non solo la Sicilia ma tutta l'Italia che sta dando una grande prova di civiltà è una grande po'nuova di responsabilità in questo momento è stata passata oggi stiamo facendo bene quest'opera di accoglienza può ovviamente con i limiti di difficoltà che riguardano in particolare di minori
Detto questo noi oggi abbiamo la forza di dire appunto che
Serve un piano di accoglienza europeo che senza avevo fa l'Italia non ce la può fare da sola ma lo possiamo dire da un punto di vista più forte perché siamo un Paese che sta dando prova di responsabilità
E allora e anche qui Guagnano è salita siamo di fronte alla propaganda becera che in questo momento anche in queste ore
Sta facendo la lega Nord o altri appunto partiti che si ispirano a questo populismo
Di estremista di destra anche in Italia
Noi dobbiamo dire chiaramente appunto che non si fa dello sciacallaggio sulle vite delle persone e soprattutto direi che oggi il Partito Democratico è una forza che in Europa può esprimere queste ma con competenza con serietà
Una soluzione europea senza questa soluzione europea e senza una forza come il PD che in questo momento sta guidando anche un governo dell'accoglienza diverso rispetto al passato non ci poteva appunto essere
Nessuna soluzione per il futuro quindi la cooperazione ma doveva essere il più forte più orgogliosi di quello che abbiamo fatto e che stiamo facendo e non arretrare di fronte invece
A questa propaganda dove ahimè movimenta che come quello di Cinquestelle sta in silenzio sta zitto
E qui anche una domanda tutti quelli che nella volta
Passata chiedevano che quel momento potesse esprimere in qualche modo delle risposte anche di sinistra se vogliamo oggi quel movimento si sta accodandomi questo populismo di destra che
Vi ho detto poco fa grazie
Grazie Khalid anche fare una
La sinteticità Stefano Scaramella e poi l'ondata di Stefan Stefano Bonaccini e Stefania Covello
Sì proverò ad essere semplice se da sindaco mi sento di in dovere di portare anche dei temi amministrativi che non dobbiamo avere il coraggio di portare in questa campagna elettorale e soprattutto cercare anche di produrre un testo una sorta di legame fra quello che può essere nostre campagne elettorali per quanto riguarda le amministrative con quello delle europee
Io credo che noi siamo di fronte a Donata ministri ha molto importante con quattro mila sindaci che si vanno a candidare e dobbiamo avere il coraggio di portare i e mi amministrativi di coraggio per quanto riguarda le amministrazioni tutti coloro che si cambiano un coraggio che dobbiamo produrre per cambiare l'Europa e molti temi sono stati già detti
Lo stesso tempo lo dobbiamo produrre dei cambiamenti forti anche le nostre amministrazioni comunali
Tutti noi impegnarci ovviamente al fianco degli altri sindaci che si cambiano e penso a tutti i membri della direzione nazionale tutti i parlamentari tutti quanti insieme impegnati nel territorio ma su tutto produrre dei temi di cambiamento anche a livello amministrativo locale penso i nostri Comuni
Noi abbiamo bisogno di una generazione nuova di amministratori locali che abbia il coraggio per esempio di cambiare le proprie città abbia il coraggio di proporre per esempio il raddoppio dei metri quadrati dei nostri botteghe
Abbia il coraggio come Sindaci di investire di più in cultura e sempre di più nel sociale dei sindaci che abbiano il coraggio per esempio di investire nell'energia e verdi di vedere che le cose si possono fare
Che si possono trovare delle energie delle risorse presento investì investendo
Su sull'ambiente dei sindaci cadono magari il coraggio anche di ridisegnare le proprie città a livello urbanistico che abbiano il coraggio per esempio di vincere la sfida dell'abbassamento della imposizione fiscale
Anche a livello locale noi abbiamo bisogno di una nuova generazione di amministratori che segua in certo qual modo quello che avviene a livello nazionale ma che lo produca sul livello locale ed è questo lo dobbiamo aprire entrare dentro la campagna elettorale anche dei portando dei temi come Partito Democratico
Che ci possono portare diciamo sia dal nord al sud e in maniera uniforme apportare delle questioni di carattere amministrativo cadono per esempio il Caravaggio nei loro comuni di ridurre i funzionari
Di portare dei risparmi rispetto alle posizioni apicali e portare dei vantaggi aggiuntivi per esempio verso i lavori socialmente utili o per esempio possono avere la capacità per esempio di i di fare delle battaglie forti trattare delle imprese nei nostri Comuni perché poi il saranno i Sindaci il motore della ripresa e dello sviluppo a livello amministrativo e ne abbiamo bisogno di una generazione di del coraggio anche a livello amministrativo
E questa campagna elettorale deve uniformarci anche a livello di proposte per produrre questi elementi allo stesso tempo sia siamo forse
La prima volta nella storia del tornate amministrative anche a dovere raccontare quello che di positivo sta facendo il Partito nazionale sta facendo il Governo
Penso sia abbiamo un binomio molto importanti il tema del della riduzione fiscale nazionale
Il tema delle riforme costituzionali e comunque avviate il tema del mercato del lavoro del riforma della pubblica amministrazione insomma tutti i temi che si è legati possono essere l'uno a vantaggio della campagna elettorale delle amministrative
E le amministrative stesse a vantaggio della campagna elettorale del Parlamento delle europee questo per dire che noi dobbiamo parlare quando parliamo appunto di azioni di campagna elettorale su temi amministrativi nelle piazze ma nelle piazze dobbiamo parlare di queste cose concrete dette in ogni città dobbiamo raccontare quale piazza vogliamo segnale quale essa ma vogliamo sistemare quale asilo nido vogliamo
Incrementare quale biblioteca vogliamo crescere e quale sistema sociale vuol di quel far vogliamo costruire le nostre città
Noi dobbiamo ritradurre anche la campagna elettorale in azioni molto concrete e specifiche che possono essere fatte le nostre città quindi molto vere e proprie comprendere quale
Questa campani tale debba poi tradursi sul livello tale quattrini grande concretezza grazie
Molte grazie Stefano Stefano Bonaccini e pare Stefania Covello
Ho brevemente per fare il punto sulle elezioni
Io penso che la parte delle europee
Vada affrontata anche cercando di uscire da questo tentativo che che lo sta facendo di farlo diventare un doppio referendum referendum su di lui quando dice se va male mi ritiro chiaro che parla motivare
Qualche milione di suo elettore che senza quel singole quel nome sa che avrebbero
Un po'meno forza
E cerca di trasformare un referendum tra luglio e Renzi e tra lui e il Governo io credo che questo lo dobbiamo proprio toglierlo dagli argomenti la campagna elettorale
Si vota per le europee per quale tipo di Europa e quando
Grillo chiede
Il ritorno alle urne in Italia si andrà in un certo modo evidente la strumentalizzazione e dall'altra io penso dobbiamo evitare
Di far diventare le elezioni amministrative alle quali nei Comuni al cittadino che vota gli si racconta gli si dice che dovrà scegliere al di là perfino di cosa voterà le europee di chi lo dovrà guidare governare per i prossimi cinque anni lo dico perché
Nel ragionamento che
Che Matteo faceva
Ha ragione quando dice non solo di non guardare i sondaggi ma verrebbe da dire che oggi come mai in nessuna realtà d'Italia non siamo sicuri di aver già vinto
Lo dico perfino data chi viene da una terra come la mia solitamente abbastanza
Generosa verso il centrosinistra però mentre diciamo questo va anche detto che noi oggi siamo competitivi in tutti i Comuni
Noi possiamo davvero vincere più o meno ovunque
E vorrei che questi venti giorni girando l'Italia questo percepiamo
Venissero spesi davvero fuori in mezzo alle persone io ho visto partecipato lo Stato anche ad alcune
Iniziative ma ho parlato con diversi segretari lo vedo girando a volte noi immaginiamo che stare in quindici chiusi in un circolo possa produrre innovazione o dibattito ma lì la gente che viene già convinta
Per cui lo dico scusate un attimo perché se ci capiamo perché arrivano telefonate dai singoli Comuni che chiedono di avere il parlamentare il dirigente il ministro o ci coordiniamo con i segretari regionali
Oppure noi non riusciamo a fare un programma che sia all'altezza delle sfide che meritano spiegando anche a qualche realtà che non va al voto
Che magari la prossima volta Matteo Renzi verrà ma che oggi se invece che quattordici sui ventisette capoluoghi ne vinciamo venti forse ha più senso che la presenza vada in quella direzione
O che se il Piemonte l'Abruzzo come io credo
Possa davvero succedere
Li portiamo al centrosinistra strappando lì a destra come ci credevano in poche successo in Sardegna qualche settimana fa voi capite che strappare tra Regioni supera in tre mesi avrebbe un bel significato per il Partito Democratico o no
Ecco allora proviamo questi venti giorni a raccordarci a lavorare così voglio dire a Matteo che siccome ci ha detto che
Vale il mattoncino di ogni piccolo comune
In questo momento si sta spogliando su undici Comuni piccoli ma hanno il loro valore come quelli grandi dal nostro punto di vista
Del Trentino Alto Adige in Alto Adige è chiaro che le ha svolte coi quali però abbiamo sottoscritto un patto per le europee stanno andando molto bene ma nei comuni del Trentino dai primi dati credo di spogli stiamo vincendo stravince dovunque
E lo dico perché anche nella narrazione
Appunto alle amministrative non si spaventi non ci si spaventa dei sondaggi da quello che si vede le europee vedremo come vanno faremo la nostra partita presso il primo partito
All'Enrico Terme dove si vota sette mila abitanti Movimento cinque Stelle mi sembra che avesse più del venti per cento alle politico un anno fa ho visto che nello spoglio al sei
Quindi voglio dire lavoriamo e
Battiamo ci perché in tutti i Comuni ci sia il più grande risultato che possa arrivare al centrosinistra questa volta lo dico come elemento politico che vale per il futuro
Io credo che la vera novità è che siamo riusciti dappertutto più o meno dappertutto non solo a presentare un centrosinistra che per parte anche diverso dal
Dal dal diciamo dalla maggioranza che sostiene il Governo del Paese
Ma siamo riusciti anche ad aprire a quel civismo che fino a qualche tempo fa in molte realtà stava o con la protesta Grilli NA o stava a destra
Io penso che il valore in alcune realtà sarà positivo o negativo laddove siamo riusciti quasi ovunque in qualche caso non ce l'abbiamo fatta a uscir dall'idea di autosufficienza e provare a immaginare che l'Italia del futuro anche
Quando si tornerà a votare speriamo il più avanti possibile però sarà fatta di partiti
Che parlano anche a quella parte di società che dei partiti non ci vuole ancora stare ma che vuole fare un patto di Governo per prendersi la responsabilità
Di vincere allora io la chiudo dicendo che questo deve diventarlo slogan quello che ha usato Renzi stamattina cioè è un derby davvero tra speranza e rabbia
Noi siamo quelli della speranza agli insulti davvero non prestiamo Cina anche attenzione se faremo così secondo me
Forse anche qualche soddisfazione che non immaginavamo fino a pochi mesi fa potremmo anche toglierci la grazia
Stefania Covello voi Giacomo Leonelli
Due Stefano Stefani alla sanità quota caro Matteo io partirei da una frase simbolica mantenere che per quanto si sia tornati
Bisogna guardare al nucleo esse al nucleo essenziale di verità al modo di essere della nostra società che preannuncia e soprattutto una nuova per nuove persone una dite una vita più ricca
Una vita migliore e più consapevole dei propri diritti governare significa fare tante cose così singole cose importanti ed attese
Ma nel profondo vuol dire promuovere una nuova condizione umana queste sono parole di Aldo Moro in una relazione del mille novecentosettantatré
Io partirei dalla tua intervista sul Corriere della Sera di ieri
Perché prima diceva Stefàno e ha ragione Stefano Bonaccini io faccio un raffronto tra il PD dell'altra volta il PD di oggi
L'altra volta noi dovevamo pregare gli amministratori a diventare segretari cittadini a diventare segretari provinciali
Oggi c'è un piacere grande quello di essere protagonisti in un partito democratico che è in crescita continua questo significa che cosa che non dobbiamo demordere per cui noi dobbiamo stare in trincea dobbiamo stare sui territori
Ma è anche vero che dobbiamo partire da un concetto fondamentale la linea
Di distinzione è che è vero noi abbiamo bisogno non di uscire dall'euro ma abbiamo bisogno di
Per far capire le nuove generazioni che vi è la necessità di una maggiore consapevolezza di essere cittadini europei
Da una parte con le elezioni europee il popolo italiano ci sta a guardare dall'altra parte con le amministrative
Ecco perché Lorenzo Guerini che verrà per la seconda volta in Calabria a distanza di quindici giorni no distanza di quindici quindi ormai sarà il cittadino onorario della Calabria
E sa bene i problemi profondi che noi viviamo nel sud ma sappiamo anche bene che il volano di sviluppo serio di un'economia nazionale Sandra Zampa parlava egregiamente come sempre di valori
E abbinati ai valori naturalmente è un investimento forte su quelle che sono le infrastrutture
Perché sappiamo che i Paesi di oggi europei quello me quelli meno avanzati sesta hanno subendo e stanno avendo uno sviluppo economico maggiore perché c'è stato un investimento forte sulle infrastrutture
è Matteo quando ha fatto alla lettera a tutti i Sindaci parlando e chiedendo loro quali sono le criticità sulle scuole io girando sui territori caro Guglielmo
Tocco con mano che la gente molto sensibile al problema non sono esteticamente della scuola i problemi della sicurezza la messa in sicurezza i problemi dei dissesti idrogeologici ora io non voglio annoiare
L'uditorio perché il tema è importantissimo dico semplicemente al Segretario
Nazionale che noi abbiamo come parlamentari recepito il messaggio che siamo in trincea perché io penso che
Il fatto che Beppe Grillo venga accolto nelle città non più con l'entusiasmo di prima perché la gente prima andava a vedere lo spettacolo
Vedere gli striscioni in cui si scrive vieni per piangere al funerale vuol dire che gli italiani hanno capito che lui al mal di pancia non dava la oltre alla diagnosi la medicina giusta
Ecco perché noi dobbiamo promuovere
Quello che l'operato del Governo in questo momento caro Matteo quello che tu hai letto sul Corriere ieri non solo i parlamentari ma ogni singolo amministratore del Partito democratico deve essere in grado di porre tarlo sui territori noi ognuno di noi deve sentire nel sangue la possibilità e la necessità di veicolare il tuo messaggio ognuno di noi deve farsi da portavoce sui territori
Questo io penso sia necessario per fare tutto ciò noi è vero che i sondaggi sono positivi ma dobbiamo ragionare consenso e la realtà
è vero che sono preferenze alle europee le amministrative e Conenna non è il voto delle politiche
Quindi il voto sulle preferenze molto più difficile per cui io non la vedo così rosea per il Movimento cinque Stelle ma noi non dobbiamo abbassare il tiro non dobbiamo abbassare l'attenzione
Ma dobbiamo però partire da un presupposto di positività e di ottimismo che il Movimento cinque Stelle anche alla Camera io lo vedo Matteo sono spaccati in qua
Gruppi per il fatto stesso che pizza rotti da Parma riesca a coinvolgere tanta altra gente che prima era Grilli Anna fino al midollo osseo
Noi penso che possiamo veramente esercitare sul popolo italiano
La forte la forte ecco il forte insegnamento dei nostri padri
è per tutti i candidati alle europee naturalmente noi esercitiamo il nostro quotidiano il nostro credo quotidiano nelle nostre zone io nella circo elezione del sud ma ognuno di noi deve rendersi utile anche per tutte quei rapporti che hanno in seno alla nazione in seno al Paese nazionali Italia
Per dare una mano anche agli altri candidati delle altre circoscrizioni insomma Lorenzo farete tutti insieme significa
Sarà andare avanti un Partito Democratico che io ho pensato penso possa raggiungere degli obiettivi importanti perché sappiamo che non solo un po'Obama
Ma il resto del mondo guardano a Matteo Renzi e ma guardano al Partito Democratico con simpatia perché la crescita dell'Italia
La crescita quindi del Presidente del Consiglio la crescita del Segretario la crescita del PIL dei significa la crescita dell'Italia e la decrescita di Paesi che fino ad ora hanno dettato legge che noi in Europa non possiamo più sentirci dire dobbiamo fa ma in questa maniera il coraggio vero Di Matteo è stato quello rimettere in discussione una serie di regole che erano state poste senza porre degli obiettivi perché ogni Paese in Europa ha una storia diversa e soprattutto può prefiggersi
Degli obiettivi diversi concludo ringraziando di questa iniziativa ringraziando sia Matteo che Roberto speranza e Lorenzo per aver coinvolto anche noi parlamentari non membri di direzione
Perché io penso sia necessario
Che ognuno di noi possa fare dicevo prima non solo Rete ma soprattutto a portare a casa dei risultati importanti partendo dalle amministrative non in Calabria ne abbiamo tantissimi di comuni dove si vota
Io spero ma sono quasi certa che non solo non arriveremo al ballottaggio che vinceremo alla grande in bocca al lupo i candidati che sono presenti grazie
Volta grazie Stefania e chiamo Giacomo Leonelli poi concluderei con Dimitri Russo poi la parola a Matteo
Sì buongiorno a tutti io mi presento perché io mi conosce sono Segretario regionale dell'Umbria e lo dico perché mi aiuta anche nel
Nel ragionamento in ombra si vota in sessantotto comuni su novanta
Quindi capite da soli che l'appuntamento dell'Europa è tradizionalmente è stato sempre percepito come un momento un po'intere un po'distante comunque al cosa che c'era ma può eravamo tutti concentrati
Nelle città anche perché votano le città più importanti compresi ovviamente i capoluoghi di provincia
Primo elemento noi percepiamo quest'anno un'attenzione diversa
Forse per la prima volta c'è la percezione di come quello che succede ASP Abruzzo Sella
Ha un'efficacia diretta su quello sociale dentro casa nostra nelle case nostre diciamo le nostre famiglie
L'occupazione dei nostri figli riassetti nel nostro territorio
Questo è un elemento importante quindi non più un semplice voto etereo distante ma un voto che ha comunque una sua ricaduta su quello che
La su quelle che sono dinamiche dei nostri territori delle nostre comunità sopra
Condivido la strategia del nostro Segretario di parlare di un derby tra speranza era abbia
Dove ovviamente siamo quelli della speranza
Ma dove dobbiamo aver ben chiaro anche in testa un ragionamento che muovendo da quello che diceva Stefano Bonaccini è vero che Movimento cinque Stelle
Quando va al voto delle Amministrazioni è penalizzato lo ha riportato il dato della Trentino ma è vero anche che noi andremo al voto contestualmente tra europea amministrative quindi ci sarà un traino credo maggiore rispetto a quello che è stato
Il Trentino e anche rispetto a quelle sono state le amministrative dell'anno scorso
Noi abbiamo due tipi di problemi in
Nelle regioni credo rosse o comunque sia ragiona come la nostra
Che vanno ho subito io credo chiariti per
In qualche modo indirizzare meglio la campagna il primo tema
Il Movimento cinque Stelle è un'opportunità
Tattica per noi per come diceva Stefano perché abbiamo paradossalmente l'opportunità di vincere tutti i Comuni
Però anche vero che le regioni rosse tendenzialmente ci può portare al ballottaggio in regioni dove noi non siamo abituati ad andarci incita dove noi non siamo soprattutto abituare andarci dove siamo andati in passato è che abbiamo dato mai
Grossa prova di voi stessi
Secondo elemento il movimento
Il Movimento cinque Stelle
Da questo punto di vista lancia una campagna contro le nostre amministrazioni contro ovviamente chi ha governato in questi anni e nelle regioni dove noi governiamo la città dove governiamo questa campagna e più efficaci
Tenuto anche conto anche del fatto che in questi anni noi abbiamo avuto
Una grande rivoluzione dei finanziamenti degli enti locali cosa abbiamo fatto cosa hanno fatto i nostri sindaci i nostri sindaci hanno mantenuto la spia sociale in alterata
Ma chiaramente hanno
Dovuto rinunciare ha un po'di decoro urbano ha un po'di manutenzione questa cosa è fortemente percepita dai cittadini
Allora io credo che
Noi dovremmo fare due cose
La prima
La campagna europea riuscire a coordinarci con i segretari regionali per capire quei temi quali sono quei temi che possono anche essere utilizzate utilizzati in ottica di territorio
Ciò è importante votare Pd alle europee perché il PD nel nostro territorio può fare ABCD
Non solo quindi
Fare la campagna dell'Europa e sulle preferenze coi nostri bacini tradizionali ma in qualche modo cablare lassù lo sviluppo le opportunità dei nostri territori
Accanto a questo c'è ovviamente quello che sta facendo il Governo che ci dà una grande mano voi
Quando facciamo i banchetti in queste ore in questi giorni interagiamo con persone che ci dicono io per la prima volta voterò PD quasi con una sorta di di travaglio interiore qualcuno però questo ci dà il segnale comunque
Di un partito in salute e poi un ultimo elemento io chiedo al gruppo dirigente nazionale un grande impegno nei territori in questi giorni perché non possiamo dare il segnale che
è cambiato
Molto a Roma
L'otto dicembre ma nei territori è rimasto tutto uguale questo noi non possiamo permetterci danno quindi vi invito a una grande presenza i nostri territori Craxi
Bene
Dimitri russo e poi le pare le conclusioni a
Ma dal Segretario Renzo
Buongiorno sono di miti lusso candidato Sindaco nel comune di Castel Volturno in provincia di Caserta
Un territorio
Immagino che per questo applauso conoscete un po'il territorio di Castel Volturno sicuramente solo per
Ragioni negative
è veramente un Paese quasi impossibile da amministrare è sicuramente impossibile da viverci
Un comune dove i problemi sono di rilievo nazionale
Come la presenza massiccia di immigrati parliamo di oltre dodici mila immigrati sul territorio in cui
I residenti sono venticinque mila
è in con queste popolazioni con questi numeri quasi si politica di interazione ed integrazione è pressoché impossibile
Castel Volturno viene per l'ennesima volta da uno scioglimento per infiltrazione camorristica
Il Comune è stato sciolto nel due mila e dieci nel due mila e dodici
E dopo due anni di commissariamento
C'è di nuovo l'occasione per dare dignità al territorio ai cittadini per avere finalmente un Governo del Paese elettivo
E finalmente questo partito riesce ad esprimere una forza in grado di vincere le elezioni
Ed è un'area una novità assoluta per questo Comune noi a Castel Volturno il Partito Democratico del due mila e dieci le ultime elezioni amministrative ci siamo fermati all'otto per cento
Il PD il PdL ha vinto con il settanta per cento dei consensi
è la novità assoluta e che
Nella provincia di Caserta e l'unico Comune che esce con il simbolo del PD
Io sono l'unico Sindaco nella provincia di Caserta con il simbolo del Partito Democratico e questo a Castel Volturno è un atto
Di grosso coraggio tant'è che il Movimento cinque Stelle non ha presentato il simbolo
A dimostrazione che sui territori dove è difficile vivere dove le lotte sono intestine dove l'argilla lotta contro il malaffare e quote di no no la democrazia la democrazia del Movimento cinque Stelle non fa apprese negli elettori non sono stati nemmeno capaci di presentare una lista
Dicevo che finalmente per la prima volta il
Il Partito Democratico può vincere le elezioni può vincere lezione perché abbiamo creato una coalizione
Intorno al sottoscritto ed ha fatto tante battaglie per la legalità
Ho costruito la mia candidatura non attraverso i tavoli del della politica travestita unici partito ori ho costruito la mia candidature in tutti questi anni lottando contro il malaffare
Ed è per la prima volta porre a dimostrazione
Che una coalizione che nasce
Con l'intento di amministrare e non solo di vincere
Che io l'altro ieri sui giornali sul Mattino ho annunciato la Giunta prima di andare al voto che almeno a Castel Volturno è una rivoluziona epocale abbiamo dato un messaggio i cittadini
Perché questo Sindaco
Quando sarà Sindaco non sarà condizionato dall'esito del voto
Noi non sceglierà gli assessori secondi ricca
Atto dei quel partito o del risultato elettorale e questo vale da bere è una grossa rivoluzione
Tuttavia la battaglia non è facile non è facile perché il centrodestra in quei territori
Dove ancora oggi nonostante insomma Cosentino non è presente fisicamente detta le leggi
Le liste del centro destra Castel Volturno la regia è venuta da Casal di Principe noi subiamo sempre la pressione di quel tipo di
Di di di politica
E
E a Castel Volturno
Il centrodestra nonostante sia spaccato rischia comunque
Di di vincere le elezioni perché ha un po'a un
Un modo di approcciarsi all'elettorato un modo di acquisire i consensi che purtroppo noi non abbiamo che quello della corruzione elettorale quello dello scambio
Di voto nonostante la ripresa la l'introduzione del quattrocentosedici ter a Castel Volturno in questi giorni a pochi giorni dal voto
Il centrodestra panelle casa promette posti di lavoro a consegnare banconote
Ne abbiamo fatto una bellissima manifestazione sabato a Castel Volturno con una banconota falsa del di cinquanta euro abbiamo distribuito a tutti i cittadini vestiti da ma chiusi con la scritta
Di una canzone di Bennato sulla libertà dell'uomo e dietro c'era il testo del quattrocentosedici ter però purtroppo guardate è difficile
Andare nelle casi in quei territori e parlare di programma di idee presentare una squadra completamente nuove di giovani che non sono mai stati in politica è difficile perché in quel tessuto sociale così degradato
Non c'è altro modo che prende di consensi che con lo scambio di voto
Allora io approfitto di questo parco per fare una una proposta
Guardate il
Noi siamo forse non sui almeno dalla tv vedo che forse siamo gli unici l'unico Paese in Europa che c'è ancora la cabina elettorale chiusa
Badate è importante avere una cabina elettorale aperta come questo banchetto perché il il voto di scambio nelle nostre zone si concretizza con la foto del voto perché non pensate che siccome il presidente di seggio
Sul tavolo a quella
Prescrizione di far consegnare il telefonino il cittadino spontaneamente lo consegna assolutamente nella cabina nelle nostre zone entra in cabina
Fotografi il voto esce dalla cabina e incassa la regalia o l'utilità che siano soldi che siano buste della spesa perché anche così si prendono i voti
E allora perché non mettere delle cabine come questo banchetto dove il voto è segreto però almeno i movimenti delle mani delle delle Bra faccia del del corpo possono comunque essere da deterrente per evitare il il voto di scambio
Questa è una proposta che secondo me il Governo o confidare lamentare i qualcuno qui in questa sala può prendersi in carico
Chiudo facendo un invito a a Matteo Matteo casse Volturno credimi e un laboratorio di problemi un laboratorio perché sintetizza tutti i problemi dell'Italia
è credimi la sarebbe una grossa scommessa per il Governo partire da quel territorio perché i la risoluzione dei vari dei problemi di Castel Volturno non sono fini a se stesse
Solo uno
La risoluzione dei problemi di un intero litorale è di tutta la regione Campania parliamo dubbi litorale di ventisette chilometri
Di degrado ambientale terra dei fuochi mare inquinato ma nonostante tutto di una dette le bellezze naturali che pochi Comuni hanno veramente quel territorio potrebbe essere il foglio ore all'occhiello del tuo Governo
Grazie e ringrazio il
Segretario provinciale che mi ha dato questa occasione
Beh grazie Dimitri anche
Di questo bell'intervento e tantissimi auguri in bocca al lupo chiamo il Segretario Renzi no a chiudere gli utili di andare a mangiare
E però per dice anche che
Se ciascuno di noi fa un pezzettino di questo di questa sfida è più semplice per tutti andiamo anche laddove
Il
Senso comune ci porterebbe a non andare ha fatto bene Dimitri a chiudere sulle riflessioni su Castel Volturno
Ne ne parleremo cercheremo di di di esserci però io chiedo alle parlamentari i parlamentari di andare laddove sarebbe illogico andare
Di andare laddove è più difficile andare dove più difficile provare a a farsi sentire non abbiamo paura ecco e questo è davvero la conclusione del deleghe i lavori della nostra mattinata non affrontiamo questa campagna elettorale timidi
La timidezza lasciamola da parte questa è una campagna elettorale in cui si gioca all'attacco sull'Europa
All'attacco sull'Europa perché noi siamo in grado di cambiarla davvero noi siamo in grado di provare realmente a rimettere in moto
L'economia l'occupazione andremo anche in luoghi particolari a a raccontare nel concreto come vogliamo fare anche nei prossimi giorni
E dall'altro non abbiamo paura di far vedere che il PD c'è e che se la gioca fino in fondo per cui alla luce di questo grazie a tutti per aver speso una mattinata qua che sia l'ultima mattinata che spendiamo a chiacchierare
Le prossime giorni le prossime giornate e le spediamo ad ascoltare però se ritroviamo anche il gusto del contrasto esaminati così
In un clima in cui c'è questa sensazione di di di lontananza la gente dice ma che me lo fa fare se ci mettiamo a recuperare il gusto del rapporto umano forse
Prendiamo qualche voto in più e non fa male però torniamo anche a casa più contenti la sera per cui è un invito a tornare a dove dobbiamo essere e se l'Italia torna a fare quello che deve fare anche per l'Europa il cammino più semplice buon lavoro a tutti noi