23 DIC 2014
intervista

"Per il Quirinale ci vuole una figura come Sandro Pertini". Intervista a Federico D'Inca (M5s) su Quirinale e manovra

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo - RADIO - 11:20 Durata: 9 min 50 sec
Scheda a cura di Alessio Grazioli
Player
""Per il Quirinale ci vuole una figura come Sandro Pertini". Intervista a Federico D'Inca (M5s) su Quirinale e manovra" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Federico D'Incà (deputato, MoVimento 5 Stelle).

L'intervista è stata registrata martedì 23 dicembre 2014 alle 11:20.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Benzina, Berlusconi, Camera, Comuni, Corruzione, Costituzione, Criminalita', Deficit, Disastri, Disoccupazione, Elezioni, Esteri, Finanza Pubblica, Finanziamento Pubblico, Forze Armate, Gioco, Giovani, Governo, Investimenti, Istituzioni, Italia, Iva, Lavoro,
Legge Di Stabilita', Locali, Mafia, Maltempo, Mose, Movimento 5 Stelle, Peace Keeping, Pertini, Petrolio, Pil, Politica, Poste, Presidenza Della Repubblica, Renzi, Roma, Sardegna, Scandali, Spesa Pubblica, Stato, Tasse, Televisione, Venezia.

La registrazione audio ha una durata di 9 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Federico D'Incà

    deputato (MoVimento 5 Stelle)

    Vice Capo Gruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati "Abbiamo definito più volte questa manovra come 'marchettara'", ha detto D'Inca ai microfoni di "Radio Radicale". Il deputato denuncia la sanatoria sulle "Slot Machine" e critica la decisione di dare 5 milioni di euro alle vittime del dissesto idrogeologico in Sardegna, mentre sono stati assegnati 850 milioni di euro l'anno per le missioni militari italiane all'estero
    11:20 Durata: 1 min 22 sec
  • Federico D'Incà

    deputato (MoVimento 5 Stelle)

    Nella manovra sono stati inseriti 110 milioni per "Roma Capitale" e ci sono enormi facilitazioni per le trivellazioni: "Sappiamo cosa significa questo per città come Venezia", ha aggiunto D'Inca. Il deputato denuncia il regalo alle Poste con 250 milioni di Euro e le concessioni alle televisioni locali che saranno utilizzate dalla grande emittenza tv. Questi sono i motivi che hanno impedito al M5s di schierarsi a favore della legge di Stabilità
    11:21 Durata: 1 min
  • Federico D'Incà

    deputato (MoVimento 5 Stelle)

    "Noi - ha aggiunto - abbiamo detto la nostra contro un emendamento che aumenta la tassazione sul combustibile per la stufa a Pellet dal 10% al 22%, portando nelle casse dello Stato 96 milioni di Euro"
    11:22 Durata: 28 sec
  • Federico D'Incà

    deputato (MoVimento 5 Stelle)

    Secondo D'Incà, nella manovra ci sono 25 miliardi di nuove tasse. Il rischio più grosso è l'aumento dell'Iva". provocato dalla clausola di salvaguardia, che tocca anche le accise sui carburanti. Nella manovra del M5s - aggiunge - abbiamo proposto di svincolare l'Italia dal rapporto deficit-Pil del 3 per cento per fare quegli investimenti che servono per battere la disoccupazione giovanile al 43%"
    11:23 Durata: 1 min 35 sec
  • Federico D'Incà

    deputato (MoVimento 5 Stelle)

    Il M5s ha presentato 40 emendamenti alla legge di Stabilità. Il deputato minimizza sulla sospensione della seduta della Camera di ieri: "Il nostro - sottolinea - era un semplice sedersi sui banchi del Governo. E non si trattava di un assalto all'esecutivo. Ci hanno impedito di esporre un cartello. All'interno dell'aula c'era un clima molto difficile. Noi - conclude - volevamo rappresentare il grido dei cittadini contro questa manovra"
    11:24 Durata: 1 min 27 sec
  • Federico D'Incà

    deputato (MoVimento 5 Stelle)

    In merito al Quirinale, D'Incà sostiene che questo confronto non è altro "che il seguito del Patto del Nazareno: un accordo sottobanco fatto ai danni delle persone. Qui non c'è la volontà di decidere un Presidente della Repubblica che sia garante della Costituzione, ma garantire alcuni interessi particolari. Noi - conclude - a questi patti non ci stiamo"
    11:26 Durata: 1 min 31 sec
  • Federico D'Incà

    deputato (MoVimento 5 Stelle)

    Il vicecapogruppo del M5s spiega che ci vuole un nome estraneo a tutti i partiti e anche al M5s, in altre parole "un Presidente come Sandro Pertini per ridare dignità alle istituzioni. Ci vuole innanzitutto una brava persona"
    11:27 Durata: 2 min 27 sec