09 GEN 2015
intervista

Allarme terrorismo islamico: intervista ad Andrea Manciulli

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo - Roma - 23:58 Durata: 8 min 17 sec
Scheda a cura di Fabio Arena
Player
"La battaglia contro il fondamentalismo islamico non si vince senza unità.

È necessario avere senso dello Stato per difendere la democrazia e mettere tutto il nostro impegno per avere un Islam della pace ed isolare le frange estremiste e violente".

Lo ha detto Andrea Manciulli del Pd, vicepresidente della commissione Esteri e presidente della delegazione parlamentare presso l`assemblea parlamentare della Nato, nonchè estensore del dossier sul terrorismo islamico presso l'assemblea Nato, durante il dibattito sull`informativa del ministro degli Interni sull`attacco terroristico avvenuto a
Parigi due giorni fa.

"Ringraziamo il ministro - ha proseguito Manciulli - per la relazione e con lui ringraziamo le donne e gli uomini delle forze dell`ordine e dei servizi che svolgono un ottimo lavoro.

Le piazze spontanee di questi giorni hanno acceso luci di consapevolezza che devono avere la forza di non disperdersi anche perché la lotta al terrorismo islamico non sarà breve.

Quello che abbiamo davanti non è un confronto come gli altri".

"Radio Radicale" lo ha intervistato al termine del dibattito parlamentare.

leggi tutto

riduci

  • Il lavoro svolto dai servizi segreti italiani e dalle forze dell'ordine. Il "salto di qualità" nella lotta al terrorismo. I casi dell'Australia, del Canada e quello dell'assalto a "Charlie Hebdo". Un fenomeno globale. Le parole del ministro dell'Interno Angelino Alfano.

    Andrea Manciulli

    deputato (Partito Democratico)

    Presidente della Delegazione italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO
    23:58 Durata: 1 min 58 sec
  • La Francia e il mondo arabo. Le capacità dell'intelligence italiana. Il ruolo delle procure e il coordinamento giudiziario italiano. Le capacità italiane e tedesche nella lotta contro il terrorismo. La presenza musulmana in Francia. La radicalizzazione salafita nelle periferie francesi. L'immigrazione di "prima generazione". Il ruolo della "seconda generazione" e della "terza generazione" di immigrati. Lo strumento della "ragione" della "cultura" nella lotta al terrorismo islamico. "L'investimento" sul terrorismo islamico. Il controllo dei dati del trasporto aereo chiesto dagli Stati Uniti.

    0:00 Durata: 3 min 8 sec
  • La parentela reale tra immigrazione e terrorismo. Il traffico di esseri umani e le bande armate che lo utilizzano. Le fonti di ricchezza del terrorismo. La lezione francese. L'errore dell'approccio ideologico nella lotta al terrorismo.

    0:03 Durata: 1 min 1 sec
  • La Lega Nord e le tesi di Abu Khaled al-Soury che vorrebbe la vittoria delle forze politiche xenofobe.

    0:04 Durata: 18 sec
  • L'Italia lontana dagli obiettivi del terrorismo internazionale?

    0:04 Durata: 28 sec
  • Il dibattito sul terrorismo internazionale alla Camera dei deputati e l'assenza dei ministri e dei deputati a Montecitorio. La partecipazione degli italiani alle manifestazioni di solidarietà contro l'assalto a "Charlie Hebdo". Le stragi compiute da Boko-haram in Nigeria e il massacro dei bambini pakistani da parte dei talebani e la copertura mediatica dei questi fatti. Il ringraziamento a "Radio Radicale".

    0:05 Durata: 1 min 24 sec