28 FEB 2024
stampa

Relazione sulla politica dell'informazione per la sicurezza

CONFERENZA STAMPA | - Roma - 11:00 Durata: 1 ora 23 min
A cura di Alessio Grazioli e Francesca Rosini
Player
A cura del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e relativa all'anno 2023.

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Relazione sulla politica dell'informazione per la sicurezza" che si è tenuta a Roma mercoledì 28 febbraio 2024 alle ore 11:00.

Con Elisabetta Belloni (direttore generale del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza), Lorenzo Guerini (deputato e presidente del Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica, Partito Democratico), Alfredo Mantovano (sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri), Maria
Antonietta Calabrò (giornalista dell'Huffington Post), Gabriele Carrer (giornalista di Formiche.net), Alessandro Farrugia (giornalista del Quotidiano Nazionale), Mario Parente (direttore dell'Agenzia Informazioni e Sicurezza Interna), Francesco Grignetti (giornalista de La Stampa), Giulia Pompili (giornalista de Il Foglio), Massimo Santucci (giornalista di Askanews), Vincenzo Rosario Spagnolo (giornalista di Avvenire), Fausto Carioti (giornalista di Libero), Fabio Tonacci (giornalista de La Repubblica).

La conferenza stampa è stata organizzata da Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Africa, Aisi, Cibernetica, Cina, Copasir, Diritti Umani, Economia, Elezioni, Esteri, Europee 2024, Fmi, Gaza, Geopolitica, Globalizzazione, Governo, Guerra, Hamas, Immigrazione, Informazione, Integralismo, Intelligenza Artificiale, Internet, Islam, Israele, Italia, Medio Oriente, Meloni, Ordine Pubblico, Ovest, Palestina, Politica, Prevenzione, Russia, Servizi Segreti, Sicurezza, Societa', Tecnologia, Territorio, Terrorismo Internazionale, Ucraina, Unione Europea, Zelenskij.

Questa conferenza stampa ha una durata di 1 ora e 23 minuti.

Oltre al formato video è disponibile anche la versione nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci