13 GIU 2001

Massimo D'Alema a Palermo a sostegno di Leoluca Orlando

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 30 min 29 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Palermo, 13 giugno 2001 - Massimo D'Alema ha esordito nel suo intervento al dibattito organizzato dai Ds siciliani in occasione della campagna elettorale per le prime elezioni dirette del presidente della Regione Sicilia, con una citazione da Eduardo De Filippo: "Gli esami non finiscono mai - ha affermato - anche se l'evento fondamentale di questa lunga e faticosa tornata elettorale è la vittoria di Berlusconi e l'avvento di un nuovo governo di centrodestra alla guida del Paese è anche vero che dalle elezioni esce un Paese diviso, la destra ha vinto ma l'Ulivo e il centrosinistra non sono un esercito in rotta".

"Il Paese è diviso in due - ha osservato D'Alema - e l'onorevole Berlusconi, che legittimamente assume il governo dell'Italia in questi giorni, deve saper che egli può governare ma non è il padrone dell'Italia, non è il padre della Patria, l'azione del governo dovrà svolgersi all'interno dei principi della Costituzione" Il significato della vittoria di Leoluca Orlando, "una grande personalità" contrapposta ad un avversario "espressione di una vecchia politica e la cui unica forza è nel farsi fotografare con Berlusconi", è secondo D'Alema "un messaggio di dignità e di autonomia della Sicilia" Il nuovo governo è "espressione dei poteri forti del Nord" e "il fatto che la riforma sul federalismo e la Costituzione siano nelle mani di Bossi è qualcosa il cui significato va al di là della politicaè qualcosa che definisce l'antropologia culturale di una nuova classe dirigente, innanzitutto - ha spiegato il presidente dei Ds - perché io credo che il primo dovere di Bossi, ministro per le Riforme Costituzionali, sarà quello di leggere la Costituzione che credo non abbia mai letto, c'è persino la speranza, dato che l'uomo è intelligente, che leggendola gli piaccia e non voglia più cambiarla" D'Alema ha poi accennato alla ricostruzione del centrosinistra e ha ribadito la necessità di un'unione delle forze della sinistra per costruire "un'opposizione forte" con uno sguardo al partito socialista europeo.

leggi tutto

riduci

  • Massimo D'Alema (DS-U), presidente dei Democratici di Sinistra

    0:00 Durata: 30 min 29 sec