28NOV2011
rubriche

Cittadini in divisa

RUBRICA | RADIO - 00:00. Durata: 29 min 16 sec

Player
Argomento della puntata: le problematiche del lavoro sanitario e infermieristico, in particolare di quello militare.

Ospite della trasmissione: Juilita Sansoni, in collegamento telefonico Luca Marco Comellini.

Puntata di "Cittadini in divisa" di lunedì 28 novembre 2011 che in questa puntata ha ospitato Julita Sansoni (professoressa), Piero Antonio Cau (direttore del periodico "Carabinieri d'Italia Magazine"), Luca Marco Comellini (segretario del Partito per la tutela dei diritti dei Militari e delle Forze di Polizia, Partito per la Tutela dei Diritti dei Militari).

Sono stati discussi i
seguenti argomenti: Assistenza, Esteri, Formazione, Forze Armate, Infermieri, Italia, Medici, Nato, Ospedali, Ricerca, Salute, Sanita', Servizi Sociali, Universita'.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 29 minuti.

La rubrica e' disponibile anche in versione audio.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Una serata cittadini indivisa trasmettiamo dalla redazione di Radio radicale che ringraziamo per lo spazio che
Ci concede
Oggi parliamo di sanità di infermieristica
Con noi abbiamo la professoressa priorità stanzoni docente universitaria del Dipartimento di Sanità pubbliche e di malattie infettive presso l'università la Sapienza di Roma
Professoressa quali sono le problematiche le difficoltà del settore
Grazie molte per la domanda che mi
Dà l'opportunità di spiegare quelle che sono le problematiche del settore infermieristico
Che sono molteplici sono problematiche legate alla formazione legate all'organizzazione dei servizi
Legate a come nel nostro Paese viene visto il lavoro infermieristico e all'attenzione che c'è dal punto di vista proprio anche politico rispetto al lavoro dell'infermiere
E a come
Sì pensa alla salute
La produttività in un Paese dipende dalla formazione e della salute dei suoi cittadini per cui se noi vogliamo una popolazione sana dobbiamo investire in salute
Per investire in salute è necessario avere degli infermieri che possono prendersi carico
Di quella che la salute del cittadino con dei servizi che possa dire rispondere ai bisogni che sono molteplici
E qui possiamo iniziare a parlare della formazione infermieristica per esempio
Ma secondo me in direzione dovrebbe andare modello sanitario
Dovrebbe lavorare soprattutto
Sul territorio io credo che oggi siamo purtroppo impegnati al cercare di costruire nuovi ospedali e tale delle strutture ospedaliere
Quando invece siamo molto molto molto carenti in servizi territoriali e parlando di infermieri e anche
Pensando a quella che è la realtà
Di altri Paesi
Importante che ci siano centri infermieristici gli ambulatori infermieristici vale a dire strutture che possano anche
Togliere parte del lavoro all'ospedale e che possano rispondere direttamente sul territorio ed essere responsabili gli infermieri stessi perché hanno la competenza
Per poterlo fare perché sono preparati per farlo
E forse in questo pensare anche ad una formazione più mirata più avanzata anche rispetto
Ad alcune problematiche
Ma perché c'è tanta difficoltà fare ricerca nei campi infermieristico
Perché
C'è difficoltà perché bisogna essere preparati oggi all'infermiere viene chiesto di fare tutto
Di insegnare di lavorare mi servizi che i cittadini e di fare ricerca per fare ricerca ci vogliono fondi e ci vuole preparazione
è vero che danno molti anni ci sono infermieri che si stanno preparando la ricerca attraverso il dottorato
Però non basta questo perché ci vogliono persone che si o no sinteticamente alla ricerca persone
Che possono approfondire quelle che sono le tematiche fondamentale della ricerca sapendo e facendo quelle che sono le priorità
Del Paese perché non è che inizia a fare ricerca e dice oggi ricerchiamo su un
Certo settore
Se definiamo le priorità è più facile poi sapere dove anche fare ricerca soprattutto
Utilizzare poiché i dati da poter fasce la differenza tra un'assistenza mirata con risultati della ricerca clinica un'assistenza invece che non tenga presente di questi
Solo se non ci impone il mondo militare seduto nella differenza esso tra un infermiere militare anche e uno civile anche in relazione alla nuova riforma per la RAI di questa legge no quel famoso hanno fatto della quarantatré due mila sei
Io credo che per quanto riguarda l'infermieristica militare la situazione si è ancora più grave dell'infermieristica generale diciamo se facciamo anche il confronto con i Paesi in atto con una altri Paesi
I militari italiani infermieri sono sottufficiali mentre in tutto il mondo posso riescono a fare una carriera di ufficiale
E questo poi si ripercuote in effetti anche quando vanno nei campi dove devono lavorare all'estero perché sono stati presi una situazione
Subalterna
La formazione
Infermieristica militare non sempre così precisa perché molto spesso vengono chiamati infermiere persone
Che hanno fatto dei corsi ma che in un hanno fatto tutta una formazione universitaria
A Roman al Celio mi pare che ci sia l'unico esempio di servizio infermieristico
Militare che però non è diretto da infermieri
E forse anche queste un qualche cosa sul quale è necessario
Pensare e lavorare
Mi fa pensare in questo momento che tempo fa proprio il Presidente Obama da solo non ne ho riferito Enza al più grande onorificenza che viene dato in campo militare
A un infermiere che era maggiore il generale adesso non sono esperto non mi ricordo bene
Ma dall'idea anche di come e considerato l'infermiere in campo militare se poi li
Pensiamo anche lesivo ragione dice che non è considerata quest'anno assolutamente ma anche se lei prevede
Come vengono trattati militari stessi che sono stati in missione che vengono in mente che ritornano quale la il sostegno che che hanno no o le famiglie a quali sono i sostegni che hanno
Dopo
Aver pensato periodi così forti di stress
Se vediamo altri Paesi ci sono infermieri che
Aiutano le famiglie che aiutano i milionario scalino singolo oggi come no no no no no in campo della relazione d'aiuto gli psicologi fanno il lavoro di psicologi gli infermieri fanno il lavoro di infermiere credo che siano
Tutto il settore del counseling per esempio
Importante e e può essere sviluppato dagli infermieri con dei servizi sia domiciliari per quanto riguarda le famiglie o anche interne per quanto riguarda
Infermieri i militari che sono stati in missione credo per un sostegno anche in questo senso facciamo un cenno adesso sulla
Questo il confronto diciamo sulla sugli infermieri sugli infermieri italiani gli infermieri stranieri quale
La differenza diciamo
Sono molte le differenze forse non è tanto la differenza in
E informazione perché in effetti in Italia ora l'infermiere e preparato nell'università
Studia tre anni più per la laurea di base due anni per la laurea specialistica e poi può fare il dottorato
Ed è
L'accordo di Bologna l'accordo che è valido per tutti i Paesi europea
Il problema è la direzione poi della formazione chi veramente a
La responsabilità e ha in mano la formazione infermieristica che mentre all'estero
è diretto agli infermieri nel nostro Paese purtroppo non sempre salvo rarissime
Opportunità e diretta da infermieri e la stessa cosa poi anche nell'organizzazione ospedaliera un un ospedaliera
Se pensiamo a all'infermieristica per esempio nell'università
Ci sono dodici mila
Nel Paese mi pare dodici mila ottocento adesso posso sbagliare docenti per esempio per le materie mediche
Docenti infermieri credo che siamo in trentatré che hanno in una che sono professori a tutti gli affetti gli altri sono infermieri che
Si occupano e che sono stipendiati pagati dal Servizio sanitario nazionale ma che poi ti insegnano spesso nel tempo libero gratuitamente
Quello che voglio dire PTE
Anche qui ci voleva un impegno e una volontà di pensare ad infermieristica e alla formazione infermieristica come un qualche cosa che siano utile per il Paese
Purtroppo la formazione come avviene oggi
E crea una discrepanza tra quello che è infermieristico e quello che è medico noi abbiamo in Italia un modello che è molto legato alla medicina dove importante
La patologia dove importante la malattia mentre
In tutta Europa l'importante
è soprattutto alla salute per cui tra unanime nel ritenere che sia opportuno creare una facoltà tono
Gli infermieri
Potrebbe essere un'opportunità quella di una facoltà autonoma se prima abbiamo creato
I docenti infermieri
Oggi c'è una che oggi l'ottanta per cento sono medici asse infermiere sine nomine circa insegnano morire molti curricoli infermieristici sono inferociti di tante
Materia mediche che non sa sempre servono perché lì infermieristica è una cosa e il e dieci la medicina è un'altra la medicina e anche molto legata alla malattia mentre l'infermiere
Una piccolissima parte si interessa della malattia ma il resto è la prevenzione l'accompagnamento della persona in tutti i cicli della vita e credo che ci sia proprio necessità di una riforma penso se mi posso permettere della Facoltà di Medicina in questo senso
Avere una facoltà presente infermieristica importante ma dobbiamo creare qua oggi come abbiamo una sola disciplina infermieristica mentre sarebbe interessante e importante
Avere diverse discipline del settore infermieristico con docenti
Oggi
Agli infermieri finora è permesso arrivare fino al professore associato
Mentre
Ci sono i professori ordinari professori ordinari in infermieristica oggi ce n'è uno solo ed è un medico già questa non è equo no non è Equitalia perché
Io credo che ognuno deve fare quello che sa fare ed infermieristica
è diverso dalla medicina c'era necessità di creare cattedre che siano per gli infermieri
E che no e non proporre situazioni alternative come vengono proposte in questo momento nel quale si propone la della lire nella docenza tecnica una docenza
Aziendale il che vuol dire avere
Continuare a mantenere all'interno dell'università la formazione non diretto fra infermieri e avere gli infermieri che insegnano all'esterno creando un settore e non è infine
Centonove
è impossibile a sviluppare la disciplina perché per avviene
Infermieri che possano insegnare c'è bisogno anche di tempo per studiare c'è bisogno di dedizione
C'è bisogno di una regolamentazione forse anche di avevano inserito nella la pianta organica degli infermieri ovviamente
Che operano nel nel presidio ospedaliero
Devo dire che sono sempre più carenti degli infermieri nel
In tutta Italia ci sono circa trecento novanta mila infermieri
E altrettanti più o meno medici prassi sono discrepanze perché sono dati difficili da da ottenere
In altri Paesi diciamo che il rapporto il in genere in Italia potrebbe essere
Di
è è molto diverso da quello che è all'estero sulle io conosco abbastanza bene la Finlandia dove e ci sono undici infermieri per ogni medico
Poi nessuno non so bene i dati precisi perché è difficile ottenere questi dati però certamente
Ci sono più medici che infermiere indifferenti no e questo non fa non va bene e ha secondo me è un aumento il Parma otto cioè lo stress accuratamente certamente soprattutto perché
Per risparmiare e i direttori generali hanno risparmiato molto sugli infermieri perché la cosa più facile e la cosa laddove se una persona va in pensione per esempio non viene sostituita oppure una persona in gravidanza non viene sostituita cioè è facile risparmiare sugli infermieri e poi vengono introdotti e molto spesso figure che non sono infermieristiche che magari aumentando il numero ma non certamente quelle che sono le attività io penso che
Oggi la situazione infermieristica italiana anche sulla sì sulla carta apparentemente sembra essere buona in effetti non lo è
E non lo è in termini di numeri non lo è in termini di formazione non lo è in termini di organizzazione
Niente ed è un qualche cosa che deve essere anche un impegno del Governo io devo ringraziare il Partito Radicale
Che in questo senso veramente ci sta dando una mano per esempio il ad ottobre ha organizzato alla Camera
Un seminario proprio su questo per
Sì arrendere sensibile anche il mondo politico in questo in questo senso che ci sono state anche diverse interrogazione parlamentare per l'onorevole Turco non da allora si ci sono state diverse interrogazioni parlamentari che non abbiano a cuore non hanno avuto alcuna risposta alcuna risposta e una di queste riguardava proprio
Questa discrepanza di numeri
Lallai viene nella Facoltà di Medicina
Il quarantotto per cento se non vado errata di iscritti
è rappresentato dagli studenti ed infermieristica gli studenti di medicina sono rappresentati dal ventiquattro per cento e quelli di tutti contro gli altri via da altri due per cento mi pare
Per cui
A gestire il grande numero per questo dicevo c'è la necessità di riformare la Facoltà di Medicina
Perché oggi usare il il grande numero di studenti è rappresentato agli studenti ed infermieristica sia della scuola di base
Che verrà posto base
Però non cede
D'altro lato il ritorno che dovrebbe esserci nel rispetto alle carte dare e nel rispetto a ai servizi è vero che siamo in un momento di ristrettezze economiche ma allora invece di continuare a fare cattedre in medicina fermiamoci un attimo condividiamo le risorse
Cerchiamo di fare carte dove infermieristiche in modo da
A vedere un minimo di organizzazione accademica infermieristica
Senza dover chiedere agli infermieri enti di lavorare
In più gratuitamente per dei posti che poi in un anno perché noi possiamo chiamare
Il direttore didattico il direttore infermieristico direttore possiamo utilizzare il un linguaggio anche molto roboante ma dietro questo non c'è niente no
Quando prima le dicevo
Uno dei un'unica cattedra
Infermieristica di professore ordinario non è mantenuta vita un infermiere usati dice lunga e la e la situazione è gravissima perché
Con la nuova legislazione per le prossime che Pietro fare i concorsi per l'abilitazione
Mentre in passato anche noi professori associati facevamo all'arte e delle Commissioni per la
Scelta dei nostri colleghi futuri docenti
Ora con una nuova legislazione è necessario ovvero trenta professori ordinari
E
In effetti il prossimo i professori infermieri se mai ci sarà no
Saranno scelti non da infermieri con tutto
Quello che questo comma
Comporta cioè la situazione è grave rispetto proprio al futuro e e alla salute che noi vogliamo dare io credo che ci sia
La necessità di arride delibere proprio il tipo di salute che noi vogliamo dare ai nostri cittadini perché o per la presa di infermiere sia una professione splendida con un'apertura a trecentosessanta gradi di quello che il lavoro perché l'infermiere entra nella scuola entrano nella famiglia entra nel nel relazione di sostegno per cui
Sul e bisogna essere preparati ed organizzati lei prima diceva negli ospedali ma se del il massimo del risparmio viene fatto sugli infermieri
Attinente al poi difficile decidere
Ma secondo vorrei a livello legislativo qual è il provvedimento che dovrebbe essere adottato per tutelare la categoria ed entusiasmare anche gli aspiranti
Io credo che ieri non
Certamente credo che senz'altro per quanto riguarda la formazione devono essere fatte dell'eterno perché ad esempio delle deroghe rispetto all'attuale assetto
E
Credo
Che siano gli infermieri che debbono
E possono scegliere i prossimi docenti
Io credo che dobbiamo sugli infermieri possono cedere cioè entrare invece solo se è meglio provengono dall'altra si
Non solo per provengano da settori infermieristico ma che siano scelti
Dai docenti infermieri che non siano scelti da altri professionisti tutte le cose che dicevo all'inizio che
L'infermieristica è diversa dalla medicina
Il medico ha un'idea dell'infermieristica che è molto legato a quello che serve al medico come professionista medico mani infermieristica non è solo quella
E questo da un lato dall'altro c'è una necessità di sviluppare all'interno delle di tutte le altre organizzazioni ospedalieri e territoriali
Dei servizi ci siano
Diretti da infermieri in modo che si possa dal letto del malato fino ad appalti apicale
Avere in mano tutto intersettoriale assistenziale oggi non è così se un una dice che non può vedere
Quello che succede al letto del malato in parte perché non ne ha la competenza e perché
Essendo di un'altra professione non può avere la competenza e dall'altro
Perché non ce la struttura se parliamo per esempio anche di di Baget oggi non esiste un Budget
Infermieristico specifico per cui un man AGEA se deve scegliere tra comprare e mi scuso
Cento infermiere o comprare un'apparecchiatura tecnologica compra l'apparecchiatura tecnologica
Per cui
Credo che festa si Anna e mi sembra che in linea abbiamo alla segretario del partito dei di dei diritti dei militari e delle forze di polizia Luca Marco come lui
A Luca buonasera abbiamo pochissimi minuti benvenuto e grazie di essere con noi allora ma seguendo un po'la la professione nonché poteva Europol ovvero
Voi alla scena solo
Al collega alle
Pudicamente come
Tra chiedo avuto un Kyoto contrattempo quindi non è a mia toppato possibile prima le Bonato per
Appunto salutare la professoressa
Franzoni dubbiosi ringraziarla di questo suo intervento alla
Missione che va in onda sulle tramite Radio Radicale anche sul digitale terrestre il canale centodiciotto per ringraziarla anche della sua disponibilità nelle iniziative che stiamo predisponendo alle presentazioni di alcune proposte di legge che riguardano il settore infermieristico
E poi per
Augurarmi che ci siano presso nuove iniziative che comunque tutte queste
Cose che abbiamo fatto e di cui abbiamo iniziato a parlare
Siano
Oggetto di un discorso anche più ampio
E da approfondire in altre seria
Pronto chi non l'ho detto fenomeno vigente Omar giorno a proposito di quello che abbiamo detto abbiamo così parlato no non ho seguito la perfezione perché ero in viaggio quindi è ovvio chiamata fino a pochi
Sì ma si è parlato un po'della mancata formazione insomma di questa categoria del
A della professione sommano infermieristico tu punto parere qual è il merito guardavo
Prevedere Maurizio Turco abbiamo
Fatto numerose interrogazioni sulla questione ma credo che voi l'abbiate già detto questo chi si sente ovviamente non c'è stata alcuna risposta e che che dire la situazione
Forte la
Professoressa la la non so che già l'ho già avuto modo di
Fare un punto sulla situazione ma credo che sia
Abbastanza drammatica mi corregga se sbaglio ma non perfettamente la Regione
Già toccato alcuni punti vizi voti inizia ITC
Si si chiamano infermieri anche persone che non hanno proprio fatto tutta la formazione
Infermieristica in campo militare non è così
Perché il punto due ecco vera
Mi sembra che ce l'ha proprio un atto di sindacato che parlava del
Della fidare determinate mansioni che sono
E squisitamente riservati al personale infermieristico vero e proprio a dei militari che fanno un semplice schegge informativo neanche formativo
Per quanto riguarda la tenuta delle documentazioni mediche no
Sì oppure per quanto riguarda l'assistenza psicologica che
è un settore molto delicato per le forze armate
Di questo ne abbiamo parlato dicendo di quanto sia importante avere dei settori che si occupano di counseling infermieristico come avviene
In alcuni Paesi del mondo come avviene in Germania come avviene negli Stati Uniti negli Stati Uniti ci sono infermieri
Che su
Si occupano proprio della famiglia delle persone che sono in missione sia quando sono in missione sia quando tornano perché il burnout e lo stress è incredibile ma di questo ne abbiamo già parlato un po'prima
Ed è in effetti anche su questo ci sono stati degli interventi ricordo che sono stati fatti anche al convegno che
è stato
Fatto lo scorso tre ottobre
E
Prossimamente ci sarà una nuova iniziativa per quanto riguarda appunto
Questo tipo di patologie questa tarda Panetta nell'ambito militare eccetera ma questa è ancora prematuro annunciarla io non voglio sottrarre altro tempo alla discussione e quindi
Vi saluto vi ringrazio per questa
Ospitalità che mi avete dato molto breve noi grazie a te di essere intervenuto in grado prima che che chiude volevo farti una domanda ma secondo il mio punto di vista la situazione faunistica militare oggi come come la vede
In due parole drammatica
Complimenti Private lavoro
Grazie grazie grazie a una tendenza era ma era molto grave come linea posso aggiungere ancora una cosa io credo che sia importante ed urgente intervenire su questi il tempo sta stanno se fosse qua di fronte alle il Ministro della salute o
Ministro dell'università diciamo aveva certo lesione cosa
Si sente di suggerire
Prima cosa di visto che questo governo tecnico si interessa di equità e sta sponsorizzando l'equità io credo di che dobbiamo chiedere equità per quanto riguarda le professioni all'interno del nostro Paese in particolare rispetto la professione infermieristica
Perché in questo momento e molto penalizzata e c'è una leadership all'interno delle istituzioni
Sia università se universitaria sia non universitarie che non è infermieristica questa è una cosa grave che ci mette
In un in una situazione anche di diseguaglianza rispetto
Al all'estero e questo è molto importante perché ci sarà la libera circolazione dei professionisti e anche dei pazienti per cui
Chiedo veramente aria del ministro sia della salute sia dell'università e anche al Presidente del Consiglio
Di avvenire un occhio dire quarto di particolarità o perlomeno di voler quanto meno studiare il problema dell'infermieristica per poter dare una salute migliore ai nostri cittadini
Grazie professor sanzioni grazie Luca come l'Emilia sia intervenuto grazie a Radio Radicale grazie a tutti gli spettatori ci vediamo alla prossima volta con un altro tema grazie grazie molte a Radio Radicale grazie per questa giustamente