14MAG2013
intervista

Intervista a Laura Tangherlini sul suo libro "Siria in fuga" (Poiesis Editrice)

INTERVISTA | di Alessio Falconio ROMA - 00:00. Durata: 7 min 28 sec

Player
"Intervista a Laura Tangherlini sul suo libro "Siria in fuga" (Poiesis Editrice)" realizzata da Alessio Falconio con Laura Tangherlini (giornalista di Rai News 24).

L'intervista è stata registrata martedì 14 maggio 2013 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Aiuti Umanitari, Assad, Esteri, Giordania, Guerra, Libano, Libro, Medio Oriente, Rifugiati, Siria.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale vogliamo occuparci di Siria con la testimonianza di da ora Tangherlini che è una giornalista di Rainews ventiquattro che salutiamo buongiorno lavora
Poi abbiamo allora
Tu racconti in un libro che l'oggetto della nostra intervista sia in fuga l'emergenza umanitaria dei profughi siriani in Libano in Giordania il racconto della guerra civile edito questo volume da
Ieri SISS editrice e che che dire lavorato sei una giornalista di RAI news ventiquattro che è Uto creazione più volte di
Racco tare il mondo cosiddetto arabo il cosiddetto medio vicino Oriente in questo volume ti concentri su una serie di tra virgolette fotografie di una realtà che parla da sé ma va vista che cosa hai visto che cosa racconti tu
Guarda a quel privato nasce da due Biaggini Barry viatico fatto come inviata per il Carani appunto in Libano e in Giordania per andare a
Toccare con mano la realtà dei profughi istriani che il Libano in Giordania hanno trovato diffuso
Quello che è emerso sicuramente è che l'emergenza da
Umanitaria collegata alla Carla guerra Crihana purtroppo molto molto grande molto giudico alto
Probabilmente le varie riguardo la gli ambienti rende effettivamente conto perché chi torna oggi è il dramma delle persone che scappano ma cerco sempre di più anche il problema Serao gallerie la convivenza tra i siriani e le comunità ospitanti degli numeri tono
Veramente molto molto alti per quella con l'Iran sta dalle comunità ospitate trepidante sta diventando una mano sempre più difficile
Con il rischio che la guerra in Sicilia lo vediamo in questi ultimi giorni porta i ed altri profughi ed allargare i quali anche lo stesso conflitto né veti vicini per cui
Queste persone che erano state inizialmente accolte
Diciamo molto bene molto generosamente ora
Non è più con i tempi perché in effetti comunità ospitanti non hanno più i mezzi soldi le le carte spesso di liquidare
E poi ha tentato di far capire la differenza nella modalità di accoglienza e libera in Giordania perché sono state portate avanti politiche molto diverse si
Ai piedi
In Giordania erano stati allestiti una tre campi profughi aerei la percentuale di profughi è ancora in maggioranza e dei carpini finalmente era in maggioranza invece nelle abitazioni private vivano ospitati questo per la Giordania
Nina Libano memori delle esperienze dei campi profughi palestinesi
Anche creare alle
Diciamo il legame politico tra chi del Libano che ha finora evitato di allestire i campi profughi territoriali quindi non ci sono
Per questi piani sono alloggiati in alloggi di fortuna occorre mandati nei campi profughi dei palestinesi
Può andare a peggiorare ulteriormente la citazione che chiamerà drammatica in quei campi c'è una convivenza difficile se non altro per per la legge della in compenetrare unità dei corpi le dimensioni di questo di questa
Massa di rifugiati sono impressionanti tali impressionanti sono impressionanti è partita anche nella clinica medico i io eletta
Quelli non non sono avevano fatto mente locale questi categoria perché no Capano soltanto i siriani dalla Siria
Marca per l'appunto i paletti vedi ora parlo per il Libano che Parigi quando viaggio tarda età Baronti parecchi neanche scappano anche istintiva netti che magari prima
Acredine loda anche in interrotta che anche loro costretti a scappare i parchi sonori
Libanesi rianima ovariche faceva avanti indietro scuole per Dubai ridicola non possono più parlo per quello richiamate loro famiglie che abitavano in via
E li hanno portati in Libano e fa una categoria di persone queste che a differenza dei Ciriani veri e propri
Che fatichi dalle Nazioni Unite dalle varie agenzie
Gaetano da un anno chi tenta i libanesi che tornano all'Europa ENEL non hanno Ernano dà mandato delle leggi con l'India dato tanto questa commedia Commissione e della del Governo libanese che finora non hanno saputo gestire
Gran che questa emergenza
Per i paletti nevica soltanto noi ma che però non abbastanza fondino aveva già pochi per IB altri valichi meritevoli amici ora che arriva dei palestinesi dal campo di garbo carica Marco per dire
ATER quella manchi categoria che purtroppo non vengono aiutati conta atto che quelle di cui campetti pale capiti filiali
Sono aiutate non a tutti tanta perché purtroppo i fondi Antiqui carteggio anni dell'ONU non vengono colte ascoltare abbastanza i donatori
Tua incrociato ai incrociato in questi viaggi anche l'attuale Presidente della Camera Laura Boldrini che era
Portavoce dell'UNHCR
Lega giovane primariati India Daniano partirà con lei ha quindi a avete avevo avuto l'occasione e con rispetto all'impegno dicevi l'ONU e
Di
Rischia di essere debole non per sua volontà ma perché per isolamento di fatto dalla comunità internazionale da sostegni che non arrivano ci sarà mai
Sui terreni economiche che non sono sufficienti io le ho dato a noi statistiche ultimissima fino
A un mette paura almeno di un terzo dei soldi richiesti
Sono arrivati effettivamente con regolazioni per cui pochi Falbi una un conflitto che purtroppo non sembra avere fine per cui il numero di profughi che continua ad aumentare sfilacciata legate a questa emergenza
E pari ma ci sono anche da un problema secondo me anche a monte di dicevo di mandato delle Nazioni Unite che non può coprire tutto per cui rimangono scoperte determinate categorie di persone
Le condizioni igienico-sanitarie invece pervenire a dati tangibili tre visto da vicino di queste realtà quali sono
Guarda nei campi profughi in Giordania nonostante il grandissimo lavoro fatto dalle varie agenzie dell'ONU o n di
Tutti coloro che vi stanno lavorando il lavoro che fanno enorme
Però alle condizioni canicola paritario anche alimentari all'interno dei campi profughi in Giordania sono tutt'altro che
Questo distacco ed infatti ripeto ci sono
Persone che crea tentano di scappare i tafferugli sconti una situazione abbastanza tesa
E anche in una esperto di capite Libano perché negli alloggi di fortuna ripeto dono ad esempio cadere Orifici in costruzione edifici inevitabilità il abbandonati mal metti umidi
E condizioni piani che trovano anche qui tutt'altro che tutt'altro che vuole spesso purtroppo tranne rare eccezioni di cui comunque racconto poi
è libera ma in linea di massima Alain Elkann anche se in Italia è sta diventando molto grande e allora fermiamoci qui perché altrimenti togliamo anche a chi volesse comprare il libro il gusto di riscoprire tutto quel che c'è dentro oltre a quello che abbiamo dei
Per il libro lo ricordiamo realizzato scritto dalla giornalista di Rainews ventiquattro Laura Tangherlini eh Silvia in fuga per poi SISS editrice del la serie i lapislazzuli e si racconta l'emergenza umanitaria dei profughi siriani in Libano in Giordania il racconto di una guerra civile grazie davvero Laura Tangherlini buon lavoro