29MAG2013
dibattiti

Forum PA 2013 - Dalla trasparenza statica alla total disclosure (riconoscimento Open PA)

CONVEGNO | Roma - 15:15. Durata: 2 ore 36 min

Player
Nell'ambito del Forum PA 2013 (XXIV edizione) dal titolo: "Il Paese alla sfida della trasparenza" (28 - 30 maggio 2013).

Tema: "Quale PA per quale paese?".

Convegno promosso in collaborazione con la Camera di Commercio di Roma.

Convegno "Forum PA 2013 - Dalla trasparenza statica alla total disclosure (riconoscimento Open PA)", registrato a Roma mercoledì 29 maggio 2013 alle ore 15:15.

L'evento è stato organizzato da Forum PA.

Sono intervenuti: Stefano Sepe (professore), Morena Ragone (vice presidente del Circolo dei Giuristi Telematici e co-founder di Wikitalia), Andrea Fama (giornalista),
Marco Versari (componente del Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri), Vittorio Alvino (presidente dell'Associazione Openpolis), Alessandro Natalini (commissario della CiVIT), Cristina Sisto (rappresentante della Camera di Commercio di Roma), Carlo Mochi Sismondi (presidente del Forum della Pubblica Amministrazione).

Tra gli argomenti discussi: Amministrazione, Comuni, Costituzione, Dipendenti, Diritto, Internet, Istituzioni, Italia, Legge, Parlamento, Politica, Premio, Privacy, Pubblico Impiego, Riservatezza, Sanzioni, Societa'.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 2 ore e 36 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

15:15

Organizzatori

Forum PA

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buon pomeriggio signore e signori cominciamo
Cominciamo con un po'di ritardo che dovremo necessariamente assorbire perché urge su questa Sava la premiazione che farà il Presidente di fare un piano caro nuovismo mondi
Di alcune
Infatti i progetti alcune iniziative selezionate in relazione proprio alla questione dell'attrasse spara Enza
Dinamica se vogliamo dirlo armi quindi incombe
Il
Come dire
Il mestiere molto delicato di
Fare in modo che le persone
Qui i relatori abbiano lo spazio per esprimere come sapranno fare con maestria ed i loro contributi a questo ragionamento di fare in modo e questo speriamo sempre molto di offrire e offriremo lo spazio il tempo anche per i vostri interventi
E per oggi a rimanere drasticamente rigorosamente nei tempi e alle diciassette e trenta
Questo tavolo si smonta
Figura attualmente per darlo
Spazio alla premiazione di alcune Azzi io l'invito che vi faccio è di
Se lo crederete TIR rimanere anche in quella fase che sarà certamente
Attraente
è inutile che dica che cosa servono questi occasioni di confronto io faccio solo un calendario dei lavori e poi dirò alcune cose
Ho concordato con
I relatori di questa
Di questa tavola rotonda non solo l'ordine degli interventi c'avete visto parlottare prima a scambiare sedie fare strani movimenti son quelle cose teatrali
Che si fanno norme dietro le quinte qui le quinte non ci sono si fanno innanzi a voi per
Organizzarci
Mi ero premurato e ho avuto cordialissimo risposte sul
Sul fatto che ci sono alcune questioni piccolissime di metodo che sono queste che esporrò
E poi
Sei sette minuti saranno quelli che ne prenderò nel merito non nel merito delle cose dette dai relatori nel merito del tema anche qui con dei quadri soltanto di inizio chiedo ai relatori da ora di contenere
Se è possibile
E
Lo chiedo con
Come dire
Con ostinazione dieci dieci dodici minuti i loro interventi in modo da
Per favorire la possibilità non solo di vostri interventi ma anche se rimarrà il tempo di un secondo giro di rapidi internet ovvero come forse è meglio quando hanno finito di apparire
Il dibattito e chiedere a loro magari
Certamente questo succederà di replicare con loro punti di vista o di rispondere a domande dirette che inevitabilmente verranno fatti
Nel
Nel merito
Questo tema trasparenza statica da un lato dinamica dall'altro ma fate finire in mente un gioco di parole io sono un modesto ivi prevista può
Mica ci aiuta in questo lavoro
Sono tre se guardiamo le nominiamo molte non Rizzo ma mi è venuto in mente di ieri pomeriggio questa cosa trasparenza statica e dinamica che mentre ci ragionavo sul mio altrimenti una parola può passare a quella ulteriore
La parola chiave e quella che è legge è quella che stalli
C'è un punto interrogativo
E vediamo che cosa succede dopo
Succede che quella parola come vedete basta cambiare il
Primo accento legge leggi legge legge la legge è appunto quella che vedete è la norma
Ho anche la norma consuetudinaria o anche la prassi quella è la legge
Poi c'è legge
Che in italiano io qui penso che non possa che interpretano con l'Amministrazione che si fa leggere ok legge
Il
Il bisogno della società civile la trasparenza dinamica come tutte le azioni di relazione tra istituzioni Cettina c'è da questo dal leggere
Anche qui perdonatemi per note il vecchio imita mista vedete che leggere
All'accento perché si potrebbe anche leggere alleggerire e invece leggere con l'accento sulla prima è perché insisto su questo perché noi abbiamo addirittura nella legge grazie o accusato la sua pazienza
O nell'atto prima
Discussione le altre invece connesse a tutto il resto e quella come dire quella cornice addirittura costituzionale direi io
La re non troppo recente ma relativamente recente legge centonovanta del due mila dodici che presumo essere largamente conosciuta quella sull'anticorruzione e la trasparenza
Come dire affonda il suo radicamento nell'articolo centodiciassette della Costituzione dove si parla della trasparenza
Come uno degli dagli essenziali dei servizi e delle prestazioni che le amministrazioni devono
Devono rendere capite che qui l'ancoraggio alla legge
è molto forte alla legge inteso come sistema di norme che questo si trasformi in servizi datti
Altro sostantivo o aggettivo particolarmente
Come dire complesso in questa e quindi non ne parlo ne parleranno gli altri io proporrò ai relatori alla vostra attenzione alcune cornice di riferimento
La prima è quella che io chiamo che deve cornice come piste di lavoro baracche le cornici poi potranno qui o anche lì o anche tre nomi rimanere vuote
L'anno scorso hanno dato il mio ceti al mondo ma ci sono alcune opere d'arte che sono delle cornici vuote passano per opere d'arte quindi la possiamo ma sono anche vuote vedremo
La prima colpisce il dare convinto
Nella mia testa e in come dite un pensiero antico dentro amministrazioni pubbliche e quella del
Del Governo misurabile
La trasparenza è uno degli elementi chiave
Affinché il dar conto sia il prodotto di un Governo e
E lo strumento di un Governo che si può misurare che si fa a misurare ti un Governo inteso come il governare misurabile
La seconda è quella e questo mi antico cruccio la seconda cornice signori valorizzare le esperienze non dico che
Navigo in questi porti approccio illusi da una trentina d'anni negli ultimi dieci lo scenario è molto cambiato ma anch'io a me resta attaccata nella testa
Questa antica ostinata difficoltà dell'amministrazione del far circolare
Quelle che si chiamano best practice cioè le cose anche buone che si fanno ecco valorizzare l'esperienza è una cosa che sappiamo fare poco che non sappiamo fare abbastanza mettiamola così
La terza cornice come pista di lavoro l'amministrazione anche con questa legge centonovanta e decreti relativi tra un attimo il trentatré del due mila tredici
Ma lo sta sta succedendo molto anche con la legge centocinquanta il decreto legislativo centocinquantadue meno ma si sta incartando secondo la mia modesta opinione incartando ancora una volta ogni due significati principali che a questa parola nostro lessico
Incartarsi nel senso di
Mettere un po'molta carta in turno incartarsi nel senso di mi son incartato o due carte e non posso chiudere il gioco me ne servivano tre che diavolo fatto mi son incartato
L'Amministrazione pensati ai piani su anticorruzione sulla trasparenza al piano triennale al piano
Annuale ascolti sta maledettamente incartando
Più che fare rischiamo di dire quello che si dovrà fare e quello che forse si potrebbe fare
è molto pericolosa questa strada
Quella dell'incartarsi perché poi finisce nell'incartamento che quello molto ottocentesco che chiude tutto e ci vediamo anno prossimo quell'incartamento va bene finale atto finale dell'incartarsi
La quarta il quarto quadro come
Elemento di pista di lavoro invece una cosa così molto aerea che ho in testa da un po'di anni non sono il solo entrino delle banalità o confronto non solo dei relatori ma anche vostro e quello di vedere la trasparenza
Le politiche le azioni le esperienze il sedimento di conoscenza eccetera eccetera come fanno
Comunque un lucro molto forte parlo proprio in senso che la fisica fulcro
Di che cosa
Di una sorta di processo di scusate di circuito virtuoso che parte dai processi decisionali
Che hanno da essere trasparenti parlo di processo ISO nove come nella
Nella logica della policy analist la public choice cioè gli attori che chi sono gli attori che fanno cosa
Dei processi organizzativi le amministrazioni hanno
Una tremenda difficoltà ragionare in termini di organizzazione fatte le leggi e definite le funzioni e l'organizzazione
Si pensa a poco a questo ai processi lavorativi
In questo sorta di circuito la comunicazione quella che apre verso l'esterno prima come abbiam detto legge solo quelli della frontiera che in tutta una parte leggono e dall'altra parte
Esprimono quello che l'Amministrazione riesce a fare sa fare come sa mettersi in relazione una mia anche qui abbastanza antica idea e che
La comunicazione viene vista come elemento relazionale ma io dico che l'Amministrazione nel suo insieme che è diventato un soggetto di Roma e Lazio ogni pensate ai patti territoriali che fa la relazione tra i soggetti pubblici e privati comunque oramai non può fare a meno di fare in relazione perdonate il mio forse
Abuso atto dei miei minuti dopo subito la parola nella
Il alla dottoressa
Lumi su
Scusami
Che
Presente sì sì
Alla dottoressa Ragone avvocato anche in altre occasioni si
Verso il futuro
Presidente
Infine
Satanica no
Adesso
Sì eccetera male
Il mio intervento è normativo quindi ritengo anche giustificato il fatto che sia stato messo all'inizio perché risolto parlare di norme annoia
Quindi se dobbiamo dare il colpo di grazia meglio subito che non dopo ma in realtà è giustificato da un treno che prenderò più tardi quindi
Vi dovrò abbandonare presto
Allora io provo oggi a fare un piccolo ragionamento in realtà come ho scritto riflessioni domande qualche risposta
Sulle norme sulla trasparenza quindi proviamo a darci a dare un senso e a dare appunto fare qualche riflessione su questo allora
Partiamo dal senso cos'è la trasparenza
Allora chiaramente non possiamo non partire proprio dall'alba della trasparenza in Italia cioè dalla legge duecentoquarantuno del novanta che in realtà ha introdotto subito con l'articolo uno
I concetti base dell'attività amministrativa attività amministrativa perseguiti ivi previsti dalla legge
Tra questi fini anche la pubblicità e la trasparenza quindi l'abbiamo introdotta senza darne una definizione precisa però esista quindi nell'ordinamento italiano viene introdotto il concetto di trasparenza
Questo ha creato qualche problema anche perché è
Nel diciamo nello scorrere poi del tempo sono intervenuti anche una serie di altri atti uno dei cosiddetti quattro pilastri della riforma Brunetta siamo nel due mila nove il decreto legislativo centocinquanta
E all'articolo undici che diciamo è abbastanza innovativo nel suo genere definisce parte proprio dibatto con una definizione di trasparenza come accessibilità totale
E fa un po'anche paura perché
è
Potenzialmente dirompente accessibilità totale salvo poi qualificare una serie dialettiche caratteri
Se no gli atti che sono soggette all'accessibilità totale quindi prima enuncia un principio che sembra di carattere generale comma nega portata dopodiché e dice
Accessibilità totale relativamente a una serie di atti e documenti indicatori eccetera
Il riferimento è
Quello che ha appena fatto Stefano cioè
Il riferimento all'articolo centodiciassette della Costituzione cioè è vero che la trasparenza avviene indicata viene qualificata con una serie di atti e documenti o perlomeno di attività della pubblica amministrazione precise
Ma è anche vero che c'è un riferimento a livello essenziale delle prestazioni
Che oltre a rendere costituzionale un principio di trasparenza anche un'altra funzione l'articolo centodiciassette
Indicando i livelli essenziali delle prestazioni garantisce l'omogeneità sul territorio questo perché la trasparenza molte volte anzi nella maggior parte delle volte viene posta in essere
Da leggi anche sono enti locali o dalle piante sono regioni quindi si presta come concetto ad un'applicazione differenziata sul territorio applicazione differenziata che l'articolo undici del decreto centocinquanta ci dice in realtà non dovrebbe essere perché il livello essenziale delle prestazioni relativamente alla trasparenza così come l'abbiamo indicata deve essere garantito a tutti
L'articolo centocinquanta però ve lo dico subito che è stato abrogato articolo perdonati l'articolo undici del decreto centocinquanta ed è stato abrogato
Dall'altro decreto che Stefano citato che il decreto trentatré del due mila tredici decreto legislativo di riordino riorganizzazione della trasparenza che vedremo che in realtà abrogando l'articolo undici a ripetuto
La trasparenza intesa come accessibilità totale
A qualificato due sogni elementi le informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni ora
è una frase anche abbastanza
Non voglio usare il termine ambiguo però lo zinco antico nel senso che
Ci sono diverse interpretazioni allora secondo le regole di drafting normativo
Quando una norma non aggettivi cioè non è qualificata ulteriormente e più ampia di quanto non abbia eventualmente delle qualificazioni perché tutto quello che viene detto di più serve a ridurre la portata applicativa
Allora per me questo articolo questa trasparenza così intensa e più ampia di quella che era inizialmente prevista dalla riforma Brunetta almeno come dichiarazione di principio la trasparenza intesa come accessibilità
Sottinteso alla totalità tenne informazioni relative all'organizzazione e l'attività della pubblica amministrazione pensate anche soltanto l'idea di attività della pubblica amministrazione che cosa possa non comprendere
Non comprendere ragionamento a contrario l'attività della pubblica amministrazione
C'è però anche un altro problema interpretativo cioè circo sei non è trasparenza che cosa non è trasparenza o perlomeno
Altre e altri termini o altri termini giuridici che vengono spesso confusi con la trasparenza o perlomeno considerati sinonimi di trasparenza
Io quindi indicati tra che sono i principali la trasparenza intesa come obblighi di pubblicazione e la trasparenza intesa come pubblicità legale e la trasparenza intesa anche come dati aperti
Perché sono tre concetti differenti che integrano la trasparenza ma in realtà e svolgono in un'altra direzione e questo è bene sempre considerarlo gli obblighi di pubblicazione non esauriscono il concetto di trasparenza basti pensare al piano triennale piano triennale ciascuna amministrazione può stabilire degli obblighi ulteriori quindi la trasparenza delle singole piatto essere diversa da quella prevista dagli obblighi di pubblicazione
La pubblicità legale non non lodevoli anche precisare la matrice completamente diversa lì ha la funzione è quella di dare validità nei confronti dei terzi a chi
A quello che
Un atto un documento formato dalla pubblica amministrazione il concetto di dati aperti che si pone oltretutto su una matrice diversa che quella del riutilizzo che vedremo dopo
Però importante precisarlo perché e la stessa terminologia che usano le norme che tende molte volte a mettere insieme i concetti di natura diversa per esempio il decreto il decreto è stato emanato per il riordino della trasparenza degli obblighi di pubblicazione all'interno troviamo anche l'open data e quindi tende a fare questo tipo di Anna Lucia
Allora
Ce lo poniamo il problema se in realtà la trasparenza può essere intesa come accesso totale alla totalità delle informazioni pubbliche perché in realtà la domanda principale poi alla fine questa
L'accesso o la la trasparenza come la intendiamo oggi come la normiamo oggi può essere questo
Allora la prima bozza del decreto tentate
Che è stata adottata Consiglio dei Ministri ventidue gennaio apposto in un problema iniziale è stata pubblicizzata come e il Freedom Information Act italiano e qui è successo il finimondo perché chiaramente
Le associazioni si sono scatenate in realtà non è un foglia perché completamente diverso perché non garantisce l'accesso
Alla totalità delle informazioni alle informazioni che sono così indicate
Poi sono state fatte anche delle osservazioni che probabilmente
Non non è detto che siano almeno nella mia interpretazione fondate
Per esempio la trasparenza così come prevista dalla legge delega sarebbe finalizzata alla pubblicazione sui siti istituzionali però
Se pensiamo
All'accessibilità delle informazioni è chiaro che oggi nella società come oggi strutturata e più facile garantire l'accessibilità tramite la pubblicazione sul sito web quindi l'idea di una trasparenza collegata alla pubblicazione on line in realtà
Nulla trovo riduttiva rispetto alla possibilità di accedere ad un ufficio fisicamente parlando
E poi abbiamo anche un'altra e critica che possiamo smontare quindi riteniamo infondata il fatto che la delega fosse finalizzata al semplice riordino
Della di tutta la normativa sulla trasparenza ci gli obblighi di pubblicazione perché in realtà come vedete il comma trentacinque
Prendete anche evidenziato in neretto la previsione di nuove forme di pubblicità quindi realtà possiamo fare la il Governo poteva adottate come ha fatto un atto ampliativo di quelli che erano gli obblighi di pubblicazione
Abbiamo però anche
Due articoli che sono fondanti di quella che è l'idea della trasparenza come è stata trasfusa nel decreto allora abbiamo evidenziato quelli che sono gli ambiti applicativi quindi l'organizzazione dell'Appia e l'attività della FIAT
L'elemento chiave a mio avviso contenuto all'articolo tre che poi è l'elemento fondamentale per cui realtà non è vogliamo forse è bene che non sia un foglia quindi Freedom Information Act perché l'articolo tre garantisce
La natura pubblica degli atti quindi la natura pubblica degli atti che sono soggetti agli obblighi di pubblicazione del decreto
Sancisce il diritto quindi l'obbligo della chiave contrapposto un diritto del cittadino di accedere a questi atti e documenti conoscerli
Fruirne gratuitamente sottolineo gratuitamente perché
Il predominio più ovvi Information act non garantisce un accesso gratuito ma garantisce una cesso con
Riconoscimento del costo marginale di costi ulteriori che possono
Aumentare anche a cifre considerevoli se poi eventualmente magari Andrea ne potrà parlare due direttamente
Concede anche la possibilità cioè si garantisce la possibilità al cittadino di riutilizzarli sensi della dell'articolo sette che per quello che
Crea l'associazione con i dati aperti due problematiche però
Siano poste sono state in parte risolte la prima riguarda il rapporto esistente tra la trasparenza e la tutela dei dati personali che a pensarci sembra inconciliabile
In realtà
è lo stesso articolo quattro del decreto che riconosce la
Compatibilità la conciliabilità tra
L'obblighi di trasparenza e i dati personali nel senso che autorizzato il trattamento e la diffusione dei dati sottoposti alla normativa privacy cioè
I dati possono essere trattati e diffusi non parliamo chiaramente di dati sensibili ma parliamo di dati personali se
Questi dati sono contenuti nei documenti che devono essere soggetti agli obblighi di pubblicazione tutto ciò che è ulteriore che quindi troverà posto nel piano triennale della trasparenza
Dovrà essere opportunamente hanno utilizzato
E qui diciamo su questo punto credo che la conciliazione sia stata in sintesi quella si è trovata
Poi c'è l'altro problema che la compatibilità col diritto di accesso perché abbiamo due norme che sembrano viaggiare in parallelo la trasparenza della duecentoquarantuno che dice diceva e uso
Non a caso l'imperfetto al comma tre
Non sono ammissibili stanze di accesso preordinati ad un controllo generalizzato dell'operato delle pubbliche amministrazioni peccato
Che la nuova trasparenza dica esattamente il contrario è finalizzata allora come conciliamo
Se abbastanza semplicemente
Questa norma
Probabilmente stata abrogata implicitamente
Dico probabilmente perché ci potrebbe essere un'interpretazione un po'più restrittiva secondo la quale tutto ciò che non rientra nell'ambito applicativo del decreto quindi degli obblighi di pubblicazione stabiliti dal decreto ricadrebbe poi alla fine sotto questa
Ma decade anche in quanto non espressamente richiamato a mio avviso il comma due dell'articolo ventiquattro che ancora importante che è autorizzata le pubbliche amministrazioni stabilire
La non accessibili dati ulteriori atti e documenti a discrezione questa discrezionalità non esiste più
Ed è fondamentale perché infatti l'articolo quattro comma sei richiama l'articolo ventiquattro della due quattro uno commi uno e commi sei
Dopodiché il resto sul resto si può discutere perché poi il bello anche del diritto che ci sono interpretazioni allora velocissima
Perché questa nuova trasparenza importante a mio avviso articolo cinque articolo sei articolo sette nuovo nuovissimo diritto di accesso civico ne parlavamo prima
Se ci sono degli obblighi della pubblica amministrazione non possono esserci dei diritti non esserci dei diritti riconosciuti perché è una sorta di
Equilibrio laddove un diritto c'è qualcuno che deve essere obbligato a far qualcosa allora questa cosa bella che io ho poi sottolineato col questo Caratti atti scrivo ha un senso perché un mesetto fa durante un'altra tronco il gruppo di spaghetti open data che la più grossa Community italiana che si occupa dei dati aperti
Abbiamo realizzato abbiamo creato la prima istanza di accesso civico alla Piaf quindi se voi cercate on line ed interessa capire come poter richiedere alle pubbliche amministrazioni inadempienti perché saranno ancora tante
La possibilità di accedere a questi atti e documenti che devono obbligatoriamente pubblicare più fatte se volete utilizzando il nostro modulo
E poi abbiamo
Sì qua per questo qui
Perdonatemi in realtà la citazione il la slide corretta in realtà sarebbe l'articolo sei
Le pubbliche amministrazioni devono oltre che pubblicare gli atti documenti garantirne la qualità che è un passo avanti enorme perché
Non soltanto devono dire che gli atti che pubblicano sono loro che devono essere di qualità devono essere completi devono essere aggiornati anche questo è un elemento fondamentale e oltretutto
Ultimo comma evidenziato non possono usare la mancanza di qualità o di competenza di dati come scusa per non pubblicarli
Non possono dirmi scusate non abbiamo ancora estratto la tabella pubblica fossero i dati informato grezzo pubblici sono garantendone coi pian piano l'involuzione l'aggiornamento e la completezza eccetera
E poi abbiamo ancora importante l'articolo sette perché come abbiamo detto fa il collegamento con
I dati aperti quindi garantisce anche
Tutti gli atti soggetti agli obblighi di pubblicazione atti documenti devono essere accessibili informato aperto in questo caso in cui ci sarebbe
Un ennesimo collegamento perché come sapete anche il CAD è stato riformato anche di recente introducendo
Il principio non soltanto di disponibilità dei dati che era già previsto ma dello pervade foce dei dati sono accessibili a chiunque laddove l'Amministrazione voglia di opportunamente riservati con una licenza
Vado velocissimo l'articolo nove sì accesso alle informazioni pubblicati sui siti anche questo molto importante perché
Consente non soltanto cioè stabilisce l'accessibilità delle informazioni ma la loro facilità di reperimento perché stabilisce che ogni pubblica amministrazione debba vedere sul proprio portale istituzionale
Una sezione anche la sezione amministrazione trasparente e oltretutto costano poco importa chi si assume un passo avanti notevole anche per la piena nell'allegato uno c'è una sorta di albero
Con l'indicazione precisa di quelle che sono le sottosezioni della Sezione amministrazione trasparenti io però vi dico anche una cosa che molte amministrazioni hanno lasciato sui siti
La sezione trasparenza Valutazione e merito la sezione trust la sezione amministrazione aperta perché c'era stato un articolo diciotto famoso sugli obbligo di pubblicare subito di contributi e hanno aggiunto la sezione amministrazione trasparente qui diciamo che e ancora in evoluzione e la cosa
Va bene faccio anche molto molto velocemente altro valore aggiunto del nuovo decreto lei sanzioni
Ora io sono lavoro in piazza quindi realtà non è che sia felicissima di trovare le sanzioni collegate a degli obblighi della chiatta però importante perché il problema delle norme del CAD finora è stato che non erano norme perfette
La norma ed età perfetta sia una sanzione cioè se posso farla rispettare allora qui ci sono sanzioni specifiche previste importantissime dalla mancanza di efficacia dell'atto
Quando viene disposto ma non viene pubblicato se c'è l'obbligo di pubblicazione a sanzioni erariali
La responsabilità dirigenziale che poi chiaramente si ripercuote su quelle che sono la responsabilità la retribuzione di risultato e via dicendo
Vi lascio col alcuni problemi che io personalmente ho diviso ne possiamo discutere tra veri e falsi si sono in realtà una seria e forse anche di cosiddette leggende metropolitane quella fine sulla trasparenza si pubblicano troppi atti e documenti
La la la distinzione tra per falso in via chiaramente opinabile quanto volete la difficoltà di reperire le informazioni in realtà
Deriverebbe dal mancato rispetto della Sezione amministrazione trasparente se fai la Sezione ci metti tutto lì credo che sia anche abbastanza facile reperirla
L'eccesso di controllo sociale da parte dell'opinione pubblica legata al controllo sociale o c'è o non c'è l'opinione pubblica oltretutto se ha le informazioni a disposizione
Impara a gestirla impara ad utilizzarle è più facile che l'opinione pubblica sia troppo attenta ad una questione nel momento in cui l'informazione non c'è quindi tiene nascosta che considerata nascosta e quindi però
Che gli obblighi sono molte volte onerosi per la pubblica amministrazione perché in realtà questo comporta un ripensamento di processi che sono alla base il problema non è pubblicare i problemi e raccogliere formare i dati
E lì chiaramente occorreranno tempo e correranno persone Energia eccetera
La scarsa omogeneità tra le amministrazioni anche questo
Parlavamo prima della necessità di mettere insieme le energie di riuscire a fare delle task force anche interregionali e questo servirebbe anche per avere dei punti di riferimento comuni
L'integrazione tra le norme ci ancora dello scollamento tra una norma e gli altri poi anche probabilmente sarà necessario capire cosa si applica ci dice quali amministrazioni devono adempiere a quali obblighi e quali invece dovranno che potranno non farlo io
Ho finito con le riflessioni eventualmente se po
Volete questi sono i
Contanti
Inerzia
Ringrazio la lucida i
Interessante cremazione una la parola Andria frana grazie
Salve buonasera quasi da tutti Andrea fama sono quindi rappresentanza della iniziativa per un filo un Information act in Italia nonno delle slide vi parlerò un po'così a braccio presso
Ho preso qualche appunto il mio intervento vorrebbe calarsi più che diciamo sugli aspetti tecnici più su quello che io un elemento secondo me essenziale poi per la buona riuscita
Di qualunque diciamo discorso azioni incentrata sulla trasparenza che il ruolo del del cittadino che è quello che secondo me un po'manca per varie ragioni in questo momento
Tempo fa leggevo un'intervista in cui si definiva le piattaforme on line per la partecipazione politica in genere non solo in Italia come delle scatole nere
Dove è difficile diciamo guardare dentro e capire cosa succede che danno diciamo solo l'illusione di di partecipare a un processo senza poi sapere in realtà
Quanto si può effettivamente influire quanto le proprie azioni contano in questo processo è bene questa definizione mi sembra calzante abbastanza
Anche per quello che il rapporto tra cittadini e istituzioni in Italia un po'una scatola nera che quando non si muove diciamo su un asse
Suddito sovrano invece si articola su Unida diciamo solo illusoria di partecipazione come i processi consultivi che adesso iniziano a prendere piede anche da noi ma che finora sono state diciamo
è un po'delle belle scatole ma poi vuote e credo che se ne stia parlando adesso
In un panel concomitante sull'open government ne abbiamo già fatti due però con esiti diciamo poco incoraggianti è un'illusoria altrettanto illusoria capacità
Diritto di di conoscere quindi di influire poi sulle scelte e sull'azione sull'azione pubblica mentre in realtà diciamo che l'introduzione di un di un principio di una norma sul sull'onda sulla scia del Freedom Information Act
Diciamo ribalta questo paradigma e consente diciamo un equilibrio diverso nel rapporto tra cittadini istituzioni proprio come fece oltretutto Obama nel nel corso il suo primo mandato il suo primo atto non a caso fu proprio
Incentrato sull'open government per ricucire questo rapporto ciò avverrebbe attraverso appunto il riconoscimento
Reale effettivo del diritto di accesso di ciascun cittadino alle informazioni del settore pubblico perché né e questo qui ottenuto ci porterebbe diciamo da una definizione statica di trasparenza una definizione o tutt'al più nel migliore dei casi ma sono realtà
Finora soltanto
Sono poche le realtà virtuose nonostante le nuove leggi e nonostante gli obblighi e sanzioni che queste impongono
Diciamo una trasparenza proattiva che quello che è andata tutto ciò CIPE porterebbe diciamo una trasparenza dinamica e soprattutto reattiva della pubblica amministrazione nei confronti di quelle che sono le richieste e le esigenze
Di non solo di trasparenza ma di conoscenza da parte
Da parte dei propri dei propri cittadini
Come iniziativa per un filone Information act in Italia ci siamo ovviamente adoperati in tal senso ne lasciamo esattamente un anno fa il ventinove maggio del due mila dodici ci siamo presentati ufficialmente alla Camera dei deputati
Dopo poco tempo abbiamo lanciato una giornata che la giornata e la trasparenza in cui abbiamo fatto la nostra prima diciamo proposta concreta ufficiale al all'allora Governo Governo Monti ed è un momento interessante secondo me perché
Rispecchiava anche abbastanza il funzionamento della nostra iniziativa che è del tutto volontaristica del molto trasversale perché mette insieme diciamo
Pezzi completamente diversi della società civile dal singolo cittadino a pezzi della pubblica amministrazione delle istituzioni della politica dell'associazionismo e del giornalismo quindi anche un bell'esperimento di dialogo
E diffusione che in un anno in solo un anno diciamo ci ha portati a ci ha consentito di po'stare il tema del Freedom Information Act
A diciamo l'attenzione nazionale sebbene di una nicchia però consideriamo un anno fa
Era diciamo un termine poco intellegibile o nel migliore dei casi un acronimo infelice quello del Foglia oggi entrato diciamo nell'agenda
Nell'agenda di Governo nelle campagne nelle campagne elettorali quindi è un ottimo risultato ma non è sicuramente ancora
Ancora abbastanza
è per questo che insistiamo ovviamente sul sul tema del Freedom Information Act però il per riallacciarmi anche a quanto detto prima diciamo che la nostra proposta prima ancora di richiedere di di di di sederci a un tavolo per cercare di capire come poter realizzare un foglio in Italia era ancora più semplice cioè partiva non voleva aggiungere ulteriori elementi voleva toglierne anzi tre nello specifico che sono tre commi
Della due quattro uno del novanta quello che si riferisce a che appunto non si capisce bene questo è stato abrogato o meno per cui anche in questo caso una legge che vuole fare finalmente chiarezza sulla trasparenza ma che comunque non ci riesce
E crea comunque conflittualità anche a quanto ci dicono chi poi con queste leggi lavora che non si sa mai Lenz l'interpretazione se può se deve essere estensiva restrittiva per cui e e complicato anche per chi per chi le usa onestamente per cui ne chiedevamo che venisse abrogato il comma punto che restringe e limita l'accesso soltanto a chi ha un interesse legittimo giuridicamente tutelato tutelato
Abrogato il comma che richiede l'obbligo di motivare la richiesta di accesso è abrogato soprattutto il comma che impedisce dall'accesso ai fini di un controllo dello sull'operato pubblico che anche in questo caso c'è un passaggio nel nuovo decreto che
Appunto sembra superare questa concezione però ogni volta bisogna dibattere sul sembra che pare che insomma soprattutto in materia di trasparenza insomma forse sarebbe auspicabile
Un intervento più deciso e definitivo in in tal senso per cui le cose siano quelle che che che devono essere senz'altro troppo margine all'interpretazione
Per cui ecco queste sono quei su questo si articola una prima parte della nostra proposta perché e diciamo questa è una premessa imprescindibile se vogliamo parlare appunto di trasparenza e di dialogo coi con con l'alcol cittadino per costrutto tutta questa trasparenza se non vede il coinvolgimento dall'altra parte del cittadino ne rimane anche un po'un po'a sé stante come
In questa sala prima è stato ospitato il pane dell'incontro sull'open data il suo per questione anche in quel caso è un ottimo lavoro bisogna educare anche un po'la cittadinanza a a a farne un uso corretto né forse in questo poi c'è anche il tramite del mondo del giornalismo che è venuto secondo me un po'un po'meno in tal senso però provo a procedere per gradi quindi né queste prime tre abrogazioni sono il punto cardine della nostra azione personalmente io ritengo che è un'altra azione importante sia da farsi a livello locale un invito stanza in tal senso è contenuto anche nell'ultimo decreto dove
Si apre diciamo alle amministrazioni locali che possono diciamo spingere anche oltre i criteri di trasparenza e accessibilità tracciati dal decreto per cui ecco sarebbe importante e forse anche più da un certo punto di vista più immaginabile più fattibile iniziare a a tessere un discorso in tal senso Colle
Con le Amministrazioni con le amministrazioni locali in più sarebbe importante lo diceva prima il sub Professor Sepe anche valorizzare le esperienze per quanto ancora poche probabilmente le esperienze di valore che che pur ci sono
Ad esempio gli Stati Uniti si tiene annualmente una un appuntamento che si chiama Sasha in lui la settimana della luce del sole tra letteralmente
è una settimana in cui diciamo la società civile l'associazionismo le istituzioni immediate dal mondo del giornalismo si incontrano
E in maniera molto del tutto informale del tutto pratica si scambiano opinioni proprio sul funzionamento magari di leggi che appunto a distanza di un anno o due si scoprono
Magari delle delle targhe dei margini di miglioramento per chi per chi le usa o come come rappresentante funzionario pubblico o dal lato del cittadino
Per cui ecco stimolare appuntamenti del genere è premiare quelle pubbliche amministrazioni che sono effettivamente più virtuose quindi cercare anche di marginalizzare invece
I dei comportamenti che e sicuramente non sono non sono pregnanti ma che ad oggi purtroppo nonostante le sanzioni introdotte
Sono comunque diffusissimi dice un'iniziativa
Dei ragazzi di allora digitale si chiama l'era della trasparenza che ha mappato a mesi di distanza dall'entrata in vigore di quello che l'articolo diciotto del decreto sviluppo che poi è stato convertito eccetera
E sostanzialmente le oltre il novanta per cento comunque nelle amministrazioni mappato e sono
Sono inadempienti nonostante e nonostante obblighi e sanzioni per cui è chiaro che qualcosa
Che qualcosa non funziona ed è chiaro costrutto il molte misure la trasparenza proattiva la dell'open data è molto oneroso per le pubbliche amministrazioni mentre al contrario invece forse potrebbe essere anche più semplice ipotizzare ovviamente la pubblicazione l'obbligo di pubblicità
Di alcune informazioni di base poi lasciare magari anche al cittadino il diritto di richiedere il resto senza caricare eccessivamente l'Amministrazione ma queste sono diciamo anche un po'un po'teoria per cui Accossu su questi assi credo che ci si possa e ci si debba debba ancora muovere sarò velocissimo e vorrei solo sottile né al sottolineare altri due aspetti uno è quello che
Un vulnus che e mi pare di individuare quello che cenavo prima nel senso che
Lo faccio mio anche dal punto di vista l'esperienza della della nostra iniziativa è mancato
Il mondo del giornalismo a mediare secondo me tra tra le istituzioni e la cittadinanza nel senso che non è arrivato pienamente a tutta la cittadinanza se non ha una nicchia di
Addetti ai lavori interessati l'importanza del tema
Della trasparenza dell'accessibilità è per quanto riguardano seviziati o a del diritto di accesso che sono cose ventisei ben distinte ma che purtroppo sono state
Diciamo a volte anche strumentalmente confuse e quindi questo ovviamente a svantaggio di chi poi dovrebbe fruirne per ultimo che il cittadino è l'esempio del comunicato stampa con cui si è lanciato il decreto trasparenza che vedeva proprio in prima cioè il primo titolo era abbiamo il foglio in Italia lo dicevano lo diceva il Governo però ecco quindi hanno puntato l'attenzione sull'unica cosa che probabilmente quel decreto non non conteneva
I giornali in realtà poi l'hanno ripreso supinamente è stato un copia incolla e anche laddove la cosa è stata segnalata non sono mai tornati sull'argomento per cui sostanzialmente che in quei giorni ho letto Repubblica al Corriere rimane con l'idea che in Italia c'è
Da mesi un fido movie Information act per cui ecco sta forse a questo mondo al giornalismo diciamo farsi carico di non traghettare le informazioni in maniera più puntuale questi cittadini e sensibilizzarli
Sul ruolo fondamentale che anche loro potrebbero rivestire dovrebbero rivestire in questa partita
Un'ultimissima cosa invece riguarda la
La Total disco disclosure e quindi diciamo l'accessibilità totale a tutte le informazioni del settore pubblico quello che temo non è tanto la cosiddetta confusione per abbondanza che pure diciamo è uno dei rischi ma insomma lo vedo ancora lontano in Italia
Non so se per fortuna o purtroppo ma di fatto insomma non non siamo così inondati dalle informazioni provenienti dal settore pubblico
Però uno dei problemi e forse diciamo non ci sono dei parametri ancora abbastanza stringenti per standardizzare queste informazioni e quindi consentire poiché che che possono essere incrociate che possano dialogare altrimenti finiremo per avere le informazioni di otto mila comuni
Confezionato in otto mila modi diversi e via dicendo e quindi anche questo voi
è un problema sarebbe uno sforzo vanificato in buona parte perché poi il reale valore di queste informazioni sta dal dal dall'utilizzo dal dall'incrocio che se ne può fare per qui altrimenti rimarrebbero
Rimarrebbero a se stanti per cui ecco perché
Concludere io direi che la trasparenza dovrebbe essere forse più
Intesa un po'meno come obbligo della pubblica amministrazione ha pubblicare informazioni ma più come diritto del cittadino a richiederle forse su questa base che bisognerebbe ecco ricostruire il dialogo ma anche l'azione politica in materia di di trasparenza queste grazie
Ringrazio Andrea fama Marco Bersani grazie
Buona sera allora io li farò una piccola carrellata di di degli strumenti che la funzione pubblica mette a disposizione per aiutare le amministrazioni nella
Grande cimento della trasparenza quindi realtà mi riallaccio alle presentazioni precedenti in quanto questi strumenti vogliono dare una risposta più possibile efficace e problematiche sono state segnalate alla fine primo intervento e anche al dottor Famà
Ovvero il fatto che le amministrazioni in qualche maniera citata no gli atti mi allaccio quel servizio questo serve
In quanto troppi ci sono tantissimi adempimenti da di pubblicazione e questo spesso qualche maniera
Rende complicata l'Amministrazione l'operazione di trasparenza però come viene è stato detto all'inizio il segreto trasparenza in qualche modo va a affrontare questo questo problema
E innanzitutto standardizzato Ando come è stato detto alla Sezione mi sezione trasparente questo questo non è un dettaglio da poco in quanto
Ciò che succedeva negli anni passati
Era che le amministriamo estrazioni pubblicavano i contenuti i dati e informazioni però spesso questi dati erano introvabili cioè soltanto chi pubblicava sapeva dove stanno
Ma era impossibile per una persona terza sapere esattamente dove una questi dati
Ora questa difficoltà di diciamo di accessibilità queste informazioni
A assunto adesso un valore molto
V forte in quanto
In presenza di sanzioni molto forti
Nel caso in cui i dati non vengono pubblicati sapere esattamente del contenuto c'è o non c'è diventa fondamentale no sia punto di vista del cittadino che dell'Amministrazione
Quindi strumenti di supporto che aiutano le amministrazioni a pubblicare i cittadini a cercare
In modo automatico sono sicuramente benvenuti perché guida un'Amministrazione alla alla corretto obbligazioni cittadino alla corretto esercizio come diritto di trasparenza
Quindi
Quindi la trasparenza è tale solo se è efficace appunto dicevo se uno pubblica un elemento in un posto inaccessibile e introvabile di fatto è come se non avesse messo sul sito no perché come fa cittadino a sapere che c'è
D'altra parte dal punto di vista del diciamo del dell'Amministrazione centrale come si va monitorato trasparenza è molto complesso parliamo di
Tantissime amministrazioni pellami circa ventimila amministrazioni in Italia perché anche le scuole sono considerate amministrazione da questo punto di vista
Che io ho pubblicare tutta una serie di informazioni che sono molto numerose
Nell'ultimo l'ultima ricerca salvato dalla civiltà dalla modi centinaio circa no distribuite nei sessanta settori di cui di cui parla il decreto quindi se moltiplicate questi valori capiamo che i numeri in gioco sono molto elevati e parliamo di informazioni dinamiche cioè non è la pubblicazione in Gazzetta ufficiale che sta lì da qui all'eternità ma sono dati che cambiano continuamente vengono aggiornati continuamente
Dati a scorrimento dati annuali insomma ci sono tutta una serie di problematiche per capire
Cos'è stato pubblicato da chi e quando
E per cui diventa fondamentale la l'utilizzo di strumenti automatici di monitoraggio e controllo
Da questo punto di vista
No come lo fa acqua
Ok e
Lo strumento numero uno che ha messo in piedi dipartimento
Parliamo di circa un anno fa quando iniziato questo progetto è la bussola trasparenza e è uno strumento che va a verificare on line ma in tempo reale inizi delle pubbliche amministrazioni la presenza di contenuti risse dalla legge
Quindi seguendo lo schema che è stato indicato all'interno del decreto Bach cercare uno per uno tutti questi contenuti e mostra all'utente che accede appunto la bussola
Il fatto che è contenuto c'è o non c'è e come è stato pubblicato e dalla che la possibilità di andare a ricercare questo
è una uno strumento di monitoraggio molto potente
Che abbiamo visto lavorare per un anno e quindi abbiamo visto come
è stato anche uno sprone no affinché l'amministrazioni
Pubblica sono sempre di più perché nel momento in cui c'è uno strumento che automaticamente fa le pulci tra virgolette il sito dell'Amministrazione porta l'amministrazione stessa resto in più virtuosa da questo punto di vista
D'altra parte il cittadino può trovare l'Amministrazione in un modo molto più semplice c'è invece di andare all'interno del sito della comune ritrovare l'auto del transito ricercare all'interno verrà cercare chissà dove il documento tramite la bussola con tre il che si arriva a tutti i contenuti
Interessa l'intero in tutti i siti la pubblica amministrazione quindi una sorta di
Di Google all'ennesima potenza di pubblica amministrazione italiana
Questo permette controllo diffuso cioè
Se il cittadino e non solo i quindi giornalisti tutto la l'Associazione certo società civile alla possibilità di vedere
Ai contenuti direttamente facilmente
Può anche andarli a controllare cioè è più difficile che l'Amministrazione si nasconda all'interno del caos del sito
Perché i controlli sono mostrati in maniera diciamo immediata e semplice a chi vuole fare una verifica
L'altro sistema che la Dipartimento mette a disposizione e sistema per la Piana che invece
Si occupa del dei dati che devono essere comunicati a funzione pubblica per quanto riguarda appunto
Sulla base normative
Quindi parliamo di dati sulle sulle consulenze sull'assenza di una serie di casistiche
Son dati di dettaglio in questo caso quindi parliamo di dati più specifici
Sono anche dati spesso anche personali sensibile ad esempio i dati sulla centoquattro qui son dati che non possono essere pubblicati per la funzione pubblica fa una raccolta di questi dati per poter fare poi le analisi delle verifiche dei monitoraggi
Quindi le trasparenza può assumere due
Due due differenti punti di vista trasparenza distribuita cioè la trasparenza che l'Amministrazione effettuo tramite il proprio sito ogni amministrazione
Offre la trasparenza autonomamente quindi
Tramite un sito web è fondamentale che il sito web secondo le regole
Che poi appunto il motivo per cui nel segreto trasparenza queste regole sono state chiaramente indicate
Perché
Se ogni sito è fatto in maniera diversa succede che i dati sono introvabili perché lei cittadino si aspetta di trovare
Contenuto non certo contenitore deve essere così in tutti i siti d'Italia
Invece l'asprezza centralizzata è il fatto che il sud la funzione pubblica l'accoglie attraverso le comunicazioni delle delle amministrazioni una serie di dati per poi fare il punto delle elaborazioni
Andiamo nel dettaglio della caso saltiamo per
Fatto di tempo vediamo un pochettino le problematicità
I siti istituzionali sono diventati il pesce principale dico di trasparenza questo lo sappiamo
Inizialmente una cosa bellissima qualche anno fa quando si diceva si mette sul sito questa cosa adesso è diventato quasi un master cioè ogni Amministrazione al suo sito ciò che viene con un comunicato viene comunicato lì valore legale tutta una serie di
Di di evoluzioni però
Abbiamo ventimila siti
Tanti tanti tante Amministrazioni di tipo diverso qui della scuola in cui c'è magari una singola persona che cerca di tenere sul sito al Ministero che c'era migliaia di dipendenti magari alcun Baget più adeguato quindi una grossa eterogeneità
Tanti obblighi trasparenza
Come abbiam detto è molto difficile trovare i contenuti insiti differenti se non c'è una standardizzazione
E questo comporta
La questo comporterebbe impossibilità di capire se un obbligo di trasparenza è soddisfatto o meno
Nel caso in cui non ci possono standardizzazione ma appunto il decreto trentatré è andato in qualche maniera indirizzare questa questa cosa cosa fa la bussola praticamente permetterà anche il monitoraggio dei siti cioè
Guida tutti qui degli utenti a individuare i dottori interesse direttamente insita Pubblica amministrazione senza però aprire il sito cioè io non devo cercare il sito e poi il contenuto ma certo contenuto nella bussole mi sia propriamente il sito
Questo a una un valore anche per chi è interessato a certe tematiche immaginate un giornalista un esperto o ricercatore che ci interessa una materia che ne so i bilanci delle Pubblica amministrazione
Condotti che si è a disposizione tutti i bilanci Italia nei siti direttamente le amministrazioni e quindi aggiornati corretti dato fresco no questa cosa aiuta molto la possibilità di fare delle ricerche
E delle verifiche e quindi in qualche maniera dico di contribuire alla trasparenza dell'amministrazione
è lo strumento di controllo perché perché
Se l'Amministrazione sa che
C'è un sistema che ti permette con due vittime di arrivare a tutti carico pubblicato ovviamente la mia pubblicazione sarà maggiore qualità cerca di pubblicare che cosa è possibile e quindi io e lei trasparenza generale sale
Che cosa voi è molto importante il fatto che l'utente
Poco lavorare con l'Appia per aumentare i livelli di trasparenza cioè in
La busta trasparenza essendo lo strumento aperto a tutti
E quindi non fa distinzioni tra cittadini e amministrazioni permette ai cittadini
Di aiutare l'amministrazione gratis cioè che l'asprezza quindi segnalare problematiche nel contribuire ad indicare la qualità dei dati inseriti e e quindi qualche maniera c'è una
Come dire una partecipazione dal basso che va anche lasciarsi con la con la trasparenza calata dall'alto per arrivare una maggiore qualità di applicazione
Come fanno a partecipare gli utenti innanzitutto possono
Prego
Due minuti Occhetto
Posso notificare fatti positivi falsi negativi
Possono esprimere opinioni
E contribuire appunto al miglioramento
Dando idee oppure aggiornando le banche dati
Oltretutto la busta dal punto di partenza per inserire l'asprezza social questo voglio sottolineare perché sono nati in questo anno delle organizzazioni spontanee con appunto un gruppo di Facebook trasparenza siti web
In cui le le persone si incontrano line
Per andare a verificare il sito della misti l'Amministrazione target utilizzando la bussola come punto di partenza quindi avere la possibilità o la in un punto unico di avere tutte diciamo lo Stato dà trasparenza di un sito
Aiuta poi a creare
Dei gruppi che ha adottato autonomamente si organizzano per andare affare tra virgolette le pulci all'Amministrazione e questo ha spinto molto in avanti io lei trasparenza dell'amministrazione
Vediamo un attimo
Come si presenta la bussola tagliamo un pochettino
Questa è la pagina principale si vede un po'male perché per la sua è comunque di fatto permette di
Inserire un sito web
Quindi la urla
Oppure selezionare l'Amministrazione dopodiché la bussola fare la verifica in automatico in tempo reale di di tutto il sito cioè scansione il sito perché ci dice quali sono i contenuti presenti e non presenti
Mostrando di
Con interfaccia molto semplice e immediata le classi faccine verdi gialle rosse
Per cui per ognuno degli elementi indicati nel decreto
E c'è possibilità di sapere se l'Amministrazione l'ha messo si fanno e la possibilità di accedere direttamente al contenuto
E questa è una funzione che e che abbiamo messo da poco però pensiamo che sarà molto potente nei prossimi mesi ove la possibilità dell'utente tramite un una autenticazione sociale
Di mostra di indicare proprio pignola sulla qualità dei di contenuti cioè
L'utente può dire se il contenuto completo aggiornato chiaro non chiaro
Un po'alla la fitta Baesso va diciamola così cioè Lutech era dell'utente da una sua opinione che che unite alle alla Unione alla alle opinioni degli altri
Da un'idea chiara se il contenuto veramente di qualità o no cioè considerare un caso in cui un conto in questa giudicato a cento persone è chiaro che se il novanta per cento di ciò che è contenuto in completo
Alla fine probabile che sia completo se dai seicento per cento di ciglia completo è molto probabile essa completo quindi questo modo si ha l'appeal si mette in comunicazione il cittadino che vuole contribuire con la trasparenza con l'Amministrazione
Chiudo
Questo atto grafico
E è un sistema di Business Intelligence che prende
Come base tutti i dati che ha bussato automaticamente riesce a ricavare e mostra diciamo in tempo reale
La la situazione trasparenza in Italia
L'ultima cosa segnalo che giustizia amministrativa che che tra l'altro si occupa di fornire Rispi servizi ad amministrazioni molto utili a ha stipulato un un protocollo con funzione pubblica per fornire all'amministrazione
La possibilità di creare l'azione amministrazione trasparente coerente con il decreto e quindi anche coerente con la bussola in modo gratuito
Quindi questo è un servizio che viene fornito all'amministrazioni per accelerare questo processo e semplificarlo voi allo stendere Funzione pubblica cioè il sorgere personali Di Resta amministrativa il potere tutte le spiegazioni di questa cosa grazie sono io che ringrazio Bersani
Olio vino presenti open Polis grazie
Buonasera
Vittoria il vino sono
In rappresentanza di open police
Una
Associazione che ha per finalità non quella di aprire la la polizia ma la polizia in senso greco
Cioè la la politica quindi mi occupo e ci occupiamo della di quella parte della della della problematica la trasparenza che
L'utilizzo dei dati pubblici cioè
Proviamo a sviluppare dei progetti che favoriscono poiché la
A l'attivazione della dell'informazione della partecipazione dei cittadini in questo senso la la trasparenza la disponibilità dei dati l'accesso i dati e quindi anche le normative che rendono disponibili
Sono per noi più che una finalità un mezzo il da la finalità è quella appunto di
Di
Provare a a scardinare i meccanismi chiusi della politica dell'Amministrazione per favorire
La partecipazione l'interessamento di cittadini enti opinione pubblica in generale per modificare
Lo Stato dell'arte sia della politica dell'Amministrazione
Oggi di paglia in particolare di questo progetto e siamo qui in Municipio muove Municipio
è figlio di un altro progetto per il Parlamento a che il primo che il Parlamento utilizza i dati esposti CCTV di Camera e Senato
Ma
Per importanti quotidianamente in un proprio database che mettere a disposizione di cittadini informazione per rendere più
Comprensibile i complessi processi politici e istituzionali del Parlamento si diceva prima che un delle finalità della trasparenza e anche quella del
Rendere conto della rendicontazione della cantabili dell'attività pubblica della Pubblica amministrazione del dell'istituzione in Generali
Ove il Parlamento risponde a questa esigenza in questo senso abbiamo sviluppato anche un uno strumento che si chiama l'indice della produttività parlamentare che consente attraverso una semplificazione della dei processi istituzionale di fare una valutazione
Di cosa i nostri rappresentanti in Parlamento fanno quanto producano e tutto questo per poi riuscire a fare una distinzione
Tra chi fa che cosa tra chi fa di più e di meno e quali sono poi gli effettivi
Obiettivi dell'attività sia dei dei singoli parlamentari che dei gruppi bene il
Il uno del dei risultati di questo del del successo del del progetto che il Parlamento è stato
Stato quel municipio che il che ha per obiettivo quello di
Adattare la finalità di accessibilità di comunicazione di partecipazione dei cittadini processo istituzionale dalla dal livello del Parlamento a livello del Comune
Qui da un certo punto di vista l'impresa ancora più complicata perché se e per il o per il Parlamento la la la difficoltà la barriera d'accesso per rendere per realizzare quel progetto era rappresentato dal fatto che
Cinque anni fa quando siamo partiti
Non si parlava e non e che non esisteva minimamente il tema dell'open data che quindi dove abbiamo dovuto
Realizzare strumenti di importa dei dati dalle pagine web
Nel caso di della del Comune abbiamo dei limiti che dei limiti che sono anche di carattere normativo
Cioè la trasparenza l'accessibilità alla processa i processi decisionali della della Giunta e del Consiglio comunica comunale sono limitati per legge diremmo per ordinamento nel senso che se un cittadino
Volesse avere accesso alla a quella che potremmo dire impropriamente estera la la legge della propria città la delibera della del Consiglio la delibera di Giunta o altri atti ecco questa accessibilità e
Estremamente ridotta estremamente limitata è limitata nel tempo perché le delibere del Consiglio e gli altri atti sono pubblici ma soltanto per quindici giorni sull'albo pretorio on-line
E e soprattutto sono accessibili soltanto dopo la loro approvazione
Quindi come vedete non esistono proprio le condizioni perché un cittadino possa essere informato tempestivamente di una decisione che il il i propri rappresentanti hanno intenzione di assumere o in Consiglio in Giunta nel migliore dei casi possono esserne informati ma quando le decisioni sono stati già prese e soltanto per quindici giorni dopo questo periodo di
Previsto dalla dall'ordinamento per conoscere il contenuto di
Di una delibera è necessario fare una richiesta di accesso agli atti
E quindi evidentemente bisogna andare ad dimostrare
Che di avere un interesse specifico interesse particolare alla conoscenza del contenuto di quell'atto non basta essere cittadino della della propria città non basta abitare nella
O lavorare o pagare le tasse nella nella città in cui si vive bisogna dimostrare un interesse specifico per conoscere la legge della propria città
OP Municipio parte con un presupposto perché
Appunto diametralmente opposto all'ambizione di è di di ribaltare questo stato di fatto e e parte del principio che tutti gli atti
E i dati dell'attività di giunte di Consiglio
Possono e debbono essere disponibili on line per tutti senza restrizioni dal momento in cui un atto per esempio
Comincia il proprio iter dal momento in cui un atto viene presentato ecco può essere deve essere immediatamente disponibile sulla sulla piattaforma o in municipio quindi qualche maniera prima parlavamo di di foglia di Freedom Information netta
Da l'adozione di un di uno strumento di un processo quelle o del municipio
Ha realizzato il foglio a livello di di comune almeno per quanto riguarda tutta l'attività dieci sanare di di Giunta e Consiglio
Vi faccio vedere brevemente come come organizzato
Il sito i contenuti che e poi proverei a fare qualche considerazione sulla nostra esperienza
Tutti gli atti e i dati della della dell'amministrazione comunale sono organizzati secondo
I criteri che vedete sintetizzate nella nel menù principale
E quindi per per per politici per istituzioni quindi Giunta Consiglio Commissioni e gruppi per atti
Per votazioni e per argomenti i cittadini sono la parte diciamo di
Di comunità dei cittadini che si sono registrati che partecipa all'attività della
Del consiglio della Giunta l'obiettivo come dicevo prima è quella della apertura in senso di partecipazione quindi ove Municipio è concepita con uno spazio neutro non è dell'Amministrazione
è un uno spazio all'interno del quale si utilizzano tutti i dati ufficiali e amministrativi ma dove si favorisce il dibattito l'incontro il confronto eventualmente anche il conflitto tra opinioni diverse e quindi anche tra cittadini amministratori i dati sono organizzati in maniera tale da favorire la rendicontazione in questo caso per esempio
Avete
Raccolte vediamo per esempio per per istituzione per consiglio
C'è
La lista dei consiglieri comunali
Con una in tabella sono organizzati i contenuti per per esempio in questo caso sono organizzati per classifica delle presenze in questo caso si parla di
Della presenza alla alle votazioni da parte dei dei consiglieri per numero di voti ribelli cioè quante volte il consigliere ha votato in maniera difforme l'indicazione del gruppo di appartenenza quanti atti ha presentato quel consigliere
Quanti cittadini seguono monitorano l'attività di quella di quel politico di quel consigliere o assessore
Rispetto alla alla all'istituzione questo caso Consiglio abbiamo un calendario in cui sono
Indicate le
I prossimi appuntamenti in Consiglio ma questo vale anche per la Commissione i quali sono
Quali sono anche
Quindi qual è l'ordine dei dei lavori ma anche quali sono i temi e gli atti all'ordine del giorno in premessa che non viene fatto con le stiamo vedendo è il
è il sito dedicato alla al Comune di di Udine che il primo Comune che ha adottato la piattaforma quel municipio ma sono dati che si riferiscono alla consiliatura che appena conclusa quindi
Gli appuntamenti e le date che vedevo che vedete non sono ma c'era mi fanno riferimento a un periodo trascorso
Se vediamo se vediamo il la pagina di un singolo politico un singolo Consigliere ogni poligoni assessore né consigliera una pagina dedicata dove sono raccolte le informazioni sull'attività istituzionale quindi vera la presenza delle assenze
Nel corso della consiliatura quali sono
Come ha votato su fatti che sono considerati più importanti
E quindi il voto che Espresso su quale atte quale è stato allestito del del voto e la lista degli atti su cui lavora quanto quali e quante delibere ha presentato quali e quante interrogazioni mozioni e quant'altro
Ogni atto che viene presentato in Giunta in Consiglio come dicevo al presente all'interno della piattaforma e ogni atto e dedicato una pagina
Anche qui
C'è un riassunto delle dei dati che riguardano innanzitutto l'iter
Lo lo Stato cui si trova il l'atto cinesi sono i
Gli autori dell'atto in i documenti gli atti che sono allegati
Alla in questo caso all'ordine del giorno e quelle che sono le
Le votazioni che fanno riferimento a all'atto
Anche
Come come nel caso della
Della dell'atto e del Consigliere abbiamo
Anche ogni una pagina dedicata ogni votazione quello che vediamo
è la pagina di una singola votazione dove sono riassunti i dati
Di voto per per gruppo l'esito chiaramente del del voto i favorevoli contrari e poi la lista del voto espresso da ciascun Consigliere
Poi abbiamo infine la la la sezione degli argomenti tutta l'attività della del Comune dell'Amministrazione organizzata secondo criteri tematici cognato viene
Targato viene categorizzare o dalla
Dalla redazione che in questo modo diventa possibile quindi sia fare una ricerca sul sito di per argomenti quindi per esempio possiamo andare a vedere
All'argomento mobilità quali e quanti atti sono stati presentati e ciascuno di questi atti a che punto si trova dell'iter ma
Vedete che a nella pagina
Di ciascun argomento c'è la possibilità per gli utenti di avviare il monitoraggio cosa che è possibile anche per il singolo politico per il singolo atto avviare monitoraggio significa
Che si ricevono direttamente imposta Elettronica nella proposta nella propria e-mail
Tutte le le le novità che riguardano il singolo politico il singolo atto il singolo argomento
Quindi ogni giorno se ci sono novità riceviamo degli aggiornamenti sullo status di un di un atto sul fatto che se monitoriamo l'argomento su quell'argomento sono stati presentati dei nuovi atti e degli atti sono stati approvati
Per quanto riguarda l'attività del singolo politico veniamo informati del fatto che ha partecipato ad una votazione che ha presentato un nuovo atto cose di questo tipo
Abbiamo poco
Considerazioni con opinion con open Udine che la prima e il primo sito con una che è andato on line
è il primo utilizzo effettivo della piattaforma ove Municipio
Abbiamo dimostrato che che è possibile è questa la cosa più importante per tempo per molto tempo Municipio stanze stato soltanto un sogno una una richiesta di molti cittadini altre associazioni
Grazie le disponibilità di di di del Comune di Udine abbiamo dimostrato che la cosa è fattibile possibile
E quindi è un precedente importante
All'avvio della di di questa nuova consiliatura andremo a a sperimentare effettivamente il il il Progetto che come dicevo prima si ha per obiettivo la partecipazione deve
Essere un processo sociale un processo che coinvolga sia i politici sia i cittadini sia le associazioni sia
Gli organi di stampa e quindi
Passare dal processo dell'alta della della della trasparenza al processo della della della discussione del dibattito della consultazione
Abbiamo bisogno
Che altre città seguano questo questo esempio con undici più ha come obiettivo la diventare una piattaforma nazionale
E crediamo che il vero significato della del progetto è si raggiunge nel momento in cui
Partecipano a questo Progetto più città perché in questa maniera diventa anche possibile confrontare l'attività di un di un Comune con un altro mettere
A fattor comune le esperienze rendere possibile per cittadini imprese
Poter seguire monitorare l'attività su un singolo argomento su più comuni
Condividere le esperienze tra amministrazioni un'altra l'altro passaggio dall'altra l'altro scenario possibile quello su cui stiamo lavorando è quello di applicare quel municipio anche a livello regionale
Cono per Regione
E allora lì il
L'idea lo scenario possibile
A condizione che ci sia una volontà politica ma convinta reale e che il cittadino di Roma per esempio possa interessato alla al tema della mobilità possa essere
Informato possa seguire partecipare alle gli sviluppi delle del sud del tema sulla mobilità sia del proprio Comune sia della Regione
Come dire il
Abbiamo dimostrato che la cosa è possibile lo strumento esiste
I costi sono minimi Hilla quello che che manca quello di cui siamo alla ricerca sono amministrazioni che vogliono investire sulla
A sulla più che sulla trasparenza sull'apertura come come processo come come strategia è un qualcosa che non crediamo
Potrà essere imposto per legge
Quindi come dire per uscire fuori dalla dall'idea del del degli incartamenti non non non chiediamo che le amministrazioni vengano obbligate un passo di questo tipo
Ma crediamo che il possa essere un processo facilitato alla pressione dell'opinione pubblica abbiamo richieste a decine da parte di tutti Italia di associazioni singoli cittadini che chiedono di adottare quel municipio per la loro città
La nostra risposta è convincente il vostro secondo il vostro Assessore il vostro consiglio comunale ad adottarla grazie
Ringrazio non farli chiedo ad Alessandro Natalini
A questi signori prendere la parola grazie
Allora buona sera a tutti lavoro grazie per avermi invitato io qui rappresento la civiltà che questo organismo che svolge anche questo ruolo da un porti autorità nazionale anti corruzione
Di provare a
Come dire
A seguire a in qualche modo a governare a coordinare presidiare questo tema anche della trasparenza collegato tema della performances e quindi
A come vanno come funzionano le amministrazioni da un lato e dall'altra adesso a cercare di collegarlo a questa alla lotta
Per la legalità e non cercare di collegarla
Alla recupero di una sorta di credibilità dell'istituzione di cui insomma un po'si avvertono notevoli problemi io non mi sottraggo Olivari stimoli che sono giunti sul tema della
Trasparenza
Incartata la trasparenza cartacea trasparenza che emerge anche dal decreto legislativo trentatré
Noi come civiltà abbiamo fatto un'analisi mesi addietro
Dello Stato e la trasparenza abbiamo notato una cosa in Italia esistevano già all'epoca circa cento obblighi per la trasparenza specifici che valevano per legge per tutte le amministrazioni
A seguito dell'entrata in vigore Amos picchiato una loro riduzione perché pensavamo che fosse importante invece
Concentrarle su dei bisogni più settoriali più differenziate più collegati anche forse più dinamici come in parte richiamati nel nostro incontro di oggi
Il vero legislativa trentatré ha preso una direzione diversa di obblighi specifici dell'amministrazione a cui devo rispondere adesso son circa duecentoventi secondo i nostri calcoli e quindi produce un fenomeno di diciamo di rigidità e di legificazione della trasparenza
Trasparenza intesa come obblighi di pubblicazione sui siti di alcune informazione quindi non
L'open data non l'accesso in senso proprio quello previsto da duecentoquarantuno accesso agli atti non l'accesso civico
E ma rispetto a questo elemento abbiamo quindi questo tipo di
Di disfunzione disfunzione che secondo alcuni porta
A creare un sistema esclusivamente basato su delle leggi che possono a volte a costruire una serie di programmi e tutto quanto diventa cartaceo diventa adempimento non diventa
Soluzione dei problemi
Io appunto su un partito la premessa che concordo molto sulla necessità di rendere effettive le cose ma partiamo anche da un altro punto di vista da come nascono questi provvedimenti
Che nascono in un contesto in cui l'Amministrazione da solo non è che marciano molto per essere sinceri cioè non è che qua ci abbiamo un problema dove i lacci e lacciuoli delle norme
Stanno in qualche modo incapsulante o costringendo dei soggetti che altrimenti spontaneamente comincerebbero a lanciare informazioni indisponibilità dell'amministrazione non è così la situazione
Le amministrazioni in larga parte fino ad oggi il la questione la trasparenza nonostante le previsioni di legge non l'hanno minimamente rispettata
Per cui non è che c'è un problema del fatto che hanno troppo adempiuto alle norme troppo realizza programmi e troppe cose ma non per questo hanno fatto trasparenza sostanziale
Probabilmente questa la nostro punto di vista
La la trasparenza per legge la trasparenza per decreto non è una soluzione ma attenzione perché il problema non è semplice ma
è quello di togliere questo falso rimedio è quello della legge ma anche di sviluppare degli incentivi vivi a tenere questi comportamenti perché altrimenti l'Amministrazione
I dati non ritirano fuori cioè non è che
C'è una una voglia particolare in questa direzione
Quindi non ammantiamo il problema sostanziale che è quello del fatto che noi come se prende la responsabilità nell'amministrazione che i dati
Non li sta tirando fuori io a mio avviso son convinto che non è
Colpa delle leggi per quanto noi sosteniamo che ci voglia una razionalizzazione un maggiore attenzione alla sostenibilità di questi interventi ma non è che post fontane a mente tolti da questo burocratici ISMU improvvisamente escono fuori tutti i dati dobbiamo capire
Come si fa perché il problema del aveva effettivamente deve ridare credibilità democrazia anche attraverso pubblicazioni questi dati è un problema reale e non prodotto solamente dalle stesse leggi e quello che è problematica a mio avviso è anche
Che spesso questa cosa della della trasparenza cartacea una profezia che si auto avvera
Io vedo continuamente dentro l'amministrazione delle persone che hanno la responsabilità loro di pubblicare i dati di tirar fuori fare partecipazione trasparenza vera non finta
I quali sinceramente rimangono inerti e poi dicono sì però abbiamo tante leggi tante cose che ci opprimono e sembra quasi che il problema sia solamente delle leggi ecco io ripeto
Parto dal principio che come civiltà e noi stiamo facendo una campagna in questo senso però
Teniamo presente che le cose vanno
Vanno insieme si tengono a braccetto da un lato l'inerzia delle amministrazioni se non la conservazione il principio di segretezza io ricordo
Anni fa era un giovane ricercatore
Andai a studiare la duecentoquarantuno e mi dissero in un'intervista mi dissero questo è il problema è la fuga di notizie struzzo istituzionalizzata perché allora c'era il principio di segretezza ed è rimasto così nell'ampio come cultura
E l'Amministrazione se non modifichiamo alla radice a parte la cultura con costruiamo un sistema di incentivi
Questo sistema non funziona e quindi sotto questo profilo dobbiamo però anche constatare che ultimamente i dati che stanno pubblicando cioè non per lasci vecchio
Sento l'Associazione te io sinceramente credo che nell'ultimo periodo la bussola credo che conferma questo dato abbiamo un innalzamento incredibile della quantità di dati pubblicati in tutta Italia
Come cosa
Questo però non nasce dalla legge non nasce da altre nasce dalla paura del dalla caso Regione Lazio caso Lombardia le amministrazioni non vogliono trovarsi sotto la gogna mediatica e quindi Tirano fuori i dati sulla base di una spinta dal basso purtroppo una spinta molto orientata verso una maggiore attenzione ai fenomeni sugli scandali che sul funzionamento dell'amministrazione
Più orientata diciamo a delegittimare a volte l'Amministrazione in blocco più che a mettere in luce i molti meriti che ci sono invece
All'interno dell'Amministrazione ma quello che notiamo che i dati stanno venendo fuori ci sono questi dati
All'interno di questo elemento
Io credo che cercherò di essere breve perché appunto nel tempo che ci è stato assegnato io credo che sia importante andare un po'il cuore dei problemi che stiamo incontrando
E che sono diversi voi immaginate appunto la nostra analisi metteva in luce che più o meno le amministrazioni pubblicavano un trenta per cento sui propri siti un trenta per cento dei dati
Dei cento che erano obbligatori fino a poco tempo fa sul nostro sito son disponibili questo tipo di valutazioni adesso da oggi in poi l'Amministrazione hanno duecentoventi dati obbligatori e quello che prima era un perimetro obbligatorio sostanzialmente per le amministrazioni statali
Adesso va a coprire
Tutte quante le amministrazioni sul territorio incluse inclusa attenzione tutte le società partecipate d'altra parte a mo'di quarantacinque cinquanta mila soggetti per duecentoventi
Tipo di obblighi informativi per cui ho sentito parlare della norma perfetta perché anche la sanzione però
Capiamo che c'è tutto un sistema quando noi abbiamo un meccanismo così che funziona su un numeri così elevati
Certo dobbiamo imparare a ragionare sul fatto che i comportamenti vanno guidati bisogna capire come andare e forse bisogna
Procedere capire anche quali sono i problemi di un marchingegno di questo tipo che nasce ripeto per inerzia reali all'interno delle amministrazioni ma genera una serie di questione e io ne prova indicare tre
La prima e che a mio avviso bisogna cercare quanto più possibile di uscire da un'idea di trasparenza al singolare
La trasparenza che io voglio per la scuola di mio figlio non può essere la stessa e chiedono a Prefettura che chiedo se vado a vedere cosa fanno i vigili del fuoco guardato a vedere cosa fa la Regione Lazio o altro sono ovviamente dei bisogni diversi
Perché in un caso euro sapere mio figlio dopo la scuola Conte la possibilità che voglio sapere
Quali sono il tipo di servizi magari confrontati con quelle di altri se vado a bere la Regione Lazio verrò finanziamenti
Petrolio credibili elementi aprire una legge dal centro che prova a codificare per tutti la stessa trasparenza è ovvio che porta a far sì che noi abbiamo
Non so delle piccole case di cura con per anziani con quattro posti letto che devono fare duecentoventi obblighi e un marchingegno difficilmente gestibile come elemento dobbiamo capire quindi
Come cercare di differenziare questo tipo di di interventi ma anche finalizzarli a degli effettivi bisogni
Della utenza che hanno quel tipo di servizi di amministrazione perché probabilmente non è tutto uguale se abbiamo di fronte un'università una Camera di Commercio il panorama delle amministrazioni pubbliche differenziati siano
Bisogna imparare a gestire quindi come abbiamo l'Amministrazione al plurale dobbiamo avere anche una trasparenza al plurale
Secondo elemento
Il
E per far questo a mio avviso un po'di carta serve cioè i programmi per la trasparenza è vero che attualmente sono dei pezzi di carta che servono semplicemente forza
Come gli ad adempiere a un obbligo previsto la legge ma
L'idea è che noi semplicemente leggiamo dentro la Gazzetta Ufficiale quali sono gli obblighi a cui deve rispondere la mia Amministrazione a mio avviso è sbagliato ogni amministrazione rispetto alle cose che produce alla sua specifica
I cittadini che ha di fronte in quel momento i loro bisogni
Al loro effettivo utilizzo delle informazioni è stato richiamato lì
Devono andare ad individuare le informazioni che sono veramente importante per loro e per far questo ci vogliono gli atti di programmazione ripeto non basta guardarsi delle norme in gazzetta ufficiale per capire che cosa serve
Attese gestisce un istituto di statistica attese gestisce
Un istituto per la previdenza sono dei bisogni diversi titoli domandare che sapete è probabile che l'anno dopo serviranno informazione diverso da quello prima e non è possibile tenere ferme tutte per far questo servono dei programmi
Coordinati con i piani a performances coordinati col Bilancio perché senza risorse
Non si fa niente ma a mio avviso non sono solo pezzi di carta se uno gli dà sostanza quando si lavora sopra e semplicemente non si limita a dire ma un pezzo di carta perché luglio e l'ha fatto diventare un pezzo di carta e non gli ha dato un'anima
Secondo elemento e il
La trasparenza è un qualche cosa che vive dentro riorganizzazione per essere sostenibile non è che improvvisamente le informazioni nascono sui siti
Le informazioni è molto complessa ho sentito dire in fondo basta che le amministrazioni si mettano prendono loro data Besa sui pagamenti piuttosto sull'altro le rendono accessibili direttamente si facessero così la maggior parte l'Amministrazione
Avrebbero tutti quanti sistemi giù entro pochissimi giorni perché loro siti non sono attualmente attrezzate
Per poter essere
Come dire per potere fare entrare le persone così liberamente questo sta costringendo molti amministrazione ricitarsi dato ha dato a ricopiare i Failla rifare tutto quanto da capo
E chiaramente questo è un problema serissimo devono capire come rimettere assieme delle banche dati che son tra loro disomogenei per produrre un'informazione che serve effettivamente al cittadino non è in molti casi
C'è un problema lo dicevo prima io di resistenza e di scusa di di di conservazione ma c'è anche un problema di fattibilità
Immaginare che per decreto improvvisamente dal primo giorno le amministrazioni siamo tutta in grado di tirare fuori centinaia di dati oppure arriva al cittadino coi più nobili intenti e comincia a chiedere improvvisamente
Dammi da domani cento dati e l'Amministrazione improvvisamente tira fuori cento dati ecco io credo che su questo ci sia una forte semplificazione
Occorre invece immaginare dei processi di riorganizzazione reale dentro le amministrazioni dei sistemi informativi delle responsabilità specifiche
Che devono essere
Costruite
Possibilmente dicevo su delle priorità priorità vera delle esigenze per i cittadini perché l'idea che tutti i dati siano diamo un frastuono non è se
L'Ipost prego di risorse occorre prima capire cosa veramente serve per i cittadini su quelli costruiamo dei sistemi organizzativi
Dei sistemi informative
Che possano servire a ragionare su questa
Terzo elemento l'effettivo utilizzo di queste date le informazioni già lo diceva in precedenza in realtà ci sono tantissime informazioni già presenti sui siti
L'impressione sinceramente che il cavallo non beve al momento cioè non abbiamo la sensazione anche dei dati e per il momento cominciano a esserci sull'accesso di questo
Di questi
Sull'accesso a questo a questo tipo di siti di un effettivo utilizzo di queste informazioni cioè sembrerebbe che la trasparenza va a costruire un adempimento che lì si esaurisce
E che poi viene poco e male utilizzate io questo Kennedy credo che nasca da un problema di
Di di di di modo in cui noi per il momento siamo riusciti ad indirizzare e guidare questo tipo di processo perché
Tutto quanto non si non finisce nella vetrina del sito tutto da lì inizia poi un processo ulteriore che prevede e necessità
Mi fa piacere il l'intervento precedente deve dire
Della suo per Municipio c'è un problema di effettivo utilizzo dei dati che richiede una metabolizzazione di questi dati di questa informazione
Perché il cittadino voi pensate si trova di fronte a dei dati complessissimo lettura pensare i dati finanziari i dati sul numero di pratiche verso son tanti pochi
E che cosa succede allora su questo è importante fare un confronto per capire se il Comune a fianco lo fa in un modo lo fa in un'altra cioè non è che sono così immediatamente spendibili questi dati così immediatamente fruibili
Serve che qualcuno le università i centri di ricerca di associazione
Il a giornalismo un po'più che non mira semplicemente al dato sullo scandalo della dell'incarico dato a Tizio ma cerca di ragionare sul funzionamento delle amministrazioni siano effettivamente attivati
Io credo che su questo segmento cioè su quel cosa succede
Do
O la trasparenza già prima abbiamo un bel problema
Ma perché se noi poi effettivamente questi dati non vengono utilizzati non sono resi fruibili non sono
Non entrano in questo dibattito pubblico ne stiamo buttando semplicemente denaro stiamo semplicemente facendo un'operazione
Coreografica che da un simulacro di miglioramento della decimo mentre la legittimazione dell'azione pubblica ma a mio avviso coi siederà per essere un boomerang grazie arrivederci
Grazie
Accademico ci ha offerto un panorama estremamente interessante parte di un regolatore pubblico chiudiamo con
Prossime assisto che ringrazio dalla Camera di commercio di Roma
Chiamo il giro di interventi fuori ci sarà qualche minuto
Per
Qualche intervento critica poi mi prendo qualche minuto per chiudere per le cinque e mezza mi permetterete alzano ancor più Brusco
Perché su un certo ci sono interventi nel regolare i tempi grazie mi scusi dottor Sandro buona sera Cristina Sisto Camera di commercio di Roma io ho l'ingrato compito di chiudere il
Il convegno quindi ritardi il colpo di grazia finale
Per quanto riguarda il mio intervento questo punto anche per non essere per non dilungarmi troppo trascura e non gli aspetti normativi che sono stati insomma egregiamente già affrontati
E andrei alla materia che ci riguarda direttamente cioè come la Camera di commercio di Roma sta affrontando il tema della trasparenza come si sta muovendo in tal senso
Inutile dire che l'emanazione del decreto legislativo trentatré del due mila tredici che attendevamo con un anziano come una sorta di soluzione ai nostri problemi
In realtà c'ha spiazzato perché gli adempimenti come è stato già ripetuto sono aumentati
E noi che in realtà siamo una un'organizzazione non siamo una grande Pubblica amministrazione però siamo insomma tra le Camere di commercio la più grande quindi un'organizzazione abbastanza complessa
Avevamo fatto già a molto Minna osserva quanto previsto dalla riforma Brunetta con ancora molto da fare chiaramente perché io voglio chiarire che
Il nostro è un lavoro in itinere quindi
Non vogliamo assolutamente rappresentare un
Diciamo come dire un'eccellenza a semmai un test per verificare quello che sta succedendo
E attualmente siamo impegnati al cento per cento su
Quanto previsto dal decreto trentatre
E non nego che abbiamo qualche difficoltà difficoltà che si manifesta soprattutto nel fatto
Che la gran quantità di dati che dobbiamo pubblicare in realtà in alcuni casi è facile da pubblicare per i diversi attiene magari soltanto un giorno spettanze Tore specifico del nostro ambito organizzativo del dato facilmente reperibile
E anche diciamo chiaramente dimostrabile all'esterno
Viceversa ci sono tutta una serie di dati a mio avviso che non sono così immediatamente fruibili all'esterno provengono trasversalmente un po'da tutta la nostra organizzazione
E nel rispetto di quello che il legislatore chiede di pubblicare occorre comunque fare un ragionamento sul come rappresentarlo su come organizzarla come sintetizzarlo
Il ragionamento questo mio ragionamento si vuole allacciare al tema del fatto di si pubblicare tanti dati
Essere in linea con quello che il legislatore chiede ma anche renderci conto che poi questi dati immessi nel contenitore amministrazione trasparente possono anche non dare nessun tipo di notizia utile a chi fruisce
Cioè io non credo molto al fatto che il dato alla quantità di dati come soluzione al raggiungimento della trasparenza della pubblica amministrazione cioè a mio avviso e ad avviso anche di chi collabora con me somma anche del nostro Segretario generale
La trasparenza non è propriamente questo
E questo si mi vorrei lanciare anche al tema dell'accesso civico che diciamo la grossa novità del decreto legislativo trentatré del due mila tredici perché
L'accesso civico dalla possibilità chiunque di accedere alle informazioni che devono essere anche qualitativamente interessanti
Tralascio il discorso dell'open data perché su quello siamo ancora più indietro quindi ed è un tema credo che nella pubblica amministrazione pone più di qualche problematica non credo sia
Questa la sede per affrontarla
Parliamo proprio di dati diciamo da pubblicare gli atti di informazioni
L'accesso Sirico appunto consente al cittadino di richiedere i dati per i quali è previsto l'obbligo di pubblicazione e se sapere poi un interesse diretto particolare nel dato che sta richiedendo senza che ciò sia collegato a una fattispecie giuridicamente tutelata
E obbliga l'Amministrazione a dare conto di questi dati prevedendo quindi anche delle sanzioni come già è stato detto
Allora a questo punto secondo me questo tema impone una riflessione su un cambio di direzione
O meglio fino ad oggi la pubblica amministrazione ha molto incentrato il proprio la propria attenzione anche perché richiamata da appunto dai dalla dalla collettività tutta
A curare molto l'efficienza della propria azione e quindi un'attenzione particolare all'output
è chiaro che per diciamo realizzare un'effettiva trasparenza e quindi dare conto al cittadino di ciò che facciamo di come lo facciamo e di come impieghiamo le risorse
Che i cittadini ci mettono a disposizione
Probabilmente dobbiamo spostare la nostra attenzione all'efficacia delle nostre azioni e quindi all'impatto e le attività che svolgiamo hanno all'esterno
E perché dico questo perché una delle cose che non voi come Camera di commercio ancora non riusciamo a fare ma non riusciamo a fare perché appunto ci siamo imposti un ragionamento dietro
è quella dell'individuazione di Fini di efficaci indicatori di altri campi manciate indicatori di impatto che vadano ad a monitorare
Gli effetti che la nostra azione a rispetto a quello che facciamo
Cosa facciamo noi ne facciamo tante cose devo dire però diciamo tra le tra una delle funzioni più importanti riconosciute dalla legge cinquecentottanta del novantatré che nella legge appunto di ordinamento delle Camere di commercio
C'è la promozione il supporto e la tutela dell'economia e delle imprese locali
Imprenditori sono i nostri stakeholder di riferimento più diretti
E dunque
Una delle attività per fare un esempio concreto che svolgiamo in questo senso è per esempio favorire l'internazionalizzazione delle imprese all'estero e lo strumento che utilizziamo uno degli strumenti che utilizziamo all'organizzazione per esempio di fiere allora
Non è diciamo immediato dire che se una fiera organizzata all'estero avuto successo avuto gradimento tra coloro che vi hanno partecipato
Questo significherà poiché questi imprenditori avranno una maggiore o minore capacità di penetrazione su quel mercato
Quindi quando io mi pongo il problema di quale indicatore di Alcamo andare a prendere in esame per verificare questo
In realtà mi devo rendere conto che come Camera di Commercio non opero in quel senso sul territorio da sola opero insieme ad altre realtà insieme ad altre pubbliche amministrazioni
E quindi probabilmente e da queste sinergie che dovremmo trarre informazione da fornire poi ai nostri cittadini utenti
Affinché possano effettivamente comprendere come poi le nostre azioni si realizzano sul territorio
E e qui vengo diciamo anche al tema degli stakeholder perché l'altro elemento che in questo momento ci preme su quale vorremmo lavorare
è proprio la mappatura degli stakeholders di riferimento intesa come individuazione di chi sono le
Diciamo gli attori con i quali noi interagiamo
Che sono le imprese sono i consumatori i professionisti gli istituti di credito
Le altre pubbliche amministrazioni nella fattispecie noi lavoriamo con la Regione col Comune con la Provincia
E a questo punto anche rispetto ad ognuna di queste riunioni di questi attori capire quali sono le informazioni che potremmo desumere per poter poi costruire un modello di base comune
Quindi diciamo che quando siamo stati chiamati ad intervenire in questa sede ci siamo posti questo problema quale poteva essere una proposta che partendo da noi da quelle che sono le nostre problematiche le nostre criticità
In tema di trasparenza ovviamente
Potesse essere posta a fattor comune con gli altri organizzazioni con le quali lavoriamo
E ci interesserebbe questo cioè arrivare a definire un sistema di indicatori di risultato di indicatori di Alcamo ma che siano rappresentativi di un insieme di realtà che lavorano sul territorio quindi non soltanto la Camera di Commercio perché
La Camera di Commercio potrebbe anche provare a definire degli indicatori di d'impatto con fatica nell'ambito di una situazione in cui in realtà
Stiamo invece rincorrendo l'adempimento normativo della pubblicazione di documenti e qui appunto volevo
Un po'allacciarmi anche all'ultimo intervento fatto nel senso che io sì ritengo sia vero che le pubbliche amministrazioni vanno stimolante perché altrimenti
Da sole difficilmente magari certe cose le fanno
Però poi non è vero che la legge viene intesa soltanto come un mero adempimento vero è però che se la legge diventa difficile da applicare perché le pubbliche amministrazioni sono comunque in una situazione di sofferenza di tagli di spesa
E e non voglio fare qui l'elenco la lista della spesa delle lamentele
L'adempimento diventa prioritario perché ovviamente Luo è ci sono anche delle sanzioni che ce lo impongono però poi diventa un cappio cioè non ci consente
Di lavorare sul tema in questo caso della trasparenza come invece secondo me andrebbe fatto fosse sarebbe stato più opportuno alleggerire un pochino il carico
E focalizzarsi su altri ambiti che ci portassero appunto a un'applicazione della trasparenza leale e quindi ecco credo che forse per quanto ci riguarda volendo
Diciamo concentrarmi su una proposta di lavoro concreta
Ci interesserebbe un tavolo di lavoro comune con altre amministrazioni locali per definire un modello base di indicatori di efficacia questo secondo me ci porterebbe un risultato che forse diciamo metto il condizionale perché è d'obbligo
Ci tirerebbero fuori dalla logica del mero adempimento per la realizzazione di un'effettiva trasparenza
Non no preferito non farvi vedere il nostro sito comunque insomma effetti
Aperto a tutti quindi potrete verificare quello che stiamo facendo insomma però
Diciamo mi premeva più che altro mettere in luce questo aspetto più che far vedere poi concretamente quello che stiamo facendo e credo che siano facendo un po'tutte le amministrazioni chi più chi con fatica chi meno grazie
Grazie
Facendo margine aumento bene questo mestiere di cane da guardia
Abbiamo economizzare atto mezz'ora Carlo mo'che di fronte a me
Mala utilizzeremo
Relazione colonizzata per rimanere nei tempi a Lecce quindi diciassette e trenta comincia com'
La Regione orchestrazione informo che la presa la premiazione ma quale non mancheremo naturalmente quindi
Mittone vi do e mi do questi termini
Prima
La platea quindi domande per favore molto brevi interventi concezioni per favore molto brevi socio d'affari un certamente poi dopo la parola al relatore chi vorrà intervenire
Sempre molto per la mente mi permetterete alle cinque scusate quindi prendermi
D'imperio una parola per fare alcune conclusioni grazie prego c'è un microfono in sala ovviamente
Grazie gentilissimo il nome e cognome subito
Cesar anzi Mariella querce un'inversione a U scusami Mario la notavo riconoscerlo sono beneficio io invernata
Massa di molti anni allora Mariella verso il massimo che dopo le parole prego diversità di Roma ma in realtà
Anche con
Componente della ricettiva soffriamo di far crescere
Io
Due domande forse tema brevissime primo
I siti diventano pezzi d'archivio io vengo dalla gestione documentale gli archivi
E mi occupo di gestione documentale pezzi d'archivio c'è qualcuno che si sta preoccupando di conservare questi pezzi d'archivio che sono la testimonianza delle nostre capacità come amministrazioni di comunicare con i cittadini
Secondo il decreto io me lo sono letto ho apprezzato in parte in parte no trenta anche il foglio contate trenta aree funzionali
Battini documenti allora se andiamo a vedere la Gran Bretagna la Commissione europea ci sono registi di Tito come enti che devono essere messi
A disposizione i cittadini il documento è meglio dettato in alcuni casi il documento è contestualizzato intelligibile e pensato per l'Amministrazione condiviso con i cittadini quindi io penso che io non ho capito se il trenta li tentare implicano pubblicare dati rielaborati faticosamente come giustamente
Ha sottolineato la Camera di Commercio qualche volta per fini che non capi che nessuno capisce quali debbano essere o se invece sarebbe più semplice con i dati Iraq alle amministrazioni pubblicate di documenti che abbiano
Per infine mi chiedo
A me è capitato consiglio superiore dei beni culturali presieduto da Salvatore Settis abbiamo chiesto all'epoca prima di dimetterci alcol
In ogni
Al al Ministro dei vari Ministri due Ministri Rutelli prima in realtà al Segretario generale se potevamo pubblicare i nostri verbali c'è stato detto di no
Perché erano c'era un problema di privacy
Naturalmente oggi se io all'interno di questo decreto trenta tre
Voglio chiedere un'amministrazione di ventagli internalizzazione di pubblicare questi verbali che sono importanti sono pareri vincolanti non vincolanti ma obbligatoria che dicono molto su come l'Amministrazione si sta orientando
Otterrò sempre una risposta discrezionale no oppure l'Amministrazione sarà obbligata a fornire non dati ma verbali a disposizione dei cittadini
Sì ma che alla ti risponderanno sulla terza che diciamo e chiedo il parere al Consiglio di Stato ma ne parliamo più avanti prego ancora
Certo non ho mai fatti le ossa ora raccogliendo delle
Delle osservazioni
Certo
Aspetta aspetta
Un attimo solo allora
Proseguiamo
Questo caso dopo dieci secondi pugile vanno Calter cioè
Io conto fino a dieci a dieci grazie non
Se ne può andar nell'anno go loro prego
Buonasera io sono Daniela fra Scaroni dell'Avvocatura dello Stato
Sì io volevo avere una diciamo una conferma la
Tutto il decreto legislativo trenta tre e senza ulteriori oneri
Mi sembra per le amministrazioni ma come si fa a onorare tutti questi obblighi e poi sentivo parlare
Di sistemi informativi ad hoc con quali soldi si realizzano questi obliqui incluso il sistema informativo come strumento grazie grazie avvocato
Natalia per cominciare
Grazie
A
Dunque
Provo a rispondere brevemente per quel che posso darle a tre delle questioni la prima l'archivio
Vengo alla riunione della civiltà in cui discutevamo appunto del tema degli archivi e ci dicevamo guarda è un problema di approfondire ce lo siamo detti tutti quanti perché
La norma in realtà contiene dentro al trentatré e noi stiamo per emanare in consultazione pubblica abbiamo fatto fino adesso consultazione riservata
Alle prime alle autorità una pre consultazione diciamo così e sta per andare in consultazione invece sul nostro sito
Le nuove linee guida sulla trasparenza
Nei prossimi giorni questo accadrà
E appunto licenziando il documento abbiamo una disposizione a norma ci dice le tenete cinque anni e poi vengono no fatte transitare e io ricordo anni fa conobbi Mariella Guercia altri dell'associazione gli archivistiche
E dissi beh però qua dietro c'è un problema molto serio perché ovviamente da un lato
Dobbiamo capire cosa va conservato dove va conservato e in relazione agli archivi poiché i documenti retrostanti perché ovviamente ci sono tanti altri archivi del cui rischiamo anche di fare
Duplicazioni
Su questo a mio avviso c'è molto da lavorare classe la mia risposta può essere Lanzani abbastanza franca che c'è molto da lavorare abbiamo identificato il problema occorre capire perché da un lato
Dov'diamo avere che cosa abbiamo pubblicato dall'altra l'archivio del dato che è stato pubblicato e quindi
C'è una certa distanza fra i due elementi dobbiamo capire come si fa chi lo fa la norma in realtà questo non lo prevede
Da solo dei criteri un po'generali e quindi ha tutto da scrivere
Secondo elemento la riservatezza voi sapete che vedo legislativa trentatré è stato sottoposto ad un parere del garante
Per la riservatezza su cui che è stato in parte accolte in parte no
Il quale come è noto all'interno delle amministrazioni pubbliche e per quanto riguarda i dipendenti pubblici c'è una regime particolare previsto dal nostro ordinamento ribadito all'interno della della disciplina attuale del dal decreto legislativo trenta tre
Sinceramente non capisco la riservatezza di cui si accennava lì
Mi sembra difficile voi potreste potesse trattare problemi discriminatori per razza sesso insomma
Non lo so esattamente di cosa parlavate ma insomma forse un problema del genere a mio avviso non c'è della cosa però non so mi rimetto a voi alle altre autorità si occupano di di della
Del problema della riservatezza non ci occupiamo di quella trasparenza è evidente che
La legge stessa ha trovato una suo bilanciamento e occorre che nell'amministrazione concreta questo trovi delle effettive
Del come dei riflessi effettivi nella pubblicità di questi dati TAR l'altro teniamo conto però che la stessa norma dice che laddove non è strettamente necessario
I dati vanno anonimizzati cioè
Non è detto che io non pubblico la coda ma se non serve dire che proprio riguarda Tizio ma è un principio io posso presentare la delibera semplicemente non dico non mettono ma Alessandro Natalini
Se non serve in più chiaramente abbiamo dei problemi di diritto all'oblio laddove c'è il sinistro ci sono varie cose per esempio
Noi dovremo fare delle sanzioni facciamo delle allora a quel punto è chiaro che ha detto e quello fatte sia stato sanzionato vera cinquecento anni deve continuare a rimanere ci sono del
Dei principi insomma che vanno tenuti presente terza cosa le risorse le risorse e da lì che io partivo cioè nel mio ragionamento forse
Puntare su delle priorità forse ragionare in termini anche di sostenibilità degli interventi di riorganizzazione
Ma attenzione spesso non è detto che siano informati che sono questioni che costano moltissimo bisognasse anche i capaci di farlo
Molte amministrazioni non sanno proprio come si fa fare un sito che non sia credibile non sanno come si possono progettare un sistema per più di utilizzo di date in diverse forme specialmente con un po'più piccole diciamo Italia piccola
Di amministrazione hanno proprio un problema di conoscenza molte cose sono dati
Che son sistemi non non particolarmente costosi solo che prima che lo diffondiamo le conoscenze capiamo come si fa fare alcune cose le si progetta in quella dire zone perché un conto immaginarlo un conto e che dal giorno dopo pubblico quel dato devo aver organizzato un sistema in un certo modo e ci vuole del tempo per farlo allora avremo
Credo un po'di risulta
Carlo nello
Sì mi riallaccio a produceva professore che
E tutto corretto
In particolare inerente l'ultima domanda sui costi dal punto di vista puramente tecnologico questo decreto non è che introduca chissà quali novità
Nel senso che
Riorganizza un po'alla posizione dei contenuti rispetto a ciò che dicevano che normative
Ma questo dal punto di vista della pubblicazione ha un peso notevole Ciaccio capi è ubicato prima in un modo è ubicato sotto un altro nome quando succede ma di fatto non è un problema così grande
Oltretutto la considerato che
In molte situazioni ci sono dei sistemi che permettono di fare economia di scala cioè
CMS che che coprono tante amministrazioni prima citavo il caso di giustizia amministrativa che fornisce lungamente questo servizio
Oltretutto
A giorni tenendo la giornata con le future modifiche normative quindi se domani ci c'è un cambiamento al decreto che ha aggiunto un campo viene modificato qualcosa
Istantaneamente tutte amministrazioni che si sono registrate e quindi fornisco trasparenza tramite questo strumento vengono automaticamente registrate
Astenuto possibile capo per capo vede tutta pareri Istica ed è la giurisprudenza che
Relativamente a questi a questi elementi questo valore aggiunto per chi magari
Fa il tecnico qui non è che sta posta rappresentate le le sentenze relativamente a un un argomento e tutti questi servizi vengono forniti perdutamente tutte amministrazioni che si che si registrano quindi c'è la possibilità di e ridurre notevolmente i costi tecnici per questa cosa dal punto di vista organizzativo è chiaro che
Bisogna cominciare a pensare in ottica di trasparenza cioè dire che nera l'iter del processo
E dentro l'amministrazione c'è un passaggio in cui il dato viene manifestare all'esterno
E tornando alla la prima domanda è giustissimo riferimento che faceva professori variamente al diritto all'oblio
Che è una cosa che è un po'va contro la trasparenza no perché è un qualcosa che la limita
Su tutto il quanto riguarda internet in quanto interloquito prevede che all'interno eccepire pubblicato su internet certo punto sparisca per garantire che la persona interessata con l'informazione
Non ci sia tra virgolette abbia queste li fa bene all'informazione attaccata per sempre a se stessa ma soltanto che il tempo necessario
Se si mossero
Velocissimo non velocissimo giusto appunto un flesso per sottolineare come la questione appunto spesso non sia
Solo puramente tecnico normativa ma culturale l'abbiamo visto attraverso gli interventi di tutti quindi spesso a una modifica normativa bisognerebbe affiancare una bonifica culturale per continuare anche con
Gioco di parole è anche una sorta di di formazione sia da parte di dei funzionari pubblici si la parte veri dei cittadini giusto per dare un dato prima citavo la stanza in cui in America
All'interno della SACE lui viene attribuito un premio i locali Rosa Words cioè un premio dato al cittadino che attraverso la sua richiesta di accesso ha consentito di risolvere diciamo una problematica importante per la sua comunità di riferimento
Colli alcuni casi vengono premiati qui si è passati per uguali o in Pizzoni per qui bisogna ribaltare
Ribaltare probabilmente questo questo concetto di trasparenza per cui finora è solo un obbligo da adempiere quindi è un fardello invece se si ribalta è uno strumento utile per tutti
Non arriva qualcuno
Grazie avvocato mi perdoni
Comincio a rispondere a lei mi viene in mente sulla sua domanda una vecchia Commissione fatta messa in piega Massimo Severo Giannini al settantanove per la
Fattibilità delle leggi ne prende forma specie discrimino logico che dato per
Ottimo il livello di funzionalità di una organizzazione x pubblica e non sempre così
Qualsiasi norma che tutt'oggi omette
Toglie o attinge mi scusi attua qualcosa o trasforma qualcosa
Della dell'azione di quella di quell'organizzazione necessita di un riposizionamento interni di risorse finanziarie personale di questo di quello
In più come spesso accade in meno accade raramente ma è tutto quello gioco sul quale lavorare
E
Mi prendo qui
Prendo a Paola per scritte riproporre una cosa che aveva delle ottime osservazioni che faceva ovviamente prima Alessandro Natalini cioè qui il problema sta anche nel fatto che noi dobbiamo ragionare in termini
Spericolate scavo dirlo all'inizio
E un processo che parte dalla domanda sociale dalle policy
Tutto quello che vanno a trasparenza non in generale vale anche in generale ma lo sto dicendo la sulla trasparenza
La domanda sociale le Portici
I processi organizzativi e benissimo e le leggi servono ben fare in modo però bisogna fare in modo che le leggi possono essere tradotte credo che tu abbia usato Nespoli ecco sostantivo straordinario
La sostenibilità
Diventano insostenibili alcune leggi che era quello
Che
Mi pare dicesse benissimo la dottoressa sinistro la Camera di Commercio di Roma come scopo la stanza bensì Samarcanda da molti anni e quindi penso di poter dire che siamo i cui pezzi di amministrazione che nell'insieme funziona molto bene
Si trovano a rincorrere l'adempimento è venuto fuori da vari interventi qui il problema è quantità qualità didattica quali gomme l'ordine logico il tutto il poco o anche come diceva
Ma che la Quercia con la quale ancora mi scuso
Io io c'era mai su quelle che sono per non averla riconosciuta certo per esempio un problema qualitativo e nella tua esperienza lo sai lo hai detto perché fa parte della trama delle cose che fai da tanti anni
Ma
Non sempre
D'atto estratto a volte funziona meglio il documento e ancora una volta che abbiamo da fare
Francesco a formazione abbiamo da fare con un problema di mettere dentro persone che sappiano fare quello che
Serve abbiamo bisogno che che stimola dall'esterno penso in questo caso in un solo momento caso
Scuola che ora mi viene comodo qui un tempo le socie come una consulenza che serve a stimolare quello che si può fare
Benissimo e credo che anche tu prima dicessi molto bene il problema non lo vogliamo per legge open Municipio
Vogliamo fare in modo che si possa fare che ce lo possano chiedere quindi per esempio a dire delle risorse utilizzabili vero perché in quella policy si capisce di quella organizzazione il caso di quella istituzione politica
Che a dire a che fare con i cittadini dare il conto di quello che si fa questo anche parlando di un parametro ma straordinario elemento di lezione Civiletti o la chiamerei
Alla mia età educazione civica come si chiamava all'epoca una si chiamerà in altri modi o diranno anche domani si chiamerà in altri modi
Non troppo difformi quello è
Tirar dentro i cittadini tirate implicita tigna corsa un'altra educazione le cose che diceva altre
Insisto mi ha colpito per una questione sul cambio di Orizzonti
Ne parliamo sempre quasi soltanto di efficienza e lo vedo fare i magistrati che governano controllano ed dominano le amministrazioni pubbliche mi duole dirlo
Mio padre faceva il magistrato quindi
Stato contabile ebbene il problema sul soprattutto gli altri
Io non ne posso più parlando di acqua dando le amministrazioni di efficienza ammesso che ci sia
Di tanti casi di efficienza inutile cerchiamo di capire se quella cosa che fanno serve a qualcosa smontiamo anche delle cose che non servono più
Purtroppo uno dei miei maestri Cassese insegnava che l'Amministrazione italiana più di altri procede per sedimenti
Aggiunge raramente tolte
Meste uno sull'altro questo è un grande problema col quale abbiamo a che fare io fui folgorato molti anni fa
Da Stefano Rodotà
Nessun lieto sulla strada di Damasco perché in una brillantissima conversazioni all'Università di Bologna ci fece notare
Somma soavemente
Che le pubbliche amministrazioni ma non da oggi da secoli sono i maggiori detentori di informazioni
E questo è un problema che sfugge quasi tutti tema che la Quercia uno vetrata altri punti di vista non ha sempre visto nella complessità di questo problema
Che non è l'Istat soltanto novanta non rimossa Direzione Generale della Statistica il problema è che cosa se ne fanno di questi informazioni che cosa assegni può fare che cosa illegittimo fare
Le norme che servono che cos'è e utile fare che cosa e inutile
Buttare sette quindi
Degli esperti non dico tecnici perché mi sembra riduttivo dei grandi esperti di come si utilizzano i sistemi
Di amministrazione un mai che cosa servirà solo a ad appesantire invece il rapporto con i cittadini invece che ha facilitato e su questo che dobbiamo lavorare con grande capacità di distinzione altrimenti renderemo conosco un po'pessimo servizio
Ai processi di innovazione che pure ci sono che pure
Stanno producendo delle grandi dei grandi
Risultati di molte amministrazioni qui Emma
Non non è potuto essere presente scusate il Coppola hai citato tu indirettamente perché l'esperienza che non ho fatto era proprio quello quella del Comune di Udine assolutamente straordinaria
E qui affatto facciamo utilizziamo il territorio lastre
A strada di lavoro
Per cui per esempio forse un piatto non come evento come soggetto
E un motore straordinario cioè quello di
Far conoscere condividere dialogare su
Su quello che si fa
Io
Chiudo con questo così Carlo Felice di cinque minuti in sette otto vediamo se
Se mi dà un cenno di assenso grazie a tutti per la cortese attenzione per la partecipazione attenta grazie soprattutto i relatori per la straordinaria competenza con la quale anno
Messo dentro risposte domande il che va benissimo osservazioni di grande importanza grazie a tutti
Grazie a Stefano
Due cose
Chiudo
La prima cosa abbiamo avuto Sottosegretario alla funzione pubblica
Biancofiore ci ha mandato una lettera di
Apprezzamento di considerazione che troverete
Poi nel suo interamente sul nostro sito perché è una lettera non breve che non che non posso leggere tutta ma che sostanzialmente mette concetto base cioè quello che dobbiamo cercare la trasparenza una base fondamentale per cui l'istituisce un building
E per quella capacity building che serve non solo l'Italia ma tutti i Paesi che stanno costruendo una democrazia
Il e chiude dicendo che esse che ha un che c'è e ci aiuta che ha questo senso la trasparenza ci può aiutare in questa battaglia difficile per la riforma della pubblica amministrazione
Seconda cosa cominciamo adesso questa non
Riconoscimenti vi racconto brevemente come è andata noi abbiamo provato a fare abbiamo pensato molto prima di fare
Un riconoscimento sulla trasparenza perché
Era molto difficile farlo un premio
La cantante l'andare degli anni quindici non
No no non dicevo attesi forse ce l'avevo collega
Dicevo siamo molti amici qui dentro per cui posso permettere a volte di parlare col ciascuno di voi i conti con un amico il il
Perché il premio perché hanno messo scocciava di fare come premio quelli che avevano adempiuto al trentatre uno perché trentatré secondo me ha dei difetti strutturali
Che penso abbiate messo in luce due perché non è un premio di ente è una legge cioè sostanzialmente non merita un premio che dentro una legge a mio parere in prevalenza dentro una legge e quindi sostanzialmente
E quindi ci sarebbe ci citava invece ci faceva piacere però cercare di capire chi poteva avere interpretato questo senso della
E di quello che popola civiltà chiamato trasparenza le dinamiche hanno non ce lo siamo inventati perché poi non una la delibera centotrenta della CIVIT
Del due mila dieci se non vado almeno un dieci o undici mi sembra di misura
Per centocinque scusami del ci alcuni due mila dieci centocinque lo sbaglia tutte e due le cose se il nome grazie siano data viene centocinque del due mila dieci
Il chiama proprio trasparenza dinamica allora sostanzialmente quindi abbiamo cercato
Però esperienze di questo genere non è che ce ne siano molto in giro quindi abbiamo chiesto prima a
Circa mille persone di un panel di enti
Il nostro del del nostro pubblico di indicarci degli esempi
Poiché hanno ripassato questi ha un a un pannello più ristretto di circa un
Venticinque trenta persone che hanno hanno in
Ha dato questi hanno aggiunto ulteriori esempi con l'idea di trovare qualche esempio italiano che fosse significativo da questo punto di vista
Ne abbiamo individuati
Cinque
Che non sono moltissimi anni non ce n'erano neanche tantissimi di più e che ci fa anche ragionare su quanto dovuto a voce ancora fare insomma in questo senso
Poi però abbiamo voluto
Riconosce anche quelle associazioni che in questo momento hanno fatto il massimo sforzo per cercare di portare
All'opinione pubblica questo questo senso la trasparenza come strumento di controllo di controllo dei cittadini sul
Sul sulla pubblica amministrazione intesa
Se non fosse diventato un una parola
Mondo quasi troppo di moda dire intesa come bene comune come bene pubblico insomma amministrazione un bene pubblico cittadini devono controllare
Per quel senso della dell'amministrazione che di tutti noi che è conviviale direbbe i licei cioè un pezzo di libertà è un qualcosa su cui dobbiamo poter mettere le mani
Ecco in questo senso abbiamo fatto e quindi abbiamo individuato sette associazioni che sono Dios cioè il nostro Pannella individuato sette associazioni che in qualche modo si sono distinte in questo in questo lavoro
E noi non è che non possiamo dare un premio perché non c'è stato un primo un secondo al terzo nella classifica né un né un giudizio
Però vogliamo metterli di fronte alla
Alla all'attenzione del favor piani innanzitutto colgo l'occasione per
Salutare e ringraziare le persone che sono in questo momento in streaming
Diciamo che più o meno in queste due giorni abbiamo visto che la sala sì circa si triplica rispetto alle persone che sono in streaming perché e sapete quanto è difficile trovare le le lettere i soldi per le missioni quanto è difficile farsi portare da una città all'altra quindi abbiamo messo in piedi uno screening
C'è costato un po'di di di di fatica di Soldini però ci serve anche perché queste nostre cose possono andare anche verso chi quesiti non si può permettere di arrivare magari di prendere l'Amministrazione noi DAMA che neanche il giorno di ferie per venire pervenire affrontiamo come spesso succede
E lo abbiamo voluto fare questo e quindi ringrazio voi che siete in questo momento sentire streaming
E abbiamo avuto metterlo di fronte a voi che siete qui chi ci guarda da fuori
E all'opinione pubblica ci usciranno questi casi in parte sono già usciti parte usciranno mano mano sul nostro sito e sulla stampa
E
Di alcune queste esperienze positive
Finito questo io comincerei chiamarle sostanzialmente cominciando dalle dalle cinque niente
Amministrazioni poi arrivando alle alle le associazioni non tutte per varie ragioni sono riuscite anche avvenire quindi qualcuna la chiamiamo ma più
In
In assenza del del del premiato ma ovviamente glielo manderemo probabilmente ci sta seguendo che luglio Stellini e quindi provvederà questo questo e a questa considerazione poi li manderemo questo diploma
Cominciamo mettendo gli occhiali
Con
Quello che secondo me è uno dei più begli esempi della pubblica amministrazione centrale che open coesione
è un'iniziativa del Dipartimento per lo sviluppo la questione economica del ministro per la coesione territoriale OPA in questione non leggo perché lo conosco bene uno straordinario strumento per capire che fine hanno fatto i fondi pubblici sulla sulla programmazione
Tutti quanti diciamo che siamo nelle peste perché abbiamo speso ma neanche il quaranta per cento di quello che dovevamo spendere in alcune regioni siamo al tredici per cento ieri avete sentito cerchiamo di capire perché dove sono andati dov'è chi ha speso a chi non ha speso che è stato capace chi non sarò capace
E questo è un senso di accountability estremamente importante
Su questo mi
Mi mi faceva
Chi c'era
Nel dare questo riconoscimento se ci sono nel bresciano
Stanno rimango
Possiamo passare al secondo poi dopo glielo diamo il secondo al giro targa dei progetti la Regione Siciliana
è un'iniziativa del Progetto etica pubblica per il Sud con cui si vuole rendere più trasparente l'impiego delle risorse finanziare comunitarie anche questo è quindi un lo stesso tipo soggetto ma a su base su base regionale
Georeferenziato sostanzialmente il le le informazioni le mappe vincita digitali
E quindi ci fa vedere direttamente su ogni Reggio pone dove sono stati investiti soldi in che modo in che forma e che come sono stati spesi la Regione Siciliana su questo
Ce l'ha
Ce l'ha raccontato ieri Luca Bianchi quindi non è che sto dicendo qualcosa di molto particolari raccontato ieri Luca Bianchi
Abbiamo avuto del dei problemi importanti di di stesa nell'i fondi e quindi mi sembra che una
Che una l'impiego delle risorse nell'in trasparenza impiego risorse sia particolarmente importante
Allora
Ritiro
Grazie
Grazie anche meglio
Che vuol dire georeferenziare le risorse significa che
Per tutti circa quattrocento Comuni siciliani poco meno di quattro c'è Vito cliccando sul nome di ogni Comune viene fuori una schermata con l'indicazione di tutte le iniziative del programma operativo FESR due mila sette due mila tredici
Sia che riguardi le infrastrutture sia che riguardi regimi di aiuto per tutte quattrocento i comuni siciliani qualcosa come cinque mila al momento perché si va ad aumentare
Qualcosa come cinque mila settecento interventi
Grazie molte e che aziendali mi sembra
Importante e anche un importante stimolo perché questa specie perplesso per raggiungono gli obiettivi che tutti che tutti quanti noi Cipro ci proponiamo grazie
Il
Sono arrivate siamo noi difetto perché loro sono puntuali perché non vi ho cominciato cinque minuti prima quindi sono arrivati mi dicevano lei gli amici di
Del doppio palco visione quindi si Simona De Luca e Carlo Amati
E
Io sono rimasto innamorato lo lo lo prometto in tutte le slide mi sono fatto un'prezzi
In cui praticamente voi siete l'esempio positivo poi purtroppo questa è l'unico esempio positivo del per reati accertati ammesso una sfilza di esempi negativi
Ma insomma mi sembra molto importante vorrei cercare
Se poco del darvi
Questo riconoscimento
Quindi se lo tiene qui possiamo una foto
Grazie volevo chiedervi e ma la la gente lo guarda
La gente lo guarda non senza gli accessi al portale sono diciamo per noi di sicura soddisfazione anche se certo potrebbero crescere aumentare anche più di quanto ad oggi registriamo abbiamo avuto
Siamo il portale è stato pubblicato a luglio
Abbiamo avuto circa duecento mila
Contatti e più o meno cento scarichi del file completo di tutti gli open data sui progetti delle politiche di coesione
C'è molto sicuramente da da fare per fare in modo che mettere a disposizione questi dati diventi pare una pratica di effettivo utilizzo del riuso delle informazioni
E diciamo noi come Dipartimento facciamo anche cerchiamo annunciamo evitare anche uno stimolo proprio all'utilizzo alla partecipazione e al fatto che mettere i dati non
Non finisce con il pubblicarli
Io aggiungerei che siamo ovviamente soddisfatti del successo che evoca inclusione sta riscuotendo come testimonia anche il rende abbiamo ricevuto oggi di cui ovviamente ringraziamo
Oggi è tutta l'organizzazione
Però va sottolineato che il grande numero di accessi ecco non sia l'unico indicatore di di bontà di questo progetto e che la trasparenza voi sia un valore in sé che porta dei benefici a prescindere poi dal numero
Di visitatori o comunque di riutilizzi del file noi siamo perfettamente consapevoli che questo a distanza di quasi un anno dal lancio del portale è comunque un punto di partenza
Di un processo più ampio di apertura dell'intero mondo delle politiche di coesione che ovviamente attraverso quei progetti che vengono realizzati trova un il cuore suo padre mani formativo però siamo pienamente consapevoli che questo patrimonio non si esaurisce qui e stiamo lavorando per rendere questa apertura sempre più estesa e significativa
Grazie il
Il posso con commissi posso Commissario europeo alla programmazione quindi anche il vostro Commissario Anna e parlando con il vostro ministro Trigilia ieri ha detto volo chiaramente in maniera molto secca anche
Anche quasi con tale attenzione a tre cose
Gestione e controllo perché dovete imparare a fare progetti
Due tempi tre più importante di tutti trasparenza per avere una vero accanto civico la vera possibilità dei cittadini di di controllare e di essere motore di un di un
E di un
Efficienza ed efficacia delle politiche ancora spesso non sono visti sul territorio questo io credo che sia
Non me il più bel sul più bello stimolo la l'importanza di quello che voi fate dimostrato in tutti i modi e non è non è solamente un contentino voi è una vera leva di di delle politiche
Grazie
Il
Altre due amministrazioni perché in realtà nel sono sono scritte cinque ma in realtà sono quattro
E la il le altre sono due amministrazioni le qui per persone che sono qui in sala sono talmente amiche che sono particolarmente felice e sono anche felice non a delle scelte io se non sembrerebbe veramente una prostituta
Il una e l'anagrafe pubblica degli eletti e degli eletti del Comune di Bologna
L'Eda quindi non dico niente perché lei da può presentare benissimo la sola voglio solo
Voglio voglio solo dà di questo riconoscimento che mi fa molto piacere
Dare al Comune di Bologna a dare al suo lavoro leda
Abbiamo comunque va bene con le prime cose che abbiamo detto insieme sull'informatica pubblica le abbiamo dette comma I sono talmente tanti anni fa
Che non lo diciamo perché sono ci imbarazza demmo però insomma devo dire che Lovano fatto un lavoro straordinarie peppole è stata per noi in tutti gli anni in cui si cominciava per l'aria di queste cose è stata per noi un
Un una guida Bologna è stata al massimo l'innovazione come nudo qualche anno di buio io spero che questo buio perché alla luce
Raccontaci che cos'è questa anagrafe degli eletti e degli eletti
Grazie allora innanzitutto io voglio prendere il piccolo spazio che rispetta in realtà questo è il frutto di un gruppo di lavoro voglio ricordare i colleghi
Diciamo nelle pubbliche amministrazioni come le altre organizzazioni e le cose non si fanno da soli si fanno gruppi si è più forti
E i colleghi di tecnologie informatiche che hanno lavorato moltissimo per allineare i back-office che stavano che stanno dietro a questo portale questo portale un portale dedicato
In open data a agli eletti
E agli amministratori e tutti gli amministratori comunali in generale sia quelli dei quartieri che quelli centrali
E questo portale raccoglie tutte le informazioni che riguardano le presenze in Consiglio in Giunta gli emolumenti i gettoni di presenza
Il Posillipo sedimentati limoni diciamo tutto quello che consente al cittadino di kaki gli eredi sapere edili
Controllare in senso positivo diciamo il proprio eletto o chi lo amministra chi lo rappresenta diciamo questo
Voglio dire che questa
Questo portale è stato stato lavoro piuttosto lungo mai visto diciamo una grandissima volontà a ciò che è stato voluto moltissimo dalla Presidente del Consiglio comunale
Dal Consiglio Comunale e dalla Giunta dall'assessore all'innovazione Mattioli porre dalla Presidenza del Consiglio Comunale Simona lembi quindi è stato diciamo un lavoro corale collegiale
E appunto fortunata per ora fortune
Grazie grazie a lei da
Comune di Firenze comune di Firenze c'è qui Giovanni Menduni perché colpire un sacco di cose insomma quello che si occupa dell'innovazione del Comune anche di tanto altro non sono per me è l'uomo dell'innovazione nel Comune di Firenze
E
Grazie
Giovanni questo questo riconoscimento deriva dal fatto che voi siete il Comune d'Italia che ha libri liberato pubblicato liberato più data sette in assoluto con con
Con il sito dati di Firenze su questo vorrei capire meglio uno come avete fatto soprattutto convincere tante amministrazione Cavarretta dal piccolo dilettante
Parti le ossa mitizzazione dal fidati e due che riscontro c'è cioè si cittadino guardo i cittadini impresa lo guardano l'usano che ci che bisogna fare per fare diventa uno strumento vero perché se no se no se non guardo nessuno nascono
Grazie Carlo Petrini per questo riconoscimento grazie forum Pia per il lavoro che fa si affronti acché carri molti si smonti nel nel particolare
Noi
Siamo approdati al nostro
Alla nostra Sezione open data dopo due anni di lavoro nei quali abbiamo costruito la risorsa dati federata del Comune
Cioè siamo partiti dall'inventario di tutti i dati
E abbiamo organizzato una infrastruttura che ogni giorno raccoglierli dato fresco di giornata a tutti gli uffici
Perché i dati devono nascere l'idea
Non devono essere liberati a posteriori
Proprio per questo noi stiamo facendo un lavoro molto forte sulla turco editing sulla collaboration cercando di virtualizzato il resto proprio per come dire abituare le persone perché un dato che nasce in forma condivisa
è un dato dato che nasce dalla collaborazione
Sullo stesso documento sullo stesso sette è un dato che più facilmente
Risulterà risulterà appena detto
Molto importante anche nel mondo dell'internet delle cose laddove
Come anche
Spesso si ricorda il fornello piuttosto che il forno a microonde piuttosto la lavatrice
Hanno avranno il loro indirizzo IP televisori già ce l'hanno anche i dati della pubblica amministrazione dove loro indirizzi IP e quindi avere Linked open data un'ultima notazione ruotino approfitto anch'io
Un'ultima notazione riguarda la
Applicazione di questi open data io spesso sento dire che i
Come dire delle istanze un po'negazioniste no assist reca hanno dei soldi pubblici per mettere in linea
La taglia delle scarpe dei vigili urbani che non servono a nessuno
Mentre invece si potrebbe fare ben altro a parte che probabilmente un fabbricante di scarpe
Qualche interesse lo potrebbe avvenire in queste cose
Il ragionamento è questo mesi siamo in un mondo in cui ancora da parte di molte imprese c'è l'idea che
Sia all'informazione che gli altri non hanno fiducia
Vince chi ha il report vince chi ha
Il dato che è riuscito in qualche maniera a procurarsi
Questo era vero e la delle strategie degli stessi calice se Diana Littizzetto vecchie
Ci testimoniano questo era per un tempo adesso le cose sono cambiate di ciechi riesce accusare il meglio e a sintetizzare meglio i dati che tutti gli anni
Quindi diciamo questo è il gioco e questa è la partita su cui noi dobbiamo come dire riuscire a coinvolgere i nostri uffici i nostri cittadini e le nostre imprese grazie a Giovanni
Volevo dire ai nostri amici che mi prendo la responsabilità di premiare solo io non perché non capisca che voi sareste molto più illustri ma perché essendo tra i primi qualcuno che il sul tavolo tra i premiati sarebbe imbarazzante
E poi perché poi l'accessorio fatta noi e non CiVIT per cui non non mi sentirei di
Di chiederti di premiare una cosa perché sulla mia responsabilità
Il
Il
Passiamo alle associazioni perché il quinto alla quinta Amministrazione il Comune di Udine non sono riusciti a avvenire
E l'associazione la prima associazione abbia avuto due associazioni che hanno avuto un insuccesso di dimensioni notevolissima che gli altri anche ma un pochino meno
Le due associazioni che hanno avuto un grandissimo successo di direttivi di segnalazioni sono state open Polis e a quella digitale allora che un cominciamo conducono Camporese
Vittorio fino al Presidente l'associazione
Loro hanno hanno inventato due cose che sono open Parlamento per Municipio che sono straordinariamente in linea con quello che noi diciamo
Intanto ci facciamo la fotografia di rito con me le racconti

Open Parlamento è stato è stata la l'applicazione che che ci ha fatto conoscere
In giro in realtà noi abbiamo avviato le nostre attività Zanella nel due mila sei con un'anagrafe pubblica degli degli eletti
Di tutta Italia che sia qua o per un politici al tempo in cui non si parlava di i dati aperti i dati erano incardinati in una data ben sa della del Ministero dell'interno
Ci abbiamo messo le mani sopra che abbiamo resi accessibili
E che oggi quella quel database è diventata l'anagrafe dei degli eletti degli amministratori di politici italiani dal Comune fino al Parlamento europeo più aggiornate gestibile grazie al fatto che poi questi dati
Sono facilmente raggiungibili on line e i diretti interessati ma anche i cittadini possono segnalare modifiche e aggiornamenti e altro quindi
O un modello wiki PD applicato al dato pubblico
Ove il Parlamento è stato il passo successivo è il
Anche lì un'applicazione realizzata con
Alle grandi sacrifici personali e di gruppo perché anche allora ancora non si parlava di di dati aperti dati aperti attualmente disponibili
Presso Camera e Senato ancora non sono utilizzabili per quello a cui serve o per un Parlamento cioè il monitoraggio dell'attività giorno dopo giorno
Su questo che sono appunto uno dei un esempio di di riutilizzo di dati pubblici abbiamo poi costruito quello che
Che dovrebbe essere uno strumento per semplificare per comprendere che per distinguere dentro l'attività parlamentare quello che dicevamo prima il indici di produttività parlamentare
Che che ha consentito poi di appunto che consente a chiunque di poter fare semplicemente le distinzioni e scoprire che non è vero che tutti i politici sono uguali tutti i parlamentari sono nulla facenti o tutti si occupano delle stesse cose
è un criterio che vorremmo generalizzare altri dati appunto qui è stato citato per esempio i Bilanci che è un Progetto che che riguarda i dati dei dei bilanci comunali anche questi dati pubblici ma dati ha tuttora tutt'oggi non disponibili in formato aperto questi dati diventano sempre più importanti per capire per valutare l'attività politica dei nostri rappresentanti dei Comuni
Vorrei vogliamo realizzare adesso realizzeremo il progetto di
Un portale unico per tutti i dati di tutti i Comuni italiani attraverso i quali sarà possibile confrontare questi dati e fare valutazioni
Siamo un'associazione non profit abbiamo aperto la campagna di sottoscrizione cinque per mille per cui
Se questo premio questo riconoscimento conserviera recuperare anche risorse benvenuto oltre chiaramente ringraziamo perché si assesta attrezzata grazie grazie Vittorio
Ancora arrivederci ancora digitale e la collega della trasparenza ha avuto il massimo del del delle segnalazioni non possiamo dire che prima ne primo proviene dopo perché nessuno ha fatto un confronto però sicuramente sta allora è importante
Sono Alberto stornelli e poi l'altro anno
Marco Marco
Marco Martino
E volevo capire meglio intanto che campagna
Vi devo assumere come pubblicitari perché tutti riconoscono vuol dire essere sanitarie farvi conoscere
Ma sì abbiamo
Abbiamo fatto appunto questo Progetto era della trasparenza punto it nel quale
Successivamente all'introduzione dell'articolo diciotto abbiamo visto con
Gli altri con una serie di persone aggregati in maniera volontaria sul web
La l'adempimento delle pubbliche amministrazioni
A questo articolo appunto
Notando uno scenario piuttosto drammatico
Nel quale ovviamente la maggior parte delle amministrazioni non erano
Adeguate anche perché abbiamo svolto il monitoraggio nella settimana dal quattordici al ventuno di gennaio quindi dopo quindici giorni dall'entrata in vigore dell'articolo
Ma abbastanza Gatti nelle monitoraggio avvenuto fuori una
La parte più interessante è stata al di là dei dati del
Delle pubbliche amministrazioni è stata l'aggregazione di comunità che siamo riusciti a creare quindi ci sono stati trecento sessantotto volontari circa che ci hanno aiutato nel monitoraggio abbiamo visionato all'incirca mille a me
Stazioni di tutte queste Amministrazioni abbiamo preso voi data sette stiamo lavorando appunto sulla fase due dell'era della trasparenza che punta ad aggregare questi dati a darne una visualizzazione più
Più user friendly se possibile più
Più dinamica grazie grazie davvero gravi
Cittadinanzattiva e l'altra osservazione che è stata messa e che è stata presa in considerazione Annalisa mandanti mandolino eccola
Cittadinanzattiva siamo vecchi amici per cui non devo presentare cittadinanza attiva grazie all'avvocato tantissimo con noi proprio eccolo qua ciao vittoria
E mi sembra interessante del il
Io penso che sia stato premiato soprattutto per la vostra capacità di fare informazione civica mi ricordo tutto il tema dei servizi pubblici locali e tante altre cose di questo genere non so se vuol dire una parola
Grazie sì innanzitutto un ringraziamento
Anche noi abbiamo apprezzato il fatto che nella motivazione di questo premio oltre a riconoscere il nostro lavoro degli ultimi anni soprattutto in merito alla trasparenza come politica sia stata riconosciuta un po'la nostra capacità di produrre informazioni civica in vari ambiti e noi ci siamo occupati ci occupiamo annualmente di produrre informazione sulla sicurezza delle scuole per esempio abbiamo un osservatorio prezzi e tariffe che anno dopo anno monitora i prezzi e le tariffe di asili-nido acqua i rifiuti a diamo processi di valutazione civica aperti e costanti in particolare con le aziende sanitarie e poi negli ultimi anni abbiamo particolarmente lavorato sulla questione della trasparenza perché ti do solo un dato coi
Lascio la parola per qualche ulteriore considerazione Vittorio noi abbiamo un servizio che si rivolge direttamente i cittadini uno su quattro fra i cittadini che si rivolgono i nostri servizi segnalano problemi legati alla trasparenza
E di questi
Uno su tre segnalano in particolare problemi sull'opacità delle pubbliche amministrazioni quindi diciamo per noi occuparci di questo tema
Non era per usare un organismo un fatto puramente accademico ma un bisogno che nasceva proprio dalla considerazione delle esigenze dei cittadini che si rivolgono direttamente a noi
Con Vittorio un
Abbia fatto tante cose insieme negli anni quindi conosciamo il vostro impegno grazie bravi
Penultimo riconoscimento e alla Foglia anche qui Troja abbiamo anche qui sono un po'imbarazzato perché io non sono le promotori del foglio e quindi dovrei lealtà
Posso farlo solamente perché non l'ho segnalato José non sarebbe stato una specie un conflitto di interessi ma
Abbastanza importante
Fa Andrea voi venire
Voi venire a ritirare il premio
A me ha colpito molto quando
Avete messo in chiede chiarezza sul fatto facciamoci fare la foto che poi diritto che poi comparirà su sui nostri siti
Il
E mi ha colpito molto quando avete messo con chiarezza non solo al tema del foglia ma anche il tema di che cosa non è Foglia cioè
E perché poi alla fine di rischiamo che le cose diventino Timor da ci mettiamo C dieci innamoriamo di un termine metà delle campagne elettorali dei nostri candidati destra sinistra centro c'era c'è nominata Foglia io ho l'impressione che la maggior parte non sapesse neanche di che cosa sta parlando
è verissimo purtroppo intanto grazie grazie del riconoscimento per me importante siamo siamo giovanissimi siamo nati giusto un anno fa il ventinove maggio scorso lo dicevo prima
Purtroppo è vero si con le parole si si è giocato molto soprattutto ovviamente durante la campagna trasparenza ingenerano una una di queste è stata svuotata di ogni significato open data era ruote voi diventato improvvisamente di moda anche il foglio del Freedom Information Act però con una
Confusione di i contenuti
I Sarmati perché diciamo nel migliore dei casi era dettata
Tarda dall'imperizia proprio dalla non conoscenza dell'argomento in alcuni insomma anche dalla volontà magari di cavalcare voi in modo così strumentale noi ci siamo adoperati per fare chiarezza perché sempre nel stare a maggior ragione quando si parla di trasparenza degli strumenti che dovrebbero garantire l'almeno avere chiaro in testa di cosa si sta parlando
Grazie
Grazie
L'ultima situazione presente spaghetti open data io poi chiederò perché spaghetti e ritira riconoscimento Maurizio Napolitano che uno degli animatori della Community cioè eccolo Ciampi
Facciamo la foto di rito e poi mi raccomando e poi mi racconti perché spaghetti
Prima di tutto spaghetti open data una comunità non è un'associazione fatte sono in parte imbarazzato perché Santa una comunità si tranne la comunità
E quindi io sono uno dei tanti
Anche se devo ammettere che vi si può interpretare come uno degli spam perché rispondo più o meno tutti
Però vedo che quando ho chiesto alla alla comunità volete che vado io l'ho detto va benissimo quindi sommando supporre che le cose funzionino spaghettata andata perché vogliamo aggiungere anche un po'di italianità questo termine un bendaggio
E anche con l'idea che noi mastichiamo i dati
La verità
Ma hanno detto che perché sono arrivato leggermente dopo Gallizioli ed ero lasagna open data perché era partito Bertocco ottica
L'emiliano ma ci tengo a dire che spaghetti però si parla di tutto anche del numero di scarpe dei politici quando vengono messi fuori e si riesce anche a trovare ma allora queste cose si dimostra il fatto di quanto ci sia interesse comunque entro metà tecnico un piccolo passaggio perché come dicevo prima principale
è fondamentale creare sempre più consapevolezza spaghetti abbonata una comunità Grasso presunto seicento persone
Quando abbiamo fatto l'incontro e spaghetti affondata a gennaio è stato tre giorni purtroppo stato l'ultimo giorno l'ultimo giorno e ho fatto un tutore a avevo cento persone che erano interessato a sapere cosa appunto ribattezzò dati
E se non è stato veramente un segnale che quando si parla open data si può essere di nicchia ma questa comunità sta crescendo in maniera esponenziale fatti inibite scriverli così domani per quanti si sono iscritti e via grazie
Due associazioni non sono riuscite a venire una Sardinia open data e l'altro non è una soluzione con gruppo Facebook trasparenza dei siti web nella pubblica amministrazione
E quindi oltre al Comune di Udine che avevo già prima nominato che per noi un esempio particolare purtroppo c'è stato un inconveniente all'ultimo momento e non sono riusciti
è intervenire ma penso ci siano guardando in streaming allora faccio i complimenti ed invito a fargli un applauso anche se non ci sono perché
Ci verranno impressione
Grazie grazie a tutti il tema trasparenza noi non lo vogliamo siamo tenaci ne abbiamo cominciato a parlare quando ne parlavo nessuno
Esso ne parlano tutti noi cerchiamo come dire tenerlo sulla giusta strada sulla giusta rotta grazie arrivederci