14MAR2014
rubriche

Rassegna stampa estera

RUBRICA | di David Carretta RADIO - 07:10. Durata: 19 min 59 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa estera" di venerdì 14 marzo 2014 condotta da David Carretta .

Tra gli argomenti discussi: Asia, Cina, Debito Pubblico, Difesa, Economia, Esteri, Finanza Pubblica, Governo, Italia, Politica, Rassegna Stampa, Renzi, Spesa Pubblica, Stampa, Usa.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 19 minuti.
07:10

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno gli ascoltatori di Radio Radicale venerdì quattordici marzo questo l'appuntamento con la rassegna dalla stampa internazionale a cura di David Carretta diversi temi che tenteremo di approfondire quest'oggi con un'attenzione particolare da cui partiremo
All'Italia
E alle misure annunciate mercoledì dal presidente del Consiglio Matteo Renzi
Che le monde in un titolo efficace oggi sintetizzando così Matteo Renzi fa piovere miliardi di euro sull'Italia al Presidente del Consiglio
Prevede un piano di rilancio da novanta miliardi di euro che assicura di poter finanziare in particolare aumentando il deficit e a proposito
Di aumento del deficit di rischi di sforare i parametri previsti dal patto di stabilità il Financial Times si elimina corrispondenza di Gaeta il morto
Sottolineava che ci sono dubbi sulla promessa di mantenere
L'impegno di restare entro il limite di tre per cento di deficit il titolo dell'articolo Renzi inizia la marcia indietro sulle politiche di ostilità al primo ministro dice che il Paese
Resterà entro il limite del tre per cento ma ci sono dubbi
Vedremo anche dei commenti editoriale di ieri di El Pais Renzi inizia il titolo la nuova legge elettorale anche se limitata è un passo nella giusta direzione quotidiano spagnolo si sofferma soprattutto sull'approvazione da parte della Camera
Del cosiddetto
Eataly comma parla anche delle
Riforme
Economiche però sottolinea El Pais per ora ci sono
Grandi promesse ma pochi dettagli su come Renzi intende realizzare o pagare
Le promesse le figlia o ieri invece pubblicava l'intera pagina
Con un'analisi di riusciate fuse il tornado Renzi scuote
L'Italia diciannove giorni dopo essere diventato
Primo Ministro Renzi ha fatto votare una legge elettorale attesa da diversi anni ma per lo Figaro
L'ambizioso leader del Partito Democratico si assume anche enormi rischi altro tema di cui parleremo l'Unione europea
Il suo rapporto con il Regno Unito
E marginalmente anche la crisi Ucraina il Financial Times ha pubblicato
Un intervento di
Giorgio Soros il famoso
Finanziere anche filantropo che interviene su questi temi con un articolo che per certi aspetti anche
Di radicale in particolare per un aspetto lo vedremo secondo Soros
Il mondo l'Europa in particolare stanno vivendo un collasso dello stato di diritto della governance globale il titolo del pezzo del tempo di sostenere e difendere
L'Unione europea
In questo momento Regno Unito al migliore dei mondi possibili qualsiasi cambiamento sarebbe peggio
Chiederemo poi con la Cina e un editoriale del Washington post sulla annuncio da parte del Governo di Pechino di voler aumentare del di più del dodici per cento sul bilancio di difesa
Questa impennata della spesa militare è una sfida per di Stati Uniti secondo il quotidiano americano ma cominciamo
Per l'Italia e dalle Monte che sintetizza così le misure annunciate dal Presidente del Consiglio mercoledì Matteo Renzi fa piovere miliardi di euro sull'Italia il titolo della corrispondenza di Philippe ride che scrive
Miliardi di euro si sono abbattuti sull'Italia percorribili dodici marzo intorno alle diciotto di sera una tempesta tropicale in un Paese che dal due mila e nove a conosciuto l'aridità dei piani di rigore delle cifre un debito centotrentadue per cento del PIL
Il dodici virgola nove per cento di disoccupazione una recessione dell'uno virgola otto per cento nel due mila e tredici
Presentando un piano di rilancio che vale circa novanta miliardi tra misure nuove e vecchie misure che vengono finalmente applicate
Matteo Renzi ha suonato l'ora del cambiamento sono fatti di una portata storica il finanziamento assicurato senza aumentare le tasse ha detto il Presidente del Consiglio
Per tentare di vincere l'incredulità il nuovo capo del Governo ha promesso dieci miliardi per dieci milioni di
Italiani sotto forma di taglio delle imposte sui redditi
Per le imprese Renzi annunciato un taglio del dieci per cento dell'IRAP uno sconto sulle fatture di energia per le piccole e medie imprese
Anche
Impegnato lo Stato a pagare all'impresa e ciò che ancora ridere
Attraverso l'intermediazione della Cassa depositi e prestiti cioè il sessantotto miliardi di euro oltre venti già rimborsati sposato un insegnante precaria
Gli enti stessi e poi impegno impegnato a adottare un piano di rinnovamento delle scuole da tre virgola cinque miliardi
Senza poi dimenticare uno virgola cinque miliardi per la protezione del territorio parallelamente il Presidente del Consiglio ha tracciato alcune piste per rilanciare il mercato del lavoro
Riorganizzazione degli aiuti con una generalizzazione del sussidio di disoccupazione prolungamento a tre anni dei contratti a tempo determinato incoraggiamento
Dell'apprendistato un fondo dotato di uno virgola sette miliardi di euro finanzierà la garanzia giovani
Tutte queste misure dovrebbero entrare in vigore di qui alla fine di mangio poi c'è la questione delle coperture parlando velocemente moltiplicando le audizioni fino a far girare la testa scrive le Monde
Renzi anche spiegato come finanzierà questo piano di rilancio sette miliardi verranno dei tagli alla spesa pubblica
Che in tre anni dovrebbero portare a trentadue
Miliardi di risparmi
Marin si conta anche
Lasciar sfilare il deficit per finanziare il suo piano tutti questi annunci all'Hammond ricordano il contratto che Silvio Berlusconi aveva firmato con gli italiani davanti alle telecamere televisive
Ma ci vorrà comunque un po'di tempo gli italiani per digerire questa ondata di annunci stanchi per le promesse di tre Governi in meno di tre anni
Italiani non sono pronti a prendere come denaro contante le promesse del quarto Governo in tre anni
Le domeniche invece
Prima di fronte a fare un solo modo poi ad Angela Merkel
Renzi saprà
L'effetto dei suoi annunci sui suoi pari
Che considerano ancora l'Italia come una zona a rischio grande ha detto di Twitter il Presidente del Consiglio si è vantato di aver trovato la Stanga di tutte le sue riforme la svolta buona
La domanda per le monde se Merkel sarà abbonata al conto Twitter di Renzi così con un po'di rogna
Anche se più di un vivace
Sin dall'inizio conclude il suo articolo Philippe sfide ad esprimere alcuni dubbi sulle coperture delle misure annunciate darei Insiel fa non son Times una corrispondenza
Di entità in un'ora Renzi inizia la marcia indietro sulle politiche di austerità al primo ministro dice che il Paese resterà entro il limite del tre per cento di deficit fissato da Bruxelles ma ci sono
Dubbi e allora andiamo a leggere indirettamente
Nonostante la chiara promessa di Renzi alcuni responsabili di Governo a Roman all'Espresso scetticismo sul fatto che i tagli alle tasse annunciati mercoledì possono essere implementati
Un alto funzionario detto il Financial Times che il Ministro dell'economia Piercarlo Padoan è stato avvertito dalla Commissione europea che i piani di Renzi non possono fondarsi su proiezioni incerte di entrate future
L'alto funzionario anche detto che Giorgio Napolitano intervenuto per ridimensionare gli annunci di Renzi e poi
C'è un economista consigliere di Renzi che però ha chiesto sono asciutta INPS di non essere citato che ha spiegato che il Primo Ministro rischia di aver sollevato troppe aspettative un'altra persona vicino alla cerchia
I consiglieri ha detto che Renzi vuole essere percepito come
Al timone in vista delle elezioni europee di maggio ciò che è importante per rendersi e mettere la carne al fuoco spiegato questa persona
In modo che possa che si possa pensare che si sta preparando una grande abbuffata così
Il Financial Times El Pais invece ieri ricavando un editoriale non tanto le misure sono economiche quanto all'approvazione
Della legge elettorale alla Camera Renzi inizia comincia il titolo dell'editoriale la nuova legge elettorale anche se limitata è un passo nella giusta
Direzione
Nel nell'editoriale però il quotidiano spagnolo esprime qualche
Qualche
Perplessità l'approvazione da parte della Camera dei deputati di una nuova legge elettorale risultato di un accordo tra Matteo Renzi Silvio Berlusconi
Dà impulso al programma riformista del Primo Ministro ed è un
Passo in avanti a favore della governabilità in Italia
Ma questa prima vittoria di Renzi arrivato al potere dopo aver sottratto
La guida del Governo al suo compagno di partito Enrico letta per il momento ha un effetto molto limitato
Innanzitutto perché la nuova legge elettorale non si applica al Senato al quale la Costituzione affida gli stessi poteri legislativi della Camera
La nuova legge coincide con i primi annunci di Renzi sulle riforme economiche tra cui una maggiore flessibilità del mercato del lavoro un taglio alle tasse che dovrebbe mettere nelle tasche degli italiani dieci miliardi in più
Ma la Commissione europea avverte che
E questo non deve fondarsi su proiezioni dubbiosa e di entrate future in modo populista secondo il PAI is
Renzi che il terzo Primo Ministro italiano ad andare al potere senza il consenso delle degli elettori ha fissato uno stretto calendario per riformare
La sclerosi della politica e dell'economia in Italia all'orizzonte ci sono grandi promesse il problema è che ci sono pochi dettagli su come intende realizzarle o pagarle
Anche la riforma elettorale nasce con un neo Renzi acceduto alle pressioni dei piccoli partiti con cui alleato per limitarne l'applicazione alla Camera
E questo non è l'unico problema di una legge elettorale che mantiene le liste bloccate le mentre esclude la parità di genere la sorte del Senato che il primo ministro vuole mantenere solo come Camera decorativa rappresentativa delle
Regioni richiederà una modifica costituzionale per la quale ci vorrà più di un anno fino ad allora in caso di lezioni parlino il parlamentari anticipate si andrebbe a votare con sistemi diversi per ciascuna Camera
Insomma la governabilità dell'Italia per ora rimane più simbolica che altro così
El Pais procediamo quotidiano conservatore francese
Impegnato in una dura campagna contro il presidente socialista
Fu un solo ombre che accusa spesso di immobilismo ieri dedicava una pagina forse un po'strumentale
A Matteo Renzi firmata dal corrispondente da Roma sa cos'è questo il titolo il tornado Renzi scuote l'Italia diciannove giorni dopo essere diventato Presidente del Consiglio il giovane Primo Ministro
Ha già fatto votare una legge elettorale attesa da diversi anni ma volendo imporre la sua rivoluzione liberale a tutta velocità in un'Italia in crisi l'ambizioso leader democratico si assume dei rischi
Comincia così definiamo politica uno disfattismo zero e con questo Twitter vittorioso che Matteo Renzi ha sfruttato
Mercoledì l'adozione di una nuova legge elettorale in discussione danni e questo a soli diciannove giorni dall'essere diventato Presidente del Consiglio la stella filante della politica italiana ha ben misurato le difficoltà che dovrà affrontare
Far cadere brutalmente il Governo di Enrico Letta dopo degli giurato fedeltà agli avvalso solide inimicizie
Dunque per le Figaro non ci sarà alcuna luna di miele almeno con il resto dalla classe politica
Bensì deve dare risultati tangibili subito prima del semestre di presidenza italiana dell'Unione europea che inizierà il primo luglio molti spiega Giovanni Orsina professore di scienze politiche
Alla luce se molti anche dentro il Pd vorrebbero vederlo fallire deve fare come Rudi Garcia l'allenatore francese della Roma che è iniziato vincendo dieci partite di fila e ora tutto gli è permesso Matteo Renzi prosegue
Figlia o citando ancora Orsina
Promette molto ma altre personalità molto qualificate brillanti ci hanno provato senza grandi risultati
Abolizione delle Province riduzione della prova pressione fiscale delle spese dello Stato privatizzazioni semplificazione amministrativa nuove leggi
Sull'immigrazione riforma della giustizia forse anche un PACS la corsa a ostacoli verso la rivoluzione liberale che Renzi vuole instaurare è appena iniziata
Toni Blair perché Renzi prende come modello era diventato nel mille novecentonovantasette premier di un Paese profondamente ristrutturato dieci anni prima da Margaret Thatcher
E questo è il problema perché non è il caso dell'Italia l'Italia attraverso una crisi politica economica e istituzionale di una gravità eccezionale rimettere il paese in marcia necessiterà di coraggio e determinazione inoltre sottolinea
Le figlia o il fallimento che Renzi attribuito al sopra
Decesso ore
Per far cadere il Governo letta forse non è l'unica motivazione che lo ha spinto al colpo di mano per il professore Alberto Castelvecchi esperto di comunicazione della LUISS
C'è un'altra ragione che conta di qui a due mesi circa seicento consigli d'amministrazione
Di gruppi pubblici o semi pubblici dovranno essere rinnovati ENI ENEL Finmeccanica RAI all'Italia insomma Renzi riuscirà nella sua impresa
Sono numerosi dubitarne un sondaggio l'accreditate il cinquantasei per cento di fiducia
Ma solo un italiano su tre e crede che arriverà fino alla fine della legislatura nel due mila e diciotto la sua missione è impossibile
Dice il professor Rossi Ina solo l'ex rottamatore Renzi diventato costruttore potrà smentirlo vedremo
Vedremo naturalmente anche se nei prossimi giorni ci saranno altri commenti alle misure annunciate dal Presidente del Consiglio oggi vogliamo approfondire anche un altro tema i rapporti tra Unione Europea Regno Unito che hanno a che fare in qualche modo
Con la crisi Ucraina perché
Perché alla fine fanno parte di una grande crisi di identità che vive
Che vive l'Unione europea e che non è crisi solo di identità e anche crisi dello Stato di diritto lo sottolinea in un intervento per certi aspetti radicale pannelliano
George Soros blitz pubblicato dal Financial Times e tempo di sostenere e difendere
L'unione
Europea scrive Soros c'è un'importante dibattito in corso sul futuro dell'Europa
E sul posto del Regno Unito nell'Unione europea voglio portare un punto di vista procuro però questo dibattito sono un grande sostenitore dell'Unione come originariamente concepita in ragione della mia storia personale
Ho vissuto sia l'occupazione nazista sia quella comunista nella mia Ungheria ho imparato fin da piccolo quanto importante sia il tipo di sistema politico che prevale
L'Europa in cui credo doveva essere un'incarnazione pratica di valori e principi della Società aperta un'associazione volontaria di Stati uguali tra loro che cedevano parte della loro sovranità per il bene comune
Per un fervente sostenitore della città per te deprimente dover ammettere
Che la crisi dell'euro già trasformato l'Unione europea da un'associazione volontaria di pari in una relazione tra creditori e debitori che non è più volontaria né tra pari
La politica di ostilità che la Germania imposto da alcuni paesi della zona euro era quella sbagliata la pressione dei mercati è diminuita ma la prospettiva di una lunga
Stagnazione non è stata rimossa è innescato una dinamica politica negativa
Chiunque ritenga che l'imposizione sia intollerabile e spinto verso posizioni anti europee secondo Soros
Il processo di disintegrazione sta guadagnando impeto durante la fase acuta della crisi dell'euro abbiamo avuto una crisi finanziaria dopo l'altra d'ora in poi c'è il rischio di una serie di crisi politiche invece
Che finanziarie l'Europa è un bivio da di fronte due decisioni cruciali una il futuro della zona euro l'altra ruolo del Regno Unito in Europa la zona euro deve diventare più integrata bisogno di una politica di bilancio comune di un'Unione bancaria
Di una maggiore parità di condizioni dal punto di vista economico ma muoversi verso più integrazione significa correre il rischio di esacerbare i sentimenti anti europei nel Regno Unito
In questo momento riunito nel migliore dei mondi possibili e parte del mercato interno europeo ma non è parte dell'euro qualsiasi cambiamento sarebbe per il peggio per i britannici e un'uscita britannica dall'Unione europea sarebbe un ulteriore passo
Nella disintegrazione dell'Unione che provocherebbe una perdita di peso dell'Europa nel mondo con conseguenze a livello globale
E qui veniamo al punto sullo stato di diritto secondo Soros il mondo soffre di un collasso dello stato di diritto e della governance globale
Sì all'Europa sia l'America sono preoccupate dei loro problemi interni e questo ha creato un vuoto di potere ci sono molte crisi politiche irrisolte come la catastrofe in Siria
Ma il collasso della governance globale si è avvicinato le frontiere europee con la rivolta in Ucraina e l'invasione russa della Crimea
Gli ucraini sono pronti a sacrificare le loro vita per avvicinarsi a un'Unione Europea che in un processo di disintegrazione stanno forzando la loro identità come europei
Forse sarebbe meglio se sui entrambe le sponde del canale della Manica Visco primissimo l'identità europea
Che renderebbe possibile trovare una soluzione ai problemi che sembrano inestricabile di dell'unione
Europea così
George solo sul Financial Times ci fermiamo da David Carretta una buona giornata l'ascolto di Radio Radicale