16MAR2014
dibattiti

Machiavelli, Tupac e la Principessa - Presentazione del libro di Adriano Sofri (Ed. Sellerio)

DIBATTITO | Roma - 17:17. Durata: 1 ora 6 min

Player
Presentazione del libro di Adriano Sofri (Edizioni Sellerio) nell'ambito di "Libri Come", Quinta Edizione della Festa del Libro e della Lettura.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Machiavelli, Tupac e la Principessa - Presentazione del libro di Adriano Sofri (Ed. Sellerio)", registrato a Roma domenica 16 marzo 2014 alle 17:17.

Dibattito organizzato da Fondazione Musica per Roma.

Sono intervenuti: Marino Sinibaldi (giornalista, Rai - Radiotelevisione Italiana), Mariarosa Mancuso (giornalista), Giulio Ferroni (professore), Adriano Sofri (giornalista e scrittore).

Tra gli argomenti
discussi: Auto, Cambogia, Comuni, Consumismo, Crimea, Difesa, Diritti Civili, Diritti Umani, Donna, Europa, Fiat, Firenze, Forze Armate, Georgia, Guerra, Immigrazione, Informazione, Internet, Istituzioni, Italia, Lavoro, Libro, Machiavelli, Merkel, Musica, Napolitano, Obama, Pace, Pacifismo, Platone, Politica, Presidenza Della Repubblica, Putin, Referendum, Renzi, Roma, Russia, Sforza, Societa', Storia, Svizzera, Ucraina, Ue, Universita', Usa.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 6 minuti.

leggi tutto

riduci

17:17

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Cioè se
Funziona
Buongiorno Ambon pomeriggio a tutti insomma
Adesso Marino Sinibaldi voi storia insomma o ci sta tutta invece
L'ENAM tutti gli appuntamenti dovrebbero cominciare ringraziando voi che siete qui e il pubblico che ha persino violato il blocco del traffico con un atto
Dinanzi alla rivolta illegalità non so di protesta oppure di astuzia quindi ringraziarvi per essere venuti nonostante gli ostacoli
E nel dire che questo è un evento di una manifestazione che si chiude questa sera
Con un elette con un appuntamento particolare tra tutti quelli in programma questo lo lo vogliamo segnalare perché intanto perché riprende il tema di fondo di questa edizione di libri come che il lavoro che non è un tema prescrittivo per tutti gli incontri ma
Poi abbiamo notato che a parte quelli organizzati direttamente da noi in molti casi questo tema sia emerso non è escluso che in qualche modo a fiori anche qui ma sul tema del lavoro abbiamo organizzato un appuntamento
Molto particolare che chiuderà questa edizione della festa in genere feste si chiudono con l'ospite la starlo spia internazionale più atteso invece no abbiamo vezzo di fare una cosa collettiva invitando una serie di attori registi i musicisti
Cantanti e scrittori compresa Dalia De Florian che qua
Solo non so se altri a apparta portare il loro il loro Comacchio al lavoro al mondo del lavoro del lavoro è anzi dei lavoratori cioè con dei brani musicali dei brani letterari delle interpretazioni artistiche ci sarà ma Cox quindi anche
Immagini e e che questa serata ed in particolare sarà dedicata alla memoria di Gianni Borgna Gianni Borgna è stato oltre che l'assessore acuto dal da cultura comune di Roma
è stato il Presidente di musica per Roma quando cinque anni fa abbiamo ideato questa manifestazione e il carattere di questa manifestazione l'intreccio diciamo di
Direi il piacere di svago di
Di spero anche passione e di impegno e responsabilità conto ispira un po'
Le appuntamenti di questa festa simile al mondo in cui Gianni ha praticato la sua tra pregato nella sua vita politica anche in quella culturale letteraria per cui all'usa la dedicata la serata e dunque mi permetto di invitarmi in particolare a partecipare
Come di rito devo ringraziare
Mariarosa Mancuso Giulio Ferroni
Rappresentano un libro molto interessante
Scritto da un autore eccetera
Essa saluta
Che ci fa piacere avere qua
No no ex autorizzando SSI alzando la mano e salute per ringraziare in primo luogo Adriano Sofri naturalmente
Buongiorno di no mi hanno dato il compito di cominciare essendo da meno esperta di Machiavelli e quindi io parliamo da lettrice
Da letta dice perché capita insomma si comincia a leggere poi si comincia a cercare dei liberi sui libri che ci sono piaciuti
O si comincia a cercare di di beni sui libri che non ci siamo piaciuti e spesso si va incontro ante detterà MOSE delusioni
Cioè c'è modo di parlare di libri che abbastanza fastidioso anche abbastanza noioso
E anche abbastanza come dire
Parliamo di delusione prima che complica le cose che fa le parafrasi il che non aggiunge niente a quello che abbiamo letto
Molto dopo dopo molte delusioni ho letto in un libro di Carlo Fruttero
Un aneddoto molto divertente in quei due ma contava di come spazzava di liberi con Lucentini
E il Tonino a cui sto o parlare di libri come si fanno da dopo una festa degli ospiti quando se ne sono andati
Quindi quello era un po'noioso quello un po'voi presuntuoso quello invece ho raccontato delle cose molto belle molto interessanti
Così con questa familiarità che presuppone naturalmente non una superficialità ma una conoscenza profonda di quello che
Di quello di cui parliamo perché non possiamo aspetta il Governo e della gente che non conosciamo
Io trovo che Adriano Sofri in questo libro
A veramente un modo che non è piaciuto moltissimo di leggere
Di tenerne conto per esempio dell'autore con buona pace di tutti gli strutturali istiga dicono che l'autore non è una ipotesi necessaria e tutto deve stare dentro il testo
Oppure che come capitava innova Manzo dei debiti Loggia molto divertente
Quando
Appunto venuto di moda il metodo scientifico c'è un personaggio che cerca di racchiudere in una formula Guerra e pace
Voi ci passerà probabilmente la vita ma non è che poi il lettore capisca qualcosa di più
A me è piaciuto questo vibrafono pur non essendo confesso con una esperta di Machiavelli ed è anche in prima battuta una persona interessantissima
Anch'io ho visto i manuali Machiavelli permane aggiornata une censito manuali Machiavelli per donne
Però non è una proprio uno dei miei interessi principali e anche questo secondo me la tutto none radiate anch'esso offre
Io mi occupo anche di cinema è per esempio mi documentali un documentario è riuscito quando in conto una cosa che fosse neanche ti interessa per notti prende piena chiude nella storia ti fa entrare nella storia e quindi bello dice Nesta contando non so le alti non enti uno dei miei interessi principali
Però sì vengono conta in un mondo simpatico mi ricordo documentario su reati divagando
Come fa anche Adriano Sofri perché avevo visto appunto in uno di questi documentari i cinesi che ormai imposti in anno a mano
Nel senso che le api di non ci sono più volte con tutto quello che potrà succedere poiché esimeva questi cinesi che vanno in pole rimane i fiori a ma no
Prima di perdere il filo torno abbracci avere
Quello che piace ancora di questa delibera
è prima ancora che una capacità di scrittura una capacità di lettura sembra incredibile ma dei due argomentazioni principali su Machiavelli
Che ci sono in questo libro sono abbastanza sfuggite e sono abbastanza sfuggite ed è strano perché legge il vivono di Adriano Sofri sembra che siano proprio che come la lettera cubata nel racconto di poco
Una soprattutto chiarissima a che fare con la fortuna che è una donna
L'altra è un po'più complicata e a che fare con una Paulina che si chiama che presso poi Adriano Sofri vengono accontentati cui non voglio saccheggiando oltre misura
Però voglio paragonare a uno che per esempio i testi di sapeva leggere li sapeva raccontare e che secondo me è un campione di critica letteraria che Vladimir Nabokov fra
Che non si lasciava sfuggire un solo particolari
Nel saggio su Kafka bellissimo racconta
Dai tumori poco che quello non è affatto uno scarafaggio
Fa proprio disegno
Lo spiega
A la sua argomentazione insomma non ero scarafaggio di Kafka secondo non poco fa non è uno scarafaggio oppure disegna per i suoi studenti il manicotto di Anna Karenina
Disegna le piante e delle case vige nostri e non
Fantastica capacità di lettura i fatti suoi i suoi studenti ancora secoli coprano
Se lo ricorda anche John appuntai che che ha una moglie che era stata l'accordo Marchioni versetti a imparano appunto la letteratura da Nabucco fra
Naturalmente c'è anche Montaigne tra i grandi in che sanno raccontare né e che oltre a saper raccontare ci mettono la propria dita dentro
Non è in quella maniera fastidiosa con cui uno scrive un'autobiografia
Ma nella maniera per cui tutti abbiamo dei libri in casa
E spesso quando uno viene a curiosare tra i nostri libri ci sentiamo così un po'più adatti è un po'intimiditi e come prestano un libro con le sottolineature
Oddio avrà fatto una cosa aspro sottolineando qualcosa di adolescenziale in qualcosa che dica di me
E anche questo aspetto questa componente in Machiavelli tutta che e da principessa è assolutamente presente
E aggiunge al
Piacevolezza Deidda lettura poi Adriano Sofri
All'inizio dice che un guazzabuglio non è affatto un guazzabuglio ci sono una serie di partecipazioni speciali molto interessanti oltre a Machiavelli
Ci sono c'è per esempio questo appena che ha deciso di indenne il nome da Machiavelli
Ditta disastrata praticamente morto due volte quasi insomma o con la prima volta che si si è salvato fingendo sì morto
E che fatto circolare il nome di Machiavelli anche questo non lo diceva Adriano Sofri prima
Tra più persone di quanto lo conoscesse devo prima
Perché c'è anche il mondo che ci sta intorno Machiavelli non è soltanto da studiare per il passato
è anche da studiare per il presente
E così
Cambia anche un po'alla prospettiva del celebre fine che giustifica i mezzi
Cambia la prospettiva nata e non so se cambia il gene né di un capitolo il celebre il capitolo è meglio essere tenute Mutti oppure amanti e
Il gene diventa un genere femminile con qualche così interessante
Esito
Che altro dire
Oltre a ancora molte dopodiché per perderà scrittura
C'è una cosa molto bello
Ancora
Per esempio nell'analisi sia del testo ma anche delle elette di Machiavelli perché come dicevo prima
L'autore non è che non sia un'ipotesi necessaria l'autore comunque serve anche un po'a curiosare anche un po'aspetti governare
E ho trovato per esempio bellissimo si pensa sempre che
La la commistione entra alto basso sia una cosa inventata di questi tempi se una cosa postmoderna sia una cosa anche che ha provocato in realtà un sacco di danni
Ma abbia non soffriva prova ne è un bagno non di una lettera molto bello in cui si dice che tutti noi e siamo un momento persone serissime e
Poco cortese verso alti ideali è un altro momento siamo fra i voti e lascivi questo
Mi rendo conto che parlare di commistione tra alta basso è diventato un luogo comune
Però intanto non è affatto una novità dei nostri tempi ma poi secondo me illustrato benissimo questo questo libro
Che ha come dicevo una serie di partecipazioni speciali in cui c'è
Di tutto assolutamente di tutti Doha dagli anni ma anzi alla casa di Machiavelli
A tutto quello che e insomma circonda questo Vibo che o fa diventare anche per una persona
Come me
Che ahimè aveva in con Taranto Machiavelli in un liceo dove si faceva no
Smontaggi di testi smontaggi sperimentali tranne poi non ricompone assolutamente niente Meda reso amico e io di questo che dico grazie
Allora lei lo sa prendo
Volevo noi prima parlare al microfono
Visto
Grazie
A me e tocca fare la parte purtroppo pesante del diciamo non dico esperto ma dello studioso almeno Bindi Machiavelli sono
Tanti anni io
Primo saggio di su Machiavelli lo pubblicato nel settanta pensare Venica siamo proprio lontanissimi ma poi ci sono intonato variano
A dare nuovi sguardi a Machiavelli e tra questi sguardi mi ha fatto molto piacere
Non solo guardare ma leggere attraversare il lungo e largo libero di Adria non so proprio che Mazzon preso tra l'altro me arrivato una
Sono andato a prendere la solita posto è sempre una quantità di libri molti dei quali sicuramente non leggerò mai
Spesso non vale la pena leggervi come perché poi lo lo so anche come diceva
Sempre si cita quella famosa frase di Manganelli no non l'ho letto e non mi piace infantili Brizio lo potrei dire a questo invece è un libro che ho letto subito
Non solo perché era Machiavelli perché l'argomento non solo perché l'autore
Era Adriano Sofri ma perché mi incuriosiva questo strano titolo Machiavelli tutto acché la principessa manifesterò io che c'entra ma gli avete lì per lì poi però poi in realtà
Funziona tutto benissimo è un guazzabuglio ceto almeno lo dice lo dice lui stesso
Guazzabuglio però non in senso negativo ma il guazzabuglio una cosa molto Machiavelli Anna
Perché appunto no Machiavelli e dice che perfino il principe è un indirizzo no il suo principio è un mio chi ripenso poi Badalucco un'altra parola che
Che usa Machiavelli che fa riferimento a questa dimensione così
Ludica e minimizzando e che magari era uno che si prendeva pure molto sul serio però sapeva pure prendersi per per niente sul serio no
Che non era l'understatement semplicemente qualche cosa di più una volontà di rovesciamento tra alto e basso appunto come come diceva Mariarosa Mancuso ora quindi è un libro da questo punto di vista Machiavelli hanno
Naturalmente Machiavelli hanno nel nel ben ventuno esimo secolo con movimenti di versioni divagazioni nelle più varie
Direzioni reputo questo tutto acché del titolo ma ha parlato già lento ma è questo cantante strano personaggio così che a un certo punto uno
Vede dopo la la la morte da cui è scampato si è fatto chiamare me capelli
E ha diffuso in tutto lì mondo giovanile non italiano almeno perché italiano a scuola bene o male qualcuno Machiavelli aveva sentito sempre nomina anche sette insomma ci si può ormai ci si va molto Byatt Nobel nella verificano debiti di certe conoscenze comunque Toma
Ma poi la principessa che centra la principessa mette il titolo la principessa
Mette in questione no una tematica che è quella dell'orizzonte femminile che non è assolutamente estranea a
Ah Machiavelli al principe spesso e vedremo Mabro ma lo spiega molto bene
So prive tremo perché ma poi la principessa una principessa particolare la signora di Forlì Imola Caterina rigare io lo sforzo che
Moro ebbe varie una donna energica anche molto bella pare insomma no
Che tra le varie cose no fece quella cosa di cui parla Machiavelli parevano altri no quando appunto i ribelli inoltre avevano le hanno ucciso il marito viola Molina Girolamo viario
La assediano dentro Larocca di Forlì appunto
Avendo presi in ostaggio
In ostaggio prima i suoi figli lei dice che non gliene importa niente
In mostra i genitali loro dicendo che di figli è in grado di farne tanti altri
Così conta conta voglio magari una cosa tremenda terribile ma no tra l'altro che ha dato luogo a istanze riflessioni dei femminista disse anche molto sottili anche esagerate fumano perché poi si va a rivangare dietro certe
Manifestazioni e linguistiche fino all'esasperazione incerta critica specialmente americana oggi no però insomma è il tema della dello sguardo al femminile è molto importante no
è molto importante poi
Proprio
Perché nel principe perché c'è il famoso venticinquesimo capitolo del principio lo sulla fortuna Dacourt SCO cui comincia il libro e che come tutti anche dalla scuola ricorderanno finisce con la
Con quella battuta Rockets
Sì è meglio essere impetuoso corrispettivo cioè cauto no e dice che è meglio essere impetuoso perché la fortuna donna
E come donne amica dei giovani e come dopo che che che le obbediscono di più è sono capaci di battere la e urtarla no quindi c'è questa tremenda dimensione così no maschilista che dominano
La energetico ma stilistica che che domina la fine del capitolo ma non è solo questo il cappellino comincia proprio
Dal venticinquesimo capitolo e quando ha letto sostato molto
è stata la la la prima cosa che ha suscitato il mio consenso devo dire no
Perché si fa un'interpretazione no del
Del dell'ARPA discorso di Machiavelli sulla fortuna che con cui ho qui
Concordo totalmente per molta critica Machiavelli hanno anche la più autorizzata tende continuamente a dire se Machiavelli attribuisce metà
Livo omini cioè la fortuna domina dappertutto norme è difficile resistere a lei però
Perché il nostro libero a arbitrio non sia spento io ritengono che metà delle azioni
Umane sono
Appannaggio diciamo della fortuna e l'altra metà agli uomini no
Agli esseri umani qui alla virtù alla virtute ora c'è tutto un gioco di interpellati e non sto qui a sottilizzare perché dovremmo vedere tutto il testo non è certo
Il momento però
E
Sono trita discutendo proprio con con gli interpreti anche più autorizzati di Machiavelli e andando a vedere la prima stampa poi del del principe Ochecche
Che come che non non uscì non fu pubblicato a stampa anche se gira un poco nel durante la vita del Machiavelli ma fu pubblicato soltanto postumo qualche anno dopo la sua morte no
In due dizioni una Firenze una romano Elena e c'è un il testo che la sta che è una correzione rispetto al manoscritto però questo CIN Lumina sul fatto che ma ci fa capire che Machiavelli non dice
Che metà delle a azioni umane sono
Responso toccano alla fortuna non c'è niente da fare e l'altra metà tocca a noi ma dice
L'altra metà o poco meno di realtà o quasi meno trovano e lealtà se poi andate a leggere il seguito di quella battuta scoprite che Machiavelli dice che in realtà non c'è niente da fare perché dipende da come la natura degli esseri umani insomma no
Lui ha una visione di termini istiga proprio dei rapporti
Così tra l'uomo e la natura per cui ognuno di noi c'ha un carattere fisso io sono impetuoso prematura oppure sono rispettivo per natura quindi è un passo molto famoso
Quindi se i tempi si è accorti i tempi e la fortuna si accordano con la necessità dell'impeto vinco
Se invece no perdo c'è niente da fare non sono capace di diventare
Diverso da come sono insomma c'è una sorta di orizzonte deterministico no
Che si lega ad una prospettiva fortemente pessimistica poi di Machiavelli nei confronti delle possibilità date dall'azione che sono collegate alla sua storia personale su questa
Soffre insiste molto su molti particolari su tante cose di grande interesse trovano
Sottolineando per esempio che con un grande spirito conversazioni vuole Pordenone un libro che si legge insomma no che non si tiene sotto a un livello somma formalizzato come molto spesso fa la critica
Che io frequento no ahimè e credo che insomma
Tra i risultati del
Del centenario del principe mi pare che questo sia per me è stato il più interessante da leggere in assoluto c'è qualche altra cosa
Però sono uscito tante cose di una noia di una prevedibilità veramente no e qui invece
Tocchiamo dei nodi essenziali per esempio Machiavelli non insegna vince
Manco per niente c'è questa no visione diffusa non l'idea di Machiavelli come colui che guida le istruzioni sicure per la conquista del potere realtà Machiavelli si trova
Anche quando nel momento in cui scrive che aveva perso il posto cercava di ritrovare un po'la possibilità di fare qualcosa
E si trova davanti a questo sfacelo dell'Italia contemporanea no
Ci sono tante ragioni poi a parte queste esteriori proprio interne
All'anno all'inquacchio stesso di Machiavelli al modo
Di andare fino in fondo nella contraddizione che ci mostrano che non è affatto uno che indica qual è la necessità quali sono le necessità per scalare il potere ma Decio soprattutto come sì
Quali sono le possibilità per resistere in qualche modo no agli attacchi della fortuna si trova di fronte a un'Italia veramente percorsa dagli stranieri a Luisa perso il posto come segretario della Repubblica
Di Firenze i medici sono tornati a Firenze sono cambiamenti continui prospettiva è una società poi anche che insieme agli splendori rinascimentali cosiddetti no ci ha delle pieghe così di violenza di orrore tremendi insomma tutto questo
Insomma
Ha portato poi in realtà no per certe battute interni al principe e ai discorsi sopra la prima delega di titoli che ha portato a mitizzare no questa figura di Machiavelli come
E il suggeritore delle possibilità di conquistare e di mantenere comunque il potere no Torre che vogliono
Scalare il potere a un certo punto cominciano almeno a partire dall'ottocento pensare Abba Chiapelli abbiamo avuto pure dei fatti poco abbastanza ridicoli che
Ridicoli
In sé ma purtroppo con delle conseguenze gravi per il nostro Paese in Italia lo ricordo una prefazione
Al principe di Bettino Craxi un'altra di Silvio Berlusconi farà
E tralascio e adesso c'è qualcuno che va dicendo che
Che Renzi un po'come CIAL capacità di Machiavelli no ad una cosa abbastanza comica
Carlo Rossella mi pare no personaggio beh nodo ha dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera che Renzi
Associa in te se le qualità di memoria di Pico della Mirandola Mazzotti e di spregiudicatezza di Machiavelli quindi ecco c'è questo modo
Di di chiamare in causa Machiavelli come emblema no ecco però purtroppo in parte anche la critica alla riflessione filosofica sei su Machiavelli insomma
Non arrivano a tanto no però mantengono la possibilità sommano di di dare il là a queste prospettive non Machiavelli non è questo insomma Chiarelli pone il problema della della contraddizione
Del potere no della responsabilità di chi gestisce il potere e delle difficoltà infinite che si presentano alle alla gestione del potere e il
Confrontandosi con con quella che viene chiamata la realtà effettuale no i dati concreti pronti e credo che
Non possiamo scendere no su tutti i partiti
è meglio che guardo anche l'orologio non possiamo scendere su tutti i particolari
Del delle ricchissimo discorso che fa soffre inquilino ma vorrei dire che fondo sì se devo
Trovare un nodo centrale posso dire che
Che soffrivo questi solo sul suo percorso giri BIT Sante proprio alla Machiavelli realtà ci mostra come il pensiero di Machiavelli le sue scelte se scelte
Politiche e storiche sono segnate dal senso fortissimo della contraddizione Magarelli è un pensatore proprio della contraddizione e e tra l'altro no ci pone quindi di fronte a
A al senso contraddittorio della politica del suo tempo e di ogni politica possibile
Dicevo l'orizzonte femminile non un potere è chiaro che che Machiavelli sta tutto dentro una Società tremendamente maschilista ma questo un dato storico
Inevitabile però appunto c'è questo ambiguo sottile rapporto questo richiamo questa fascinazione
E anche questo senso della distanza della partecipazione al senso della presenza femminile no questo fatto della fortuna donna per esempio
Che da l'impressione no di un di un salto mitico che a un certo punto Machiavelli non riuscendo a risolvere una contraddizione in atto
Quella della difficoltà di così far sì che si risponda sempre con successo alle alle situazioni della fortuna supera questa contraddizione
Dice no che non si può essere nello stesso tempo impetuosi
E rispettivi se uno ha impetuoso
Vince finché i tempi
Richiedono l'impeto e fa un esempio abbastanza curioso Machiavelli la cui pagata salita non sempre viene notata ma la nota da tra le righe in fondo Adriano Sofri quando dice che papa Giulio II
è stato fortunato perché i tempi che ha trovato davanti richiedevano l'impeto ha vinto
Do sempre fortuna sua che è morto B re paga Dozza perché se fosse vissuto e più le cose gli sarebbe andato male no quindi capirà che ebbe la fortuna
Ora rispetta questa contraddizione insuperabile Magarelli fa questo salto ICE va beh è così però allora tutto sommato
è meglio essere giovani impetuosi aggressivi perché così la fortuna etto ma insomma guarda ma è una cosa
è un assalto mi dicono che però legato ad un'osservazione no della
Della realtà contemporanea alla e anche alla fascinazione ambigua no che certe presenze femminili che pure nella società
Cortigiane principesca avevano un certo rilievo no
E a hanno in quel contesto no perché ci sono poi questo è stato donne singolari come Caterina viari lo sport sappiamo Lucrezia Borgia quante ce ne sono vano
Che che creano un veramente pone danno un'immagine problematica contraddittoria del femminile
Anche di fronte ad un orizzonte ad una società maschile
Tanta i tanti
Punti però che Sofri tocca ci sono anche quelli che riguardano
Oggi l'oggi non ci sono Machiavelli dallo spunto a delle tante riflessioni sulla situazione contemporanea per esempio su il problema della lungimiranza politica e lungimiranza cosa che si vede
Sulla situazione contemporanea per esempio su il problema della lungimirante politica e lungimiranza
Cosa che si vede molto poco nei comportamenti politici contemporaneo ossessionati sempre dalla risponde necessità della risposta elettorale immediata hanno perché poi sappiamo benissimo no
Ma poi il problema della successione e
L'azione della morte nella politica
E qui il problema della successione
Dal luogo no a interessanti riflessioni su due fatti recentissimi nonché a cui abbiamo assistito
La successione alla Presidenza della Repubblica dove appunto il il nostro così molto Alice Presidente no si è trovato a succedere a se stesso
Caso ancora più singolare no la successione al Papardo romano da un Papa all'altro no ora tutte queste cose no trovando una luce nuova così di riflessione proprio attraverso l'interrogazione di alcuni dati
Dede del pensiero di Machiavelli a un certo punto mi fa un bellissimo catalogo di tutti i passi delle storie fiorentine in cui va Chiarelli
Parla de di coloro che muore della morte dell'azione della morte nella politica non c'è personaggio che ha creato tutta una situazione perfetta muove saperlo
Come appunto
Il
No le note di un attimo attuale di leva
Certo cioè utilizza Maria Cristina figlio Lilli che è insomma una bravissima
Mia allieva che ha fatto un libro su Machiavelli moralista che di grande interesse no
E poi il tema dell'avvicendamento storico il tema delle rivoluzioni che finiscono sempre o quasi sempre male insomma no
Il rapporto con le caste di rapporto con la Svizzera agli svizzeri Tovara l'altro tema interessante anche alla luce di di una potremmo
Aggiungere una cosa in rapporto al referendum recente che c'è stato dopo la pubblicazione del libro e cose terribili che sono avvenute alle nostre spalle qualche decennio fa come
E
La
Il modello assoluto di definizione del potere noi di ridefinizione totale della dimensione umana da parte dei Khmer rossi in Cambogia o degli orrori pazzeschi domande
Alla fine ecco perché adesso vorrei veramente che fosse
Soffrì a parlare perché io poi sono abituato a Machiavelli quindi non so mai da dove cominciare il rischio di non finire mai property
Perché poi ecco per esempio quella tematica dell'alto basso del rapporto con la comicità eccetera questa dimensione ludica
Che è così importante nell'opera di Machiavelli e
Soffrì la tocca adeguatamente anche con un risvolto dubbio grafico perché se non sbaglio lui abita vicino
Allagano lo dice insomma un certo abita vicino all'albero ghiaccio dallo luogo dove Machiavelli viene confinato nel mille cinquecentotredici e dove
Nel dicembre dieci dicembre sedici scrive la famosa lettera Francesco Bettoni dove parla del fatto che sta scrivendo il principe Luigi alla fortuna paradossale di habitat aree là vicino no
Ma credo che alla fine appunto parlo per concludere la riflessione e il racconto è molto raccontato anche perché ci ci sono elementi
Di riflessione storica di riflessione politica di riflessione antropologica perché poi Machiavelli
è un grande indagatore dei comportamenti umani ci sono tutti questi elementi no
La stima molto racconta dirò che conducono ad un rilievo essenziale no
Sulla
Sulle necessità del nostro presente e sulle contraddizioni appunto degli orizzonti politici per esempio interessante e magari forse se c'è tempo ci potrà dire qualcosa
La riflessione sulle contraddizioni
Del pacifismo
Machiavelli è uno che sa ahimè che il mondo è sempre
In stato di guerra
Che forse è bene per creare la pace bisogna però tener conto di questo qui qui il pacifismo i reni con fosse di per sé assolutamente perdente
E la le battute contro l'illusione scientifica di chi vuole est usare la politica scientificamente
E poi la cosa che a me fa particolarmente piacere perché ciò riflettuto insomma qualche anno fa la dimensione della politica come arte del rimedio
La vera politica non può essere solo arte del controllo del potere no ma oggi tanto più nell'orizzonte no del dell'emergenza ecologica è quella non tanto del rimedio
Ma come suggerisce soffrì della riparazione mobili sogno di una grande politica mondiale che ha una politica della riparazione e Machiavelli forse
In ultima analisi ci riconduce a questo quando insiste soprattutto sui rimedi infiniti che sono necessari al politico
E sull'equiparazione che Luis fa tra il politico e il medico la vera politica è un'arte della cura
Dice soffre insomma oggi forse la vera politica è un'arte ecologica
La cura ecologica
Grazie io microfono caldissimo
No naturalmente quando
Avvertito all'inizio di questo libro Keliki libro era un guazzabuglio
Facevo due cose contemporaneamente mettevo le mani avanti rispetto a quelle che loro gentilmente hanno chiamato divagazioni così Maria Rosa ma
In questo libro si parla veramente di tutto
Uno può avere l'impressione che la cosa avvenga abbastanza Bandera
Quindi lo dichiarava un guazzabuglio al tempo stesso diciamo in una
In camera caritatis alludevo adotta una cosa di di cui si può andare orgogliosi cioè era una citazione dei chili vizi di Machiavelli insomma
Scusate ma una nipotino di tre anni e mezzo che mi sta salutando
E sulla quale cercherò di orientare il mio intervento perché
Altrimenti rischia di giocarmi qualcosa qui tengo di più cioè prestigio di nonno
Allora io
Intanto ringrazio loro che sono venuti Mariarosa Mancuso ha scritto che poi ha raccontato qui nelle cose che nobilita hanno di molto la il il mio libro in particolare
Sui modi di di leggere i libri di cui non sono molto grato e voglio fare due osservazioni che questa è del tutto di vaganti
Una per dire che è di tutta l'infinita manualistica mondiale
Sugli usi di Machiavelli cioè Machiavelli è diventato un manuale ormai da dare INPS tempo infinito ma soprattutto grazie agli americani che stock e per questo sono all'avanguardia nel mondo perché
Imparano nel
La tabellina delle istruzioni che si tratti della lavastoviglie o della politica mondiale
E in particolare per sapere questo questi manuali di istruzioni si sono avvalsi sempre di più di Machiavelli
E in tutta questa congerie di manuali Machiavelli stima Chiarelli Machiavelli applicato diciamo
Prima con la cosa che mi ha colpito alcuni sono veramente
Di una comicità straordinaria ma la cosa che mi ha colpito di più era in manuale intitolato
Machiavelli ovvero come vincere
Nel doppio a tennis
Allora
Io avrei capito naturalmente avendo letto parecchio Machiavelli come insegna se a vincere da singoli
E nel tennis ma nel doppio cioè che bisogna essere veramente straordinari poi volevo dire una cosa sull'Oscar saggio che effettivamente ormai sappiamo quasi tutti che non è uno scarafaggio però quando ancora si pensava che fosse uno scarafaggio pochissimi anni fa la cosa è raccontata meravigliosamente in un bellissimo libro edito da Sellerio
Da qui autrice si chiamava Carla Melazzini perché è morta
Che
Carla Melazzini che faceva la maestra di strada nei quartieri sottoproletari cosiddetti di Napoli Barra Ponticelli San Giovanni a te Duccio un giorno racconta che
A raccontato lei letto qualche cosa ma raccontato lei
La storia dei casca a questi ragazzi difficili da acchiappare nelle strade radunare da qualche parte maschi e femmine
è che questi ragazzi erano stati molto colpiti molto
Partecipi di questo drammatico racconto
E poi alla fine lei aveva detto ma secondo voi
Chi è più buono o chi è meno cattivo con il protagonista con Gregor sansa
Questi bambini ragazzi avevano riflettuto a lungo e poi un aveva detto la mamma
Ma perché la mamma e non la sorella per esempio chiese Carla perché puro Scarfone bello a mamma sua rispose bambino ecco
E poi racconta c'è un'appendice racconta che lei era andata nella
Stanza dove aveva le sue cose per
Poi sarebbe andata via e bussò uno di questi ragazzini uno dei più disgraziati irrequieti ribelli bussò cosa strana entro
I dissensi signor me lo potete dare il libro dello Scarfone che io lo vorrei leggere ancora quel racconto cose secondo me una bellissima lettura di un classico di quelle bisognerebbe
Augurarsi continuamente io non avevo mai visto io il professor Ferroni però avevo letto parecchie sue cose in particolare il volume a cui ha alluso adesso sul
Sulla politica come rimedio in Machiavelli ma
Anche varie sulle cose più accademica per esempio sulle lettere di Machiavelli la sua produzione su Machiavelli
Avevano trovato una coincidenza forte forte dissensi soprattutto su questo versante
Riparatoria ecologista diciamo perché io tengo molto acché l'interpretazione di Machiavelli il quale
Parla continuamente
Dei fiumi dei torrenti che
Tracima no e distruggono tutto e quindi bisogna porre argini prima e così via perché una volta che si sia per tempo messo argine le alluvioni verranno lo stesso ma non saranno così distruttiva e così via
E l'interpretazione continua di queste storie nel nell'esclusivo senso metaforico cioè
Nell'uso che se ne fa per averla precetti Istica politica a me sembrava sempre molto motivata molto parziale perché esempi Machiavelli l'anno veniva fuori esattamente come le mie novecentosessanta sorseggia noi
E lo racconta che parla venuto fuori e non viene a Roma a fare
Il Vice ambasciatore ma c'era ed è stato sempre un disgraziato un funzionario
Il secondo grado data dalla nascita discussa delle origini discusse non gli hanno mai dato neanche un incarico ovvero da oratore cioè l'ambasciatore della Repubblica di Firenze sedi mangiava tutti
Tutti si abbevera vanno i suoi pensieri perché avevano capito che l'ASP speciale
Però il suo titolo era sempre quello di
Agente diciamo di impiegato sia pure di concetto e di quale concettuale e noto a tutti allora lui viene a Roma
Fino a Roma in quel momento lo stesso Tevere
Esondato e non si può più andare in cui non può più andare
Dall'alto del
Del Vaticano perché lui stava mi pare dove ora dall'oratorio di di San Filippo Neri eccetera dunque questa
Consapevolezza della
La tragedia dei delle catastrofi naturali e almeno altrettanto presente in Machiavelli che molto spesso le abbina a quell'alla consapevolezza dei danni e dei disastri prodotti dagli umani
Questo consenso che avevo sentito forte o anche copiato delle cose del Milan io mi vanto sempre di copiare dagli altri perché questo fa parte del fatto che io non sono della categoria
Non sono studioso mi piace molto citare lodare tutti persino quelli che non lo meritano figuriamoci lui che lo merita senz'altro però non lo conoscevo
E quando ho chiesto di
Se mi invitarlo e non sapevo se sarebbe stato disposto a perdere un pomeriggio che come
Sta facendo oggi soltanto contento che avesse accettato ma ero del tutto
Ignaro di quello che avrebbe potuto capitarmi per esempio che lui
Fosse arrivato qui avesse detto Marche Chiazzo iscritta stessa in questo guazzabuglio diciamo ora lui estratto di una generosità
Qui so fare la tara naturalmente
Oggettiva
E di una chiede di una generosità straordinaria perché mi interessava tanto perché naturalmente non un solo studioso di Machiavelli
A parte i due o tre che sono miei amici intimi e devo dichiarare per per franchezza diciamo che anche Maria Rosa è una mia amica
Lei non è non è arrivata per caso diciamo
A parte i miei amici intimi con cui ho chiacchierato scrivendo questo libro peraltro scritto
Molto frettolosamente rapidamente forse si vede nessuno che abbia studiato Machiavelli a scritto detto una sola parola su questo libro
Naturalmente così che funziona il mondo io non mi sono
Affatto meravigliato di questo dunque
Tanto più sono grato delle
Di riconoscimenti che mi sono venuti da lui secondo me diciamo persino i Machiavelli sì di professione anche quelli più offesi da qualche cosa del mio libro
Io capisco che da qualche cosa possono essere stati offesi benché io non solo non ce l'abbia con loro ma si è molto grato perché mi hanno insegnato tutti molte cose leggendoli però effettivamente io le ho sparate molto grossa in questo libro
Non perché abbia il gusto di spararle grosse anzi sono diventato moderatismo come dimostrerò fra poco parlando del caso Renzi
Ma
Ma
Cioè
Io sparate grosse perché mi pareva che in questa rilettura di Machiavelli forte di tutto quello che abbiamo imparato per esempio nell'arco di una vita ormai lunga come la mia
Ma
Ma
Cioè
Io sparate grosse perché mi pareva che in questa rilettura di Machiavelli forte di tutto quello che abbiamo imparato per esempio nell'arco di una vita ormai lunga come la mia
Io settantun anni euro letto Machiavelli essendo obbligato a leggerlo a tappeto da matricola l'università dai miei professori di allora per fare il colloquio del primo anno dopo di allora aveva abbandonato
Ma grazie alla
Gentilezza conservatrice della mia ex moglie
Che un giorno mi ha restituito alcune mie cose ho ritrovato un pacco di schede allora si usano le schede non c'erano gli strumenti
Digitali che di schede scritte a mano con una grafia purtroppo non ho potuto usare le schede mie su Machiavelli del mille novecentosessanta sessantuno
Non ho potuto usarle perché avevo una grafia così piccola che io oggi non la leggo nemmeno con gli occhiali ma vedere quel pacco di schede così mi ha mia
Incoraggiato molto ritorno PRA allora io non avrei potuto nemmeno immaginare le cose che ho trovato nella rilettura di oggi per dire diciamo cosa vuol dire spararle grosse spararle grosse vuol dire che a mio parere il culmine
Della trattazione politica del principe
Consiste nella raffigurazione
Eroi Caminiti ca come lui ha detto sto ciascun attore
Formidabile di uno stupro cioè il CUR il culmine dell'arte della politica che esclusivamente maschile Machiavelli ha trasgredito una quantità di frontiere ma l'unico limite dal quarto miranti al quale si
Fermato senza neanche intuirlo che esistesse
Cioè enormi non se non non ha potuto nemmeno immaginare che si potesse compiere quel passo nonostante la soggezione l'ammirazione sperticato a chi ha avuto per esempio per Caterina Sforza la quale nel suo aneddoto si solleva la veste
Che mostra la fisica ai suoi asse di attori che tu che hanno in mano come sequestrati sei suoi figli lei a venticinque anni in questo momento quando succede questo qua sei figli s'ostaggio dei suoi degli assedianti Della Rocca
Allora un gesto
Formidabile insomma che solo qualche femminista appunto aveva letto nella sua portata che gli studiosi Machiavelli fino a qualche tempo fa mettevano in nota perché se ne vergognano un po'
Che è che si primo che lei avesse fatto questo il più grande biografo secondo me di Machiavelli fine Ottocento inizio Novecento Nicolini mette le pile il suo giudizio in una nota per dire questo gesto da donna scuola
Ora questo gesto è un gesto a voi non è detto che l'abbia fatto davvero è non c'è dubbio non c'è dubbio però diciamo persino l'invenzione di questo gesto attribuito a lei testimonia di chi era lei
Secondo alcuni
Alcuni storici e critici sarebbe stato addirittura Machiavelli l'inventore di questa voce forse Machiavelli è solo il divulgatore
Però è bello che lo lo cita tre volte ogni ogni volta variando graduando diciamo l'impatto di dalla suggestione delle parole usate ma in una usa proprio la parola
Fisica noi illogicità oggi per questo non scandalizza nessuno i monologhi della vagina mai si leggono nelle scuole elementari eccetera però
Per per quel suo tempo un gesto del genere era formidabile un gesto
Che anticipa il il gesto femminista ante sono un gesto che sbigottiti uscente questi
Questi eroici Guerrieri coi quali si sta misurando che sono gente sempre pronta spogliare qualunque donne sul trarla
Ma se la donna si spoglia lei davanti a loro non risultano sbigottiti dice Machiavelli loro sbigottiti
E preoccupati anche che arrivassero i rinforzi da Milano rinunciarono alla sedi cioè lei ha vinto con questo gesto ora perché non nominare principessa una così invece di aspettare
Cesare Borgia il Valentino
E anche lui faceva dei gesti
Poeticamente efficacissima per esempio di far trovare squartatore Primiero dehor che il suo luogotenente in una piazza di odio di di paese eccetera per
Per avere successo presso la gente che odiava il
Il suo luogotenente
Dal punto di vista del non c'è paragone insomma fra
Fra un un gesto e l'altro dunque
Io le ho sparate grosse qui come in altri punti
Non rifarò la storia di questa che considero la mia piccola SCO e a metà fra una scoperta filologica è uno scherzo quella dell'avverbio presso che vuol dire poco meno e che nessuno ha mai notato degli studiosi di Machiavelli benché le edizioni
Commentate del principe di Machiavelli siano cinquanta milioni però nessuno si è mai premurato di dire che fino all'inizio del Novecento
Il l'avverbio usato
Da Machiavelli presso non risultava e dalla prima edizione del mila cinquecentotrentadue risultava l'espressione poco meno
Cioè il primo editore Blardone il Romano
Del principe di Machiavelli aveva cambiato quell'avverbio non per censurare o per cambiare il senso ma per rendere più chiaro lui aveva fatto il curatore non lui
Dallo incaricato aveva fatto delle correzioni che aiutassero la lettura per esempio va tolto degli arcaismi lessicali nelle desinenza e
Superate eccetera e aveva cambiato l'espressione
Il cinquanta la metà oppresso nell'espressione la metà o poco meno perché è chiaro che a poco meno si capisce meglio
Però tutti i commentatori poi non hanno mai ricordato che fino alla fine dell'Ottocento continuavano tutti in tutto il mondo a leggere oppresso una cosa sola voglio dire un dettaglio solo che mi ha divertito moltissimo
Perché io me ne sono accorto
Perché uso anch'io oltre che la matita il computer
E i computer cioè tutte le cose ultra moderne sono estremamente conservatrici
Allora siccome discrezionalmente dei classici rinascimentali per esempio
Mi fanno meglio negli Stati Uniti che in Italia anche se bisogna dire che in Italia ci sono dei repertori su Machiavelli per cui uno stando seduto nello studio di casa sua sia pure a due chilometri dalla casa dove ma che avete scritto il principe con quel vantaggio
Posto odiare grandissima parte della produzione dico nessun Machiavelli
Allora in una università americano canadese si scansione il testo del principe
E si prende un'edizione qualunque in quel caso l'edizione nel mille ottocentoquattordici quella che io trovo cioè su cui chi quote ancora oggi voi trovate no presso che la il
L'avverbio scritto da Machiavelli ma trovate o poco meno
Dopodiché
La gente Valli è come succede sempre per gli insulti per esempio no da Presidente della Camera una Troja
Questo passa in tutti i i blog successivi nei nei secoli dei secoli anche se giustamente la Presidente della Camera minaccia di denunciare
Chiede che sia cancellato e così via allora quel poco meno di Machiavelli viene continuamente ricitato e continua a circolare per il mondo perché Illy il computer per l'appunto e conservatori
Allora questo è
Un esempio diciamo di
Distrazione dei degli studiosi perché sono troppo bravi
Per accorgersi di questa piccola cosa che per esempio tutte le traduzioni del principe fino alla nel secolo scorso cioè quello a noi vicino quello in cui ho vissuto
Sostanzialmente io tutte le edizioni le traduzioni dal principe portavano l'equivalente del o poco meno
Va bene
Siccome vorrei che
Leggesse questo libro perché secondo me ho cambiato parere via via mi sono convinto che sia molto meno noioso di come mi era sembrato all'inizio tranne una
Un po'di parti alla fine male saltate mi piacerebbe lo leggesse perché ci si trova di tutto diciamo è un guazzabuglio in qualche punto addirittura divertente ma volevo venire
A un dettaglio
Perché
L'accenno che lui ha fatto molto fuggevolmente alla al caso Renzi è invece molto molto può essere trattato molto più significativamente perché
C'è stato appena il cinquecentenario del principe
è tutti noi abbiamo dato una mano a che si smettessero di dire le fregnacce che da secoli da sempre si dicono intorno al
Al Machiavelli ISMU che è una categoria assolutamente immaginaria
Che casomai è utile per interpretare Machiavelli diciamo
A partire dagli equivoci che ne sono stati dati ma il che non ha niente a che fare veramente comma Chiarelli io dico un certo punto che se solo fosse stata conosciuta la lettera di Machiavelli al vettori quella in cui dice
O scrittori Ribezzo contratta appello del Principato i bus quella lettera meravigliosa sulle sue giorni nella vigna all'osteria giocare altri Stati
A leggere ti Bull Ovidio poi la sera vestirsi Ripani curiali insomma quella lettera formidabile bastava quella per escludere l'interpretazione demoniaco Machiavelli sta che è andata forte per Machiavelli nero
Tra ciclista gesuiti coi e così via che è andata forte nei secoli dei secoli bene nonostante gli sforzi di tutti noi me compresi per irridere questa
Falsificazione vera e propria di Machiavelli
Il Machiavelli il turismo quello per per giocatori di doppio a tennis continua a funzionare formidabile mente cioè tutta l'ultima fase convulsa della politica italiana è stata interpretata
Esplicitamente cioè citando continuamente Machiavelli una delle ragioni per cui io avevo cercato di
Ripescare questo formidabile
Rapper tutta accascia CUR
Del quale non sapevo niente cioè lui ha fatto conoscere Machiavelli e l'ha conosciuto voi leggendo in galera il principe in America ha una quantità di persone che non avrebbero mai saputo nemmeno che fosse esistito uno chiamato Machiavelli
Io invece ho conosciuto il rapper grazie al fatto che conoscevo Machiavelli hanno trovato in rete dopodiché mi sono appassionato perché dice dice fa delle cose formidabile sto ragazzo è morto assassinato a ventisei anni
Per esempio a un certo punto a domanda di un bel di un disgraziato che lo interroga in carcere e che vuole fargli dire che i suoi rap sono istigazione alla violenza che anch'essa rap eccetera
Lui risponde anche un pentathlon tentano etologia ampli corre ratto
Io trovo diciamo assolutamente
Un un genio
Ma
Una delle ragioni per cui le ho dato spazio addirittura nel titolo del
Del mio libro è che non ne potevo più di vedere Machiavelli
Anestetizzato ore è ridotto a un consumo quotidiano da giornali non so la Merkel chiamata Merchian belli ora che si trovi un'affinità fra la Merkel Machiavelli
La Merkel molto importante io addirittura una specie di ammirazione per lei una donna molto importante che ci sa fare ma che abbia a che fare con
Machiavelli Obama paragonato a Machiavelli
Anche Obama è formidabile fisicamente prima di tutto e poi per molte altre ragioni ma insomma
Marco Balich firmando si Machiavelli a Putignano cioè non passa giorno senza che Machiavelli
Torni essere strumentalizzato strumentalizzato usato diciamo va benissimo usare Machiavelli a più non posso io consiglio questo ma usato in una maniera assolutamente
Assolutamente ridicola
Ora nel caso di queste convulsioni italiane recenti
Io trovo contemperate diversamente istruttivo l'uso che è stato fatto in Machiavelli era inevitabile perché ammetterete che Machiavelli che per antonomasia il Segretario fiorentino si ritrova Matteo Renzi che
Diventato il Segretario fiorentino
Quando i rettori nel resto del mondo leggono i giornali leggono che Matteo Renzi che ieri o ieri su un giornale americano c'era scritto che era ed erede di Bettino Craxi né su quello è un po'più difficile da
Ricostruire ma il Segretario fiorentino rimangono colpiti
Quando poi vengono che il Segretario Fiorentino con una trama sleale
Fuoco batte velocissima a fottuto il Segretario di Pisa
Diciamo a a quel punto non c'è più fare a quel punto non c'è più partita insomma
Al tempo di Machiavelli Machiavelli faceva dal Commissario di Firenze al ininterrotto poi simpatia est purtroppo è finito perché in quel caso Pisa consola aveva ragione
A opporsi a Firenze ma fu eroica ma io non sono Pisanu sono abito a Firenze sono stato in galera in collegio in ospedale a Pisano motivi di gratitudine per qualunque città diciamo persino Livorno ma
Ma inviti in quella circostanza Pisa ha avuto un comportamento eroico Machiavelli è stato al servizio di una politica militare di assedio veramente feroce
Le persone cui noi siamo più affezionati inventavano espedienti continui del tipo che Leonardo da vinci voleva dirottare il fiume perché sommerge esse completamente Pisa e facesse annegare tutti i fitti Pisani
Brunelleschi stesso partecipa una cosa del genere per fortuna sbagliarono invece di
Di alluvionale Lucca rischiano di rimanere alluvionati loro perché i lucchesi che anche loro non erano se essi avevano scavato un argine avevano impedito
Quella misura cioè non si faccia solo la cupola di Bruno e si facevano anche come sapete bene per Leonardo tutti questi apparati
Militari e così via però a parte diciamo il gusto turistico mi queste analogia il segreto è
Fiorentino Pisa Firenze eccetera
La tentazione dell'attualità politica sapendo bene che deve essere sempre infinitamente mediata ma tempo fortissima oggi
Cioè
All'epoca di Machiavelli il cuore del problema era che tutti gli Stati le Province in cui era divisa l'Italia erano assolutamente inermi e dunque preda
Di
Stati molto più forti che si erano unificati nazionalmente o quasi come la Francia
La Germania la Spagna
La Germania cioè l'impero la Spagna addirittura l'Inghilterra mentre l'Italia rimaneva così divisa poi Machiavelli penso che sia colpa del della Chiesa Guicciardini pensa che sia merito della Chiesa perché pensa che quella
Preziosità di tanti municipi di tante città
Formidabili giova Alitalia e così via ma c'è un
Un'analogia che si può tirare senza paura di di di essere troppo grossolani fra la
Allora diciamo un po'un
Problema che Machiavelli considerava quello
Essenziale assolutamente prevalente su tutti cioè il problema della guerra e della forza il problema della milizia Machiavelli da uomo politico poi è diventato
Il grande pensatore che è diventato ma piaceva farle le cose lui fa questa distinzione
Fra leve chi chi fa le Repubbliche in atto e chi non potendo far rendere pubbliche come i grandi legislatori io so solo oneri curvo eccetera e costretto solo a mettere per iscritto alle
A a pensarle scriverle no come Platone come lui stesso
Però Machiavelli era convinto società sull'impresa principale era quella del reclutamento delle
Del dei soldati di Firenze nel contato di Firenze che avrebbero dovuto difenderla invece dei mercenari di cui
Diffidava completamente
In questa Europa di oggi proprio di oggi intendo oggi cioè siamo qui dentro e non sappiamo che cosa è successo e in Crimea in Ucraina oggi Nieri cioè
Forse si sta combattendo questa fra virgolette guerra messo che si possa chiamare guerra il confronto militare fra quella ucraina che
Mi viene da dire l'Unione sovietica voleva non sarebbe un lapsus ecco oppure la Russia zarista insomma
I una sproporzione di questo genere ora come sia possibile immaginare che questa Europa di oggi non si ponga il problema della sua forza
Io
Detesto le guerre come più di chiunque altro ed è la ragione per cui cerco sempre di andarci per rafforzare
No il mio orrore per per tutte le guerre prego visto quelle che mi basta immaginare
Ma capisco anche che un'Europa che per giunta si rende ridicola avendo ventotto eserciti e buttando via
Una quantità di quattrini e di risorse per tenersi ventotto eserciti che non servono a nulla se non per buttare via quattrini ricco risorse
Il materiale per il personale eccetera non abbia una sua forza armata che serva a fare un lavoro di polizia internazionale non di guerra è una
Totale assurdità di cui oggi possiamo misurare diciamo l'importanza non
Di fronte a Putin che reagisce verso l'Europa e in generale verso il mondo intero come ha fatto in una situazione molto più periferica come quella della Georgia non c'è niente da fare
Volevo dire un altro quando quando abbiamo finito suonava la campanella cosa succede
Un volevo mostrare un altro un'altra ragione per la quale io consiglierei caldamente a Matteo Renzi di leggere il mio libro
Grazie leggere tutti i miei libri diciamo ma
In particolare questo legge pari colleghi però Matteo Renzi legge diciamo sia pure per sunto ma leggiamo che le cose
Ma pari convogliano abbiamo niente contro il Colosseo
Anch'
Io perlomeno diciamo no però volevo volevo dirvi questa cosa qui
Quando quando Matteo Renzi ha tirato fuori radar la parola rottamazione sono stato di quelli che hanno si sono ritenuti più offesi e che hanno protestato più fortemente perché del testo la parola rottamazione
Molto prima che venisse applicata agli umani come me e per esempio
Io mi consideravo già rottamato non non era un problema personale però la parola rottamazione
Cadette stavo già all'epoca del suo uso automobilistico discutevo l'altro giorno con un gruppo di miei colleghi Pisani
La parola rottamazione viene dal secondo me viene nell'uso comune prima di tutto dalla siderurgia e cioè dai dagli alto forniva i grandi forni dell'acciaio che colano a rottame no è una delle delle loro fasi
Perché il rottame viene anche usato come
Comburente per gli aspetti altoforno ma poi si è usata è diventata comune presso di noi solo quando la FIAT e altri sono riusciti a ottenere dal governo delle misure che incentivazione alla rottamazione cioè
Non solo le automobili ma qualunque merce qualunque prodotto nel mondo in cui viviamo
Deve essere consumato buttato via in fretta
In maniera da essere sostituito dalle prossime no usa e getta e cioè
Ma
Quella roba là diceva la gente che voi vi dovete vergognare se non rottamata e la vostra auto almeno non sono a volte io non ho mai avuto la patente ma voi ve ne intendete è così questa era l'origine della parola rottamazione
Ed era il culmine di un processo storico per cui
Era scomparsa una cosa come quella che
Quelli della mia età conoscevano come essenziale
E naturalmente molto antiquata inefficiente ma magari qualche volta però bellissima la cui scomparsa assegnato una delle
Perdite più voluttuose del mondo cioè la riparazione per esempio la riparazione
Bisogna finire
Ha la Campania allora guardate
Salto solo per dirvi perché ne stavo parlando
Perché in Machiavelli c'è tutta una parte che troverete nel mio libro perché ora lo leggerete sicuramente facendolo prestare non sto
Pubblicizzando la vendita in cui si parla dei montanari cioè di quelli che a ogni diluvio
Sopravvivono perché diluvio muoiono tutti quelli della pianura cioè tutti quelli civilizzati quindi corrotti quindi è seminati mentre rimangono quelli Rozzi
Che stanno sulle montagne perché l'acqua non ci arriva e da loro riparte la civiltà dalla loro rozza senza cioè si fa tutto nuovo Machiavelli ha simpatia per gli svizzeri perché i sembrano
Il che stanno
In altura che gli sembrano i campioni di questa sua idea nel rifare tutto nuovo
Però poi siamo a chiave le avesse proposto di andare a vivere invece teneva Firenze delle sue me magnifiche puttane e cortigiane i in una vallata a tremila metri della Svizzera Machiavelli sarebbe diventato matto