24MAR2014
stampa

Forza Italia: conferenza stampa sulla proposta di legge che modifica il reato di scambio elettorale politico - mafioso

CONFERENZA STAMPA | Roma - 14:30. Durata: 24 min 40 sec

Player
Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Forza Italia: conferenza stampa sulla proposta di legge che modifica il reato di scambio elettorale politico - mafioso" che si è tenuta a Roma lunedì 24 marzo 2014 alle ore 14:30.

Con Renato Brunetta (capogruppo alla Camera dei Deputati, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente), Francesco Paolo Sisto (deputato, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente), Gianfranco Giovanni Chiarelli (deputato, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente), Carlo Sarro (vice presidente
Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente), Giovanni Innamorati (giornalista dell'Ansa).

La conferenza stampa è stata organizzata da Forza Italia.

Tra gli argomenti discussi: Anm, Arresto, Associazioni, Avvocatura, Camera, Consiglio Europeo, Consiglio Nazionale Forense, Corruzione, Costituzione, Criminalita', Custodia Cautelare, Diritto, Elezioni, Finanziamenti, Forza Italia, Giustizia, Informazione, Istituzioni, La Repubblica, Legge, Mafia, Magistratura, Movimento 5 Stelle, Parlamento, Partiti, Partito Democratico, Patrimonio, Penale, Politica, Procedura, Senato, Voto.

Questa conferenza stampa ha una durata di 24 minuti.

La conferenza stampa è disponibile anche nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

14:30

Organizzatori

Forza Italia

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Giorno
Grazie di essere qui
Abbiamo ritenuto
Con i colleghi che voi vedete e qui presenti io parlo a nome del gruppo
Di indire questa conferenza STEA stampa per spiegare la posizione
Del
Di Forza Italia
In merito alla proposta di legge di modifica dell'articolo quattrocentosedici ter del Codice penale riguardante il reato di scambio elettorale politico mafioso
Dalla Power Point voi trovate tutta la storia del complesso iter di questa modifica del quattrocento sedici terra
Pochissime parole introduttive perché io non sono un giurista e quindi lascio la parola a chi è più competente di me
Punto primo
Pur condividendo appieno la fondamentale esigenza di garantire una più completa ed efficace azione di contrasto alla mafia in particolare dalle sue interferenze con le istituzioni
L'orientamento del gruppo Forza Italia è contrario al testo approvato dal Senato e ora all'esame alla Camera in terza lettura ricordo che
Il primo esame alla Camera si era
Risolto con un voto unanime da parte di tutte le forze politiche e che quindi il voto del Senato ha stravolto il voto della carne
Alla lotta alla mafia deve basarsi su norme chiare proprio perché la chiarezza delle norme delle fattispecie consente di raggiungere i risultati migliori
è proprio questo che ha portato molte forse politica di insistere affinché fosse modificata la norma che disciplina il reato di scambio elettorale politico mafioso di cui all'articolo quattrocentosedici ter del Codice penale
Ma la disposizione che è all'esame dell'Aula presente agli stessi se non più gravi problemi di quella vigente
Laddove invece
Le modifiche che erano state approntate dalla Camera in prima lettura risolvevano in gran parte i problemi
Tra l'altro così riscritto il reato diventa una propria una vera e propria arma impropria nella disponibilità di chi vuole paralizzare colpire ogni attività politica
Anche inventando inesistenti situazioni di illecito e questo soprattutto al sud
Il testo unificato approvato alla Camera all'unanimità il sedici
Luglio del due mila tredici costituire invece un buon punto di equilibrio tra la necessità di punire lo scambio elettorale politico mafioso e quella di garantire i principi costituzionali della proporzionalità
E della tassatività della legge penale
Nonché della necessaria offensività nel reparto
Il testo come modificato dal Senato introduce invece un'eccessiva inammissibile estensione delle condotte criminose rendendo la fattispecie penale indeterminata e per questo totalmente inadeguata
E in contrasto con i principi costituzionali
Fatemi dire poi un retroscena
Riguardo alla capigruppo della scorsa settimana
La scorsa settimana da parte del sottoscritto ma non solo da parte di altri colleghi a nuovo centrodestra serie
Lega
Ed altri gruppi parlamentari
Si è evidenziato
La necessità di modificare
Quanto disposto dal Senato che a sua volta aveva modificato il testo approvato unanimemente dalla candela e si era cercato il modo per far questo
Ho rinviare il passaggio in Aula rinviarlo al mese prossimo
Nel mese di aprile avere tutto il tempo necessario
Oppure quello di arrivare in Aula e poi in Aula cercare da strada migliore o attraverso emendamenti o attraverso il rinvio in Commissione ovviamente sulla base di una decisione dell'Aula
Partito Democratico e il Movimento cinque Stelle hanno preferito questa seconda
Strada evidenziando però il Partito Democratico la necessità comunque di di vedere che il testo approvato darsena
Quindi
Ne deriva
L'esistenza di fatto di una grande maggioranza
Finalizzata chiarire
Nel senso della
Correttezza costituzionale quanto provata Senato evidentemente Nun giudicando quanto approvato dal Senato
Approvabile in via definitiva
Il tutto però lasciandolo all'Aula la mia preoccupazione la nostra preoccupazione
Questo è anche il senso del perché di questa conferenza stampa che serve proprio a chiarire fino in fondo il punto di vista del nostro partito e quella che l'Aula non sia forse
Il luogo migliore
Per emendare il testo del Senato serva
Un rinvio in Commissione per apportare
Le necessari revisioni ampiamente condivise
Proprio per questo
Poi mi taccio noi abbiamo presentato una pregiudiziale di incostituzionalità e abbiamo depositato alle ore quattordici mille
Emendamenti vile basso
Più di mille emendamenti
Al testo
In esame a significare del nostro impegno anche ostruzionistico nei confronti
Di questo testo che ripeto è eversivo rispetto alle garanzie costituzionali la nostra libertà
Politica e democrazia
Io ho finito do la parola ai miei
I miei campioni di diritto mettetevi mettete mettetevi d'accordo voi
Presidente
Lascio appresa assisto grazie Presidente Brunetta che lascio mentre la parte prettamente penalistica al collega Chiarelli mi occuperò della parte prettamente costituzionale
E Forza Italia è un partito che ha sempre combattuto le mafie con assoluta chiarezza e senta nessuna perplessità
è evidente che la sedicesima legislatura quando abbiamo avuto il Governo i risultati che abbiamo raggiunto in tema di lotta alle mafie sono stati eccellenti ed indiscutibili
Da questa premessa la lotta alla mafia è uno dei come posso dire
Degli scopi principali che Forza Italia ha sempre fatto proprio e ha sempre fatto in modo che non ci fossero equivoci sul punto su questo si innesta
La necessità che le norme per combattere la mafia siano norme costituzionale
Cioè che non ci sia nessuna nessuna flessione
Verso ipotesi di incostituzionalità che rendono facilmente la norma permeabile a coinvolgere soggetti che non hanno nessuna parentela con la lotta alla mafia
Dando un potere smisurato alle procure
E direi che deve essere ben chiaro che nel nostro Paese ciò che pesano nella sentenza e la fase delle indagini
Il momento più difficile nel rapporto giustizia cittadino anche per una deflagrazione mediatica su panorami su quadranti che probabilmente andrebbero lasciate soltanto alle indagini e proprio il momento delle indagini
E quel momento che non intendiamo tutelare che quando la norma incriminatrice non norma così ampia così larga così indeterminata
Si corre il rischio che si attivino indagini a pioggia che magari poi possono anche concludersi con una sentenza di assoluzione ma ormai come dice ieri né per la sanzione è troppo tardi
Quando arriva una sentenza dopo tanti anni l'affrettata se mi fate passare questo termine poco giuridico delle fatta
E allora da questo punto di vista il nostro scopo è combattere la mafia con strumenti costituzionali che non siano però così a tutti da pregiudicare il diritto di ogni cittadino ad un giusto processo secondo i parametri costituzionali da questo punto di vista
Mi sembra che la scomparsa di quel consapevolmente al Senato riduca di molto la necessità che il soggetto
Sappiamo con chi interloquisce c'era perfetta consapevolezza che si ha di fronte un soggetto mafioso
Che le anime introduzione della promessa che era stata eliminata nel testo Camera con un riferimento ad una fattispecie certamente determinata all'al procacciamento I senza i principi di tipicità dell'articolo venticinque della Costituzione
La eliminazione della voce
Avanzi la aggiunta qualunque altra utilità voi capite che una cosa che altro utilità altra cosa e qualunque altro utilità che può far trovare in qualsivoglia forma di beneficio la conclusione del contratto che poi far scattare il segnale illecito
E soprattutto a quella ultima espressione secondo me drammatica sul piano della lettura la disponibilità a soddisfare gli interessi l'esigenza da associazioni qualcuno mi deve spiegare che vuol dire
Disponibilità in senso concreto che cosa vuol dire interessi o esigenze dell'associazione come si possa in qualche modo con chiudere in queste espressioni il diritto certo dell'indagato di sapere da che cosa difendersi e il diritto ad un'indagine che debba essere in linea con i principi ripeto
Costituzionalmente protetti di parità di cittadini di fronte alla legge diritto di difendersi e gli articoli venticinque ventisette sul principio di
Tassatività e legalità soprattutto su quelli personalità un'ultima osservazione a cui cedo la parola al collega Chiarelli attenzione
A questo passaggio c'è quanto più la fattispecie e ampia lasca e slabbrata dal punto di vista dei contenuti
Tanto più diventa facile anche che una cosca mafiosa decida di eliminare un politico scomodo con uno uno strumento assolutamente facile
Perché basterà la parola in questi casi per far scattare un'indagine che viene pulita gravissimamente con una pena
Esorbitante che in qualche modo poter origine molto facilmente misure cautelari quindi voi capite uno strumento che corre il rischio anziché di combattere la mafia
Di espungere dal contesto politico soggetti che in qualche modo con la mafia possono non avere niente a che spartire né contro
Questo combattiamo abbiamo in qualche modo chiarito quella che la nostra posizione costituzionale per i profili di natura più prettamente
Di giustizia
Per la diciamo penalisticamente rilevanti cedo volentieri la parola al Consigliere
Onorevole Gelli
Grazie Presidente grazie Francesco no gli effetti è stato diciamo
Già tanto il presidente Brunetta che il Presidente si sto hanno cioè evidenziato le criticità che sposi sotto l'aspetto
Proprio
Processuale dico vorrei solo
Così
Chiedo la vostra attenzione
Se
Magari durante qualsiasi campagna elettorale dico
Si fanno le promesse promesse di fare opere pubbliche promesse di fare impianti che servono all'intera collettività
Con questa norma
Dove ovvero in cambio della disponibilità a soddisfare gli interessi e l'esigenza dell'associazione molto si può anche creare
Che
Un'opera pubblica che agli interessi di un'intera collettività coincide anche con gli interessi dell'associazione mafiosa
E allora è sufficiente che
Il gradimento di quell'opera che
Magari un'intera comunità voleva e voleva magari pure qualche
Qualche
Mafioso poi riduttive di contestato Lido che è quella
Che quel determinato che quelle minato provvedimento sia stato preso in considerazione della promessa fatta al
Al
Al mafioso per cui
Come diceva il presidente esistono veramente una norma
Che crea
Un allarme incredibile presenta operativo
Penso che questo sia più che un problema giuridico un problema politico nel senso che da parte della maggioranza o meglio il Senato abbia voluto aveva sradicare completamente qual era il senso
Di quella di quella proposta di legge che la Camera licenziato e la licenziate in maniera unanime
Dopo che essi si sono state fatte una serie di audizioni dopo che è venuta sia l'Associazione nazionale magistrati gioventù quando dico sono stati sentiti tutte le associazioni di categorie comprese quelle
Degli ordini professionali e quindi quel consapevolmente era esattamente
Il limite che si dava per poter indagare quantomeno dare la possibilità
A colui e che deve essere sottoposto a procedimento penale o deve essere il quesito quantomeno deve aveva voglia di essere a conoscenza di quale tipo di promessa
Faceva e soprattutto
Deve essere a conoscenza dell'interlocutore che si trovava in quel momento perché il problema è questo cioè il quindi si è voluta allargare una maglia in maniera incredibile
Io prego che questa norma
Possa Perale creare un vulnus incredibile vi siete mai chiesti se una cosca
Voglia eliminare un determinato soggetto politico o
Determinati soggetti politiche è sufficiente con questa norma
Così come diceva il presidente insisto che racconti a seguito di tempo di una promessa fatto accettata
Senza
Nessuna senza nessun riscontro sulla consapevolezza o meno che Likud l'interlocutore fosse a conoscenza per cui i mille emendamenti
Che sono stati
Depositati dalla nostra Commissione la Commissione giustizia ma anche sottoscritto
Gara
Altri colleghi sempre
Di Forza Italia mi Reno mirano soprattutto a riportare nell'alveo naturale perché una legge ma si deve fare perché si deve essere applicata una legge deve essere fatta perché non deve creare sostanzialmente
Problemi nella sua applicazione per cui i punti interamente critici solo quello che quanto meno un soggetto deve essere a conoscenza a che all'interlocutore di qual è la promessa che sta facendo
è quanto meno dico l'utilità ma da quando il mondo è mondo cioè dico lo scambio politico mafioso è sempre stato o con danaro o con altre utilità
L'inserire la disponibilità a soddisfare gli interessi delle esigenze che ripeto e poi concludo rispetto a quello che ho detto prima che possono coincidere interessi esigenze con l'intera collettività mette
Il
Candidato colui che in campagna elettorale in una situazione di soggezione magari vedersi domani sotto processo solo perché il fatto di dover assecondare l'intera comunità abbia nello stesso tempo soddisfatto l'esigenza di qualcuno perché se a sua insaputa diviene un esempio talora la lotta antincendio nel sud
Che molto spesso fra amministrati comportamenti mafiosi se uno va in campagna elettorale a promettere
Di combattere gli incendi
E di fare di tutto per portare risorse per combattere gli incendi e quindi Canadair e altro
Strutture e personale e così via se questa esigenza corrisponde oltre che alle esigenze della popolazione
Corrisponde anche ad esigenze
Delle organizzazioni mafiosa perché dentro questo business trovano le loro loro interessi tu avendo promesso una cosa sacrosanta la lotta agli incendi hai di fatto anche
Come dire sanzionato il il tuo ecco perché il consapevolmente non era affatto secondario cioè del Senato che consapevolmente riguardava un reato di tipologia dolosa
E quindi come come tale era inutile ma non mi sembra affatto inutile se consapevolmente riferito
Anche al soggetto mafioso pretore Saro
Grazie io non aggiungerò altro molto alle riflessioni che sono state già fatte volevo solo segnalare che
Appunto la scelta di depositare mille emendamenti e un modo per richiamare l'attenzione dell'Aula del Parlamento
Al testo e soprattutto all'esigenza di riflettere su quello che noi stiamo varando
Io voglio riferire
Soltanto qualche brevissima considerazione e le perplessità sull'arco con sostituzione di tali questa norma oltre alla riflessione che ha appunto tra distinto il lavoro della nostra delegazione in Commissione giustizia ma nel partito nel suo insieme
E condivisa da autorevolissimi giuristi e soprattutto dalle Commissioni che il Governo ha incaricato di studiare il fenomeno io voglio citare due documenti
Il rapporto della Commissione Fiandaca Fiandaca eh un noto insigne giurista che è stato anche uno dei massimi teorizza Turi della figura del concorso esterno
Ha segnalato la esigenza che nella formulazione di questa disposizione si proceda con assoluta cautela e con assoluta precisione
Per evitare
Il rischio di applicazioni giudiziari indiscriminate o eccessivamente disinvolte quindi un richiamo fortissimo al Parlamento
Io in Commissione ho presentato un emendamento soppressivo sulla locuzione disponibilità soddisfare le esigenze e interessi eccetera e su questa mia proposta emendativa
Cito la fonte il verbale della Commissione ma questo è sintomatico di come
Si sia proceduto nel lavoro
Il Movimento cinque Stelle sia astenuto e nella dichiarazione di voto di astensione sul mio emendamento
Il rappresentante in Commissione dichiara preannuncia che il suo gruppo presenterà una proposta di legge volta a sopprimere la parte di norma in questione
Cioè noi stiamo varando una norma nella consapevolezza dell'abnormità di questa disposizione
E ci impegniamo anche una volta varata poiché a proporre una modifica legislativa che sopprima questa parte della norma con un atteggiamento schizofrenico io concludo richiamando un'altra considerazione per quanto riguarda il regime della pena
L'altro assurdo di questa disposizione e che è stata equiparata rapina per il reato di scambio elettorale politico mafioso con il con con quella prevista per il concorso esterno qui è prevista una piena massima di dodici anni di reclusione
Ora mentre nello scambio elettorale viene fortemente anticipata la soglia di punibilità perché basta la promessa attenzione anche se il mafioso non vota o non fa votare
Il reato si configura lo stesso e viene punito con dodici anni di reclusione
La stessa pena che è prevista nel caso di concorso esterno dove io con la mia azione la mia condotta divo sostenere e favorire il mantenimento in vita il rafforzamento del sodalizio criminale quindi una portata offensiva enormemente superiore
E concludo segnalando il lavoro di un'altra Commissione nominata dal Governo e che poi noi ci chiediamo queste commissioni che cosa vi si nomini a fare
Che ha appunto rimesso il rapporto della Commissione per l'elaborazione di proposte in tema di lotta anche patrimoniale alla criminalità
Segnalo che di questa Commissione cui fanno parte autorevoli giuristi
E infine esperti della materia bianche il dottor Cantone che il Presidente del Consiglio ha indicato solo qualche giorno fa come responsabile dell'Autorità anticorruzione
E la Commissione segnala specificamente su questo testo del quattrocentosedici ter
L'esigenza di correggere questo che è un errore tecnico incredibile quello della equiparazione della prima raccomandando espressamente nel rapporto conclusivo che si provveda appunto alla distinzione
Tra la pena ter il quattrocentosedici bis cioè il concorso esterno
E la pena per il quattrocentosedici ter che appunto lo scambio detto orale politico mafioso che deve essere necessariamente
Una piena minore rispetto all'altra fattispecie criminale
Noi riteniamo di dover dare ascolto
A chi con il proprio contributo ha inteso fornire un ausilio al lavoro del Parlamento perché dobbiamo fare delle leggi eccome ricordava prima il presidente Brunetta il presidente esisto delle leggi che siano conformi a Costituzione che siano delle buone leggi
Grazie quindi la nostra proposta è quello di tornare al testo approvato all'unanimità scenderà e quindi di ieri emendare in terza lettura quello del del Senato domande da parte dei colleghi giornalisti
Se tutto chiaro Presidente solo una domanda è la fine
Vivace gli esperti no solo una domanda
Sono giovani innamorati della fa
Voi avete presentato una pregiudiziale di costituzionalità anche ne avete presentata un'anche per ritornare in Commissione sanno
No il voto in Commissione non non credo che ci non ci si fa una proposta si vota in Aula non c'è una pregiudiziale
No io volevo soltanto segnalare che anche il Consiglio nazionale forense è intervenuto duramente su questa norma stigmatizzando nella incostituzionalità ci tenevo a dirlo perché
è una fonte assolutamente autorevole solo aggiungere che c'è molta ipocrisia nelle forze politiche non abbiamo il coraggio
La trasparenza di dire come la pensiamo che la a il Partito Democratico e tutti gli altri partiti pur avendo condiviso in capigruppo le nostre stesse perplessità
Non hanno avuto il coraggio di dire le stesse cose che abbiamo detto noi
Quindi non lo faremo i abbiamo voluto farlo in conferenza stampa
L'abbiamo voluto fare con la pregiudiziale di costituzionalità lo abbiamo voluto fare coi nostri mille e più emendamenti a significare che per noi questa è una provvedimento indecente
Non giuridicamente accettabile anche gli altri la pensano così ma non hanno coraggio perché temono il partito di Repubblica fermo il partito di Saviano temono i partiti extraparlamentari chiamiamoli così mentre rotta di ancoraggio
Delle nostre visioni e delle nostre azioni grazie mille rilascia ricco