18APR2014
rubriche

Conversazione settimanale con Rita Bernardini

RUBRICA | di Alessio Falconio Radio - 10:45. Durata: 34 min 22 sec

Player
Il Satyagraha per l'amnistia e la riforma della giustizia; "Radicali: vade retro...

l'eterno italico fascismo..." l'editoriale di Vecellio; il messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sulla questione carceraria; Conferenza "Yes We Cannabis" del 16 aprile all'Università di Pavia sul tema della legalizzazione delle droghe leggere con Rita Bernardini e Vincenzo Andraous.

Puntata di "Conversazione settimanale con Rita Bernardini" di venerdì 18 aprile 2014 , condotta da Alessio Falconio con gli interventi di Rita Bernardini (segretaria, Radicali Italiani).

Sono stati discussi i
seguenti argomenti: Amnistia, Andraus, Bernardini, Cannabis, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Democrazia, Diritti Umani, Elezioni, Emergenza, Europee, Europee 2014, Malattia, Medicina, Napolitano, Parlamento Europeo, Presidenza Della Repubblica, Radicali Italiani, Riforme, Torreggiani, Ue, Vecellio.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 34 minuti.

leggi tutto

riduci

10:45

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Dieci e quarantacinque minuti ecco Cirino indiretta al termine da Radio Radicale al termine della
Rassegna stampa e regime a cura di Massimo Bordin rassegna che potrete ascoltare riascoltare sul sito radio radicale punto it in streaming o scaricarle era e noi come ogni venerdì a quest'ora abbiamo l'appuntamento con anche se con un ritardo che però recupereremo con Rita Bernardini la segretaria di radicali italiani che salutiamo buongiorno Rita rateale
Sì o un saluto agli ascoltatori di Radio Radicale
Allora è stata una settimana quanto mai intensa e piena di avvenimenti per per
Per il soggetto radicali italiani intanto perché
La scorsa settimana il couscous sui che né si è concluso con
Un lungo comitato di radicali italiani con una mozione che poi
A raccolto quello che è avvenuto che sta avvenendo data perché una mozione che in qualche modo
Raccontava racconta il work in progress a partire dal
Satyagraha che
E vede grazie ad una staffetta ad una a AV allargamento del gruppo dirigente radicale
Della iniziativa non violenta la possibilità per fare l'avviso di sospendere il digiuno che durava da quarantasei giorni e che deve però continuare l'azione di
Disegnare un'azione non violenta conta i giorni fino al prossimo ventotto Di Maggio possiamo partire da qui ritengo ormai che mancano solamente quaranta ma io ritengo che
L'aspetto importante della mozione che è stata approvata dal Comitato
Di radicali italiani proprio nell'esordio
è perché si riconosce come questa iniziativa che portiamo avanti da decenni con il metodo della non violenza e con strumenti
Che sin dall'inizio sono stati indicati solamente dai radicali ma che poi
Proprio grazie possiamo dire
All'iniziativa non violenta di Marco Pannella sono stati fatti propri dalle massime autorità responsabili del diritto Italia in Italia e qui ci riferiamo evidentemente proprio al Presidente della Repubblica
E e al Messaggero
Alle Camere e dell'otto ottobre scorso sono passati ormai veramente tanti mezzi e e ci siamo trovati di fronte purtroppo
E
Ad un al Governo e ad un Parlamento
Che timbrano ignorare totalmente i diritti e il diritto
E anche incidenti o che accompagna questo parlo di cose un silenzio che nella mozione che è stata approvata viene
Quantificato nello zero virgola due secondo i dati del Centro d'ascolto perché questa è la presenza
Dei radicali nei telegiornali e quindi la negazione alla
Popoli italiano di poter è conoscere per deliberare e più c'è da considerare la totale sparizione di leader radicali come
Emma Bonino e Marco Pannella che proprio zero presenze hanno avuto nei talkshow delle trasmissioni RAI una situazione da che
Porta
Il membro della direzione di radicali italiani Valter Vecellio ascrivere proprio in queste ore le urne editoriale
è sul fatto che i radicali non si presentano alle elezioni europee
Beh su quello lo veramente nemmeno su questo palco c'è un momento di riflessione di dibattito
E Valter Vecellio parla dell'eterno italico fascismo che non muore mai e che da sessanta anni hai molto dell'antifascismo fascista
Da solo parole che assomigliano moltissimo sentono mutuate proprio sul pensiero di Leonardo Sciascia chi è più che mai attuale
E
Quindi questa mozione è stata importante perché a riaffermato l'obiettivo immediato dell'obbligo della fuoriuscita dello Stato italiano dalla condizione
Che noi definiamo
Tecnicamente criminale nella quale si trova ormai e da decenni stiamo parlando certo di giustizia stiamo parlando di carceri ma non solo
Nella mozione per esempio si registra come un'altra iniziativa portata avanti dal Partito radicale non violento transnazionale tra un partito
Arriva alla Corte europea dei diritti dell'uomo perché il dodici maggio e ormai siamo vicini
L'Italia dovrà rispondere dovrà fornire una risposta sul mancato governo delle del dubbio
Ibba Pannella ne ha parlato più volte
Chiede una denuncia che abbiamo presentato grafiche alla all'intervento professionale e dell'avvocato Paoletti
Ma che dimostra come proprio alle pendici di questo
Vulcano ci sono ottocento mila persone
Perché rischiano di essere spazzate via poi c'è tutto il problema della zona dei campi Flegrei
Insomma purtroppo ci troviamo di fronte ma su questo come su altre cose di fronte ad uno stato che non governa le e le situazioni
E che poi le lasciare incancrenire facendo venire fuori quelle rischio che noi abbiamo
Identificato ormai da decenni che laddove c'è tragedie legalità centraggio di popoli è un rischio concreto che purtroppo
Si verifica
Il ringraziamento naturalmente va a a tutti i compagni che hanno raccolto un po'il testimone di questa battaglia non violenta
Molti di questi
Sono sempre stati impegnati sulla fronte del diritto della democrazia
Però insomma che venti sei membri
Delle Comitato nazionale di radicali italiani abbiano deciso di intraprendere e lo sciopero della fame di portarlo avanti fra qualche giorno
In più ci sono associazioni che da sempre sono mobilitate alcune si stanno mobilitando proprio in queste ore con la loro presenza davanti e dentro le carceri
Con il contatto diretto con i familiari non dobbiamo infatti dimenticare
Che all'iniziativa questo fra chi ha gran non violento hanno già preso parte oltre mille cinquecento persone per lo più parenti detenuti
Sono diversi i nostri compagni che si fanno le file
Perché insieme ai parenti dei detenuti e poi raccolgono Presidente accade a Catania e poi raccolgono le adesioni e dei familiari i i nostri compagni dell'associazione
Maria Teresa rilascia di Foggia hanno proprio organizzatore e copriranno fino al ventotto maggio
Una staffetta per cui tutti i giorni sono coperti assegnati da questo impegno non violento che cercano di pubblicizzare
In tutti modi però devo dire appunto i radicali fogge radicali Gorizia Firenze
E a Catania come dicevo a Napoli con e le file che proprio in queste ore i nostri compagni e stanno facendo davanti al carcere di Secondigliano a Falermo attenere a mocheni nella Lucania
Anche con nell'opera di Maurizio Bolognetti
Che riuscito a far approvare ad alcuni e comuni della Lucania
Degli ordini del giorno proprio per il sostegno a questa lotta non violenta per l'amnistia e l'indulto coi radicali Romano insomma
Quando si fanno questi elenchi sappiamo sempre che si può
Tralasciare qualcuno però mi sembra che la risposta
Del Comitato nazionale di radicali italiani sia stata veramente importante
E del resto Rita fin dall'inizio questo Satyagraha si è caratterizzato per la pluralità delle forme e dei protagonisti
Per questo tour sempre sottolineato quindi e qua e quanto mai la fotografia di quello che sta avvenendo quello che c'è raccontato il proprio all'alla natura di questa del Satyagraha in generale e di questo state GRA martedì prossimo tra l'altro prendiamo da insomma ci sarà anche un'iniziativa Teramo l'avvocato di mamma ci ha fatto sapere che viene ne parleremo con lui è una visita nelle carceri molte un po'
Bolognetti dicevo nei medi con un medico che non è un medico qualunque trarrebbe sindacato che il Sindaco di Teramo e di D'Anna Vincenzo rimanda lo accompagnerà ci racconterà
Mille interviste di Maurizio Bolognetti con i sindaci di questi comuni di queste istituzioni possiamo chiamarle così perché sono le istituzioni di base della regione Basilicata che
Votano
Queste delibere che sostengono da istituzioni il Satyagraha insieme oggi
Il Corriere della Sera apre con la lettera del Presidente della Repubblica un anno dopo la rielezione ebbene e ci permettiamo di aggiungere senza nulla togliere ovviamente ma aggiungiamo una cosa che in questo anno di rielezione l'atto formalmente
Più importante
Del Presidente della Repubblica forse il suo unico messaggio alle Camere in otto anni appunto di Presidenza della Repubblica due manda
E ha deciso di farlo proprio sulle condizioni della giustizia e delle carceri io vorrei che non si trascurasse
Anche l'aspetto della giustizia e dell'irragionevole durata dei processi perché su quel fronte
E abbiamo decenni di condanna diciamo una giustizia e che non è tale perché
Arriva con anni e anni di ritardo e arrivai se il procedimento non cade prima in prescrizione quindi
Il fatto che il Presidente della Repubblica abbia lui individuato come
E gli strumenti necessari quello dell'amnistia e dell'indulto
E proprio per uscire fuori da questa
Condizione di totale legalità che poi è violazione sia della Costituzione italiana
Che quella chiede la violazione della Corte europea dei diritti
Dell'uomo io credo ecco hai fatto bene a sottolineare questo in fondo
Io credo che con la nostra
Azione non violenta con il variegata
Abbiamo veramente sostenuto e appoggiato forti unici
Non è che siamo contenti di essere gli unici
L'azione
Del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano certo poi ci troviamo
Di fronte ad atteggiamenti io so che per i tempi i provvedimenti di amnistia ed indulto sono in discussione calendarizzati da non si sa quanto tempo ma bloccati nella Commissione giustizia del Senato della Repubblica
Abbiamo ascoltato le agenzie hanno trasmesso le parole
Della adesso non mi ricordo il nome ma insomma della senatrice delle PD che era stata incaricata di elaborare un testo unificato
Ebbene e si è bloccata dice che prima deve esserci nella
L'audizione del Ministro della giustizia perché forse con la situazione tale per cui
Non si rendono necessari questi provvedimenti acque qui vediamo
Anche qual è l'atteggiamento
Di questo Governo e del parlamento del Partito Democratico nei confronti
Delle parole così solenni
Del Presidente della Repubblica e poi abbiamo anche degli episodi che sono veramente sconcertanti
Ma per esempio la trasmissione che ha fatto la Gabanelli qualche sera fa lunedì scorso del discorso un problema di cemento sostanzialmente e tutto si risolve appunto con un problema di cemento quindi si parla degli sprechi e cioè il vero scandalo non è che come dice la CEDU teniamo dai tenuti come
Anzi
Neanche come animali con tutto no ma che c'è qualche spreco che ci sono delle
Si è appunto finito parecchi sprechi sicuramente ma insomma qui c'è di mezzo la vita abilità delle persone poi essere contanti voglio ritornare proprio perché si parla spesso dei metri quadrati eccetera
Ma non si parla mai si parla troppo poco della
Mancata salute in carcere qui ci ritorneremo ma la cosa scandalosa
De
La trasmissione della cabina Gabanelli che infischiandosene altamente di ciò che ha detto
Il Presidente della Repubblica alla concluda la trasmissione degli Abba fa costruire nuove carceri non c'è bisogno assolutamente
è un provvedimento di anni quindi con una posizione politica ben precisa perché le politiche appunto espressa costruito una trasmissione per poter fare
Quella conclusione chi guarda caso è la stessa del Governo quindi non era guarda caso è la stessa nel governo di questo Governo che appunto non ha sicuramente all'ordine del giorno quasi fosse
Uno sono al della politica insomma qualcosa un po'di un po'
Borghese eccetera quello del rispetto dei diritti e fondamentali dell'individuo insomma
Ignorano totalmente il diritto i diritti e poi
Sempre con l'ossessione berlusconiano no perché poi c'è da una parte
Della politica che è ossessionata dalla
Dal fatto che Berlusconi potrebbe trarre vantaggio da un provvedimento di amnistia o di indulto eccetera eccetera
Beh l'altro fatto a mio avviso veramente incredibile anche perché chiudano tale folle
Che non sono pensate finisce Nola ministri hanno venduto le l'appello di Micromega
Firmato da prestigiose personalità come Barbara Spinelli che dice no all'amnistia facciamo altre cose
Occupiamoci della legge Fini-Giovanardi della quale è importante occuparsi ma insomma
No all'amnistia perché potrebbe avvantaggiare Berlusconi
Cioè nemmeno vediamo che Berlusconi passami la battuta non fumi mai uno spinello in pubblico passando da qualcuno che altrimenti già la situazione sul fronte
Anzitutto il sisma quello che è quella che se poi
Anche che ci sono delle buone notizie quello di questa settimana ne parliamo adesso signor Totti abbiamo volevo tornare alla discorso della fallita in carcere perché un'altra nuclei
Sia
Che passata sotto silenzio macchie scure è importantissima per la fonte che è quella della Società italiana di medicina penitenziaria
E che ha fatto un convegno recentemente non solo a ha sottolineato che il trentadue per cento di coloro che si trova in carcere sono tossicodipendenti e sappiamo
Qual è la problematica di queste persone
Ma Kenya ventisette per cento a un problema psichiatrico fa io pensavo almeno dalle notizie che avevo raccolto nella scorsa legislatura girando carcere perché arciere che la percentuale forse
Attorno al venti per cento invece no qui si parla
Del ventisette per cento dei detenuti che hanno un problema psichiatrico il diciassette per cento malattie ostico articolari
Il sedici per cento cardiovascolari il dieci per cento problemi metabolici e dermatologi sì
E poi malattie infettive CIACE noi abbiamo il trentadue virgola otto per cento dei detenuti chi all'epatite C
Seguita dalla tubercolosi io pensavo che fosse stata debellata invece no ce l'hanno il ventuno virgola otto per cento dei tenutisi
E poi epatite B cinque virgola tre HIV tre virgola otto essi Filippi due virgola tre
Con ecco qui in questi ultimi casi che ho citato parliamo di malattie infettive che poi
Con le direttive dei parenti concezione essi permettono poi evidentemente all'esterno
Ecco di tutto questo del si parla di e sovraffollamento ma anche cerchi fa poca attenzione sulle conseguenze
Del sovraffollamento cioè colpisce di più forse l'immagine che fanno preti chiusi in cella ma poi tutte le contraddetti di tutte le conseguenze
Che questo comporta purtroppo si parla ben poco
Dicevamo del fronte antiproibizionista ritratti proprio di oggi una notizia che ritengo molto importante perché si è parlato molto bella
Sentenza della Corte Costituzionale che ha
Dichiarato incostituzionale la legge Fini-Giovanardi sulla quale
Voglio ricordare solo nell'agosto dello scorso anno eravamo in piena raccolta di firme per la piena e quasi solitario d'accordo
Sì beh quel giorno o all'mi pare era all'inizio di alcun di agosto la firmo il nostro referendum abrogativo lo firmo anche Silvio bidisco né
Poi disse poi al momento del voto probabilmente ci divideremo ma ritengo giusto che il popolo italiano che è chiamato a discutere di tutti questi temi quindi non solo la giustizia
Ma anche il divorzio Brellin l'immigrazione la Fini-Giovanardi ebbene la notizia di oggi
è Chiappini sta il Tribunale
A praticamente deciso di rivedere è la prima
Di rimodulare la pena per
Un tossicodipendente che era stato condannato a due anni e otto mesi
Per aver detenuto
Circa mezzo chilo di hashish
E queste molto importante perché la pena è stata adesso non so in quale misura ma comunque è stata
Ridimensionata
Ed è e la prima sentenza che si verifica
Da questo punto di vista perché è chiaro che qui che per i processi che si stanno celebrando adesso
Torna viene applicata la legge Jervolino Vassalli così come modificata dal referendum radicale
Delle mille novecentonovantatré ma per i processi
Che si sono già conclusi ecco questo è il primo caso in cui potremmo definirla come per la sentenza Torregiani una decisioni pilota perché è la prima in Italia
E questo apre la strada per una revisione e di migliaia di procedetti
Che potranno rivisti almeno per quanto riguarda il problema sanzionatorio cioè di essere stati condannati appena superiore
Rispetto a quello che prevedeva la legge precedente poi c'è tutto l'altro capitolo
Altrettanto importante che è quello di chi ha subito un ingiusto periodo di detenzione anche qui parliamo di migliaia e migliaia di persone
E che potrebbero avviare un'azione risarcitoria contro lo Stato oppure ricorrere alla Chengdu per farsi indennizzare insomma
Legge spetti devastanti della legge Fini-Giovanardi li abbiamo descritti in tutti i modi per cui ci sono
Migliaia e migliaia di persone che hanno subito pene assolutamente ingiuste
Proprio per la mancata distinzione tra sostanze stupefacenti leggere e pesanti e anche questo è un capitolo credo importante e così come abbiamo fatto
Il re i ricorsi alla Corte europea dei diritti dell'uomo ricordiamoci che tre
Dei sette condannati nella sentenza Torregiani erano difficili da avvocati radicale in particolare
Dall'avvocato Giuseppe Rossodivita io credo che anche in questo caso
Ne dobbiamo fare in modo di predisporre tutto affinché sia a disposizione
Di chi ha subito un'ingiusta detenzione per potersi rivolgermi alla corte europea da questo servizio
Che è servizio che credo abbia avuto un ruolo importante
Nella affermazione di diritti nelle nei fatti importanti fondamentali che si sono verificati come quello del
Nel saggio che tu hai voluto giustamente ricordare nel presentare pubbliche anche perché davvero Napolitano fa capire che in qualche modo si avvia a conclusione il suo secondo mandato
Lo ripetiamo di due mandati il secondo sapientemente secondo quello dice Napolitano più breve c'è un solo messaggio salto messaggi se dalle Camere sono l'atto solenne
Eccellenza dello scalo regionale Stati nel mondo del di un Presidente della Repubblica di parlare
Attraverso il Parlamento perché lui è stato eletto dal Parlamento e non
Parlare direttamente al popolo italiano ma sputare veramente questo strumento fondamentale che l'idea alla Costituzione riduzioni reduce a proposito invece di di antiproibizionismo la figliola
Da un'iniziativa che abbiamo registrato come Radio Radicale proprio
Se non sbaglio ieri dell'università e l'altro ieri io e l'altro ieri pari all'uno o l'altro ieri sera grazie ai nostri compagni anche di
Radicali Pavia che hanno indicato
Il mio nome c'è stato un confronto con
Vincenzo andrà House la si può sentire già sul nostro sito radio radicale con tecniche a un feroce proibizionista insomma ci siamo confrontati
E poi lì c'era anche un docente che ha parlato della legislazione in vigore e anche un tossicologo perché si parlava
Anche il cannabis terapeutica credo un dibattito importante anche perché ci prepariamo perché insomma le parole possono volare mai fatti rimangono ci prepariamo Aldo ad una importante iniziativa
è con l'Associazione La piantiamo che si terrà verso la fine delle credo il ventiquattro maggio
A Racale in rovinosa di Lecce pure importante convegno in cui ci saranno testimonianze fondamentale è un sabato sei come quella predette del Presidente dell'Uruguay
E che trasmetterà un messaggio perché ha legalizzato
In una forma da monopolio di Stato diciamo la marijuana nel suo Paese ecco intende e inviare una messaggio videoregistrato a questo convegno poi vedremo altri contributi
è però la questione Esperia sulla cannabis
A parte il fatto che tornando alla nostra mozione ricordo che si conclude con una iniziativa del Comitato nazionale di radicali italiani
Che intende denunciare per omissioni d'atti d'ufficio la Procura della Repubblica di Foggia
è che non ha provveduto al mio arresto nonostante sia stata DOCUP documentata la coltivazione l'accezione
Che ho voluto fare ai malati che non riescono ad avere accesso alla cannabis terapeutica
E sempre per parlare di attualità oggi su latina Oggi sa
La notizia di una donna che è stata arrestata malata di sclerosi multipla è perché appunto coltivava alcune piante di marijuana per potersi curare
Sembra che l'hanno mandata l'abbiano mandato agli arresti domiciliari perché non aveva la ricetta
Da parte del medico arresti domiciliari perché e la
Laffranco
Insomma veramente strano in Italia e così com'è a me è capita di ascoltare testimonianze di questo tipo sembra che il medico le abbia detto guarda chi fa bene coltivate la
Però conta la posso prescrivere
E per cui in Italia si verificano poi questo fatto assurdo che sono
Proprio poco più di sessanta coloro che hanno accesso a questi farmaci attraverso il servizio sanitario nazionale
I dal tre per chiudere altri appuntamenti da dare iniziative
Ma guarda intanto appunto proseguiamo con questa iniziativa certo che all'ordine del giorno
Prego un giustamente non va mai data per scontata pertanto è e
E la non violenza faticosa e richiede l'impegno
Dall'altra ma anche perché per esempio con Deborah Cianfanelli stiamo ultimando un dossier stiamo aggiornando un dossier
Che in udienza invieremo alla corte europea dei diritti dell'uomo al Comitato dei Ministri che né per l'esattezza che è quello del dei litigi Lare poi
E sull'esecuzione delle sentenze in questo caso dalla sentenza Torregiani
E mettiamo aggiornando questo dossier sembra che il comitato di dei ministri vaglierà
Quanto è stato fatto o non fatto all'Italia nei primi giorni del mese di giugno
Quindi tenendo presente che il Comitato dei Ministri però si è già espresso seppur parzialmente che verificando le truppe quindi mi
Il le misure ma poi c'è tutta anche quella delegazione del parlamento italiano ed europeo che pure ha detto cose
E credo significative e importanti insomma poi l'attività nostra
Quotidiana è anche quella infatti anche ieri ci siamo riuniti da questo punto di vista
Delle Partito radicale non
Violento transnazionale tra partito che nella situazione di grave difficoltà
Che Dixieland Kyoto tale dei mezzi di informazione pure sta affrontando e temi fondamentali importanti proprio di
Denuncia della situazione italiana alla in Europa
Perché insomma tendono ci presentiamo alle elezioni il che non meraviglia nessuno a quanto pare
Fra i mezzi di informazione come sottolineava oggi
Valter Vecellio da non è che stiamo con le mani in mano vogliamo dei curdi documentare
La situazione antidemocratica italiana cioè dove non c'è
La praticabilità proprio del
Di tutto il settore elettorale proprio per mancanza di democrazia potrà in questi anni lo abbiamo documentato stamattina si parlava nella rassegna stampa
Delle elezioni in Lombardia delle firme false e del processo al quale è sottoposto adesso Podestà insomma noi abbiamo avuto
Dei Consigli regionali come quello della Lombardia è quello come quello del Piemonte totalmente illegali che hanno nell'illegalità portata avanti quasi un'intera legislatura
Perché ma si pratica Mahamed ed americani dovrebbe dov'è che a Como
Palazzi ormai Sudamerica neanche se ci stanno che infatti potremo neanche citarsi per cui se lampadari retiro tutto il ritiro di filiera
Se però insomma le cose di cui ci occupiamo e di cui si sono occupati radicali nei trent'anni in cui sono pari al Parlamento europeo
Beh io consiglio a tutti di andarsi a leggere queste editoriale scritto da Walter Vercelli ero perché
Insomma credo che sia
Significativo il fatto che lui sottolinei da Thomas i radicali non si presentano ma insomma qualcuno
Si pone il problema come mai Pannella Bonino non corrono che spiegazione danno e per questa loro a Faenza
E questo è questa è la domanda che poi
Credo possa essere ricondotta quel
Che dicevo all'inizio cioè non abbiamo un Governo e di conseguenza un Parlamento e questo dispiace e che ignora totalmente la questione di diritti e del diritto
E che per poter fare quello tossici a valle di una complicità dei mezzi di informazione che relega nove la forza radicale
Nelle silenzio più totale tombale ma noi non ci faremo e non c'è abbatteremo e soprattutto abbiamo l'intenzione tutta l'intenzione
Di andare avanti e perché
Insomma i temi che abbiamo sollevato nella nel corso della nostra storia da lo abbiamo dimostrato con fa ditemi vincenti ed in questi giorni la notizia
Della vittoria dell'associazione Coscioni di Filomena Gallo sulla procreazione medicalmente assistita ma
E stamattina c'era l'articolo di Maria Antonietta Farina Coscioni sull'eutanasia
Insomma sono temi che popolari e che però
Ecco
Non è possibile evincere attraverso i ottenerne successo attraverso il metodo democratico del popolo italiano ma
Passo passo facendo ricorsi per affermare poi principi della i principi della nostra Costituzione
Grazie grazie a Rita Bernardini gli atti attese grazie salutiamo e ringraziamo e salutiamo Rita Bernardini segretaria di radicali italiani