30LUG2014
manifestazioni

Veglia Per Israele e per i cristiani perseguitati

MANIFESTAZIONE | Roma - 21:12. Durata: 1 ora 53 min

Player
Davanti alla sede de Il Foglio.

Registrazione video della manifestazione "Veglia Per Israele e per i cristiani perseguitati", registrato a Roma mercoledì 30 luglio 2014 alle 21:12.

L'evento è stato organizzato da Il Foglio.

Sono intervenuti: Giuliano Ferrara (giornalista), Pier Ferdinando Casini (senatore, Per l'Italia), Riccardo Pacifici (presidente della Comunità Ebraica di Roma), Giulio Meotti (giornalista), Maurizio Lupi (ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Nuovo Centrodestra), Antonio Socci (giornalista), Riccardo Di Segni (rabbino capo della Comunità Ebraica di Roma), Magdi
Cristiano Allam (giornalista), Luigi Compagna (senatore, Nuovo Centrodestra), Raffaele Sassun (presidente del Keren Kayemeth LeIsrael Italia), David Meghnagi (professore), Renzo Gattegna (presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane), Naor Gilon (ambasciatore di Israele in Italia).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Abu Mazen, Africa, Al Qaida, Antisemitismo, Arabi, Armi, Assad, Bibbia, Carcere, Castellina, Cattolicesimo, Censura, Chiesa, Cina, Comunita' Di Sant'egidio, Concilio Vaticano Ii, Corte Penale Internazionale, Cristianesimo, Decessi, Democrazia, Diritti Umani, Diritto, Discriminazione, Donna, Ebraismo, Ebrei, Est, Esteri, Europa, Forze Armate, Fratelli Musulmani, Frattini, Gaza, Giornali, Giornalisti, Guerra, Hamas, Il Foglio, Il Manifesto, Infanzia, Informazione, Integralismo, Integrazione, Iraq, Isis, Islam, Israele, Kenya, Mandela, Medio Oriente, Mediterraneo, Missili, Multiculturalismo, Nigeria, Omosessualita', Onu, Ospedali, Ovest, Pace, Palestina, Palestinesi, Peres, Politica, Religione, Roma, Saddam Hussein, Scuola, Sharon, Sicurezza, Sionismo, Siria, Societa', Stampa, Stato, Storia, Stragi, Tel Aviv, Terrorismo Internazionale, Totalitarismo, Tv, Ucraina, Ue, Uganda, Universita', Vaticano, Violenza.

La registrazione video di questa manifestazione ha una durata di 1 ora e 47 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

21:12

Organizzatori

Il Foglio

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Possiamo cominciare perché
Sedetevi sedetevi
Cozzano tutti un po'anziani
Vedo che delle tracce si accendono
Ecco accendete le anche quelle laggiù sono belle sono significative
Qualcuno mi dà una mano
Però c'è il le
Va bene c'è sempre la solita confusione cioè nelle
Nelle nostre iniziative
Questa è una
è un'occasione
Per
Pensare insieme per condividere insieme
Qualche ragionamento qualche riflessione qualche emozione qualche sentimento
Abbiamo cercato di
Fare un appello
Che hanno non
Va bene Barbagia due
Due elementi
E che
Molto diverso dai dei soldi appelli
Da quello che abbiamo accadere
Bisognerebbe
Denaro pubblico abbiamo buongiorno
Ecco adesso va bene no non era il cellulare
Allora
Io partirei da un punto fondamentale importanza
Tutte le sere nelle case
Gli italiani degli europei e di tutto il mondo
Arrivano delle immagini che provocano un grande sconcerto
è un grandissimo dolore
E questo sconcerto e questo dolore accomuna tutti
Ci sono più guerre in corso
Una di queste
Quella che
Tocca più da vicino molti di noi che siamo qui e la guerra che si conduce a Gaza
In difesa del diritto all'esistenza di Israele contro una organizzazione terroristica
Però ci sono più guerre nel mondo in corso c'è un califfato che si è costruito a metà tra la Siria e Iraq
Che bruciare Tomba dei patriarchi brucia le chiese
Cristiane perseguita i cristiani diamo sulla li scaccia la loro terra NASA Ra lì
Insegna
Come una volta con la stella gialla con una n che
Che designa il loro essere
Qualcosa di proibito qualcosa di
Insensato agli occhi di chi
Credo che al di fuori della propria religione c'è solo apostasia
Arrivano tutti i giorni immagini tragiche arrivano dalla Siria
Altro che la guerra di Gaza
Si rilevano sterminio che dura ormai da tre quattro anni nella
Sostanziale indifferenza dell'opinione pubblica mondiale abbiamo una guerra anche qui in Europa in Ucraina
Una guerra che ha fatto
Molti morti nel corso degli ultimi mesi neanche pregiudica
Che pregiudica il senso di sicurezza di equilibrio di un continente che nel Novecento ha dato la dimostrazione purtroppo di
Di essere un
Un tremendo teatro di guerra sappiamo tutto quello che è successo
Per le indagini che le televisioni ci ci riversano addosso che i giornali
Sono immagini dirette e parlano per questo ho parlato di uno sconcerto e di un dolore che tutti condividiamo di una guerra che come tutte le guerre atroce
Che si che si svolge in un teatro
Bellico molto piccolo
Dove vecchi donne e bambini restano vittime di combattimenti durissimi
E dove muoiono soldati
E dove vogliono civili
E dove muoiono anche tutti i principi
Che tutti noi condividiamo di rispetto delle zone of limits
Perché questo
Beh bisogna riflettere bisogna condividere una riflessione
Gaza non è
Un posto qualsiasi è un luogo dove vivono un milione e settecento ottocento mila persone
Di etnia palestinese
Che
Governato si fa per dire che governate o è stato conquistato
Allora approvano con la demagogia con
Con la demagogia sociale con la violenza con me uno spirito violento e mafioso da una organizzazione terroristica che si chiama ANAS
Una branca del del dei Fratelli musulmani
Questa organizzazione terroristica in mente una cosa fondamentalmente
L'ambiente amento di quella che chiama l'entità sionista
Lo Stato per gli ebrei Israele
Il popolo che lo abita che abita lì sulle città che abita
Le sue terre
è considerato l'obiettivo di una battaglia di annientamento
E se Gaza edicola
Ed è rinchiusa dentro diciamo la la la cintura
Il controllo delle forze di sicurezza e di difesa dello Stato di Israele
Israele a sua volta per quanto abbia fatto grandi progressi per quanto abbia vinto tante guerre per quanto
Sia uno Stato al quale una parte di mondo ha delegato la rappresentanza dei suoi principi che sono i principi della democrazia la libertà dell'eguaglianza insomma gli standards che tutti conosciamo che sono condivisi
In parte almeno dell'Occidente è Israele è una specie di Gaza della Regione
Perché è una piccola goccia appunto di democrazia di libertà di pluralismo dei diritti anche del culto dentro
La Umma dentro un
Un una
Una grandissima comunità molto popolosa molto forte eccetera di formulazioni che questi principi non li conoscono e non li condividiamo
Ora
Da Gaza
In modo
Torbole protervia
Continuano a venire minacce che sono fatte di missili in maggioranza o di costruzione italiana
Che sono fatte di commercio delle armi che sono fatte di
Finanziamento di arsenali e queste minacce
Diventano concreti atti di aggressione anche attraverso il reticolo dei turni cioè anche attraverso
Atti bellici costruzione di infrastrutture molto ben organizzata e che possono consentire
L'EISC interazione delle
Delle bande terroristiche in terra di Israele quindi Razzi rapimenti
E una continua minaccia alla sicurezza alla vita civile pacifica degli abitanti dello Stato di Israele che è uno Stato che ha saputo conquistarsi una legittimazione profonda
Cioè la legittimazione del sionismo del risveglio nazionale del popolo ebraico della ricostruzione della sua lingua ma che anche una
Legittimazione in termini proprio di legalità internazionale
Ora
C'è un fatto
Prendo noi vediamo
Bambini morti vediamo
Case distrutte vediamo gli effetti di una guerra che certo colpisce molto duramente la Striscia di Gaza ma queste immagini che vediamo questo
Questa sequenza di dolore che ci sconcerta che sconcerta molta gente accanto a noi
Ha una motivazione fondamentale
D'altra parte ci sono le vittime i soldati ci sono le vittime civili sono gli adolescenti rapiti e uccisi
Dopo
Processi sommari
Dall'altra parte anche se molto dolore c'è molta paura c'è di tutto un'incapacità di vivere sotto
Una minaccia così consistente
Ma
Ma c'è una differenza la differenza è che
Dall'altra parte
C'è una grande democrazia mediorientale
Che usa le proprie armi
Per difendere i propri cittadini per difendere il popolo
Dalla parte di Hamas
Cioè un'organizzazione terroristica che usa il proprio popolo i propri bambini la propria gente per difendere invisibile e reale
E questa è una cosa insopportabile
L'ordine
L'ONU ha appena l'ONU appena riconosciuto e si tratta delle Nazioni Unite
Appena riconosciuto che
In una delle scuole colpite dai carri armati israeliani
Erano
Messe armi e installazione per i razzi installazioni missilistiche dalle quali partono razzi che colpiscono le comunità insediate ai confini della strisciava colpiscono anche per la vivo colpiscono le principali città italiane
Ora
Sarebbe io credo decente sarebbe giusto
Che tutti i santi giorni che Dio manda in terra sulle prime pagine dei giornali nelle cronache di guerra nelle cronache dei telegiornali nelle corrispondenze degli inviati
Sì dicesse questa cosa
è immorale
Esporrei ed usare il dolore dei bambini di Gaza senza specificare chi è il responsabile vero principale di quel valore di quella morte
Ed il programma e di quella precedente
I
L'altro l'altro lato della questione al quale ho accennato prima
Altrettanto crudele
I cristiani conoscono
Fin dalle loro origini il martirio
Che come parola significa testimonianza
E chi è la testimonianza finale la testimonianza che si dà con il sacrificio della propria vita
Qui c'è un martirio
Che non è solo un martirio di cristiani la loro cacciata
Il tentativo di ambientali come comunità come identità in questo senso è proprio la stessa cosa che riguarda Israele cioè sono un'entità
O vi convertite alle regole del califfato e del suo credo oppure dovete andare via oppure dovete essere soppressi
Bene
Bisogna
Bisogna dire bisogna dire che questa minaccia che è una minaccia anche per i cristiani non è una minaccia soltanto per i cristiani una minaccia
Per uno spirito per un principio per un
Per dei significati dei significati civili morali e politici che riguardano tutto l'Occidente
Perché
Che senso ha
Che senso alla nostra
La nostra soddisfazione profonda di vivere in una città come questa con tutti i suoi difetti di avere una scuola ebraica ANDI purtroppo tutelata
Dalle forze di sicurezza
Ma insomma checché funzionava tanti decenni
Che senso ha vivere una città in cui il ghetto si è trasformato
In un quartiere di libertà dopo
Dopo la la prigionia medievale
Che senso ha vivere una città dove era da quest'altra parte c'è
Il Vaticano
In questo quartiere ci sono richieste cristiane dove
E dove le esperienze
Di integrazione di aiuto di accoglienza
Di mutuo soccorso diamo adesso no si moltiplicano i sono tutte avvengono tutte in un clima di libertà
E di equilibrio ed equilibrio
Umano profondamente umano che senso ha possedere tutti questi valori compiacere esserne
Senza
Estremismi ideologici senza fare
Dell'Occidente una bandiera ideologica ma compiacersene proprio perché sono
I valori
Delle famiglie i valori dei giovani valori dei bambini valori dei nipoti dei nomi chiaro i valori reali della
Della società occidentale appunto
E
Non capire che in Israele
E
Nelle comunità cristiana insorto assai sotto minaccia di annientamento ecco si pone un problema comune
Ed è un problema comune a loro che è un problema comunque è abrogato insomma Israele e le persecuzioni dell'Islam politico contro
Coloro che non si commettano sono un problema anche nostro sono un problema
Della politica un problema
Dei giornalisti un problema degli intellettuali un problema degli scrittori un problema delle norme che elimini
Del Barbiere brame dei figli sono un problema
La gioventù sono un problema tutti coloro che vivono in questo mondo fino ad ora fino ad ora l'altro aspetto da questa barbarie
Io penso che
Dopo di me adesso ci saranno dei brevi saluti di autorizzare persone di segno diverso che ci hanno fatto l'onore di venire a questa veglia per Israele periti cristiani perseguitati
E poi magari mi riservo di prendere la parola a un certo punto poi il primo che dovrebbe parlare prima di Antonio Socci è Giulio Menotti
Giulio Andreotti è un giovane redattore del foglio che ha come un
Un suo Dipartimento
Cui può scrivere di qualunque cosa perché inventivo capace geniale pieno di talento ma fondamentalmente Giulio Meocci
Che si tratti di
Israele che si tratti di antisemitismo in particolare in Europa che si tratti
Di equivoci penosi non virtuosi penosi che riguardano
Il rapporto fra l'opinione pubblica occidentale il problema di Israele che si tratti
Di cristiani di persecuzione dei cristiani che si tratti di
Trasformazione del molti culturali smodata etnica di integrazione e di convivenza invece in
Disprezzo
Tendenzialmente isola ma altri lo verso coloro che si non si conforma non si piegano all'idea disposto Eataly totalitaria diciamo
Di un
Di un
Insomma di una ideologia politica come un certo Islam militante combattente lui scrive praticamente solo di questo sul mio giornale
è un uomo molto informato chiama informare gli altri
Molto serio e severo nella nel discriminare i fatti cioè nel Seicento Elettra un fatto e l'altro nel selezionarli nello scrutinare
E
Ha preparato un discorso neanche lungo che è una testimonianza di come si può anche in un giornale piccolo e tutto sommato
Non così ricco non così sontuoso abituato appunto allora a una certa sconta ritardi giornale
Nel suo farsi come si può
Dire qualche verità di quelle che mancano nella grande stampa nazionale e internazionale e soprattutto nelle televisioni prima di dare la parola però due lotti
Vorrei dare la parola qui Pier Ferdinando Casini già presidente della Camera è venuto da una messa il cristianesimo sul ed è qui con noi insieme una folta delegazione di fedeli cattolici per partecipare acquista
Meglio Giuliano non aggiungo nulla le tue parole anche perché voi sapete che al Senato abbiamo una valutazione permanente stasera fino quasi all'una di notte per cui devo scappare via però venivo qua per una testimonianza ci sono altri colleghi altri amici che
Hanno prima
C'è allora prima ha partecipato a una messa per i cristiani che solo in questo momento obbligati dall'Airgest da questo califfato che si è insediato in Iraq a scappare da bando fare tutti un pochino sapete cosa mi hanno ricordato mi hanno ricordato il martirio di Antonio Primaldo dei Martiri di Otranto del mille quattrocentodieci furono obbligati
Da
Coloro che stavano arrivando dagli islamici allora ad applicare la fede può morire acceso se non a questi voli altro sono stati santificato Dalla Chiesa cattolica ora io penso che la cosa centrale Giuliano dove ha finito
E dire che non è invisibile la cosa centrale che ha detto lui prima e quella che io credo nei l'orrore di questa guerra di quello che capita Gaza e ovunque va affermata perché è un processo di manipolazione
Israele usale tecnologie per difendere il proprio popolo il suo diritto all'esistenza
Hamas unità il popolo vero cercare riavere una qualche possibilità
Di offendere Israele su questa disparità cioè la differenza tra una democrazia Sempre criticabile ma una democrazia e una
Ho l'idea TIA che in questo caso offende non Israele ma la nostra civiltà
Grazie molte Pier Ferdinando Casini
Farei adesso la parola Riccardo Pacifici che è il capo come tutti sapete della comunità ebraica
Sono il presidente e gli altri stanno d'altra parte io volevo ringraziare Giuliano Ferrara il foglio o meno degli anni hanno chiamato ci hanno chiamato qui
Cerchiamo cerchiamo insieme di fare un piccolo ragionamento Giuliano
Chi ha fatto le scritte questa notte accerchia l'altra notte scusate ha cercato di
Trovare un nuovo targhette rispetto ad un
Antico
Antico nemico gli ebrei si sfrutta la situazione attuale per riproporre simbologie che immaginavamo scomparse
Allora
Perché vanno ad attaccare gli ebrei
E negoziante degli ebrei
Sperano che qualcuno gli risponda il negoziante di via Appia è stato molto chiaro oggi
Alla
Nell'intervista che ha fatto al cuore della sera che in fin dei conti ricorderete queste questo meccanismo ideologico
Noi siamo ebrei italiani e che c'entriamo noi con i conflitti e Medioriente
Noi
Siamo ebrei e lì sono israeliani Giuliana fatto un piccolo errore perché ha dovuto lo sanno correggo
Israele non è lo stato degli ebrei
Israele lo Stato ebraico come l'Italia è uno Stato cattolico in cui anche gli ebrei che sono la maggioranza
Possono vivere in democrazia
E possono dettare le regole del Paese ma
è un Paese in cui in prima linea per esempio a Gaza ci sono andati i famosi in cui alla Knesset dov'era l'altro ieri negli ascensori indicazioni prendo il posto più semplice sano in arabo anche non c'è un'indicazione nella eletti di Abu Marzano di Gaza per quei
Se ci fossero ebrei che vivono da quella parte pure ce ne sono afferrarla ma devono vivere accerchiati quindi se qualche
Lo viene a chiederci che cosa c'entriamo con questa guerra non rispondiamo c'entriamo come perché questa è la guerra fatta a tutto il popolo ebraico e non solo ha risollevato ebrei che vivono in Israele
Allora
Vogliamo sino alla spartiacque in cui qualcuno viene a chiederci se siamo più fedele all'Italia ora Israele non ci sono dubbi Alitalia abbiamo già dimostrato solo due il TAR l'abbiamo dimostrato costruendo questo Paese facendo all'Unità d'Italia facendo Risorgimento combattendo per la prima guerra mondiale andate a vedere i cimiteri di guerra
Turella per la partecipazione praticata costituito dalla Costituzione abbiamo pagato un prezzo alto perché eravamo italiani voi qualche avrei
Allora la vecchia domanda master tifa Israele seggiolini sanitaria del successo perché serve un po'giocare
Il Medioriente deve giocare in Europa
Tu partiti per l'Italia per Israele non c'è dubbio se Israele che era giocare qui io tifo per Israele perché altrimenti non ci sarebbe nessuna ti parla ma posso garantirvi andare di Isella vederlo come come dare gli ebrei di quelli che hanno
Fatto l'alleato in quelle che
Di quelli che hanno
La
Una distrazione non stare fermi
Operare tranquilli stare tranquilli
La comunità dagli ebrei in Italia cioè e l'uomo in Asia dove ci sono due terzi dei
Quelli che vanno al voto
Tifa per l'Italia
Il vale per l'Italia per la seconda la terza generazione si sentono italiani pura se non hanno il passaporto ce l'hanno nel sangue allora
Perché non siamo qui questa sera Giuliano tutti ricorderai che un paio di mesi fa l'abbiamo fatto una solitaria
Manifestazione insieme agli amici della Comunità di Sant'Egidio non c'era la guerra non c'era nulla
Abbiamo chiesto di spegnere insieme al Sindaco Marino
Le luci del Colosseo per denunciare quello che tu oggi metti qui problema delle persecuzioni dei cristiani nel mondo
Allora questo è quello che mi sono permesso di vivere due giorni fa alla riunione alla che nel settore
Una prima riunione storica che non era solo fra
I rappresentanti del Parlamento israeliano il giro delle comunità ebraiche europee ma vi erano anche gli ambasciatori in Israele
Di tutto di tutta l'Europa e dell'Unione europea ho detto signori qui c'è un problema di comunicazione
Vi ringraziamo per tutto quello che viene fatto in Europa
La memoria la Shoah a voci bizze le attività le leggi contro lei azionismo per le persecuzioni che vengono fa la legge Mancino e tuttora lo ben sappiamo gli ebrei hanno comunque è stata una grande libertà un grande rispetto
E di questo me ne siano grati
Ma
Se pensate che noi continueremo ad usare
La vicenda della sola e del fatto che siano state vittime per continuare a dire basta perché ci toccate oggi allora dimentichiamocelo
Dimentichiamoci la Shoah è una provocazione ma non è
Così azzardata
Noi vogliamo difenderci rispetto allo sterminio del popolo ebraico del presente e di quello che è in programma per il futuro
Il
Lo Statuto non solo di Hamas ma anche quello dell'OLP
Dichiara
Che si vuole buttare a mare gli ebrei
Non è solo di israeliani dalla Terra d'Israele il leader di Hamas nell'intervista fatta due giorni fa ha ripetuto in maniera molto chiara che gli ebrei possono vivere in un Paese
Purché non sia Israele e vorrei sarei curioso di sapere come
Come saranno trattati
Allora in un meccanismo di questo genere non siamo stanchi di usare la sua per dire che siamo preoccupati per il futuro no vogliamo usare il presente e ne abbiamo di argomenti e di verità
Legalità del presente per dire che questo è un problema dell'Europa ho detto all'ambasciatore di tutta l'Unione europea
Che loro noi abbiamo la responsabilità di come stiamo comunicando male su questo problema della guerra non è una guerra fra Israele e palestinesi
Non è una guerra fra israeliani e palestinesi è una guerra fra gli italiani e l'organizzazione terroristica che si chiama Marco che è stata inserita dall'Unione europea
Grazie all'allora Ministro degli esteri Frattini
L'organizzazione della black list Israele sta facendo una battaglia per l'Europa non per Israele risata sta facendo una patata per eliminare un'organizzazione che ha
Nel suo DNA l'idea
Di venirci a conquistare di utilizzare quel meccanismo di controllo degli enti di Gaza
Con una democrazia in cui
Non voglio ritira ancora una volta Vattimo vai a vedere come vengono trattate le donne a Gaza city non gli ebrei vai a vedere come vengono trattati l'occasionalità
A Gaza city voglio avrei gestiamo fare andare ad Israele nella città per la libertà dove c'è la più alta ribaltato periti agrari
Nonostante molte critiche è in prima linea nel mondo queste Israele quella in cui quali possono trovare
Uno era rifugio allora questi signori vogliamo raccontare quello che oggi
Descrive il Messaggero
Le cronache vengono fatte da Gaza sono controllate rischiano la vita ai giornalisti portiamo alla solidarietà questi giornalisti
Chiediamo di raccontarci qual è il decalogo ce lo raccontava Simonetta Della Seta che ha rischiato la vita per raccontare quello che essa si faceva durante le altre intifada
Allora utilizzava questa guerra per capire che il Medioriente cambiato
Non è più una guerra fra gli israeliani e i palestinesi non è più una guerra di Israele contro tutto il mondo arabo
Questa guerra sta portando qualcosa di positivo c'è un nuovo partner che all'Egitto
C'è un nuovo parte che non è ufficiale
Che l'Arabia Saudita l'avreste mai immaginato qualche anno fa potevate immaginare che oggi il migliore alleato dell'Occidente per combattere i salafiti cioè vogliono distruggerebbe spendersi vorrà Assad
Si deve fare probabilmente uso di Al Qaeda per confinare i salafiti in funzione anti
Regime dell'ISE sia del nuovo Stato islamico in Iraq che questo ente una situazione folle ma una guerra che sta cominciando lui definirà qui in Europa perché tutta questa componente all'interno del mondo arabo vivono anche qui accanto a noi e dobbiamo capire come aiutare quelli islamici
Chi invece credono nei valori di convivenza con i quali ne facciamo attività comuni che vengono premiati come ha fatto il benemerito con la meno laddove lo abbiamo fatto con rimane Pallavicini del COREIS
E vogliamo vedere come e dove noi possiamo fare insieme
Allora voglio fare una proposta Giuliano Ferrara non so che tu ci darà una mano insieme a tutti i giornalisti ma vogliamo lanciare con i palestinesi vogliamo dimostrare che questa manifestazione la possiamo fare insieme Peri cristiani palestinesi
Che
A Betlemme sono ridotti dell'ottanta per cento da quando è arrivata una fatta controllo nel mille novecentonovantaquattro si è ridotto dell'ottanta per cento la popolazione cristiana Betlemme
Noi vogliamo manifestare con gli arabi in questo Paese
E i palestinesi
Per dire per esempio insieme e insieme a tutti i pacifisti che stanno si sono sbagliati a quelli che ieri alla Camera hanno fatto delle illazioni su Israele molto pesanti
Ma perché non andiamo insieme a raccontare i duecentottanta mila morti
Per insidiare non hanno detto niente vergognatevi vergognatevi
Questi
Questa è la battaglia che dobbiamo portare avanti quando è iniziata la guerra insidia sono morti duecentottanta persone il primo giorno la lei corre
Dei duecentottanta mila
Le prove
Questa era diranno fuori mogli
Voi bugiardi menzogne eri spacciatori di odio
Utilizzate le immagini come se non bastassero quelle vere dei bambini palestinesi uccisi da Assad per dire che li hanno uccisi gli israeliani il gioco così non funziona
Il gioco così non funziona allora utilizziamo quelle immagini insieme quelle che sono uscite due anni fa Aprea da un anno e mezzo che stanno girando
Per accontentare la guerra quei bambini quei sette mila palestinesi ucciso in una notte avete visto un rigo
Sulle pagine da qualche parte no allora io voglio concludere dire una cosa molto semplici e qui sono convinto di interpretare il pensiero di molti
Se qualcuno e l'ho detto agli ambasciatori europei
Dovesse chiederci di fare una scelta
Se preferire di avere le pacche sulle spalle la solidarietà perché vittime perché prendiamo le scritte perché qualcuno ci minaccia o prendere dalle stesse persone magari rimproveri perché
Ci rendono complici dei criminali che vanno ammazzare i bambini a Gaza allora dico che preferisco preferiamo prendere
Il rimbrotto i invece riprendere la solidarietà perché siamo
Vittime
Basta col ideare l'ebreo che è vittima è finita è finita e ha fatto bene a Giuliano Ferrara vero in questa guerra c'è una grande sperequazione ci sono pochi
Morte in sé non i soldati perché Israele usa l'intelligenza
I fondi
Propri e non dell'Unione europea o del mondo arabo
Per fare intelligenza per fare gli darà un dramma per inventarsi tutte le tecniche a difendere la popolazione
Loro
Usano il cemento degli israeliani ed egiziani
Non per togliere i palestinesi dai campi profughi e fare le case come hanno promesso usano quel cemento per fare il tour nelle l'hanno fatto per dodici bere dal due mila sei ad oggi la coalizione si è ritirata
Quella la bugia credo noi dobbiamo mettere quella è la verità che noi dobbiamo raccontare perdonatemi sulle immagini
Lo conservo sul mio telefonino un'immagine straziante d'un colpo dilaniato che è uno dei tre ragazzi che non sono stati uccisi sono stati selvaggiamente barbaramente ucciso
Io appartengo ad un popolo
E di questo ne sono orgoglioso
Che non usa le immagini sia per dei morti
Sia perché non si usano Maiello sappiamo quando muore qualcuno neanche per le fotografie che sonda vivi manda le usiamo nemmeno
Quando sono morti e soprattutto se questi morti sono stati dilaniati potremmo aver fatto avremmo potuto usarle quelle immagini
Avremmo potuto violare un precetto che quello di non violare l'immagine dell'uomo che fatto
L'uomo che è fatta immagine e somiglianza di Dio c'è un precetto comune per mostrare l'immagine di uno dei tre ragazzi Israele non ha fatto non solo per rispetto dei genitori
Non l'ha fatto nel rispetto della vita umana
Tutta per il rispetto della vita umana non si usano quelle immagini per andare
A
Impietosi nel mondo non si usano
E se qualcuno si diceva allora dei bambini palestinesi così è vero ci sono noi piangiamo la notte ce lo ricordava Golda Meier
Noi piangiamo per quei bambini non andiamo a distribuire le caramelle come hanno fatto quando sono stati ammazzati i primi tre ragazzi israeliani hanno festeggiato con caramelle e cioccolatini
Questa non è nella nostra etica la nostra etica è una mamma degli uno dei tre ragazzi che appena seppellito il figlio ha chiamato il giorno dopo un'altra mamma
Quella del ragazzo palestinese egli ha espresso la sua solidarietà aveva tutta
Aveva tutto il diritto di stare in silenzio ma da mamma chiamato un'altra mamma c'è un'altra mamma non di quella di quel ragazzo che invece
Saputo che probabilmente uno dei suoi figli era
Uno dei rapitori ha detto sarei orgogliosa di sapere che mio figlio è uno dei rapitori uno dei responsabili di questi mille cinquecento morti palestinesi allora
Questa Israele io sono orgoglioso di far parte di un Paese in cui le mamme si comportano in questo maniera e ho già detto in altre occasioni
A quelle mandando liberato il Nobel per la pace ma andrebbe dato anche soldati di Israele non è una provocazione Israele paga vittime paga vittime per non fare quello che potrebbe fare
Non millecinquecento venti mila trenta mila morti questo modo questo farebbe qualunque esercito pur di difendere la propria popolazione allora io sono orgoglioso di far parte del popolo ebraico
Ma c'è un punto sul quale dobbiamo fare chiarezza
Da oggi dobbiamo fare un patto non dobbiamo ritrovarci e momenti di guerra dobbiamo ritrovarci anche nei momenti di pace non è che l'equità per capire quello che possiamo fare come controllare i fondi quelli che vengono mandati a Gaza
Quelli che vengono mandati in tutti i campi profughi e non trovarci le denunce non nostra dell'ONU in cui si dice
Come mai c'erano i missili sotto delle scuole tre scuole quelle Bhopal bombardate
Ecco come mai c'erano dei missili
Perché una giornalista nota che ieri è sfuggita ragazza insieme ad altri aiutato dall'ambasciatore dallo
Va bene telefonava l'AIDS al sergente c'erano state bombardando quindi ma qui c'è il nostro albergo
Ma che cosa state facendo quella delle adesso gli ha detto okay spostati non ti mettere dove lanciano iniziali quegli altri perché la stiamo sparando niente accanto al vostro albergo perché restano loro la oggi ma non sappiamo
Dove
Dove stanno sparando
Da dove stavano sparando da molti luoghi in cui in un normale Paese nessuno metterebbe rampe di missili sono gli ospedali e sono le scuole di questo si deve condanna telefonasse e speriamo che venga portata davanti al tribunale
E internazionale per chi Rimini contro l'umanità per aver usato i suoi bambini sia malato grazie
Grazie a Riccardo Pacifici
è presente il rabbino capo della comunità di Roma Riccardo Di Segni che poi parlerà
Il Presidente dell'Unione delle comunità israelitica eh
Renzo Gattegna
Abbiamo qui tra noi il Ministro della Repubblica delle infrastrutture e Maurizio Lupi che poi parlerà
C'è
Maurizio Gasparri che affrettato chiedevo di fare il Senato
Un dovere è un dovere parlamentare ricomprendiamo fino in fondo e c'è il vicepresidente della comunità e
Ebraica di Torino Emanuele Segre amaro venuto qui come vicepresidente della comunità cosa di cui lo ringraziamo aziendali all'ammanco
C'è una
C'è una un grande concorso di intenzione di amici di cittadini siamo tanti non
Tranquilli
In sofferenza
No no insofferenti e procediamo con la nostra veglie con una nostra manifestazione io adesso darei la parola al Giulio Andreotti di cui vi ho detto prima e quindi non devo aggiungere assolutamente niente poi lo conoscete
Buonasera a tutti
Io mi sono preparato un po'di cose da dire per essere breve lasciare spazio tanti ospiti
Forse l'opinione pubblica occidentale dove in questi giorni di echeggiano slogan come morti agli ebrei
Sarebbe più saggia se Israele conteggia si più perdite civili e militari
Dico questo perché
Forse in quel caso verrebbe esaudita questa ipocrita richiesta di proporzionalità che viene dall'IVA i giornali dalle ONG umanitarie
E questa assurda equivalenza fra amorale persino fra i player terroristi
Dico questo perché come se non bastasse dei centosessanta missili che ogni giorno da venti giorni cadono sullo Stato ebraico è come se non bastasse dei cinquanta soldati israeliani uccisi
Forse sarebbero stati meglio centoventi come nell'ultima guerra contro Hezbollah nel due mila sei
E come si Hamas non avesse mai ucciso mille cinquecento civili israeliani durante la seconda intifada
Quando agli ebrei furono lasciati soli sugli autobus sui centri commerciali nei bar nelle festa di matrimonio nel parco a tema di Netanya e dove i kamikaze di Hamas si facevano esplodere anche tra i bambini
Le vittime israeliane vengono sempre derubricati a note a piè di pagina dei conflitti in come se non fossero mai esistite
E le loro storie non vengono mai raccontate sui giornali dico questo perché è di questo che si nutre secondo me l'antisemitismo il boicottaggio di Israele logge persino l'ipocrisia delle classi dirigenti occidentali
Che in questi giorni sono riuscite benissimo a ribaltare i ruoli
A mangiarsi la verità delle cose e offuscare tutto quindi a trasformare Israele in un carnefice i terroristi in resistenti a fare insomma secondo me e del terrorismo quasi un diritto umano quasi che fosse un diritto dovuto
Intanto manifestazioni anti israeliano e violente odiose
Si svolgono in tutte le città d'Europa si assiste ad assalti a centri ebraici alla Parigi a Berlino passa più tube digitare giurista rileverebbe deve immaginare gli accenti che ricordano la notte dei Cristalli si bruciano le bandiere con la stella di dare l'idea
Si susseguono interrogazioni parlamentari contro i sionisti come vengono chiamati
Anche in Inghilterra ad un parlamentare si è chiesto se fosse stato presente nella Striscia di Gaza sarebbe lanciato dei raggi ha risposto di sì
Un par la metà dei liberale si susseguono titoli e immagini in prima pagina sui giornali e telegiornali
è brutto tutto questo mira secondo me a fare a isolare chiederei a isolare Israele
Per denigrare lì per metterli in mora per abbandonarli al loro destino
E intanto l'antisemitismo dilaga come mai prima d'oggi i Paesi
Più colpiti dall'antisemitismo sono i Paesi dell'Europa occidentale Francia Inghilterra in testa
La verità è che a Gaza ci sono stati mille morti morti tragici per una guerra scatenata e voluta da fra mass
Molti kibbutz lungo il confine sono diventati delle città fantasma ebrei sono stati evacuati nella notte avvertiti dai militari che c'erano commandos pronti i terroristi assaltato lì
Per giorni i voli internazionali sul tentativo sono stati interrotti sembra una cosa da poco ma non accadeva dalla prima guerra del Golfo quando Saddam Hussein tracciava di Scud
Su tela vive la gente indossava per dare una vostra re maschere antigas e da lei che indossavano maschere antigas
Quello che è successo quindi tanto per cui raccontare alcuni episodi quelli che è successo nei giorni scorsi è un assaggio di cosa intendono i nemici di Israele quando evocano lavorano per buttare a mare gli ebrei e la minaccia dello sterminio una promessa
La verità è che Israele è uno Stato grande quanto il New Jersey e i cui abitanti ammontano a un millesimo della popolazione mondiale è l'unica democrazia al mondo sotto un assedio terroristico permanente
è l'unico esercizio del mondo che avverte i propri nemici prima di colpirli
Ne sono testimonianza
Il video dei piloti israeliani che abortiscono una missione si sono distinti
Civili anche stanotte questa era la definizione
Ne sono testimonianza gli avvisi lanciati dall'esercito israeliano la popolazione palestinese popolazione sparisse mese che spesso non lascia quelle case in cerca del martirio
Il fatto che l'esercito Israele sia l'unico al mondo ripeto l'unico al mondo ad avere una clausola che consente fra i soldati di disobbedire a un ordine se disumano
Ma tutto questo non deve trovare spazio nei nostri media perché l'obiettivo della disinformazione della cialtroneria giornalistica e dare l'impressione che Israele sia ingiusto e immorale cattivo e quindi qualcosa di cui possiamo dispacci
Alcuni giorni fa il premier israeliano Netanyahu ricevendo i ministri inglese ha giustamente detto che Israele come l'Inghilterra nel mille novecentoquaranta
Quando i cui due tedeschi distrussero vaste zone di Londra per molti giorni alla popolazione scese nella metropolitana Israele l'unica differenza è che ai rifugi avesse i flussi nelle nelle case
Israele come l'Inghilterra allora è costretto a difendersi nessun altro Paese al mondo tornerebbe un'entità terrorista con una simile ideologia razzista e antisemita che lanciarazzi ogni giorno sulla sua popolazione nessuno
Un movimento che ha promesso di non lasciare un sole Brenta destina per citare il dottor Rantisi un fondatore di Hamas noto pediatra
Un movimento che spara missili sulle scuole dalle scuole dell'ONU dagli ospedali dalle moschee persino dei cimiteri nero rispetto nemmeno per i morti e dagli asili nido
Un movimento che usa il cemento donato da Israele non per costruire le scuole ma prefettizi cale tunnel della morte con i soldi dell'Unione europea
La stessa miopia
Antiebraica
Lo stesso rancore per le vittime sbagliate perché gli ebrei sono sempre vittime sbagliate
In mostra nella guerra di Gaza ci porta ignorare le sorti dei cristiani perseguitati mediorientale gli stessi amici di Israele e questo è il collegamento dei due fenomeni sognano Medioriente senz'Cristiani senza Ibrahim e ci stanno riuscendo almeno per la parte per i cristiani allora dalla seconda guerra mondiale oggi dieci milioni di cristiani hanno preso la via dell'esilio dal mondo arabo e islamico
E se continua così dovremmo scrivere l'epitaffio della cristianità mediorientale che è l'ultima che parla la lingua dice su
Complice
La doppia morale insopportabili ricchi fra di noi non vede i lanci di missili su Gerusalemme dove vi sono le sirene sere fa donne e la scomparsa delle chiese dalle terre libiche
Qualcuno ha scritto che il più grande successo di Israele in settant'anni di indipendenza oltre l'hi-tech i pomodorini coltivati senz'acqua e la sopravvivenza cioè essere sulla mappa essere presenti come Stato sovrano e democratico
Ecco il mondo occidentale penso che dovrebbe preoccuparsi per la sorte del piccolo Israele che
è il piccolo Davide non Golia il membro più in pericolo della nostra civiltà perché la bandiera con la stella di Davide il pegno anche della nostra libertà
Concludo con le parole scritte nel sessantotto un anno dopo la guerra dei Sei giorni quando Israele rischia un altro lo causato da un filosofo americano è un non ebreo che scriveva sul Los Angeles Times di nomine riconferma
Gli ebrei sono soli al mondo o una premonizione che non mi lascia in pace come va per Israele andrà per tutti noi
Spero grazie alla manifestazione di questa sera che gli ebrei almeno si sentono un po'Filomeno solito grazie
è presente anche
Grazie a me alla fine evidentemente molto sentito e affettuoso e presente anche Raffaele Sasso un bel K gli appelli d'Italia
è presente un vecchio e fedele amico di Israele che Carlo Ripa di Meana con sua moglie Marina
è presente
Un vecchio liberale amico di Israele che all'origine compagni io adesso darei la parola al Ministro Maurizio Lupi
Ringrazio veramente di cuore Giuliano Ferrara e il foglio per aver organizzato questa sera un segno più che una manifestazione un segna una grande testimonianza
Un segna una grande testimonianza per che cosa
Ed è la ragione anche della mia presenza qui un segna una grande testimonianza per la verità e contro l'indifferenza questo è il punto che deve cogliere delle nuove voci tutti
La verità e la lotta contro l'indifferenza non aggiungo parole sulla verità mi sembra che possa essere
Sintetizzata in alcune parole molto semplici piene di umanità e piene di rispetto ma piene di verità
Il vero nemico dei palestinesi si chiama Massimo questo mi sembra che sia il punto della verità
Un segno per lei contro l'indifferenza
Per Israele e
Per i cristiani perseguitati
La cosa peggiore che può capitare all'Occidente al grande Occidente di la dimenticanza l'indifferenza
Quello che sta accadendo in Iraq a Mosul
Quel segno quel segno vergognoso che tante volte ricorso troppo spesso continua ricorre nella nostra storia quel segno sulle case che indica i cristiani ribadita dei cristiani di
Dell'Iraq
Quante volte è stato quel segno
Di un popolo come il popolo ebraico che è stato allo stesso modo perseguitato per quell'appartenenza per quella testimonianza per quella sede
Ecco non possiamo farci prendere dall'indifferenza io ancora negli occhi nel cuore quando sono stato a Baghdad a vedere quella chiesa in cui
Per colpa di terroristi che si sono fatti esplodere
Bambini sacerdoti semplici fedeli hanno perso la vita solo per testimoniare la loro fede per andare a messa la domenica questo nel mondo occidentale di oggi nel due mila è inaccettabile
E non può non colpire la testimonianza di tutti
è esattamente questa la ragione per cui ho concluso ti ringrazio per avermi dato la parola perché non vogliono
O togliere spazio agli altri è esattamente questa la ragione e la ragione di non essere indifferenti il Patriarca di Baghdad ancora una volta ci ha chiesto non dimenticate ICI
Israele ancora una volta ci chiede
La verità non dimenticate la verità testimoniamo tutti insieme che si può costruire qualcosa di nuovo nel nostro mondo solo se costruiamo su questi due grandi elementi la verità la verità
E la lotta all'indifferenza grazie
è molto significativo che in un che in un clima così incandescente così tragico si realizzi su un marciapiede qualunque nella città di Roma
Grande accorrere di folla e con uno spirito magnifico qualcosa che era implicito in una
In un grande evento che trasforma a Roma l'incontro in sinagoga di là dal fiume
Di Giovanni Paolo secondo e del Rabbino Capo attuale
è molto bello che prenda Carmel consistenza nello spirito di un unico popolo e di diversi credo che ragionano e cercano di ragionare sulla storia
Mi dispiace anche per la
Caro Luciana Castellina che in un articolo di fondo oggi sul manifesto attaccato questa griglia la criticata chiedendo se anzi come mai in Italia non si sviluppa un grande movimento
Favorevole ai palestinesi dandosi la risposta da sola perché
Ha aggiunto
Aggiunto diceva c'è un po'di discussione sul fatto se sia giusto no
Quello che dice fa Hamas e io penso che sia giusto ecco su queste basi io non credo che riusciranno mai limitarmi a costruire un movimento di solidarietà con i palestinesi siamo più solidali noi
Con i palestinesi di quanto
Non possano mai esserlo
C'è anche David Meghnagi che fa un lavoro molto importante di cui poi ci parlerà e
Una delle cose più importanti connessa alla fine tra poco arriverà
Di Londra l'ambasciatore noi di l'ambasciatore di Israele a Roma che cercherà di
Provare a fare una sintesi delle riflessioni che abbiamo facendo adesso darei la parola Antonio Socci che da molti anni fa un grande lavoro di testimonianza e di copertura informativa giornalistica
Sul programma mediorientale
Buonasera a tutti
Faccio
Il giornalista per trent'anni
Nemico
Lungo con il mio anzi
E mi occupo di cristiani perseguitati da trent'anni devo dire la verità
Nell'indifferenza di gran parte dei miei fratelli di fede per questo devo dire che stasera mi commuove vedere tanti di voi tanti di voi la comunità ebraica e tante bandiere con la stella di Davide
Sotto questa scritta per i cristiani
Io Giuliano sono abituato a dire cosa compost come le vengo dalla messa che sta davanti alla Camera adesso dovrà essere per i cristiani perseguitati stasera celebrata da un fisco che non conosco
Immagino una bravissima persona ha fatto un'omelia un pistolotto di dieci minuti sulla pace non ha nominato una volta i cristiani perseguitati non una volta nominato
Io non posso quindi non posso che ringraziare i
Quelli ricordati in questo male i diritti e innocenti
Devo dire che
Quando mi è capitato una quindicina di anni fa a dirlo scritto un libro su ogni sulle persecuzione dei cristiani nel mondo
Il paradosso aumenta e le forme di i dati che notizie pop chioccia io a cui mi sono abbeverato in diversi casi erano di intellettuali ebrei americani
Noi di intellettuali cattolici e quando è uscito il mio libro ha trovato un ascolto fare intellettuali laici come Giuliano come PC Battista che vedevo qua Paolo Mieli e Ernesto Galli Della Loggia altri non fra i miei fratelli di fede
Fra cui è molto molto difficile far come dire
Fa capire la tragedia dei cristiani nel mondo forse anche per questo che non capiscono la tragedia di Israele
Oggi la notizia una notizia che ha mi ha colpito moltissimo ma che non si trova sui giornali
E quelle di centocinquanta bambini morti centocinquanta bambini morti dove
Fra coloro che sono stati i deputati dai dintorni di musica quindi bene dell'ISI
Avete visto coi pagine articoli sui giornali no questi sono bambini che non fanno notizie
Come non fanno notizia le donne rapite massacrate da Bovara ma indice aria come non fanno notizia i cristiani massacrati quasi quotidianamente in tante altre parti dell'Africa come il Kenya Uganda
Da queste islamizzazione forzata
Non fanno notizia e non si sfonda non si sfonda questo
Questo muro di indifferenza
Visto che siamo
Questa sera parlare dei cristiani e di Israele io vorrei dire
Una parola anche sulla
Decide di Gaza ho letto giorni fa una
Una frase un pensiero e di una statista
Ho dovuto regole di qualche anno fa
Che diceva in Medio Oriente non vi sarà pace
Finché fra i palestinesi
L'amore per i figli sarà inferiore all'odio per Israele a me pare che
A me pare che purtroppo purtroppo la tragedia di casa sia tutte queste righe e siccome credo che siano molti padri e le madri i palestinesi invece a Moro molto di più i figli di quanto odio Israele
Credo che si tratti veramente di una popolazione schiava di una setta fanatica sanguinaria che li costringe a usare i loro figli come scudi umani loro propositi di odio
E questo
E queste vittime dell'odio sono anche le vittime le vittime cristiane non soltanto acuta delle serre islamiche Elio Giugliano mi ha chiesto di dare qualche flash di
Del fenomeno delle persecuzioni anticristiani io facendoli dove mi sono imbattuto in una fonte statistica che non è mai stata contestata devi barriere di Oxford che compirà e aggiornarlo operando la volpe Estensi proprio idea
Il quale parla di più di cento mila cristiani che ogni anno su muoiono
Per via indiretta o diretta a causa della loro sede non si ha notizia
Qualche mese fa abbiamo tutti celebrato giustamente
La scomparsa di una personalità straordinarie autorevole come Nelson Mandela quale certamente ha fatto molto ma il suo popolo era un combattente non è che fosse diciamo ovvero Biancaneve che come sappiamo quindi non è un uomo che ha sempre sostenuto la lotta non violenta però i suoi ventisette anni di carcere tanto di cappello ha meritato il rispetto e l'affetto del mondo no
Va bene
Tenete presente questa sinistra ventisette anni di carcere che certamente fanno rabbrividire vi faccio due esempi due persone che
Sono praticamente sconosciute al mondo lo sono l'oneroso sono stati da poco tempo fa anche a me
Monsignor Giacomo struzzi ninna
Vescovo cattolico di Baldini ha trascorso quarantuno anni in Lager e prigioni varietà in Cina senza alcuna accusa e senza alcun processo e ottantenne
Ha passato la sua vita in previsione è tuttora incatenato e il regime si rifiuta di dare qualunque notizia sulla sua sorte anche ai familiari
C'è qualcuno che si ricorda di loro qualcuno era presente la sua faccia il suo nome la sua storia sua vicenda non dico qualcuno che locali dal premio Nobel ma anche soltanto qualcuno che ha raccontato la sua storia
Oppure un caso analogo monsignor cose Masci e insieme anche al vescovo cattolico di Tiziana novant'anni di età ne ha passati cinquantadue fra i laghi ai cinesi le prigioni lavori forzati c'è qualcuno che si ricorda di loro
Voi pensate che questi sono soltanto le personalità più importanti
Poi ci sono i poveracci come Asia Bibi una madre di quattro figli che in Pakistan da quattro anni è relegato in una l'unità previsioni in cui non può neanche allargare le braccia
Semplicemente perché cristiana perché cristiana condannata a morte
Esattamente come media
è stata salvata forse solo grazie al fatto che che il marito era è cittadino americano no perché altrimenti credo che se fosse stata dello sforzo rito degli schiavi purtroppo sarebbe ancora in quella calerà con la condanna l'impiccagione alle cento frustate
L'idea dove le dobbiamo sapere che come loro ce ne sono tantissimi di ignoti
Tantissimi e per questi per tutti questi io vi ringrazio perché stasera siete qui si adegui sia sulla grande testimonianza un grande conforto
Quanto la costringe a parlare col cuore dire le cose come l'esistenza io chiederei a Riccardo Di Segni rabbino capo della comunità i
Ridarci la sua parola
Nel calendari prego questa settimana
Che culminerà
Lunedì sera il martedì e la settimana più triste dell'anno
La settimana nella quale noi
Ricordiamo laddove due distruzioni del Tempio di Gerusalemme
E gli esiti
E le persecuzioni che ne sono derivate
In quel
Sta città
Noi abbiamo
Due importanti monumenti
Che riguardano questi fatti
Che uno sia un monumento che ricorda questo fatto e tutti i nodi dell'Arco di Tito
Dove c'è una rappresentazione del corteo rimane vincitori
Ma c'era un'altra canto un edificio molto più grande che è strettamente collegato grosse nel corso
Colosseo l'Anfiteatro Flavio per come è stato scoperta o
Da una pietra incisa
Che ancora conservata
Qui l'edificio è stato costruito con il tesoro del Tempio di Gerusalemme
Dopo questo duro questo edificio
è diventato il luogo simbolo del martirio cristiano
Le strade degli ebrei e cristiani anche in questa città
Sono state
Per molti secoli strade
Distinte
E difficile
Ma voi con grandissimo senso simbolico benché piccolo evento
Mediatico
La manifestazione che abbiamo fatto per due volte proprio davanti al Colosseo insieme alla Comunità di Sant'Egidio
Per
Sollevare l'attenzione ed esprimere la nostra solidarietà come ebrei romani
Ai cristiani che vengono perseguitati
In tutto il mondo specialmente nel mondo islamico
Nel silenzio pressoché totale come è stato spiegato primo
Dell'informazione
Nell'indifferenza pressoché totale e se noi siamo qui questa sera accettiamo benissimo e con entusiasmo questo accostamento che è stato fatto
Perché con la nostra esperienza storica noi non possiamo
Assolutamente
Dimenticare chi soffre per la prima fede
In questo momento sono infelici
Ebrei
Cristiani e musulmani
In ordine storico
Ci consideriamo tutti
Dicendo enti di Abramo
Il gol Abramo
Di cui noi ricordiamo
La discussione animata
Che ebbe con il signore quando gli rivelò
Il suo intento di distruggere la città di Sodoma e dicono
Cosa fece Abramo in quel momento
Mi sentì scusi pone la decisione di vino rifacendo dei giudici la terra deve fare giustizia
Il padre comune delle nostre tre freddi
è la persona che ha litigato con Dio per la difesa della vita umana
E questo è un valore fondamentale che noi ci dovremmo portare appresso
E noi
Ogni giorno
Nella nostra preghiera
Fondamentale della preghiera dell'Armida una preghiera diciannove benedizioni chiudiamo la prima
Di queste benedizione benedicendo dico
Ma anche avranno
Lo scudo di Abramo
è interessante questa parola
Perché anche quell'immagine che voi vedete poi ripetuta le bandiere di Israele
Che
è chiamata in italiano la stella di David
In ebraico non è la stella di Davide
Ma il ma anche nel David lo scudo di David
C'è una storia lunga e complessa perché nel Medioevo questo simbolo era un simbolo condiviso sia delle beghe cristiani sono un sacco di Chiesa che portano questo segno e non perché fossero che in seguito
Per la tragica recuperato questo simbolo
Nell'allegato
No
Narrazioni
Leggendarie
Che parlano
Dello scudo di David David quando andava a fare la guerra aveva uno scudo
Con incisi sopra il nome di Dio
E questo scudo lo difendeva
In altri termini lo scudo
Che noi votiamo
Lo scudo del Signore che protegge Abramo lo scudo del signore
Che protegge
Dall'inizio
E noi non ci sogneremmo mai
Di usare al posto del Signore i nostri bambini
Alla parola Magdi Allam proporrà arriverà anche l'amore
Grazie grazie il cuore a Giuliano Ferrara al foglio
Per aver promosso questa iniziativa in un momento estremamente difficile dove riaffiorano
In modo devastante i pregiudizi pregiudizi nei confronti di Israele pregiudizi nei confronti degli aderenti e
Emerge la paura
Il pregiudizio e la paura sono le vere armi con cui i terroristi combattono perché nel momento in cui dentro di noi
Finiamo per
Aver paura di guardare in faccia alla verità
E di aver paura di essere pienamente noi stessi noi siamo molto dentro e questa morte inferiore
E la morte peggiore
è arrivato il momento di dire la verità
La verità che è stato detto non è una guerra tra
Israele e i palestinesi
è una guerra tra Israele e il terrorismo islamico
ANAS
è stato detto
è il peggior nemico innanzitutto dei palestinesi
Nel due mila sei
Camassa impose la propria dittatura islamica a Gaza
Massacrando i palestinesi ce ne furono un centinaio di morti tra le forze dell'Autorità nazionale palestinese prima dell'avvento del potere di fama sa grazie
A Massa organizzazione terroristica secondo le Nazioni Unite è secondo l'unione europea
Oggi Shimon Peres
Ha detto qualcosa che io mi auguro che si realizzi Israele vede consegnare in piazza all'autorità nazionale palestinese ad Abu d'altronde
Perché con quell'interlocutore si può dialogare e si può arrivare alla pace
Ma non è concepibile una pace con i terroristi
Che nello Statuto picchiarono chiaramente di voler l'annientamento fisico di Israele ed per gli ebrei
E che dal due mila e cinque dopo l'evacuazione militare e civile di Gaza anziché o mi pare si del benessere della propria gente a trasformato i generosi aiuti dell'unione europea
In un arsenale
Con cui ininterrottamente sta bombardando le città
Israeliani
C'è un nesso c'è un nesso che unisce e questa scritta lo evidenzia
Tra
Quanto sta accadendo in Israele e quanto sta accadendo in Iraq e insidia
Il nesso
La sacralità della ditta la dignità della persona la libertà della persona
Lei oggi sono messi in discussione da coloro che
A mano la morte più di quanto non Annino la vita
E queste parole
Sono state dette dal ministro dell'interno che fa il Massaro si chiama fatto andare d'in internet e c'è un suo video in cui confessa candidamente che fa masse
Orgogliosamente ha trasformato bambini donne e anziani in sputi umani per spendere il loro arsenale militare riducendo
Così come voi amate la vita noi andiamo la morte ecco perché
Israele vede andare fino in fondo nella sconfitta ANAS
Ecco allora che oggi criticano Israele
Perché abbiamo dei mezzi di comunicazione che si preoccupano soltanto di fare la conta dei bambini morti
Coloro che oggi criticano Israele domani saranno i primi a ringraziare Israele
Perché Israele sta producendo
Che Israele sta conducendo una battaglia per dei valori universali ter sono il fondamento della nostra umanità a partire dalla sacralità della vita
Noi non siamo qui soltanto per evocare dei fatti che accadono sull'altra sponda del Mediterraneo ricordiamoci che fino al VII secolo e per sette secoli
Tutto il Mediterraneo era cristiano con una presenza di comunità ebraiche
è il che è stato gradualmente Islamic esatto attraverso le guerre e attraverso
Diffondersi del relativismo valoriale in seno alle comunità cristiane
Oggi questo rischia di accadere anche qui su questa sponda del Mediterraneo mi domando come è possibile
E lo dico con grande tristezza che nel momento in cui ha mosso nulla la seconda città dell'Iraq non è rimasto un sono cristiano
Come è possibile che oggi non ci sia un rappresentante della Chiesa qui tra noi
Per
Pertanto inviterei
Peter condividere
Fu una battaglia che è una battaglia comune ed è la battaglia per la vita che legga Israele e che lega i cristiani bene ha fatto Giuliano Ferrara a
Tale questo privato Malta stretto noi non siamo qui sono per testimoniare noi siamo qui per
Che dobbiamo essere protagonisti dobbiamo essere partecipi o di una missione che ci riguarda da vicino
Giustamente Riccardo Pacifici ha detto non dobbiamo aspettare che Roma diventi come Parigi dove assaltano le sinagoghe dove diventa pericoloso andare in giro con la chitarra
Oggi dobbiamo batterci affinché
Resta Europa
Sia in grado di salvaguardare il fondamento della nostra umanità che sono la sacralità della vita
La dignità della persona la libertà di scelta e dobbiamo essere consapevoli che sono sei Israele vincerà sull'altra sponda del Mediterraneo
Solo sei cristiani saranno in grado di salvaguardare la loro presenza anche noi da questa parte del Mediterraneo sarete in grado di salvaguardare la nostra civiltà
Grazie
Luigi Compagna per un breve saluto
Porterà a fare le stesse
Circa dodici anni fa
Giuliano Ferrara mi pare fosse il due mila e due
Promossa
Una bellissima manifestazione di solidarietà con Israele
Grave
Era
Il momento dell'intifada delle diete
Quelle pietre
Animale o no un terrorismo suicida di proporzioni e di implicazioni drammatiche
In quella bellissima manifestazione portano tutte un sonno un sassolino alla sinagoga
Giuliano essendo a Ferrara
Questo giornale che allora aveva un'altra sede
Voeller o riannodare le fila
Di una importante tradizione di democratici italiani
Cattolici
Non credenti
Liberaldemocratici
Socialisti anche un grande comunista Umberto Terracini
Questa tradizione di amici di Israele dovunque e comunque
Sì era un pochino allentata
Spadolini era morto nel novantaquattro Aldo Garosci riepiloga ai figli si erano fatti vecchi
Bettino Craxi che lo confermerà Carlo Ripa di Meana faceva parte di questa storia perché originariamente Segretario a Milano dell'Unione democratica amici
Qui subentrano Carlo Tognoli
Per questa nostra tradizione
Lo diceva Riccardo Pacifici
Fra Italia e Israele
Qualche volta ci può fare si può capitare di fare il tifo per Israele
A questa tradizione era capitata spesso
Che c'era l'Italia
Troppo orientata sull'Ente Nazionale idrocarburi comunitaria
Troppo innamorata della pace in astratto per guardare
Politicamente ai problemi della pace
E quindi per noi Israele è sempre stata una partita del cuore
Questa partita del cuore
Giulianova sentita I telegiornali dei giorni scorsi le immagini strumentali dei bambini palestinesi
O sedicenti tali
Quella manifestazione Giuliano fu importantissima si rianima proprio allora un filone andammo in Israele l'anno dopo ci guidano le amiche di appuntamento a Gerusalemme
Anita Parisi isolanti ruoli
Gabriella
Barbara
E lì mi ricordo se non quell'anno quell'anno dopo assistemmo al dibattito dei coloni
Che non condividevano la politica di Sharon
Di voler concedere Gaza
Lo ricordava prima Magdi Allam
Se non insistete il suo ultimo discorso prima di ammalarsi alle Nazioni Unite nel settembre del due mila e cinque Fo drammatico
Visse la tradizione sionista
è una tradizione che è di statualità
La tradizione palestinese purtroppo non lo è due popoli due Stati sono luoghi comuni a disposizione delle banalità io debba dare un'occasione
Che volle darli Gaza
Come ricordava Magdi Allam le cose andavano malissimo fu subito a marzo fu subito terrorismo
E allora con la gratitudine agli amici Ferrara gli amici del foglio per averci dato questa occasione
Senza nessuna polemica per quegli intellettuali
Che vogliono sabotare il commercio ma addirittura
Le università israeliane
E forse qualche amico israeliano c'è anche un po'deluso no quando canta attivai bellissimo
Manomessi stiamo il suo articolo sul Corriere della Sera forse non ci è piaciuto ma è un dettaglio
Quello su cui dobbiamo essere intransigenti e che le università ad Israele di Gerusalemme la Fondazione Weizman
Sono luoghi le cui bacheche ospitano lezioni e ricerche di professori
Portate ad andare con tutto il rispetto per la causa nazionale palestinese all'Università di Nablus nella bacheca cioè l'aggregazione del terrorismo suicida
Qui l'importanza di questa manifestazione e aggiungo il saluto dei colleghi
Gasparri e Giovanardi che mi hanno preceduto a fare il loro dovere
Di senatori lo farò anche io fra poco ma quello di amico di Israele stasera più sentito
Raffaele sassi un del K K l Italia arrivato anche l'ambasciatore Gabriella tra poco allora con il saluto di Renzo Gattegna gli daremo la parola
Missili
Tonnellate
In questi giorni fa l'output di missili vitton
Delle vittime civili l'argomento vero
Non sono i tunnel e la nostra esistenza qui insieme all'esistenza di tutto l'Occidente
Le varie agenzie l'Intelligence stimano gli estremisti islamici tra il quindici venti per cento di tutta la popolazione tramite un bando un miliardo e ottocento mila stiamo parlando di duecento
Tra i cento milioni di persone che hanno un solo scopo nella loro vita distruggere qualsiasi forma di religione che non sia l'Islam
I vizi angolo agli ebrei passando per gli americani e finendo con gli europei
Trecento milioni di persone che possono vincere questa guerra se l'Occidente non si sveglia una volta per tutte dal suo per porre ed alla sua indifferenza
Parlando della guerra che c'era adesso in Israele a Gaza Canas pensa che sta vincendo questa guerra perché come hanno già detto prima allorquando mandano un missile si trovano in una situazione inglese si chiama un quinquennio
Vincono in ogni caso vincono se ammazzano i civili in Israele muoiono
I nostri o vincono se noi non partiamo demoliamo i loro bambini che mettono scudo delle loro armi
E in questo purtroppo hanno quasi ragione perché
I giornali e l'opinione pubblica in Europa in Italia non fanno altro che parlare di massacro i bombardamenti vedi stragi
Senza mai mai parlare degli oltre due mila missili lanciati su tutta Israele il ventitré giorni
Missili che solo grazie al genio ebraico alla preparazione della popolazione non hanno causato i danni che vogliono infligge al CIPE
Senza mai mai parlare degli oltre i cento missili che ha fama stessa lanciato dentro Gaza
Per sbaglio o forse intenzionalmente su edifici che contengono dei bambini
Senza mai mai parlare delle minacce e dei riscatti dei giornalisti dentro Gaza subiscono perché evitino di parlare bene di Israele
Senza mai parlare della moderazione che i soldati israeliani mostrano prima di sferrare un attacco
Senza mai parlare degli ospedali israeliani pieni differiti che arrivano da grazie
E quindi io un breve messaggio per fama stasera
Questa guerra sarà la vostra sconfitta più dura di sempre
Vi spiego perché
Perché questa guerra e si è sviluppata un'ondata di solidarietà mai vista prima in Israele nella diaspora
Perché in questa guerra nel novantacinque per cento della popolazione di Israele per continuare le operazioni fino alla vostra sconfitta definitiva
Perché in questa guerra
Anche se i ciechi i sordi e invenduti in Europa continuano a sputare odio verso Israele i Paesi arabi che sanno di che pasta si è fatto vi hanno abbandonato tutti
E perché in questa guerra tutta Israele ha capito che solo con una vittoria schiacciante definitiva potremmo cercare di ottenere la pace che chiediamo ogni giorno nelle nostre preghiere
Per ultimo perché in questa guerra e dopo questa guerra l'ho già chiesto allora vi chiedo e chiedo a tutti di chiederlo insieme a me e chiaro
Che il prossimo Nobel per la pace deve andare I soldati di Tsahal per il loro comportamento
Come è scritto
Ah Donali oltre a molte
Ad un'AIA verrà effettuammo Pacello che Dio dia la forza al suo popolo perché li concede alla pace grazie
Grazie
Raffaele estorsione io chiederei a dare nei dati che una testimonianza alla portata di essere molto breve diamo la parola Gattegna e poi ci sarà l'ambasciatore libico
Buona sera a tutti quanti sarò molto breve
Volevo soltanto dirvi quanto è difficile
Dentro i nostri atenei nonostante l'Italia sia ancora parzialmente al di fuori
Della campane d'odio e di demonizzazione delle università israeliane
Invitare i colleghi israeliani sviluppare un rapporto di cooperazione
Non solo
E particolarmente difficile porre anche sul piano culturale e scientifico
Il dramma che dicono le minoranze religiose nell'oriente Islam
Una volta opposto dieci anni fa un progetto ho lanciato un progetto per il recupero
Delle dei beni invisibili
Dei beni immateriali
Prima che le chiese venissero tutte distrutte o quando si
Salvaguardare la mia musica liturgica Cristian
Ho proposto alle di alle stesse istituzioni religiose della Chiesa progetti di questo tipo e non ho mai trovato riscontra
Non ho trovato riscontro
Mi sono trovato a dire ma non faccio i nomi
A un vescovo e proprio necessario che sia un ebreo a cantare la vostra musica liturgica in aramaico perché avete dimenticato la popolazione cristiano dell'Oriente
Non è questa una bestemmia
Che voi compiti
Dimenticando chi è sordo
L'aspetto paradossale che in questi anni le chiese per niente sono state utilizzante per la mobilitazione contro Israele anche all'epoca del Concilio Vaticano II è andata così
Tuttora gli incontri ufficiali delle chiese d'Oriente fino a qualche mese fa fiction fino a qualche anno fa quando avvenivano anche in Italia ove altrove erano contrassegnate dalla demonizzazione di Israele
E c'è anche una teologia palestinese antisemitica di stampo marcia unico che non viene denunciata e messa in rilievo perché è in aperto contrasto con gli insegnamenti del Concilio Vaticano II
Che ha abbandonato l'insegnamento del disprezzo
Ecco sono alcuni elementi che questa sera qui insieme possiamo cominciare a ridiscutere e a sottolineare
Israele e un'isola nel mare
C'è un detto arabo che dice
Li ai sistemi bancari accorpandoli CONSAP malaffare lì ai soci senza io under cosa fanno Alba fare chi vive in un'isola deve farsi amico il mare
E questa la grande sfida di Israele conquistare nonostante tutto nonostante le grandi difficoltà
Conquistare il cuore dall'altra parte ci riuscirà non per fare il piacere all'Europa che non ha niente da insegnare per quello che ha fatto in passato e per quello che sta facendo adesso lo farà per i suoi figli lo farà per i suoi nei fatti
Lo farà per i suoi valori di
Israele un'isola nel mare porta in sé l'Oriente e l'Occidente per quel che significano queste metafore che spesso aiutano a non capire piuttosto capire
Israele unisce in sei l'Oriente e l'Occidente si incontra nel luogo in cui oggi occidente e oriente si scontrano l'esistenza di Israele la sua sopravvivenza e la garanzia che questo incontro ci sia
Che questo incontro si realizzi
Perché in Israele si è realizzato
E coloro che demonizza ma Israele in realtà conducano allo sfascio della civiltà l'Islam esistenza di Israele la condizione perché l'Europa possa ritrovare un dialogo autentico con il mondo arabo e islamico
L'esistenza di Israele la condizione perché il mondo islamico per il mondo arabo Escatha
Tagli allo sviluppo quella catastrofe umana in cui è avviluppato l'esistenza di Israele la sua garanzia all'esistenza la testimonianza del suo dolore dei suoi lutti e dai lotti altro noi e la condizione perché il mondo ritrovi se stesso per il Mediterraneo torni a essere un'isola di civiltà come Stato e quando dovrà essere per come sarà
Tra valori allora è apparso in un'aura luminosa
Un gigante sorridente al quale per approvare la parola avete già capito il
Ci si tratta questo gigante sorridente che sembra uscito da un canto dell'Iliade era ambasciatore di Israele a Roma che vedrete quante gigante confrontandolo con me
Prima di lui la parola
Renzo Gattegna Presidente dell'Unione delle comunità
Posso
Vuol dire
Innanzitutto voglio ringraziare
Giuliano Ferrara e tutti i suoi collaboratori
Giuliano Ferrara
Con il suo intuito con la sua onestà intellettuale
Con la sua sensibilità ha saputo interpretare un'esigenza che tutti noi sentivamo e non è la prima volta
Giuliano Ferrara già diverse volte nel passato interpretato questo nostro stato d'animo
Saluto naturalmente con
Amicizia e con affetto l'ambasciatore d'Israele nord della donna
Vorrei
Precisare una mia opinione
Io credo che questa guerra
Non sia stata una guerra di poco conto come poteva sembrare all'inizio
è stata una guerra pericolosissima è iniziata strisciando con alcuni lanci di missili e di razzi
è stata
Un'attività bellica che è proseguita permessi senza che Israele reagisse
Hamas aveva preparato per Israele
Una sorpresa qual è la sorpresa
Dia vere nei propri sotterranei
Un asse del male di missili di Ramzi enorme
Una potenza di fuoco che
Se usata senza un'efficace difesa poteva veramente creare dei grossi danni allo Stato di Israele
E questo è stato un tentativo che è stato portato avanti
Ma di che cosa ci meravigliamo a Massa ha nel proprio Statuto lo scopo di distruggere lo Stato di Israele
Quindi è stata coerente con se stesso
Scusate
è stata coerente con i propri principi attentato differire gravemente l'integrità dello Stato di Israele
Ma per fortuna lo Stato di Israele aveva un'altra sorpresa
Una sorpresa che
è stata veramente non solo una sorpresa per gli avversari ma per tutto il mondo non si era mai visto che esistessero dei missili che possono neutralizzare
Al novanta per cento i lanci di missili agli avversari Israele a questa possibilità
L'ha usata
E questa capacità tecnologica militare ha salvato veramente migliaia di vite umane
Israele ha subito dei danni
Tutti i giorni siamo angosciati nell'apprendere
Che soldati di Israele
Per essere scesi
Sul terreno per aver cercato di svolgerle anche qui un'attività più mirata meno pericolosa per i civili stanno subendo delle perdite che tutti giudicano di poco conto per noi sono gravissime
Su che cosa contava Massa Hamas puntava
Sulla città sotterranea che ha sotto Gaza
Per proteggere la propria capacità bellica lasciando solo i civili nei punti più esposti
E su cosa contava
Sui rifornimenti
Che attraverso i tunnel mi sono arrivati per anni dall'Iran ed altri Stati che tentano di
Di colpire Israele etica usare danni e guerre più gravi possibile
Israele ha dimostrato una capacità
Difensiva
Un
Eroismo
Una forza un autocontrollo eccezionale
Noi siamo ogni giorno ammirati di come
Israele riesce a condurre a controllare le operazioni militari
Ma qui è sorto un altro problema gravissimo
Che è il problema dei nostri tempi il problema dell'informazione
è un problema
è un problema molto grave che non riguarda solo noi riguarda tutto il mondo
Ma
Adesso c'è la possibilità
Che qualunque persona puro
Parlare a tutto il mondo
E spargere le ideologie più folli con una potenza di diffusione che fino a pochissimi anni fa non era possibile
Questa
Capacità di poter diffondere odio di poter diffondere pregiudizi
Si sta ritorce endo contro Israele in questo momento
Perché Israele
Dimostrando di essere più forte adesso viene capovolgendo la verità indicata come aggressore Israele sta esercitando la propria legittima difesa dei propri cittadini lo sta facendo nient'altro che questa
Sappiamo anche
Ancora questa guerra
Dovrà durare speriamo poco speriamo solo alcuni giorni
Ma è indispensabile
Che Gaza tenga totalmente smilitarizzata non è più possibile che sarebbe debba vivere con questa
Ipoteca nella propria zona meridionale
Ora
Io dico questo
Hamas fatta cercando di
Proseguire
Queste ostilità perché ne ha bisogno ne ha bisogno sia perché vuole colpire Israele sia perché
Cerca una leadership che ha perso all'interno del mondo arabo ora
Israele deve in questo momento completare
L'opera che ha iniziato
Che è un'opera che apparentemente ed delle carte ma è un'opera di pace è un'opera stessi che nei prossimi anni dimostrerà
Di poter facilitare
Una pacificazione nella zona anche perché
Abbiamo notato tutti
Che i Paesi confinanti Egitto Giordania Libano almeno fino ad oggi
Non si sono mossi anzi l'Egitto si sta facendo promotore di tentativi di cessate il fuoco tentativi di pacificazione
Questo è un segnale che non sappiamo se si può veramente considerare definitivo va interpretato ma questo tocca i politici come il nostro ambasciatore qui poi ci parlerà
Una parola voglio dire
Per questa abbinamento fra la situazione Israele la situazione dei cristiani
Molto opportuno che
Si parli di questo
Gli ebrei non sono praticamente più vittime degli dei fondamentalisti islamici
Perché sono già andati via da questi Paesi
Le comunità ebraiche in tutto il Medio Oriente si sono completamente svuotate c'è stata un'emigrazione verso l'Occidente o in Israele
O in Europa o negli Stati Uniti ma sono si sono tutte spostate in altri Paesi
I cristiani si trovano in una situazione molto più esposto è pericolosa sappiamo che
Ci sono stati rapimenti di centinaia di ragazze che alcune sono riuscita a scappare ma la maggioranza non sappiamo che fine abbiano fatto
Ci cioè l'uso dei bambini come bambini soldato cioè questi bambini invece di avere un'infanzia hanno l'addestramento a uccidere
Questa queste la civiltà
Allora qual è il problema che Israele
è una presenza insopportabile anche perché è un termine di paragone che questi paesi non possono più sopportare perché Israele nonostante
Nonostante
Gli anni di guerra
Che ha dovuto affrontare
è rimasto uno Stato progredito
Libero e democratico questo è il grande miracolo che Israele ci ci regala tutti i giorni
Io
Credo che
Questa
Avvicinamento
Fra cristiani ebrei
Per cercare di indebolire queste forze
Islamiche
Non non
In maniera
Indistinta
Ma le forze islamiche integraliste e fondamentaliste stanno causando e leasing in tutto il mondo il momento che la civiltà occidentale sappia prendere nelle proprie mani
La propria il proprio futuro alla propria sicurezza e che reagisca in maniera adeguata grazie
Grazie a Renzo Gattegna la parola e poi dopo
Dalle note della musica civili sciogliamo ce ne andiamo a casa
Con tutta la tranquillità per la gioia anche di avere fatto la cosa giusta la parola accordi la
Buonasera a tutti
Grazie a voi per essere qui
Il paziente amico nostro Giuliano Ferrara amico personale ma più importante che anni contenuti Israele da anni non da solo
Giuliano Ferrara che si è speso per organizzare una serata tanto significhi sempre significativa in questo momento così particolare
Per me è un piacere M uno un'ora o nuove essere cui Presidente è d'accordo tra Tivoli per prodotta
La voce dello Stato di Israele
Mi sembra una cosa ovvia che nessun Paese possa accettare
Che
Vengano lanciati
I razze
Tacciati di razzismo sul settanta per cento
Della popolazione perché le più grandi città del proprio Stato siano tenuto
Cosa costa
Costantemente sotto la minaccia
Di attacchi
Hamas è un'organizzazione terroristica sia secondo l'Unione europea sia
Per gli Stati Uniti Camassa e competenza nella lista della organizzazione della logistica
Essa
è fondata su una filosofia che la rende non solo quella del realtà come
La istituti del autoproclamato Khalif califfo
Al bar i dati che qualche settimana fa ha dichiarato di voler con costi conquistare Roma
Più volte Camassa violato gli accordi sottoscritti nella Convenzione di Ginevra in almeno due ambiti sia quando attacca direttamente la popolazione civile israeliana
Sia quando per difendersi usa la popolazione di Gaza come scudi umani
Una differenza tra Hamas e Israele e che Israele sviluppa missili per difendere i propri bambini mentre fa mass USA i propri bambini per difendere i suoi missili
Noi stiamo terribilmente giuristi per ogni vittima e civile noi
Che la guerra poco poca
Ci sforziamo di fare il massimo della vita
Che il peggior Carlo
Ma la corda ogni caduto e diffamati perché la cosa come in passato l'unico Badia contava assai
Per una corretta
Quello
Ogni israeliano se vuole E parcelle tranquillità
Per un lungo lunghissimo periodo
Ma stiamo
Coscienti
Che questo obiettivo non potrà mai essere raggiunto
Senza una Palazzi
Seriamente
Del problema dell'arte metri delimitata esazione di carta
Dei tunnel e terrazzi che ha affliggono la nostra nazione la cosa Settis la scorsa settimana anche il Comitato dei Ministri degli affari esteri europei
A sottolineato che Israele ha diritto alla autodifesa
Chiediamo al presidente Abu Mazen di interrompere questo Governo fittizio di unità contro Hamas e di ritornare sul tavolo del Brent tavolo dei negoziati
Direttamente con Israele
La guerra che Israele è costretta a portare avanti una lotta controlli estremisti è una lotta nel nome dell'Occidente
In difesa della coltura e della libertà che l'Occidente del mondo rappresenta
In questa prospettiva siamo vicini a tutto il mondo cristiano che assiste ha così gravi attacchi conto la propria libertà religiosa
Vediamo infatti come in tante parti del Medioriente cristiane si hanno perseguitati uccisi e costretti all'esilio solo per la loro sette
Per tutti questi motivi per noi è importante avverrà il sostegno in
Infatti ringrazio voi tutti per la vostra amicizia la vostra vicinanza
Il vostro grande supporto
Noi
Vinceremmo questa guerra
Perché
Non abbiamo altro altra alternativa non abbiamo alternativa grazie per il vostro sostegno e l'amicizia grazie