11 FEB 1995
intervista

L'iniziativa dell'Ass. "Nessuno tocchi Caino" di richiesta della cittadinanza onoraria italiana per lo scrittore inglese Rushdie "condannato a morte" dal regime iraniano per aver scritto il libro "Versetti satanici" che fa riferimento diretto al Corano

INTERVISTA | di Claudio Landi - RADIO - 00:00 Durata: 11 min
A cura di Valentina Pietrosanti
Player
L'iniziativa dell'Ass.

"Nessuno tocchi Caino" di richiesta della cittadinanza onoraria italiana per lo scrittore inglese Rushdie "condannato a morte" dal regime iraniano per aver scritto il libro "Versetti satanici" che fa riferimento diretto al Corano.

"L'iniziativa dell'Ass. "Nessuno tocchi Caino" di richiesta della cittadinanza onoraria italiana per lo scrittore inglese Rushdie "condannato a morte" dal regime iraniano per aver scritto il libro "Versetti satanici" che fa riferimento diretto al Corano" realizzata da Claudio Landi con Sergio D'Elia (RAD), Pier Carlo Rampini (L.
PANNELLA).

L'intervista è stata registrata sabato 11 febbraio 1995 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Associazioni, Comuni, Enti Locali, Integralismo, Iran, Islam, Italia, Libro, Partito Radicale, Pena Di Morte, Religione, Roma, Rushdie.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci