21MAG2013
stampa

Gli sviluppi delle vicende relative all'ILVA di Taranto

CONFERENZA STAMPA | Roma - 12:54. Durata: 1 ora 20 min

Player
Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Gli sviluppi delle vicende relative all'ILVA di Taranto" che si è tenuta a Roma martedì 21 maggio 2013 alle ore 12:54.

Con Nando Liuzzi (capo ufficio stampa della FIOM, Confederazione Generale Italiana del Lavoro), Maurizio Landini (segretario generale della FIOM, Confederazione Generale Italiana del Lavoro), Rosario Rappa (responsabile della Siderurgia della FIOM, Confederazione Generale Italiana del Lavoro), Donato Stefanelli (segretario della FIOM di Taranto, Confederazione Generale Italiana del Lavoro).

La conferenza stampa è stata
organizzata da Federazione Impiegati Operai Metallurgici.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Acciaio, Ambiente, Costituzione, Decreti, Economia, Fiom, Governo, Ilva, Industria, Investimenti, Lavoro, Letta, Ministeri, Politica, Produzione, Salute, Sciopero, Sicurezza, Sindacato, Stato, Sviluppo, Taranto, Ue, Zanonato.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 1 ora e 20 minuti.

leggi tutto

riduci

12:54

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora lui ci sono delle ricadente vero
Soltanto approvare in sede subito se funziona
Allora siamo qui a Roma nella sede a un discorso che è stata sempre una conferenza stampa sull'IVA
Vi parteciperanno al Segretario generale della FIOM Maurizio Landini
Tra l'altro anche nella Segreteria nazionale della FIOM responsabile della siderurgia lì
è stato anche in passato Segretario da parte un ritardo
Di accantonamento Naro Stefanelli che attualmente l'attuale Segretario generale che va fior di Taranto l'argomento di lingua Taranto evidentemente do la parola a
Segretario generale convenzionali
Ecco i messaggi come vogliamo dare con questa conferenza stampa e le informazioni
Sono divisi diciamo così in due blocchi
Uno generale che riguarda la situazione Ilva i giudizi che noi esprimiamo i problemi che vediamo
Rispetto agli investimenti
E
Alle questioni che riguardano complessivamente lo stato della siderurgia nel nostro Paese
Una seconda
Parte
Che vuole
Dire
Una serie di cose che come si homo abbiamo deciso di fare e abbiamo fatto
In relazione
Ai rapporti con Ilva e alla gestione anche di una serie
Di attività
Che riguardano
Il rapporto con
Una serie di
Servizi che si danno i lavoratori di gestione di attività
Nel rapporto con l'idea su questo si chiarirà meglio
Il tutto
Per quello che riguarda la prima parte
Voi vogliamo passo
Rendere esplicito il fatto
Che ad oggi
Di Investimenti di realizzazione come si direbbe concreta delle attività che portano Investimenti
Noi siamo di fatto a molte carte ma nessuno fatto concreto
Che possa
In un qualche modo rendere credibile
Gli impegni indicati anche dall'AIA perché siano messe a norma
Le attività produttive all'interno degli
Quindi noi questo punto lo vogliamo rendere esplicito perché lo consideriamo
Un problema di fondo
E non fare
Questi investimenti e non avere ad oggi
Una conoscenza precisa
Diciamo così delle mappe degli impegni che si vogliono realizzare
Significa secondo noi mettere a rischio
Sia
La prospettive l'esistenza dell'IVA sia naturalmente le questioni che riguardano
I problemi di salute di sicurezza dentro e fuori dall'azienda
Di questo noi ieri le organizzazioni finiti a Wind territoriali hanno direttamente informato il ministro dell'ambiente
Noi abbiamo esplicitamente indicato che non lo so non saremmo d'accordo e non crediamo che sia possibile
Introdurre il concetto di proroghe
Noi pensiamo che
La legge che era stata fatta il decreto legge vada
Applicato in tutte le sue parti
Fino anche al punto in cui si dice che se non c'è il rispetto delle norme dell'Aja bisogna passare forme anche di sequestro l'intervento diretto è attivo
Anche dello Stato del Governo nelle forme che la stessa Costituzione quel decreto prevede
Io in questo problema promettiamo
Diciamo così sul tavolo e diciamo esplicitamente
Tra virgolette che non si può più aspettare non per Simio tare altre manifestazioni ma per dire che anche qui siamo un punto che siccome
Agli atti agli impegni non stanno seguendo i fatti concreti a partire dagli investimenti noi questo tema lo mettiamo
In modo molto preciso come punto che va
A questo punto assunto in tutte le sue dimensioni
E dal nostro punto di vista
Proprio perché pensiamo che
L'attività industriale siderurgica nel nostro Paese compresa anche l'IVA non può
Cessare non può
Chiudere
Proprio per questa ragione siamo molto preoccupati del fatto che non
Si sta facendo quello che è necessario fare per poter dare una continuità produttiva allo stabilimento dell'Ilva ma anche la siderurgia nel nostro Paese
E questa responsabilità va assunta fino in fondo da chi sta gestendo l'impresa ma proprio perché
Siamo in presenza di un intervento di un decreto che il Governo a suo tempo l'ha fatto c'è anche una responsabilità
Politica del Governo di fare realizzare tutto quello che deve essere realizzabile
Noi abbiamo anche chiesto
Secondo punto che vogliamo dire che ancora non è stato tenuto un incontro anche con lui nuovo amministratore delegato mondi sollecitiamo anche questa cosa perché alla richiesta
Ad oggi non c'è stata ancora la possibilità anche di un confronto in una discussione di questa natura
Diciamo anche che
Abbiamo
Richiesto nei giorni scorsi ed è
Stato c'è stata indicata che ci sarà una data cioè il trentuno di maggio e previsto un incontro convocato dal Ministero dello sviluppo economico su tutto il settore siderurgico
In Italia
Incontro che non avevamo richiesto e
Consideriamo che questo sia un punto importante proprio perché sul settore siderurgico
Non c'è solo
La questione Ilva c'è anche la questione Lucchini c'è anche la questione
Dissento
Fermi diciamo così
E da questo punto di vista il tavolo per noi ha un significato perché c'è un doppio ruolo che secondo noi devono giocare da un lato gli imprenditori siderurgici italiani l'Associazione
Noi
Invitiamo a una discussione una riflessione che riguarda anche forme di consorzio di intervento diretto anche
Da parte degli imprenditori quindi quando tutti chiamano la responsabilità c'è un momento di responsabilità anche degli imprenditori
In tutti i casi da Riva ai il va Matisse entrare a Terni siamo di fronte anche un problema che riguarda gli assetti societari i proprietari delle imprese
E allo stesso tempo diciamo che per
Mettere nelle condizioni
L'Italia di continuare ad avere un settore siderurgico
Che sia all'avanguardia sul piano delle tecnologie sul piano di quello che deve essere fatto per la salute la sicurezza ma per continuare ad avere anche un sistema industriale degno di questo nome in questa fase per noi c'è bisogno anche di un ruolo diretto di intervento di politica industriale anche del Governo
Affrontare questa situazione vuol dire fare degli investimenti vuol dire farne tanti e quindi
è chiaro che
Le proprietà all'impresa devono fare questa cosa si debbono trovare anche le forme e siccome il cinque il sei di giugno
In Europa si discute del piano europeo è evidente che per noi
Questi incontri queste discussioni queste scelte da Bono essere fatte in queste ore in questi giorni e si debbono
Assumere delle responsabilità precise dov'è finito il tempo di dire che si sono risolti i problemi poi di non fare nulla perché vada nella direzione di risolvere
Possono essersi problemi di recuperare forme di finanziamento questo per noi è un tema che va affrontato anche nella dimensione
Europea perché è chiaro partiamo dall'Ilva senza i famosi quattro cinque miliardi di investimento per
Bonificare e mettere a norma quelle produzioni evidente che noi saremmo di fronte al fatto che
Non si risolvono le ragioni che hanno prodotto anche a questa situazione quindi questo è il messaggio e noi vogliamo mandare
Noi su questo tema abbiamo proposto anche alle altre organizzazioni non lo escludiamo e stiamo
Ragionando anche di questo e se sarà possibile farlo unitariamente meglio se non sarà possibile unitariamente valuteremo anche come siamo che cosa fare ma proprio perché
La questione del della difesa uso questo termine del sistema industriale del nostro Paese passa anche attraverso
Il mantenere il qualificare sul piano della qualità delle produzioni e della qualità dei processi produttivi
Il
Le attività siderurgiche non è escluso nelle prossime settimane anche di arrivare a una giornata di iniziative di mobilitazione
E quindi di sciopero di tutto
Di tutte le attività di tutto il settore siderurgico italiano proprio per sostenere sostanzialmente queste
Queste iniziative queste battaglie per dire con molta chiarezza per voi che il problema
Di evitare una contrapposizione tra lavoro e la salute delle persone dentro e fuori dalle fabbriche dai luoghi di lavoro passa attraverso il fatto che si debbono mettere a norme fare tutti gli investimenti che sono necessari
In questa direzione e che come Organizzazioni sindacali questo dobbiamo non solo evitare che si faccia questa contrapposizione ma dobbiamo cominciare anche a fare atti iniziative eccetera che vada in una direzione molto pratico rivendicando sia
Comportamenti adeguati da parte
Delle proprietà delle imprese sia comportamenti che vanno in questa direzione da parte
Del Governo in questo caso parliamo del nuovo Governo visto che è in carica da poco ma
Proprio perché siamo di fronte ad un passaggio che può avere un significato
Secondo noi generale per le implicazioni che parlare di servizi di siderurgia sia sul piano
Industriale sia sul piano ambientale sia sul piano di cosa vuol dire avere processi che non inquinano e che siano ambientalmente sostenibili qui è un banco di prova per tutti quindi al momento che ognuno si deve assumere le sue responsabilità
E in questo senso noi volevamo dare questo messaggio molto preciso quindi
Seconda parte della conferenza stampa
A parte diciamo così
E su questo sia Rosario
Il Segretario della FIOM di Taranto Donato
Saranno più precisi e diranno anche cose più in dettaglio del sottoscritto
Però siccome noi partiamo da questo dato siccome
Tutto quello che sta succedendo
A Taranto attorno all'Ilva anche le indagini che ci sono e siccome
Chi sono
I fatti seminari iniziative convegni dichiarazioni
Anche l'importanti magistrati che hanno
Da un lato indicato a volte che c'è in queste fasi in questi anni c'è stato anche dei fragorosi silenzi sindacali ci sarebbero anche cose
Diciamo così sindacali che qualcuno vorrebbe che non emerge essere tutto il resto è con noi vogliamo fare un'operazione esattamente opposta
Siccome non abbiamo nulla da nascondere
E riteniamo che se ci sono
Questioni che non funzionano noi invitiamo la magistratura a fare luce su tutto quello che deve fare luce
Vorremmo però nello stesso tempo
Da un lato dire cosa la FIOM in questi anni ha fatto senza aspettare che ci fosse qualcuno che ce lo dicesse e allo stesso tempo cosa abbiamo fatto cosa stiamo facendo anche in queste ultime settimane proprio per
Rendere
Trasparente e chiaro che il tutto
Lo dico perché
Mi permetto
Non ero segretario io c'era
Gianni Rinaldini che era segretario nel due mila e nove
Non a caso Rosario
Tratta che adesso in Segreteria nazionale ma
Gli fu chiesto di andare a fare il segretario della FIOM di Taranto
Proprio perché ritenevamo necessario
Che sì sì chiarissero si affrontassero una serie di questioni al punto
Che non per reati penali naturalmente ma per fatti amministrativi
Sono stati assunti
A Taranto all'interno anche della FIOM una serie di
Decisioni che hanno portato anche
All'espulsione dalla nostra organizzazione di persone compreso chi era
Il Segretario prima di Rosario proprio perché sono state registrato una serie di
Atti amministrativi non conformi a quello che dovrebbero essere fatte
Lo dico questo perché naturalmente queste sono cose che sono avvenute che sono state fatte e che
Puntano in questa direzione
Allo stesso tempo
Siccome un altro dei temi che oggetto di discussione che
Quando ci fu
Il passaggio
Sarà la proprietà pubblica
Dell'Italsider diciamo così e dello stabilimento di Taranto all'acquisizione
Da parte di Riva
In precedenza una serie di attività che davano poi ritorni
Sulle colonne sui figli una serie di attività erano finché è stata pubblica
Erano gestite diciamo così
Tra l'impresa e anche
Le organizzazioni sindacali con l'arrivo di Riva d'impresa si tira fuori da questa situazione e furono fatto una serie di
Azioni in cui le organizzazioni sindacali descrivono sostanzialmente queste cose
Noi proprio in questi giorni e su questo argomento
Non realizziamo
No quella sua spiegheranno
Spiegheranno più in dettaglio in modo che così io non dico cose inesatte quindi vale
Io sì
Sì attività di studio attività queste cose dalla
No su queste
Questioni su queste materia proprio in
Questi giorni noi abbiamo assunto una serie di decisioni con me FIOM chiedendo sostanzialmente
Che si vada a un chiarimento a rendere trasparente tutto quello che deve essere
Reso trasparente riverificato sostanzialmente il funzionamento corretto di tutti questi elementi lo dico in questo caso per quello che riguarda Lazio insisto questo messaggio perché noi non abbiamo assolutamente nulla da nascondere
Non abbiamo nulla di cui
In qualche modo ci possa essere imputato di aver ho preso soldi o gestiti in modo non corretto delle situazioni e proprio perché
In questo quadro
Ebbene non avere ambiguità noi insistiamo se
La magistratura delle cose da dire o delle cose da fare le faccia e dedica con estrema
Chiarezza in ogni caso per quello che ci riguarda vogliamo che anche a quegli aspetti siano affrontati con pre io su questo
La sua naturalmente la parola
A Rosario e Adornato
Che su questo secondo punto possono dire con maggior precisione quello che stiamo facendo è quello di cui
Ci stiamo
Occupando
Prego assegnate solo una cosa che raccomandata che lei ha detto ha detto ho notato
Capo urgenza spostandoci al trentuno maggio
è rimasto sempre in quel posto è stato aggiornato al trentuno
No riferimento alle vicende
Si
Possiamo nella Arafat
Adesso lo sa che l'acqua
Segreteria Landini faceva riferimento a una serie di iniziative in particolare per la tenuta a Lecce
Coro dottor vignola Verlicchi procuratore caso di Lecce in cui come dire in qualche modo chiamava al silenzio dai sindacati alle responsabilità
Come dicevano andine
Come dire
Noi siamo disponibili e qualora la magistratura ritiene
A
Cosa dire interloquire dare tutta la eternit per quello che ci compete
Quando io sono arrivato non casualmente essendo siciliano a Taranto uno due mila nove perché c'era una valutazione come dire di gestione un po'fatica
Per quello che riguardava la nostra organizzazione
Io non ho fatto precedentemente dal due mila tre al due mila e cinque responsabile nazionale la siderurgia
In questo operazione valutammo che era necessario diciamo una presenza
Nazionale trattare tanto per capire un po'il tipo di evoluzione
Qual è l'unico atto diciamo in cui c'è un rapporto diretto fra aiuta e organizzazioni sindacali per cui diciamo il tema che attiene a un possibile
Nel novantasei col subentro del priva passaggio dal privato dal pubblico al privato esisteva in tutto
In un modello a partecipazione statale in particolare nell'identità nazionale
Il dopolavoro dei dipendenti che funzionava come funziona avuti dopo i lavori con l'iscrizione lavoratori versavano una quota un corrispettivo pagato dall'azienda è una gestione comune
Di un consiglio d'amministrazione rappresentanza del lavoratore rappresentanze
Del datore di lavoro che gestiva queste foto
Che erano finalizzate appunto all'opposto di studioso alle attività ricreative allo sport più cioè
C'entra ed esce
Un
CIA che aveva
Cassa mutua integrativa aziendale che eroga
Ai lavoratori una serie diciamo di prestazione aggiuntive rispetto all'azione
Quando arrivo Riva fece due operazioni
Chiuse il rapporto diciamo con tutte le aziende dell'indotto incorporando mentre in tutto il mondo diciamo veniva esternalizzato
Verso l'esterno una serie di attività arriva introduce l'andamento di
Assorbimento all'interno di tutte le aziende d'appalto
Penso anche ad esempio
Alla mensa e così via e viene fuori uno schema che si chiamava carte ammutinati lo cito perché questo fu
I cartelli nati cioè tutti quei lavoratori che lavoravano alle aziende di appalto che arriva caccia fuori alle aziende
E fa un accordo con le organizzazioni sindacali
Creando un bacino diciamo di precaria mettiamola così lo dico perché questo fu il primo scontro né sono trovato a gestire conveniva
Nel due mila tre quando firmammo un accordo integrativo che fu il processo di stabilizzazione dei lavoratori prevede quei lavoratori sono stati sempre sotto ricatto
Finora siamo alla fase della stabile sono appunto due lettere
E dalla diciamo un processo anche di adeguamento salariale che era variabile c'era una che attuarla disponibilità dall'azienda per cui poteva succedere un lavoratore
Oggi prendeva una cifra intermedi integrativo aziendale dopo un mese poteva retrocedere a discrezione dal proposta aziendale vanno in banda accorto stabilimmo anche
Quest'operazione un'altra operazione che non novantasei prima fece fu quello di dire io non gestisco più io dopolavoro
L'azienda
E quindi sono disponibile a darle alle organizzazioni sindacali l'equivalente di risorse economiche
Che utilizzo che in Liuba pubblica dava ma ve lo gestite voi perché con voi non voglio avere la stessa insomma fu questa la sintesi mi dicono di no novanta se non c'era di quel processo
In quel momento si
Costituì una fondazione la Fondazione Vaccarella
Che assunse
La responsabilità della gestione di tutto è appunto le attività da dopolavoro quindi usciamo dall'attività ricreativa alle borse di studio
Tra
Alla
Colonne per i bambini
Questo accordo ha fatto nel novantasei dagli allora segretari generali di FIM FIOM UILM tarantina quindi diciamo non condiviso con l'organizzazione nazionale fu firmato dal suo ritorno a casa
Galliano che erano il Segretario generale diciamo pro tempore novantasei
Quell'accordo cosa prevedeva prevedeva che limita Stornara vada questa fondazione
L'equivalente abbia avuto insomma in quel momento fotografata
Con un processo
Stabilizzate poi allora ottocentocinquanta milioni di lire negli anni recenti da una fase in avanti
Che sono anche quelli che attualmente riguarda poco alla Fondazione che sono per l'esattezza il termine di euro trecento
Trenta otto
Mila euro
Sono quattrocentotrentotto mila euro novecentottantotto per la precisione e trentasei centesimi che è l'equivalente di ottocentocinquanta milioni di lire
Nella fase
Precedente cioè a dire la novanta s'sei ad un
Al quindi dal
Quattro anni in avanti si stabilizza in quelle cifre negli anni antecedente nel novantasei novantasette novantotto di importo del maggior per
Miliardo il quarto un miliardo e due perché la cifra eccedente doveva servire poi sarà che è avvenuta per l'acquisto della masseria Vaccarella
è una vecchia masseria che ha un'area attorno di circa cinquantatré mila metri quadri che era proprietà di Fintecna
Che è come dire nell'ambito della vendita dei beni pubblici
Diciamo acquistata attraverso questo meccanismo quindi noi ci ritroviamo novantasei confirmation uniforme attraverso l'associazione subentra la gestione
Dopolavoro ricevendo questa somma da erogare
Quel tipo diciamo di accordo non prevede del motivo per cui lo stiamo mettendo in discussione l'abbiamo messo in discussione un meccanismo automatico di
No no non solo dell'erogazione ma anche di
Quantità da destinare alle singole voci luce sentirlo invece è un po'c'è una dispersione delle
Per
Del sindacato sul comma sette utilizzarle fermo restando
Che avevo ci sono
è chiaro che siamo in quel tipo di attività
C'è anche la necessità di mantenere una notizia che mettono euforia
Pettenello diciamo la manutenzione tutto quel minimo
Di questo
Conosce
Accesso
C'è una somma in cui si dice devono servire a fare tutto questo e quel tipo di attività e in aggiunta c'è anche la manutenzione diciamo
Ora
Amazzonia esattamente
Può vessato il processo che noi abbiamo rilevato essere portato corresponsione diciamo
Di alcuni dirigenti del mattino
Diciamola così noi abbiamo fatto un atto di bonifica di una scelta collegato affetti amministrative cioè a noi non risulta
Diversamente saremmo stati in magistratura dicembre denunziare illeciti penali ma c'è stato un atto diciamo di
Negligenza gestionale amministrativa che ha procurato riusciamo ventenne di natura patrimoniale alla FIOM in questo caso alla
Alla fondazione ritenendo opportuno dal nostro punto di vista quei soldi sono soldi che devono essere utilizzate per i lavoratori attardare queste pulizie per cui se qualcuno che gestiva
In questo caso nel ruolo di vicepresidente
Ex segretario generale a arrecato un danno ai lavoratori in quanto diciamo con affetto tutti gli atti per la sua parte perché per dirla tutta
La responsabilità ad altri partita cioè nel senso che Parlamento amministrativo o all'asta quello che è quella fondazione malgrado diciamo era previsto che doveva essere una fondazione regolarmente registrata
Per un lungo periodo non era stata registrata giuridicamente all'atto formale
In registrazione va fatto sottoscritto nel due mila dieci appena arrivato essendo stato nominato così come prevede lo Statuto
Presidente al riguardo la fondazione perché la i segretari generali pro tempore
Di FIM FIOM UILM
Ma
Con un processo di rotazione a Salerno
Uno il Presidente e due vicepresidenti con una gestione congiunta di tuttora vigente quindi quando mi sono insediato io nell'anno
Succedeva Palombella che allora segretario generale
No no dall'un bersaglio dall'attuale generale della UILM nazionale
Cera segretario Presidente
Bravo bancarelle al Segretario generale della UILM è più segretario provinciale per la FIOM stava vicepresidenza
Io sono subentrato aveva rotazione quello assunto il ruolo dal due mila
Nove al due mila dodici quando sono andato via poi subentrato Stefanelli a presiedendo quindi io ho messo diciamo a norma tutta una serie di
Elementi che normativamente non lo siamo posto appunto l'iscrizione presso
La Regione Puglia dalla regolarità
Nella Fondazione che prevede una serie diciamo
I presupposti Bilancio e così via quindi abbiamo fatto questa operazione di messa a norma abbiamo riscontrato alcuni illeciti amministrativi che ci hanno portato alcun tipo di decisione di portare alla magistratura interna cioè a dire al
Commissione di garanzia nazionale le anomalie che ha decretato tutti conosciamo scelte
Processo successivo Torre sull'autostrada nel niente qua
Segretario generale la FIOM ritardo ma non è Tarantino
Rammento
Stato messo per completare l'operazione diciamo di
Bonifiche possibile
Posso dall'ANAS e l'ho capito valutarla in che ruolo aveva anche il
Mai potuto frangente all'UE del Presidente della Commissione del Vaccarella
In consegna definisce quanto se statistici diacono riteniamo se esso sia c'è un consiglio d'amministrazione è stato sorvoliamo dirà cardinale della Fondazione Accademia grazie
E subisce
Vicepresidenti niente no eccentrici ARDEL per la FIOM per la FIOM quando il c'era
Fiusco
L'ex direttore generale
è Lazzaro Segretario generale pro tempore della fiducia
Cioè mi sembrava il meccanismo con cioè i tre segretari generali Oriano scritta nuovi ruotano e siccome trascendono il presidente hardware ricevessi già esistente
Quando sono un substrato giungono dall'esistenza Sandri
Da lì vengano trasferite al candidato nel colloquio che non ricorrono al TAR
Danza voterò no pensavo no allora fatela dirette ma è un fatto noto non è aumentato allo sport
No no io non è stato solo lui a spulciare anche la non trattarlo ci sono state diverse soluzioni grazie
Esattamente Presidente
Dicevo processo appunto di rotazione delle cariche e quindi da un mio punto di vista
Allora come adesso si è trattato diciamo di gettati amministrativi e di noncuranza nella gestione Vaccarella minima ad oggi non mi risultano altri quantità di natura
Penale perché in quel caso saremmo andati direttamente ma in magistratura però siamo disponibili invece
Appartato adito ad una silenzio
Come era negli anni
Cioè questo segnale sempre dovesse all'interno del così come siamo un'organizzazione c'è una giurisprudenza interna
Se ci sono in qualsiasi luogo dirigenti sindacali che dovessero fare delle cose diverse responsabilità voi si può accogliere c'è una Commissione interna di garanzia
L'espulsione non è che la dizione
Nasce dal fatto che questi organismi interni hanno fatto
Quello che dovevano fare analizzando le cose eccetera con un'indagine alla fine
Hanno rilevato che c'era una seria appunto degli illeciti amministrativi leggiti amministrativi hanno portato a quella avevano curato penale
Portavano però voli e quindi abbiamo assunto
Quelle decisioni in quel senso questo vale
Tutti i casi
Ci sono anomalie amministrative cioè a dire una serie di
Operazione che dovevano essere fatta con la registrazione
Della Fondazione presso
Basta
Senza la sentenza
No no perché quello ha prodotto
Ha prodotto dei danni economici cioè nel senso che non aver registrato per tempo così come ci si era impegnata è assente
Ha fatto seri che la Fondazione che era sulla carta ma non registrate
In realtà è stata considerata dall'ufficio ad un'entrata
Società commerciale tradotto primo atto che ho dovuto gestire astratto
Siamo in contenzioso ancora con l'Ufficio norme entrate un Tagliamento duecentotrentanove mila euro in quanto diciamo
Considerati ente commerciale quando dicevo il danno non è direttamente patrimoniale ad andarci io modi FIM FIOM UILM ma
Di quella somma che arrivano alla Fondazione tassare iniziative ha trovato oratoria
Avanzato pagate quindi la valutazione politica dall'organizzazione debbono ed è stato diciamo di
Incapacità usiamo questo termine
O sottovalutazione di negligenza nella gestione contabile per la parte competeva la FIOM che era un un terzo la FIOM ha fatto questo la sua organizzazione no
Perché c'è stato un andamento e in quel momento ancora non c'era l'inchiesta l'amministratore
Il sottoscritto dalla qualità di presidente a formalizzare abbiamo considerando estrazione l'abbiamo proposto al vero va in quanto tale è la necessità di superare
Questo sistema che come dire è unico in Italia dal punto
Tra l'altro l'ente che il sindacato in quanto tale quindi c'è un giudizio politico mio sì su quell'accordo cioè a dire che a dato un compito improprio alle segreterie generali di FIM FIOM UILM nella gestione di un dopolavoro quindi avevamo già posto all'uno virgola tre arresti per intenderci
O vecchio capo personale indebitarsi la necessità dirvi vedere quell'accordo per far ritornare diciamo il bene
Nel Manni de illegittime titolare che sono i lavoratori dell'azienda che entra ovviamente necessità aziendali per
Poi lo dirà Stefanelli noi abbiamo continuato su questa strada cioè da parte della filiera lo dico perché lo abbiamo proposto
Ha un minuto fa tre arresti e vorrei proponiamo un nuovo amministratore delegato nuovo personale per quello che ci riguarda alcuni bene deve tornare interamente nelle mani dei lavoratori perché è un bene che come dire ha un suo valore
Lo dico così nel due mila nel novantasei chiuderle fu pagato due miliardi
Tassa favola
Di lire quindi oggi viene stimato diciamo
Avvalora diciamo di Bilancio attorno a due milioni e passa di euro e quindi siccome per quello che si riguardo noi siamo stati gestore al di là diciamo dei giudizi politici sull'accordo
Di un bene che proprietà del procuratore che deve tornare per quanto ci riguarda questo processo da portare avanti
Abbiamo fatto atti consequenziali perché nel frattempo poi come dire subentrato Stefanelli mille per un periodo limitato fino a completamento del tre anni nella qualità di Presidente dell'ATO
C'è stato diciamo arricchendo è stato il Vicepresidente su quella scia cui ha continuato con le cose soli ricevute rispetto parla dopolavoro appunto fondazioni
Chiarelli
Prego si
Allora adesso alla domanda Donato Stefanelli
Intervengo su due aspetti più all'industriale e quelle dell'accertamento
La stimo dopo sulle questioni sulle quali si è soffermato in particolare Rosa rata che appena finito di parlare
Sulla prima parte diciamo il futuro dall'azienda lo stato dell'arte in quel di Taranto giusto per fornire
Qualche informazione di dettaglio che integrano quello che Landini ha già detto aprendo la conferenza stampa
La dico così in uno stato di diritto le leggi si rispettano
E si applicano possono non piacere si possono cambiare ma intanto si rispettano si applicano
E mi riferisco alla legge duecentotrentuno nota meglio come legge salva i lo fa così è passata nella diciamo nell'opinione pubblica
E parto da qui perché siamo nazioni in cui riteniamo
Come FIOM
Che la duecentotrentuno sia con la legge che nelle sue previsioni e disapplicata
Soprattutto nei comportamenti aziendale
Non dimentichiamo che la legge arriva un momento drammatico della vita dello stabilimento
Non può essere messo fra parentesi quello che è successo l'estate scorsa
Non può essere messo fra parentesi il fatto che il va sembra fermato che c'era un giro di boa in quel di tarda sul sito che coincideva con il pronunciamento dalla Corte costituzionale
Che è arrivato il nove di aprile ma il giro di boa non c'è stato
Nel senso che dopo le dimissioni dalla Corte che ha dichiarato del tutto legittima la legge
Quello che ci si attendeva da parte dell'Ilva non è iniziato
E mi riferisco alle questioni che attengono al piano industriale al piano finanziario
Soprattutto a quello che attiene
Al a tutti gli interventi di natura tecnologica per dimostrare nel concreto che a Taranto e parti di risanamento ambientale
Ieri che è una cosa abbiamo detto al ministro quando motivato dalle cose molto semplici
Abbiamo detto innanzitutto che la legge appunto deve essere rigorosamente applicata
E a Taranto c'è fra le varie autorità già una discussione se l'Ilva e già in una fase
Sì di sanzionamento amministrative come la legge prevede
Laddove la legge stessa dice che laddove l'Ilva non provvede alla corretta applicazione
Nel merito e nella tempistica delle prescrizioni AIA e novantaquattro prescrizione scattano le sanzioni economica amministrative
Che equivalgono al dieci per cento del fatturato
C'è già la discussione di questo genere quindi vai già in una fase di possibile sanzionamento amministrativo
Sino al fatto che dopo questo passaggio potrebbe scattare quello definitivo che l'intervento dello Stato che sostiene dell'Ilva nella realizzazione del risanamento
Degli impianti che hanno procurato il disastro ambientale che è sotto gli occhi di tutti
E quindi questo è un aspetto come dire molto molto importante perché l'Ilva ha predisposto
Landi mi diceva tante carte
Noi siamo già la seconda relazione trimestrale
La prima prodotta a gennaio la seconda il mese scorso e mi ha colpito leggendo la seconda azione trimestrale fatta qualche eccezione quasi una fotocopia di quella precedente
Primo aspetto secondo aspetto conseguente
Qui le inadempienze dell'IVA
Che non sono di carattere gestionale amministrativo perché se vogliamo da questo punto di vista qualcuno afferma che l'Ilva debba ottemperato al sessanta per cento delle prescrizione
Tanto materiale cartaceo una pila di materiali cartacei che però non producono un fatto rilevanti in termini di interventi strutturali e quando il parodia interventi strutturali parlo dalla bonifica di risanamento
Copertura parchi minerale in
Parliamo della copertura dei nastri trasportatori decine e decine di chilometri
Parliamo del rifacimento da otto forma uno che è fermo da dicembre delle batterie che sono ferme da da dicembre battibecco che righe
Che sono diciamo gli impianti che in tutti questi anni pregressi hanno prodotto i peggiori fattori inquinanti
E su cui siamo praticamente a zero non solo siamo a zero ma c'è fra le organizzazioni sindacali tutte nessuna esclusa FIM FIOM e UILM e l'azienda c'è una come dire con un confronto molto serrato
Rispetto al quale abbiamo chiesto di poter conoscere la mappa dei cantieri delle opere da realizzare e su questo l'azienda un atteggiamento defilato reticente a dir poco opaco
E queste cose le Como detti in esplicito ieri al ministro Orlando
Infine c'è
Un aspetto di cui nessuno parla
Nel passaggio dal decreto di ottobre
Alla stesura della legge duecentotrentuno
Io la in una dialettica molto serrata fra diciamo il territorio pugliese al Governo nazionale fra la Regione Puglia che ora la nazionale viene introdotto l'articolo uno bis
Che significa valutazioni danno sanitario per tradurre in termini semplici significa costruire tutto quello che serve
Per la prevenzione dalla salute dei lavoratori e dalle malattie professionali
In un territorio in cui come dire negli anni è cresciuto inibiva e fuori dall'Ilva un cimitero di persone che sono state come dire
Che sono decedute per effetto di patologie tumorali legate alle attività siderurgica di quel sito
La legge prevede un percorso che ad oggi non è stata ancora attivato
E noi riteniamo che qui sia fondamentale
Il coordinamento fra i Ministeri fenolo che finora sono stati diciamo preposti alla vicenda IRBA e il Ministero per la salute che avuto ruolo un bar molto marginale in tutta questa vicenda
Taranto
è una è un territorio talmente ferito che richiede risposte straordinarie
Presìdi sanitari chiamando sul territorio esistono sto parlando dalla salute delle persone della dignità delle persone che se come per quanto ci riguarda la salute non si può scambiare con nulla
Se non si danno risposte a questi aspetti in contemporanea
Le parole d'ordine di nome oltre al mondo lavoro ambiente e salute come dire rientra una sfera della retorica che poco ci interessa
Evidente che c'è un passaggio trattando fondamentale che riguarda
L'azienda in quanto tale
Lo diceva Rosario lo diceva Landini noi siamo in attesa di conoscere una data a nella quale poter incontrare il Presidente dell'IVA Ferrante
Questa figura recentemente nominata di Enrico Bondi Cola mista dell'allegato
Deriva non ha mai avuta l'amministratore delegato che fuori fosse fuori dalla proprietà e dalla famiglia arriva e la prima volta che accade
Si è voluto essere diciamo un segnale importante noi però su questo vogliamo dei riscontri e riscontri non possono essere le parole le buone intenzioni ma
Devono essere i fatti i fatti per noi sono il piano industriale
Il piano finanziario
Perché non c'è un piano industriale credibile che non indica le risorse economiche per realizzare quel piano questa evidente
è altrettanto evidente che l'Ilva come dire ha un grande problema di dimostrare dove reperisce da risorse
Riceve risorse allora se si vuole iniziare io le dico soltanto una c'è stato un atterraggio in questi sì sulla sequestro dei prodotti finiti assieme lavorati
Sottoposta puntasse questo dalla magistratura tarantina nei confronti dell'IVA
Il giorno prima degli ultimi interessantissima arresti G.I.P. di Taranto ha dissequestrato i prodotti se come dice afferma l'IVA
Il valore dei prodotti ammonta ad un miliardo di euro
è evidente che per quel che ci riguarda i proventi che rivengono dalla vendita di prodotti devono essere destinati innanzitutto al risanamento ambientale
E quindi
O lo dire indichiamo quella che una posta del piano finanziario
Perché se queste poste quel nome troviamo nel piano industriale evidente che il discorso è un altro però ci concediamo il beneficio dell'inventario e lo verificheremo quando incontreremo Ferrante e fondi
Questo sul piano diciamo industriale sul piano della
Dallo Stato una situazione decisamente ambientale e quant'altro vengo alla seconda questione e parlo per le cose che conosco direttamente anche perché non ha senso aggiungere altro alle cose che hanno già detto sia Landini che caro salutata
Io quando sono arrivato a Taranto lo scorso anno poco più di un anno fa
Sono subentrato o nel ruolo di Presidente dalla Fondazione del vivere solidale perché questa è la denominazione Vaccarella fondazione del vivere solidale
Centro polivalente attività sociali culturali ludiche sportive
Es e ci sono subentrato nel ruolo in quanto segretario generale della FIOM
Ritardo nel meccanismo che i compagni spiegavo prima
Io sono stato Presidente per un breve periodo da giugno a febbraio scorso
Che cosa ho gestito giusto per capirci sulle cose che diciamo
Ho gestito come dire lo l'attribuzione delle borse di studio ai dipendenti ai figli dei dipendenti dell'Ilva
Scuola Media disabili scuola media superiore università eccetera ho gestito tutto quello che comporta la spessa per le colonie estive per i figli dei dipendenti delle IPAB
Ho gestito il pagamento delle tasse tante tasse dalla gestione ordinaria e della manutenzione della
Degli impianti
I facilmente impianti
Tredici degli impianti sportivi collaudi vari tutte queste cose costano
Ma tutte queste cose hanno connotato come dire uno slancio di attività Vito soltanto un numero
Le borse di studio vedono beneficiare un centinaio di famiglie dipendenti
Altrettanto le colonie
Settanta ottanta novanta cento minori
Rispetto ad una popolazione
Di undici mila cinquecento addetti
Come dire questo pone un problema ed un'esigenza di come dire ripetere di sana pianta
Le finalità gli scopi e la gestione della struttura
Questo è il tema di fondo che noi sporche ritorniamo
E quindi rilancio delle attività
Quando o esaurito il mio mandato a febbraio scorso
Nel consiglio di amministrazione del quindici di febbraio
Ricordo queste date perché gli opposto opposto in quella sessione il problema
Di darsi da fare perché la struttura tornasse ai suoi scopi originarie e diventasse davvero un servizio per tutti i dipendenti dell'Ilva sono migliaia di persone
E aggiungo per il territorio e la città
Perché la Masseria Vaccarella perché così è conosciuta diciamo nell'opinione pubblica tarantina
E qualcosa davvero rappresenta davvero un patrimonio e non accettato tanto ferite tanto degradata restituire ai lavoratori dell'Ilva
Restituire alla città ai giovani a chiunque ne volesse fruire un bene come quello sarebbe una delle più grandi opere del sindacato potrebbe compiere
Allora lì noi abbiamo posto posti in maniera netta l'esigenza di rifondare tutto
Di superare il profilo giuridico dalla Fondazione di definire un nuovo ente di superare l'attuale gestione perché siamo convinti che il sindacato debba uscire per la gestione diretta
Dalla dalla Fondazione il sindacato il suo ruolo ex bello della rappresentanza dei lavoratori e della contrattazione il sindacato non deve gestire
Nel consiglio d'amministrazione dal sedici maggio e l'ultimo cd anche se svolte al quale abbiamo partecipato in conseguenza di
Queste di questa obiettiva i
Insieme all'altro componente del CDA o annunciato la nostra auto sospensione dal Consiglio di ammissione spesso TAR accelerare questo percorso
Di questo abbiamo dato comunicazione venerdì scorso all'azienda e riteniamo che si è aperta come dire si è aperta la strada
Per raggiungere figlio obiettivi che ci siamo che ci siamo dati ivi compreso il fatto che abbiamo chiesto all'Ilva di sospendere per quest'anno l'erogazione del contributo due mila tredici
Ora è necessario un confronto con l'azienda
Con fra i sindacati con i lavoratori perché siamo fermamente intenzionati a raggiungere i nostri scopi e i nostri obiettivi che non sono nostri di organizzazione ma è il nostro contributo ai lavoratori dell'Ilva alla città di Taranto
Bene
Dottoressa D'Aversa
Sempre
Sembra lei sospensione
Dicevo sull'emissione zero sei per cento signor Bartolomeo sportelli
Ecco dicevo che
Succedente moltissime cose quindi si
Possiamo passare la passerella ma andiamo ad oggi però la situazione fatte sulla sulla richiesta di fatto di
Segua intervento
Lo Stato come previsto dalla cretino sette telefono osservazioni sono di Giorgio Brosio insomma grazie
Secondo voi già ci sono oggi distrae questo di un intervento
E diciamo che siccome dell'Aja e prescrittiva
L'AIA prevede che si erano fatti gli investimenti per mettere a norma
A noi risulti di questo stiamo stiamo dicendo e non c'è un incontro con l'azienda diciamo che se ciò che noi
Vediamo corrisponde agli atti concreti di quello che avviene noi siamo per chiedere che ci sia una piena applicazione della legge tutte le sue parti
Punto
E
Non e noto lo dico come FIOM
Noi anche nel convegno nazionale che abbiamo fatto sulla siderurgica
Pensiamo
Da tempo che anche nel caso degli fa la presenza
Pubblica nel consiglio d'amministrazione e oggi è un punto decisivo per garantire
Che quei processi vengano fatti e per favorire e non l'abbiamo mai nascosto
In prospettiva anche un assetto proprietario all'impresa che sia in grado di dare un futuro all'IVA in quanto tale perché oggi pensiamo ci sia anche questo problema
Sul tappeto
Seconda domanda
Meno localistiche perché
Strada
Se capisco bene non vorrei della polemica questo secondo partenza sulla Simone
Nasce
Come gira da qualche parte sospette citando raccontare voi
Il sospetto che quella roba lì sia stata merce di scambio straripa e qualche sì la lista rispetto istituzionale l'Ilva perché se non capisco bene lei lo sa
Salvo il fatto che su argomenti siano stati presentate possa aggiungere una cosa
Prevedete collega cioè
Lantella degli altri interventi nazionale ventuno venticinque si aggiungono
Queste il
Tutto il resto a della fondazione è stato oggetto incendi stessi così incenerimento ieri dunque la riunione quindi i tempi sono ancora in più
Subito domanda c'è fare una riunione con il Segretario nazionale ritenersi ondate di parlare della Fondazione vuol dire che c'è qualcosa che
Insomma voi volete far venir fuori questo bosco onorevoli qualche scusate se è molto Directa in verità volentieri qualche volta
Chiedete la trasparenza ma evidentemente ci sono dei problemi tentati forse si sta per arrivare
Fate provvedimenti non hanno
Entra forzavano
Guardi la situazione imponga una ma forse
Ma per consentitemi la franchezza
Non vorrei che ci fa su un'abitudine
Verso non so tante forme di rappresentanza per cui quando uno dice una cosa né col dire un'altra no non siamo un'organizzazione che quando dice una cosa vuol dire quella lì
Allora noi stiamo dicendo abbiamo fatto anche degli atti
Che non siamo per non quello detto prima aveva mica niente da nascondere noi quando abbiamo verificato che c'erano delle cose che non funzionavano
E quelli che per noi dovevano fare le cose non li ha fatti siamo arrivati anche a dire dove molti dall'organizzazione punto quindi non non non conosciamo nulla di diverso ma che perché se lo conoscessimo saremmo già andate la magistratura farle denuncia
Noi diciamo semplicemente a maggior ragione per quello che sta avvenendo e il fatto di aver fatta nazionalmente una scelta è un caso nazionale di
Allora coerenza vuole che ci sia una trasparenza e ne siamo perché ci sia il massimo di trasparenza delle cose
In questo senso diciamo e quindi ne vogliamo non è una cosa locale è una cosa nazionale questo il senso di farla qui e di farla anche con la presenza del Segretario generale questo il significato
Perché non abbiamo nulla di più e nulla di meno da dire di quello che abbiam detto ma diciamo che occorre andare a una trasparenza anche in questa direzione
Punto non e
Proprio perché poi c'è un altro passaggio proprio perché nel tempo ciò che doveva essere
Un dopolavoro che riguardava tutti i lavoratori
E che riguardava per il bene che ha anche una uno spazio aperto verso la città siccome questa cosa nel tempo non sta avvenendo anzi
Se uno fa incontri tra quello che
Quali sono quelli che usufruiscono dei servizio dell'utilità che si può essere rispetto al numero dei dipendenti quindi al numero delle persone
C'è molta differenza non siamo per dire riapriamo e in più
Siamo per dire proprio perché cose di questo genere è giusto che siano l'azienda e i lavoratori direttamente che trovino le forme di verificare di gestire non impropriamente le organizzazioni sindacali che debbono svolgere un altro mestiere non essere loro che si sostituiscono
A chi direttamente noi a questo punto siccome un po'che lo diciamo ma non è cambiato nulla abbiamo deciso di fare un atto
Di autosospendersi di dire all'impresa non erogare nuovi soldi fino a quando non si chiarisse se li stabiliscono modalità che vado in un'altra direzione
Quindi noi lo dico per
Trasparenza giustamente lei padovano che cosa nascondete non nascondiamo nulla noi diciamo
Questo è il quadro in più siccome ma questo è avvenuto io non lo so cosa dice siccome fanno dei convegni che scrivono sui giornali
Che il Procuratore generale della Corte d'Appello di Lecce dice dichiara pubblicamente che c'è stato un silenzio assordante del sindacato in questo periodo
No noi siccome abbiamo buone orecchie anche quando uno dice che c'è il silenzio allora noi a questo punto visto che delle cose ne abbiamo fatte
Noi ci muoviamo una certa direzione vorrei dire che
E perché l'abbiamo fatta nazionalmente perché non è la prima conferenza stampa che facciamo io ero segretario da poco l'anno scorso in agosto quando ci fu facemmo una conferenza stampa Taranto
Dove dicemmo cose analoghe a quelle che abbiamo detto adesso non è successo niente quindi già un anno fa noi abbiamo detto alla magistratura
Faccia tutto quello che deve fare e non guarda in faccia nessuno e faccia trasparenza su tutto quello che sa far trasparenza se ha delle cose ci siamo
A maggior ragione oggi noi ribadiamo ancora di più questo elemento e dal nostro punto di vista lo dico anche qui e concludo il ragionamento
Noi tutte queste cose qui le facciamo non perché pensiamo che il problema si risolve chiudendo l'Ilva ma perché pensiamo esattamente l'opposto e a proposito di chiarezza di discussione
Per noi bisogna investire risanare lì il bisogna continuare a produrre acciaio in Italia se vogliamo rimanere un'impresa una al Paese industriale pensiamo però che
Per poterlo fare bisogna smetterla
Di dire delle cose di non farla partire dagli investimenti tutto questo quadro va messo in questo modo
Poi se
Come dico se invece la magistratura tenore sanno delle corredo diciamo come mi ha sempre dato disposizione quindi non abbiamo nulla da nascondere nel nulla da temere e gli atti che abbiamo fatto vanno in questa direzione farlo nazionalmente
E perché l'abbiamo già fatto localmente un anno fa non ha avuto particolare affetto e in più siamo in una situazione per tutto quello che sta succedendo che le cose rischiano non di andare nella direzione di risolvere il problema dell'IVA per continuare a lavorare
Ma c'è il rischio che tutto vada in una direzione che non solo non risolve i problemi ma addirittura mette in discussione anche minimi migliaia di posti lavoro come è noto non solo a Taranto ecco che stiamo parlando
Bene gli atti di un settore quello siderurgico che dà da lavorare in Italia a tante persone
E che secondo noi visto che ci sono tante situazioni aree potrebbero essere intrecciata anche tra di loro perché cosa fai dico cosa fa in uno stabilimento cosa fai con un altro
Quando prima abbia allentato il messaggio c'è un ruolo del Governo ma noi ci rivolgiamo anche a tutti gli imprenditori siderurgici questo Paese che tra l'altro personale
Che tra di loro organizzati con un'associazione perché ci sia un ruolo di consorzio di dire attivo
Dentro i processi che sono in atto in modo da poterlo fare in un luogo quella del Ministero dello sviluppo economico in cui può emergere un'idea di politica industriale dove ognuno fa la sua parte
Questo è se sapessimo delle cose in più le diciamo e se avessimo degli elementi andiamo perché se c'è una cosa credo che non si può imputare alla FIOM è di non dire quello che sai di non fare quello che dice poi ci può essere d'accordo non d'accordo questo è un altro ragionamento però questo è
Il quadro giustamente lei chiedeva bene questo è situazione e la scelta di farla qui ha questo significato
In modo che vogliamo dare il giusto peso alle vicende
Che non sono locali ma che sono nazionali
C'è una domanda di Giancarlo Leone
O meglio ma ricordo
Dico
Io pertanto ad oggi manifesto germanico Assogruppi tanto
Se questa vicenda da tantissimi anni
Allora io dico solo due cose giuste vi sono anche dei colleghi che non sono di Taranto forse attratto insomma dell'ultimo minuto sanno bene di cosa stiamo parlando allora
Giusto per capirci perché con il signor Raffaele è stato tra l'altro molto diverse Stefanelli sa perfettamente che quando
Il Procuratore generale egli a Cerignola
Accusa i sindacati silenzio assordante non solo dice una verità ma non si capisce affatto
Alla gestione del Vaccarella o al fatto che affidiamo per cui negli anni non abbia rinunciato
All'interno dell'IVA una gestione di questi demagogico
Molto criticano
Per quanto riguarda il rispetto dei diritti dei lavoratori voglio solamente ricordare che nel novantotto vive stabilimenti militari a creare una rete inserirli nella palazzina NAF relazionato con un'incisiva decine
Gli operai in garage voleva una gestione diversa perché il Ravone derivato opportuno se le operazioni che non è il caso quindi
Riepilogare quindi il Procuratore indietro e non usi sindacali il silenzio sulla gestione sindacale
Vi accusano un silenzio assordante che c'è stato perché io posso garantire che da giornalista se questa vicenda da quasi dieci anni
Per quanto riguarda la denuncia degli inquinanti
Ambientale
Chi ha prodotto quell'azienda consapevolmente
Ecco tutte le nazioni ci stanno entro ci lavoriamo da sempre sapevano vi faccio un esempio banalissimo le equilibrio stiamo parlando
Ad Atene noi assolutamente vero ter IVA in questo momento non sta rispettando la gara che all'interno dell'aria ci scritto e e l'ex ministro all'Ambiente parere utile al dibattito
O l'ha ribadito c'è scritto che l'IVA
Entro il trentuno dicembre mille quindici può rimontare
Il ministero temporary diverse prescrizioni sequestro comportare Libardi sacrifici economici facciamo l'esempio sto benissimo la questione dei nastri trasportatori
I nastri trasportatori dell'Ilva sono lunghi novanta chilometri d'accordo partono dal porto arrivano fino a minerali messa
Lei ha concesso dal ministro che in ottobre del due mila undici veniva negato che vale la la domanda quale escluso
No
No io non fa disastro quando alla fine voglio solo spiegare una cosa rappresentasse va il mio intervento non siamo conferenza stampa c'è una domanda da fare il parla di esclusione la facciamo in un altro luogo capirsi
Quindi vorrei capire qual è la domanda
Arriva l'oggetto della domanda i novanta chilometri ma si trasporta
Che l'aria previsto fossero concorrenti entro giugno due mila tredici distribuirli entro ottobre due mila e quindici ma
La copertura di questi erano previsti già negli atti d'intesa del bimestrale virgole sindacati sottoscritto quindi la mia domanda di oggi sarebbe utile
Possibile che non esiste politica
Gentile realmente come stanno le un anche
La verità in tutt'altro da quello che sta definitivamente qui non si tratta di non aver fatto questa cosa circola la Malesia una cosa perfettamente Rossini ambientali sanitarie ritardo visto
Infine armonica era Massimo gli operai siano garantivo arriva di essere un miliardario
Voi sapete perfettamente scusa si sta parlando oggi omologhi vi chiedo e che non riesco a capire anche continuate a girare intorno quando arriva a decidere i far diventare li destiniamo un'azienda autonoma rispetto
Tra voi sapete perfettamente cosa mi sta dicendo dicendo che quell'oramai una zattera innocente esempi in Cina liberato quindi chiedo visto che avete
Invaso tanto invocato tanto per giorni contro la magistratura contro i sequestri
è così perché altrimenti di cosa stai parlando ai rimuovendo dei passeggeri però chiama infinito la domanda Sette in edicola domani
Ditemi la verità ANAGINA chiedere tagliata
Invece di tirare fuori la consigliera Penasa pari assolutamente
Minori sotto che vuoi fare pensati prima infatti giustificarsi nociva affermando che non ci stiamo dimenticando arrivo alla questione dell'allora se hai finito la domanda allora
Noi non abbiamo bisogno di giustificarsi di nulla non a caso abbiamo comunicato ciò che la FIOM ha deciso di fare il punto in autonomia
E sulla Carell abbiamo deciso di autosospendersi di dire all'IVA che deve tornare a gestire e di dire che quel sistema lì così come non funzione non risponde alle sue cose punto
Quindi abbiamo dato una informazione ognuno spero la via per come invito naturalmente anche lei che fa il giornalista a riportare la notizia per quello che punto quindi è una notizia imprecisa non è ed è un atto autonomo e la FIOM fa
Basta questa è una prima informazione secondo diciamo che siamo a disposizione di chiunque voglia approfondire questa cosa dopodiché
Colgo l'occasione della lunga domanda del vostro collega per chiarire un altro punto questa idea che son tutti uguali uno la farà contare da un'altra parte
Perché non è vero che tutti sono uguali che tutti alla stessa responsabilità vale per i sindacati come vale per i Cobas o peraltro organizzazioni o per altre responsabilità
Perché questi idea che dire le cose sono tutte uguali significa appunto che non ci sono mai delle responsabilità degli atti allora rivendicando quello che ha fatto la FIOM e non nascondendo quello che la FIOM
Non ha fatto
Se presenze pensavamo che la FIOM azzardato faceva tutto quello che doveva fare non mandavamo rapa a Taranto per cambiare il Segretario per fare quello che è stato fatto chi qualcun altro ha fatto queste cose non mi pare
Allora insisto noi rispondiamo di quello che facciamo e stiamo dicendo che su quella vicenda lì la FIOM sta facendo delle scelte nuove e non lascia nulla di intentato e non guarda in faccia nessuno neanche dentro la sua organizzazione quando ci sono delle cose che non funziona
Gli altri non mi pare che lo non voglio far non mi pare che sia uguale quindi la invito anche in questo caso ad avere le sue idee naturalmente ma riportare correttamente quello che la FIOM sta dicendo facendo altro passaggio vorrei far notare
Che se nel lavoro che anche la magistratura ha fatto è venuto fuori che tante persone che purtroppo sono morte
Perché si erano ammalate ma volando all'Ilva l'avvocato che ha fatto quel lavoro qui eh l'avvocato della FIOM che è l'unica organizzazione non da adesso che si è costituita parte civile contro la vecchia proprietà e contro quella nuova nessun'altro ha fatto
Ne chi fa l'estremista né chi fa altre cose allora io conti fatti la FIAT in questa cosa le ha fatte
E la FIOM è stato tra l'altro l'unico sindacato mettendoci la faccia un anno fa che ha detto che lei si operi contro la magistratura non li faceva allora continuare a dire che sono tutti uguali
Mi permetto di dire che io non lo accetto
Dopodiché questo sempre per chiarezza ci siamo poi ognuno
Considerato ognuno può fare quello che ritiene più opportuno ma però dire che siamo tutti uguali non ci sto o dopodiché proprio perché noi vogliamo risolvere i problemi abbiamo sempre detto
Che è sbagliato che ci sia una contrapposizione tra i lavoratori e cittadini so che siamo in una situazione delicata le parole hanno un conto che debbono seguire anche dei fatti e noi ci permettiamo di dire che vogliamo svolgere un ruolo di questa natura
E se c'è un punto su cui noi non abbiamo mai cambiato idea e quello che il problema dell'IVA si risolve chiudendo l'IVA
Perché non solo mettere stia rischio migliaia di posti di lavoro ma si dimostra in Italia in Europa che se tu vuoi risanare aziende che inquinano lo devi fare
Continuando a produrre mettendo nelle condizioni quella gente di non inquinare più
Perché dove è stato fatto qualcos'altro guardi in Italia a Pozzuoli
Vediamo la situazione che c'è che non solo
Non ci sono più posti di lavoro ma non non sia assolutamente neanche risanato Lare al punto che stanno emergendo dei problemi anche lì ci siamo quindi non siamo di fronte a un passaggio sempre dopodiché l'altro elemento che noi diciamo
E proprio legato al fatto che
Noi chiediamo che l'AIA non sia applicata per rinviare
Noi
Chi è stiamo chiedendo al Governo e all'azienda e se l'azienda e la proprietà non è in grado noi diciamo sì a sapere anche a cambiare la proprietà perché questo stiamo dicendo nell'applicare le leggi
Che l'AIA venga applicata e noi stiamo pensando che l'AIA non è una cosa che riguarda solo l'Ilva di Taranto e
In Italia se non ci vogliamo girare attorno nel settore siderurgico come in altri settori vogliamo parlare dei petrolchimici
Vogliamo parlare di altre attività allora se il problema del risanamento ambientale diventa una CELTA politiche sindacale che impegna anche le imprese
Questo diventa un elemento di politica industriale per qualificare il nostro sistema industriale e quindi non stiamo dicendo per questa ragione
Che la questione di Taranto non è una questione locale è una questione nazionale e da un certo punto di vista potrebbe essere se tutti fanno la loro parte uscendo
Dagli schemi che finora sono stati seguiti e che hanno portato in realtà la situazione che si produce riso inquinava potrebbe essere diciamo così un esempio positivo di come da una situazione difficile si può venire fuori cambiando le cose
Quindi noi questa parte stiamo facendo e per questo abbiamo ritenuto oggi di dire questa cosa a livello nazionale e siccome le diciamo sempre tutte perché la diciamo perché se il nuovo Governo
Esattamente perché c'è un nuovo Governo e che l'abbiamo fatta a caso c'è un nuovo Governo e questo è uno dei banchi di prova crea
Poi se volete nei prossimi giorni ne aggiungiamo delle altre dalla FIAT all'auto perché dire che c'è una priorità del lavoro ma non fare nulla sulle politiche industriali e sulle cose che rischia di distruggere il lavoro vuol dire raccontare delle balle
O parlare o fare delle chiacchiere ne abbia già fatto abbastanza allora noi indichiamo anche dei terreni precisi e mi permetto di dire non è un caso che questa cosa avvenga dopo la manifestazione di sabato
Perché nella manifestazione di sabato uno degli obiettivi su cui noi abbiamo chiamato manifestare i metalmeccanici abbiamo coinvolti altri è una nuova politica industriale un piano straordinario di investimenti non a caso parlavamo di riconversione ecologica dell'economia
E di nuovi progetti di investimento che vadano in questa direzione
Quindi quando si diciamo qui sont chiacchiera abbiamo degli episodi come si fa tradurre queste nuove politiche il caso dell'IVA potrebbe essere uno il caso dell'auto della FIAT potrebbe essere un altro il caso della componentistica il caso delle telecomunicazioni e potrei continuare del nostro settore te ne sono tanti
In questo noi non abbiamo mai avuto l'atteggiamento di nascondere anche quelli che possono essere stati limiti orrori o cose che abbiamo sbagliato nel farlo
Perché solo solo chi se se lavoro raccontare pensa che tutto ciò che fa tutto ciò che dice è giusto però mi permetto di dire e in questo tasso una responsabilità in questo in
Non accetto di il ragionamento qui siamo tutti uguali corrente di novità e ognuno deve fare la sua parte
Io mi permetto di dire che non solo nel tempo lì in ogni caso che le cose le abbia fatte perché la costituzione di parte civile non è una cosa fatta qualche anno fa
Il la bocca atto della FIOM che ha fatto quel lavoro lì e anni che lavora a Taranto e che è diventato un riferimento anche per altri quindi in più lo vediamo adesso ho fatto delle cose in più e in questo senso diamo anche atto di una conseguenze di atti che vanno in questa direzione
Così
Tutto buono pasto era segretario prego Lampugnani due domande
Allora
Voi parlate appunto pure possibile dilazionare l'intervento della delibera risanamento
Parlate
All'opposizione pecuniaria eventualmente si rischia
Fermo il primo fatto gli investimenti se non li fanno così intervengano
Allora Putin deve verificare tutto attraverso il commissario porno dovrebbe garantire notorietà garantendo
Siete da Chiara negli anni scorsi tardano a capire
Ci sono dei tempi adesso non ricordo tutta la legge duecentotrentuno ci sono c'è una tempistica
Per cui poi si decide di applicare relativo alle sanzioni amministrative poi l'estrema ratio questione accesa la seconda cosa è una frase che ha detto l'alibi ed è questa
Sia il
Nell'intervento precedente quando ha detto
Importante che si faccia al risanamento velata rimborsante la presenza della sinergie in Italia per dare un futuro all'Ilva allora io a questa domanda la faccio a lei come l'ho fatta a suo tempo Ferrante eccetera
Il e pezzi e il fatto che non si sa è una riforma questo è il fatto che si stia applicando o l'AIA
No poi far presupporre che in realtà ci sia un fondo un'invenzione della famiglia Vilardi
Abbandonare di Taranto poche imperante l'ha sempre negato questa cosa a me risultava tutto va bene allora volevo capire se ha poi risultava anche altro in questo senso riscontro trenta
Io cosa attraverso la famiglia Riva non lo so
Io quello che sto posso rispondere di quello che pensiamo noi noi pensiamo che bisogna fare gli investimenti
Pensiamo ma questo l'abbiamo detto in tempi non sospetti per quello che è avvenuto che è necessario che ci sia
Anche un ruolo del Governo diretto e noi in prospettiva pensiamo che il problema anche dell'assetto proprietario dell'Ilva potrebbe essere uno dei problemi da affrontare per dare un futuro all'azienda
Dopodiché cosa pensa l'attualmente la famiglie io non sono in grado di dirlo anche perché con il nuovo amministratore delegato abbiamo appena messo finora non ha mai accettato di fare un incontro diretto con
I sindacati e il punto che non glielo stiamo chiedendo proprio per discutere per capire
Se le volontà corrispondono a fatti a questo punto però
Sempre per la domanda che farete il ragionamento come facciamo è questo
I tempi si sono sono infiniti degli impegni a parole capisse a questo punto non può contenerne a dire la volontà è quella di andare avanti ma poi
Non ci sono mai i soldi non ci sono i bonifici non ci sono le attività che cominciano
Non ci sono i cantieri che aprono
Perché per risanare quelle robe lì ci vogliono dei cantieri che apre la tua della gente che lavori delle aziende che cominciano a farlo tutto questo noi stiamo dicendo non si vede stanno avendo contatti ma non si vede in più
Il quattro miliardi e mezzo cinque che stimano che sono necessari dove sono dice il via
Ci sono sul tavolo quelle cose lì hanno trovato dalle forme di finanziamento la famiglia dice che mette delle proprie proprietà perché se no tutto il resto sono chiacchiere in quella fase più
Perché anche perché nei prossimi ottantasei sentenze
Sessanta
Ma questo non c'è noi non lo conosciamo abbiamo chiesto un incontro e abbiamo detto a quello Presidente quello precedente non risolve la questione bene qualche problema c'è quale non c'era quella
Non c'era un piano industriale prima dell'aria e gli investimenti che avevano posto non ha non mettevano in moto quelle quantità economiche lì ma erano altre
Quindi noi quello che stiamo dicendo è questa la discussione che vogliamo fare e stiamo rivendicando alla famiglia ma anche al Governo utilizzando anche una legge che è stata fatta apposta per dare un futuro
Quell'elemento
Collega adesso
Reale
No ancora non c'è o non c'è mai stato sono anni che non investe a livello
Ma
Questo stiamo denunciando no
Risponde anche alla raccolta o che bisogna
Se non è che c'è una legge che li obbliga rappresentare hanno il piano industriale non è obbligata a dal momento che ci ha assicurato programma degli interventi
Pregresso dall'andare
Da
Dall'agli atti c'è una legge venderò malaria e quindi del legge e diciamo che nel cronoprogramma digita il guizzo uguali quando tenta
Pezzotti normalmente
La paziente la logica dovrebbe essere
Allo stato attuale
Bene alla domanda fateci vedere fate ti conosce redditizi
Quand'è quando lo fate dove prendere i soldi che finanziano i queste risposte non le abbiamo allora siamo andati dal Governo nuovo per dirglielo
Abbiamo chiesto all'amministratore delegato un incontro che ancora non ci ha dato a questo punto siccome siamo preoccupati
Abbiamo deciso di rendere pubblico tutto ciò e a questo punto hanno elementi per smentire estinte come si dice sono pronti con effetti speciali a stupirsi bene
Si chiamino ci dicono dove sono i soldi quando noi siamo i primi a già contenuti
Ci siamo se così non è stiamo denunciando non che c'è una volontà ma che nei fatti se tu prosegue per un altro po'di mese in questa situazione stai nei fatti mettendo a rischio l'industria siderurgica nel nostro Paese questo è quello che avviene nei fatti ne
Forza Italia risponde sul garante la figura è fondamentale
è fondamentale perché la legge gli attribuisce come dire una funzione di vigilanza
Rispetto alla quale dovrebbe relazionare mensilmente
Da quello che dovrebbe scrivere il il garante ne ritiene meri vengono gli atti conseguenti serie garante dice che
Si sta applicando si va avanti se dice che non si sta applicando
Ne conseguono le sanzioni non era già stata delle locazioni
Ci sono state delle Nazione anche una nota del garante in cui lui afferma che non è
Suo compito quello di vigilare
E quindi più cosa fare prende atto della relazione dell'Ispra che l'istituto la struttura la tecnostruttura del Ministero per l'ambiente eh passa le carte al Ministero
Noi crediamo invece che la funzione debba non essere questa quindi non una funzione burocratica ma una funzione attiva di vigilanza sul campo che si fa in un modo Lampugnani
Si fa stando nello stabilimento e a confrontarsi con le sentinelle dell'Aja che sono i lavoratori gli RSU egli RLS il resto e chiacchiera
C'era e affidabilità per quella che
No esterno io rispetto punto
Anche all'inchiesta gli segretario
La singoli Comuni dai sindacati sulla discarica in terra o che
Non abbiamo nessuna competenza non hanno mai avuto nessun sospetto nessun problema
Chianti
Allora negli anni non abbiamo qui ora diciamo il materiale cartaceo ma negli anni
I delegati della FIOM hanno scritto su queste cose
Hanno scritto all'azienda hanno scritto agli enti preposti queste cose le possiamo anche recuperare
Una serie di cose scritte nei decreti dei magistrati in questo ultimo anno fanno riferimento anche a quello che i delegati della FIOM hanno fatto negli anni
Per cui questa storia che il sindacato sarebbe sommamente
Almeno per quel che ci riguarda è smentito da una serie di cose che i nostri delegati pagando anche un prezzo nella vita sindacale dico stabilimento hanno prodotto
Ha stanziato grazie e buon lavoro