24MAG2013
rubriche

Speciale Hyde Park Corner sulla mobilità sostenibile a Roma

RUBRICA | di Michele De Lucia Radio - 11:32. Durata: 1 ora 11 min

Player
In studio: Michele De Lucia.

Puntata di "Speciale Hyde Park Corner sulla mobilità sostenibile a Roma" di venerdì 24 maggio 2013 condotta da Michele De Lucia che in questa puntata ha ospitato Andrea Casu (candidato alle primarie del centrosinistra per la presidenza del I Municipio di Roma, Partito Democratico), Massimo Ciuffini (architetto), Raimondo Orsini (direttore della Fondazione per lo sviluppo sostenibile), Walter Tocci (senatore, Partito Democratico).

Tra gli argomenti discussi: Ambiente, Amministrative, Auto, Clima, Comuni, Ecologia, Economia, Elezioni, Inquinamento, Onu, Partito
Democratico, Radicali Italiani, Referendum, Roma, Servizi Pubblici, Sviluppo, Trasporti.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 1 ora e 11 minuti.

leggi tutto

riduci

11:32

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale buongiorno a tutti per questo speciale ai Park Corner che potremmo
Intitolare Green Park Corner visto l'argomento di cui parleremo oggi con
I nostri ospiti in studio Michele De Lucia tesoriere di radicali italiani
Il tema della trasmissione è quello della mobilità in particolare della mobilità sostenibile è ancora più in particolare della mobilità sostenibile a Roma ne parliamo con
Tra il mondo Sini direttore della Fondazione per lo sviluppo sostenibile coordinatore del gruppo di lavoro sulla
Mobilità sostenibile degli stati generali della green economica buongiorno benvenuto
Con massimo su Fini architetto che
Tra le altre cose ha progettato il mini metrò di Perugia
Buonasera con Andrea Casu ambientalista tra i fondatori dei giovani democratici il candidato del PD alle primarie di centrosinistra per la presidenza del primo Municipio di Roma
Buongiorno a tutti gli spettatori dando mandato agli operatori
E abbiamo in collegamento con noi dal Senato il senatore del
Walter Tocci
Buongiorno signor Benvenuto
Grazie essere stato disponibile per questo collegamento allora abbiamo andiamo subito a introdurre il
Tema della puntata
Di mobilità si parla molto ma credo che
Per la maggior parte dei cittadini questo termine
Abbia ancora un significato troppo nebuloso troppo con troppo confuso quasi esoterico in realtà
Evoca qualcosa di bello qualcosa un po'quanto meno un problema che tutti quanti vorrebbero
Riuscire a risolvere le a risolvere perché ne va della qualità della vita di di tutti i cittadini in particolare in una città bellissima ma
Caotica
Come Roma ma in realtà poi all'interno quello che c'è sotto il titolo il contenuto rispetto al contenitore non è troppo chiaro allora con i nostri ospiti oggi vorremmo
Iniziare a capire meglio e a capire di più di che si tratta poi ne parleremo nel corso della trasmissione apriremo anche nella seconda parte una parentesi
Sui referendum consultivi sull'iniziativa popolare eccome radicali con radicali italiani l'Associazione radicali Roma
Abbiamo promosso sui quali stiamo raccogliendo da
Da qualche tempo le firme ma
Inizierei proprio chiedendo i nostri ospiti che cos'è la mobilità sostenibile che cosa vuol dire mobilità sostenibile visto che
Il tale trasporto una bellissima cosa che tutti quanti vorremmo avere già a disposizione vorremmo già realizzato ma
Diciamo
Vedremo se i nipoti o i pronipoti però in attesa di avere il trasporto sono parecchie le cose che possiamo iniziare a fare allora iniziare il giro con Raimondo Orsini
Che cos'è la mobilità
Una bellissima domanda anche perché innanzitutto grazie per averci invitato in un momento particolare secondo me cioè in questo momento sì dopo anni in cui prevale la mobilità per i cittadini ma allora ma non solo ma
Diciamo fermo nelle nelle sabbie mobili la mia percezione ma non è solo mia anche parlando e ben un po'
L'andamento degli alcune abitudini è che ci si stia finalmente
Diciamo come si può è come se fossimo all'alba di una piccola rivoluzione
Perché perché anche a Roma e anche in Italia si sta percependo che è il momento di cambiare completamente paradigma sulla mobilità
Ma che cos'è la mobilità sostenibile è una delle cose più dibattute allora noi come gruppo di lavoro sono abita sostenibile degli Stati Generali la green economy che è un grosso movimento l'abbiamo fatto partire
Dove portare alla AVIS diciamo alla in evidenza i la green economy e la sostenibilità anche dal punto di vista economico
Abbiamo dotato la definizione delle Nazioni Unite dell'uno il programma mentale le Nazioni Unite che cioè piaciuta molto quindi un po'da giuristi abbiamo deciso capiamoci sulle parole alla secondo noi mobilità sostenibile
Vuol dire una mobilità che sia
A basso uso e consumo di risorse
A basse emissioni di carbonio la cito due il perché è la causa del problema di mantenute laguna la crisi ambientale forse più importante che c'è in questo momento e socialmente inclusiva
Vorrei porre l'attenzione su questo ultimo aspetto anche se sono diciamoglielo Ignazio ambientalista ma
è il socialmente inclusiva che si lega
A quello che tu stavi dicendo cioè il tetto asporto è un sogno ancora non c'è ma un trasporto di persone e merci agevole e perché no anche piacevole
è questo l'obiettivo da realizzare oggi siamo in un momento particolare anche perché a Roma si insedierà fra poco un nuovo Sindaco una nuova Giunta e forse questo usciste questo cambio di paradigma mentale può essere
Realizzato quindi se però teniamo sempre presente questi tre pilastri cioè non c'è solo la parte ambientale altrimenti rischiamo di essere un po'una nicchia
Diciamo che pensa a solamente all'auto elettrica oppure a una piccola ma anche la parte sociale di inclusiva come siccome si fa a realizzare un trasporto che sia socialmente
Utile abbiamo degli esempi in tutta Europa
è inutile fare gli italiani che dicono a a Barcellona Parigi e c'era ma i numeri sono dei numeri impressionanti cioè la sola città di Berlino a più reti di metropolitana e ferroviari di tutte le città italiane messi insieme
Ma questo vuol dire che ciò che si può fare molto in breve tempo nel senso abbiamo molto spazio da conquistare questo è il momento giusto per farlo secondo me ci vuole soprattutto una volontà politica perché i cittadini
Paradossalmente sono quelli che sono più pronti a fare un cambio
Di di pari ma secondo me però vediamo anche che ne pensa vogliate su questo punto nera
Mi piace molto questa cosa che ha appena detto
Il fatto che tu abbia messo messo l'accento sulla
Volontà politica anche perché
Questo è un richiamo per la politica che richiama la politica quella che dovrebbe essere la sua ragione sociale tra virgolette la nobiltà della politica risolvere i problemi
Di modo che le persone possano vivere meglio quindi qualcosa di assolutamente concreto purtroppo in regime di partitocrazia le cose hanno preso una piega per cui
La politica viene percepita dal cittadino come suo primo nemico invece che
Come lo strumento che dovrebbe servire a tutti noi come collettività per trovare la strada per
Per vivere meglio
Architetto Ciuffini atto a partire magari proprio dall'esperienza che di fatto con il tuo lavoro in una cittadina anche piccola come Perugia che quindi
Presenta sicuramente problematiche molto diverse dalla metropoli come Roma
Ma quell'esperienza rispetto alla città di Roma sulla base dell'esperienza qui cosa si può fare
Dalle esperienze sono assolutamente non confrontabile obiettivamente la mia esperienza comunque una soltanto quella di Perugia perché magari tutto
Anche a parlare di Roma volevo fare una precisazione è quello che ha detto nel mondo più non precisazione piuttosto una un'aggiunta
Il il problema del
Del mobilità sostenibile definiamo abbiamo definita in questo modo noi insieme in questo gruppo
Di lavoro delle mere degli stati generali di diminuzione o comunque di uso delle risorse delle consulte viste le risorse e diminuzione delle emissioni inquinanti non soltanto quelli di
Carbonica perché obiettivamente poi a livello urbano quello che interessa e anche l'emissione inquinante cioè quella le polveri fini gli ossidi di azoto che sono quelli dannosi per la salute
E
Tra l'altro in una città monumentale come Roma anche aggressive nei confronti degli edifici per esempio e la parte la sua della dell'inclusività sociale né mi ha parlato Giare mondo da qui volevo dare due dati
La famiglia italiana le spende per i trasporti
Moltissimo unite lei e l'altra al terzo posto tra le spese della famiglia e per i trasporti
Dunque innanzitutto mobilità stiamo parlando di qualcosa che fa riferimento nostra vita quotidiana alla nostra economia domestica è una cosa che dunque non deve essere a esclusivamente un momento tecnico una riflessione tecnica una cosa che fa
Che che che
Già fa riferimento nostra vita quotidiana la seconda cosa che non so se tutti sanno che i trasporti sia al movimento delle persone che il movimento delle merci su autotreno autobus Mario Pirani
Eccetera eccetera rappresenta in termini complessivi per l'Italia la prima
Fonte di utilizzo dell'energia e la prima
Immissione c'era da prima componente delle missioni di anidride carbonica e dire che ovviamente sono strettamente connesse consumi energetici dunque la mobilità in Italia significa anche dipendenza dal petrolio dunque dipendenza dalla
Dall'importazione di combustibili fossili
E la mobilità rappresenta anche una quantità di tempo che ciascuno di noi e che la risorsa al tempo esattamente con può essere
La benzina lo spazio o l'aria che respiriamo il tempo è una risorsa anche sta purtroppo ahimè non rinnovabile estremamente
Grande est nelle grandi città dunque non solo Roma purtroppo chi vive a Roma o comunque lo sa mediamente il tempo per gli spostamenti quotidiani arriva anche centoventi minuti giornalieri
Dunque
Capiamo benissimo che la mobilità a una un comunque è del tutto evidente l'aspetto sociale della vita vorrei aggiungere anche l'aspetto economico come ha detto
E se posso uscire un po'dal mio ambito che esclusivamente tecnico
Sono sempre occupato di mobilità
Dal punto di vista tecnico nella progettazione di infrastrutture di trasporto alternativo o nella progettazione e la programmazione progettazione i piani del traffico che nobilita eccetera
Da un punto di vista economico quello che noi assistiamo negli ultimi anni è una riduzione
Assolutamente
Incredibile delle spese dello stato destinato a mobilità
Come Borgo rinvia perderete del benissimo conto che mente l'automobile
è un sistema di trasporto autoprodotto una ci compiamo una macchina e poi dopodiché ci muoviamo nella nel traffico del territorio
In realtà buona parte del sistema di trasporto pubblico e sono poi la dorsale principale della mobilità sostenibile d'alta non può essere autoprodotta dell'assetto finanziate realizzata attraverso
L'iniziativa dello Stato mette su questo su questo punto le nostre dotazioni infrastrutturali sono assolutamente al di sotto di quello che
Normalmente sarebbe necessario per lo sviluppo di questa cosiddetta mobilità sostenibile
Questa è scoperchiare un altro pentolone perché di solito quando si ha una
Buona idea
Di questi tempi la prima cosa che ti rispondono e non ci sono i soldi
Troppo spesso però non si ragiona mai sul perché non ci sono i soldi e spesso non ci sono perché in Italia diciamo un modo di funzionare dello Stato italiano
è quello che si fonda sulla spesa pubblica clientelare c'è in realtà anche quello che c'è molto spesso poi viene speso in modo assolutamente non efficiente perché devi mantenere carrozzoni amici degli amici e quant'altro invece che fare il bene comune quindi
Questo qua diciamo diventa anche un grosso alibi quello delle risorse scarse in realtà poi questo ci riporterebbe per direttissima al discorso sulle
Risorse allocate male cioè sottratte di fatto pur essendo dei cittadini al bene pubblico al bene al bene dei cittadini
Andrea Casu dicevamo tu sei nel nella presentazione tu sei impegnato
Domenica prossima nelle primarie per il primo Municipio di Roma e il tuo programma sia si connota per una grande attenzione ai temi ambientali soprattutto poi per quanto riguarda
La mobilità
Certamente anche perché io ritengo questa trasmissione colpisce uno dei dei temi centrali Prato per la qualità della vita di Roma Tre
Per la nostra città io ritengo che a Roma purtroppo ci sia un diritto negato che il diritto potersi muovere senza auto
Credo che l'approccio debba essere proprio quello al contrario rispetto a una certa impostazione classica noi dobbiamo creare sempre di più alternative che consentano i romani di poter scegliere in maniera consapevole di muoversi senza auto
Purtroppo non tutti scelgono non è una scelta quelle prende l'auto a volte anche una necessità perché molto spesso si ritrovano a dover affrontare situazioni in cui non c'è una reale alternativa a poter utilizzare il mezzo privato io riguardo la mobilità sostenibile
Penso che in realtà ci sia anche un errore a volte a considerare la mobilità e la mobilità sostenibile quasi come se fossero due comparti separati
In realtà l'obiettivo deve essere una mobilità che tende a essere sempre più sostenibile e quindi a integrare le diverse forme di mobilità per dare un'offerta sempre migliore voi ai cittadini che sino a muovere le città e badiamo bene si parlava del tempo che si risparmia
Ma pensiamo anche allo spazio che si risparmi attraverso la mobilità sempre più sostenibile
Mio adesso c'è in collegamento Walter Tocci che è stato protagonista di una straordinaria stagione di cambiamento per questa città che è stata quella degli anni Novanta
Della prima qual è la seconda Giunta Rutelli quando
Viene liberato
Una piazza come Piazza del Popolo che prima era un parcheggio diventa una piazza
I romani scoprono che piazza del Popolo una straordinaria piazza in prima vedeva un parcheggio quando si costruisce un'opera come lotto che magari viene avversata se il timore cosa succederà crolleranno i palazzi
E poi si scopre che grazie all'otto non si ha più bisogno di prendere un'auto per attraversare
Un tratto così e quindi c'è più spazio o nelle vie perché non ci sono tutte quelle auto parcheggiate in doppia fila sulla Gianicolense
In realtà la mobilità quando esplose sostenibile libera anche più spazi nella città e noi dato che abbiamo città e avremo sempre più la popolazione mondiale che vivrà nelle città
Dobbiamo pensare in maniera globale a città dove sia sempre più semplice muoversi utilizzando strumenti integrati ora avremo modo di discuterne io la cosa che che propongo che chiedo che spero che sia al centro della
Dell'agenda delle cose da fare per Roma che sto per fare dopo queste elezioni è quella di
Dare una unico strumento in mano i romani per poter scegliere consapevolmente rinunciare all'auto oggi se uno vuole utilizzare il
Trasporto pubblico a la tessera Metrebus integrata che già un vantaggio perché ti consente di usare autobus metropolitana tempo addirittura c'erano due
Abbonamenti riversi
Però se poi usare il car sharing devi fare con una ditta un abbonamento e pagare centocinquanta euro al mese poi altri centocinquanta euro se vuoi fare il bike sharing e parliamo bene che il bike sharing o Maceri turistico a Roma perché venticinque piazzare nel centro storico non lo integra
Con le altre forme di di trasporto devi addirittura fare un'altra teste alla fine fare una scelta di mobilità di mobilità più sostenibile non c'era l'auto comporta grandissimi costi
Se si rendesse più semplice questa possibilità con un'unica tessera andando a potenziare i diversi servizi a integrarli forse potremmo fare un interventi questo tipo finisco dicendo una cosa a Roma c'è una percentuale pazzesca di auto
Un'auto per abitante una media incredibile che hanno una pari
Dieci le capitali europee dopodiché le nostre auto sono le auto che percorrono meno chilometri
Perché molte auto rimangono per molto tempo ferme o famiglie hanno quattro auto vengono prese per me
In realtà se si riuscisse a trovare un modo concreto per convincere le persone che quell'auto che denota da così poco e comporta così tanti costi l'assicurazione tutto quanto può essere
Messa da parte perché c'è un'alternativa otterremo una grande opportunità un ultimo punto anche il taxi
Io penso che
Il taxi sia una forma di servizio pubblico ci siano determinati orari determinare situazioni in cui il taxi alta è necessario
Però chiaramente anche il taxi deve diventare un servizio che ha determinati costi termina il servizio faccio una battuta succede in alcune città succede in Sicilia ci sono alcuni esempi
Un ragazzo che esce la sera
E magari va prende una birra con gli amici altre situazioni se sapesse che il venerdì sera il sabato sera c'è una tariffa agevolata col taxi e non deve avere il rischio di prendere la modo rischiare di fare l'incidente di essere
Sarebbe una grande alterati abbasserebbe molto poco bisognerebbe però mettersi intorno al tavolo tutti le categorie una politica forte che ha un'idea di mobilità sempre non sostenibile e cerca di creare delle alternative per il domani a quel punto verrebbe tutto più semplice più con l'alternativa che con i divieti
Si è purtroppo in questa cattiva politica molto spesso prevale
Il privilegio di impostazione corporativa no per cui poi la visione si limita a quella magari di una singola categoria
Devo dire che rispetto proprio al fronte dei taxi che che tu ricordavi
Ecco se c'è qualcosa che si vorrebbe mettere un cartello chi tocca muore
è quella e invece sarebbe proprio il caso di avere la capacità soprattutto di chi da parte di chi politicamente a
Il potere di farlo lire ragazzi abbiamo un problemino forse sarebbe il caso di iniziare
A risolverlo danni adesso la parola al senatore Walter Tocci che ringrazio ancora per la disponibilità e che poi dopo il suo intervento purtroppo ci dovrà
Valutare perché
Impegnato in Aula senatore se ha seguito questa prima parte della
Della trasmissione lei lo ricordavamo prima
è è stato vice Sindaco Assessore alla mobilità del Comune di Roma quindi
Di esperienza sul campo né a maturata parecchia
Come se ne esce
Ho ascoltato con molto piacere gli interventi davvero interessanti
Bisogna avere grandi ambizioni per il centro storico di Roma
Capisco che è difficile però Alemanno loro il Governo Berlusconi ci hanno tolto i servizi
Almeno non facciamoci togliere i sogni le ambizioni i progetti impegnativi per il futuro se noi siamo attenti siamo nettamente zitta
Appunto poi dico importante avere una un progetto strategico e poi si può realizzare gradualmente si possano fare piccoli passi
E anche per bene finanziamenti appunto si rischia che quei pochi che ci sono di disperdere in mille rivoli se non c'è un progetto ambizioso l'impennata ambiziosa togliere automobili al centro storico come
è possibile oggi e soprattutto è un grande
Tornare a tutti i rischi di una città lo dicevo Carlo guardi coi
Abbia liberato avvocato omologa Lorenzo in Lucina i percorsi pedonali brevi Pantheon
I cittadini hanno riscoperto la città
Molto ma ma c'è bisogno di tanti inventarsi nulla basta togliere quella polveri degrado quella proposta automobilistica
E poi la sua bellezza il suo fascino suo prestigio questa possibilità Toniato mobili
E imparare anche a usarle diversamente le automobili caso parlava il car sharing il car sharing bisogna potenziarle in tutto il mondo tentando di riparto nascono società impresa che che crea offerta sul mercato l'automobile
Non c'è bisogno di esserne proprietari per usarla si può usare anche
Uno a uno ad uno e adibita di una società ma questo significa che
Non non la parcheggiamo è centro storico non certo storie essere comprimere accentratore essere come dire il
Il una Venezia non si può prevedere la casa sotto qua la LAV la macchina sotto gamba
Sarà sul lungotevere registrare i parcheggi e car sharing daremo De Pace andremo a prenderla e ovviamente poi bisogna stare avanti i grandi progetti sul Governo che
Alemanno ha bloccato ma la nuova Amministrazione nostra dovrà riprenderli
C'è la linea ciniche deve essere sbloccata e passare al centro storico ma soprattutto bisogna prolungare l'otorino a Termini e David Carretta
Che dall'Argentina anche nella direzione opposta verso lauree tutto corso Vittorio
Io ricordo che i miei ingegneri
Fecero l'impegno che io nel capitolo molto importante questo sistema allinearci più tram su Corso Vittorio
Da termini fino all'Aurelio se noi facciamo un cerchietto intorno ad ogni fermata ogni estrazione Beppe chi cerchi si sovrappongono Po concluda
E come
La
So che cosa voglio dire
Che lo nella il percorso pedonale che ciascuno di noi è disposto a fare
Terre andare a prendere un tram Mohamed commessi appunto su una piantina sono tali da coprire l'intera area cioè l'offerta di trasporto tranne e metro è in grado di dare a tutti i cittadini
Possibili alternative quest'oggi possibile farlo ci sono i progetti ci sono in parte anche i finanziamenti cominciamo dagli ad errori con il cantiere di via del coi il Colosseo
Dovendo lavorare bloccheremo con le automobili non c'è affatto bisogno di passare
Sul piano errori
Se ne può fare a meno soprannome poi
Primo realizzato la metropolitana
Ci saremo ambigua via Marco nel passato mobile
E quindi è possibile oggi realizzate con con gradualità ribelle un grande impegno però certo ci vuole anche ci vuole anche una nuova generazione di amministratori
Forse perché insomma noi abbiamo fatto alcune cose e altre meno vere civile
Ma insomma ormai
Lavoro nostro è concluso io veramente spero in una nuova generazione di amministratori Andrea Casu
è un ragazzo interessantissimo al grande passione grande competenza quindi faccio tanti auguri per la sua elezione insieme a lui appunto una nuova Leary giovani amministratori che siamo animali
Per grandi ambizioni per Roma come diceva
Quintino Sella per governare Roma
Ci vuole una grande idea non non non ci possono essere piccoli progetti
Senatore prima di salutarla vorrei farlo ancora una domanda nel corso della sua
Lunga importante speranza dei da amministratore quali sono i freni i limiti
I muri che che è stato più difficile spostare o che
A le le hanno complicato di più la vita quando si voleva fare qualcosa sulla mobilità sul traffico sui trasporti a Roma quali sono i blocchi veri in questa città
Ma io credo che pochi siano mai superati e al ai tempi nostri certi credibilità
Cioè
Tuttavia
Credevano fece fare altro ma quasi
Si faceva in tutta Europa quindi all'inizio quando andava pedonalizzare queste piante sembrava impossibile ma poi quando vedevano il risultato
Via via sono diventati sono aumentati diciamo i cittadini favorevole a queste cose io credo che oggi la città sia molto più matura di trent'anni fa
E anzi molto più avanti degli amministratori attuali che sono dei privi conservatori
Quando si portano a parlarci di governarlo all'altezza della sensibilità che oggi hanno i cittadini romani
Potremo veramente fare le cose bellissime
Quindi essenzialmente una questione di volontà politica è
Speriamo che esse ovvero così quindi l'apriamo di poterlo vedere presto
Speriamo un abbraccio retta
Auguri a livello
Un saluto grazie
Vassallo dal senatore Walter Tocci allora tiriamo un po'io proverei a tirare le somme di
Se non altro sulla base di alcune delle cose che mi hanno colpito di più in questo primo
Giro di tavolo e le sintetizzerei girando intorno a due punti il primo è il collegamento tra ambiente ed economia perché per esempio da militante delitti dirigente radicale come
Sapete noi stiamo conducendo più di due anni da sempre ma in particolare in questi ultimi
Due anni una battaglia dura per la riforma della giustizia per il rientro nella legalità del sistema carcerario ci sono le condanne della Corte Europea per i diritti dell'uomo e l'obiezione che regolarmente le hanno fatte ma c'è la crisi e voi vi occupate di carceri ma c'è la crisi e voglio occupare di giustizia
Sì sì corredo stessa rischia anche quando si parla di ambiente di mobilità perché
Nella percezione della maggior parte delle persone come se ci fossero ancora dei compartimenti stagni stagni e questo accade non tanto per colpa per responsabilità tra virgolette delle persone ma perché molto spesso
è l'informazione che a monte fa un blocco nel senso si discute magari
Del dell'ultimo degli starnuti degli ultimo dei partiti dell'ultima ripartito gradi però non si discute e poi di quelli che sono i problemi veri
E allora quando si parla di ambiente soprattutto se non sia chiaro l'importanza le implicazioni
Di ciò di cui si sta parlando l'obiezione può valere lo stesso in buonissima fede ma come c'è la crisi e voi vi occupate delle piste ciclabili
Non è esattamente questo come credo abbiamo già chiarito il problema nei termini della questione il secondo punto riguardava proprio la formula socialmente inclusivo
Perché altra mia radicata espressione devo dire
Se c'è un una percezione ma molto spesso anche la realtà di una parte almeno delle proposte ambientalista del mondo ambientalista come di un ambientalismo punitivo
Cioè che va avanti non tanto con la carota ma col bastone sa con obblighi divieti costrizioni
Senza passare da un punto fondamentale perché una cosa funzioni
Far capire alle persone che conviene che quindi
Deve essere può e deve essere innanzitutto una scelta volontaria perché conveniente perché
Se devo andare a lavorare in un certo posto indeterminati orari non no nessuna alternativa e quindi devo prendermi comunque l'auto
Alla fine poi il discorso rischia di diventare un po'classista no nel senso che
Dei divieti se poi io i soldi
Posso anche tranquillamente
Fare come se non ci fossero se invece sono un poveraccio che alle cinque di mattina deve andare a qualche parte può andarci solo in auto
Questi mi sembrano due punti particolarmente importanti allora chiede vi chiederei un giro di tavolo proprio su questo sviluppando un po'il tema da esperti quali siete da persone che operano proprio sul campo
Voi come la vedete entrare poi un po'più nel concreto magari di qualche proposta per Roma rivolto secondo me due punti non solo fondamentali ma collegati fra loro perché
Secondo me per colpa di un ambientalismo
Su questo bisogna fare un po'di autocritica agli ambientalisti autocritica perché anch'io facevo parte
Diciamo nel passato di di un ambientalismo di Cosimo direi combattente no ma se la mente ritmo diventa un ostacolo allo sviluppo è un problema per tutti vola
Tu dici la la critica può essere quella c'è la crisi economica e voglio occupare di ambiente
Proprio perché c'è la crisi economica l'ambiente ed a quella che viene chiamata green economy economia verde è una soluzione alla crisi economica la cosa più interessante forse anche
Più imbarazzante da vedere per chi ancora queste diciamo manco una mentalità un po'vedo avere vedere che i grossi centri dell'economia mondiale parlo dell'OCSE della Banca mondiale
Cioè non parlo di Greenpeace parlo di dei dei grossi centri delle tinte anche dove si studia gli sviluppi economici per i prossimi anni a livello mondiale dopo le multinazionali dentro e quindi con tutto ciò che visto anche come
Un po'il male
La elementari sti stanno delineando delle degli sviluppi dell'economia verde nel mondo proprio come via d'uscita alla crisi economica non ambientale
Quando c'è stata la crisi economico finanziaria due mila otto i pacchetti di stimolo all'economia fatti dagli Stati Uniti dal dalla Germania della Merkel dalla Francia dalla Corea del sud e che ha una politica pesato
Ah per il settanta ottanta per cento erano basati sugli incentivi all'economia verde come via d'uscita dalla crisi
E parliamo di una cosa che ormai è trasversale alla politica l'Italia come dicevi tu giustamente si porta dietro
Un gap culturale e di visione
Grave per cui l'ambiente è un ostacolo all'economia oppure non ci sono i soldi per fare certe cose pensiamo prima le cose fondamentali ho dato prima rettoscopia cerchiamo
Un pentolone che quello dei soldi visto che siamo
In una sede dove Venturoni scoperchiati e quasi un'abitudine
Di famiglia e si possono SCO anzi è quasi un piacere io ti dico che
è un piacere al
Ciò che è un piacere non è quasi è un piacere accetto chiede scovati un altro pentolone che è quello delle grandi opere delle grandi infrastrutture prima Walter Tocci ha detto una delle cose giustissime sulla visione novità c'è anche un po'pensare
Alla canzone di Venditti no io ci sommato Roma io do scoperta stamattina ecco dovremmo riscoprire la Roma facendo quelle cose che Walter Tocci
A ha iniziato a fare chiarezza e che hanno portato a dei risultati molto belli ora quattro miliardi di euro che diventeranno otto miliardi di euro per fare la Torino-Lione
Non è ben visto lo vogliamo scoperchiare un pentolone
Non è detto che non siano meglio utilizzati per fare le metropolitane i tram lotto le chiusura al traffico
Le piste ciclabili il telelavoro il bike sharing il car sharing se poi di metto a fare il calcolo del vantaggi ambientali in termini di CO due
Il PM dieci di anno in sé delle due comparazioni non c'è proprio storia cioè parliamo di uno a dieci
Quindi voglio dire siccome negli soldi non ci sono e questo non è non è che è una falsa verità i soldi sono pochi lo Stato non ha soldi forse
Valutare gli investimenti sull'impronta ambientale e sociale e non su un concetto
Teorico dell'essere in Europa o del compendio di nuova perché poi la competizione anomala fa Cuba Parigi Barcellona
Berlino non tanto se trasportiamo le banane sulla Torino-Lione perché poi se si sono sempre meno banane Coletta sfottere per cui
Sarebbe interessante in un'ottica anche
Di di mobilità di sviluppo della mobilità sostenibile verificare se non sia il caso di in centrale nelle politiche urbane della mobilità urbana
Il settanta ottanta per cento degli investimenti di mobilità sostenibile anche togliendoli da quelle opere il ponte sullo Stretto è evidente
Diciamo ormai evidente a tutti ma anche quelle anche altre opere che sicuramente hanno un vantaggio relativo rispetto a
Le opere di mobilità urbana quindi
Se scopre chiamo il pentolone scoperchiato bene anche a livello di Parlamento nazionale perché poi se Trenitalia non riesce a fare i treni pendolari a Roma
E l'ingegner Moretti ha messo legale deve dice se continua così fra poco non possiamo fare i danni pendolari ossia Monti dice riusciamo a pagare gli asili le scuole c'era e poi spegniamo quattro cinque sei miliardi di euro per un'opera di dubbio valore
Ambientale forse non è un attimo sedere
No come farebbe un buon padre di famiglia non è che sto facendo un discorso diciamo particolarmente alternativo ecco
Sì ma qui evidentemente sono tutti senza figli
No tra l'altro il tuo richiamo alla Sicilia mi faceva venire al ponte di Messina mini al ponte sullo Stretto voi ahi noi
Mi mi richiamava
Alla mente uno un altro fattaccio tutto italiano che la FIAT di Termini Imerese dove per per decenni si è parlato di Ponte sullo Stretto
E poi la FIAT ti dice che se ne vada a Termini Imerese come se ne va per tanti altri motivi che loro sapevano benissimo da più di vent'anni
Sindacato compreso tra quello che ti dicono si va be'lasciate stare il ponte è che qui non abbiamo le infrastrutture minime Ciacci costa di più produrre e quindi andiamo d'altra parte poi
Il discorso è molto più complesso che meriterebbe una trasmissione per i fatti suoi però che termini andava a finire così
Se non sbaglio io sono stato lì nel due mila due proprio fare un incontro con l'allora Sindaco pur Pier gli operai Mastrosimone della CGIL eccetera
E ci dicemmo esattamente quello che è accaduto poi undici anni dopo ma proprio quasi con
La scadenza delle date già fissata perché
Comunque ora non innanzitutto svolse con aziende toccato Termini Imerese ma c'è una cosa parlo di green economy sulla mobilità
Modiche chimico a Torino in mente l'attivismo U.L.S.S. la società che fa gli autobus che quando parliamo di green economy parliamo di aziende italiane che possono che possono creare i treni
Biciclette Bussero il trasporto pullman dopo ridare ora se tu pensi che lei smussa che era l'unica azienda e ai faceva gli autobus
è stata chiusa che probabilmente l'Ansaldo parte diciamo treni ma derogabile della ferrovia andrà in mano giapponese o americane quindi verrà venduta per ritornare a Finmeccanica cioè se noi
E non salviamo neanche l'affittare la green economy visto che secondo me l'economica siamo già giocata da un po'di tempo cosa ci rimane allora
è interessante unire il discorso lavoro sociale in cocco involge hanno i sindacati non è un caso che
Che la fio McQueen arietta la più di green economy
La figlio ma è quella che io sento parlare più di green economy ce l'hanno capito anche quelli che erano i maggiori ostacoli perché
Cocaina sarà l'adesione a riservare un capo industrialista questi con l'ambiente ci mettono i costi alle aziende no ecco
Mi sembra che l'UDC che non hanno capito sono quelli che invece potranno le decisioni finali
Forse perché hanno altri committenti perché lasciarla
Noi per committenza siamo con con il termine committenza siamo
Abituati a come associazione di idee a pensare
Al I grandi committenti delle grandi
Opere d'arte al Rinascimento tutto quanto ma c'è un altro tipo di committenza nel regime italiano che la committenza normativa
Cioè che sono le leggi ad personam abbiamo ad aziendam e quant'altro che
Sono state inventate ben prima di Berlusconi poi chiaramente lo è stato un maestro nell'utilizzarle ma non ha avuto l'esclusiva di questo
Architetto Ciuffini ridico architetto perché perché credo che tufaceo uno dei Ministeri più belli del mondo
Nel senso che io non sono vuol dire sapere leggere lo spazio
E immaginare come si può trasformare quello spazio allora qui non vorrei divagare ulteriormente tra
Ti volevo dare questo spunto proprio richiamandomi al
Alla tua nobile professione
Per
Proseguire il discorso ma anche svilupparlo con
Dei connotati sempre magari più tuoi più sulla base della della sua esperienza per esempio chi gira per Roma una cosa che può pensare
Perché a parte qualche oscenità e quattro cose incrocia negli ultimi vent'anni in questa città che tendenzialmente saremo di parte sarà
La più bella del mondo comunque sta nella top tu o
Tortoli
Più non segni fa più nulla non si riesce a riconoscere lo spazio l'utilizzo dello spazio
Allora
La domanda è bella anche perché effettivamente io continuo a pensare anche occupando immobilità dunque delle cose che si muovono
Credo ancora di occuparmi dello spazio rurale cosa che stanno mediamente ferme comunque sono contenute le corse fermo
Questa cosa ti rispondo in due modi una scala
Diciamo della città è una scala invece appunto dello spazio spazio urbano alla scade la città
Vorrei fare una critica
Il fondo a quello che ha detto poco fa il senatore parlando la sua esperienza dei vent'anni dei delle due giunte Rutelli parecchie io credo che il limite più grande che ci sia in Italia quando ci sono cooperative si occupa di mobilità
Di mobilità sostenibile e fatto proprio di tenere questa per materia distinta dall'amministrazione del territorio
Vi faccio un piccolo passo indietro la
La strategia che adottato Brunetta con l'agenzia europea per l'ambiente per la mobilità sostenibile si chiama approccio ASI strategia ASI assista per a voi ben shift introdotto
Avoli significa evitare la domanda di mobilità scelte significa trasferire la domanda di mobilità non
Eliminabile se possibile su mezzi di trasporto che abbiano di minore impatto possibile e impongo significa che a questo punto tutto quello che non sono usciti ne è eliminare né a trasferire su
Mezzi di trasporto sostenibile deve essere vice migliorato ed avere minori emissioni minori impatti sull'ambiente sulle persone eccetera eccetera
Bene il negli ultimi anni si è ci si occupa esclusivamente di impronta cioè le auto per esempio diventano sempre meno missive con sono sempre di meno
Lo scelte che sarebbe il trasferimento verso il trasporto pubblico iMac io continua rimane dell'idea secondo me le risorse in questo senso conti un essere drammaticamente al di sotto della necessità avviato del fatto che poi dopo vengono
Spese male o appunto
Orientati politicamente in termini generali interna solamente deliranti tipo l'esito che faceva Orsini poco fa ma c'è anche il problema di chi ha di eliminare la la mobilità
Alla stele del tutto inutile pedonalizzare il centro storico di Roma per esempio con l'intenzione di creare un'oasi di felicità e di bellezza perché su questo mi sembra del tutto evidente basta guardare una foto Alinari no
Per rendersi conto dice cosa stiamo parlando e di quale spazio ma di quale spazio più o meno tutti quanti abbiamo dentro nostra testa
Quando poi in realtà
In continuo e senza sosta si continua a localizzare delle funzioni fondamentali della città al di fuori del raccordo anulare o a ridosso del jet dell'accordo
Voglio dire
Sarebbe bellissimo avere la possibilità di evitare inutilizzato nobile anzi la chiamo la macchina perché tutti quanti ci sono macchine quando si parla di mobilità dei cigli autonomo
A macchina la macchina ieri sarebbe bellissimo non ossia per la
Perché sappiamo quanto costa la macchina per esempio in termini di soldi tutti quanti ce l'avremmo vendere poi facciamo le cose funzionano stamattina dunque sarà sappiamo tutti che quando parliamo di macchina stiamo parlando innanzitutto di qualcosa che
Ancora trent'anni fa era forse una l'America andremo adesso è veramente un incubo
Per tutto e per tutti automaticamente sarebbe bello evitare che di utilizzarla e ancor più di possederla
Ma se poi tutta la quotidianità mi si trasferisce i luoghi in cui di fatto io l'unico modo per arrivarci in tempi in tempi ragionevoli sta e significa la macchina
C'è un segnale di saperlo automaticamente voglio dire è del tutto utopico pensare di inverte invertire questo questo meccanismo
Dunque
Una proposta concreta per Roma non è appunto quella che che può venire una persona che non vive più da ormai dieci anni non può non possente nel merito di
Prolungamento dell'otto o no o da da che parte invece io lascerei tre proposte concrete tre più che per proposta sempre spunti il primo è che secondo me l'assessore l'assessorato della mobilità venga abolito
E venga di fatto istituito un assessorato unico in cui ci si occupa di territorio e soltanto un assessorato perché la mobilità non è altro che
Una parte di questa
Di questa dimensione un po'come quando si progetta un edificio
Non ci sarebbe mai nessuno che si gli verrebbe in mente
Di evitare dimettere dei numeri l'unica testa è l'unico disegno sia gli impianti elettrici sia gli impianti di condizionamento che la disposizione degli del delle stanze la posizione del
Degli ascensori e delle scale cioè sono due cose che sono intrinsecamente connesse e il fatto di ICI di disgiungere il anche in termini di competenza
è un errore di fondo che va assolutamente evitato mi dicono che allora attualmente la andando al nuovo assessore alla Regione Lazio nel territorio e mobilità insieme mi sembra un'ottima cosa bisognerebbe fare questo
La seconda cosa bisognerebbe puntare a fare in modo tale che la città non si espanda ulteriormente
E vediamo poi ai temi sollevati dal referendum questa è una cosa importante ma non va esclusivamente enunciato il principio bisognerebbe anche capire
In quale modo questa cosa si evita
Per esempio faccio un esempio banale ancora a Roma
Se io per esempio prendo un isolato una una vecchia area dismessa anche nel centro di perdite di Roma e vado a realizzare che l'esempio dei degli edifici degli uffici un luogo dove si lavoro luogo dove si risiede
Nel momento in cui si fa il progetto già pagata l'imposta tutte come per quanto le al si pagano delle imposte anche per i parcheggi pubblici
Che non si realizzeranno perché non c'è lo spazio di farlo cioè si dice si monetizza noi gli standards vi rendete conto l'assurdità dice
Dare un'imposizione fiscale su quello che invece è un
Provvedimento virtuoso perché in tutti tutte le grandi città del mondo da almeno trent'anni se si costruisce incide entro non si realizzano parcheggi
E invece una persona che o non soggette economico che si ha che invece investe una riqualificazione che sappiamo che è estremamente più con
Più costosa no che invece fa un bel capannone
In un campo attratto la tratta avranno sotto a Roma è oramai non so quale altra città perché la città sta diventando
Un continuo ormai no
E invece questa lo penalizzi realizzando quello che non dovrebbe realizzare questa è una cosa assurda il terzo elemento
Molto importante è
Capire
Che i mezzi di trasporto
Hanno delle loro particolari caratteristiche la macchina è un
è un Olanda è una cosa che serve per qualunque cosa va benissimo per andarci in uno in cinque per andarci a fra la spesa l'ANCI andare a fare il week-end
Per potere un fare un piccolo spostamento per andare a fare un acquisto eccetera e c'era forse il motorino già invece l'esempio accennava osti al mare ma dopodiché non ce n'è un in montagna
Vittima interi sistemi di trasporto collettivo la bicicletta cioè tutto quell'altra
Diciamo spettro di un modo di muoversi che ne potremmo utilizzare in alternativa alla macchina invece hanno delle caratteristiche specifiche
Tra queste due sono le più importanti uno il fatto di poter servire grossi flussi di persona
Che sono raggruppate e dirette più o meno personalizzazione in questo senso Roma per esempio avendo ancora una grande grande centrale centralità che esercita nei confronti di un
Città che è molto estesa
In questo caso per l'accentramento di questi flussi che sono quelli pendolari il treno metropolitano che la morte sua se proprio vogliamo dire dicendo le classi prime perché non ci
Ma
Laddove un certo punto stiamo parlando di piccoli spostamenti o spostamenti interni alla città il treno non va più bene dunque quell'idea
Che venne adottata vent'anni fa negli ultimi anni Novanta dall'Amministrazione domani in qualche modo di puntare sulla così detta a cura del ferro intesa come grande promozioni della
Della del trasporto ferroviario dunque fatto sulle reti delle FS tralasciando invece di investire potentemente sulle metropolitane che sono un si saliva sotto che apparentemente simile ma realtà radicalmente diverso
è un errore di fondo cioè devi bisogna stare attenti
A a capire che cosa si usa
Sul la risposta che la la domanda cui facevi tu invece sul discorso lo spazio prima detto la città è un'unica cosa la mobilità al territorio lo spazzolino tutta quanta un'unica partita terreno e separate non funziona
Nel momento in cui può invece entriamo nel merito quella forse la cosa che mi diverte di più
Cioè fondamentalmente gli dicono quando si fa un progetto di un'infrastruttura per esempio anche di una penalizzazione si un ascensore è una piccola metropolitana ci si rivolge degli ingegneri
I quali
Normalmente
Normalmente concepiscono questi progetti esclusivamente la loro dimensione funzionale bravissimi chapeau
Però in realtà non quando viviamo la città ci voglia un entra città in realtà attiviamo qualche cosa di diverso che non è esclusivamente la nostra lo storno e conta uno staff funzionalità presento poco fa parliamo di piacevolezza bene secondo voi la scalinata di piazza di Spagna è un'infrastruttura
Eppure se oggi dovessimo risolvere il problema di collegare un dislivello di circa trentacinque metri
Tra un punto all'altro verrebbe chiamato un oscuro funzionario oscuro ingegnere il quale progetto leggo uno spazio assolutamente privo di nessun connotato spaziale
Che abbia quella qualità che poi costruisce la città durante la riceve ci va bene se non si parte tubi innocenti esattamente dunque il punto è con la cosa che su cui io veramente sono vent'anni che sto lavorando e devo dire
Purtroppo sempre con meno spazio perché i progetti l'attenzione a queste cose invece di aumentare diminuisce
Che cosa accade accade che lo spazio urbano non è più progettato non non si in realtà stante che in realtà lo spazio è una via è una risorsa scarsa
Andrebbe iper progettato c'è soltanto un'attenta curata e forse anche sensibile progettazione è in grado di piscina molti indicarne
Le funzioni le possibilità le potenzialità invece purtroppo devo dire da questo punto di vista si va un po'con la sciabola invece con
Violetto
Andrea Casu allora potremo parlare di molte cose telelavoro car sharing il car pooling urban sprawl holding che loro basta
Sul vostro ringraziamo
Una domanda lo domande riserva perché l'urlo ma
Sia accoglibile l'espansione vado un ruolo e l'espansione dell'Avana visibilità otto sei anni dal primo omicidio quindi noi l'abbiamo probabile mi limito a un nuovo
è
è il nuovo
Utilizzo degli spazi della città cioè la riscoperta della cinta urbana smettendo di aumentare a dismisura i quartieri periferici
Va be'quel quello che a Roma si dovrebbe fare che poi detto il parole povere significa che
A Roma purtroppo si è portato supportato i volumi immensi di cubature dove non c'erano i servizi
Con il meccanismo degli standards urbanistici per cui ci doveva essere la riservo urbani sia per portare poi inseguiti residui i disservizi che non arrivano mai anzi addirittura poi
Sentendo l'intervento che mi ha preceduto mi è venuto anche da pensare che non solo si monetizza no i parcheggi che non arrivano
Ma si dà un valore a standard urbanistici che poi nell'ambito per esempio del project financing penso all'estensione dell'ABI uno altre opere pubbliche
Poi vai a costruire cubature su quegli spazi che erano rimasti liberi per portare i servizi e quindi alla fine a costruire una città che diventa una
Una specie di trappola per esseri umani dalla Gwen non ci sto non c'è via d'uscita non c'è neanche lo spazio vi dico per costruire quello che serve in una città perché è un luogo e poi ripeto in un mondo che vive sempre più recita più della metà della popolazione del mondo vive dentro recita
è proprio il tema di questo di questa fase politica della storia umana capire come vivere in maniera sostenibile costruire città che siano in grado di essere la nostra casa per i secoli avvenire credo molto sul fatto che bisogna ripensare lo spazio pubblico
Io quello che è stato detto prima mi sembra assolutamente sensato né presente perché un municipio abbiamo cinque
Strutture militari in dismissione che sono delle caserme degli spazi molto importanti tra primo diciassettesimo solo cinque ci sono i depositi attacca che vengono dismessi penso al deposito di piazza Bainsizza
Se l'occasione unica e l'abbiamo dei grandi volumi dentro la città che devono diventare qualcosa ora la l'istinto di qualunque Amministrazione al momento anche di crisi economica e quello di fare cassa però
Facendo cassa si rischia di perdere un'occasione che in prospettiva può rendere la città ancora più
Dura ancora più ricchezza e opportunità per la città
Bisogna a mio parere coinvolgere sicuramente i cittadini ma anche i cervelli anche le persone che hanno idee
Per cercare di fare in modo che questi spazi diventi o voi volano di sviluppo io per esempio ho un'idea a cui sono particolarmente affezionato e che sicuramente voi vi spiegheranno negli archivi ti vai dissi che è un'idea malsana perché
Idea sicuramente però è questa
Le caserme nascono come luogo del vivere condiviso le caserme vivevano insieme i soldati non
In una città che ove non c'è
Nemmeno un ostello della gioventù magari immaginare che anche una caserma ognuna di queste strutture possa diventare un luogo del vivere condiviso
Dei
Ragazzi potrebbe essere qualcosa di fattibile
E lo dico anche una ragione in più
Non siamo una capitale da un grandissimo valore storico artistico quante persone nel loro percorso di studio di vita
Potrebbero voler venire a passare un mese a Roma e non per farsi rigiro col Furman turistico altro siamo contrari alla presenza di pullman turistici dentro il centro di Roma
Il Polo turistico fra quelli safari urbano fra quattro Weiner
Circo Massimo alla Colosseo podi fai Fontana di Trevi lanciamo residente riparti dal VIA e invece stare un mese a Roma anziché ristoro Mario Franco e vedere davvero la bellezza la città di Roma
Se ci fosse un posto dove
C'è la possibilità di rimanere due settimane detentiva nell'ambito un percorso di studi a un prezzo che sia accessibile se lo sarebbe anche un grande volano gli scambi turisti culturale chi ha soldi e a testa e ha spazi lo fa
Villa Medici lo spazio meraviglioso la Freni furgoni francesi francesi danno degli studio
Ahi loro artisti che vengono qui completare il loro percorso e tornare in Francia più bravi perché hanno visto le bellezze che ci sono nel quale la nostra città
Quindi
Pensare questi spazi cercare di ripensare sicuramente può essere ma grande opportunità io in questo credo proporre tornare un attimo sui temi di mobilità per dire
Un paio di cose
La la prima ci diceva nel concreto le cose che dobbiamo lo riuscire a fare io credo molto nell'approccio positivo
Io credo veramente che bisogna creare delle opportunità e mentre le condizioni persone di fare una scelta consapevole di rinuncio alla macchina conoscere per deliberare
E questo è è la sfida che noi
Abbiamo di fronte e per questo bisogna proprio rimboccarsi le maniche andrà a vedere quello che succede e che viene fatto nelle altre capitali non abbiamo un problema tremendo ne parlava
Walter stiamo costruendo la linea civile metropolitane questa Amministrazione ha gestito in maniera
Folle il tema metropolitane siano raddoppiati i costi ci sono dei problemi magari anche a monte però
E e Parigi non per fare i provinciali però se a Parigi l'otto per cento la mobilità si muove su due ruote
E lì ogni linea della metropolitana Parigi il quattro per cento della mobilità cittadina Turella fine con le due ruote riesce a fare come se ci fossero due metropolitane in più
E questo però devono diventare vettori veri cioè e devi nitrile condizione allora romana città dove tu
Mai un
Una non ha la possibilità se non riesce a vincere una battaglia l'intervenuto condominio per lasciare la bicicletta tanto cortile interno rilevare una battaglia condominiale per avere questo diritto oppure dove non ci sono le zone trenta dove dovresti andare maniera
Più sicura che sono quello che chiedo il movimento salva ciclisti oppure dove diciamo che il bike sharing un aspetto Bisio quindi cominciare a studiare tutte queste formule dare delle alternative integrarle e gestire meglio
Le risorse pubbliche perché vedo che non ci sono ma Roma sono state gestite malissimo specie da quest'ultima Amministrazione
Si è fatto l'esempio del lirismo ossa
Io faccio un altro esempio
Che non c'entra niente con risposte io faccio l'esempio della
Di Taranto dell'Ilva di Taranto Ilva di Taranto agli stessi dipendenti dell'ATAC
All'Ilva di Taranto ci sono diciannove dirigenti
Nell'attacchi ci sono centocinquanta dirigente ora io sono sicuro che ci sia però il rapporto dei dirigenti dieci a uno ti fa pensare che magari
Qualche ho visto in più qualche dirigenti in meno
Noi già dei forestali calabresi risparmiatore statica non c'è un tema
Di funzionamento
E di gestione delle risorse che noi dobbiamo per la serenità di affrontare
Guardandosi allo specchio ci sono dentro l'ATAC e dentro le aziende romane grandissima professionalità io riconosco persone che anche esperte di mobilità sostenibile di altri temi persone che dedicano la loro vita braccio funzionamento complessivo di questa macchina che non funziona
E allora qual è l'obiettivo primario l'obiettivo primario è far muove il trasporto pubblico quindi la priorità non è assumere
Impiegati e magari assumere persone di
Che che guidano e i mezzi oppure la priorità è far funzionare sviluppare questo questo settore
O il migliorare il rapporto con la clientela allora prendere dirigenti capaci su questi settori bisogna far funzionare meglio le risorse che ci sono
Per ragioni drammatica se non vado a prendere i dati ma
Pochi sanno che ogni mattina
Traumi circa un quarto degli autobus un terzo un quarto gli autobus non partono
Di quelli che dovrebbero partire motivo per cui spesso non arriva l'autobus che non è proprio partito e la ragione per cui non è partito e perché ne abbiamo una flotta di chi si
Negli ultimi anni soprattutto
Soprattutto con
L'Amministrazione Alemanno è aumentata di tre anni l'età media dei nostri autobus
è tre anni vuol dire che non li hanno sostituiti
Se il l'autobus dopo sei sette anni non è più in grado di garantire quell'efficienza
Che garantisce nei primi anni qui se non viene costantemente rinnovata la flotta poi c'è il fatto che non parte cioè di servizio c'è il problema e c'è a monte il cittadino che dice l'autobus non passa ma avevo io la macchina e qui diventa un enorme
Cane che si morde la coda come certa una certa gestione delle pedonalizzazioni nessuno mi toglierà mai
L'idea
Che ci sia un pensiero malefico a monte del fatto di fare male certe pedonalizzazioni e certe gestioni delle penalizzazioni proprio per dare l'impressione a Romano che non si possa penalizzare
Perché se io blocco tutti gli autobus che passano il giorno che chiude i fori
E uno non lo riesce attraversare in nessun modo non c'è alternativa dicono linea sospesa paiono diceva mania bello i fori chiuderli la domenica perché facciamo la passeggiata però come faremo durante la settimana che tutto sospeso che non si riesce attraversata che serve
Il salto con l'asta per attraversare questa realizzazione oppure sempre ripensando all'ottica degli spazi
Situazione del l'Ara Pacis poi uno può essere favorevole non favorevole a
All'opera attaccata favorevole non favore o contrario all'all'Ara Pacis in quanto opera
Però lì se voi vedete bene azzurre dell'Ara Pacis è stata creata questa
Area pedonale che ha creato un nuovo spazio una specie di piazza che notare una via ma sembra una piazza
Chi ha si muove quella zona vede quella pedonale completamente circondato da macchine perché tu le macchine passano dietro intorno cioè sulla lungotevere quindi tu
Hai l'impressione che ci sia questa piazza e nulla tutta circondata da auto dal tre cose e questa cosa secondo me accresce anche intellighenzia un'area pedonale inutile perché venire ma che ti passano di qua il lungotevere
Se forse poi vedi che il il modulo di uso e chiudo da sempre in senso io sono dieci anni quindici anni che ci sta
Sento l'invece in maniera
Unità avessi come era il Progetto pedonalizzato via di Ripetta tutta l'aria creato un grande spazio riaperto il modello di agosto aperto vicino l'Ara Pacis a bordo
Ed e comunicato un una nuova città una nuovo riappropriarsi gli spazi un nuovo progetto e non
L'Ara Pacis che piomba con la sua microarea pedonale vicino ma ripensiamo il tridente nel suo complesso come anche era il progetto che pone
Partito forse la stessa rapaci si Romanino avrebbero percepita come anche bello che in questa grande riscoperto del Mausoleo di Augusto del tridente di quest'area c'è anche l'idea di fare l'Ara Pacis
Ora spero di non aver urtato la la firma
La sensibilità e poi Monti anche laicismo
Qualcuno aveva permessa era l'unica cosa buona caro ministro Alemanno e non ha fatto però articoli le e giustizia tanto sappiamo che il problema è l'allarme sicurezza a Roma c'è è vero e reale e si chiama Gianni Alemanno CAT però il tema il tema è questo
Bisogna avere una cultura della sostenibilità
Ed è la gestione degli spazi che faccia in ci consenta
Di di prendere delle scelte che poi siano comprensibili e cittadini
E che i cittadini
Possano avvertirne tutte le utilità che venivano dette prima perché c'è un risparmio perché poi ne dava tutto discorsi in positivo se aprissimo discorsi negativo in termini di
Danni per la salute pubblica problemi economici costi energetici PM dieci situazioni questo tipo verrebbe ci verrebbe tre verrebbero le deve porsi però
Possiamo vincerla solo pur positivo secondo me questa battaglia
Prima di passare
A chiedervi la battuta proprio finale ultra sintetica
Devo fare un'altra che non è tanto una battuta è una confessione un'autodenuncia da quando gli ho chiesto dell'urban sprawl Ling nella pronunciato in modo un po'ma granito come l'ho pronunciato
La confessione l'autodenuncia questa nemmeno io avevo idea di cosa diavolo fosse
Ma il problema è proprio questo bisogna farsi capire e quindi tante
Formula e un po'esoteriche
Andrebbero declinate in modo diverso perché
Bisogna farsi capire dal dodicenne come dal novantenne altrimenti le cose di cui parliamo restano un qualcosa di esoterico che viaggia sospeso nell'aria
Allora proprio tre minuti perché poi dobbiamo dobbiamo chiudere avremmo già praticamente esaurito il tempo a nostra disposizione però c'è una domanda
Importante che voglio farvi anche se
Ho seminato poi sottotraccia questa cosa in tutta la trasmissione sin dall'inizio
Gli ascoltatori di radio radicale ma anche una buona parte dei cittadini romani per fortuna magari l'ha saputo dopo ma l'ha saputo né l'estate scorsa con
La campagna a Roma si muove abbiamo cercato di
Non solo di portare all'attenzione dei cittadini romani molti dei temi di cui abbiamo parlato in questa trasmissione
Ma abbiamo cercato proprio di non violentemente armarli nel senso di dire ci sono degli strumenti inutilizzati magari anche scacciati perché a volte manca regolamento attuativo Walter regolamento attuativo semmai fatto con i piedi
Eccetera però
A
Essere attivato in democrazia quindi voi dire ai cittadini in questo caso romani ma poi con il referendum nazionali lo abbiamo fatto e lo faremo rispetto a tutti i cittadini italiani Dio
In Costituzione c'è scritto che la sovranità appartiene al popolo e quindi
Esercita la e troviamo dei canali per e per esercitano sulle cose che sono
Più vicine alla vita di tutti i giorni tra l'altro allora Roma si muove è stata una grandissima occasione persa perché abbiamo fatto un mezzo miracolo senza soldi senza tv
E con poche persone abbiamo raccolto quarantaquattro mila delle cinquanta mila firme che erano le richieste siamo riusciti poi a fare
Successivamente a battere con le inserire soprattutto di radicali Roma di Riccardo Margheriti radicali italiani Mario Staderini a fare abbattere questo questa soglia ventinove mila e siamo ripartiti con una
Nuova campagna che ricco
Raccoglie il testimone di Roma si muove che si chiama Roma libera tutti e il sito è Roma libera tutti punto it in particolare in questo pacchetto di quesiti ce ne sono un paio che
Sono davvero molto sulle cose di cui abbiamo parlato oggi
Un quesito si intitola liberi dal traffico e si parla di potenziamento del trasporto pubblico incentivazione finanziamento il car sharing e trasformazione dei treni pendolari il linee metropolitane
Liberazione delle ZTL dal traffico privato e raddoppio delle zone pedonali e delle piste ciclabili
L'altro quesito che ci riguarda più direttamente liberi dal cemento
Dove si chiede l'approvazione di un piano straordinario per fermare il consumo di suolo la salvaguardia dell'agro romano e
L'aumento del verde pubblico a disposizione dei cittadini
Ora sicuramente ci sarà occasione almeno qui ma speriamo anche altrove di tornare a parlarne
Però su questo
Vorrei davvero sapere che ne pensate fermo restando che poi vi dovrete vedere un po'meglio acquisiti eccetera ma
Mi farebbe molto piacere se
Voi le stesse poteste voleste decidere di essere compagni di viaggio nelle prossime settimane ADI raccolta firme ciascuno poi
Dalla
Sua postazione di di lotta e di lavoro tra virgolette che è bene fare di questa roba che
Abbiamo messo in circolo di nuovo il su piazza perché
Se armiamo i cittadini se gli facciamo capire che possono decidere
E soprattutto se attraverso la campagna si riesce a fare opinione
Forse ci avviciniamo nemmeno di poco a quello
A ciò di cui abbiamo parlato oggi e comunque gli obiettivi che tutti vorremmo raggiungere allora lì rispondo subito anche
Come fondazione lo sviluppo sostenibile penso dico dire anche come gruppo di lavoro mobilità sostenibile degli stati generali della green economy si ti daremo una mano e vi daremo una mano perché un insediabili sia per l'alto
Sembra che tu hai I dava alla fine della trasmissione I condensato nel referendum quello che ci siamo detti
La trasmissione in realtà nazionale a fare dobbiamo cambiare le cose e moderna se sono azzeccati dove i temi che tu hai letto vanno messi appunto in una formula comprensibile al grande pubblico perché sedici volete voi ma sto Holinger magari chiamo la polizia
Erano direttamente qualcosa in testa però mi sembrava stabilizzato l'alto complimenti anche per il per il nome perché siamo in un'era di comunicazione
Per cui il messaggio le decisioni leggevo da qualche parte che le decisioni dei cittadini anche politiche vengono prese in un lasso di tempo dai due ai sette secondi decisioni su chi votare o o o su che cosa scegliere per cui dei problemi di questa fase ascoltiamo messi considerando i data dottrinale segreta ecco esegue troppo per cui se tu fai un referendum anche fatto bene vecchio ma non gli dai un volano di comunicazione come Roma libero ed ultimo comma si muove
Mi piaceva moltissimo
Hai poche chance invece mi sembra molto molto azzeccata
La scelta di ridicolo chiederemo una mano non ha diciamo all'iniziativa perché è esattamente quello che noi chiediamo quello su cui noi stiamo
Lavorando e per chiudere diciamo il mio il giro di tavolo dal mio punto di vista dico io ho vissuto per tre anni a Parigi vissuto e lavorato per tre anni a Parigi ed ero contentissimo di andar di non aderire l'auto
Se mi avessero regalato un'auto io l'avrei lui legale anzi fosse venduta così ci guadagniamo così
Ma parlo il perché e stavo benissimo senza Aldo devo felicissimo di una città del genere ma
Mi mancava Lomazzo emendamenti per la bellezza della città per la simpatia della gente per il clima e quindi il legame con il passato
Chi che sia in questa vita ora se noi attraverso queste iniziative come diceva prima Walter Tocci riusciamo a far riscoprire Roma i romani
Perché dire Roma Lido adottivo Massimo e vuol dire noi singoli dobbiamo cominciare a cambiare io vedo che il calzolaio sotto casa mia
Ha comprato una bicicletta pieghevole a pedalata assistita che quando passo me la fa vedere come se fosse il suo gioiello principale ed è contentissimo di a tornare a casa con la bicicletta viene ora pedata assistita
Che cosa che utili per cinque sei anni fa sarebbe stata una cosa impensabile cioè siamo in un momento di cambiamento reale allora questa iniziativa io spero che abbia la funzione di mettere sul piatto
Del prossimo Sindaco sul tavolo anzi perché piatto sembra che già foga attendiamo il terreno che avevo espresso nella lettera che io ritengo
Per evidenti motivi gastronomici mi piace più questa mera fama
Sul tavolo del prossimo Sindaco da prossima Giunta
Cui questi punti soprattutto fargli capire che i cittadini lo vogliono e che si perde un'occasione fondamentale se non si realizza anche politica se non si realizzano queste
Queste questo che chiedeva di essere tranquilli daremo una mano nel nostro piccolo come fondazione vediamo cosa succede magari i tempi sono ci sa non c'è un tempo in cui questa campagna si svilupperà nostalgia come come ci organizziamo prima possibile ok
Prima possibile comunque ora siamo veramente in pochi in chiusura insieme abbiamo tempo giusto di due battute molto sintetiche e e quindi condense su tutte le informazioni rimandato al sito Roma libera tutti punto it ma
Ci risentiamo da subitissimo
Ciuffini
Ma lì per quello che ho detto prima i due referendum per me dovrebbero essere uno solo
E secondo me è molto importante che questo tipo di
Iniziative
Passino attraverso la formazione di un soggetto politico cioè basta con la mobilità conto una tecnico comune cosa di cui se ne parla prima della campagna elettorale
Caso
Firmo i referendum però direi facciamo qualcosa di più nel senso che
è proprio un grande momento di costruzione di un mio devo dire la cosa più bella l'intervento di Walter Tocci che neanche colpito nella sua
Dalla dei complimenti no no ma anche un solo euro di interventi c'è qualcosa di bello nel vedere una persona è stata protagonista di una grande stagione i cambiamenti la città
Comunque anche
Dare il senso e sono e più giovani candidati a queste primario trentun anni lavoro quelle delibere però di una volontà di mette in campo una nuova generazione con delle nuove idee che governi questa città verso nuovi cambiamenti io credo che sia proprio questo il momento
E credo anche che si debba fare una grande alleanza nella città al di là dei partiti delle storie
Su questi temi quindi la mia speranza si parlava del soggetto politico
Io spero che questo diventi il tema politico della prossima campagna elettorale i tanti soggetti politici io mi candido Presidente il Primo Municipio faccio una piccola comunicazioni sette aprile
Che chi vuole può partecipare alle primarie di centrosinistra e può potare scegliere Canio Sindaco c'è lirica neo Presidente nel suo Municipio
Questa è un'opportunità che da il centrosinistra però dovrò fare un cantiere per un programma un progetto in questa città io mi auguro che quei due punti al di là di una raccolta firme dei radicali di soggetti che sono vicine radicali possa essere
Due punti fondamentali del programma con cui chi è stato opposizione politica e culturale alla gestione di questa destra
Dell'Amministrazione Alemanno si candida a governare i prossimi cinquant'anni di Roma per governo per portare romantico ricorsi cinquant'anni abbia questi de ambiziose e la mobilità sempre lo sostenibile forse il primo punto
Grazie come sapete noi radicali siamo da sempre gli atti fattori dei referendum quindi la democrazia diretta il partito della doppia tessera nel senso che per noi nello Statuto abbiamo
Un articolo che dice chiunque può iscriversi pure se altre ottanta tessere saggia allo nero verde tre Samp sei sessi e quant'altro
C'è proprio la nostra trans spartiti sita oltre che transnazionalità
E e quindi
E e un'altra cosa l'ultimissima non siamo mai stati per l'unione delle forze laiche che
Storicamente una sola in questo Paese in tanti hanno provato a farla ma siccome sarebbe stata l'unione di tante teneva non è mai riuscita noi siamo per l'Unione laica delle forze
Unione Lega delle forze che vuol dire c'è un obiettivo condiviso
Quale che sia la storia politica ma anche le opzioni politico elettorali di provenienza di destinazione su quell'obiettivo ci si unisce quindi lo studio i referendum ma sono anche uno strumento che renda proprio possibile l'unione laica delle forze non ti voglio mettere un timbro ma c'è un una cosa che condividiamo che vogliamo realizzare e ci si mette insieme per realizzarla
Io voglio ringraziare davvero tantissimo tutti voi per aver partecipato a questa sorta di numero zero di
Di dire in Park Corner torneremo sicuramente presto a sviluppare questi
Temi ringrazio moltissimo radio radicale il direttore Paolo Martini per averci dato questa possibilità e voglio ringraziare in calcio d'angolo la dottoressa Alessandra Bellù modesti
Senza la quale avrei avuto qualche problema in più a mettere in piedi la puntata grazie davvero grazie ad un'azione avete tutti